Giovani boy scout crescono, videogiocando

La divisione USA dell'organizzazione giovanile si è inventata due nuove medagliette per i suoi membri. Che dovranno divertirsi imparando e coinvolgendo gli altri sulla propria console preferita

Roma – Il tempo passa e i costumi sociali mutano, le generazioni si susseguono e anche un’organizzazione antica come i Boy Scout d’America (figlia a sua volta del Movimento Scout internazionale ) deve aggiornare i propri piani educativi in relazione a quello che le capita intorno. Prodotto di questa continua necessità di rinnovamento sono due nuovi “badge” a tema videoludico , per ottenere i quali i giovani scout dovranno fare molto più che passare il tempo davanti allo schermo con un joypad in mano.

Spostando l’attenzione dalle tecniche di camping all’aperto ai videogame, il programma Cub Scouting (per i bambini tra i 5 e gli 11 anni e mezzo) prevede ora la possibilità di conquistarsi un laccio da cintura o una spilla accademica, con impegno crescente e proporzionato all’obiettivo.

Il laccio è il target più semplice da raggiungere, visto che i giovani scout non dovranno far altro che spiegare agli altri “perché è importante avere un sistema di classificazione per i videogame”, creare un’agenda comprendente “lavoretti, compiti e videogaming” e – piuttosto banalmente – giocare a un nuovo titolo previa precedente approvazione da parte di un parente o un tutore.

La spilla accademica contiene poi un maggior numero di elementi educativi connessi all’attività videoludica, ed è ovviamente la più impegnativa da ottenere: il volenteroso scout-giocatore dovrà mettersi alla ricerca di un titolo adeguato alla sua fascia d’età, esaminare le differenze fra due sistemi di giochi differenti, condividere la sua attività ludica con un membro della famiglia e “insegnare” a qualcun altro la non banale arte del gioco elettronico applicato.

Completano la lista di compiti la composizione di un elenco di “trucchi” per aiutare gli altri a giocare al proprio gioco preferito, fare pratica con un titolo multiplayer con un amico per almeno un’ora, giocare a un titolo basato su skill matematiche e di spelling, la comparazione dei prezzi di uno stesso titolo in tre negozi differenti e infine l’installazione di un sistema di gioco con la supervisione di un adulto.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andrea scrive:
    Class Action, Sito Interessante
    Navigando sul web ho trovato un sito interessante che serve a far incontrare consumatore che hanno avuto problematiche del tipo collettivo per creare delle azioni collettive.Lo slogan recita:"Casi di truffa? , Bollette gonfiate? , Problemi sui contratti?, Vacanze rovinate? Prodotti difettosi?Abbiamo portato alla luce Class Action Community per offrire uno strumento democratico e trasparente a consumatori e Studi Legali o Associazioni di Consumatori, per offrire una serie di servizi informatici e di assistenza che pensiamo possano essere utili per sfruttare al meglio il potenziale della nuova legge sulle Azioni Collettive."Interessante notare che non ci sono costi di iscrizione e per il servizio offerto.
  • Eieieiei scrive:
    Press Start Button
    E mentre tutti stanno a farsi queste teghe mentali tanto per il gusto di farlo, io me ne sto comodamente sul letto a GIOCARE con la mia PS3!Cavolo sto usando una console per giocare... mi sa che sono impazzito...
    • Gianburrasc a scrive:
      Re: Press Start Button
      - Scritto da: Eieieiei
      E mentre tutti stanno a farsi queste teghe
      mentali tanto per il gusto di farlo, io me ne sto
      comodamente sul letto a GIOCARE con la mia
      PS3!
      Cavolo sto usando una console per giocare... mi
      sa che sono
      impazzito...quoto e straquoto...azz le console servono per giocare..per il resto c'è il pc dove uno si installa quello che vuole, io la ps3 l'ho appena presa e di Linux me ne batto la ciolla..
      • poiuy scrive:
        Re: Press Start Button
        Cosi come noi ci battiamo "la ciolla.." di quello che tu ci fai con la tua console...
      • doc allegato velenoso scrive:
        Re: Press Start Button
        E se i giovani fossero tutti fessi? Può capitare ogni tanto una generazione di fessi.(Cit.)
        • Sgabbio scrive:
          Re: Press Start Button
          concordo...ma si sà basta che hanno il loro giochino super pompato di grafica e Zero sostanza è tutto va bene per loro.... tristezza...
          • lordream scrive:
            Re: Press Start Button
            manco di grafica.. le console sono per i casual gamers..
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Press Start Button
            Solo se confondi "videogioco" con "sparatutto in prima persona" o "tattico in tempo reale"
          • Valeren scrive:
            Re: Press Start Button
            SH1 per PC, che sogno :(Devi anche capire che i giochi tattici, o gli RPG, richiedono tempo per imparare le regole, le dinamiche e le sfumature.D'altra parte, se devi semplicemente atomizzare tutto ciò che passa sullo schermo basta ( e avanza ) il pollice opponibile.
    • poiuy scrive:
      Re: Press Start Button
      Don't move, don't talk out of timeDon't think, don't worryEverything's just fineJust fine
    • aracosta scrive:
      Re: Press Start Button
      - Scritto da: Eieieiei
      E mentre tutti stanno a farsi queste teghe
      mentali tanto per il gusto di farlo, io me ne sto
      comodamente sul letto a GIOCARE con la mia
      PS3!
      Cavolo sto usando una console per giocare... mi
      sa che sono
      impazzito...Il punto è che hanno pubblicizzato una funzionalità dell'oggetto, lo hanno venduto e DOPO hanno rimosso questa funzionalità.Come se quando vai a fare il tagliando alla macchina ti cambiano il climatizzatore automatico con uno manuale perchè sul nuovo modello non è più di serie. Ti inc***zi ti va bene lo stesso ?
    • Stufoso scrive:
      Re: Press Start Button
      Per fortuna al mondo esiste anche gente intelligentehttp://folding.stanford.edu/English/FAQ-PS3
    • Momento di inerzia scrive:
      Re: Press Start Button
      Per coerenza non dovresti lamentarti quando, in virtù della EULA che hai sottoscritto, la Sony disabiliterà completamente la tua PS3 non consentendoti di giocare solo perché ha più di due anni.Vorrei proprio vedere cosa penseresti se qualcuno scrivesse "a me che mi frega, sto giocando con una PS3 nuova..."
      • BuDuS scrive:
        Re: Press Start Button
        - Scritto da: Momento di inerzia
        Vorrei proprio vedere cosa penseresti se qualcuno
        scrivesse "a me che mi frega, sto giocando con
        una PS3
        nuova..."Quoto !
      • Sgabbio scrive:
        Re: Press Start Button
        Ho peggio, ti disabilitano la ps3 per giocare solo alla ps4 :D
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: Press Start Button
      C'è chi la compra e la usa per fare dei simil-supercomputer per il calcolo parallelo... Presente quel proXXXXXre che montano? Ecco, sarebbe ottimo per questi scopi. Per di più io sono un fan delle console old-style, ossia OS+firmware, se hanno le stesse potenzialità di un PC (e spesso ne hanno anche di maggiori) perché impedirne l'utilizzo? Una PS3, un'XBOX360 o un Wii ingombrano meno di un PC, eppure tutte e tre potrebbero benissimo essere usate anche come tali. È come se ti vendessero un'auto per il centro urbano e una per l'autostrada, perfettamente identiche, solo che il contratto dice che le puoi utilizzare solo lì... È stupido, a mio avviso, e lesivo dei clienti.
    • With the Cabbage scrive:
      Re: Press Start Button
      Ecco un altro soldatino delle major. Per colpa di gente come te, ogni tentativo di ricondurre le multinazionali a più miti consigli e a far smettere loro di inchiappettare i consumatori fallirà miseramente. Tu sei il loro servo, il loro piccolo scagnozzo, una operosa formichina che ha come solo scopo riempire di soldi le loro tasche.Per colpa tua il futuro é fatto di clausole vessatorie, DRM e fine dei diritti dei consumatori.Marcia fiero, soldato delle major. Heil Sony!
  • pentolino scrive:
    Come al solito shame on you Sony
    Solito comportamento vergognoso da parte di Sony... la class action ci sta tutta IMHO
  • attonito scrive:
    spero in un bel missile padulo
    che partendo da una sentenza di class action si infili su per il cul0 dei dirigenti Sony.
  • Ubunto scrive:
    In attesa di una console
    In attesa di una console basata sul pinguino... secondo voci pare che Steam/Valve stia per estendere Source Engine a linux. Altri seguiranno?
    • krane scrive:
      Re: In attesa di una console
      - Scritto da: Ubunto
      In attesa di una console basata sul pinguino...
      secondo voci pare che Steam/Valve stia per
      estendere Source Engine a linux.
      Altri seguiranno?Non sarebbe affatto male avere repository privati da cui attingere anche cose a pagamento. L'importante e' che rimanga libera la possibilita' di creare repository, poi sta all'utente scegliere ed inserire nella sua lista quelli che ritiene affidabili.Opera lo fa da parecchio : http://deb.opera.com/Aggiungi il repo e poi tutto e' gestito dal sistema di installazione ed aggiornamento.Dimenticavo : tutto cio' e' preceduto da un "secondo me"-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 aprile 2010 00.46-----------------------------------------------------------
      • Ubunto scrive:
        Re: In attesa di una console
        A me piacerebbe una distro linux che per il gioco offra la possibilità di avere configurazioni cucite su misura.Un sistema desktop nell'uso comune, ma che permetta una modalità game estrema. I giochi dovrebbero poter indicare una configurazione personalizzata, tagliata sulle esigenze dell'applicazione stessa che causi un reboot e che porti al caricamento di una configurazione esclusiva.Un giorno accadrà, e non ci sarà più storia per nessuno. :D
        • krane scrive:
          Re: In attesa di una console
          - Scritto da: Ubunto
          A me piacerebbe una distro linux che per il gioco
          offra la possibilità di avere configurazioni
          cucite su misura.
          Un sistema desktop nell'uso comune, ma che
          permetta una modalità game estrema.
          I giochi dovrebbero poter indicare una
          configurazione personalizzata, tagliata sulle
          esigenze dell'applicazione stessa che causi un
          reboot e che porti al caricamento di una
          configurazione esclusiva.
          Un giorno accadrà, e non ci sarà più storia per
          nessuno.
          :DStai parlando di Amiga (amiga)
        • topolinik scrive:
          Re: In attesa di una console
          - Scritto da: Ubunto
          ...che causi un
          reboot...E dovrei chiudere il mulo solo perché voglio giocare?NAAAAAA :-P
          • Ubunto scrive:
            Re: In attesa di una console
            - Scritto da: topolinik
            - Scritto da: Ubunto

            ...che causi un

            reboot...
            E dovrei chiudere il mulo solo perché voglio
            giocare?
            NAAAAAA :-PSe non vuoi chiudere il mulo non usi la modalità "extreme" e giochi col desktop caricato e tutti i servizi annessi e connessi.Se vuoi FPS elevato, stabilità totale e prestazioni da record vai in modalità "gioco".
        • Africano scrive:
          Re: In attesa di una console
          - Scritto da: Ubunto
          A me piacerebbe una distro linux che per il gioco
          offra la possibilità di avere configurazioni
          cucite su
          misura.
          Un sistema desktop nell'uso comune, ma che
          permetta una modalità game estrema.

          I giochi dovrebbero poter indicare una
          configurazione personalizzata, tagliata sulle
          esigenze dell'applicazione stessa che causi un
          reboot e che porti al caricamento di una
          configurazione
          esclusiva.

          Un giorno accadrà, e non ci sarà più storia per
          nessuno.
          :DLusingare Zio Bill più dei suoi aficionados, quelli che lo vogliono sempre legato al suo marketing. Secondo il metodo ama abbraccia cresciamo. Quindi bipersonal console con parte giocosa, seria e sezione legacy.Il punto ama è il più ostico.
    • pentolino scrive:
      Re: In attesa di una console
      beh qualcosa c'è: http://www.gp2x.it/ http://www.open-pandora.org/ (allo stato attuale semi-vaporware)certo non sarebbe male qualcosa di più potente come console fissa, ma chissà...
      • Sgabbio scrive:
        Re: In attesa di una console
        la gp2x wiz, prego :Dil Pandora è frutto di un rosicamento da alcuni della comunità internazionale della gp2x che volevano far soldi creandosi una console loro è lanciarono fud contro la console coreana :D
        • Valeren scrive:
          Re: In attesa di una console
          Ho visto i giochi che ci sono ed in effetti fa quello che dice.Emula vecchi sistemi e ti ci fa giocare.Perché la grafica è agghiacciante.
  • Renato scrive:
    La potenza dell'EULA
    Con la scusa dell'EULA queste Multinazionali fanno quello che vogliono senza rispettare minimamente i clienti, forti che tanto per colpa dei soliti Fanboy e della diversificazione del mercato ottenuta nel tempo quella gente che ha pagato se ne debba tacere a coda sul didietro.Il brutto è che la Class Action in questione è solo su uno solo degli stati USA, cosa più carina sarebbe stata a livello Mondiale, e non per un Rimborso, ma ben si per la Restituzione di Linux.Poi con l'EULA del 2.30 c'è stata l'Apoteosi, Sony può cancellare sbirciare e fare cosa vuole, anche aggiornarti di forza il firmware e se ti brucia il lettore Blue-Ray non ne hanno nemmeno colpa, lo dice l'EULA.Non accetti l'EULA non usi la console.....perchè e a questo che si è arrivati.
    • Star scrive:
      Re: La potenza dell'EULA
      Basta non comprare più prodotti Sony.Io sono uno degli utenti che ha una PS3 e che la usa tuttora con Linux per svariate ragioni. Non ho mai aggiornato e invano aspetto ancora il firmware homebrew promesso da GeoHot ma credo che il suo fosse solo un "bla bla bla" nel tentativo di scusarsi con tutti per aver attirato l'ira di Sony con la sua scoperta e la conseguenza che ne è scaturita.Probabilmente in futuro dovrò arrendermi ed aggiornare per continuare ad usare la PS3, perdendo Linux e tutto quello che ho usato fino ad oggi.Ma questo è anche stato il mio ultimo acquisto Sony. In futuro dalle videocamere alle TV passando per console di gioco e quant'altro saranno di mille marche diverse ma di sicuro non saranno MAI più Sony.Se molti altri facessero come me vedi come la Sony un'altra volta ci pensa su prima di fare come meglio le torna comodo in virtù dell'EULA.
      • Cliente scrive:
        Re: La potenza dell'EULA
        "Il cliente ha sempre ragione". Be' non sempre, però una volta le aziende cercavano di accontentare il cliente; ora sembra che, sempre più spesso, sia il cliente a doversi adeguare all'azienda, azienda che tra l'altro continua ad avere il potere di mettere le mani in un prodotto già acquistato. La licenza d'uso è sostanzialmente un nolleggio: io non compro il programma, ma la possibilità di usarlo. Sony potrà anche farlo, ma con queste azioni continua a rendersi sempre più antipatica nei confronti della sua clientela.
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: La potenza dell'EULA
          Per quanto riguarda i prodotti internazionali multimediali e software, c'è una correzione da fare: l'EULA ha sempre ragione. Più del cliente.
          • krane scrive:
            Re: La potenza dell'EULA
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Per quanto riguarda i prodotti internazionali
            multimediali e software, c'è una correzione da
            fare: l'EULA ha sempre ragione. Più del
            cliente.Uno anche potrebbe scriverci : se l'utente di questo prodotto provera' a far causa alla ditta creatrice, suoi amici, alleati parenti o protetti dovra' fare harakiri il subito prima di portare la sua testimonianza.
      • attonito scrive:
        Re: La potenza dell'EULA
        - Scritto da: Star
        Basta non comprare più prodotti Sony.noooooooooo cosa hai detto!Adesso comparira' un tizio che attacchera' un megapippone sul fatto che il boicottaggio non funziona etc. etc... XXXXXtua!
        • Wolf01 scrive:
          Re: La potenza dell'EULA
          Il boicottaggio non funziona.O meglio, funziona quando hai alternative.Hai alternative per far girare God of War 3? NO!Detto questo, la PSP Slim, la 2000, manco la 3000, è stata l'ultima cosa Sony che ho comprato, tanto so che ormai quando compro qualcosa Sony, il mese dopo esce la versione più ph33g4.Tanto vale passare a XBox che è la stessa da vari anni e non ne faranno certamente una nuova a breve (magari anche si, fra 10 anni, XP docet)
          • Guybrush scrive:
            Re: La potenza dell'EULA
            - Scritto da: Wolf01
            Il boicottaggio non funziona.
            O meglio, funziona quando hai alternative.
            Hai alternative per far girare God of War 3? NO!Si.Ne hai diverse, legali e non.Se scegli la via illegale ci giochi lo stesso, ma senza la possibilita' di pubblicare in rete alcunche'.Se scegli la via legale userai un succedaneo, cioe' un altro gioco "simile", ma non quello.Puoi pure mandare al diavolo la console, uscire e farti una passeggiata, leggere un libro (i cui contenuti sono privi di lacci e lacciuoli), suonare uno strumento, disegnare...Lo so, sembra che ti stia prendendo in giro, ma non e' cosi'. Sony ha il monopolio dell'applicazione che vorresti usare.Contro un monopolio l'unico modo e' sostituire il prodotto in monopolio con uno succedaneo (simile, ma non lo stesso per forza di cose) e che impedisca l'utilizzo del bene monopolizzato.Se suoni la chitarra non puoi giocare a God of War (ma al posto della chitarra mettici un'altra cosa che ti piace fare e sei contento lo stesso).Se impari a sostituire una cosa con un'altra oltre a vivere meglio, riuscirai a prendere a calci nei OO 'sti monopolisti di **** in scioltezza e senza particolari preoccupazioni.SalutiGT
            Detto questo, la PSP Slim, la 2000, manco la
            3000, è stata l'ultima cosa Sony che ho comprato,
            tanto so che ormai quando compro qualcosa Sony,
            il mese dopo esce la versione più
            ph33g4.
            Tanto vale passare a XBox che è la stessa da vari
            anni e non ne faranno certamente una nuova a
            breve (magari anche si, fra 10 anni, XP
            docet)
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: La potenza dell'EULA
            - Scritto da: Wolf01
            Tanto vale passare a XBox che è la stessa da vari
            anni e non ne faranno certamente una nuova a
            breve (magari anche si, fra 10 anni, XP
            docet)Per ora ti do ragione ma, onestamente, non so per quanto varrà. Son rimasto molto deluso dalla Nintendo (4 versioni di DS, ora dovrebbe uscirne un'altra di Wii, il Wii MotionPlus è già uscito...) che, quanto meno per le console casalinghe, non aveva mai fatto più versioni della stessa. Poi quando hai una buona base di piattaforme installate ecco lì che esce il DS Lite, il DSi, il DS XL... Ciò, conoscendo la Microsoft, non è detto che non accada.
          • Sgabbio scrive:
            Re: La potenza dell'EULA
            le 4 versioni della psp ?tra l'altro il wii motion plus è incluso nei giochi dove lo usano.
      • ruppolo scrive:
        Re: La potenza dell'EULA
        Quand'è che andrai a lavorare?
    • Momento di inerzia scrive:
      Re: La potenza dell'EULA
      Certe norme della EULA sono capestro perché sei costretto ad accettarle per poter continuare a usare il bene che hai comprato.Quindi sono automaticamente nulle.E' un peccato che in Italia non esista la class action: Sony avrebbe già preso un sacco di mazzate sulle gengive per questa sua mossa.
      • Sgabbio scrive:
        Re: La potenza dell'EULA
        Infatti la EULA non è una legge dello stato, tra l'altro se ha termini che sono lesivi, può essere scavalcata :D
        • Wolf01 scrive:
          Re: La potenza dell'EULA
          La EULA è lesiva già di suo...Non mi risulta che quando si va a comprare una TV ti mettano quel genere di condizioni.(E la prima TV che ho comprato per mettere in camera aveva pure tutti gli schemi funzionali per un'eventuale riparazione, avendo i pezzi si poteva perfino ricostruirsela, mancava solo il software.)
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: La potenza dell'EULA
      I contratti per avere validità devono essere a norma di legge. Potrei firmare un contratto in cui ti dico di essere tuo schiavo, ma un tribunale lo annullerebbe in un attimo. Questi signori prima o poi dovranno vedersela con la legge...
Chiudi i commenti