Google e il mondo web-centrico

Nella sua conferenza dedicata agli sviluppatori, Mountain View tratteggia un futuro fatto solo di codice pensato per il web. Il video non avrà bisogno di plugin, e i mondi 3D gireranno direttamente nel browser

Roma – Si è conclusa ieri, presso il Moscone Center di San Francisco, la Developer Conference di Google, un evento che tra lauti snack e olo-postazioni a base di Street View ha permesso a Google di evangelizzare la folla di sviluppatori intervenuti sulla centralità delle piattaforme online nella realizzazione di applicazioni, servizi e più in generale codice software dotato di senso compiuto.

Oltre alle cibarie e agli intrattenimenti (pure importanti), i doni per la platea hanno incluso persino 4mila smartphone basati sul sistema operativo Android, regalati secondo quanto dice Google con lo scopo di aumentare gli sforzi di sviluppo sulla sua piattaforma mobile. Il piatto forte della conferenza è ovviamente stato il suo contenuto e gli interventi dei vari protagonisti, tutti focalizzati in via esclusiva sul presente del cloud computing e un futuro che il CEO Eric Schmidt ha tratteggiato come roseo anzi meraviglioso.

“Finalmente abbiamo i network – ha detto Schmidt – i business, i programmatori, i tool di sviluppo con cui è possibile costruire quel tipo di piattaforma e opportunità di cui parlo”. Un tipo di piattaforma e opportunità che ad esempio include O3D , il plugin pensato per portare la grafica tridimensionale nell’ambiente tradizionalmente “bidimensionale” della navigazione web.

Nella visione propagandata da Google il web ha vinto, il web “è diventato il modello di programmazione dominante del nostro tempo” come sostiene Vic Gundotra, vicepresidente engineering di Mountain View che prima lavorava per Microsoft convinto della superiorità del “software in scatola” su tutto il resto. Al contrario Gundotra è ora sicuro dell’esatto contrario, e in particolare delle potenzialità dello standard HTML 5 di far andare la rete telematica “oltre” il Web 2.0 .

Le dimostrazioni di quello che è in grado di fare la nuova revisione del principale standard alla base del “software” del web hanno incluso Canvas , una tecnologia capace di offrire potenzialità di rappresentazione grafica e di animazione con un controllo a livello di pixel, e l’ embedding diretto di contenuti video nei siti web grazi al corrispondente tag HTML 5. Google accarezza l’idea di liberarsi dalla “schiavitù” di Adobe Flash costruendo uno YouTube interamente basato su tag HTML e JavaScript , lo definisce “soltanto un esperimento” ma è evidente il desiderio di voler fare tutto in casa senza l’interdipendenza da società terze che non rientrano nella visione fortemente accentratrice tipica di Mountain View.

Tra estensione delle capacità dell’interprete Java integrato nella piattaforma App Engine e la nuova release dell’SDK Google Web Toolkit 2.0, BigG ha trovato anche il tempo di presentare Web Elements , un sistema pensato per facilitare l’integrazione dei vari servizi Google (Docs, News, YouTube, Calendario e tutto il resto in forma di veri e propri “widget”) all’interno di un sito web senza alcuna conoscenza di programmazione e con un semplice “copia e incolla” di risorse URL.

Google scommette sul futuro delle appliance web al punto da voler modificare alcune delle sue più consolidate tradizioni aziendali , come quella di appiccicare e mantenere il tag “beta” un po’ dappertutto anche su servizi attivi da anni oppure offerti come piattaforma di “produttività” personale. L’edizione corporate di Google Apps si è già liberata del suddetto tag e, a quanto sostiene il manager di prodotto di Google Docs Jonathan Rochelle, la cosa si estenderà quanto prima al resto dei servizi di BigG.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Silvan scrive:
    Bei discorsi moralistici
    Ma alla fine cosa dobbiamo fare con i rifiuti tecnologici? Li portiamo a casa dei moralisti. Oppure aiutiamo i paesi poveri con soldi e alimenti puliti e noi ci teniamo l'inquinamento, i rifiuti, le scorie, i pesticidi, e mentre la popolazione dei paesi poveri continua a moltiplicarsi solo noi dobbiamo morire di cancro e malattie varie dovute all'inquinamento. Mi sembra che in Italia ci sia un buon numero di autolesionisti. Cerchiamo invece di trovare soluzioni più realiste e meno ipocrite.Una prima soluzione è contenere l'esposione demografica, più si è più si inquina e peggio stiamo.
  • fabiet scrive:
    http://www.storyofstuff.com/
    Ecco la verità.Non tratta proprio tutto l'argomento, ma ne da una chiara visione.
  • El Duro scrive:
    Mazzette!!
    E' sempre questione di soldi! Questi sporchi,puzzolenti edrogati soldi:per averne tanti si fa qualsiasi XXXXXXXXX,si può anche inquinare il mondo.L'uomo moderno questo non lo capisce perchè oggi si è abituati solamente a fare dannie a nascondere tutto sotto terra. Questo è l'insegnamentoche i nostri PADRONI GOVERNANTI ci hanno dato:secondo un mio parere questo insegnamento è sbagliato!
  • piciopancio scrive:
    Servizi sui pirati
    .. avete capito perche ultimamente passano tanti servizi sui pirati africani che attaccano le altre imbarcazioni?? perche questi occidentalotti sfruttano le loro risorse (terriere che marine) e scaricano nei loro fondali i nostri rifiuti.. c'è stato qualche servizio serio ma era verso l'una di notte e su canali di sinistra!
    • Galileo scrive:
      Re: Servizi sui pirati
      Ben detto.
      • El Duro scrive:
        Re: Servizi sui pirati
        Ben detto! E' più o meno come la differenziata del nostro paese italia(con la i minuscola),noi ci danniamo l'animaper separare tutti i rifiuti e poi LORO quando li portano in discarica li mettono nuovamente tutti assieme.E' tutta una truffa per farci pagare di più la tassa sullo smaltimento!
    • Marco Cavadenti scrive:
      Re: Servizi sui pirati
      i canali di sinistra?!?
  • orlangio scrive:
    una bella isoletta del pacifico?
    Quanti container si possono ammassare in una bella isoletta del pacifico ?Peccato che pare siano cessati gli esperimenti nucleari,altrimenti dopo averci ammassato qualche milione di containerssi poteva far prillare tutto con un esperimento atomico...
    • unknown scrive:
      Re: una bella isoletta del pacifico?
      Un'esplosione atomica non distrugge gli atomi delle sostanze inquinanti, ma anzi le sparpaglia ben bene...
      • zi_o_zio scrive:
        Re: una bella isoletta del pacifico?
        - Scritto da: unknown
        Un'esplosione atomica non distrugge gli atomi
        delle sostanze inquinanti, ma anzi le sparpaglia
        ben
        bene...Sono ragazzini, che ci puoi fare se non capiscono?Possiamo solo sperare che crescano in fretta, così li mandiamo a scuola ad imparare.ciao
    • Giuseppe Rossi scrive:
      Re: una bella isoletta del pacifico?
      Un bel genio eh !Chiedi lavoro al CNR
      • MegaJock scrive:
        Re: una bella isoletta del pacifico?
        - Scritto da: Giuseppe Rossi
        Un bel genio eh !

        Chiedi lavoro al CNRSi, ma come bersaglio per i fasci di particelle.Forse gli va bene e diventa tipo Doctor Manhattan.
  • camperofdut y scrive:
    mah
    è una vergogna che siamo il 10% della popolazione ricca del pianeta e dobbiamo addossare sempre brutalmente e selvaggiamente le nostre scorie ai poveri malcapitati di turno, che fra l'altro ne ignorano la pericolosità/tossicità :(
    • Polemik scrive:
      Re: mah
      La cosa funziona finché il 90% della popolazione mondiale non si ribella.
      • Get Real scrive:
        Re: mah
        - Scritto da: Polemik
        La cosa funziona finché il 90% della popolazione
        mondiale non si
        ribella.A quel punto il 10% meglio armato massacra il 90% finché quel 90% non capisce da che parte tira il vento.
        • Polemik scrive:
          Re: mah
          E dopo aver elimnato il 90% della popolazione, il 10% vittorioso, superstite e meglio armato si accorge che bisogna che qualcuno di loro vada a lavorare in miniera, nelle fabbriche e nei campi.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Perotto scrive:
      Re: mah
      Secondo te 500 container passano inosservati, o anche solo 50? E' chiaro che c'è collusione con il governo locale che intasca mazzette, e con pochi altri che, in quei paesi, fanno il bello e il cattivo tempo a discapito della popolazione. "Noi occidentali" siamo brutti e cattivi, cattivissimi, è vero, ma solo perchè ci è consentito farlo da chi ha più a cuore le sue tasche che il suo popolo.
      • supu scrive:
        Re: mah
        Sono d'accordo, i governanti che accettano i containers sono corrotti. Ma oltre alle colpe dei corrotti ci sono anche quelle dei corruttori a meno che non ci sia per loro un bel "Lodo Alfano".
        • Salamalek scrive:
          Re: mah
          Resta il fatto che se non ci sono corrotti o corruttibili non ci sono corruttori. In passato ho ricevuto offerte di denaro o di altri beni da chi desiderava essere "privilegiato" in qualche maniera rispetto ad altri. Non ho accettato. Se non ci sono soggetti che si lasciano corrompere i corruttori si autoestinguono. Personalmente credo sia un'utopia, qualcuno da corrompere lo si troverà quasi sempre, certo è assai difficile trovare spazio dove le uniche due persone del "punto chiave" dicono di no, più facile dove le persone del "punto chiave" sono più di due o tre.
          • Sus Scrofa scrive:
            Re: mah
            - Scritto da: Salamalek
            Resta il fatto che se non ci sono corrotti o
            corruttibili non ci sono corruttori.Nemmeno se non ci sono corruttori esistono corrotti.Stai parlando di una moneta pretendendo che abbia solo testa o solo croce.Ti fa comodo considerare moralmente peggiore il corrotto perchè è XXXXX, africano e lontano? Ti serve per autoassolverti?Attento perchè se continui dai quell'impressione.
          • Hanyuu scrive:
            Re: mah
            Detto francamente, molti paesi che sono in difficoltà hanno dei governi davvero ridicoli, che pensano principalmente ai loro interessi. Nemmeno se non ci sono corruttori esistono corrotti. Se esiste uno che corrompe, e l'altro ci casca, non c'è scusa che tenga. Ti fa comodo considerare moralmente peggiore il corrotto Stai facendo un grave errore di comprensione. Ha detto che se non ci fosse il furbastro che accetta compromessi e corruzioni, chi vorrebbe corrompere non riuscirebbe nel suo intento. Hai aggiunto una tua opinione che non c'entra con quanto discusso fino ad'ora.
          • cippociappo scrive:
            Re: mah
            - Scritto da: Hanyuu
            Detto francamente, molti paesi che sono in
            difficoltà hanno dei governi davvero ridicoli,
            che pensano principalmente ai loro
            interessi.Ti riferisci all'Italia?
          • zi_o_zio scrive:
            Re: mah
            - Scritto da: cippociappo
            - Scritto da: Hanyuu

            Detto francamente, molti paesi che sono in

            difficoltà hanno dei governi davvero ridicoli,

            che pensano principalmente ai loro

            interessi.

            Ti riferisci all'Italia?Certo che si riferisce all'Italia.Anche noi ci comportiamo da paese povero concedendo grandi favori ai più ricchi:Alitalia;Centrali nucleari;Privatizzazione Acqua;Inceneritori.chissa' cosa ne abbiamo in cambio noi cittadini?!
          • Alessandrox scrive:
            Re: mah
            - Scritto da: zi_o_zio
            - Scritto da: cippociappo

            - Scritto da: Hanyuu


            Detto francamente, molti paesi che sono in


            difficoltà hanno dei governi davvero ridicoli,


            che pensano principalmente ai loro


            interessi.



            Ti riferisci all'Italia?
            Certo che si riferisce all'Italia.
            Anche noi ci comportiamo da paese povero
            concedendo grandi favori ai più
            ricchi:

            Alitalia;
            Centrali nucleari;
            Privatizzazione Acqua;
            Inceneritori.

            chissa' cosa ne abbiamo in cambio noi cittadini?!E aggiungo che la responsabilità' non e' di questi ricchi che vangono qua' a corromperci e a rovinarci ma esclusivamente nostra. Perche' potendo scegliere facciamo le scelte piu' stupide(magari dando poi la colpa agli altri).
          • faccio cassa scrive:
            Re: mah
            disoccupato vendehttp://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1983341
          • Salamalek scrive:
            Re: mah
            Prego?Negri? Africani lontani? Autoassoluzioni? Forse Candy Candy, sì, potrebbe rilassarti un po'...La corruzione non conosce il colore della pelle, conosce quello del denaro. Anche se sei su Marte, verde e con le antennine, se ti presti ad esser corrotto non c'è nulla da fare.
          • nexor scrive:
            Re: mah
            Io almeno in parte sono d'accordo con lui, senza corruttori non ci sono corrotti, ed il corruttore, in quanto soggetto forte del rapporto tra i due, merita pene ben più severe del corrotto. Non dare colpa al corruttore mi pare veramente comodo in questo caso...Non dimentichiamo che spesso la corruzione si fonde con l'estorsione, ed in questo secondo reato la colpa è tutta dell'estorsore!Poi se siano più corruttibili candycandy o il marziano dei looney tunes, non so! :-D
      • nononloso scrive:
        Re: mah
        - Scritto da: Perotto
        "Noi occidentali" siamo brutti e cattivi,
        cattivissimi, è vero, ma solo perchè ci è
        consentito farlo da chi ha più a cuore le sue
        tasche che il suo popolo."Giudice io lavrò anche violentata, però lei andava in giro in minigonna!"
      • Sus Scrofa scrive:
        Re: mah
        - Scritto da: Perotto
        chi ha più a cuore le sue
        tasche che il suo
        popolo.Che c'entra Berlusconi ora?
        • Anonimo scrive:
          Re: mah
          - Scritto da: Sus Scrofa
          - Scritto da: Perotto


          chi ha più a cuore le sue

          tasche che il suo

          popolo.

          Che c'entra Berlusconi ora?Quella è una frase che si adatta a qualsiasi oligarca/dittatore.Se fischiano le orecchie, un pò di onestà nell'ammetterne la ragione...
      • pabloski scrive:
        Re: mah
        tu diresti di no ad un bullo planetario che ha migliaia di testate atomiche, bombardieri invisibile, quasi 1 milione di soldati e armi chimiche e batteriologiche a vagonate?non prendiamo in giro, quei governi vengono messi in carica dagli occidentali, spessissimo sono addirittura conglomerati di multinazionali a finanziare e sostenere militarmente quei governipensa alle famose rivoluzioni arancione, che altro non sono state se non colpi di Stato attuati col beneplacito dell'asse UK-USA
Chiudi i commenti