GeoEye-1, è in orbita l'occhio di Google

Il lancio è riuscito, il satellite è in quota. Necessarie alcune settimane prima di poter usufruire dei dati. Il direttore operativo: siamo pronti alla prossima fase

Roma – Tutto come previsto , il satellite GeoEye-1 è partito e si trova in orbita. Erano presenti al lancio Sergey Brin e Larry Page, cofondatori di Google, il cui marchio spicca sul satellite.

il lancio La stazione di controllo a terra, dislocata in Norvegia, ha iniziato a ricevere in downlink i segnali del GeoEye-1, confermando così che il satellite si è separato dal veicolo di lancio, ha avviato la fase di inizializzazione dei suoi strumenti e sta cominciando a guardare verso terra .

Bill Schuster, direttore operativo di GeoEye, ha detto in un comunicato : “Stando ai dati di cui siamo in possesso, il satellite si sta comportando bene ed è pronto ad iniziare la prossima fase, per perseguire gli obiettivi della sua missione”. Subito dopo l’inizializzazione, partirà un processo di calibrazione e un check-out , prima che l’arsenale di immagini raccolte possa essere disponibile per gli utenti.

Matthew O Connell, direttore esecutivo di GeoEye, spiega che la fornitura di immagini ad alta risoluzione, come già anticipato , inizierà in autunno inoltrato. L’elevata qualità delle riprese effettuate dal satellite Ikonos sarà ampiamente superata dal nuovo GeoEye-1 e, insieme, questa costellazione sarà in grado di fronteggiare la domanda mondiale di turismo da scrivania con una precisione talmente elevata da aver scatenato più di qualche perplessità .

“Questo lancio e i nostri eccellenti rapporti con la National Geospatial-Intelligence Agency ( NGA ) dimostrano come le relazioni tra pubblico e privato possano essere efficaci e produttive per la scansione di vaste aree del pianeta. E tutti i nostri clienti avranno assicurato l’accesso ininterrotto e un servizio di assistenza di prim’ordine”, ha aggiunto O Connell. Il satellite appena lanciato, infatti, è parte del programma NextView di NGA, concepito per assicurare che quest’ultima disponga di librerie di immagini che consentano di fornire tempestiva, sostanziale ed accurata attività di intelligence geospaziale a supporto della sicurezza nazionale statunitense. Il contratto, un’operazione da 500 milioni di dollari , è stato siglato a settembre 2004 e si è mantenuto perfettamente in linea con le previsioni di spesa, sino al momento del lancio.

Per gli interessati, ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dedicato al lancio , mentre nella pagina seguente, una galleria di immagini e video dedicati al satellite.

Marco Valerio Principato L’aspetto del satellite in un rendering:

L'aspetto del satellite in un rendering

Confronto di ripresa tra risoluzione a 1 metro e a 41 cm.:

1 metro

41 cm.

Immagini del lancio di GeoEye

fonte immagini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti