Google, l'emozione in un pulsante

Aggiornamento per il pulsante "Mi sento fortunato", per abbracciare diversi stati d'animo

Roma – Non ci si sente sempre fortunati: Google, che tutto promette di conoscere, non si poteva far sfuggire questo particolare e così ha arricchito di conseguenza il tasto “mi sento fortunato”.

Accanto alla fortuna, dunque, il pulsante ora offrirà agli utenti anche la possibilità di ricerche personalizzate anche per altri stati d’animo: “Mi sento fantastico”, “artistico” o “affamato” appariranno al posto di “fortunato” passando il cursore sul pulsante a destra di quello normale di ricerca.

Ognuno di questi tasti offrirà una ricerca ad hoc: ad “hungry”, per esempio, corrisponde naturalmente una ricerca legata ai ristoranti in zona, “wonderful” al progetto cui collabora Google World Wonder , “stellar” alla pagine dedicate al telescopio Hubble . ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sardonico scrive:
    Esteticamente...
    Ed ergonomicamente?
  • Mario C. scrive:
    ....
    Ottima notizia!
  • Surak 2.0 scrive:
    copritastiera
    Ci sono già i copritastiera e si possono usare gratuiti ed opportuni sacchetti di plastica trasparenti (come faccio io). Lo regoli con del nastro adesivo e lasci fuori solo il cavo. Per pulirlo basta un batuffolo di cotone ed alcool e se non è troppo tirato dura mesi di uso medio
    • Testata quotidiana sarda scrive:
      Re: copritastiera
      - Scritto da: Surak 2.0
      Ci sono già i copritastiera e si possono usare
      gratuiti ed opportuni sacchetti di plastica
      trasparenti (come faccio io). Lo regoli con del
      nastro adesivo e lasci fuori solo il cavo. Per
      pulirlo basta un batuffolo di cotone ed alcool e
      se non è troppo tirato dura mesi di uso
      medioSe permetti preferisco una tastiera lavabile a copritastiera che non la terranno mai pulita in ogni caso, visto che le schifezze si accumulano soprattutto mentre la usi e con un batuffolo non riuscirai mai a pulire bene tra tutti gli interstizi dei tasti.Più che altro la domanda è un'altra: su PI si sono accorti solo adesso che esistono le tastiere lavabili, quando sono in giro da tipo 10 anni?
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: copritastiera
        - Scritto da: Testata quotidiana sarda
        - Scritto da: Surak 2.0

        Ci sono già i copritastiera e si possono usare

        gratuiti ed opportuni sacchetti di plastica

        trasparenti (come faccio io). Lo regoli con del

        nastro adesivo e lasci fuori solo il cavo. Per

        pulirlo basta un batuffolo di cotone ed alcool e

        se non è troppo tirato dura mesi di uso

        medio

        Se permetti preferisco una tastiera lavabile a
        copritastiera che non la terranno mai pulita in
        ogni caso, visto che le schifezze si accumulano
        soprattutto mentre la usi Mi sa che stiamo parlando di due cose diverse.Esistono dei copritastiere digitabili (cioè poi premere i tasti mentre è dentro il sacchetto) e volendo farli artigianali puoi usare quei sacchetti di plastica trasparenti senza maniglie che capitano spesso durante le compere (sono tipiche se compri pesci rossi ;-). Basta che siano di lunghezza adatta, mentre per l'eccessiva larghezza si può adattare con lo scotch adesivo sotto la tastiera. Male male, pure con della plastica non fatta a sacchetto.Se digiti con i polpastrelli e non le unghie e non tendi troppo la plastica, durano molto e la tastiera resta come nuova.
        e con un batuffolo non
        riuscirai mai a pulire bene tra tutti gli
        interstizi dei
        tasti.Infatti. Più della polvere a me dava noia l'accumulo di sebo a furia di sudore e relativa evaporazione con il residuo che rimaneva negli spigoli.In questa maniera tra l'altro si preservano pure le lettere (ecc) visto che se ne riduce l'abrasione
        Più che altro la domanda è un'altra: su PI si
        sono accorti solo adesso che esistono le tastiere
        lavabili, quando sono in giro da tipo 10
        anni?A PI di solito si riferisce notizie trovate altrove, quindi la colpa non è la loro anche se magari l'articolo originale non puntava molto sull'originalità della cosa
    • curioso scrive:
      Re: copritastiera
      - Scritto da: Surak 2.0
      ... opportuni sacchetti di plastica
      trasparenti (come faccio io)...Sei uno di quelli che hanno il cellofan su divano, poltrona e sedili dell'auto? :s
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: copritastiera
        - Scritto da: curioso
        - Scritto da: Surak 2.0


        ... opportuni sacchetti di plastica

        trasparenti (come faccio io)...

        Sei uno di quelli che hanno il cellofan su
        divano, poltrona e sedili dell'auto?
        :se non dimentichiamo il telecomando...
        • krane scrive:
          Re: copritastiera
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: curioso

          - Scritto da: Surak 2.0




          ... opportuni sacchetti di plastica


          trasparenti (come faccio io)...



          Sei uno di quelli che hanno il cellofan su

          divano, poltrona e sedili dell'auto?

          :s

          e non dimentichiamo il telecomando...Che per quello basta un preservativo (rotfl)
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: copritastiera
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: curioso


            - Scritto da: Surak 2.0






            ... opportuni sacchetti di plastica



            trasparenti (come faccio io)...





            Sei uno di quelli che hanno il cellofan
            su


            divano, poltrona e sedili dell'auto?


            :s



            e non dimentichiamo il telecomando...

            Che per quello basta un preservativo (rotfl)In realtà una busta da calzini (piegata dietro)
        • Surak 2.0 scrive:
          Re: copritastiera
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: curioso

          - Scritto da: Surak 2.0




          ... opportuni sacchetti di plastica


          trasparenti (come faccio io)...



          Sei uno di quelli che hanno il cellofan su

          divano, poltrona e sedili dell'auto?

          :s

          e non dimentichiamo il telecomando..."Tu lo dici" (Cit.)
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: copritastiera
        - Scritto da: curioso
        - Scritto da: Surak 2.0


        ... opportuni sacchetti di plastica

        trasparenti (come faccio io)...

        Sei uno di quelli che hanno il cellofan su
        divano,
        Cos'è un divano ed a che serve?
        poltrona e sedili dell'auto?Sui sedili dell'auto ci saranno 10 centimetri di polvere con funzione antifurto
        :sSemplice logica. Il pulire una supeficie piana impiega meno tempo di pulire vari incavi.Se si può risolvere senza alterare affatto l'usabilità di un oggetto sarebbe più da fessi non farlo, no?
Chiudi i commenti