Genius chiede 50 milioni a Google per i testi

Il portale Genius chiede 50 milioni di dollari a Google come risarcimento per i testi delle canzoni sottratti dal partner LyricFind.
Il portale Genius chiede 50 milioni di dollari a Google come risarcimento per i testi delle canzoni sottratti dal partner LyricFind.

50 milioni di dollari: è l’ammontare della richiesta di risarcimento avanzata da Genius nei confronti di Google per aver mostrato nelle SERP del motore di ricerca i testi delle canzoni prelevati in modo non autorizzato dal suo database. Della vicenda abbiamo già scritto su queste pagine nei mesi scorsi, riportando prima la denuncia, poi la replica del gruppo di Mountain View.

Genius, Google e LyricFind: un apostrofo da 50 milioni

Nel mezzo della diatriba anche LyricFind, partner di bigG responsabile di aver copiato senza permesso i versi poi forniti a Google. In che modo Genius ha potuto dimostrare la sottrazione indebita? Grazie a un particolare e ingegnoso metodo di watermark attuato grazie all’impiego di diversi tipi di apostrofo, come mostrato nell’immagine qui sotto.

I testi delle canzoni di Genius (sopra) e quelli mostrati da Google (sotto)

La richiesta di risarcimento è stata formalizzata a New York nella giornata di ieri, martedì 3 dicembre. Le carte fanno riferimento a una violazione durata dieci anni e che ha generato profitti per decine di milioni di dollari, etichettata come concorrenza sleale. Avanzata inoltre una domanda per l’ingiunzione permanente nei confronti di LyricFind così da impedire a quest’ultima di portare avanti la propria attività con le modalità oggetto della controversia.

Non è possibile appellarsi a infrazioni del copyright poiché Genius non possiede il diritto d’autore sui testi delle canzoni. L’azienda, così come Google, dispone in ogni caso delle licenze necessarie per mostrarli ottenute da etichette, artisti e major. Un dettaglio non di poco conto e che di certo peserà sul pronunciamento finale della causa, dall’esito tutt’altro che scontato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti