Giochi Xbox liberi e craccati

Un gruppo warez sostiene di aver trovato il modo di cracckare i giochi per Xbox e ne rilascia alcune decine su Internet. Nel frattempo, un filmato mostra qualcuno giocare ad un titolo masterizzato su DVD-RW...
Un gruppo warez sostiene di aver trovato il modo di cracckare i giochi per Xbox e ne rilascia alcune decine su Internet. Nel frattempo, un filmato mostra qualcuno giocare ad un titolo masterizzato su DVD-RW...


Roma – A sei mesi di distanza dal lancio americano e a poco meno di due mesi da quello europeo, la console di Microsoft potrebbe già dover fare i conti con la pirateria. In questi giorni è infatti emersa la notizia secondo cui una crew warez, nota come ProjectX, avrebbe trovato il modo di craccare le protezioni dei giochi per Xbox distribuiti su DVD.

La notizia, per il momento da prendere con le molle, sarebbe comprovata da un filmato, scaricabile qui , in cui si può vedere qualcuno prendere un DVD-RW da un PC, inserirlo nel lettore di Xbox, e iniziare a giocare a Blood Wake: il tutto condito da esclamazioni e gesti eloquenti all’insegna di Microsoft.

Il video, datato 18 aprile, non sembra aver subito contraffazioni, tuttavia da solo prova ben poco. Resta il fatto che proprio nelle scorse settimane il gruppo dei ProjectX ha rilasciato su diversi canali di Internet, fra cui alcuni newgroup, una quarantina di titoli per Xbox distribuiti come file ISO, con dimensioni che vanno dai 400 MB (masterizzabili su di un singolo CD) a 1,5 GB (copiabili unicamente su DVD).

I ProjectX sostengono che i giochi, al momento tutti in formato USA/NTSC, dovrebbero girare su tutte le versioni di Xbox destinate agli sviluppatori: la versione developer di Xbox ha un prezzo che in USA oscilla fra i 20.000 e i 30.000 dollari e, rispetto alle console destinate al mercato retail, è priva del controllo di protezione.

Nei file di testo allegati ai giochi craccati, i ProjectX spiegano che “dato che al momento non vi sono ancora mod chip, non abbiamo idea se queste release funzionino sulle Xbox retail”.
Come molti sanno, i mod chip sono chippetti che permettono di aggirare le protezioni di una console e far così girare giochi d’importazione e/o copie dei giochi.

Il gruppo ProjectX si è però detto fiducioso del fatto che, ora che sono stati rilasciati i primi giochi cracckati, i produttori di mod chip saranno spronati a sviluppare al più presto un chippetto che li renda funzionanti su qualsiasi Xbox retail.

I cracker spiegano poi che “secondo la nostra esperienza, le versioni retail di Xbox posso leggere soltanto DVD-RW e CD-RW”. Come noto, i giochi originali vengono invece distribuiti su DVD-9, un formato ancora poco diffuso in grado di contenere, su di un disco a singolo lato e doppio strato, circa 8,5 GB di dati.

Microsoft ha sempre confidato nel fatto che, dato l’ancor alto costo dei masterizzatori in grado di copiare DVD-9, Xbox sarebbe stata al riparo dalla pirateria di massa “per un bel po’ di tempo”. Questo potrebbe ancora essere vero ma, se dovesse davvero uscire un mod chip per questa console – e qualcuno sostiene che potrebbe venirne presentato uno al prossimo GameShow di Manchester -, basterebbe una connessione ADSL e un masterizzatore di CD e DVD perché anche questa barriera possa essere aggirata da molti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 05 2002
Link copiato negli appunti