Google Gemini: a portata di app anche su iOS

Google Gemini: a portata di app anche su iOS

Google Gemini è ora disponibile su iOS direttamente nell'app Google. È in rollout è sarà fruibile da tutti nelle prossime settimane.
Google Gemini: a portata di app anche su iOS
Google Gemini è ora disponibile su iOS direttamente nell'app Google. È in rollout è sarà fruibile da tutti nelle prossime settimane.

Interessanti notizie per tutti i possessori di iPhone che non vedevano l’ora di potersi servire di Google Gemini (precedentemente noto come Bard) mediante un’app dedicata. Nel corso delle ultime ore, infatti, “big G” ha reso disponibile il suo servizio AI direttamente all’interno dell’app Google su iOS per fornire un’esperienza mobile ottimizzata.

Google Gemini è disponibile nell’app Google su iOS

Da tenere presente che il lancio è in fase di rollout e sarà disponibile per tutti gli utenti entro le prossime settimane

Su Android, è possibile avvalersi di Gemini in vari modi: direttamente dalla schermata iniziale avviando una delle app Google che lo supportano, premendo a lungo il pulsante di accensione, scorrendo diagonalmente dagli angoli o pronunciando il comando vocale “Ehi Google”. Dietro le quinte, è ancora alimentato dall’app Google, come Assistant, mentre l’app disponibile dal Play Store funge solo da scorciatoia per la schermata iniziale.

Android a parte, sin dal lancio, l’interfaccia utente di gemini.google.com (in precedenza bard.google.com) è sempre stata ottimizzata per i browser per device mobile, ma non ha mai offerto un’esperienza nativa con integrazioni nel sistema operativo.

Adesso, invece, su iOS, Gemini è disponibile nell’app Google già esistente, la quale integra adesso uno switcher Cerca/Gemini nella parte superiore del feed Scopri. La differenza con Android è però quella che non è possibile accedervi da qualsiasi altra app.

Con Gemini è anche possibile generare testo e immagini, utilizzare le estensioni per trarre informazioni da altri servizi Google, come Maps, Voli e YouTube. Le risposte ottenute sono simili alla versione online con la possibilità di mettere il pollice su/giù, effettuare ricerche su Google, condividere e copiare, rispondere a propria volta e chiedere istruzioni di follow-up.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 9 feb 2024
Link copiato negli appunti