Germania, RapidShare distruggerà i collegamenti pirata?

La decisione del giudice di Amburgo: la piattaforma di file hosting non dovrà filtrare i contenuti caricati dagli utenti. Ma monitorare i link in entrata provenienti da siti terzi. Ci sarà un ricorso

Roma – In principio, la testata online TorrentFreak raccontava la decisione di una corte regionale di Amburgo, che avrebbe obbligato la piattaforma di file hosting RapidShare a monitorare costantemente le attività di caricamento dei file da parte dei suoi utenti . In altre parole, al cyberlocker sarebbe stato imposto un meccanismo di filtraggio dei contenuti per prevenire le violazioni del copyright.

La vicenda appariva confusa, dal momento che nessuno aveva ancora diramato il testo del verdetto. È stata ora la stessa redazione di TorrentFreak a spiegare meglio la decisione del giudice tedesco, a partire da un documento ufficiale che non risulta attualmente consultabile a livello pubblico. La corte di Amburgo avrebbe in primis dichiarato legale il business digitale condotto da RapidShare .

Profonda soddisfazione da parte del CEO Alexandra Zwingli, che ha sottolineato come il giudice locale abbia seguito in pieno la linea della difesa. Ad aprire il fuoco legale erano stati i vertici della collecting society tedesca GEMA, supportata dagli editori locali De Gruyter e Campus. Il cyberlocker avrebbe permesso il caricamento illecito di materiale in violazione del diritto d’autore .

Ma, almeno stando al testo visionato dalle parti in causa, RapidShare non ha raccolto una piena vittoria in aula. Sebbene non obbligata a filtrare i contenuti degli utenti, la piattaforma dovrebbe invece monitorare costantemente i siti terzi che linkano il materiale illecito presente sul sito . I responsabili del cyberlocker dovrebbero così rendere inaccessibili questi specifici file.

“È esattamente quello che facciamo da anni – ha continuato Zwingli – Se il nostro team antiabusi identifica un link per il download di un contenuto caricato illegalmente sui server di RapidShare, il file in questione viene immediatamente bloccato”. Non è però chiaro come faranno i responsabili del sito ad identificare e giudicare tutti i link in entrata ospitati sui siti terzi .

E se il CEO Zwingli ha mostrato una certa sicurezza sulla fattibilità della cosa, i legali del cyberlocker hanno annunciato il ricorso presso la Corte Suprema in terra tedesca. “Lo facciamo di comune accordo perché è nostro interesse mantenere un servizio pulito”. In sostanza, RapidShare non vorrebbe essere obbligata a controllare i siti terzi, un’imposizione considerata “dubbia da un punto di vista legale”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giancarlo Piccinini scrive:
    Pisa fibra ottica viaggia 1 Terabit sec.
    A Pisa la fibra ottica viaggia a 1 Terabit al secondohttp://tariffe.digital.it/a-pisa-la-fibra-ottica-viaggia-a-1-terabit-al-secondo-7936.html#comment-10704Cosa aspettiamo a mettere fibra ottica ovunque anche abitazioni ABBASSO LTE-4Gvi ricordo che per Avere LTE-4g stanno montando moltissime antenne vi rendete con inquinamento elettromagnetico ?
  • max scrive:
    batteria? han scoperto l'acqua calda
    basta scaricare un tool di controllo e gestione della batteria (se ne trovano diversi gratis) su qualsiasi dispositivo iOS per vedere che quando la batteria segna 100% in realtà questa continua lentamente a caricare per un po' (circa 40 min sull'iphone)... è il margine che si tiene per mantenere gli elettroni mossi con piccoli cicli di "scarico-scarico" nel caso in cui si lasci il dispositivo collegato all'alimentatore. non ci vuole un genio dell'elettronica per capire che un 100% di carica della batteria sarà sempre arbitrario, ovvero stabilito dal costruttore. non si raggiunge mail il "limite fisico" di carica, perché sarebbe rischioso per la batteria.allora star qui a sindacare su dove viene posta l'asticella, e su quello che avviene quando si tiene un dispositivo collegato dopo che l'asticella è stata raggiunta, è semplicemente ridicolo.
    • panda rossa scrive:
      Re: batteria? han scoperto l'acqua calda
      - Scritto da: max
      basta scaricare un tool di controllo e gestione
      della batteria (se ne trovano diversi gratis) su
      qualsiasi dispositivo iOS per vedere che quando
      la batteria segna 100% in realtà questa continua
      lentamente a caricare per un po' (circa 40 min
      sull'iphone)... è il margine che si tiene per
      mantenere gli elettroni mossi con piccoli cicli
      di "scarico-scarico" nel caso in cui si lasci il
      dispositivo collegato all'alimentatore. non ci
      vuole un genio dell'elettronica per capire che un
      100% di carica della batteria sarà sempre
      arbitrario, ovvero stabilito dal costruttore. non
      si raggiunge mail il "limite fisico" di carica,
      perché sarebbe rischioso per la
      batteria.
      allora star qui a sindacare su dove viene posta
      l'asticella, e su quello che avviene quando si
      tiene un dispositivo collegato dopo che
      l'asticella è stata raggiunta, è semplicemente
      ridicolo.E poi c'e' gia' il precedente!Ricordate quando l'iphone segnava sempre due tacche in piu' nell'indicatore di campo?Apple e' famosa per taroccare le informazioni sgradevoli.
      • max scrive:
        Re: batteria? han scoperto l'acqua calda
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: max

        basta scaricare un tool di controllo e
        gestione

        della batteria (se ne trovano diversi
        gratis)
        su

        qualsiasi dispositivo iOS per vedere che
        quando

        la batteria segna 100% in realtà questa
        continua

        lentamente a caricare per un po' (circa 40
        min

        sull'iphone)... è il margine che si tiene per

        mantenere gli elettroni mossi con piccoli
        cicli

        di "scarico-scarico" nel caso in cui si
        lasci
        il

        dispositivo collegato all'alimentatore. non
        ci

        vuole un genio dell'elettronica per capire
        che
        un

        100% di carica della batteria sarà sempre

        arbitrario, ovvero stabilito dal
        costruttore.
        non

        si raggiunge mail il "limite fisico" di
        carica,

        perché sarebbe rischioso per la

        batteria.

        allora star qui a sindacare su dove viene
        posta

        l'asticella, e su quello che avviene quando
        si

        tiene un dispositivo collegato dopo che

        l'asticella è stata raggiunta, è
        semplicemente

        ridicolo.

        E poi c'e' gia' il precedente!
        Ricordate quando l'iphone segnava sempre due
        tacche in piu' nell'indicatore di
        campo?ricordate quando venivano cancellate in remoto le app dai dispositivi Android (lo faceva la Apple per caso?)?

        Apple e' famosa per taroccare le informazioni
        sgradevoli.vista l'autonomia dell'ipad, non mi pare proprio ci sia nulla di sgradevole.... il "100%" di carica viene posto dove il costruttore decide di porlo per rendere la batteria il più longeva possibile.ho un'iphone ma l'ho preso da poco. la batteria del mio iPod del 2008 tiene ancora che è una meraviglia.così come il mio iMac del 2006, che ho regalato a mia madre, scatta ancora che è una meraviglia, neanche l'avessi comprato ieri. in avvio e nelle applicazioni di base fa mangiare la polvere a qualsiasi PC maistream di oggi. e ne ha passate, ve l'assicuro.... ne ha macinate di ore di rendering :-)i prodotti Apple sono fatti per durare.
        • jackoverfull scrive:
          Re: batteria? han scoperto l'acqua calda
          - Scritto da: max
          ho un'iphone ma l'ho preso da poco. la batteria
          del mio iPod del 2008 tiene ancora che è una
          meraviglia.
          così come il mio iMac del 2006, che ho regalato a
          mia madre, scatta ancora che è una meraviglia,
          neanche l'avessi comprato ieri. in avvio e nelle
          applicazioni di base fa mangiare la polvere a
          qualsiasi PC maistream di oggi. e ne ha passate,
          ve l'assicuro.... ne ha macinate di ore di
          rendering
          :-)
          i prodotti Apple sono fatti per durare.IdemiPod touch di gennaio 2008, non mi ritrovo MAI a dover pensare alla batteria. Stessa situazione con l'iPhone 3G, preso usato a metà 2009.Il Macbook Pro di fine 2008 è sceso da 4 ore e fischia a due scarseNon male se si considera che in origine era surclassato dalle 6 dell'iBook che avevo prima ma che la batteria di questo dopo due anni durava forse mezz'ora!La batteria dell'iPod mini (natale 2004), invece, è irrimediabilmente andata da tempoTutto sommato mi sembra un piccolo accorgimento software impiegato per far durare di più la batteriaAccorgimento di cui peraltro si sapeva l'esistenza da anni.
      • aphex twin scrive:
        Re: batteria? han scoperto l'acqua calda
        Piuttosto che cac@re il pisello per una tacca preoccupati dei tuoi <u
        utili </u
        jeans sabbiati va'http://www.repubblica.it/solidarieta/cooperazione/2012/03/29/news/la_sabbiatura_dei_jeans_che_provoca_la_silicosi-32393341/?ref=HREC2-3
      • aphex twin scrive:
        Re: batteria? han scoperto l'acqua calda
        Piuttosto che menarla per una tacca preoccupati dei tuoi <u
        utili </u
        jeans sabbiati va'http://www.repubblica.it/solidarieta/cooperazione/2012/03/29/news/la_sabbiatura_dei_jeans_che_provoca_la_silicosi-32393341/?ref=HREC2-3
      • aphex twin scrive:
        Re: batteria? han scoperto l'acqua calda
        http://www.repubblica.it/solidarieta/cooperazione/2012/03/29/news/la_sabbiatura_dei_jeans_che_provoca_la_silicosi-32393341/?ref=HREC2-3
        • panda rossa scrive:
          Re: batteria? han scoperto l'acqua calda
          - Scritto da: aphex twin
          http://www.repubblica.it/solidarieta/cooperazione/http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/afghanistan-strage-di-bimbimarcia-antiusa-vicino-kandahar/news-dettaglio/4131098Si chiama benaltrismo, ed e' il metodo piu' usato dall'applefan per distogliere l'attenzione dalle nefandezze commesse da apple.
    • Teo_ scrive:
      Re: batteria? han scoperto l'acqua calda
      - Scritto da: max
      allora star qui a sindacare su dove viene posta
      l'asticella, e su quello che avviene quando si
      tiene un dispositivo collegato dopo che
      l'asticella è stata raggiunta, è semplicemente
      ridicolo.Mi pare sia il comportamento della maggior parte dei dispositivi con batteria al litio (a parte alcuni che raggiunto il massimo staccano e basta lasciando poi scaricare fino a zero la batteria).Se continuassero a caricare, avremmo le città simili a pentole di popcorn.
  • alex scrive:
    ma che cavolo dici???
    Ho avuto il primo ipad e la batteria durava quanto il secondo, cioe' mai meno di 8 ore con wifi e 3g sempre accesi. E gia che ci sono, dura anche 1 mese in standby con il push attivo!!! Ma prima di parlare hai mai provato un ipad? Evidentemente no... sai sulla carta tutti i tablet android sembrano meglio... ma prova ad usarlo per lavoro!!! bleahhhhhhhhhhh
    • Fabrizio scrive:
      Re: ma che cavolo dici???
      Io personalmente uso tutti i giorni Galaxy Tab 8.9è mi sogno nemmeno di cambiare ipad,per una serie di motivo e prima di tutto è fatto della privacy visto che tutti giorni maneggio dati sensibili,in questo caso Andoird e permette un maggiore controllo e sicurezza,tengo a precisare che tipi sono state sviluppate dalla mia cooperativa.
    • cereal K scrive:
      Re: ma che cavolo dici???
      - Scritto da: alex
      Ho avuto il primo ipad e la batteria durava
      quanto il secondo, cioe' mai meno di 8 ore con
      wifi e 3g sempre accesi. E gia che ci sono, dura
      anche 1 mese in standby con il push attivo!!! Ma
      prima di parlare hai mai provato un ipad?
      Evidentemente no... sai sulla carta tutti i
      tablet android sembrano meglio... ma prova ad
      usarlo per lavoro!!!
      bleahhhhhhhhhhhevita le caxxate, tu usi davvero ipad per lavoro? che sei masochista?
  • Dave lici scrive:
    Pacco Apple
    La Apple è un'azienda che punta tutto sul marketing.I suoi prodotti non valgono neanche un decimo del prezzo di vendita e ogni volta che immette uu nuovo prodotto rifila un pacco ai suoi utenti (il primo Ipad aveva la batteria che si esauriva dopo pochissimo tempo e la Apple non la garantiva).Basti pensare che da' un solo anno di garnzia quando la legge europea ne prevede 2, qualsiasi altra azienda sarebbe stata prima multata e poi estromessa dal mercato.
    • io me medesimo scrive:
      Re: Pacco Apple
      - Scritto da: Dave lici
      La Apple è un'azienda che punta tutto sul
      marketing.
      I suoi prodotti non valgono neanche un decimo del
      prezzo di vendita e ogni volta che immette uu
      nuovo prodotto rifila un pacco ai suoi utenti (il
      primo Ipad aveva la batteria che si esauriva dopo
      pochissimo tempo e la Apple non la
      garantiva).
      Basti pensare che da' un solo anno di garnzia
      quando la legge europea ne prevede 2, qualsiasi
      altra azienda sarebbe stata prima multata e poi
      estromessa dal
      mercato.
Chiudi i commenti