Gli insospettabili della pirateria digitale

Con il supporto di una società specializzata nel monitoraggio delle reti BitTorrent, la redazione di TorrentFreak ha colto numerose major di Hollywood con le mani nel sacco del file sharing

Roma – Una delle tesi più aggressive dell’industria globale dei contenuti audiovisivi, basata sul collegamento diretto tra scaricamento online e furto di una proprietà privata. In attesa del meccanismo dei copyright alert – notifiche graduali in stile francese – la rivista specializzata TorrentFreak ha fatto le pulci a numerose major di Hollywood, tra le più attive nella guerra globale ai downloader .

Con il supporto delle tecnologie di Scaneye – società specializzata nell’analisi del traffico BitTorrent – la redazione di TorrentFreak ha rastrellato una serie di indirizzi IP statici legati alle attività di scaricamento dei contenuti audiovisivi. Si è così scoperto che da un computer negli uffici di Paramount Pictures è partito il download di una versione DVDRip del film Hunger Games o del cartone animato Happy Feet 2 , distribuito dalla rivale Warner Bros.

Da Sony Pictures a Disney, tutte le grandi case di distribuzione cinematografica sono enumerate nell’articolo di TorrentFreak , beccate grazie alle tecnologie di monitoraggio di Scaneye. Nella lista dei pirati insospettabili sono finiti anche il Dipartimento di Giustizia (DoJ) che segue con attenzione la vicenda Megaupload, così come il Department of Homeland Security (DHS) e il Parlamento Europeo, a cui sembra piacere molto il vecchio Shaolin Soccer. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • firminlanuit scrive:
    Tv che 'grabbano' da Youtube
    concordo con il post...tutti telegiornali fanno manbassa di video da youtube,e spesso con risoluzioni degna di un da C64...non mi pare che poi bussino alla porta di Youtube per monetizzare..
    • Leguleio scrive:
      Re: Tv che 'grabbano' da Youtube
      - Scritto da: firminlanuit
      concordo con il post...
      tutti telegiornali fanno manbassa di video da
      youtube,
      e spesso con risoluzioni degna di un da C64...
      non mi pare che poi bussino alla porta di Youtube
      per
      monetizzare..Rispondo a te, e a mauriber. La licenza di Youtube non impedisce l'uso dei video nei telegiornali, o altri programmi televisivi. La questione non è quindi legata al copyright, ma è solo di coerenza da parte della RAI; ho già peraltro detto che a questa notizia non credo.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Tv che 'grabbano' da Youtube
        A dire la verità dovrebbero chiedere il permesso agli autori dei video, cosa che spesso non accade, ma loro si trincerano dietro al diritti di cronaca.Se succede l'opposto su un loro servizio spazzatura, succede qualcosa di diverso.
    • Allibito scrive:
      Re: Tv che 'grabbano' da Youtube
      - Scritto da: firminlanuit
      concordo con il post...
      tutti telegiornali fanno manbassa di video da
      youtube,
      e spesso con risoluzioni degna di un da C64...
      non mi pare che poi bussino alla porta di Youtube
      per
      monetizzare..Non devono bussare alla porta di YouTube, i filmati non sono del portale ma del suo autore e se l'autore sceglie di pubblicarli, diventano di dominio pubblico. Diverso è il fatto quando l'autore non autorizza, come nel caso della Rai.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Tv che 'grabbano' da Youtube
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: firminlanuit

        concordo con il post...

        tutti telegiornali fanno manbassa di video da

        youtube,

        e spesso con risoluzioni degna di un da C64...

        non mi pare che poi bussino alla porta di
        Youtube

        per

        monetizzare..
        Non devono bussare alla porta di YouTube, i
        filmati non sono del portale ma del suo autore e
        se l'autore sceglie di pubblicarli, diventano di
        dominio pubblico. Diverso è il fatto quando
        l'autore non autorizza, come nel caso della
        Rai.LOL stai trollando :D
  • mauriber scrive:
    rai you tube
    E allora quando la rai fa metà telegiornale coi video di you tube?
    • Allibito scrive:
      Re: rai you tube
      - Scritto da: mauriber
      E allora quando la rai fa metà telegiornale coi
      video di you
      tube?Può farlo, i filmati non li fa YT e non sono di sua proprietà. You tube è solo una scatola in cui ci puoi mettere legittimamente filmati di cui puoi vantare la paternità e illecitamente filmati di altri, se il filmato è tuo, decidi tu di renderlo visibile a tutti. Farlo senza il consenso dell'autore è reato.
      • mauriber scrive:
        Re: rai you tube
        quindi si suppone che la rai quando fa incetta di filmati su you tube si accerta di avere i diritti su quanto ritrasmette giusto?
        • Leguleio scrive:
          Re: rai you tube
          - Scritto da: mauriber
          quindi si suppone che la rai quando fa incetta di
          filmati su you tube si accerta di avere i diritti
          su quanto ritrasmette
          giusto?Per i video in licenza Creative commons non è necessario accertarsi di nulla. Per gli altri, spesso non è nemmeno necessario. La Rai, a quanto vedo io, non trasmette mai il filmato completo, ma solo alcuni secondi. E questi rientrano nel diritto di citazione; la Rai potrebbe trasmettere anche pochi secondi di un filmato Mediaset, ad esempio. Oppure citare poche righe dal <I
          Corriere della Sera </I
          o dall'ultimo libro di Vespa.
          • mauriber scrive:
            Re: rai you tube
            La Rai quindi vorrebbe far cassa sul copyright dei propri prodotti. La Rai è pubblica quindi concettualmente i contenuti che diffonde sono fruibili da tutti. Resta anche un punto fermo secondo me. E cioè se io ritrasmetto su you tube un filmato prodotto dalla rai e non ne guadagno nulla l'illecito dov'è? In seconda battuta da quante persone nel mondo devo chiedere i rimborsi? Quindi responsabile sarà you tube per forza di cose. You tube sarà pure una scatola vuota, ma le sue scatole sono ben piene di soldi, quindi penso che la rai sappia bene dove andare a parare.
          • Leguleio scrive:
            Re: rai you tube
            - Scritto da: mauriber
            La Rai quindi vorrebbe far cassa sul copyright
            dei propri prodotti. Ho già espresso i miei forti dubbi sulla notizia, la fonte è tutto fuorché affidabile. Vedremo.
            La Rai è pubblica quindi
            concettualmente i contenuti che diffonde sono
            fruibili da tutti. Non c'è scritto da nessuna parte che i prodotti sono di pubblico dominio solo perché la RAI - Radiotelevisione italiana S.p.A. è una società a partecipazione statale (la maggior parte delle azioni sono di proprietà del Ministero del Tesoro, una minoranza sono della SIAE).Di fatto, si comporta come qualsiasi altra società, per quanto riguarda i diritti sulle produzioni proprie.
            Resta anche un punto fermo
            secondo me. E cioè se io ritrasmetto su you tube
            un filmato prodotto dalla rai e non ne guadagno
            nulla l'illecito dov'è? Art. 171 lettera a bis della legge sulla protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio.
            In seconda battuta da
            quante persone nel mondo devo chiedere i
            rimborsi? Quindi responsabile sarà you tube per
            forza di cose. You tube sarà pure una scatola
            vuota, ma le sue scatole sono ben piene di soldi,
            quindi penso che la rai sappia bene dove andare a
            parare.Certo che ne risponde Youtube. È una società che non renderà mai noto il nome o l'IP di chi ha caricato filmati che violano le leggi sul diritto d'autore. Fino ad ora, comunque, sono stati bravi a fare accordi con i grandi network nazionali, e a prevedere compensazioni per le violazioni commesse, senza passare dal tribunale.
          • mauriber scrive:
            Re: rai you tube
            Quindi faranno un bell' accordone e la rai si prenderà un'pò di soldini aggiuntivi oltre al canone, per compensare quello che oramai non prende più dalla pubblicità. Quindi noi poveri utenti potremo continuare a ritrasmettere contenuti rai a piacere.
          • Leguleio scrive:
            Re: rai you tube
            - Scritto da: mauriber
            Quindi faranno un bell' accordone e la rai si
            prenderà un'pò di soldini L'accordo è già stato fatto:http://punto-informatico.it/2439136/PI/Brevi/piu-rai-dentro-youtube.aspxEd è per questo che ritengo la notizia una fola.
            aggiuntivi oltre al
            canone, per compensare quello che oramai non
            prende più dalla pubblicità. Quindi noi poveri
            utenti potremo continuare a ritrasmettere
            contenuti rai a
            piacere.Sì e no. Un amico web che aveva un canale con soli video di un vecchio miss Italia, tipo di due anni fa, ha avuto una notifica lo stesso. Non è cambiato nulla, sotto questo aspetto, prima e dopo l'accordo. Del resto nulla in quelle clausole impediva alla Rai di inviare segnalazioni su violazioni del diritto d'autore. Semplicemente, non avrebbe usato i tribunali.
  • Il Moralizzat ore scrive:
    Povera RAI...
    andare contro "Il Tuo Tubo"che brutta fine farà.
  • La RAI scrive:
    Giusto
    Viale Mazzini batte cassa chiedendo un conto salato per video caricati sulla piattaforma di Google, capito? Cosa credevate, che i video fossero pubblici? E invece no... sganciate i denari, stolti! :@La RAI di tutto di più, capito? E basta! :@
    • La SIAE scrive:
      Re: Giusto
      - Scritto da: La RAI
      Viale Mazzini batte cassa chiedendo un conto
      salato per video caricati sulla piattaforma di
      Google, capito? Cosa credevate, che i video
      fossero pubblici? E invece no... sganciate i
      denari, stolti!
      :@

      La RAI di tutto di più, capito? E basta! :@Sono d'accordo!Se vuoi ti do' una mano con questi dannati scariconi! Devi solo darmi il 20% dei ricavati e te li elimino io ;).La SIAE :@
      • Una Mamma Preoccupat a scrive:
        Re: Giusto
        - Scritto da: La SIAE

        Sono d'accordo!

        Se vuoi ti do' una mano con questi dannati
        scariconi! Devi solo darmi il 20% dei ricavati e
        te li elimino io
        ;).

        La SIAE :@Buonasera,avete pensato ai bambini?Perchè nessuno pensa mai ai bambini??Una mamma preoccupata
        • Don Pedo scrive:
          Re: Giusto
          - Scritto da: Una Mamma Preoccupat a
          - Scritto da: La SIAE

          Sono d'accordo!

          Se vuoi ti do' una mano con questi

          dannati scariconi! Devi solo darmi il 20%

          dei ricavati e te li elimino io

          ;).

          La SIAE :@
          Buonasera,
          avete pensato ai bambini?
          Perchè nessuno pensa mai ai bambini??
          Una mamma preoccupataCi penso io signora, non si preoccupi e me li affidi.Ci penso continuamente... :$
  • Claudio scrive:
    La Rai che vorrei
    2 Canali, sul primo news, inchieste, documentari di propria produzione, tribune politiche e e talk show di approfondimento; sul secondo intrattenimento di film (archivio o prodotti dalla RAI), serie tv (archivio o prodotti dalla RAI), teatro (archivio o prodotti dalla RAI o italiani).Tutto senza neanche un secondo di spot pubblicitario o televendita, tutto d'archivio, auto prodotto senza usare format coperto da Royalty di terzi, tutto coperto con il solo cannone (dovrebbero licenziare il 90% dei giornalisti, attualmente ne ha il doppio di Sky).Sport: Mondiali di Calcio, F1, Olimpiadi? Troppo cari. possono essere considerati, con pubblicità, solo con un finanziamento separato fatto dal governo e dal parlamento con tanto di decreto e sua trasformazione in legge.
    • Dodge scrive:
      Re: La Rai che vorrei
      - Scritto da: Claudio
      2 Canali, sul primo news, inchieste, documentari
      di propria produzione, tribune politiche e e talk
      show di approfondimento; sul secondo
      intrattenimento di film (archivio o prodotti
      dalla RAI), serie tv (archivio o prodotti dalla
      RAI), teatro (archivio o prodotti dalla RAI o
      italiani).Non esisti solo tu in Italia.La rai ha svariati contenuti prodotti ed acquistati e non vedo motivo per chiudere una delle più grandi aziende italiane.(Sì, fra le più grandi: immagina le altre)
      Tutto senza neanche un secondo di spot
      pubblicitario o televenditaIo preferisco pubblicità e maggiori contenuti: quindi?Come dicevo, non esisti solo tu.
      (dovrebbero licenziare il 90% dei
      giornalisti, attualmente ne ha il doppio di
      Sky).Sky non ha una redazione per ogni regione d'Italia, né è obbligata a fornire un servizio giornalistico di tipo regionale.Non mischiare cose che non sono collegabili.
      Sport: Mondiali di Calcio, F1, Olimpiadi? Troppo
      cari. possono essere considerati, con pubblicità,
      solo con un finanziamento separato fatto dal
      governo e dal parlamento con tanto di decreto e
      sua trasformazione in legge.Obiettivo: favorire Sky e Mediaset, che si spartirebbero il mercato?Wow, che obiettivo ambizioso.In definitiva vorresti distruggere la Rai, per arricchire altre aziende private.
      • Izio01 scrive:
        Re: La Rai che vorrei
        - Scritto da: Dodge
        - Scritto da: Claudio


        Sport: Mondiali di Calcio, F1, Olimpiadi?
        Troppo

        cari. possono essere considerati, con
        pubblicità,

        solo con un finanziamento separato fatto dal

        governo e dal parlamento con tanto di
        decreto
        e

        sua trasformazione in legge.
        Obiettivo: favorire Sky e Mediaset, che si
        spartirebbero il
        mercato?
        Wow, che obiettivo ambizioso.
        In definitiva vorresti distruggere la Rai, per
        arricchire altre aziende
        private.Più che altro, per non pagare il canone per servizi di cui non usufruisco (e per mantenere privilegi, inefficienze e parassitismi vari dei dirigenti RAI).
        • Vaas scrive:
          Re: La Rai che vorrei
          - Scritto da: Izio01
          - Scritto da: Dodge

          - Scritto da: Claudio




          Sport: Mondiali di Calcio, F1,
          Olimpiadi?

          Troppo


          cari. possono essere considerati, con

          pubblicità,


          solo con un finanziamento separato
          fatto
          dal


          governo e dal parlamento con tanto di

          decreto

          e


          sua trasformazione in legge.

          Obiettivo: favorire Sky e Mediaset, che si

          spartirebbero il

          mercato?

          Wow, che obiettivo ambizioso.

          In definitiva vorresti distruggere la Rai,
          per

          arricchire altre aziende

          private.

          Più che altro, per non pagare il canone per
          servizi di cui non usufruisco (e per mantenere
          privilegi, inefficienze e parassitismi vari dei
          dirigenti
          RAI).Guarda che il canone si paga per il possesso della TV, non perchè non vedi i programmi rai.
          • Izio01 scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: Vaas
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: Dodge


            - Scritto da: Claudio






            Sport: Mondiali di Calcio, F1,

            Olimpiadi?


            Troppo



            cari. possono essere considerati, con


            pubblicità,



            solo con un finanziamento separato

            fatto

            dal



            governo e dal parlamento con tanto di


            decreto


            e



            sua trasformazione in legge.


            Obiettivo: favorire Sky e Mediaset, che si


            spartirebbero il


            mercato?


            Wow, che obiettivo ambizioso.


            In definitiva vorresti distruggere la Rai,

            per


            arricchire altre aziende


            private.



            Più che altro, per non pagare il canone per

            servizi di cui non usufruisco (e per mantenere

            privilegi, inefficienze e parassitismi vari dei

            dirigenti

            RAI).

            Guarda che il canone si paga per il possesso
            della TV, non perchè non vedi i programmi
            rai.Lo so bene, altrimenti non lo pagherei. Ben per questo parlo di servizi di cui non usufruisco!
          • thebecker scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: Vaas
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: Dodge


            - Scritto da: Claudio






            Sport: Mondiali di Calcio, F1,

            Olimpiadi?


            Troppo



            cari. possono essere considerati, con


            pubblicità,



            solo con un finanziamento separato

            fatto

            dal



            governo e dal parlamento con tanto di


            decreto


            e



            sua trasformazione in legge.


            Obiettivo: favorire Sky e Mediaset, che si


            spartirebbero il


            mercato?


            Wow, che obiettivo ambizioso.


            In definitiva vorresti distruggere la Rai,

            per


            arricchire altre aziende


            private.



            Più che altro, per non pagare il canone per

            servizi di cui non usufruisco (e per mantenere

            privilegi, inefficienze e parassitismi vari dei

            dirigenti

            RAI).

            Guarda che il canone si paga per il possesso
            della TV, non perchè non vedi i programmi
            rai.Le imposte si devono pagare per servizi essenziali che deve offrire lo stato: sanità, istruzione, vie di comunicazione,sicurezza.. la TV non è una necessità primaria quindi perchè dovrei essere obbligato a pagare un imposta. Non parlatemi di servizio pubblico che non esiste più se non in rari casi. La RAI ormai al 95% è una TV commerciale quindi va privatizzata e cercherà di guadagnare come fa un privato (cercando clienti o pubblicità), il troppo assistenzialismo pubblico ha rovinato la nostra nazione.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: thebecker
            TV non è una necessità primaria quindi perchè
            dovrei essere obbligato a pagare un imposta. Se non è una necessità primaria fanne a meno.
            Non
            parlatemi di servizio pubblico che non esiste più
            se non in rari casi. La RAI ormai al 95% è una TV
            commerciale quindi va privatizzataOppure va tolta la pubblicità ed eliminata la parte commerciale.
          • Leguleio scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: thebecker
            Le imposte si devono pagare per servizi
            essenziali che deve offrire lo stato: sanità,
            istruzione, vie di comunicazione,sicurezza.. la
            TV non è una necessità primaria quindi perchè
            dovrei essere obbligato a pagare un imposta. Questo è il parere di thebecker, non è un principio universalmente accettato.In molti Stati la sanità è a carico del cittadino: Usa (ma con importanti cambiamenti recenti), Cina...In molti Stati l'istruzione è gratuita solo finché è obbligatoria (in genere, 8 o 9 anni), nel senso che si pagano solo i libri. Dopo, si paga tutto di tasca propria.Vie di comunicazione: qui sei un po' generico. In tutti i Paesi i mezzi pubblici, treni, aerei e navi si pagano. Le autostrade sono a pagamento in alcuni Stati, gratis in altri.
          • thebecker scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: thebecker


            Le imposte si devono pagare per servizi

            essenziali che deve offrire lo stato: sanità,

            istruzione, vie di comunicazione,sicurezza..
            la

            TV non è una necessità primaria quindi perchè

            dovrei essere obbligato a pagare un imposta.

            Questo è il parere di thebecker, non è un
            principio universalmente
            accettato.
            In molti Stati la sanità è a carico del
            cittadino: Usa (ma con importanti cambiamenti
            recenti),
            Cina...
            In molti Stati l'istruzione è gratuita solo
            finché è obbligatoria (in genere, 8 o 9 anni),
            nel senso che si pagano solo i libri. Dopo, si
            paga tutto di tasca
            propria.
            Vie di comunicazione: qui sei un po' generico. In
            tutti i Paesi i mezzi pubblici, treni, aerei e
            navi si pagano. Le autostrade sono a pagamento in
            alcuni Stati, gratis in
            altri.I servizi che hai elencato si pagano quando si vuole liberamente utilizzarli perchè non è cosi per la RAI? Come Sky?Per via di comunicazione si intende la costruzione della strada o le ferrovie..ecc. per creare sviluppo, poi si pagano i servizi quando ti servono mica ti obbligano a fare un abbonamento al treno o ai mezzi pubblici o fare una terapia costosa!
          • Leguleio scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: thebecker
            la


            TV non è una necessità primaria quindi
            perchè


            dovrei essere obbligato a pagare un
            imposta.




            Questo è il parere di thebecker, non è un

            principio universalmente

            accettato.

            In molti Stati la sanità è a carico del

            cittadino: Usa (ma con importanti cambiamenti

            recenti),

            Cina...

            In molti Stati l'istruzione è gratuita solo

            finché è obbligatoria (in genere, 8 o 9
            anni),

            nel senso che si pagano solo i libri. Dopo,
            si

            paga tutto di tasca

            propria.

            Vie di comunicazione: qui sei un po'
            generico.
            In

            tutti i Paesi i mezzi pubblici, treni, aerei
            e

            navi si pagano. Le autostrade sono a
            pagamento
            in

            alcuni Stati, gratis in

            altri.

            I servizi che hai elencato si pagano quando si
            vuole liberamente utilizzarli perchè non è cosi
            per la RAI? Come
            Sky?Ma <B
            è così </B
            . Se non possiedi né radio, né TV (su PC, smartphone e tavolette è ancora in corso una discussione, nulla di certo quindi), il canone Rai non è dovuto.
            mica ti obbligano a fare un
            abbonamento al treno o ai mezzi pubblici o fare
            una terapia
            costosa!L'ultima che hai elencato non è una libera scelta. È spesso questione di vita o di morte. Ed è la classica spesa che uno non vorrebbe mai fosse sostenuta, sia che a pagare sia lo Stato, l'assicurazione privata o lui stesso, coi risparmi.
          • thebecker scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: thebecker


            la



            TV non è una necessità primaria
            quindi

            perchè



            dovrei essere obbligato a pagare un

            imposta.







            Questo è il parere di thebecker, non è
            un


            principio universalmente


            accettato.


            In molti Stati la sanità è a carico del


            cittadino: Usa (ma con importanti
            cambiamenti


            recenti),


            Cina...


            In molti Stati l'istruzione è gratuita
            solo


            finché è obbligatoria (in genere, 8 o 9

            anni),


            nel senso che si pagano solo i libri.
            Dopo,

            si


            paga tutto di tasca


            propria.


            Vie di comunicazione: qui sei un po'

            generico.

            In


            tutti i Paesi i mezzi pubblici, treni,
            aerei

            e


            navi si pagano. Le autostrade sono a

            pagamento

            in


            alcuni Stati, gratis in


            altri.



            I servizi che hai elencato si pagano quando
            si

            vuole liberamente utilizzarli perchè non è
            cosi

            per la RAI? Come

            Sky?

            Ma <B
            è così </B
            . Se non possiedi
            né radio, né TV (su PC, smartphone e tavolette è
            ancora in corso una discussione, nulla di certo
            quindi), il canone Rai non è dovuto. Non ci siamo. Io voglio comprarmi il televisore per vedere Focus, Sky e la Rai non mi interessa perchè devo pagare lo stesso la Rai! (il canone non è contributo a tutto il sistema TV). Questo ragionamento era valido solo quando esisteva solo la RAI in TV. Ora ti puoi comprare una TV per vedere altro.Esempio per i mezzi di trasporto: faccio un biglietto aereo con Ryanair per Torino ma non sono costretto a pagare anche Alitalia (in altri stati lo stesso discorso si può fare con Treni e Mezzi pubblici dove c'è concorrenza all'offerta pubblica), a me il canone sembra un estorsione.Altro esempio: pago una scuola privata ma non sono costretto visto che non ci vado a pagare le tasse (non mi riferisco alle imposte generiche) per l'iscrizione alla scuola pubblica..
          • Leguleio scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: thebecker


            I servizi che hai elencato si pagano
            quando

            si


            vuole liberamente utilizzarli perchè
            non
            è

            cosi


            per la RAI? Come


            Sky?



            Ma <B
            è così </B
            . Se non
            possiedi

            né radio, né TV (su PC, smartphone e
            tavolette
            è

            ancora in corso una discussione, nulla di
            certo

            quindi), il canone Rai non è dovuto.

            Non ci siamo. Io voglio comprarmi il televisore
            per vedere Focus, Sky e la Rai non mi interessa...L'erba voglio non cresce nemmeno nell'orto del re.Tu hai scritto che i servizi che ho elencato sopra si pagano quando si usano. Bene: se la tv la vendi, o la getti nel cassonetto, il canone non lo paghi più.In Italia anche se hai un'automobile che non va, nemmeno ha la targa, e che usi per i pezzi di ricambio, la tassa automobilistica la paghi lo stesso (se non è cambiato qualcosa ultimamente).
            perchè devo pagare lo stesso la Rai! (il canone
            non è contributo a tutto il sistema TV). Questo
            ragionamento era valido solo quando esisteva solo
            la RAI in TV. Ora ti puoi comprare una TV per
            vedere
            altro.Ma infatti non si chiama più canone Rai da molti anni. Si chiama canone di abbonamento alle radioaudizioni. È in tutto e per tutto una tassa di possesso. I soldi vanno solo alla Rai, vero, ma anche le entrate dalle accise sulla benzina e dalla tassa automobilistica non vanno mica alla manutenzione delle vie private (sulle quali, in molti casi, è conXXXXX transitare). :-)
          • Sgabbio scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            In molte nazioni ci sono TV PUBBLICHE che funzionano, perchè in italia dovrebbe essere diverso ?
          • Izio01 scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: Sgabbio
            In molte nazioni ci sono TV PUBBLICHE che
            funzionano, perchè in italia dovrebbe essere
            diverso
            ?Perché in Italia c'è un magna magna clientelare anomalo su quasi tutto ciò che è pubblico, purtroppo.
          • Leguleio scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: Sgabbio
            In molte nazioni ci sono TV PUBBLICHE che
            funzionano, perchè in italia dovrebbe essere
            diverso
            ?L'anomalia italiana si manifesta in molti ambiti, fra cui la tv. In quasi tutti gli Stati il mercato televisivo è suddiviso in modo che il servizio pubblico abbia circa il 30 % di share, e almeno due gruppi industriali (spesso sono di più) si spartiscono il restante 70 %. In Italia il duopolio Rai-Mediaset si mangia oltre il 90 % dello share. Ed è inevitabile che la Rai cerchi di battere il gruppo concorrente sul suo stesso terreno.
          • Sgabbio scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Sgabbio


            In molte nazioni ci sono TV PUBBLICHE che

            funzionano, perchè in italia dovrebbe essere

            diverso

            ?

            L'anomalia italiana si manifesta in molti ambiti,
            fra cui la tv. In quasi tutti gli Stati il
            mercato televisivo è suddiviso in modo che il
            servizio pubblico abbia circa il 30 % di share, e
            almeno due gruppi industriali (spesso sono di
            più) si spartiscono il restante 70 %. In Italia
            il duopolio Rai-Mediaset si mangia oltre il 90 %
            dello share. Ed è inevitabile che la Rai cerchi
            di battere il gruppo concorrente sul suo stesso
            terreno.A dire il vero la Rai viene sempre messa in crisi dei vari governi per facilitare mediaset per varo oscuri motivi.Tra l'altro con il digitale terrestre che tanto vantavano un cambiamento, non si è visto un nuovo concorrente che possa impensierire mediaset, ci sta pensando la crisi...
          • Leguleio scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            - Scritto da: Sgabbio


            In molte nazioni ci sono TV PUBBLICHE che


            funzionano, perchè in italia dovrebbe
            essere


            diverso


            ?



            L'anomalia italiana si manifesta in molti
            ambiti,

            fra cui la tv. In quasi tutti gli Stati il

            mercato televisivo è suddiviso in modo che il

            servizio pubblico abbia circa il 30 % di share,
            e

            almeno due gruppi industriali (spesso sono di

            più) si spartiscono il restante 70 %. In Italia

            il duopolio Rai-Mediaset si mangia oltre il 90 %

            dello share. Ed è inevitabile che la Rai cerchi

            di battere il gruppo concorrente sul suo stesso

            terreno.

            A dire il vero la Rai viene sempre messa in crisi
            dei vari governi per facilitare mediaset per varo
            oscuri
            motivi.La concorrenza fra Rai e Fininvest (all'epoca in nome della società era quello) è iniziata seriamente nel 1984, anno in cui la società ha acquisito Retequattro (in precedenza proprietà della Mondadori), costituendo, assieme a Canale 5 e Italia 1, un polo televisivo privato diretto concorrente soprattutto sul mercato pubblicitario.Non direi che è necessario ipotizzare retroscena per la concorrenza moscia della Rai rispetto alle private: era gestita con criteri clientelari e poco efficaci prima del 1984, e ha continuato a esserlo anche dopo; del resto l'azionista della RAI è il parlamento italiano. :|
          • Sgabbio scrive:
            Re: La Rai che vorrei
            Questo non vuol dire che non hanno ostacolato la rai in vari modi, eliminato certe trasmissioni che portavano pure dindini all'azienda, come Annozero.Oppure piazzare dirigenti incompetenti per indebolire la rai ulteriormente.Mi ricordo pure quando tentarono di azzoppare rai 4 dopo manco un anno, quando cercarono di far fuori l'attuale direttore di quella rete :D
        • prova123 scrive:
          Re: La Rai che vorrei
          A tal proposito mi permetto di ricordare che i presidenti RAI continuano a percepire il lauto stipendio anche quando lasciano l'incarico. Invece di eliminare questi sprechi il ministro Fornero ha pensato bene di bloccare il recupero dell'inflazione ai pensionati anche per il 2013. Auguro a tutti gli infami un 2013 pieno di validi motivi per piangere.
      • Claudio scrive:
        Re: La Rai che vorrei
        - Scritto da: Dodge
        - Scritto da: Claudio

        2 Canali, sul primo news, inchieste,
        documentari

        di propria produzione, tribune politiche e e
        talk

        show di approfondimento; sul secondo

        intrattenimento di film (archivio o prodotti

        dalla RAI), serie tv (archivio o prodotti
        dalla

        RAI), teatro (archivio o prodotti dalla RAI
        o

        italiani).
        Non esisti solo tu in Italia.
        La rai ha svariati contenuti prodotti ed
        acquistati e non vedo motivo per chiudere una
        delle più grandi aziende
        italiane.
        (Sì, fra le più grandi: immagina le altre)Per archivio intendo tutto quello che ha già acquistato e chi ha detto che deve chiudere.

        Tutto senza neanche un secondo di spot

        pubblicitario o televendita
        Io preferisco pubblicità e maggiori contenuti:
        quindi?
        Come dicevo, non esisti solo tu.Per quello esiste la tv commerciale che campa con gli introiti pubblicitari e dove la qualità di un prodotto è data esclusivamente dall' audiance, se vogliamo la Rai come tv commerciale allora togliamo il canone e la privatizziamo, altrimenti se la vogliamo con il canone deve fare servizio pubblico, quindi informazione super partes e cultura, facendo prodotti di qualità nei contenuti, non basati sul numero di spettatori. Se vuoi vedere il grande fratello o l'isola dei famosi vai su una tv commerciale privata.


        (dovrebbero licenziare il 90% dei

        giornalisti, attualmente ne ha il doppio di

        Sky).
        Sky non ha una redazione per ogni regione
        d'Italia, né è obbligata a fornire un servizio
        giornalistico di tipo
        regionale.
        Non mischiare cose che non sono collegabili.Alle olimpiadi sky aveva dedicato 12 canali con trasmissioni in diretta 12 ore al giorno per ogni canale, con un totale di circa 80 giornalisti. La RAI aveva un solo canale dedicato con circa 8 ore di trasmissione in diretta e 250 giornalisti.Per la partita di Coppa Italia Lazio Siena fatta di mercoledì alle 15.00 su Rai 2 che avrà avuto si e no 500'000 spettatori. C'erano 3 giornalisti in studio, 2 allo stadio per l'intervento pre/post partita e fra 1o e secondo tempo. 2 giornalisti sulle rispettive panchine durante la gara ed il telecronista accompagnato da un commentatore, un inviato fuori lo stadio per un totale di 10 giornalisti!! Sky come Mediaset te ne mettono massimo 5 per ogni partita (4 per la diretta sul canale dedicato più uno che fa la telecronaca sul canale diretta-gol) Per le squadre più importanti ci sta un 6o giornalista che fa la telecronaca come tifoso.Questo per quanto riguarda lo sport, poi ci sono le news.RAI:4 TG al giorno per RAI1 e 2 + 3 per RAI3 da 30 minuti + 20 TG regionali su RAI tre da 15 min, totale (4+4+3)*0.5 + 20*0.25 = 6 + 5 = 11 ore di telegiornali al giornoSKY:24 ore al giorno.Con una differenza, SKY ha su ogni pezzo l'inviato sul posto che interviene in diretta, la RAI fa tutto da studio, inoltre per preparare le notizie che da la RAI basterebbero quei 4 o 5 che le scrivono e li preparano durante la giornata per i vari TG, ed eventualmente effettuare se necessario le nuove aggiunte per quello della sera. Mentre su SKY (lo so per certezza) ruotano dietro le quinte del TG H24 7/7 circa 20 giornalisti che in tempo reale preparano i pezzi che inviano direttamente sui pc dei mezzi-busti, e quest'ultimi non si limitano a fare il lavoretto di mezz'ora, ma condcono i tg, uno dietro l'altro per 4 ore consecutive. Ma alla fine la RAI ha il doppio dei giornalisti, dove li mette non si sa?Prendiamo per esempio un Varriale, cosa fa durante tutto l'anno nei giorni che non ci sono le partite? nulla....


        Sport: Mondiali di Calcio, F1, Olimpiadi?
        Troppo

        cari. possono essere considerati, con
        pubblicità,

        solo con un finanziamento separato fatto dal

        governo e dal parlamento con tanto di
        decreto
        e

        sua trasformazione in legge.
        Obiettivo: favorire Sky e Mediaset, che si
        spartirebbero il
        mercato?
        Wow, che obiettivo ambizioso.
        In definitiva vorresti distruggere la Rai, per
        arricchire altre aziende
        private.glielo dai te il miliardo di euro per comprare le prossime olimpiadi? E' quello che ha pagato sky, ormai vendono i diritti all'asta e vanno al miglior offerente. La RAI non può e non deve mettersi ad asteggiare con una tv privata ,non se lo può permettere, però può comprare di seconda mano alcune parti del pacchetto, per esempio la fase finale o dove è coinvolta l'Itaia, ma sempre con dei fondi che gli fornisce extra il Ministero dello sviluppo economico, non con i soldi del canone. Per quanto riguarda lo sport in realtà è quasi gia così
    • Sgabbio scrive:
      Re: La Rai che vorrei
      OK Preparati ad avere un canone di 400 euro all'anno invece dei 100+ che dovresti pagare di solito.Tra l'altro reti come Rai 4 non si toccano. :D
      • Claudio scrive:
        Re: La Rai che vorrei
        Rai 4 è quasi come il 2o canale che avevo in mente. La BBC funziona grosso modo così e gli inglesi pagano 300 sterline l'anno. ma i dipendenti di BBC sono un decimo di quelli della RAI (non ci sono parenti varie e generalmente un giornalista della BBC prende uno stipendio molto più basso di quello fornito dalla tv commerciale, da noi è il contrario), e la BBC è anche in grado di finanziare serie tv che fanno concorrenza con quelle colossali americane, tutto col canone.
        • Sgabbio scrive:
          Re: La Rai che vorrei
          - Scritto da: Claudio
          Rai 4 è quasi come il 2o canale che avevo in
          mente. La BBC funziona grosso modo così e gli
          inglesi pagano 300 sterline l'anno. ma i
          dipendenti di BBC sono un decimo di quelli della
          RAI (non ci sono parenti varie e generalmente un
          giornalista della BBC prende uno stipendio molto
          più basso di quello fornito dalla tv commerciale,
          da noi è il contrario), e la BBC è anche in grado
          di finanziare serie tv che fanno concorrenza con
          quelle colossali americane, tutto col
          canone.Non so come funzioni la BBC in tal senso, ma voglio ricordare che la rai ha anche tanto presonale, perchè ha varie sedi regionali per obblighi di servizio pubblico, come i TG regionali, per intenderci.Del resto la BBC e un perfetto esempio di tv pubblica che funziona, la RAI dovrebbe imparare 3 cosette da loro... Cioè la BBC ha fatto una delle più longevi serie televisive di fantascienza mai create, la rai che ha fatto ? A parte le solite fiction religiose e sentimentali trite e ritrite ? (ok, qualcuno mi nominerà "la squadra" ma è un'altra cosa)
  • Neogene scrive:
    Comunque...
    Comunque tutto la pubblicità che fanno ora per il canone che dicono lo devi pagare anche se ci coltivi le piante dentro o ci fai nuotare i pesci è veramente di una tristezza infinita, mancava solo una scena di un televisore usato come wc...
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Comunque...
      Odiose pubblicità ! Rendono il pagamento del canone ancora più insopportabile !
      • Ubunto scrive:
        Re: Comunque...
        - Scritto da: Joe Tornado
        Odiose pubblicità ! Rendono il pagamento del
        canone ancora più insopportabile
        !Vero, ed il bello è che avranno pure speso soldi per realizzarla quella pubblicità.
        • ... scrive:
          Re: Comunque...
          - Scritto da: Ubunto
          - Scritto da: Joe Tornado

          Odiose pubblicità ! Rendono il pagamento del

          canone ancora più insopportabile

          !

          Vero, ed il bello è che avranno pure speso soldi
          per realizzarla quella
          pubblicità.Ben detto Joe! :)
  • eleirbag scrive:
    600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
    ... ecco spiegato il perchè di questa probabile operazione.Sarebbe completamente da riformare, come del resto tutte le istituzioni o gli organi italiani, anche perché nelle situazione in cui si trova il paese oggi non è più possibile tollerare una voragine economica e un disservizio di tali dimensioni.RAI di Tutto del Peggio!
    • Sgabbio scrive:
      Re: 600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
      - Scritto da: eleirbag
      ... ecco spiegato il perchè di questa probabile
      operazione.
      Sarebbe completamente da riformare, come del
      resto tutte le istituzioni o gli organi italiani,
      anche perché nelle situazione in cui si trova il
      paese oggi non è più possibile tollerare una
      voragine economica e un disservizio di tali
      dimensioni.
      RAI di Tutto del Peggio!Non è che tutta la rai sia una XXXXX però.
      • eleirbag scrive:
        Re: 600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
        Bah, tutta no ma il 90% di sicuro si.Sinceramente oggi come oggi pagare più di 100per le quattro cose in croce di serio che fannomi sembra veramente una follia.Togli Quark e qualche altro speciale, tutto ilresto è un'autentica porcheria o propagandaelettorale per i soliti noti.Insomma andrebbe ridotta quantomeno a 2 reti dicui una SOLO di news, documentari, inchieste, ecc.
        • Sgabbio scrive:
          Re: 600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
          rai 4 e forse una delle rivelazioni della rai, che dimostra che quando s'impegnano e certe burocrazie ottuse non si mettono in mezzo, riesce a fare qualcosa di bello.
          • eleirbag scrive:
            Re: 600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
            Non saprei cosa dirti, e ne chiedo scusa,ma non sapevo nemmeno esistesse o meglionon la vedo mai per cui non potrei giudicare.Non per luogo comune ma io la TV lavedo pochissimo e tranne RAI Storia,DMAX, e FOCUS non guardo altro.
          • Sgabbio scrive:
            Re: 600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
            - Scritto da: eleirbag
            Non saprei cosa dirti, e ne chiedo scusa,
            ma non sapevo nemmeno esistesse o meglio
            non la vedo mai per cui non potrei giudicare.
            Non per luogo comune ma io la TV la
            vedo pochissimo e tranne RAI Storia,
            DMAX, e FOCUS non guardo altro.Focus e DMAX sono il trash del trash... sopratutto quest'ultima.
          • Dpinco scrive:
            Re: 600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
            "How it's made" di DMAX non è male.
          • Sgabbio scrive:
            Re: 600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
            peccato che replicano le solite 3 cose.
          • mimmus scrive:
            Re: 600 Milioni di Buco nelle casse RAI...
            Anche Rai5 a volte fa speciali inaspettati, come l'ultimo documentario su Bansky e altri "graffitari" d'arte.Di certo, non lo troverai su Canale5... eheheheh
  • Leguleio scrive:
    Aspettate a scandalizzarvi
    Tutto l'articolo è scritto al condizionale. Nella frase "Secondo le voci trapelate in seguito alla riunione del consiglio di amministrazione", un link rimanda al sito Tom's Hardware, che è ben informato su questioni tecnologiche e sulle novità in fatto di elettronica, ma sulla verifica delle fonti non è esattamente la BBC...La Rai e Youtube hanno appena concluso un accordo vantaggioso per entrambi, proprio non so con che pretesto e con quale movente potrebbero intentare una causa:http://punto-informatico.it/3555863/PI/News/youtube-due-ventennii-italia-online.aspx
    • Sgabbio scrive:
      Re: Aspettate a scandalizzarvi
      notizia vecchia...sveglia.
      • Leguleio scrive:
        Re: Aspettate a scandalizzarvi
        - Scritto da: Sgabbio
        notizia vecchia...sveglia.Prima di tutto ti invito a non usare questo tono; non solo con me, con tutti. Non sei nelle condizioni per salire in cattedra, Sgabbio. E poi spiegami che cosa intendi con "notizia vecchia". Il link che ho messo è del 5 luglio 2012: cinque mesi fa. Cioè, alla Rai avrebbero speso ore e soldi in colloqui per accordi con Google, per poi rimangiarseli quasi subito?
        • panda rossa scrive:
          Re: Aspettate a scandalizzarvi
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Sgabbio

          notizia vecchia...sveglia.

          Prima di tutto ti invito a non usare questo tono;
          non solo con me, con tutti. Non sei nelle
          condizioni per salire in cattedra, Sgabbio.E tu non sei nelle condizioni di farlo scendere.Siamo sul forum di PI.
          E poi spiegami che cosa intendi con "notizia
          vecchia". Il link che ho messo è del 5 luglio
          2012: cinque mesi fa. Cioè, alla Rai avrebbero
          speso ore e soldi in colloqui per accordi con
          Google, per poi rimangiarseli quasi
          subito?Alla rai cambiano opinione molto piu' velocemente di come cambiano i calzini.Siamo sotto elezioni e c'e' appena stata una sentenza a favore di google (vividown), quindi e' piu' che normale che si siano rimangiati tutto, visto che molto probabilmente manco si ricordano di che cosa si sono rimangiati.
          • Leguleio scrive:
            Re: Aspettate a scandalizzarvi
            - Scritto da: panda rossa
            Alla rai cambiano opinione molto piu' velocemente
            di come cambiano i
            calzini.
            Siamo sotto elezioni e c'e' appena stata una
            sentenza a favore di google (vividown), quindi e'
            piu' che normale che si siano rimangiati tutto,
            visto che molto probabilmente manco si ricordano
            di che cosa si sono
            rimangiati.Mah... nei rapporti commerciali fra aziende non funziona così. Vedremo gli sviluppi, alla fine la RAI è un'azienda pubblica e non può tenere nascosti in eterno questi scatti d'umore. Vista la fonte da cui proviene 'sto pettegolezzo rimango scettico.
          • bubba scrive:
            Re: Aspettate a scandalizzarvi
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa(..)

            Mah... nei rapporti commerciali fra aziende non
            funziona così. Vedremo gli sviluppi, alla fine la
            RAI è un'azienda pubblica e non può tenere
            nascosti in eterno questi scatti d'umore. Vista
            la fonte da cui proviene 'sto pettegolezzo
            rimango
            scettico.tutto "giusto" direi...cioe sia la faccenda dell'accordo sia il monitoraggio armato di avvocati (sarebbe il classico bastone-carota. quindi giusto anche il scetticismo). Inoltre c'e' da tenere conto quanti berlosconini ci sono nel CDA Rai e non ultimo l'idea che se si puo mungere qualcosa a qualcuno, l'idea solletica diversi palati.
        • Dodge scrive:
          Re: Aspettate a scandalizzarvi
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Sgabbio

          notizia vecchia...sveglia.

          Prima di tutto ti invito a non usare questo tono;
          non solo con me, con tutti. Non sei nelle
          condizioni per salire in cattedra, Sgabbio.Fino a poco tempo fa era, passava il tempo qui facendo propaganda per il PD, oggi forse per i grillini... la cattedra fa parte del mestiere.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Aspettate a scandalizzarvi
          - Scritto da: Leguleio

          Prima di tutto ti invito a non usare questo tono;
          non solo con me, con tutti. Non sei nelle
          condizioni per salire in cattedra, Sgabbio.GNEGNEGNEGNEGNECosa fai ? Mi segnali alla redazione cancellando tutto ?Perfavore, questo è un forum.
          E poi spiegami che cosa intendi con "notizia
          vecchia". Il link che ho messo è del 5 luglio
          2012: cinque mesi fa. Cioè, alla Rai avrebbero
          speso ore e soldi in colloqui per accordi con
          Google, per poi rimangiarseli quasi
          subito?Appunto è una notizia VECCHIA, in italia gli atteggiamenti commerciali verso l'estero cambiano anche in pochi giorni....
  • Lia scrive:
    rai XXXXX
    la rai si merita solo insulti. il canone non lo pago più e se viene l'addetto a bloccarmi la tv non lo faccio entrare, oppure lo faccio accomodare ma non gli conviene: i dentisti costano.
  • thebecker scrive:
    il saluto in tribunale
    Visto che sicuramente in Tribunale la RAI per accusare Google farà riferimento alla Legge 22 aprile 1941 n. 633 sul diritto d'autore, gli avvocati in aula dovrebbero indossare una camicia nera e fare il saluto romano prima di cominciare l'arringa per essere coerenti con la legge!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • thebecker scrive:
    la rai è di pubblico dominio
    La RAI visto che è sovvezionata dalla quella inutile tassa ed è un azienda statale non dovrebbe essere di tutti compreso i contenuti che produce!! Visto che si definisce sulla carta "Servizio Pubblico" quello che produce non dovrebbe essere di pubblico dominio visto che è sovvenzianato anche dai soldi dello stato!!In altri termini la RAI è una TV pubblica controllata dallo stato con la tassa, lo stato rappresenta i cittadini quindi i contenuti prodotti dalla "TV di Stato" dovrebbero essere di pubblico dominio per tutti i cittadini perchè i finanziatori siamo noi cittadini...Vogliono fare come Sky. Facciano una scheda criptano i canali è la finiscono di imporre il canone a chi non vuole vedere la RAI (90% di programmi inutili!!)
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: la rai è di pubblico dominio
      - Scritto da: thebecker
      La RAI visto che è sovvezionata dalla quella
      inutile tassa ed è un azienda statale non
      dovrebbe essere di tutti compreso i contenuti che
      produce!!


      Visto che si definisce sulla carta "Servizio
      Pubblico" quello che produce non dovrebbe essere
      di pubblico dominio visto che è sovvenzianato
      anche dai soldi dello
      stato!!

      In altri termini la RAI è una TV pubblica
      controllata dallo stato con la tassa, lo stato
      rappresenta i cittadini quindi i contenuti
      prodotti dalla "TV di Stato" dovrebbero essere di
      pubblico dominio per tutti i cittadini perchè i
      finanziatori siamo noi
      cittadini...

      Vogliono fare come Sky. Facciano una scheda
      criptano i canali è la finiscono di imporre il
      canone a chi non vuole vedere la RAI (90% di
      programmi
      inutili!!)Completamente d'accordo! Tanto più che l'unico canale interessante della Rai (Rai 4) da circa un mese non lo prendo più...che vadano pure a XXXXXX!
      • Sgabbio scrive:
        Re: la rai è di pubblico dominio
        negli ultimi giorni rai 4 ha problemi tecnici non da poco, a me andò via il segnale mentre guardavo super natural...
        • Shiba scrive:
          Re: la rai è di pubblico dominio
          - Scritto da: Sgabbio
          negli ultimi giorni rai 4 ha problemi tecnici non
          da poco, a me andò via il segnale mentre guardavo
          super
          natural...A che serie siamo arrivati in Italia?
          • picicci scrive:
            Re: la rai è di pubblico dominio
            sesta
          • Sgabbio scrive:
            Re: la rai è di pubblico dominio
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: Sgabbio

            negli ultimi giorni rai 4 ha problemi
            tecnici
            non

            da poco, a me andò via il segnale mentre
            guardavo

            super

            natural...

            A che serie siamo arrivati in Italia?Dopo aver fatto vedere in terz'ultima serata la sesta stagione, rai 4 l'ha trasmette ad un orario più umano.Mi domando se porteranno velocemente la settima che si è conclusa l'anno scorso.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: la rai è di pubblico dominio
      - Scritto da: thebecker
      La RAI visto che è sovvezionata dalla quella
      inutile tassa ed è un azienda statale non
      dovrebbe essere di tutti compreso i contenuti che
      produce!!

      Il problema non è diffondere i video, ma che Google ci guadagna sopra. Infatti andrà a finire che faranno un bell'accordo economico.
      • Sgabbio scrive:
        Re: la rai è di pubblico dominio
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: thebecker

        La RAI visto che è sovvezionata dalla quella

        inutile tassa ed è un azienda statale non

        dovrebbe essere di tutti compreso i
        contenuti
        che

        produce!!





        Il problema non è diffondere i video, ma che
        Google ci guadagna sopra. Infatti andrà a finire
        che faranno un bell'accordo
        economico.La cosa bella è che avevano fatto accordi mesi fà :D
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: la rai è di pubblico dominio
          - Scritto da: Sgabbio
          - Scritto da: Dottor Stranamore

          - Scritto da: thebecker


          La RAI visto che è sovvezionata dalla
          quella


          inutile tassa ed è un azienda statale non


          dovrebbe essere di tutti compreso i

          contenuti

          che


          produce!!









          Il problema non è diffondere i video, ma che

          Google ci guadagna sopra. Infatti andrà a finire

          che faranno un bell'accordo

          economico.

          La cosa bella è che avevano fatto accordi mesi fà
          :DDipende su cosa li avevano fatti.
    • gnammolo scrive:
      Re: la rai è di pubblico dominio
      su YT si possono bloccare i contenuti per nazione, il problema non sussiste comunque.
      • Sgabbio scrive:
        Re: la rai è di pubblico dominio
        - Scritto da: gnammolo
        su YT si possono bloccare i contenuti per
        nazione, il problema non sussiste
        comunque.2012: Blocchi regionali...bah
  • Sgabbio scrive:
    che marcioni
    il diritto di cronaca e di critica verranno violati con qualche raid notturno ?
Chiudi i commenti