Gartner: nel desktop Linux non conviene

A ridosso di un'indagine finanziata da Microsoft, Gartner ha divulgato le conclusioni di un nuovo studio in cui afferma che nel segmento desktop aziendale la migrazione da Windows a Linux non è quasi mai conveniente


Roma – Mentre ancora si dibatte sulla recente indagine di Giga Research sponsorizzata da Microsoft e relativa ai costi di Linux e Windows nello sviluppo di applicazioni per il Web, Gartner ha pubblicato uno studio che fornisce conclusioni analoghe ma, questa volta, applicate al settore dei PC desktop aziendali.

Nel rapporto del Gartner si sostiene che sebbene sia vero che rispetto a Windows Linux può essere giudicato una scelta economica in diversi settori del mercato server, nel segmento desktop perde su quasi tutti i fronti.

Gartner afferma che le aziende possono trovare conveniente passare a Linux solo nel caso in cui debbano aggiornare PC client con vecchie versioni di Windows, come 3.x e 95. Nel caso in cui utilizzino invece Windows 2000 o Windows XP, la migrazione a Linux si rivelerebbe, secondo la nota società di analisi, una mossa controproducente in termini economici. La ragione starebbe nel fatto che le ultime versioni di Windows, quelle che hanno ereditato l’architettura NT delle versioni server, sono considerate dal Gartner “generalmente più stabili di Windows 95” e, di conseguenza, meno costose nel medio e lungo periodo.

David Smith, vice president del Gartner, ha aggiunto che nel segmento dei server, soprattutto quelli su cui girano singole applicazioni come mailserver e webserver, la migrazione da Windows a Linux è relativamente facile e poco onerosa; in un ambiente desktop, invece, le difficoltà e i costi potrebbero essere assai maggiori, e questo sostanzialmente a causa della necessità di “rimpiazzare o riscrivere tutte le applicazioni che girano su Windows”.

Dietro le critiche di alcuni sostenitori del Pinguino, Gartner ha insistito sul fatto che, a differenza dell’indagine di Giga, il suo studio non è stato finanziato da Microsoft.

“E’ del tutto logico – ha detto Michael Silver, vice president e direttore delle ricerche di Gartner – che vi siano situazioni in cui l’uso di Linux ha senso e altre dove non ne ha. Le aziende tentano spesso di prendere decisioni applicabili ad ogni condizione, ma questo non sempre ha senso”.

Proprio ieri il noto osservatorio dei Webserver Netcraft ha pubblicato un nuovo rapporto in cui afferma che il numero dei server attivi su cui gira Windows 2003 sono cresciuti del 109% rispetto a luglio, arrivando così ad un totale di 185.000.

Comparando i siti su cui gira Windows 2003 con i sistemi operativi che quegli stessi siti facevano girare nel gennaio del 2003 risulta, secondo Netcraft, che il 42% di essi sono nuovi, il 49% provengono da Windows 2000, il 5% da Linux, l’1% da FreeBSD e un altro 1% da Solaris. Tradotto in cifre, circa 16.500 server su cui prima girava Linux sarebbero migrati, secondo l’osservatorio, al giovane sistema operativo server di Microsoft.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon benvenuti openari
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    nel mondo reale.



    alla fine tutti dal proprio lavoro
    vogliono

    estrarre degli utili, all'inizio va anche

    bene il proprio nome nella lista degli

    sviluppatori ma poi alla fine ci si stufa
    di

    andare in giro con il solito macchinino

    baracca o accontentarsi della prima cozza

    che apre le valve.



    e bello un mondo di fantasia di conoscenze

    condivise ma tutto questo e come un SO
    alla

    fine tutte le chiamate devono terminare
    sul

    nudo HW sottostante.



    Ma che cacchio volevi dire?'Ciao sono claster e questa è la mia pausa da visual basic':D
  • Anonimo scrive:
    Re: semplicemente bello!
    dovrebbe essere la patch jl per il 2.4, anch'io ho lo stesso problema sul portatilino (PIII), mettendo il 2.5.53 anno scorso funzionava meglio, ma non avevo il driver per il winmodem lucent.
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    - Scritto da: Anonimo
    cut

    Perche' nel frattempo tu non cominci a
    firmarti e non metti tutto quello che hai
    scritto su un sito web invece di sprecarlo
    qui ?Perchè lui è un troll e tu ci sei cascato :pPer la cronaca: trattasi di ex sviluppatore Gnome, uscito dal gruppo per cose del tipo 'non sono il capo assoluto' :pRicercare lo stesso topic su 'it.comp.os.dibattiti' per trovare risposte punto-punto tecniche.Ahimè, ad ogni release da qualche parte spunta.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il vero problema lentezza
    - Scritto da: Anonimo

    Come dici tu stesso dopo, il vero e unico
    problema è la quantità di ram, mangiata non
    tanto dai programmi quanto dalle librerie.Scusa, ma c'e' una contraddizione: se sono le librerie a consumare ram allora in complesso il sistema dovrebbe essere piu' snello, visto che le librerie sono condivise.
    Di versione in versione è stata migliorata,
    ma è sempre troppa, l'architettura X non ha
    colpa anche se molti (non dico tu) lo
    credono.Su questo sono pienamente daccordo: non credo che avere il network layer al posto di un'altro tipo di IPC su linux cambi qualcosa, anzi probabilmente (per Linux) questa e' la soluzione piu' efficente.Secondo me e' il modo asincrono e la mancanza di supporto da parte del kenel del preemptive e di altri trucchetti che sono stati introdotti nel linux 2.6. Inoltre attualmente c'e' un supporto piuttosto rozzo per i threads in linux che li rende piuttosto inutili dal punto di vista dell'efficenza.
  • Anonimo scrive:
    Re: lino desktopo solo un utopia
    possibile che ogni volta che leggo i forum di PI mi rovino il fegato? Guarda, i casi sono due:1. sei il solito troll che spara a zero su tutto quello che non sa usare (leggasi: tutto quello che non è la finestropoli di Bill).2. sei un lamer che non sa fare nulla più di clickare a caso, quindi non riesci ad usare Linux perché la tua intelligenza è poco più di un'ameba (in questo caso io mi vergognerei... discorsi come "mancano le qt, manca l'sdk di X". Ma ti rendi conto che pure mia mamma usa Linux come desktop? Io mi vergognerei se fossi in te! Sei peggio di mia mamma!).In entrambi i casi sono certo che il tanto amato windows che usi lo avrai senz'altro piratato :(
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio

    bravo troll hai provato ahahhahahahahahhahahatu non hai provato apt o dselect o synaptic, invece, sigh.
  • Anonimo scrive:
    Re: lino desktopo solo un utopia

    be onestamente voi oltre a preoccuparvi
    delle patch fallate bisogna stare attenti
    direttamente al sw che scaricate dai server
    linari visto che la back door e garantita.ROTFL. Sei un gran troll.
  • Anonimo scrive:
    Re: lino desktopo solo un utopia
    Ma che gentaglia c'e' in giro qui?
  • Anonimo scrive:
    Il vero problema lentezza

    Effettivamente uno dei difetti che molti
    rimproverano a Linux (intendo alle GUI di
    Linux) è una certa "gommosità", la
    peercezione di una minore prontezza ai
    comandi (parlo sempre di GUI, e di quelle
    più evolute, tipo Gnome o KDE)
    Premesso che uso Linux con piena
    soddisfazione (GUI compresa) devo ammettere
    che queste critiche non sono completamente
    infondate. Del resto - parlo da non
    programmatore - credo che si sia lavorato
    molto in questo senso nelle ultime versioni
    di X, ma non è facile coniugare raffinatezze
    grafiche (tipo puntatori animati e/o
    trasparenti e fonti nitidissimi) con la
    massima fluidità. Più che nella sostituzione
    di X con qualcos'altro, confido nel
    perfezionamento del codice.Come dici tu stesso dopo, il vero e unico problema è la quantità di ram, mangiata non tanto dai programmi quanto dalle librerie. Di versione in versione è stata migliorata, ma è sempre troppa, l'architettura X non ha colpa anche se molti (non dico tu) lo credono.
  • Anonimo scrive:
    Re: lino desktopo solo un utopia

    ma onestamenti i rallentamenti sono solo una
    prerogativa di linoROTFL, complimenti sei un gran troll.
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon benvenuti openari
    - Scritto da: Anonimo
    nel mondo reale.

    alla fine tutti dal proprio lavoro vogliono
    estrarre degli utili, all'inizio va anche
    bene il proprio nome nella lista degli
    sviluppatori ma poi alla fine ci si stufa di
    andare in giro con il solito macchinino
    baracca o accontentarsi della prima cozza
    che apre le valve.

    e bello un mondo di fantasia di conoscenze
    condivise ma tutto questo e come un SO alla
    fine tutte le chiamate devono terminare sul
    nudo HW sottostante.
    Ma che cacchio volevi dire?
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio
    - Scritto da: Anonimo

    bravo troll hai provato ahahhahahahahahhahaha

    quarda che un conto e leggere linuz magazeno
    un conto e farlo, ciao trollone0. aspettare che in sid sia disponibile1. aprire un terminale cliccando sull'icona a forma di terminale2. apt-get update && apt-get upgrade3. premere invioOra sei più contento?
  • Anonimo scrive:
    Re: darwin e gnome
    - Scritto da: Anonimo
    leggo che esiste anche una versione per
    darwin.
    quindi, se installo darwin (la versione open
    source di mac os x, senza interfaccia
    grafica) posso avere un mac con l'ultimo os
    della apple e desktop gnome???
    grazie della risposta.Ma certo! Perchè no? Darwin è un clone di unix. Devi mettere un server X però, per esempio XFree86 oppure la versione di apple, che però usa il window manager di apple per la gestione delle finestre quindi ti perdi cose come i virtual desktop.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene così!
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    GNU/Hurd è una ciofeca e dopo

    oltre 20 anni di sviluppo non è ancora a

    livello produzione.

    1) hurd non ha vent'anniScusa, non sono quello che ha postato prima, ma HURD ha sicuramente più di 10 anni, se non ne ha veramente 20. Non c'è speranza perchè come dici tu =

    2) hurd non ha tutti gli sviluppatori di
    linux e definirlo una ciofeca vuol dire non
    avere neanche avuto l'intelligenza di andare
    a guardare di che cosa si trattaVere entrambe le cose, ci vorrebbero più sviluppatori (il port a l4 risolverà molti problemi comunque)
    Ma perché la gente parla a vanvera?Spesso me lo chiedo anche io...
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    Beh, non è un problema insolubile. Basta

    fare le proprie patch. La mandrake ha
    fatto

    così da sempre per supermount.

    Allora, fare una patch comporta:
    - sviluppo e testing delle modifiche al
    kernel (cosa che in kernel space non è
    proprio una passeggiata)E lo comporta anche farla insieme al core team.
    - valutazione dei side-effects sul resto del
    kernelE lo comporta anche farla insieme al core team.
    - rivalutazione delle modifiche apportate
    alle nuove versioni del kernel e adeguamento
    della patchE lo comporta anche farla insieme al core team, cosa credi che siano loro i mantainer di tutti i branch?
    - a questo si deve aggiungere il fatto che
    gli sviluppatori del kernel non essendo
    legati a supportare la patch, potrebbero in
    un futuro prendere decisioni tali da
    compromettere gravemente l'applicabilità
    della patch.
    Si, questo è già successo, ma è impossibile che non accada in qualunque progetto abbia un minimo di gestione centralizzata.
    Se fosse così semplice gestire le patch, non
    vedremmo molti dei manutentori di queste far
    richiesta di incorporarle nella linea di
    sviluppo principale.Si ma scusa, tu allora mi dici "ci vuole un altro kernel", ma in che modo questo dovrebbe risolvere la situazione? Sarà esattamente identica la cosa, a meno che tu non mi stia dicendo che ci vuole un kernel "da casa" e uno "da server". In ogni caso, un microkernel risolverebbe elegantemente il problema, sono d'accordo; però un microkernel per x86 ampiamente supportato sul lato hardware non esiste, bisognerebbe trovare un modo di inglobare i moduli del kernel di linux in userspace, e gli sviluppatori di hurd per esempio sono pesantemente contrari (proprio come gli sviluppatori di linux sono contrari all'incorporazione delle patch, e questo ti mostra che anche cambiare kernel lascia aperto il problema della gestione centralizzata).
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco una cosa....
    - Scritto da: Anonimo[cut]

    Uno potrebbe obiettare che gnome è gratuito,
    ma il punto non è la quantità di soldi che
    costa l'applicativo, ma la fetta di mercato
    che l'applicativo si guadagna con questo
    sistema sleale.Ha ragione Stallman ad insistere che il sistema operativo non si chiama Linux, ma GNU/Linux, per non ingenerare confusione. Non è (solo) gratuito, ma è LIBERO (http://www.gnu.org/).Vuoi crearti un desktop manager alternativo a Gnome e KDE? Puoi farlo, e se sarà con licenza GPL chiunque potrà installarlo ed usarlo liberamente. Prova invece a sostituire l'interfaccia di Winzoz poi mi sai dire. Se poi vuoi, puoi prendere i sorgenti di KDE e toglierci il browser, la calcolatrice, e metterci tue applicazioni superfighe. Se lo sono davvero, altri ti seguiranno e la tua versione prenderà piede. O puoi collaborare con KDE (o Gnome) e perfezionare le loro applicazioni, o crearne di nuove e utili.Il software libero nasce per diffondere libertà e conoscenza. Che poi ci vogliano soldi per vivere è vero, ma nel caso vanno cercati in modo alternativo (consulenza, installazione e manutenzione, etc.). Lo stesso non si può dire con Winzoz, ed il fatto che un'unica compagnia fornisca il SO "chiuso" e i software di produttività (Office) e di altro tipo è scandalosamente anticoncorrenziale. Mi ricordo che DR-DOS era nettamente migliore del MS-DOS, ma "stranamente" l'allora Windows 3.1 con il primo si impiantava... Anche il database Paradox della Borland aveva problemi in rete che, "stranamente", Access non aveva... mmmm...SalutiMarco
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco una cosa....
    - Scritto da: Anonimo


    ma Gnome non è un sistema operativo....

    Si lo sò ma verrà incluso nelle prossime
    release di Mandrake, Debian, ecc....

    Forse hai ragione il punto non è Gnome ma le
    distro di Linux.
    Ti sei risposto perfettamente da solo quando hai usato il plurale. Hai scritto "le distro".Non c'è "una" società che distribuisce Gnome, ma lo fanno "n" società o associazioni. Persino Microsoft, se solo volesse, potrebbe uscire con una sua versione di Linux con su Gnome, KDE o quello che vuoi. E ciascuna società può decidere se distribuire o meno Gnome o se distribuirlo modificato, personalizzato e quanto. Ecco perché non si può parlare di sistemi sleali.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: Uso KDE ma vorrei provare GNOME
    - Scritto da: Anonimo
    [cut]

    Vedo che la gente si lamenta della
    lentezza

    di X, ma io proprio non vedo il problema.
    Mi

    pare più veloce di windos sullo stesso

    computer.

    Sì e no, l'interfaccia di Windows non è
    velocissima perchè comprende tante cavolate
    inutili e perché la GDI di Windows non è mai
    stata particolarmente brillante, però
    proprio dal punto di vista del rendering 2D
    mi pare più veloce. Sto parlando proprio del
    rendering, non in generale del tempo di
    risposta del sistema, che dipende dalla
    quantità di memoria installata, dai processi
    in esecuzione ecc. (e da questo punto di
    vista Linux è più veloce, soprattutto se si
    usa un desktop leggero).


    Anche X però non è il massimo,
    l'architettura client/server introduce per
    forza di cose un overhead anche se dal lato
    pratico ha vantaggi indiscutibili. Proprio
    ora ho fatto l'esperimento in KDE di
    prendere una finestra e spostarla
    rapidamente sopra altre finestre del
    browser: il refresh era a scatti, cioe' si
    vedevano le finestre sotto che si
    riaggiornavano. Questo malgrado abbia una
    SVGA TNT2 e stia usando i driver NVIDIA per
    XFree. In Windows questo non mi succede.
    Effettivamente uno dei difetti che molti rimproverano a Linux (intendo alle GUI di Linux) è una certa "gommosità", la peercezione di una minore prontezza ai comandi (parlo sempre di GUI, e di quelle più evolute, tipo Gnome o KDE)Premesso che uso Linux con piena soddisfazione (GUI compresa) devo ammettere che queste critiche non sono completamente infondate. Del resto - parlo da non programmatore - credo che si sia lavorato molto in questo senso nelle ultime versioni di X, ma non è facile coniugare raffinatezze grafiche (tipo puntatori animati e/o trasparenti e fonti nitidissimi) con la massima fluidità. Più che nella sostituzione di X con qualcos'altro, confido nel perfezionamento del codice. D'altronde anche il kernel 2.6, almeno nelle aspettative, dovrebbe dare una mano in questo senso. Per coloro che si lamentano della lentezza do' un consiglio fuori dai denti: se volete usare le più recenti GUI di Linux con tutte le raffinatezze connesse (trasparenze, animazioni, ecc.), usate un PC discretamente potente (direi non troppo sotto il Ghz, di più è meglio) e soprattutto tanta RAM, non meno di 256MB; se ne usate di più non sarò io a criticarvi :-)Resta inteso che se si usano interfacce alternative (tipo xfce) o la riga di comando (come per i server) Linux funziona a meraviglia su PC molto più datati.Tutto quanto sopra IMHO.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon benvenuti openari
    nel mondo reale.alla fine tutti dal proprio lavoro vogliono estrarre degli utili, all'inizio va anche bene il proprio nome nella lista degli sviluppatori ma poi alla fine ci si stufa di andare in giro con il solito macchinino baracca o accontentarsi della prima cozza che apre le valve.e bello un mondo di fantasia di conoscenze condivise ma tutto questo e come un SO alla fine tutte le chiamate devono terminare sul nudo HW sottostante.
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio
    - Scritto da: Anonimo


    lino quanto tempo perso a renderti quello

    che non sei:

    Sei rimasto deluso perche' pensavi che Gnome
    2.4 potesse trasformarti dalla scimmia
    ammaestrata che sei in una persona pensante
    ?
    bravo vedo che anche tu te ne sei accorto scimmietalinara
  • Anonimo scrive:
    darwin e gnome
    leggo che esiste anche una versione per darwin.quindi, se installo darwin (la versione open source di mac os x, senza interfaccia grafica) posso avere un mac con l'ultimo os della apple e desktop gnome???grazie della risposta.
  • Anonimo scrive:
    Re: semplicemente bello!
    - Scritto da: Anonimo

    ho letto da qualche parte che la prossima
    RedHat non includerà il kernel 2.6che te frega? non stai mica lavorando con Windows, che per avere il desktop di XP devi fisicamente installare XP (oltre ad avere l'ultimo e piu' potente CPU in circolazone, visto quello che richiede quel SO per girare....).Qui stiamo parlando di LINUX, il SO piu' libero e aperto che ci sia in circolazione... per cui, se ti piace l'ultimo kernel uscito, te lo scarichi e installi, mantenendo tutto il resto (icone,directory,etc) esattamente come prima !!VIVA LINUX ! VIVA LA LIBERTA' !
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    - Scritto da: pikappa

    quello che dice il team di gnome è vero per almeno
    il 70% degli utenti di pc (tipo la classica
    segretaria)e infatti quelli gente li' (il 70-80 %) usa WINDOWS....ma quelli che passano a Linux lo fanno perche' sono mediamente PARECCHIO piu' esperti dell'utente medio e se ancora non conoscono bene Linux quando lo installlarlo, sono comunque molto DESIDEROSI di imparare ad usarlo e di SMANETTARCI SOPRA !!!Chi non ha voglia di SMANETTARE il proprio PC (tra cui la famosa segretaria di Voghera), si tiene Windows (95,98,...) e non si lamenta (tranne per i frequenti blue screen of death.....).
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco una cosa....
    - Scritto da: Anonimo
    Si lo sò ma verrà incluso nelle prossime
    release di Mandrake, Debian, ecc....Lo è già da anni, nelle versioni precedenti, solo che oltre lui ne hai anche altri... puoi scegliere... con win non hai scelta
  • FDG scrive:
    Re: Meglio pedalare!
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    E provare a cercare su Google?

    Ehi ragazzino, pedala, che ne hai ancora

    tanta di polvere da mangiare!

    Anche tu, a giudicare da come hai rispostoSi, aggiungici per andare a ...Ma che razza di gente che frequenta questo forum!
  • FDG scrive:
    Re: Bene così!
    - Scritto da: Anonimo
    GNU/Hurd è una ciofeca e dopo
    oltre 20 anni di sviluppo non è ancora a
    livello produzione.1) hurd non ha vent'anni2) hurd non ha tutti gli sviluppatori di linux e definirlo una ciofeca vuol dire non avere neanche avuto l'intelligenza di andare a guardare di che cosa si tratta3) in vent'anni hanno fatto ben altro, tra cui un sacco di "ciofeche" che si trovano in linux e grazie alle quali linux stesso esiste.Ma perché la gente parla a vanvera?
  • FDG scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: Anonimo
    Beh, non è un problema insolubile. Basta
    fare le proprie patch. La mandrake ha fatto
    così da sempre per supermount.Allora, fare una patch comporta:- sviluppo e testing delle modifiche al kernel (cosa che in kernel space non è proprio una passeggiata)- valutazione dei side-effects sul resto del kernel- rivalutazione delle modifiche apportate alle nuove versioni del kernel e adeguamento della patch- a questo si deve aggiungere il fatto che gli sviluppatori del kernel non essendo legati a supportare la patch, potrebbero in un futuro prendere decisioni tali da compromettere gravemente l'applicabilità della patch.Se fosse così semplice gestire le patch, non vedremmo molti dei manutentori di queste far richiesta di incorporarle nella linea di sviluppo principale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio pedalare!
    - Scritto da: Anonimo
    E provare a cercare su Google?
    Ehi ragazzino, pedala, che ne hai ancora
    tanta di polvere da mangiare!Anche tu, a giudicare da come hai risposto
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde
    Lo hai finito il gioco? E' giocabile? Lo distribuisci a gratisse?Mi piacerebbe vederlo.Grazie, ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Uso KDE ma vorrei provare GNOME

    Dal punto di vista tecnico le QT mi
    piacciono molto di più delle librerie di
    Gnome, perché sono completamente ad oggetti
    scritte in C++Le librerie di GNOME sono state scritte in C, ma sono completamente object-oriented, e implementano un sistema a oggetti manipolabile in run-time.Questa scelta non è stata casuale: in questo modo si è voluta rendere più semplice la creazione di wrapper in altri linguaggi di programmazione.Oggi, quindi, è possibile programmare applicazioni GTK/GNOME in C, C++, Perl, Python, C#...Il sistema di installazione di Red Hat, per esempio, è basato su GTK/GNOME, ed è scritto quasi completamente in Python.D'altra parte, il C++ non si presta a simili operazioni, dato che implementa un sistema a oggetti inaccessibile in run-time e difficilmente integrabile con i sistemi a oggetti forniti da altri linguaggi di programmazione. Ecco perchè non esistono binding in altri linguaggi delle liberie QT/KDE (o sono poco aggiornati o difficilmente utilizzabili).Alcuni link:http://www.daa.com.au/~james/software/pygtk/http://www.gtkmm.org/http://www.gtkperl.org/http://www.go-mono.com/gtk-sharp.html
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio pedalare!
    E provare a cercare su Google?Ehi ragazzino, pedala, che ne hai ancora tanta di polvere da mangiare!- Scritto da: Anonimo

    Scusate se mi intrometto e parlo da profano,
    in quanto da poco ho installato la Mandrake
    9.1 (e non sono nemmeno capace di collegarmi
    a internet), ma quali sono le differenze più
    importanti fra Gnome e Kde?. Qual'è il più
    intuitivo per un newbie?

  • SiN scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: SiN


    Infami!

    A me piace di più "Fresco".
    Il fatto è che è anche il nome di un mio gioco... :D...creato nel 2000
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    Perchè avrebbero dovuto cambiare kernel?

    Sperabilmente, l'utente non dovrebbe
    potersi

    accorgere della differenza...

    Dico Hurd perché visto da lontano mi sembra
    più indicato allo scopo (meno efficiente ma
    più facile da sviluppare e da adattare allo
    scopo). Ma potrebbe essere benissimo un
    altro kernel o un fork di linux.
    Ma ancora non ho capito qual'è il problema con linux (capisco, architetturalmente un microkernel sarebbe più interessante), nel senso, cos'ha che non va ora linux come kernel di un desktop?
  • FDG scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: SiN
    Infami!A me piace di più "Fresco".
    BTW... da quando?Credo a dicembre del 2001. Il dominio è stato cambiato più tardi.http://www.fresco.org
  • SiN scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    Ci sono decine di progetti aperti, puoi

    unirti a loro (es. berlin).

    Ha cambiato nome e si chiama fresco.Infami!BTW... da quando?
  • FDG scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: Anonimo
    Ci sono decine di progetti aperti, puoi
    unirti a loro (es. berlin).Ha cambiato nome e si chiama fresco.
  • FDG scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: Anonimo
    Perchè avrebbero dovuto cambiare kernel?
    Sperabilmente, l'utente non dovrebbe potersi
    accorgere della differenza...Dico Hurd perché visto da lontano mi sembra più indicato allo scopo (meno efficiente ma più facile da sviluppare e da adattare allo scopo). Ma potrebbe essere benissimo un altro kernel o un fork di linux.
    A parte che
    hurd non è ancora pronto, quindi la scelta è
    obbligata.Beh, anche ai tempi linux non era pronto. Tutto sta a lavorarci su.
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde

    l'unico vero problema è la lentezza di XFree
    caro... ma se vogliamo mantenere la
    possibilità di usare anche tra 30 anni fvwm
    o blackbox al posto di GNOME 5.2 o KDE 10.0
    è necessario mantenere questa separazione.
    qualcuno parlava di integrare parte di X nel
    kernel linux ma lo stesso Torvalds si è
    dichiarato apertamente contrarioMa quandomai è lento? Quandomai ti ha creato problemi sull'ergonomia questa presunta lentezza? Capisco che non è veloce come l'engine di quake3, ma non ci devi giocare, ci devi lavorare.In più questa fantomatica compatibilità con fvwm o blackbox, in realtà è la compatibilità con la rete, che X non perderà mai (per fortuna, a me capita spesso di aver bisogno di un client in più e lo metto su col primo computer che passa, una knoppix e gdm dall'altra parte, senza dover installare ogni volta un sistema personalizzato).


    Per fare un sistema user friendly
    avrebbero

    fatto meglio a partire da qualcos'altro.
    Ci sono decine di progetti aperti, puoi unirti a loro (es. berlin).
  • FDG scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: Anonimo
    e poi prova a dire la stessa frase ad un
    progettatore di sistemi operativi: il minimo
    che fa è sputarti in faccia!Stai scherzando? Il software si progetta in funzione dell'applicazione per cui verrà utilizzato, non il contrario. Vatti a leggere i documenti sui primi sistemi Xerox. E poi secondo te la prelazionabilità del kernel a che serve? A renderlo più efficiente e a semplificarne lo sviluppo o a dare all'utente un'interfaccia più fluida? Quando parlo di snaturare parlo proprio di questo.Senza offesa, ma secondo me non hai capito granché del problema.
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio
    - Scritto da: Anonimo
    Per gli utenti Slackware che non volessero
    ricompilare Perchè ce ne sono ancora ^_____________^Chiarisco che vuol essere un complimento ai tenaci slackusers
  • Anonimo scrive:
    MAC NONCAPENTE DETECTED
    ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene così!

    Dai Macuser, usiamo l'ironia, non serve
    proprio incazzarsi.Non serve neanche essere pieni di se. E prima di rispondere rileggi il secondo post di questo articolo, e quelli conseguenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco una cosa....
    - Scritto da: Anonimo
    Una delle accuse più pesanti a carico di
    Microsoft è la presenza di software
    applicativo dentro i sui SO.

    Praticamente con la scusa di venderti un SO
    ti includeva un Internet Browser, una
    calcolatrice, un software di messaging, e
    questo è lesivo della concorrenza. Tutto
    giusto.

    Ora però, se dentro gnome ci sono:ma Gnome non è un sistema operativo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco una cosa....

      ma Gnome non è un sistema operativo....Si lo sò ma verrà incluso nelle prossime release di Mandrake, Debian, ecc....Forse hai ragione il punto non è Gnome ma le distro di Linux.
  • Anonimo scrive:
    Non capisco una cosa....
    Una delle accuse più pesanti a carico di Microsoft è la presenza di software applicativo dentro i sui SO. Praticamente con la scusa di venderti un SO ti includeva un Internet Browser, una calcolatrice, un software di messaging, e questo è lesivo della concorrenza. Tutto giusto.Ora però, se dentro gnome ci sono:un software per masterizzare, un software per la messaggiastica, un Internet browser, non dovrebbe essere allo stesso livello di Microsoft?Uno potrebbe obiettare che gnome è gratuito, ma il punto non è la quantità di soldi che costa l'applicativo, ma la fetta di mercato che l'applicativo si guadagna con questo sistema sleale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco una cosa....
      - Scritto da: Anonimo
      Ora però, se dentro gnome ci sono:
      un software per masterizzare, un software
      per la messaggiastica, un Internet browser,
      non dovrebbe essere allo stesso livello di
      Microsoft?Microsoft ha abusato della sua posizione dominante nel mercato.
      Uno potrebbe obiettare che gnome è gratuito,
      ma il punto non è la quantità di soldi che
      costa l'applicativo, ma la fetta di mercato
      che l'applicativo si guadagna con questo
      sistema sleale.Se credi veramente a quello che dici, intenta una causa milionaria contro la Gnome Corporation :-)Prima pero' ti do' un indizio: "rpm -e ..."
  • Sem scrive:
    Re: Bene così!
    - Scritto da: Anonimo


    A me piace ballare con la donna più bella

    della festa, fare il bagno con quella che

    tutti si lumano (quella a cui non casca

    niente per capirci) e mi va che stia con
    me

    il più esclusivamente possibile. Tu no?

    Come faccio a dare torto ad un post che
    inizia cosi'???
    :-)


    Purtroppo funziona solo su un Mac.

    Eeeh lo so. E' veramente scocciante
    doversi

    piegare a questo sopruso. Non dirmi
    niente,

    addirittura io ci soffro da morire. La mia

    libertà di scelta così castrata,
    violentata,

    annullata!

    Mitico Miticooooooooo!!!!!!!
    :-)

    micMeno male che le mie paturnie notturne fanno bene a qualcuno (apple)Dai Macuser, usiamo l'ironia, non serve proprio incazzarsi.E ricordiamoci anche noi di questa frase di Epitteto: "Dio ci ha dato due orecchie, ma soltanto una bocca, proprio per ascoltare il doppio e parlare la metà".
  • Anonimo scrive:
    Re: Uso KDE ma vorrei provare GNOME
    Anche GTK+ è ad oggetti, anche se è in C. Vedo che la gente si lamenta della lentezza di X, ma io proprio non vedo il problema. Mi pare più veloce di windos sullo stesso computer.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uso KDE ma vorrei provare GNOME
      - Scritto da: Anonimo
      Anche GTK+ è ad oggetti, anche se è in C.Sì è proprio questo che non mi piace, visto che ormai si usa C++ per fare (quasi) tutto.
      Vedo che la gente si lamenta della lentezza
      di X, ma io proprio non vedo il problema. Mi
      pare più veloce di windos sullo stesso
      computer.Sì e no, l'interfaccia di Windows non è velocissima perchè comprende tante cavolate inutili e perché la GDI di Windows non è mai stata particolarmente brillante, però proprio dal punto di vista del rendering 2D mi pare più veloce. Sto parlando proprio del rendering, non in generale del tempo di risposta del sistema, che dipende dalla quantità di memoria installata, dai processi in esecuzione ecc. (e da questo punto di vista Linux è più veloce, soprattutto se si usa un desktop leggero).Anche X però non è il massimo, l'architettura client/server introduce per forza di cose un overhead anche se dal lato pratico ha vantaggi indiscutibili. Proprio ora ho fatto l'esperimento in KDE di prendere una finestra e spostarla rapidamente sopra altre finestre del browser: il refresh era a scatti, cioe' si vedevano le finestre sotto che si riaggiornavano. Questo malgrado abbia una SVGA TNT2 e stia usando i driver NVIDIA per XFree. In Windows questo non mi succede.P.S.: no flames please!
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene così!

    A me piace ballare con la donna più bella
    della festa, fare il bagno con quella che
    tutti si lumano (quella a cui non casca
    niente per capirci) e mi va che stia con me
    il più esclusivamente possibile. Tu no?Come faccio a dare torto ad un post che inizia cosi'???:-)
    Purtroppo funziona solo su un Mac.
    Eeeh lo so. E' veramente scocciante doversi
    piegare a questo sopruso. Non dirmi niente,
    addirittura io ci soffro da morire. La mia
    libertà di scelta così castrata, violentata,
    annullata!Mitico Miticooooooooo!!!!!!!:-)mic
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon

    Poi è chiaro che l'interesse di chi
    paga...deve essere ascoltato. Ma,
    sinceramente, non credo che questo sia male.
    In fondo più Gnome si installano, più Linux
    girano sotto di lui...Il problema è appunto che non avendo lasciato una scelta al poweruser, molti poweruser sono stati costretti a tornare a fvwm e afterstep. Quindi molti gnome vengono disinstallati. Bastava accontentare entrambi, lasciando le scelte "complesse" apribili solo con editing di file testuali, per esempio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde

    Ora, nel tentativo di avvicinare linux ad un
    certo tipo di utenza, rischiano di
    snaturarne le caratteristiche. Avrebbero
    fatto meglio a usare un altro kernel, ad
    esempio Hurd, e a costriurci su un sistema
    operativo disegnato intorno all'interfaccia.Perchè avrebbero dovuto cambiare kernel? Sperabilmente, l'utente non dovrebbe potersi accorgere della differenza... A parte che hurd non è ancora pronto, quindi la scelta è obbligata.
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde

    lentezza, ottimizzazioni, compatibilità...
    già il fatto che esistano due librerie (qt e
    Gtk) è un ostacolo...
    dovrebbe essere tutto più unificato IMHO...Le librerie unificate si, ma per il resto non capisco che problemi da X. Porta un esempio!
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde
    Scusate se mi intrometto e parlo da profano, in quanto da poco ho installato la Mandrake 9.1 (e non sono nemmeno capace di collegarmi a internet), ma quali sono le differenze più importanti fra Gnome e Kde?. Qual'è il più intuitivo per un newbie?
  • Anonimo scrive:
    come farò...
    ... ad abbandonare il mio 'amore' Gnome 1.4 ? :'(lo uso ancora oggi, è bello stabile, funzionale... ok,ok, qualche problemino c'è, (nautilus richiede vari secondi per essere avviato), ma non ce la faccio a staccarmici.
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    l'aspetto estetico conta ma il problemi

    delle GUI di linux sono le librerie

    preistoriche che ci girano sotto purtroppo

    :(

    Non so se si tratta di librerie
    preistoriche, ma concordo sul fatto che i
    problemi di utilizzabilità di linux stiano
    più in ciò che c'è sotto.l'unico vero problema è la lentezza di XFree caro... ma se vogliamo mantenere la possibilità di usare anche tra 30 anni fvwm o blackbox al posto di GNOME 5.2 o KDE 10.0 è necessario mantenere questa separazione. qualcuno parlava di integrare parte di X nel kernel linux ma lo stesso Torvalds si è dichiarato apertamente contrario
    Per fare un sistema user friendly avrebbero
    fatto meglio a partire da qualcos'altro.ma linux non è nato per essere user-friendly. e non è nato nemmeno per essere commercializzato. questo ancora non l'ha capito nessuno?
    Ora, nel tentativo di avvicinare linux ad un
    certo tipo di utenza, rischiano di
    snaturarne le caratteristiche.vale a dire? io enlightenment lo avvio sempre, se ne ho voglia, e ciò non toglie che le novità di GNOME 2.4 mi piacciano parecchio (almeno sulla carta, non l'ho ancora provato)... e mio fratello continua ad usare KDE perché lo preferisce. se permetti per tutti noi questo è un vantaggio!
    Avrebbero
    fatto meglio a usare un altro kernel, ad
    esempio Hurd, e a costriurci su un sistema
    operativo disegnato intorno all'interfaccia.ma che ***** dici? e poi parli di non snaturare?e poi prova a dire la stessa frase ad un progettatore di sistemi operativi: il minimo che fa è sputarti in faccia!
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde

    lentezza, ottimizzazioni, compatibilità...

    già il fatto che esistano due librerie (qt e
    Gtk) è un ostacolo...
    dovrebbe essere tutto più unificato IMHO...Il problema non è tanto la presenza di due, tre o dieci librerie, quanto la mancanza di standard comuni (p. es. per i temi). Anche su altri sistemi operativi si possono usare diverse librerie per creare applicazioni, ma l'utente non si accorge della loro presenza semplicemente perchè l'aspetto grafico e il comportamento delle applicazioni finali sono simili.A questo problema, comunque, si sta (lentamente) rimediando, con progetti come Freedesktop: http://www.freedesktop.org/
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: Anonimo

    Al di là delle GUI, sono QT e GTK che

    sarebbero da "rivedere" come del resto
    tutto

    Xfree...

    Cioè?


    l'aspetto estetico conta ma il problemi

    delle GUI di linux sono le librerie

    preistoriche che ci girano sotto purtroppo

    :(

    Cioè?lentezza, ottimizzazioni, compatibilità...già il fatto che esistano due librerie (qt e Gtk) è un ostacolo...dovrebbe essere tutto più unificato IMHO...
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    - Scritto da: Anonimo
    Soprattutto se si parla si software libero,
    chiunque è libero di avere la propria
    opinione.

    .....
    La mia opinione è che Gnome è un buon
    progetto con tante features interessanti....
    Ha probabilmente una cattiva gestione che
    non riesce a sanare i contrasti di opinione
    interni e questo è grave...
    Comunque la "superbia del guru" è uno dei
    motivi per il quale linux non "sfonda" fra
    le masse.....
    Ah, se tutti leggessero un po' di più
    l'Advocacy-HOWTO....Ho cominciato ad usare Linux nel '99 e, allora non c'era molta differenza (nelle funzionalità per l'utente finale "classico") tra Gnome e KDE. Ho scelto KDE più per simpatia che per le opzioni disponibili (gnome non girava bene sulla mia macchina).I responsabili del progetto Gnome stanno semplicemente modificando il progetto per permettere che la gente "normale" (=utonti?; può darsi) lo scelga per alcune caratteristiche magari anche assolutamente controproducenti per la gente più esperta. Poi è chiaro che l'interesse di chi paga...deve essere ascoltato. Ma, sinceramente, non credo che questo sia male. In fondo più Gnome si installano, più Linux girano sotto di lui...Geo
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde

    Al di là delle GUI, sono QT e GTK che
    sarebbero da "rivedere" come del resto tutto
    Xfree...Cioè?
    l'aspetto estetico conta ma il problemi
    delle GUI di linux sono le librerie
    preistoriche che ci girano sotto purtroppo
    :(Cioè?
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: Anonimo
    imhoAnche io preferisco KDE, ma non cè il meglio assoluto... credo sia questione di esigenze :)Al di là delle GUI, sono QT e GTK che sarebbero da "rivedere" come del resto tutto Xfree...l'aspetto estetico conta ma il problemi delle GUI di linux sono le librerie preistoriche che ci girano sotto purtroppo :(
    • FDG scrive:
      Re: Meglio Kde
      - Scritto da: Anonimo
      l'aspetto estetico conta ma il problemi
      delle GUI di linux sono le librerie
      preistoriche che ci girano sotto purtroppo
      :(Non so se si tratta di librerie preistoriche, ma concordo sul fatto che i problemi di utilizzabilità di linux stiano più in ciò che c'è sotto.Per fare un sistema user friendly avrebbero fatto meglio a partire da qualcos'altro. Ora, nel tentativo di avvicinare linux ad un certo tipo di utenza, rischiano di snaturarne le caratteristiche. Avrebbero fatto meglio a usare un altro kernel, ad esempio Hurd, e a costriurci su un sistema operativo disegnato intorno all'interfaccia.
  • SiN scrive:
    Re: Meglio Kde
    - Scritto da: Anonimo
    imhoConcordo, anche se devodire che le nuove versioni mi piaccion meno delle vecchie
  • Anonimo scrive:
    Meglio Kde
    imho
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio
    Per gli utenti Slackware che non volessero ricompilare fra poco dovrebbe essere disponibile la nuova release di Gnome anche su http://www.dropline.net/gnome/
  • LaNberto scrive:
    Re: Bene così!
    Un Lucano!(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio
    aspettare nuove distro? Ma de che!Gnome 2.4 gira che è una bellezza sul mio laptop :Dcompilareoppure apt-get ?! ----
    per aggiornare funge anche con apt-get install gnome*oppure http://www.ximian.com/products/redcarpet/download.html
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio

    oh scusa, lo so' che di .net ne esiste uno
    solofalso: ne esistono _almeno_ due, uno dei quali realizzato dallo stesso Migual de Icaza, sviluppatore di Gnome. studia, che ti passa... :-/
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio
    vedi bimbo, almeno il problema non che se lo installi, ti apre qualche altro centinaio di falle in browser e posta elettronica, rallentando del 40% tutti processi di sistema.oh scusa, l'ho confuso con l'ultima patch di billy.e non e' neanche instabile e pieno di falle colossali...oh scusa, lo so' che di .net ne esiste uno solo
  • Anonimo scrive:
    Re: e come fo a sostituirlo al vecchio

    lino quanto tempo perso a renderti quello
    che non sei:Sei rimasto deluso perche' pensavi che Gnome 2.4 potesse trasformarti dalla scimmia ammaestrata che sei in una persona pensante ?
  • pikappa scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    - Scritto da: Anonimo
    sembra che i problemi di cui si parla siano
    principalmente (non dico totalmente)
    riguardanti il nautilus. In fondo è lui che
    fa fare le operazioni.
    Fra un po' esce velocity
    http://velocity,sourceforge.net più veloce,
    leggero e funzionale del transatlantico
    (altro che nautilus).
    Se non gli va bene galeon2 (ed ha ragione)
    c'è sempre lo spettacolare firebird (col
    quale non rimpiango il vecchio galeon1).

    Secondo me è tutto ok.Concordo pienamente (sebbene come browser preferisca epiphany) il fatto è che quello che dice il team di gnome è vero per almeno il 70% degli utenti di pc (tipo la classica segretaria), sinceramente io la trovo una buona cosa questa semplificazione in favore di una maggiore produttività (nel senso che se devi stare 12 al pc non ne perdi 8 per configurare il DE)
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    Soprattutto se si parla si software libero, chiunque è libero di avere la propria opinione.Mi pare però che "piangere" e basta non serva a niente, se veramente come sostieni tu la maggior parte degli sviluppatori se ne è andata, se ne dovrebbe essere andata anche la maggior parte delle conoscenze ed abilità; non vedo come mai questi sviluppatori non si siano già riuniti per fondare un nuovo progetto....In una grossa comunità di sviluppo i contrasti sono inevitabili, gli episodi di malcontento e dissenso sono stati probalimente gestiti male da quella che tu chiami l'elite ma che in buona sostanza è la "direzione" del progetto. ogni progetto DEVE avere un leader come Linus lo è per il kernel, tutti riconoscono la sua autorità e competenza e tutti lo ascoltano di buon grado.Certo, non tutti i progetti sono "democratici" come Debian che tiene le sue "elezioni" regolarmente...Mi dispiace deluderti ma condivido il senso delle frasi che tu attibuisci a Pennington, faccio il project manager nell'IT ed ho a che fare tutti i giorni con utentiutonti che purtroppo sono il 95%.. il resto sono persone più consapevoli (per fortuna !) ma è ovvio che occorre, all'inizio di un progetto, stabilire un target di utenza.... Ovvio che se vuoi far uscire Linux da una ristretta cerchia di utenti consapevoli, occorre fare un desktop da utonti. Il resto o si accontenta o passa a desktop più "trasparenti" e poi, che diamine, c'è sempre la buona vecchia e cara bash (per chi la sa usare).La mia opinione è che Gnome è un buon progetto con tante features interessanti.... Ha probabilmente una cattiva gestione che non riesce a sanare i contrasti di opinione interni e questo è grave...Comunque la "superbia del guru" è uno dei motivi per il quale linux non "sfonda" fra le masse.....Ah, se tutti leggessero un po' di più l'Advocacy-HOWTO....
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene così!

    E poi usare e difendere un prodotto scadenteadesso da *è peggio di aqua* siamo passati direttamente a *è scadente*
    solo perché è free è un atteggiamento ottuso
    che non fa bene alla qualità e allo sviluppo
    del software libero Infatti non l'ho difeso *solo perchè è free*.
    Ti vorrei inoltre ricordare che Linus
    Torvalds ha deciso di usare un software
    proprietario (BitKeeper) per il mantenimento
    del kernel, rifiutandosi di utilizzare sw
    free ma di qualità più scadente.*E cosa c'entra*?
    Non rispondermi che infatti tu stai con RMS
    (quel pallone gonfiato è ancora lì ad
    aspettare le scuse de team KDE?) e non con
    Linus: dimostreresti solo di essere ottusoAdesso addirittura hai compiuto una approfondita analisi della mia personalità, della mia filosofia, del mio seguire RMS, ma prendi le anfetamine o sei così attivo normalmente?
    come RMS è ottuso (oltre ad avere una scarsa
    cura dell'igiene personale).
    Non fosse per il saggio e pragmatico Linus
    la FSF non avrebbe ancora un sistema
    operativo.GNU/BSD non l'hai mai sentito nominare?E bada che con quest *non* dico assolutamente che linux non mi piaccia, anzi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene così!
    - Scritto da: FDG
    Anche io rimango convinto della superiorità
    di OSX come desktopConfermo!
    Tant'è che OSX, pur
    essendo uno Unix, non fa molte cose come le
    fa uno Unix "normale" (non esistono i fork
    dei file, ma chi ha mai visto uno unix in
    cui gli eseguibili non vanno in una
    directory "bin" ma in un "bundle" che
    l'utente può piazzare dove gli pare e
    piace?).Smentisco in parte: questo è vero per le applicazioni Carbon e Cocoa ma i porting dei software Unix tout-court sono trattati come in qualsiasi altro Unix (anche se per non fare confusione il software Unix installato via Fink va in /sw/...).Il bello è che Mac OS X (che è in pratica l'ultima incarnazione del bellissimo Unix NextStep di Steve Jobs) è un piccolo miracolo che combina vari framework nello stesso sistema operativo, senza farti rinunciare a nulla: Unix è sempre lui (un BSD un po' eretico, con molte utilities GNU; con Panther forse bash diventerà la shell di default al posto di tcsh) e con X11 funzionano anche le applicazioni Unix grafiche (sullo stesso desktop e con clipboard comune a quelle native Mac), Cocoa arriva dritto dritto da NextStep, Carbon è il ponte tra i vecchi System di Apple e OS X, mentre OS 9 vive ancora in Classic.Il bello è che un utente può lavorare con il Finder e il mouse e non vedere il file-system Unix in nessun modo, oppure aprire una finestra di terminale e lavorare come farebbe con Linux, FreeBSD o Solaris (per citarne 3 a caso), con le stesse modalità, tools e applicazioni.Cosa volete di più dalla vita?
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene così!

    Nello studio ho un bel po di cose. Tutte le
    ho scelte per poter lavorare faticando si,
    ma non soffrendo. Anche qui anni e soldi, ma
    accidenti, ci sto bene.
    Sul monitor ho un'interfaccia Aqua e ti
    assicuro che come tutto il resto non mi
    stressa più di tanto ed a volte è persino
    rilassante in alcune sue particolarità.

    Purtroppo funziona solo su un Mac.
    Eeeh lo so. E *allora* *perchè* la consigli al posto di gnome?
  • FDG scrive:
    Re: ANTI-MAC TROLL DETECTED
    - Scritto da: Anonimo
    ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene così!
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Gnome è in assoluto il desktop più
    elegante

    e pulito in circolazione!

    Mai sentito parlare di Aqua?
    (apple)Su sourceforge non lo trovo, su freshmeat nemmeno... dove posso trovare la versione linux?
    • Sem scrive:
      Re: Bene così!
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo


      Gnome è in assoluto il desktop più

      elegante


      e pulito in circolazione!



      Mai sentito parlare di Aqua?

      (apple)

      Su sourceforge non lo trovo, su freshmeat
      nemmeno... dove posso trovare la versione
      linux?A me piace ballare con la donna più bella della festa, fare il bagno con quella che tutti si lumano (quella a cui non casca niente per capirci) e mi va che stia con me il più esclusivamente possibile. Tu no?A me piace avere una macchina che vada bene e che sia anche piacevole e gradita alla mia compagna (e come no). Poi deve essere di rappresentanza per i clienti, naturalmente, e quella che mi hanno invidiato di più (una pallas tenuta da DIO) è anche quella che mi ha dato le maggiori soddisfazioni in tutti i sensi (ci siamo capiti?)Poi anche la casa non mi piace certo dozzinale e l'ho fatta a mia misura, in ogni stanza, bagno e cucina. Ci ho impiegato anni, ma è proprio quel che volevo.Nello studio ho un bel po di cose. Tutte le ho scelte per poter lavorare faticando si, ma non soffrendo. Anche qui anni e soldi, ma accidenti, ci sto bene.Sul monitor ho un'interfaccia Aqua e ti assicuro che come tutto il resto non mi stressa più di tanto ed a volte è persino rilassante in alcune sue particolarità.Purtroppo funziona solo su un Mac.Eeeh lo so. E' veramente scocciante doversi piegare a questo sopruso. Non dirmi niente, addirittura io ci soffro da morire. La mia libertà di scelta così castrata, violentata, annullata!Sai consigliarmi un bravo smanettone che riesca a farne una copia che giri su un PC con linux. Guarda, i soldi non mi mancano, l'avrai capito no? E poi ho sentito che è tutta una bufala che OSX sia un Unix. Solo l'interfaccia copre uno squallido emulatore e perciò, se lo trovi, io lo pago bene quello che mi farà rilassare con Aqua che però deve girare su Linux, altrimenti la donna, il cliente, gli amici ... insomma tutti mi continueranno a tratteranno da ?diverso? e questo neo del computer proprio non mi va.E' linux alla moda oggi ... però non mi posso permettere di stressarmi altrimenti i soldi come faccio a continuare a farli?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene così!
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo


      Gnome è in assoluto il desktop più

      elegante


      e pulito in circolazione!



      Mai sentito parlare di Aqua?

      (apple)

      Su sourceforge non lo trovo, su freshmeat
      nemmeno... dove posso trovare la versione
      linux?Sei fuori tema: infatti il post iniziale diceva "in assoluto il desktop più pulito in circolazione"... capisci l'italiano??? "in assoluto" vuol dire proprio "in assoluto", altrimenti ci sarebbe stato scritto "tra i desktop free".E poi usare e difendere un prodotto scadente solo perché è free è un atteggiamento ottuso che non fa bene alla qualità e allo sviluppo del software libero (che IMHO deve avere ambizioni più alte). I modelli a cui ispirarsi devono essere i migliori "in assoluto".Ti vorrei inoltre ricordare che Linus Torvalds ha deciso di usare un software proprietario (BitKeeper) per il mantenimento del kernel, rifiutandosi di utilizzare sw free ma di qualità più scadente.Non rispondermi che infatti tu stai con RMS (quel pallone gonfiato è ancora lì ad aspettare le scuse de team KDE?) e non con Linus: dimostreresti solo di essere ottuso come RMS è ottuso (oltre ad avere una scarsa cura dell'igiene personale).Non fosse per il saggio e pragmatico Linus la FSF non avrebbe ancora un sistema operativo. GNU/Hurd è una ciofeca e dopo oltre 20 anni di sviluppo non è ancora a livello produzione.
  • Anonimo scrive:
    MAC TROLL DETECTED
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Gnome è in assoluto il desktop più
    elegante

    e pulito in circolazione!

    Mai sentito parlare di Aqua?
    (apple)
  • Anonimo scrive:
    Bell'articolo su GNOME 2.4
    Un altro bell'articolo su GNOME 2.4 è disponibile qui: http://arstechnica.com/reviews/003/software/gnome-2.4/gnome2.4-1.htmlDavvero ben fatto, riesce ad essere estremamente chiaro, ed a fornire un buon numero di dettagli tecnici sul progetto GNOME.
  • Anonimo scrive:
    Bla, bla, bla...

    caratteristiche e applicazioni quali gconf
    www.gnome.org/projects/gconf/ , un sistema diabolico
    in stile Windows-RegistryQuesto paragrafo, da solo, dimostra che il tuo messaggio è una accozzaglia di sentito dire e FUD. Sono proprio curioso di vedere se riesci a motivare la tua affermazione "GConf è come il registro di Windows".Per il resto, ecco una versione diversa della tua storia di GNOME...In passato GNOME non aveva un target di utenza: ogni sviluppatore creava le applicazioni come più gli piacevano, magari cercando di renderle "facili", ottenendo un risultato spesso caotico (almeno per gli utenti medi).Il target di GNOME, quindi, non è stato "cambiato", ma semplicemente _definito_. La decisione, inoltre, non è stata presa da una "elite": è stata raggiunta con il consenso della gran parte degli sviluppatori. L'interessamento delle grosse aziende (Sun, HP, IBM...) è arrivato grazie a questa nuova tendenza.Poi è ovvio che ogni cambiamento tenda a scontentare qualcuno, e la tua e-mail è piena di esempi. Comunque stiamo parlando di software libero, e chi trova qualocosa di opinabile è libero di avviare il suo progetto "newGNOME" con le modifiche che più gli aggradano.Gli sviluppatori di GNOME, inoltre, non sono diventati, come dici, degli "esperti di usabilità da un giorno all'altro": semplicemente, hanno letto e capito gli studi sull'usabilità finanziati da diverse aziende: http://developer.gnome.org/projects/gup/Il lavoro sull'usabilità e sull'accessibilità di GNOME ha poi dato i suoi frutti, per esempio sotto forma di diversi premi: http://www.gnomedesktop.com/article.php?sid=715 http://www.gnomedesktop.com/article.php?sid=1133
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene così!
    - Scritto da: Anonimo
    Gnome è in assoluto il desktop più elegante
    e pulito in circolazione!Mai sentito parlare di Aqua?(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    Utenti = utontiE' giusto.
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    - Scritto da: Anonimo
    cari lettori l'armageddon di GNOME è
    iniziato.
    Quello che hai scritto e' molto interessante, soprattutto e' bello vedere tutta la raccolta di link che ha fatto, sono prove che non stai dicendo cazz+te. Prima o poi nascera' un sistema alternativo a gnome e kde, pensato si' per essere usabile ma anche per essere flessibile (ora come ora non c'e' piu' neanche la cartella "avvio automatico", ma chi si credono di essere, a me serve come il pane, e non c'e'!). Perche' devono dire "usabile" al posto di intuitivo, tra l'altro, mi chiedo: se so usare la bash, la console e' sicuramente piu' usabile del mouse. Non e' *intuitiva* ma e' molto usabile, infatti non posso sbagliare "mira", col mouse a volte capita. Allora non dico di tornare alla console, ma dico: puoi fare un sistema intuitivo nelle cose di base, usabile, ma anche personalizzabile in modo che uno possa scegliere.Perche' nel frattempo tu non cominci a firmarti e non metti tutto quello che hai scritto su un sito web invece di sprecarlo qui ?Le-Chuck
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    - Scritto da: Anonimo
    non è che semplicemente si stanno
    diversificando da kde???
    o mirano ad avere un ampio bacino di
    utenti???
    o non vogliono avere i soliti 4 utenti
    smanettoni???

    sinceramente approvo la scelta di gnome,
    anche se avrebbero dovuto mettere un opzione
    "modalità demente" attivata di default... se
    poi vuoi tornare in "modalità guru" la
    potevi disabilitare....

    Infatti potevano e non l'hanno fatto... non ci sono alternative serie a gnome, per esempio non c'e' modo di avere sia i workspace che i viewport con un desktop environment moderno, se vuoi questa opzione, devi usare un dinosauro come fvwm.
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    non è che semplicemente si stanno diversificando da kde???o mirano ad avere un ampio bacino di utenti???o non vogliono avere i soliti 4 utenti smanettoni???sinceramente approvo la scelta di gnome, anche se avrebbero dovuto mettere un opzione "modalità demente" attivata di default... se poi vuoi tornare in "modalità guru" la potevi disabilitare....capisco la tua frustrazione, ma a me non dispiace questa release...saranno vedute differenti... ma se fossimo tutti uguali (Stile windows) sarebbe una palla allucinante!!!ciao, teo
    • Anonimo scrive:
      Re: GNOME: Armageddon
      sembra che i problemi di cui si parla siano principalmente (non dico totalmente) riguardanti il nautilus. In fondo è lui che fa fare le operazioni.Fra un po' esce velocity http://velocity,sourceforge.net più veloce, leggero e funzionale del transatlantico (altro che nautilus).Se non gli va bene galeon2 (ed ha ragione) c'è sempre lo spettacolare firebird (col quale non rimpiango il vecchio galeon1).Secondo me è tutto ok.Tit.
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    presa da Slashdot? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: GNOME: Armageddon
    ecco un'altra ragione per cui gli utenti si sono arrabbiati. l'élitedà per scontato, che gli utenti non sanno nulla del loro sistema.sulle mailing-list potete trovare un paio di e-mail altamente offensive contenenti frasi quali:- "gli utenti non sanno cosa sia un gestore finestre", - "gli utenti non sanno cosa sia una cartella home",- "gli utenti non sanno ricompilare il kernel", - "gli utenti non vogliono personalizzare il desktop", - "gli utenti non sanno a cosa servano queste opzioni".potete immaginare che molta gente si sia sentita offesa da queste righe perché è proprio a questi utenti di GNOME che queste frasi si riferiscono. per leggere altre frasi del genere sulle mailing list di GNOME basta che cerchiate negli archivi. va detto che la maggior parte di queste righe vengono da Havoc Pennington.gli utenti *NIX non sono stupidi. chi ha dato ad Havoc Pennington il diritto di decidere cosa vuole l'utente e cosa no?molti utenti gli hanno detto http://mail.gnome.org/archives/usability/2002-August/msg00001.html che chi usa un sistema *NIX è ben consapevole delle proprie capacità di gestire un sistema così complesso. c'è un motivo per cui gli utenti stanno passando a *NIX. vogliono imparare, vogliono usare tutta la flessibilità del sistema.per giunta, guardate cosa è successo a Nautilus. I manutentoriattuali di Nautilus hanno avuto l'idea di cambiare tutti i concetti di Nautilus in un design di interfaccia utente object-oriented.potrebbero interessarvi le esatte parole della visione di Alex Larsson del futuro di Nautilus http://mail.gnome.org/archives/nautilus-list/2002-September/msg00093.htmlper riassumere, si dà per scontato che l'utente non deve occuparsi della sua cartella home o del suo filesystem perché potrebbe confonderlo o perché non lo capisce. i nuovi concetti di Nautilus dovrebbero essere che l'utente si occupa di simboli nella vista di Nautilus.non sapete dove sono tutti i vostri files perché non vi occupate del livello inferiore della vostra homedir o del filesystem.non molto tempo fa c'è stato un report sui 'due capitani del Nautilus' da parte di un contribuente GNOME. potete immaginare che un report del genere non può essere preso sul serio perché è fatto proprio da quelli di GNOME. ora potete saperne di più http://www.gnomedesktop.org/article.php?thold=-1&mode=thread&order=0&sid=718 - un'altra lettura interessante si trova qui http://www.gnomedesktop.org/article.php?sid=731 .il problema del file selector è stato discusso a lungo nella comunità di GNOME. alla fine hanno trovato una soluzione ed hanno deciso di usare questo brutto fileselectorhttp://www.linuxworld.com/site-stories/2003/0228.petreley.html invece di quest'altro http://home.wanadoo.nl/sbm/ che è stato sviluppato a lungo da un volontario e in generale ha aspetto e funzionalità migliori.la maggior parte degli utenti non ha nessun problema con l'idea di mantenere le cose pulite ed eleganti. rimuovere qualche opzione ridondante è in effetti una buona idea ma non ci si ferma più. la gente ha cominciato a rimuovere tutto dalle proprie applicazioni.siete costretti ad usare dubbi programmi come gconf-editor che funziona in pratica come regedit di windows, per modificare opzioni non documentate. non credo che sia un vantaggio. anche la possibilità di modificare le opzioni a mano è stata tolta con questa brutta implementazione di gconf. tutte le vostre preferenze sono memorizzate in un albero di directory con un numero ignoto di files *.xml.anche se cancellate programmi le loro chiavi rimangono orfane in questi alberi e trovarle è come cercare un ago in un pagliaio. non abbiamo avuto bisogno di un tale sistema per oltre 30 anni ma il team di sviluppo di GNOME ha avuto l'idea di copiare uno dei più stupidi sistemi di windows. per non dire che la copia è ancora peggio dell'originale.è una vergogna vedere come un ottimo desktop sia stato gettato nell'immondizia da queste persone. ma c'è molto altro dietro le quinte che non sappiamo. tutto intorno a GNOME è una grande strategia di marketing. povera gente lavora così tanto su GNOME gratis, e società come quelle che ho citato sopra fanno i soldi. certo potreste dire -- fai un fork() di GNOME -- ma seriamente come è possibile? un progetto di queste dimensioni richiede molta gente solo per mantenere il codice in vita e compatibile. be' sapete, è tutto open sorcio, il codice è firmato con la GNU/GPL o la GNU/LGPL, nessuno lo può controllare.anche le società lo sanno. ma se non potete possedere il codice -- assumete gli sviluppatori. potete dirigerli come fantocci in qualsiasi direzione vogliate. è proprio questo che sta accadendo a GNOME.be' potreste dirmi semplicemente di non usare GNOME e lasciare che facciano quel che vogliono. avete ragione ma le cose al giorno d'oggi sono più complicate. GNOME sta influenzando molti progetti come xfree86, che recentemente ha aggiunto molti componenti di GNOME alla CVS. sappiate che con la prossima versione di Xfree86 vi ritroverete molti componenti GNOME senza saperlo, codice come gnome-xml http://www.xmlsoft.org/ , pkgconfig http://www.freedesktop.org/software/pkgconfig/ , fontconfig http://www.fontconfig.org/ , xcursor ed xft2 è stato scritto da gente che è pesantemente coinvolta nello sviluppo di GNOME. anche GIMP sta maturando sempre più nell'aspetto e la funzionalità di un'applicazione nativa GNOME. non oggi, ma la direzione e segnata e temo il giorno che succederà.è bene che queste cose esistano ed è bene che si lavori su xfree86 e gimp. ma pensate a chi non usa GNOME. perché costringerli ad avere componenti GNOME installati? perché GNOME non può fare come KDE e farsi gli affari oropri senza infettare altri progetti come l'aids?vedo sempre più librerie ed applicazioni saltare sulla barca di pkgconfig che non serve a nulla. guardate quello che accadrà a solaris, il famoso sistema operativo UNIX usato da grosse società e grandi esperti. stanno veramente progettando di sostituire CDE con GNOME. so che CDE non era il massimo ma almeno si inchiodava raramente e si inserisce molto meglio nella filosofia di xfree86 rispetto a GNOME. sapete la vecchia maniera con le opzioni definite in .xdefaults e tutte le configurazioni di default vanno in /etc/x11/app-defaults/ etc. comprensibile che la vecchia maniera possa bloccare il futuro delle applicazioni per sistemi multiutente -- ma perché deve essere un sistema stile windows registry ?be' per finire personalmente non mi piace molta di questa roba. non sopporto il riordino dei pulsanti, non mi piace gconf, e soprattutto non mi piace l'influenza di GNOME sulle altre applicazioni.l'atteggiamento di alcuni sviluppatori GNOME è un'altra storia perché siamo tutti esseri umani che reagiscono diversamente. per fortuna c'è molta gente che la pensa come me altrimentti non potrei inserire tanti link.anche tra gli sviluppatori di GNOME ci sono voci silenziose di gente che detesta molte di queste decisi
  • Anonimo scrive:
    Re: semplicemente bello!
    allora gli metterò il mio kernel!!!:Pciao, teo
  • Anonimo scrive:
    Re: semplicemente bello!
    - Scritto da: Anonimo
    non vedo l'ora che esca la prossima red hat
    con questa versione di gnome e il kernel
    2.6...ho letto da qualche parte che la prossima RedHat non includerà il kernel 2.6:(
  • Anonimo scrive:
    Bene così!
    Gnome è in assoluto il desktop più elegante e pulito in circolazione!L'unica pecca è quel dannato file-selector, che (finalmente) cambieranno nella 2.6... per gli smanettoni segnalo una patch (non ufficiale) per cambiarlo ORA! :| :Dhttp://gnomesupport.org/forums/viewtopic.php?t=3635http://members1.chello.nl/~h.lai/gtkenhancements/(con screenshot)
  • Anonimo scrive:
    semplicemente bello!
    ho fatto l'errore di scaricarlo l'altro ieri (quando era ancora una release candidate) ma sono stato impressionato dalla sua pulizia e semplicità...non vedo l'ora che esca la prossima red hat con questa versione di gnome e il kernel 2.6...almeno così posso liberarmi di quell' "odioso" Windows :-)(per ora lo devo tenere x tenere fresco il processore... grazie ad amd il powernow! funziona(va) solo sotto windows...)ciao a tutti, teo(ps. prima di parlare e giudicarlo, PROVATELO!!!! Il primo che ne parla male voglio che dica anche quanto spazio occupa e quanto ci vuole per installarlo... visto che non ci sono ancora gli rmp pronti!)
Chiudi i commenti