Germania, c'è Linux in 33 università

L'annuncio di un lander tedesco: 560mila studenti accederanno a soli sistemi Novell Suse Linux

Roma – C’è entusiasmo nel modo in cui molti hanno commentato la decisione assunta dallo stato tedesco Nord Reno-Vestfalia di adottare i sistemi operativi Linux di Novell in tutte le 33 università locali.

In questi istituti, frequentati da 560mila studenti, verranno adottati i sistemi Novell Suse, compreso Linux Enterprise Desktop.

Va detto che per Novell non è il primo accordo del genere: altri contratti di fornitura sono già stati stipulati con due lander.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • frk scrive:
    Amiga ritorna? ;-)
    Hey! Se Acer compra Gateway, che se non ricordo male è l'ultima ad aver acquistato la tecnologia Amiga, magari ci scappa un bell'Amiga portatle! ;-)(amiga)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 agosto 2007 16.40----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 agosto 2007 16.40-----------------------------------------------------------
    • Bancomat scrive:
      Re: Amiga ritorna? ;-)
      MAMMAGARIsarebbe anche ora!!!!Amiga FOREVER
    • ... scrive:
      Re: Amiga ritorna? ;-)
      Hanno già mollato la presa da tempo, al massimo certi Gateway attuali montano un case che ricorda vagamente quello che avrebbe dovuto essere del AmigaNG (una specie di cubicolo da smalloffice da infilare sotto il monitor).Investire in Amiga, la vera amiga, richiederebbe uno sforzo economico enorme e darebbe i frutti sperati perchè nel giro di 6 mesi qualsiasi cosa verrebbe proposta, si ritroverebbe totalmente superara.L'unica cosa che può fermare questo trend di continui ed inutili aggiornamenti è una crisi mondiale del settore informatico che dia il peggio di se in tutti i settori (cpu che non si riescono più a spingere neanche mettendo un treno di core - schede video che richiedono una batteria al plutonio per rimanere accese - sistemi di dissipazione degni della turbina di un boeing e magari pure una crisi nel mercato delle materie prime necessarie tipo alluminio e rame)
Chiudi i commenti