Google, Destinazione vacanze

Mounatin View mette a disposizione sul motore di ricerca una funzione per organizzare un viaggio, direttamente dallo schermo del proprio dispositivo mobile
Mounatin View mette a disposizione sul motore di ricerca una funzione per organizzare un viaggio, direttamente dallo schermo del proprio dispositivo mobile

Google ha annunciato una nuova funzione di ricerca chiamata Destinations , che promette di essere uno strumento utile nell’organizzazione di una vacanza.

screenshot

L’ idea è quella di permettere ai suoi utenti di farsi un’idea di dove e quando andare in vacanza e di calcolare in generale i possibili costi direttamente dal proprio smartphone: per farlo si esplorano tutti gli aspetti fondamentali, dalla selezione dei voli alla prenotazione degli hotel alla pianificazione dell’itinerario di viaggio, aggregandoli in una nuova modalità di ricerca.

Google sfrutterà sicuramente la vastità di dati a sua disposizione, tra cui quelli di Google Flights, che ospita ora una finestra dedicata a possibili nuove destinazioni e che sembra funzionare , anche da desktop , con una logica simile a quella Destinations su Google: per quanto la funzione Destinations non sia mirata alla vendita di voli o soggiorni, è simile a quanto offerto da altre agenzie di viaggio online come Expedia e Booking.com. Naturalmente non può che impensierire i concorrenti diretti che avevano già invocato l’aiuto dell’antitrust per vigilare sulla questione della prenotazione dei viaggi online.

La funzione Destinations sarà disponibile solo da mobile su Android o iOS, e per il momento con tutte le funzioni solo negli Stati Uniti: per accedervi basta digitare sul proprio dispositivo mobile una meta seguita dal termine “destination” (anche se gli osservatori fuori dall’Italia riferiscono che funzioni anche digitando la propria destinazione seguita da termini generici correlati a vacanza e viaggi): in risposta a tale ricerca Google offrirà un riquadro con una serie di opzioni per affinare la ricerca e filtri legati agli interessi, alle date di arrivo e di partenza e al budget disponibile .

Sotto, una serie di foto mostrano le mete più gettonate connesse alla propria destinazione, con piccoli stralci di informazioni, l’indicazione della settimana più conveniente nei prossimi sei mesi , l’indicazione dei voli più convenienti per quella settimana ed un’indicazione del prezzo medio dell’hotel.

Google è inoltre in grado di suggerire per la destinazione scelta il periodo mediamente più soleggiato e quello meno frequentato e veri e propri percorsi di visita, corrispondenti agli itinerari maggiormente scelti in un determinato periodo dai viaggiatori, e contrassegnati dal tag “travel”.

Infine Destinations offre la possibilità di organizzare il proprio viaggio, con un’apposita funzione che permette di aggiungere il numero di persone comprese nel viaggio, il numero di tappe che si vogliono fare, il numero di notti e l’indicazione della classe di hotel desiderata: questo permetterà a Google di presentare un calcolo approssimativo del costo della vacanza che potrà essere adattato a seconda del mese in cui si farà il proprio viaggio.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti