Google, l'Italia non è negli States

Nel caso Vividown, che vede imputati quattro dirigenti di BigG per concorso in diffamazione, interviene un ingegnere di Mountain View. Per precisare che i dati sono stati trattati negli USA, secondo le leggi degli USA

Roma – “Google Video dipende da Google Inc. Usa e i dati dei filmati non vengono trattati in Italia”. È quanto avrebbe affermato Jeremy Doig, ingegnere di BigG, in merito alla vicenda che vede coinvolti Mountain View e le autorità italiane.

La dichiarazione sarebbe stata resa durante un’udienza del processo, avvenuta a porte chiuse a Milano, che vede imputati quattro dirigenti di Google per concorso in diffamazione e violazione della privacy.

L’accusa si riferisce ad un video pubblicato nel 2006 che mostrava un bambino disabile insultato da coetanei.

Uno dei difensori degli imputati si è subito mostrato soddisfatto della dichiarazione rilasciata da Doig. Inoltre, secondo il legale “non c’è nessun obbligo di controllo per legge e grazie alle informazioni fornite da Google, dopo la segnalazione, sono stati individuati i responsabili, sia chi aveva fatto il filmato che chi l’aveva messo in Rete”.

Di differente avviso è l’accusa. Secondo i Pubblici Ministeri, infatti, BigG non avrebbe svolto nessun controllo preventivo e il video avrebbe potuto essere rimosso tempestivamente con una semplice ricerca per parole chiave.

Il processo, in ogni caso, è ancora lontano dalla sua conclusione. Per novembre è prevista la requisitoria dei PM, mentre per conoscere la sentenza bisognerà attendere fino a dicembre.

Federica Ricca

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    E vai con la smania tassatoria!
    Ma che assurdità è pensare a tasse su internet a livello nazionale?Cosa fanno le fanno pagare solo alle aziende francesi? No perchè tutte le altre ovviamente si metterebbero d'accordo con Google per stringere accordi in suolo extrafrancese con server localizzati in paesi più compiacenti!Quindi avrebbero il brillante risultato di aumentare i costi solo per le aziende francesi.... speriamo che ci riescano, chissà mai che quelle italiane ne possano aproffittare!
    • Valeren scrive:
      Re: E vai con la smania tassatoria!
      L'unica seria possibilità è che il parlamento fotocopi la proposta francese.Sono curioso di sapere cosa ne pensa la UE di una tassa simile.
  • Wolf01 scrive:
    Parassitismo
    Non c'è parola migliore per spiegare questo comportamento.Perchè altri devono fare soldi con i miei soldi? Neanche col mio lavoro, proprio con i miei soldi.Io pago una ditta per mostrare una mia pubblicità e questi vogliono pormi una tassa, su cosa poi? Su quello che guadagno? E se non guadagno niente?È una tassa su quello che spendo? Oltre al danno la beffa allora.Vogliono veramente affossare l'economia con trovate astruse
    • DarkOne scrive:
      Re: Parassitismo
      - Scritto da: Wolf01
      Non c'è parola migliore per spiegare questo
      comportamento.
      Perchè altri devono fare soldi con i miei soldi?
      Neanche col mio lavoro, proprio con i miei
      soldi.
      Io pago una ditta per mostrare una mia pubblicità
      e questi vogliono pormi una tassa, su cosa poi?
      Su quello che guadagno? E se non guadagno
      niente?
      È una tassa su quello che spendo? Oltre al danno
      la beffa
      allora.
      Vogliono veramente affossare l'economia con
      trovate
      astruseLa cosa scandalosa non è tanto il fatto che questi parassiti parlino e sparino XXXXXXX, piuttosto che ci sia gente che li ascolta...Mi sembra che la francia con sarcozy sia un pò troppo accondiscendente verso queste major e detentori di diritti...che ci sia uno svolazzamento di bustarelle da non poco conto?Mica assurdo pensarlo vista la portata abissale di questa XXXXXXX.
    • Valeren scrive:
      Re: Parassitismo
      Premesso che secondo me non reggerà alla prova UE, la cosa vergognosa è che verrebbe tassato un investimento che non ha certezza di ritorno per girare i soldi ai "detentori dei diritti".Diritti di cosa? Fare leggi idiote?
      • Highlander scrive:
        Re: Parassitismo
        Infatti le tasse dovrebbero servire per le spese pubbliche, per la collettività, non per il beneficio di poche persone (per giunta privati)!Stanno stravolgendo il significato della parola tassa.
Chiudi i commenti