Garanzie, Apple pagherà il ritardo

Fino al 10 novembre la Mela non ha rispettato le decisioni dell'Antitrust. Per questo pagherà 200mila euro di multa

Roma – È ormai chiuso il procedimento di inottemperanza avviato nello scorso giugno dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) contro un gruppo di tre società controllate da Apple. Dal 10 novembre il gigante di Cupertino si è finalmente adeguato alle norme previste dal codice del consumo nel Belpaese, riconoscendo i diritti dei consumatori tricolore sulla garanzia legale di conformità . Ma questo non basterà per evitare altre sanzioni.

I vertici di AGCM hanno dunque comminato una sanzione pari a 200mila euro , per il periodo – dal 28 marzo al 10 novembre 2012 – in cui la Mela “non ha sostanzialmente tenuto conto del precedente provvedimento dell’Autorità”. Alla fine del 2011 i rivenditori come Apple Sales International erano stati obbligati a modificare entro tre mesi le confezioni di vendita dei servizi AppleCare Protection Plan , “inserendo l’indicazione sulla esistenza e durata biennale della garanzia di conformità”.

Al termine della sua istruttoria l’antitrust ha preso atto “che le nuove misure presentate e adottate da Apple a partire dal 10 novembre riconoscono i diritti dei consumatori sulla garanzia legale di conformità, fornendo loro informazioni chiare e non ambigue e, in buona parte, predominanti rispetto alle informazioni sulla garanzia convenzionale e sui servizi aggiuntivi a pagamento”.

Dalle modifiche apportate risulta “sufficientemente chiarito quale sia il contenuto aggiuntivo del servizio Apple Protection Plan (APP) rispetto ai diritti derivanti dalla garanzia legale. È stata inoltre cambiata la confezione dell’ Apple Protection Plan , eliminando ogni dicitura e grafico relativo alla durata della garanzia convenzionale e Apple ha anche deciso di interrompere la distribuzione di tale prodotto attraverso il canale retail, mantenendo la vendita solo online attraverso il sito internet apple.com “.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nome e cognome scrive:
    Darwin Award
    al di la del fatto che l'autoscatto esiste da sempre. Però se questo obrobrio si è preso un posto nella "IF Design Talents 2012" mi chiedo se questa classifica non sia una raccolta del peggio concepito quest'anno
Chiudi i commenti