Google fa quadrato sul search

A un anno dall'annuncio, BigG implementa Squared nel suo motore di ricerca. Un ulteriore passo nella direzione del Web semantico? Senz'altro a Mountain View provano a stare avanti alla concorrenza

Roma – Un anno dopo il suo annuncio avvenuto nel corso di Searchology 2009 , Google Squared inizia a essere implementato all’interno del search engine di Mountain View, arricchendone le funzionalità attraverso un diverso approccio alla ricerca online in chiave semantica : elemento accuratamente schivato in passato da BigG.

Rispetto a quanto presentato a giugno 2009, sono da rilevare due nuove funzionalità che permettono di rifinire ulteriormente i risultati restituiti sfruttando anche le ultime novità apportate da Mountain View al suo search.

La prima, denominata Better answers, with source , rende Google l’equivalente di un risponditore automatico per domande relativamente semplici: vengono prese in esame diverse fonti dalle quali si estrapola quella che BigG ritiene essere l’informazione desiderata.

La seconda caratteristica si chiama invece Something different , anche se sa di già visto: si tratta in sostanza di una lista di query simili a quella effettuata in prima battuta dall’utente.

L’opinione condivisa da alcuni addetti ai lavori rispetto a Google Square è che quest’ultimo costituisca un ulteriore passo nella direzione del Web semantico per BigG: che, ingabbiando le informazioni in base alle relazioni con i criteri di ricerca, inaugurerebbe un trend che potrebbe essere seguito anche dalla concorrenza, mantenendo dunque BigG sempre all’avanguardia del settore.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Joe Baptista scrive:
    baptista@publicroot.org
    The Cyberbunker was a former military installation in the Netherlands. It is owned by Herman Johan Xennt (formerly Herman Johan Verwoert-Derksen aka Xennt). Xennt is a convicted felon in the Netherlands. He was arrested years ago on drug traffic charges for manufacturing ecstasy in the bunker. Sven Olaf Kamphuis was also arrested on the same charges. Kamphuis is known to the Dutch police.Shortly after Xennt purchased the bunker he declared the property independent of the Netherlands, named it the Republic of Cyberbunker and installed himself as a constitutional monarchy. Kamphuis also know as Count Olaf of Cyberbunker is a minister in King Xennt's Government. More information on the Republic of Cyberbunker is available at http://bit.ly/c4Xs6mThe Cyberbunker is full of bunnies. This is a video I made of the Cyberbunker and the bunnies http://bit.ly/PffbKAlso there is a related story I wrote on how a school in German was scammed by the Cyberbunker crew http://bit.ly/87Yjir I support the Pirate Bay but am concerned it's hosted by criminals.
  • Lybra scrive:
    Perchè?
    Ok il proXXXXX per TPB è una cosa ma per quanto riguarda i server e il bunker...perchè si tiene tutto in europa dove ormai è pericolossisimo e sopratutto siamo sotto il tiro delle lobbies americane?Perchè non si prota tutto in massa in Ucraina o URSS? Voglio vedere poi a provare ad attaccare quei paesi, vedi i vari megupload con sedi ad Hong Kong che nessuno li tocca di striscio
  • il solito bene informato scrive:
    mi è sfuggito qualcosa...
    ... per caso di recente abbiamo esportato la democrazia in svezia? :-/
    • Valeren scrive:
      Re: mi è sfuggito qualcosa...
      No, ma se abbiamo esportato la corruzione è meglio spiegargli anche come NON scriverlo sul biglietto da visita...
    • Fiamel scrive:
      Re: mi è sfuggito qualcosa...
      Anche a me sfugge qualcosa: un giudice che prima del proXXXXX ha un 'opinione personale sul tipo di fatto che andrá a giudicare (comprovata e pure rafforzata dalla sottoscrizione all'associazione) non é considerato di parte. Se non questa, allora qual é la definizione di "di parte"? Mi piacerebbe saperlo... giusto magari per infiltrare un giudice "non di parte" pirata nell'appello.Qua stanno ignorando volutamente il punto fondamentale: non stanno decidendo se TPB ha fatto qualcosa che é giá considerato illegale, come in molti processi, ma se quel tipo di cose sia da considerarsi illegale o no e questa é un'opinione o una scelta legislativa (quindi da non demandare al sistema giudiziario). Quel giudice aveva giá la sua opinione prima di iniziare.
  • bubba scrive:
    diritti digitali
    Constatando come, evidentemente, in Svezia ci dev'essere un estremo interesse nella popolazione per copyright e diritti digitali (visto che NON riescono a trovare un giudice che non sia iscritto a una delle varie Swedish Association for the Protection of Industrial Property), mi chiedo come mai NON SIANO incappati in un qualche giudice iscritto a EFF, al Pirate Party, o organizzazioni simili... strano, no? :
  • Sgabbio scrive:
    Giocano sXXXXX...
    Parlano tanto di legalità poi vedi queste schifezze...bel mondo il nostro.Che il capitalismo sprofondi.
    • vuoto scrive:
      Re: Giocano sXXXXX...
      - Scritto da: Sgabbio
      Parlano tanto di legalità poi vedi queste
      schifezze...bel mondo il
      nostro.

      Che il capitalismo sprofondi.una volta esaurita la sua funzione lo fara`.dal controllo tramite la moneta si passera` al controllo tramite tecnologia, passaggio travestito da rivoluzione, magari.
      • infame scrive:
        Re: Giocano sXXXXX...
        - Scritto da: vuoto
        dal controllo tramite la moneta si passera` al
        controllo tramite tecnologia, passaggio
        travestito da rivoluzione,
        magari.per quei beoti degli italiani è sufficiente il controllo tramite televisione, già peraltro realizzato.
    • Valeren scrive:
      Re: Giocano sXXXXX...
      Più che altro: ma i giudici svedesi guadagnano talmente poco da dover fare un doppio lavoro?Ci credo che poi sono incattiviti...
Chiudi i commenti