Google, mail al sicuro per 10 anni

Il nuovo sistema lanciato da BigG è ideato per chi ha bisogno di molto spazio e necessita di archiviare tutto, proprio tutto, salvo lo spam

Roma – Google lancia una nuova App: grazie alla partnership con un’azienda che opera nel settore della gestione e dello stoccaggio di email. La nuova feature consentirà l’archiviazione a lunga conservazione, con spazio a disposizione illimitato e tool ideati per archiviare e trovare le mail in maniera più semplice.

Non bastano quindi i risultati, talvolta controversi , ottenuti da Gmail: BigG punta alle aziende e a chi genera un notevole traffico di posta da dover archiviare a tutti i costi. La partnership con l’azienda fornitrice di servizi per la sicurezza Postini sancisce la nascita di Google Message Discovery, il servizio mail che permette di archiviare i messaggi fino a 10 anni, senza limiti di spazio. Il servizio è anche garantito contro lo spam più appiccicoso.

“Regolamentazioni e direttive come le Regole Federali hanno messo sotto pressione le compagnie dell’IT per garantire che le email siano degnamente conservate e possano essere facilmente ritrovate e preservate in caso di inghippi legali” si legge sul blog di Google. “Insieme alla crescita dell’importanza dell’email come fonte della proprietà intellettuale, l’archiviazione dei messaggi è divenuta necessaria sia a livello legale, che di business”.

I prezzi sono più che abbordabili , stando a quando dichiarato da Google: per poter usufruire di Message Discovery si dovrà far fronte ad una spesa annuale pari a 45 dollari. È inoltre possibile scegliere di abbonarsi per un periodo ulteriore, pagando altri 10 dollari per ogni anno aggiuntivo. (V.G.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • marco guastavign a scrive:
    Appunto. Informatico.
    Ecco un caso esemplificativo di dogmi, insulti biliosi e fraintendimenti. Ma me l'aspettavo.
  • loti scrive:
    che cosa ci si fa? Con quali programmi?
    questo è il programma di una classehttp://share.dschola.it/olpc/Schede%20JumPC/PROGETTO%205aA%20Don%20Milani.htmqueste le schede di alcuni programmi installatihttp://share.dschola.it/olpc/Schede%20JumPC/Schede%20Attivit%C3%A0%20per%20Notebook%20degli%20studenti%20scuole%20Primarie.htmSul sito del progetto c'è tutto, se uno è interessato legge.
  • a n o n i m o scrive:
    questi sono lessi
    sperperare danari pubblici in dei giocattoli :s
    • Dario Zucchini scrive:
      Re: questi sono lessi
      Posso assicurare che nessun danaro pubblico è stato speso o maltrattato in questo progetto. I PC sono offerti in comodato gratuito da olidata.PS.il pc non è un giocattolo, e la versione data alle scuole ha pure il disco rigido. Ci gira qualsiasi software senza problemi e con ottime prestazioni...da provare
      • a n o n i m o scrive:
        Re: questi sono lessi
        - Scritto da: Dario Zucchini
        Posso assicurare che nessun danaro pubblico è
        stato speso o maltrattato in questo progetto. I
        PC sono offerti in comodato gratuito da
        olidata.
        si, li hanno prodotti gratuitamente utilizzando gratuitamente quello che il pianeta gli recapitava direttamente agratis davanti la porta, e tutto ciò l'hanno fatto assolutissimamente aggratis, immagino :)
        PS.
        il pc non è un giocattolo, e la versione data
        alle scuole ha pure il disco rigido. Ci gira
        qualsiasi software senza problemi e con ottime
        prestazioni...da
        provarein compenso sembra un play-mobil o un clementoni :)(almeno il magic desktop si poteva evitare, i ragazzini detestano essere trattati da scemi)
    • anonimo2 scrive:
      Re: questi sono lessi
      Un altro che non legge tutto. I pc sono in comodato gratuito.
  • Cristiano Piga scrive:
    mha
    Ho letto l'articolo e devo dire di essere rimasto un pò perplesso nel senso che l'idea di per se non è male, ma cosa ci faranno, io non l'ho mica capito, lo usano per prendere appunti?E poi i laptop ormai sono nelle case di tutti, secondo me sarebe stato molto piu utile dare il laptop a chi relamente non lo possiede e crare una sorta di cd, dvd per uniformare tutti i laptop anche quelli di marche diverse degli alunni che magari lo hanno già(dato che come è scritto sono software open source).Per il resto mi sembra un ottima mossa, per cercare di incentivare l'uso dei pc in età cosi basse,anche se credo sia nettamente piu usato da loro con dai così detti "adulti"Saluti
    • Ovvero... scrive:
      Re: mha
      La cosa ideale sarebbe stata integrare "l'uso" del laptop con il programma che seguiranno gli alunni:cosa infattibile viste le immani conoscenze "di cotali apparecchi" da parte del corpo docente (a cui fra le altre cose non dovrebbero essere richieste).
      • loti scrive:
        Re: mha
        questo è il programma di una classehttp://share.dschola.it/olpc/Schede%20JumPC/PROGETTO%205aA%20Don%20Milani.htmqueste le schede di alcuni programmi installatihttp://share.dschola.it/olpc/Schede%20JumPC/Schede%20Attivit%C3%A0%20per%20Notebook%20degli%20studenti%20scuole%20Primarie.htm
        • Cristiano Piga scrive:
          Re: mha
          Credo sia molto valido sia il programma didattico, e sia pur ei software installati, a questo punto mi è molto piu chiaro l'utilizzo di questo pc, e sono molto favorevole al progetto, complimenti
  • Marco Guastavign a scrive:
    Cani e porci...
    ... a parlar di scuola, come al solito. In questo Paese tutti allenano la nazionale di calcio e tutti si intendono di didattica. Quando poi si parla di computer e apprendimento, le cose peggiorano in modo esponenziale. In primo lugoo si affollano i dogmaticiX (dogmatici in versione Linux, quelli che tutti devono programmare e sviluppare, che tutti devono impazzire a installare una stampante, che tutti devono scrivere linee di comando, che guai imparare a schiacciare bottoni e così via), i quali leggono solo le parole che li interessano (maledetto Windows e maledetti i suoi complici!) e la menano sul software opensource e così via. E magari calano l'asso di Wikipedia, notoriamente così piena di errori che sono inorridito quando il mio medico mi ha fatto vedere una sua scheda per confermarmi una diagnosi; infatti esalta una visione amatoriale, falsamente democratica e inclusiva della conoscenza. E maledicono i consumatori. E dicono che i videogiochi ci sono anche per Linux - e che sono anche meglio. E così via. La solita solfa, di quelli che non capiscono che con i mezzi multimediali (quali che siano) i bambini devono fare bene italiano, matematica, scienze, geografia e così via. Ma questo a loro non interessa. Devono mostrare i oro muscoli (non dico altro per evitare la censura del messaggio) tecnologici, la loro capacità di usare il gergo. Poi arrivano gli apocalittici (o mio dio... dove andrà a finire il libro?) e gli integrati (basta con libri e quaderni!) e anche loro leggono solo il pezzo che fa comodo alla loro voglia di sputare sentenze; qualcuno di costoro si è accorto che nell'intervista di parla di integrazione tra i vari studenti. E' assolutamente vero che ci sono riflessioni sui carichi cognitivi non pertinenti implicati dalle tecnologie (Linux compreso, con buona pace dei presuntuosiX): si veda per esempio "tecnologia, scuola, prcessi cognitivi", Angeli, 2006; ma non per questo si deve buttare il bambino con l'acqua sporca. Potrei continuare, ma credo basti così. Dimenticavo: faccio il prof; mi occupo da più di 20 anni di "nuove" (sic!) tecnologie; a casa ho 1 mac; due pc con windows e due con linux.
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Cani e porci...
      - Scritto da: Marco Guastavign a
      ... a parlar di scuola, come al solito. In questo
      Paese tutti allenano la nazionale di calcio e
      tutti si intendono di didattica.Il che è quasi deprecabile quanto appunto essere tutti ct.Se non fosse oggettivo, e sarebbe onesto da parte di un prof come te, ammettere che tra gli insegnanti la stragrande maggioranza ne sa di didattica quanto io ne so di punto croce.
      Quando poi si
      parla di computer e apprendimento, le cose
      peggiorano in modo esponenziale. In primo lugoo
      si affollano i dogmaticiX (dogmatici in versione
      Linux, quelli che tutti devono programmare e
      sviluppare,Io non ne conosco,e non ne ho letti nemmeno nelle pagine di questo forum.Forse sarebbe il caso di procedere molto meno per luoghi comuni da 4 soldi, e cercare di non riversare il proprio senso di inadeguatezza tecnologica e culturale su chi si dimostra orgoglioso delle proprie conoscenze.
      che tutti devono impazzire a
      installare una stampante, che tutti devono
      scrivere linee di comando, che guai imparare a
      schiacciare bottoni e così via),Ma chi sarebbero questi? ando' stanno?
      i quali leggono
      solo le parole che li interessano (maledetto
      Windows e maledetti i suoi complici!) e la menano
      sul software opensource e così via.Definire "menarla con l'open source", prego.A me sembra che il tuo discorso sia molto aprioristico e poco oggettivo.Forse c'è una categoria di persone, che non è nè dogmatica nè fanatica come piace dipingerla a qualcuno, che sogna una umanità che è autocosciente di cio' che fa, e non è una scimmia ammaestrata abituata a cliccare gli stessi bottoni, sempre allo stesso modo, e che se si spostano di + di 10 cm non diventano introvabili.Io mi sento orgoglioso di appartenre a questa categoria di persone, che crede che se uno sa cosa sta facendo e cosa vuole ottenere, allora il come diventa un dettaglio, impegnativo in rari casi, ma certo stimolante. E non mi riferisco solo all'informatica.
      La solita solfa, di quelli che non capiscono
      che con i mezzi multimediali (quali che siano) i
      bambini devono fare bene italiano, matematica,
      scienze, geografia e così via. Bel controsenso, complimenti prof!!!Prima ci si scaglia contro i "dogmatici" poi per dogma si attribuiscono a questi pensieri, opere e omissioni che non fanno, ed infine sempre per dogma ritengono che certe cose con certi strumenti non si possono fare o sono complicatissime, e poi ancora per dogma, si afferma che chi non crede a questi dogma è perchè non da importanza alle cose che sono ritenute dogmaticamente impossibili.Che assurdità.Pensare che uno come te insegni a dei ragazzini fa venire letteralmente i brividi.
      • life scrive:
        Re: Cani e porci...
        lui si sarà contraddetto nel finale, ma tu sei un maleducato da brividi dell'orrore
        • Cibo per troll scrive:
          Re: Cani e porci...
          Infatti, ma fa "bella" compagnia alla massa di commenti che leggi qua. Come puoi notare, abbondano: commenti fatti a vanvera, senza informarsi, superficialmente, ma saccentemente, o tipicamente trolleschi, come va di moda fra queste pagine.Può essere interessante osservare il fenomeno, ma altrimenti i succitati commenti si possono ignorare, in quanto si dimostrano appunto privi di valore e di contenuto concreto: non aggiungono nulla agli articoli del sito. Anzi lo screditano, se è questo ciò che risultano essere i lettori, quindi il target, di Punto Informatico. Probabilmente è solo un'apparenza, ma il dubbio può venire. Allora la domanda la rivolgo direttamente allo staff del sito: davvero vi conviene, grazie all'accesso anonimo e lunghi flame senza moderazione che si noti, avere tanti commenti, ma di qualità risibile, contenuto nullo e a livello di giungla?
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Cani e porci...
          Maleducato io?E perchè?Non ho insultato nessuno, ho detto e motivato quello che pensavo.Evidentemente per gli ipocriti l'esercizio della libertà di pensiero è maleducazione
    • di passaggio scrive:
      Re: Cani e porci...
      sono d'accordo con pressocchè tutto il commento...
  • Io... scrive:
    Errata Corrige...2
    La Don Milani non è una scuola di Torino, ma del comune di Rivoli.
  • loti scrive:
    smanettoni saccenti
    Leggo commenti di gente che niente sa di cosa si fa in molte scuole. Personalmente ci lavoro, e con i bambini si fa didattica con quaderni, libri, palestra, uscite,attività di laboratorio scientifico e ANCHE computer.Si lavora con programmi opensource e no, quel che importa sono i contenuti ed il metodo d'insegnamento.Prego Iddio che diventino utenti consapevoli di tecnologia e reti, che utilizzino tutti gli strumenti a loro disposizione per imparare, che non perdano mai la curiosità, e non diventino smanettoni saccenti come molti che qui disquisiscono.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 ottobre 2008 17.45-----------------------------------------------------------
    • virus in pensione scrive:
      Re: smanettoni saccenti
      chissà se PI è nella lista di siti ammessi?! :D
    • PGStargazer scrive:
      Re: smanettoni saccenti
      - Scritto da: loti
      Leggo commenti di gente che niente sa di cosa si
      fa in molte scuole.

      Personalmente ci lavoro, e con i bambini si fa
      didattica con quaderni, libri, palestra,
      uscite,attività di laboratorio scientifico e
      ANCHE
      computer.
      Si lavora con programmi opensource e no, quel che
      importa sono i contenuti ed il metodo
      d'insegnamento.

      Prego Iddio che diventino utenti consapevoli di
      tecnologia e reti, che utilizzino tutti gli
      strumenti a loro disposizione per imparare, che
      non perdano mai la curiosità, e non diventino
      smanettoni saccenti come molti che qui
      disquisiscono.Forse però non sai tu cosa si fa in molte scuole pubbliche del nordUn ragazzetto che conoscevo che era stufo dei suoi insegnanti che non sapevano nulla di pc e programmazione ha abbandonato la scuola alla fine; prendeva per il culo i tecnici quando il pc non funzionava non funzionava installando open bsd o distro assurde obbligandoli a smadonnarealla fine è finito come riparatore in un centro assistenza visto le sue doti e ogni tanto racimolava straordinari quando girava con dei cell aperti sul bluetooth per iniettare virus ai primi che capitavanoLe persone abili si stanno ronvinando che se ne ridica o noSe al giorno d'oggi trovi un consulente finanziario il cui unico scopo è vendere derivati marci al primo fesso che abbocca come vbedi il risultato non cambiaSe tu fai un'opera buona il restante 60% non lo fae prima o poi si pagherà tutto quanto
      • loti scrive:
        Re: smanettoni saccenti
        Vale l'idea che ognuno deve fare del suo meglio, e non adeguarsi alla massa.Io ci provo. Degli altri non posso occuparmi.
  • Ignorante scrive:
    Un passo indietro
    In america, tempo addietro, dopo uno studio su un campus si è potuto constatare (numeri alla mano) come, ai fini delle conoscenze, un uso intensivo del mezzo informatico non fosse più efficace del vecchio libro di testo!Il problema è il discente: un mezzo può essere interattivo quanto vi pare ma i tempi dell’apprendimento sono sempre quelli. Inoltre lo studente trova impossibile non usare il computer per attività ”improprie”;, e che alla fine sottraggono tempo all’apprendimento. Così quel che si è guadagnato grazie al mezzo multimediale (e solo quel che si è guadagnato in comprensione e certamente non in memoria) viene perso in distrazione.Ma forse è per quello che stanno mettendo il maestro unico… all'educazione delle nuove generazioni penseranno i PC.
    • upr scrive:
      Re: Un passo indietro
      Diciamo che l'italiano/storia ed altro non si impara con un computer....magari matematica e di conseguenza informatica.Ma secondo me è un fuoco di paglia...Il nostro caro presidente e compari parlano di lavagne elettroniche, tecnologie all'avanguardia...senza capirne una mazza e sopratuttutto tagliando i finanziamenti alla ricerca....Un paese senza la RICERCA è finito.Vogliamo ritornare tutti braccianti....ma si!! chi se frega forse era meglio....questo paese mi deprime...Saluti a tutti....
      • virus in pensione scrive:
        Re: Un passo indietro
        - Scritto da: upr
        Diciamo che l'italiano/storia ed altro non si
        impara con un computer....magari matematica e di
        conseguenza informatica.il modo migliore per imparare informatica?dover consegnare un programma funzionante in C scritto a mano su carta in un'ora e mezza di tempo.. vedi che le cose te le ricordi per bene!alcuni capiranno a cosa mi riferisco
        • sadfdasgf scrive:
          Re: Un passo indietro
          Sicuramente ma prevede già 1 ottima conoscenza di base che di sicuro non eserciti sul foglio.
          • upr scrive:
            Re: Un passo indietro
            Hai ragione...!! ;-)..a me è successo certo il debub non è proprio il massimo...
  • Tulbure Pietro scrive:
    Jump PC
    ma cosa se ne fanno dei bambini di 3A e 5A elementare di pc?!?A scuola poi...Ma li diano a noi delle superiori che tra un viaggio in pullman e un altro non rischiamo di spezzarci la schiena con i tanti libri che dobbimao portare!!!!!Vergogna !!!!!!!!!!!!!
    • PGStargazer scrive:
      Re: Jump PC
      - Scritto da: Tulbure Pietro
      ma cosa se ne fanno dei bambini di 3A e 5A
      elementare di pc?!?A scuola poi...Ma li diano a
      noi delle superiori che tra un viaggio in pullman
      e un altro non rischiamo di spezzarci la schiena
      con i tanti libri che dobbimao
      portare!!!!!
      Vergogna !!!!!!!!!!!!!In usa alle inferiori usano calcolatrici programmabili o lego mindstorm anch'esso programmabileIl problema che se dovevano adottare entrambi i sistemi o uno di questi serviva un enorme sforzo di aggiornamento dei maestri cosa imho impossibile nel nostro paesucoloCon un pseudo giocattolo simil pc e sistema operativo win che tutti ormai sanno usare o megli ocredono di saper usare era ovviamente secondo loro la scelta più adatta.
    • JJ OKO scrive:
      Re: Jump PC
      che ne sai che sono dellla sezione A?
  • filippo colombo scrive:
    Perchè linux
    Ed i giochi dei bambini con che soldi li compri?Con quelli dei genitori?O vuoi istigare l'illegalità nei bambini crakkando i giochi?
  • pierpaolo fantuzzi scrive:
    risposta all' articolo
    Poveri studenti...peccato che ci sia windows...poveri studenti...magari se qualcuno gli spiega che ci posso installare un sistema unix che funziona meglio...magari imparno qualcosa.Buon pomeriggio.Apple Service.
    • Dario Zucchini scrive:
      Re: risposta all' articolo
      io direi poveri clienti del tuo service!!!ma ti rendi conto di quello che scrivi?Spiegalo te a dei bambini come si installa linux!!!e poi i bambini windows manco lo vedono,hanno solo magic desktop e software free... hai letto l'articolo?Ciauz
  • dti scrive:
    perchè win e non linux
    E se i bambini delle elementari volessero giocare ad un gioco qualunque (uno di quelli più in voga adesso) pensate che linux sia l'ideale?Il pc può avere svariate funzioni, una tra queste è quella di far girare i videogiochi.Non penso che a 8 anni un bambino trovi molto stimolante ricompilare un kernel o scrivere ifconfig su una shell di comando.
    • dont feed the troll scrive:
      Re: perchè win e non linux
      - Scritto da: dti
      E se i bambini delle elementari volessero giocare
      ad un gioco qualunqueSi ocmprano una console o usano il pc del papà, non si mettono a giocare con i soldi del contribuente, o a disposizione della comunità, questa obiezione è ridicola.
      • dti scrive:
        Re: perchè win e non linux

        , non si mettono a giocare con i soldi del contribuenteAncora con sta storia? I computer sono stati "regalati" da Olidata, Intel e MS. Eran loro gli sponsor! Probabilmente la regione piemonte imho ha sborsato solo 1/10 o anche di meno del reale costo del notebook.ps Un altra domanda. Pensi che i maestri delle elementari sappian usare Linux?
        • dont feed the troll scrive:
          Re: perchè win e non linux
          - Scritto da: dti

          , non si mettono a giocare con i soldi del
          contribuente

          Ancora con sta storia? I computer sono stati
          "regalati" da Olidata, Intel e MS.E in quanto "regalati" ci si puo anche pulier il sedere e usare per mettere a piano il tavolo con la gamba + corta?sono stati regalati per un motivo preciso, non per farli diventare consol da gioco.

          ps Un altra domanda. Pensi che i maestri delle
          elementari sappian usare
          Linux?Penso che non conoscano nemmeno windows, ergo che differenza ci sarebbe?
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            linux va bene... ma devi saperlo usare, ed installare (quindi tecnici preparati)gli insegnanti devono sapere usare il pc, è piu probabile che conoscano windows (anche se tanti non notano differenza tra win e linux fin quando non arrivano con un documento word!)ai bambini poco importa cosa ci sia su, ma loro sono vincolati dalle scelte di cui sopra...installare win... è una bazzecolainstallare linux un po meno (circa), ma cmq servono tecnici che sappiano farlomantenere un sistema win è meno laborioso di un sistema linuxgli insegnanti... purtroppo loro si "battono" per win/officeio, dal mio punto di vista, metterei linux sui pc delle scuole elementarigià alle medie solo win (o dipende sembre dagli insegnanti che girano/insegnano)a dirla tutta, i pc li eliminerei totalmente dalle elementari!i bambini devono imparare altro, leggere, scrivere (con la penna), disegnare (coi colori veri), comunicare verbalmente e faccia a faccia con compagni/insegnanti...il pc, 9 volte su 10, lo usano per battere qualche riga di testo con word/writer (ad 1 dito)disegnare qualcosina con tuxpaint (usando i timbri già prefabbricati... poca inventiva personale)i pc dalle scuole medie in poi... e basta!
          • panda rossa scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: staza
            linux va bene... ma devi saperlo usare, ed
            installare (quindi tecnici
            preparati)Ci vogliono ben 3 lauree per fare un boot da CD.
            gli insegnanti devono sapere usare il pc, è piu
            probabile che conoscano windows (anche se tanti
            non notano differenza tra win e linux fin quando
            non arrivano con un documento
            word!)Ma neanche in quel caso se c'e' OOo installato.

            installare win... è una bazzecolaBazzecola? Lo hai mai installato un win o avuto solo a che fare con i preinstallati.Prova, e vedrai che ridere quando devi attivarlo!
            installare linux un po meno (circa), Ho fatto fare un'installazione a mia figlia di 8 anni.Ha inserito il CD nel lettore.Ha riavviato.Ha premuto INVIO quando richiesto.
            ma cmq
            servono tecnici che sappiano
            farloAppunto, quelli con 3 lauree di cui sopra.
            mantenere un sistema win è meno laborioso di un
            sistema
            linuxCerto, basta lasciare il computer spento.
            gli insegnanti... purtroppo loro si "battono" per
            win/officeNon tutti.Alcuni per fortuna sanno usare il cervello.
            io, dal mio punto di vista, metterei linux sui pc
            delle scuole elementariIo pure.
            già alle medie solo win (o dipende sembre dagli
            insegnanti che girano/insegnano)Perche'? Alle medie hanno bisongo del campo minato e del solitario? Ci sono dei porting anche per linux!
            a dirla tutta, i pc li eliminerei totalmente
            dalle elementari!Dissento. I computer fanno parte di questo secolo.E' piu' utile che un bambino sappia scrivere col computer che con la stilografica negli anni a venire.
            i bambini devono imparare altro, leggere,
            scrivere (con la penna), disegnare (coi colori
            veri), comunicare verbalmente e faccia a faccia
            con
            compagni/insegnanti...E in che modo il computer impedirebbe tutto cio'?
            il pc, 9 volte su 10, lo usano per battere
            qualche riga di testo con word/writer (ad 1
            dito)Per questo bisogna fare esercizio di tastiera.
            disegnare qualcosina con tuxpaint (usando i
            timbri già prefabbricati... poca inventiva
            personale)Vero. Posso confermare.
            i pc dalle scuole medie in poi... e basta!
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: staza

            linux va bene... ma devi saperlo usare, ed

            installare (quindi tecnici

            preparati)

            Ci vogliono ben 3 lauree per fare un boot da CD.
            il mio discorso non è tanto dovuto all'installazione, ma alla configurazione successiva...pc stand alone li sanno installare tuttimetti in rete client server con solo linux...ldap se hai tanti utentisamba se hai clien windowsetc etc etc

            gli insegnanti devono sapere usare il pc, è piu

            probabile che conoscano windows (anche se tanti

            non notano differenza tra win e linux fin quando

            non arrivano con un documento

            word!)

            Ma neanche in quel caso se c'e' OOo installato.
            guarda che open office ancora non è compatibile al 100% con office, fatto sta che molti documenti word (ma in special modo power point) se aperti con open office non mantengono le impostazioni orginali, in pratica, devi riguardarti tutto il lavoroquesto discorso vale se crei un file (office o open office) usando "cose particolari", e poi vuoi aprirlo con il software "rivale"... li si che vedi i disgudi...lo spiegare agli insegnanti di lavorare sia a casa che a scuola solo con open office (e farlo fare pure agli studenti) è dura... anche se gli dici che questo è software gratuito e che non lo devi craccare come faresti per office...!!!ma qui si risolverebbe abbastanza semplicemente, basterebbe che il dirigente scolastico ordini l'uso di solo open office nella scuola, e si risolverebbero un sacco, o il 90%, dei problemi



            installare win... è una bazzecola

            Bazzecola? Lo hai mai installato un win o avuto
            solo a che fare con i
            preinstallati.
            Prova, e vedrai che ridere quando devi attivarlo!
            bhe, se hai problemi a cliccare su "attivazione" e spuntare le due risposte alle due domande che ti fa windows, non è colpa mia :P :)cmq, concordo, se sei dietro proxy alle volte fa qualche capriccio l'attivazione... nulla di trascendentale peròfortunatamente installo poco, vado solo di clonazione (con sistemi già attivati) :D

            installare linux un po meno (circa),

            Ho fatto fare un'installazione a mia figlia di 8
            anni.
            Ha inserito il CD nel lettore.
            Ha riavviato.
            Ha premuto INVIO quando richiesto.
            uguale per windows...ok, qui i metodi di installazione differiscono, ma sono semplici entrambi...se usi ubuntu o seghe varie...

            ma cmq

            servono tecnici che sappiano

            farlo

            Appunto, quelli con 3 lauree di cui sopra.
            sempre riferito alle installazioni, ma in particolar modo alle configurazioni successive del sistema e della messa in dominio (per via della legge sulla privacy....)

            mantenere un sistema win è meno laborioso di un

            sistema

            linux

            Certo, basta lasciare il computer spento.
            nel senso che nel 90% delle volte ha meno sbattimenti nel mantenerlo...oddio, escludendo virus, trojan e troiate varie per quello, ma anche qui, basta fare un po di attenzione

            gli insegnanti... purtroppo loro si "battono"
            per

            win/office

            Non tutti.
            Alcuni per fortuna sanno usare il cervello.
            gli insegnanti giovani sima la maggior parte hanno una certa età, molti dei quali del '68 che manco sanno insegnare la loro materia, indi per cui...si dovrà attendere qualche anno con il cambio generazionale degli insegnanti, allora si che sarà piu facile proporre alternative

            io, dal mio punto di vista, metterei linux sui
            pc

            delle scuole elementari

            Io pure.


            già alle medie solo win (o dipende sembre dagli

            insegnanti che girano/insegnano)

            Perche'? Alle medie hanno bisongo del campo
            minato e del solitario? Ci sono dei porting anche
            per
            linux!
            no, perchè alle superiori troveranno solo windowsanche se, come continuo a dire, l'utente dovrebbe imparare ad usare il pc, non windows o linux o office o openo office!

            a dirla tutta, i pc li eliminerei totalmente

            dalle elementari!

            Dissento. I computer fanno parte di questo secolo.
            E' piu' utile che un bambino sappia scrivere col
            computer che con la stilografica negli anni a
            venire.
            vero che fanno parte del nostro secolo, ma a 6 anni devi saper scrivere in modo ortograficamente corretto (senza correttori ortografici) non digitare su una tastiera, per quello c'è tempo dalle mediese usano solo il pc, quando hanno 16 anni non scrivono come i gatti e non sanno fare 2x2fino a 10/11 anni le menti sono come spugne, meglio fargli imparare a memoria poesie e fare grammatica, dettati et similia che lasciarli su un computer

            i bambini devono imparare altro, leggere,

            scrivere (con la penna), disegnare (coi colori

            veri), comunicare verbalmente e faccia a faccia

            con

            compagni/insegnanti...

            E in che modo il computer impedirebbe tutto cio'?
            scuola computercasa computerin tasca... cellulare che è come un computerinsomma, interagiscono per sms e chat!

            il pc, 9 volte su 10, lo usano per battere

            qualche riga di testo con word/writer (ad 1

            dito)

            Per questo bisogna fare esercizio di tastiera.
            servono anche insegnanti che sappiano usare un pc

            disegnare qualcosina con tuxpaint (usando i

            timbri già prefabbricati... poca inventiva

            personale)

            Vero. Posso confermare.


            i pc dalle scuole medie in poi... e basta!
          • dont feed the troll scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: staza
            linux va bene... ma devi saperlo usare, ed
            installare (quindi tecnici
            preparati)Installare perchè?windows è preinstallato perchè non anche linux?
            gli insegnanti devono sapere usare il pc,Dovrebbero, con un condizionale grande quanto una casa.
            è piu
            probabile che conoscano windows (anche se tanti
            non notano differenza tra win e linux fin quando
            non arrivano con un documento
            word!)Se hanno installato openOffice (e ce l'hanno se hanno linux) non è detto che se ne accorgano.
            ai bambini poco importa cosa ci sia suProprio per questo è importante farlgi conoscere le alternative.Per intossicarsi con windows c'è tempo.

            installare win... è una bazzecola
            installare linux un po meno (circa), ma cmq
            servono tecnici che sappiano
            farlo
            Credo che abbiano difficoltà paragonabili, installare la ubuntu è a prova da idiota.Si fa in 6 passaggi in cui ti si chiede solo la nazione, il fuso orario, username e password.Amen.
            mantenere un sistema win è meno laborioso di un
            sistema
            linux
            Mantenere una "ubuntu" è molto + semplice che mantenre "windows", perchè si imputtana praticamente mai.
            gli insegnanti... purtroppo loro si "battono" per
            win/office
            motivo in + per ampliare le loro vedute.
            io, dal mio punto di vista, metterei linux sui pc
            delle scuole
            elementari
            già alle medie solo win (o dipende sembre dagli
            insegnanti che
            girano/insegnano)Non capisco il motivo, ampliare il concetto plz.
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            io la vedo così...pc nuovi alle mediepc delle medie alle elementarisu questi ultimi linux per risparmio di licenze (se mancano) e risparmio risorsepoi, alle elementari, per quel che usano il pc, va bene pure un ferro vecchio, alle medie fanno già cose un po più "avanzate"alle medie poi, sono preparati per le superiori, dove troveranno solo windowsqueusto coi tempi attuali, ma se cambiasse la mentalità di chi dirige ed imponesse linux, allora mi andrebbe bene linux ovunque (e sarei pure contento) (come nella provincia di bolzano), ma fino a quando dall'alto va bene windows, dal basso non si può obbligare cambiamenti drastici...si dovrebbe cominciare come dicevo poco fa, dalle elementari e poi pian piano portare alle medie linux e poi superiori
          • dont feed the troll scrive:
            Re: perchè win e non linux
            Giusto qualche appunto:1) scegliere linux o un prodotto open non è meramente una questione di rsparmio2) Non capisco per quale dannato motivo alle superiori solo windows3) Il problema non è imporre questo piuttosto che quest'altro, ma introdurre proprio la cultura della libera scelta4) Non è che windows viene imposto dall'alto, è che chi è in alto legifera, propone, compra, adotta cose sulle quali è completamente ignorante.
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            windows alle scuole è quasi regalato...quindi, il risparmio è molto pocose metto linux per risparmiare 500/100 euro e poi devo chiamare un tencnico a 1000 euro al giorno (questo si fanno pagare) per sistmarmi il dominio ed i computer in generela allora tanto vale restare con win..
          • dont feed the troll scrive:
            Re: perchè win e non linux
            come dicevo, appunto NON è una questione di risparmio reale o percepito.
          • panda rossa scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: staza
            windows alle scuole è quasi regalato...
            quindi, il risparmio è molto poco

            se metto linux per risparmiare 500/100 euro e poi
            devo chiamare un tencnico a 1000 euro al giornoMiii, smetto subito di fare il sistemista e mi metto a fare il tecnico per le scuole se questa e' la tariffa: lavoro tre giorni al mese e guadagno il doppio di adesso!Sono disposto a girare a mie spese in tutta italia, isole comprese!
            (questo si fanno pagare) per sistmarmi il dominio
            ed i computer in generela allora tanto vale
            restare con
            win..Poi mi spiegherai a che serve il dominio in una rete scolastica in tcp/ip (sempre che ci sia una rete, che io ho visto che usano ancora i floppy!)
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            il fatto che nelle scuole non abbiano un dominio (non in tutte almeno), sta ad indicare che non si sono adeguati alla normativa sulla privacy, ma questo sono cavoli del dirigente scolastico che rischia multe da 50mila a 100mila euro (di tasca sua!)quindi, un dominio in ogni scuola è necessario... solo per adeguarsi alle leggi italiane vigenti.il discorso tariffario di cui sopra, ho sparato una cifra a caso, ma ho sentito di lavoratori esterni (privati) che ben esperti nel campo linux chiedono quei prezzi per fare assistenza... visto che non ci possono mangiare sulla vendita del software, essendo gratuito, ci "mangiano" sul lato consulenza.... non serve che sia io a darvi la prova, fate una piccola ricerca nella vostra zona e chiedete consulenze su linux, magari per "tirar su" un server linux, debian, slack, archlinux,gentoo con ldap, samba cups e relativo canone di assistenza mensile (creazione nuovi utenti, risoluzione piccoli problemi inevitabili, almeno inuna scuola)se non sono 1000 euro al giorno, saranno 800!ora, voglio precisare una cosa, che non so se si sia capita o meno...io sono assolutamente favorevole a linux, ma bisonga guardare in faccia la realtà, ora come ora, non è ancora il tempo di linux, men che meno nelle scuole.poi, se voglio tirar su un dominio, resto con windows presso scuole medie/superiori, e presso le elementari, che hanno tendenzialmente meno utenti e meno necessità, metto linux... appunto, per risparmiare...ma è alla fin dei conti, un risparmio virtuale...io che so fare il lavoro (o almeno il 90%) sono si un risparmio della scuola, ma se vado via io o se non ci fossi io, la scuola dovrebbe chiedere aiuto/assistenza ad un consulente esterno... pagando (ora, se si rivolge al ragazzino che chiede 20/30 euro l'ora ci può anche stare, ma se si rivolge ad un "professionista" i costi salgono)
          • dont feed the troll scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: staza
            il fatto che nelle scuole non abbiano un dominio
            (non in tutte almeno), sta ad indicare che non si
            sono adeguati alla normativa sulla privacy, ma
            questo sono cavoli del dirigente scolastico che
            rischia multe da 50mila a 100mila euro (di tasca
            sua!)
            la legge italiano non obbliga le scuole a farsi un dominio.
            quindi, un dominio in ogni scuola è necessario...
            solo per adeguarsi alle leggi italiane
            vigenti.
            Non mi risulta.
            il discorso tariffario di cui sopra, ho sparato
            una cifra a caso, ma ho sentito di lavoratori
            esterni (privati) che ben esperti nel campo linux
            chiedono quei prezzi per fare assistenza... visto
            che non ci possono mangiare sulla vendita del
            software, essendo gratuito, ci "mangiano" sul
            lato consulenza....
            Oddio che festival di luoghi comuni.

            io sono assolutamente favorevole a linux, ma
            bisonga guardare in faccia la realtà, ora come
            ora, non è ancora il tempo di linux, men che meno
            nelle
            scuole.
            Questa è una affermazione, la potresti giustificare, grazie?Perchè sono 2 giorni che cerco di farti dire il perchè di questa convinzione, ma ancora no nci sono riuscito.
            poi, se voglio tirar su un dominio,Madonna co sto dominio, è una tua fissazione!!!
            resto con
            windows presso scuole medie/superiori, e presso
            le elementari, che hanno tendenzialmente meno
            utenti e meno necessità, metto linux... appunto,
            per
            risparmiare...
            Aridaje, non è che uno sceglie linux solo per risparmiare.
            ma è alla fin dei conti, un risparmio virtuale...

            io che so fare il lavoro (o almeno il 90%) sono
            si un risparmio della scuola, ma se vado via io o
            se non ci fossi io, la scuola dovrebbe chiedere
            aiuto/assistenza ad un consulente esterno...
            pagando (ora, se si rivolge al ragazzino che
            chiede 20/30 euro l'ora ci può anche stare, ma se
            si rivolge ad un "professionista" i costi
            salgono)Mentre chissà per quale motivo nella tua opinione gestire una rete windows lo sa fare anche il bidello, e ovviamente gratis.Io sta cosa non la capisco proprio.
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            invece anche per le scuole deve esserci un dominio in quanto chi utilizza le risorse deve essere autentificato e riconosciuto dal sistema, per evitare, come penso tu sappia, che cani e porci accendano a risorse di studenti/scuola e accessi ad internet non autorizzati...a maggior ragione se poi questi laboratori li "prestano" alla comunitàalmeno, al nord italia esiste questa legge, da altre parti non so...link: http://www.osservatoriotecnologico.net/reti/sicurezza.htmil discorso relativo a quanto chiede un sistemista linux non è un luogo comune, si vede che tu ti rivolgi a bimbetti da 10euro l'ora, ma poi non lamentarti se ti creano una rete che fa cagare.non è il tempo di linux nelle scuole per questi motivi:1. il 90% del mondo è windows (già detto)2. insegnanti attuali (la maggior parte) se sanno uare un pc lo sanno fare sotto windows (già detto)3. un pc singolo linux nella scuola ok, ma per via dei dominii di cui sopra... un po piu complicato gestire/creare una rete se non hai personale adeguato... ed il doverti rivolgere all'esterno e pagare un consulente ti blocca (almeno in parte)4. windows, non è che anche un bidello lo sa usare, ma fare un dominio (rete) windows rispetto a farla con linux, ammetterai che è più semplice e da meno sbattimenti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 ottobre 2008 13.03----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 ottobre 2008 13.05-----------------------------------------------------------
          • dont feed the troll scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: staza
            invece anche per le scuole deve esserci un
            dominio in quanto chi utilizza le risorse deve
            essere autentificato e riconosciuto dal sistema,
            per evitare, come penso tu sappia, che cani e
            porci accendano a risorse di studenti/scuola e
            accessi ad internet non
            autorizzati...
            Si ok, il dominio è fortemente consigliabile, ma non obbligatorio.L'autenticazione la puoi fare diversamente.
            non è il tempo di linux nelle scuole per questi
            motivi:
            1. il 90% del mondo è windows (già detto)Ottimo motivo per diffondere la cultura che il computer NON è windows...nelle scuole si deve educare e formare
            2. insegnanti attuali (la maggior parte) se sanno
            uare un pc lo sanno fare sotto windows (già
            detto)L'"uso" che ne fanno è talmente minimale che fa ben poca differenza.
            3. un pc singolo linux nella scuola ok, ma per
            via dei dominii di cui sopra... un po piu
            complicato gestire/creare una rete se non hai
            personale adeguato... ed il doverti rivolgere
            all'esterno e pagare un consulente ti blocca
            (almeno in
            parte)Ci sarà cmq un responsabile dell'area informatica, no?
            4. windows, non è che anche un bidello lo sa
            usare, ma fare un dominio (rete) windows rispetto
            a farla con linux, ammetterai che è più semplice
            e da meno
            sbattimentiè + semplice ma seocndo me uno che sa fare una rete con windows la sa fare pure con linux...i concetti sono gli stessi
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            rileggi il mio 3d precedente ho inserito un link ad un sito riguardo il dominio in una scuola...probabilmente avevi già quatato il mio testo prima delle mie modifichelink: http://www.osservatoriotecnologico.net/reti/sicure...concordo con te che la scuola deve educare, ma gli insegnanti attuali sono anziani e del '68 (per la maggior parte ignoranti e con fare altezzosi), difficile fargli insegnare una cosa diversa, tantomeno imparare...il tecnico nella scuola è presente, ma pure lui deve essere formato adeguatamente dalla provincia, ma se questa non lo fa.... ci si deve rivolgere all'esterno
          • Gianni scrive:
            Re: perchè win e non linux
            Smettetela con sta storia che windows è facile da installare e manutenere e linux no!!!Per Linux puoi fare una chiavetta USB con tutto ciò che ti occorre... dopo di che su qualsiasi stufa con un boot da usb l'attacchi l'accendi e la usi!!!!!!Una chiavetta da 8 GB costa ormai 20 al dettaglio.... Distribuire software funzionale, sicuro, usabile e divertente non ha prezzo... per tutto il resto c'è M$!!Negli ultimi 20 giorni ho dovuto:1) spiegare come reinstallare il rundll32.exe ad un mio amico a cui era sparito misteriosamente2) deframmentare un disco del pc della mia ragazza che rifiutava di avviarsi3) riformattare e reinstallare il PC di mio padre che si era riempito di dialer ed era diventato un elefante4) vedere un mio collega dover riformattare il pc del lavoro per aver ingenuamente risposto YES ad un pop up su un sitoE questo è il sistema facile da usare?
          • dont feed the troll scrive:
            Re: perchè win e non linux
            E' così semplice da usare, e d ainfettare, che alla Asus venodno modelli gia infettati dalla fabbrica.+ semplice di così...
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            ok per il boot da usb... ma devi avere:1. pc che supporti il boot da usb2. pc che abbia usb 23. qualcuno che ti mette linux sulla chiavetta4. bruciare la legge sulla privacy ed in particolare la norma che dice che alla rete devono accedere persone autentificatein merito alla tua domanda: è questo il sistema facile da usare?rispondo:1. grazie a questa gente ho lavoro :)2. il 90% dei problemi nascono perchè la gente non usa la testa! (aprire tutte le mail possibili, anche quelle in ostrogoto, scaricare ed installare tutto il software inimmaginabile.... etc etc)
          • panda rossa scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: staza
            ok per il boot da usb... ma devi avere:

            1. pc che supporti il boot da usb
            2. pc che abbia usb 2
            3. qualcuno che ti mette linux sulla chiavettaPsst... avvicinati che ti devo svelare un segreto.Esiste pure la possibilita' di fare il boot da cd.E adesso prova a dirmi che ci vuole qualcuno che ti masterizzi una iso di linux su cd, che nessuno e' capace.Anzi non dirlo a me, dillo alle major che sostengono che il passatempo di tutti gli utenti di PC e' masterizzare iso.
            4. bruciare la legge sulla privacy ed in
            particolare la norma che dice che alla rete
            devono accedere persone
            autentificateChe significa questa cosa?Privacy? Rete?Tu credi che nelle scuole, dove c'e' winsozz, ogni studente abbia la sua login personale?
            in merito alla tua domanda: è questo il sistema
            facile da
            usare?

            rispondo:

            1. grazie a questa gente ho lavoro :)Io invece da quando hanno cambiato il server e hanno messo un SUN, posso passare la giornata a cazzeggiare su internet :P
            2. il 90% dei problemi nascono perchè la gente
            non usa la testa! (aprire tutte le mail
            possibili, anche quelle in ostrogoto, scaricare
            ed installare tutto il software
            inimmaginabile.... etc
            etc)Basta prendere un SO dove non basta che un file abbia come estensione .exe per essere eseguibile e ti sfido a incasinare il sistema usando merda che arriva per posta!
          • staza scrive:
            Re: perchè win e non linux
            il boot da cd lo sapevo, ma tu hai menzionato il boot da usb e ti ho risposto per le rime...il discorso privacy... bhe, se la scuola non vuole adeguarsi sono solo cazzi del dirigente..e si, nelle scuole in cui giro tiro su domini, dove e quando posso (avendo i pc adatti)beato tu che cazzeggi :)ma il mio discorso in quel senso era relativo al fatto che grazie a windows e gente poco "furba" io posso fare assistenze a privati e guadagnare soldini (non tanti per il vero... non ho tempo giàa vendo un lavoro... precario)
      • Marco scrive:
        Re: perchè win e non linux
        - Scritto da: dont feed the troll
        - Scritto da: dti

        E se i bambini delle elementari volessero
        giocare

        ad un gioco qualunque

        Si ocmprano una console o usano il pc del papà,
        non si mettono a giocare con i soldi del
        contribuente, o a disposizione della comunità,
        questa obiezione è
        ridicola.ABSOLUTELY YES!!!
      • Shiba scrive:
        Re: perchè win e non linux
        - Scritto da: dont feed the troll
        - Scritto da: dti

        E se i bambini delle elementari volessero
        giocare

        ad un gioco qualunque

        Si ocmprano una console o usano il pc del papà,
        non si mettono a giocare con i soldi del
        contribuente, o a disposizione della comunità,
        questa obiezione è
        ridicola.Sbagliato, scusate...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 ottobre 2008 13.49-----------------------------------------------------------
    • gambit scrive:
      Re: perchè win e non linux
      La scuola serve per formare, educare, non per giocare ai videogame, stiamo parlando di bambini delle elementari e tu già gli vuoi inculcare i videogame, ma cosa ti passa per la testa?
      • dti scrive:
        Re: perchè win e non linux
        Si ok, prima viene lo studio. e poi? pretendi che un ragazzo di 8 anni passa tutto il pomeriggio a studiare su wikipedia?
        • dont feed the troll scrive:
          Re: perchè win e non linux
          chi puo' ocnoscere meglio di te i desideri di un bambino di 8 anni?Al max tu ne avrai 12-13
          • dti scrive:
            Re: perchè win e non linux
            E anche se fosse? Il tuo giudizio comunque non è obbiettivo.Stai paragonando degli scolari delle elementari a studenti universitari.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: dti
            E anche se fosse?Potremmo considerare la debolezza dei tuoi argomenti come giustificata dalla tua immaturità, e la tua ignoranza con l'inesperienza.
            Il tuo giudizio comunque non è
            obbiettivo.obiettivo con una b.
            Stai paragonando degli scolari delle elementari a
            studenti
            universitari.Affatto.
        • marco scrive:
          Re: perchè win e non linux
          Il problema è fuori dala contesto, il pc in questione è un aborto per far girare giochi (ha uno schermo più piccolo del mio smartphone) e, soprattutto, è chiuso. Da quel che ho capito, ma forse ho capito male, non ci puoi installare tutto quello che ti pare (spera che l'utente del bimbo sia user e non admin!) e sopratutto NON ci devi installare quello che ti pare perché è un pc didattico, i giochi li fai sul pc del tuo papà. Così come se la biblioteca della scuola ti presta un libro NON ci devi fare le annotazioni a margine.Saluti.
        • gambit scrive:
          Re: perchè win e non linux
          Che modello diseducativo prima parli di viedeogame, adesso di wikipedia.
    • panda rossa scrive:
      Re: perchè win e non linux
      - Scritto da: dti
      E se i bambini delle elementari volessero giocare
      ad un gioco qualunque (uno di quelli più in voga
      adesso) pensate che linux sia
      l'ideale?La domanda e' mal posta.Dovevi chiedere: "pensate che quel computer sia l'ideale?"Non so se hai presente un JumpPC e uno dei games che vanno di moda adesso.
      Il pc può avere svariate funzioni, una tra queste
      è quella di far girare i
      videogiochi.Che non e' certo quella primaria.
      Non penso che a 8 anni un bambino trovi molto
      stimolante ricompilare un kernel o scrivere
      ifconfig su una shell di
      comando.Quindi secondo la tua limitata conoscenza, l'utilizzo di linux equivale a ricompilare un kernel o configurare la rete da linea di comando?
      • Matteo scrive:
        Re: perchè win e non linux
        State facendo un flame INUTILE e pure stupido.1) Avete dato un'occhiata a cos'è il JumPC?Fatelo: http://www.olidata-jumpc.com/ita/Il problema dei giochi non si pone.2) Anche se si ponesse sarebbe comunque eticamente discutibile e leggermente diseducativo. La prima poiché è un prodotto DONATO a quei bambini quale SUPPORTO ALLO STUDIO:QUOTE
        sperimenteranno nei prossimi mesi la presenza in aula di un computer per ogni studente: un vero e proprio affiancamento di libri e quaderni con un laptop personale. Con l'obiettivo di capire cosa possa fare davvero l'informatica per l'istruzione, e come possa farlo: le somme si tireranno alla fine dell'anno, assieme alle pagelle.< /QUOTENon è quindi un regalo con cui loro possono fare ciò che vogliono.Secondo perché bisogna insegnare ai bambini che i computer non servono solo a giocare.3) Perché non Linux? Perché la MS, in quanto sponsor, PAGA; quindi contribuisce ad alleggerire il costo dell'iniziativa.Linux sarebbe stato ovviamente un incentivo per far capire che Windows != Computer (cosa che molti credono) e magari rendere "Open" le loro giovani menti.Solo che, almeno l'ultimo, è un concetto complicato per dei bambini.4) Come ha sottolineato qualcuno, gli insegnanti è molto probabile che possano essere di supporto solo in ambito Windows.
    • Gianni scrive:
      Re: perchè win e non linux
      Se i bambini volessero giocare con un gioco qualunque, il Jump PC ha un hardware totalmente insufficiente!!!! E poi di che giochi parli? di quelli in cui devi ammazzare il prossimo o quelli in cui devi drogarti per andare avanti? Di giochi adatti ai bambini e educativi su Linux ne trovi quanti ne vuoi.... probabilmente più che per windows!!
    • pabloski scrive:
      Re: perchè win e non linux
      un gioco su un netbook?direi che una pura follia, un processore Atom con IGP al posto di una scheda grafica discreta non farà mai girare nessun giocosolo sul blog vistabuntu di vedono simili eresieinoltre un sistema aperto può permettere agli studenti di apprendere molte cose utili....cos'è per te l'informatica? saper usare Word? saper clikkare sulla X per chiudere la finestra?questa è il genere di informatica che ha portato a tutti i casini che vediamo oggi e ad avere la bellezza di 40 milioni di PC zoombie nel mondoai tempi del C64 per informatica si intendeva l'arte della programmazione, cosa molto istruttiva, che favorisce lo sviluppo di abilità logiche e matematichecosa potranno imparare con Windows? bisogna capire che la prima cosa da insegnare è la logica dei computer, non come usarli per scrivere, disegnare o mostrarsi nudi in cam
      • di passaggio scrive:
        Re: perchè win e non linux
        scusa ma nn sn totalmente d'accordo (tranne sul fatto ke nn sia mostrarsi nudi in cam)...la programmazione è una cosa... l'informatica un'altra...informatica significa tutto e nulla... programmazione indica qlcosa di più preciso.Io nn credo tu pensi che l'informatica debba essere per pochi, che nn si debba diffondere, ecc ecc...Informatica è a vari livelli... oggi si sente ancora dire "nooo io col pc nn ci voglio avere nulla a che fare"... in quei casi dunque saper cliccare sulla X o premere stampa è già qlcosa... nn credi?(nn son polemico, è una mia riflessione)
        • pabloski scrive:
          Re: perchè win e non linux
          si certo, ma non sarebbe meglio, magari, levare il latino e insegnare qualcosa che apre la mente?io da informatico mi rendo conto che questa disciplina mi ha facilitato molto la vita in tutti i rami delle scienze matematiche e fisiche....noi informatici riusciamo ad avere un rapporto sobrio e non conflittuale con la matematica, cosa che ahimè non si può dire della maggioranza degli studentipoi bisogna tener presente che l'informatica andrà sempre più a pervadere la vita di tutti noi e in tutti i campi....ti faccio l'esempio banale di Star Trek....hai notato che in quella serie tutti usano i computer a livello di quasi-programmazione e nessuno da utente passivo di un software costruito da altri?la programmazione non vuol dire necessariamente conoscere il C o l'assembly, ma conoscere la logica, si, è una cosa importante, anche per non diventare dei tecnoschiavi
          • di passaggio scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: pabloski
            si certo, ma non sarebbe meglio, magari, levare
            il latino e insegnare qualcosa che apre la
            mente?oddio proprio il latino anzi un po' la mente la apre... lo devo ammettere io che sn contro sti studi antichi...

            io da informatico mi rendo conto che questa
            disciplina mi ha facilitato molto la vita in
            tutti i rami delle scienze matematiche e
            fisiche....
            noi informatici riusciamo ad avere un
            rapporto sobrio e non conflittuale con la
            matematica, beato te!!! :-) ehehe skerzo, ma di certo non la amo.
            cosa che ahimè non si può dire della
            maggioranza degli
            studenti

            poi bisogna tener presente che l'informatica
            andrà sempre più a pervadere la vita di tutti noi
            e in tutti i
            campi....
            appunto x qsto... alla fine, purchè la si usi!
            ti faccio l'esempio banale di Star Trek....hai
            notato che in quella serie tutti usano i computer
            a livello di quasi-programmazione e nessuno da
            utente passivo di un software costruito da
            altri?ma è star trek!

            la programmazione non vuol dire necessariamente
            conoscere il C o l'assembly, ma conoscere la
            logica, si, è una cosa importante, anche per non
            diventare dei
            tecnoschiavimmm sul discorso della logica forse intuisco cosa vuoi dire... cioè qntomeno avere la coscienza che dalla macchina nn ti puoi aspettare A perchè....penso sia questo?
          • pabloski scrive:
            Re: perchè win e non linux
            il punto è che l'informatica è l'elemento fondante delle discipline tecnologichel'informatica è per la tecnologia ciò che la logica aristotelica è per il pensiero umanol'informatica è una forma di logica ed infatti proprio in ambito informatico è nata la logica fuzzyl'informatica non è solo sedersi davanti ad una tastiera e digitare linee su linee di codice in C o stare davanti allo schermo ad usare un wordprocessorè questo ciò di cui mi lamento....si insegna ai giovani ad usare il wordprocessor ( e chissà perchè targato Microsoft ) mentre non gli si insegna minimamente come ragionano quelle macchine chiamate PC, perchè fanno quel che fanno, come è possibile scomporre un problema in modo da impartire alla macchina gli ordini adatti per risolverlo automaticamentecome vedi non parlo di linguaggi di programmazione ma di logica algoritmicae la logica algoritmica è alla base di tutte le discipline scientifico/matematiche...troppo spesso vedo insegnanti che insegnano la matematica in maniera nozionistiche senza insegnare gli algoritmi di base su cui si fonda...e del resto i risultati di questo modello d'insegnamento sono sotto gli occhi di tuttia me pare solo l'ennesimo tentativo di una multinazionale di fidelizzare i suoi futuri schiavi
          • pippo75 scrive:
            Re: perchè win e non linux
            - Scritto da: pabloski
            il punto è che l'informatica è l'elemento
            fondante delle discipline
            tecnologichedici? Io dire che è uno dei punti che sta prendendo maggiormente terreno oggigiorno, nel bene e nel male.
            è questo ciò di cui mi lamento....si insegna ai
            giovani ad usare il wordprocessor ( e chissà
            perchè targato Microsoft ) mentre non gli si
            insegna minimamente come ragionano quelle
            macchine chiamate PC,per quanto riguarda MS, non ho visto l'elenco completo dei programmi, ma credo che sia stato scelto in base a motivi loro.Per quanto riguarda il come ragionano i PC, bene se vuoi fare un corso di elettronica e di sistemi anche alle elementari/medie/.... ma sappi che è inutile.
            fanno, come è possibile scomporre un problema in
            modo da impartire alla macchina gli ordini adatti
            per risolverlo automaticamentese invece parli di logica, allora non serve neanche il PC, anzi potrebbe essere comodo come appoggio didattico.
            programmazione ma di logica algoritmicapurtroppo la logica viene sempre ignorata, molte vole si studia "a memoria".
            spesso vedo insegnanti che insegnano la
            matematica in maniera nozionistiche senza
            insegnare gli algoritmi di base su cui si
            fonda...purtroppo è vero.
            a me pare solo l'ennesimo tentativo di una
            multinazionale di fidelizzare i suoi futuri
            schiavino, secondo me è diverso, avendo fondi limitati, hanno provato a bussare alle ditte e quello che ottineni lo prendi ringraziando ( se poi come sembra è gratis, doppio grazie anche in versione scritta ) .Potrebbero farlo anche i privati, peccato che sono pochi.
          • di passaggio scrive:
            Re: perchè win e non linux
            boh che dire, il discorso si complica notevolmente così... son d'accordo su alcune cose che hai detto, meno su altre... di certo per guidare non sappiamo come funziona un motore o come arriva l'alimentazione...
  • dont feed the troll scrive:
    2 cent sulla questione
    Nella società e cultura italiana, che è informaticamente analfabeta, è fondamentale cercare di fare formazione in merito.Un computer dovrebbe stare in ogni casa, ma andrebbero educate persone e famiglie all'uso dello stesso.Un computer dovrebbe stare in ogni casa, ma no nsi dovrebbero lasciare i bambini allo stato brado a navigare in rete, leggere e scrivere sciocchezze, chattare e giocare.Andrebbero prima educati i genitori, innanzitutto ad essere tali.Ad ogni modo, non è affatto deprecabile che la regione piemonte abbia reperito tramite sponsor computer, per quanto orrendi, da distribuire ad alcuni studenti.Certo sarebbe da vedere come sono state scelte classi e scuole, perchè a quei bambini si e ad altri no, ma cerchiamo di non vedere del marcio ovunque.Trovo discutibile, e fortemente, l'adozione di Windows perchè in un momento educativo, come quello di cui stiamo parlando, è fuorviante e catechizzante far passare il concetto che usare il computer è usare windows.E non per windows in sè, che come sapete tutti critico aspramente, ma proprio per non far passare un concetto sbagliato.E' un po come la famigerata ECDL, in cui spacciano l'addestramento, tra l'altro pedestre, all'utilizzo di una particolare suite di un determinato produttore software come il bagaglio culturale necessario e sufficiente per l'uso del computer.Usare il computer (e dico usare, non programmare) non è usare office, nemmeno se office fosse la migliore suite da ufficio del mondo. Ma intanto saperlo usare (senza nemmeno la coscienza di cio' che si fa ma come scimmie ammaestrate) viene inteso come il "permesso", la licenza di usare il computer: terribile.Ben venga invece l'adozione di prodotti open source, proprio per diffondere questa cultura presso le giovani menti, forse loro, a differenza di molti frequentatori di PI, ne capiranno la portata, l'importanza e la renumerabilità di quel modello di business.Speriamo che almeno le nuove generazioni capiscano, che per fare una certa cosa ci sono sempre + alternative, e che molte di queste sono ecnomicamente conveinienti anche se no nsono le + belle e complete.
    • Matteo scrive:
      Re: 2 cent sulla questione
      - Scritto da: dont feed the troll
      ...
      Trovo discutibile, e fortemente, l'adozione di
      Windows perchè in un momento educativo, come
      quello di cui stiamo parlando, è fuorviante e
      catechizzante far passare il concetto che usare
      il computer è usare
      windows.
      E non per windows in sè, che come sapete tutti
      critico aspramente, ma proprio per non far
      passare un concetto
      sbagliato.Credo che l'adozione di Windows sia dettata principalmente da due motivi:- Economici: in quanto sponsor MS paga (poco) e si fa (tanta) pubblicità; quindi conviene ad entrambi.- La forte presenza di Microsoft nel territorio Piemontese (così come in Trentino. Accordi con la regione (soluzioni di e-government tramite il Laboratorio ICT) e con il Politecnico di Torino (Centro per l'Innovazione per le tecnologie Embedded)link: http://punto-informatico.it/1981115/PI/News/firmata-partnership-regione-piemonte-microsoft.aspx
      E' un po come la famigerata ECDL, in cui
      spacciano l'addestramento, tra l'altro pedestre,
      all'utilizzo di una particolare suite di un
      determinato produttore come il bagaglio
      culturale necessario e sufficiente per l'uso del
      computer.
      Usare il computer (e dico usare, non programmare)
      non è usare office, nemmeno se office fosse la
      migliore suite da ufficio del mondo. Ma intanto
      saperlo usare (senza nemmeno la coscienza di cio'
      che si fa ma come scimmie ammaestrate) viene
      inteso come il "permesso", la licenza di usare il
      computer:
      terribile.L'ECDL è una truffa legalizzata, ma è possibile sostenere gli esami anche su software Open (Linux, KDE, OpenOffice, Firefox e Thunderbird).
      Ben venga invece l'adozione di prodotti open
      source, proprio per diffondere questa cultura
      presso le giovani menti, forse loro, a differenza
      di molti frequentatori di PI, ne capiranno la
      portata, l'importanza e la renumerabilità di quel
      modello di
      business.
      Speriamo che almeno le nuove generazioni
      capiscano, che per fare una certa cosa ci sono
      sempre + alternative, e che molte di queste sono
      ecnomicamente conveinienti anche se no nsono le +
      belle e
      complete.Su questo sono d'accordo in toto e mi permetto di aggiungere che la mentalità "Open Source" non è strettamente legata all'univeso IT, ma può essere estesa a diversi ambiti della vita quotidiana. Non sarebbe male educare allo scambio culturale...
  • marco scrive:
    ma che diamine!
    Ma che cacchio ci fa un bambino con un laptop! Ma datecelo a noi di ingegneria alla Sapienza, che c'abbiamo le toppe al c...!!
  • Pusher scrive:
    La prima dose ...
    E vai, ti offro la prima dose di software proprietario agratis, il tuo fisico ti ci si abitua e non potrai farne assolutamente a meno (ha effetti collaterali pesanti ma quello che conta e' l'abitudine) ...Ottimo investimento, proprio bravi. Si potra' dire ma e' un problema di costi, e' tutto o quasi sponsorizzato ecc. ecc.Domando inoltre e se in quella classe elementare c'e' il figlio dell'avvocato o del notaio gli regaliamo il netbook pure a lui? Ma che senso ha?Non era meglio impostare una scelta didattica basata per esempio su un live cd linux con tutto il necessario, possibilita' di fare danni 0 (tranne buttare il dispositivo per terra e saltarci sopra). Chi aveva gia' un netbook dello zio, del papa' o del nonno funzionante poteva usare quello, il figlio dell'avvocato poteva farselo comperare e tutti gli altri potevano ottenere un aiuto per l'acquisto.Ma, noooo, meglio la prima dose ...
  • xtom scrive:
    eBook scolastici Creative Commons
    Io ne comprerei 2 di netbook, uno a mio figlio ed uno ad un bambino che non se lo può permettere.Al posto dei cari e pesanti libri di testo si potrebbero utilizzare eBook gratuiti scritti sotto licenza Creative Commons.
    • carlos scrive:
      Re: eBook scolastici Creative Commons
      - Scritto da: xtom
      Io ne comprerei 2 di netbook, uno a mio figlio ed
      uno ad un bambino che non se lo può
      permettere.

      Al posto dei cari e pesanti libri di testo si
      potrebbero utilizzare eBook gratuiti scritti
      sotto licenza Creative
      Commons.E chi li scrive? Devi far fallire gli editori e mandare sul lastrico un sacco di gente per cosa?Potremmo anche fare che lo stato si metta a distribuire gratuitamente quello che produce la tua azienda, così poi magari cambi idea.
      • bob scrive:
        Re: eBook scolastici Creative Commons

        E chi li scrive? Devi far fallire gli editori e
        mandare sul lastrico un sacco di gente per
        cosa?
        Potremmo anche fare che lo stato si metta a
        distribuire gratuitamente quello che produce la
        tua azienda, così poi magari cambi
        idea.bhe ad essere sinceri la stragrande maggioranza dell'editoria è già più pagata grazie ai finanziamenti pubblici e quindi non vdo perchè non possano fare qualcosa di gratuito avendo già ricevuto anche troppi soldi attraverso i finanziamenti pubblici
      • panda rossa scrive:
        Re: eBook scolastici Creative Commons
        - Scritto da: carlos
        E chi li scrive? Sono gia' scritti!Per fortuna gran parte della cultura umana non e' posta sotto copyright.
        Devi far fallire gli editori e
        mandare sul lastrico un sacco di gente per
        cosa?E' il progresso, baby!L'epoca della carta stampata e' finita.
        Potremmo anche fare che lo stato si metta a
        distribuire gratuitamente quello che produce la
        tua azienda, così poi magari cambi
        idea.Pensa che ci sono degli idioti che distribuiscono gratis sistemi operativi, eppure la gente preferisce pagare per avere windows.
      • pippo75 scrive:
        Re: eBook scolastici Creative Commons

        E chi li scrive? Devi far fallire gli editori e
        mandare sul lastrico un sacco di gente per
        cosa?questi tizi qui http://www.pubblicascuola.it/peccato che sono in pochi, speriamo che tra tutti gli operani di PI, qualcuno abbia il tempo e la voglia ( oltre che le capacità )
    • anonimo2 scrive:
      Re: eBook scolastici Creative Commons
      Bravo genio! e chi li scrive? tu? gratis? ma sai cosa sono i libri di testo?
  • Gianni scrive:
    Olidata consiglia Windows®
    Olidata consiglia Windows® per le attività quotidiane con il computer....questo è quanto si legge sul sito del JumpPC... sarebbe opportuno che l'olidata ci spiegasse anche per quale motivo un ragazzino che inizia a giocare con un pc dovrebbe usare windows per le sue attività quotidiane....forse perchè se gli prende lo schiribizzo di aprire c:windows e cancellare un po' di file adminchiam nessuno glielo vieta....
    • 0verture scrive:
      Re: Olidata consiglia Windows®
      Giocando s'impara...Cancelli dei file ed il pc crepa ?Bravo bambino, pel pampino hai imparaten una krande lezione su dove tu ficcare proxima volta tue maninen...
      • Might scrive:
        Re: Olidata consiglia Windows®
        - Scritto da: 0verture
        Giocando s'impara...
        Cancelli dei file ed il pc crepa ?
        Bravo bambino, pel pampino hai imparaten una
        krande lezione su dove tu ficcare proxima volta
        tue
        maninen...HAHAHAHAHA!Grandissimo!Grazie amico, mi hai regalato un grassa risata in mezzo a questo mare di polemiche sterili.
      • un player scrive:
        Re: Olidata consiglia Windows®
        - Scritto da: 0verture
        Giocando s'impara...
        Cancelli dei file ed il pc crepa ?
        Bravo bambino, pel pampino hai imparaten una
        krande lezione su dove tu ficcare proxima volta
        tue
        maninen...lol
    • virus in pensione scrive:
      Re: Olidata consiglia Windows®
      - Scritto da: Gianni

      adminchiamè l'utente che amministra un sistema windows? (ghost)
      • panda rossa scrive:
        Re: Olidata consiglia Windows®
        - Scritto da: virus in pensione
        - Scritto da: Gianni



        adminchiam


        è l'utente che amministra un sistema windows?
        (ghost)No, nessuno amministra un sistema windows, almeno finche' non viene zombizzato.Dopodiche' sara' lo zombie ad amministrartelo, da remoto!
        • Renji Abarai scrive:
          Re: Olidata consiglia Windows®
          fortuna che i panda sono in estinzione.Perchè non la smetti di trollare e non vai a fare delle cartelle AUX nel tuo OS?
          • virus in pensione scrive:
            Re: Olidata consiglia Windows®
            - Scritto da: Renji Abarai
            fortuna che i panda sono in estinzione.il panda rosso gode di ottima salute per quanto ne so
            Perchè non la smetti di trollare e non vai a fare
            delle cartelle AUX nel tuo
            OS?speriamo non sia windows!! :|
          • panda rossa scrive:
            Re: Olidata consiglia Windows®
            - Scritto da: virus in pensione
            - Scritto da: Renji Abarai

            fortuna che i panda sono in estinzione.

            il panda rosso gode di ottima salute per quanto
            ne soPosso confermare.E anche la panda rossa!


            Perchè non la smetti di trollare e non vai a
            fare

            delle cartelle AUX nel tuo

            OS?

            speriamo non sia windows!! :|Non e' windows. Su windows non si puo'!
          • virus in pensione scrive:
            Re: Olidata consiglia Windows®
            - Scritto da: panda rossa

            Non e' windows. Su windows non si puo'!YOUR POTENTIAL!!!! :D[img]http://punto-informatico.it/images/emo/rotfl.gif[/img]
          • di passaggio scrive:
            Re: Olidata consiglia Windows®
            la panda rossa? cambiare macchina no eh?
          • di passaggio scrive:
            Re: Olidata consiglia Windows®
            mi-ti-co :-D
          • un player scrive:
            Re: Olidata consiglia Windows®
            - Scritto da: Renji Abarai
            fortuna che i panda sono in estinzione.
            Perchè non la smetti di trollare e non vai a fare
            delle cartelle AUX nel tuo
            OS?sto uomo diventerà il mio idolo :$
  • Bars scrive:
    Dannoso per lo sviluppo fisico
    Dare a dei bambini in pieno sviluppo fisico degli strumenti totalmente non ergonomici che fanno assumere una postura gravemente sbagliata mi sembra una scelta molto stupida.Già i portatili normali sono dannosi alle persone adulte, figuriamoci dei netbook per bambini così piccoli che compromettono una crescita sana.C'è davvero molta ignoranza, anche nei genitori.Che senso ha avere bambini che sanno usare un pc ma con un fisico da ottantenne?
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Dannoso per lo sviluppo fisico
      per tua fortuna i bambini aspirano a diventare calciatori e le bimbe veline.Ergo appena usciranno da scuola i maschietti correranno al campetto e le femminucce a giocare con i trucchi e gli stacchetti.Solo l'1% diventerà nerd e si chiuderà in cantina.... ;)
    • Jeremy scrive:
      Re: Dannoso per lo sviluppo fisico
      Noioso..ergonomicamente noioso..commento infelice.
  • int21h scrive:
    a+b=c
    a=dite che la scuola pubblica è uno spreco di soldi, ditelo forte, ditelo in tvb=fate vedere che vengono dati dei portatili, fatelo vedere bene, fatelo vedere in tvc="ehi, ma il ministro tiene raggggione: la scuola è uno schifo pieno di comunisti fancazzisti che sperperano il nostro denaro. Basta, se devo spendere dei soldi per mandare mio figlio ad una scuola pubblica cosi' piuttosto li spendo per una bella scuola privata"E il gioco è fatto. Benvenuti in un "nuovo mondo" dove i nostri ragazzi non sapranno nulla ma almeno sapranno colorare mucche e paperelle alla perfezione.... E sapranno anche unire i puntini
    • Daniele scrive:
      Re: a+b=c
      si parla tanto dell'informatica nelle scuole e, una volta che parte un progetto pilota in questa direzione, tutti a dire che "i soldi servono per altre cose?"Forse questa Italia ve la meritate davvero. Ne prenderò atto.
  • Massimilian o Guillaro scrive:
    Perchè si al nord e a windows secondo me
    Allora secondo me è unabuona idea e pensata a 180° gradi non 360° perchè anche io penso non sia del tutto la soluzione ideale ma andiamo con ordine.La scelta di una regione del nord era obbligata, io parlo da napoletano e so che qui non c'è rispetto per le cose altrui cioè da noi "pubblico=posso farci quello che voglio". ATTENZIONE PERO' non facciamo di tutta un'erba un fascio questo è logico ma se su 55 computer dopo un anno ne sono utilizzabili solo una ventina mi sembra una perdita economica ingente. La scelta di windows poi penso sia stata obbligata , ma parliamoci chiaro, con tutti i problemi che ci sono senza sponsor avrebbero potuto comprare 55 computer e garantire assistenza per tutti? Io uso linux abitualmente ma non vedo proprio un ragazzino delle elementari che si mette a cercare sui forum per risolvere un problema del suo pc, penso preferisca giocare quando non fa i compiti e poi gli insegnati sono persone adulte che già, forse, hanno problemi con windows figuriamoci a insegnargli linux.Concludendo penso sia una idea buona idea nel complesso da limare però.
    • anonimo scrive:
      Re: Perchè si al nord e a windows secondo me
      Tutti questi discorsi nord sud sono ridicoli. Sono 55 computer a Torino. Neanche in tutto il Piemonte. Neanche in Lombardia. Neanche nel Veneto. Neanche nel Trentino ecc...Possibile che a seconda di dove nasca un'iniziativa bisogna buttarla nel campanilismo più sfrenato?
      • Daniele scrive:
        Re: Perchè si al nord e a windows secondo me
        evidentemente qualcuno soffre di un complesso d'inferiorità.....
        • Vektor Padella scrive:
          Re: Perchè si al nord e a windows secondo me
          Semplicemente la tua amministrazione comunale preferisce passare mazzette ai mafiosi, mentre a torino lo fanno in maniera più modesta e hanno il gruzzoletto (e gli sponsor) per effettuare questo tipo di sperimentazioni.
          • anonimo scrive:
            Re: Perchè si al nord e a windows secondo me
            - Scritto da: Vektor Padella
            Semplicemente la tua amministrazione comunale
            preferisce passare mazzette ai mafiosi, mentre a
            torino lo fanno in maniera più modesta e hanno il
            gruzzoletto (e gli sponsor) per effettuare questo
            tipo di
            sperimentazioni.Se leggi gli altri commenti scopri che ci sono progetti gemelli con gli stessi sponsor in città del sud come Palermo.
          • Vektor Padella scrive:
            Re: Perchè si al nord e a windows secondo me
            Lo so, ma napoli è un po' un discorso a sè, non si tratta di nord e sud, ma di italia e campania.
  • HateGimp scrive:
    JumpPC... My GOD!!!
    POtevano dargli un NintendoDS era certamente meglio di sto straccio di pc che gli hanno mollato... Ai bambini delle elementari poi... Che cacchio se ne fanno un un aborto simile...Certo che chi sceglie chi decide in questo paese è di una ingnoranza e di una inadeguatezza davvero spaventose...
    • z f k scrive:
      Re: JumpPC... My GOD!!!
      - Scritto da: HateGimp
      mollato... Ai bambini delle elementari poi... Che
      cacchio se ne fanno un un aborto
      simile...

      Certo che chi sceglie chi decide in questo paese
      è di una ingnoranza e di una inadeguatezza
      davvero
      spaventose...Ritenta con "e' meglio disposto verso certe indicazioni, quando queste sono accompagnate da un qualche utile personale (diretto o indiretto)" :DCYA
  • gambit scrive:
    Ma la scuola non era in crisi?
    Scusate, ma allora i tagli di oltre 50.000 insegnanti, per reintrodurre l'insegnante unico che li fanno a fare, se poi buttano i soldi così?
    • dti scrive:
      Re: Ma la scuola non era in crisi?
      Lo stato italiano ha pagato imho 1/10 del costo reale di un notebook, visto che c'erano tutti quegli sponsor (Intel,Olidata e Windows)
      • gambit scrive:
        Re: Ma la scuola non era in crisi?
        è da vedere, i soldi li avranno spesi comunque, e poi in tv ci dicono che la scuola è in crisi, che non ci stanno soldi.
        • dti scrive:
          Re: Ma la scuola non era in crisi?
          Mi sorprendi. Credi ancora a quello che dicono in TV?
          • loti scrive:
            Re: Ma la scuola non era in crisi?
            I computer sono in prestito d'uso, la scuola fa una sperimentazione senza spendere un euro.Leggetevi il progetto.La ditta si fa pubblicità. E allora? Almeno nel farla fa qualcosa di utile e non ci riempie le cassette della posta di inutile cartaccia.
    • int21h scrive:
      Re: Ma la scuola non era in crisi?
      infatti quella del professore unico è un escamotage markettaro per papparsi più soldi e per privilegiare le scuole private.
      • PGStargazer scrive:
        Re: Ma la scuola non era in crisi?
        - Scritto da: int21h
        infatti quella del professore unico è un
        escamotage markettaro per papparsi più soldi e
        per privilegiare le scuole
        private.e quindi quando anche questo business sarà saturo uscirà fuori la veritàcome sta accadendo ora con le cliniche private e tutte le persone che subivano interventi non necessari Con la differenza che qui non è qualche anziano che ha pochi anni di vita rovineranno-controlleranno una intera generazione!
    • 0verture scrive:
      Re: Ma la scuola non era in crisi?
      Quei "portatili" li ha pagati praticamente per intero olidata.Quel cosino è sul mercato dall'inizio dell'estate e di fatto 3 ne trovavi nei supermercati e ancora quei 3 trovi sugli scaffali.Visto che la gente non se li filava adesso cercano di infilarsi nelle scuole, hanno selezionato qualche classe che riceverà il gingillo e sperano che le altre se lo comprino.Mi viene da chiedermi se quel magic desktop oltre ad essere una brutta versione di explorer non contiene anche librerie particolari per lo sviluppo di applicazioni e se non c'è un progetto dietro per spingere allo sviluppo di programmi bloccati proprio su queste macchine
  • TuxDani scrive:
    Bella iniziativa? Vergogna!
    Concordo con tanti dei commenti fatti da altri!E' una vergogna!Si parla spesso di software libero e ci si gonfia il petto e la bocca inorgogliti. Poi si scopre che ste persone usano e fanno usare ai bimbi quella schifezza di Windows. Non capisco perché li si voglia subito schiavizzare in questo modo! Ovviamente il signor Bill Gates è contento e felice che stiamo crescendo un esercito di persone che nella testa ha l'equazione "Informatica = Windows" ma io mi vergognerei!La scuola non dovrebbe "aprire le menti" ? Invece le si vuole irretire, perché? è semplice incompetenza di chi prende le decisioni (e non sa neanche dell'esistenza di alternative più efficienti e gratuite come Linux, ad esempio) oppure c'è qualcosa di più losco sotto? Ricordiamo che Microsoft è una azienda privata! Chi la fa entrare così nelle scuole, senza nemmeno porlo in discussione, sta avvantaggiando un privato che sfrutta l'egemonia della posizione dominante nel mercato. E l'Italia caldeggia questa politica. E' una vergogna.Ci si fa scudo del dire "usiamo tutto software opensource", ma perché no il sistema operativo?Ma queste scuole poi sono pubbliche o private? Se son private posso solo sdegnarmi dal punto di vista "morale", ma se sono pubbliche sinceramente come cittadino italiano trovo ingiusto che i nostri soldi vengano spesi così malamente. E aggiungo: per questa iniziativa è stato fatto un bando di concorso, come dovrebbe essere fatto da tutti gli enti pubblici? è stato pubblicizzato?Vorrei che qualcuno mi rispondesse, perché dubito FORTEMENTE che un appalto di questo tipo non abbia visto una proposta economicamente e funzionalmente più vantaggiosa per tutti basandosi su sistemi Linux!Paesi che noi consideriamo "del terzo mondo" nelle loro scuole elementari usano già da tempo Mandriva Linux, che ha vinto l'appalto contro Microsoft stessa!Come al solito su molte cose l'italia si dimostra più indietro di molti paesi che alcuni ritengono "sottosviluppati". I sottosviluppati siamo noi, o meglio chi fa certe scelte.
    • di passaggio scrive:
      Re: Bella iniziativa? Vergogna!
      lezione di religione? :-Psei un po' esagerato secondo... nei toni e nei contenuti...credo vi sia stata una sponsorizzazione da parte di olidata e ms...
      • panda rossa scrive:
        Re: Bella iniziativa? Vergogna!
        - Scritto da: di passaggio
        lezione di religione? :-P
        sei un po' esagerato secondo... nei toni e nei
        contenuti...
        credo vi sia stata una sponsorizzazione da parte
        di olidata e
        ms...Quindi se i testimoni di geova o scientiology sponsorizzassero qualche iniziativa, li facciamo entrare alle scuole elementari pure loro?
        • di passaggio scrive:
          Re: Bella iniziativa? Vergogna!
          beh chi sponsorizza paga....e cmq anche se una cosa nn l'approvi bisogna conoscerla..certo cn i testimoni di geova la vedo dura...però da come parli sembra che vorresti abolire anke lo studio della storia (fascismo, comunismo, ecc)
          • panda rossa scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: di passaggio
            beh chi sponsorizza paga....
            e cmq anche se una cosa nn l'approvi bisogna
            conoscerla..Conoscerla non vuol dire imporla. In ogni caso qui si tratta di scegliere se adottare un sistema finalizzato alla didattica o un sistema commerciale.
            certo cn i testimoni di geova la vedo dura...
            però da come parli sembra che vorresti abolire
            anke lo studio della storia (fascismo, comunismo,
            ecc)Lo studio della storia non e' solo il XX secolo.Ci sono una cinquantina abbondante di secoli di storia che meritano di essere studiati senza dover incappare nei soliti luoghi comuni triti e ritriti.Io guarderei con sospetto anche la Barilla se si mettesse a distribuire merendine del mulino bianco gratis nelle scuole elementari.Non esiste proprio che se uno fa una cosa gratis, puo' accedere liberamente nelle scuole elementari per corrompere i bambini.
          • di passaggio scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            ecco io nn guarderei cn sospetto la barilla... ovvio che ho fatto solo 2 esempi... si sa che la storia parte da molto prima..anzi, nelle scuole spesso nn si arriva al 900...se nn in maniera frettolosa le ultime settimane dell'ultimo anno.
    • dti scrive:
      Re: Bella iniziativa? Vergogna!
      Windows è lo sponsor.Pensi che se lo sponsor fosse stato Linux, i prezzi di quei portatili sarebbero stati alla portata di tutti?E poi vallo a spiegare te a un bambino, cosa è un kernel!Sempre a trollare..
      • panda rossa scrive:
        Re: Bella iniziativa? Vergogna!
        - Scritto da: dti
        Windows è lo sponsor.Da domani latte cinese nelle scuole.Il governo cinese e' lo sposor.
        Pensi che se lo sponsor fosse stato Linux, i
        prezzi di quei portatili sarebbero stati alla
        portata di tutti?Io penso che nel tornaconto complessivo, a lunga scadenza, la M$ finisce col guadagnarci e quella scuola e quei bambini no.La M$ mi da' dei soldi per dei computer? Li prendo, li cito doverosamente nei ringraziamenti, poi braso via tutto e ci installo edubuntu, la distribuzione specifica pensata per le scuole.
        E poi vallo a spiegare te a un bambino, cosa è un
        kernel!Ci arriva anche un bambino a capire che una cosa gratis che funziona bene e' meglio di una cosa che si paga che funziona male.
        • anonimo scrive:
          Re: Bella iniziativa? Vergogna!
          Oltre ad essere il più vetusto dei sistemi operativi, si basa ancora su un kernel monolito e un'interfaccia a caratteri su cui poi si fa emulare un motore grafico lentissimo e superbacato.Se non fosse che è gratis e che attorno a lui si è sviluppato il fanatismo dei nerds nostalgici squattrinati, a quest'ora torvalds farebbe ancora l'operaio in quella ditta di processori...Troppo fumo per uno 0,5% di utilizzatori, di cui il 90% in dual boot con windows Con la lingua fuori
          • panda rossa scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: anonimo
            Oltre ad essere il più vetusto dei sistemi
            operativi, si basa ancora su un kernel monolito e
            un'interfaccia a caratteri su cui poi si fa
            emulare un motore grafico lentissimo e
            superbacato.Il piu' vetusto dei sistemi operativi e' quello che attualmente ti impedisce di creare un file di nome AUX perche' deve mantenere una retrocompatibilita' col DOS 2.0Le altre considerazioni che hai espresso indicano solamente che hai visto linux solo da uno screenshot!
          • dti scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            Ancora con questa storia di Aux!Ma pensi che a qualcuno freghi qualcosa se non posso chiamare una directory con il nome aux? Sai che problema esistenziale...
          • panda rossa scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: dti
            Ancora con questa storia di Aux!
            Ma pensi che a qualcuno freghi qualcosa se non
            posso chiamare una directory con il nome aux? Sai
            che problema
            esistenziale...Ancora con questa storia, certo!Il saggio indica la luna e tu continui a guardare il dito!Il tuo modernissimo sistema operativo che ti piace tanto, TI IMPEDISCE di fare una cosa banalissima, e tu come controbatti? Dici: "tanto non serve a niente fare quella cosa!"Oggi ti impedisce di fare questo. Domani ti impedira' di fare altro. E tu non saprai mai perche', in quanto il sistema e' chiuso.E se proverai a chiedere alla M$, sono capaci di rispondere che e' per il tuo bene e la tua sicurezza.E che devi anche ringraziarli!
          • di passaggio scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            certo domani scopriamo anche che mangiare il pane del forno a legna può provocare il cancro (e l'hanno già scoperto, ma per me gli scoppiati della UE possono stare freschi... al costo di diffonder "pane di forno a legna di contrabbando") :-D
          • di passaggio scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            ma la smetti con qsta storia della cartella AUX? ti stai rendendo ridicolo! non è l'unica tra l'altro che nn puoi creare... vai a documentarti meglio, così nelle tue citazioni fai più "figura".
          • panda rossa scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: di passaggio
            ma la smetti con qsta storia della cartella AUX?
            ti stai rendendo ridicolo! non è l'unica tra
            l'altro che nn puoi creare... vai a documentarti
            meglio, così nelle tue citazioni fai più
            "figura".Non la smetto.Ti piacerebbe se la smettessi, vero?Ti infastidisce sapere che il tuo bel sistema operativo e' cosi' limitato da non poter dare un nome di 3 lettere ad un file?La smettero' quando riconoscerai che il tuo bel sistema operativo e' cosi' vetusto da dover essere costretto a mantenere una inutile retrocompatibilita' con versioni di DOS che piu' nessuno ricorda al punto da non poter dare dei semplici nomi di 3 o 4 lettere a files o directory.AUX, LPT1, LPT2, COM1, COM2, CON ...Ma vuoi proprio schiattare?Ne vuoi sapere un'altra?Neppure un file aux.doc puoi creare con word!Ne' un aux.xls con excel!Pensa che figata!
          • bob scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: di passaggio

            ma la smetti con qsta storia della cartella AUX?

            ti stai rendendo ridicolo! non è l'unica tra

            l'altro che nn puoi creare... vai a documentarti

            meglio, così nelle tue citazioni fai più

            "figura".

            Non la smetto.
            Ti piacerebbe se la smettessi, vero?
            Ti infastidisce sapere che il tuo bel sistema
            operativo e' cosi' limitato da non poter dare un
            nome di 3 lettere ad un
            file?

            La smettero' quando riconoscerai che il tuo bel
            sistema operativo e' cosi' vetusto da dover
            essere costretto a mantenere una inutile
            retrocompatibilita' con versioni di DOS che piu'
            nessuno ricorda al punto da non poter dare dei
            semplici nomi di 3 o 4 lettere a files o
            directory.

            AUX, LPT1, LPT2, COM1, COM2, CON ...

            Ma vuoi proprio schiattare?
            Ne vuoi sapere un'altra?

            Neppure un file aux.doc puoi creare con word!
            Ne' un aux.xls con excel!

            Pensa che figata!miii proprio una cosa fondamentale eh! ma come avrà mai fatto l'informatica ad andare avanti sino ad oggi senza una cosa così fondamentale nessuno lo sa...
          • krane scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: bob
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: di passaggio


            ma la smetti con qsta storia della cartella
            AUX?


            ti stai rendendo ridicolo! non è l'unica tra


            l'altro che nn puoi creare... vai a
            documentarti


            meglio, così nelle tue citazioni fai più


            "figura".



            Non la smetto.

            Ti piacerebbe se la smettessi, vero?

            Ti infastidisce sapere che il tuo bel sistema

            operativo e' cosi' limitato da non poter dare un

            nome di 3 lettere ad un

            file?



            La smettero' quando riconoscerai che il tuo bel

            sistema operativo e' cosi' vetusto da dover

            essere costretto a mantenere una inutile

            retrocompatibilita' con versioni di DOS che piu'

            nessuno ricorda al punto da non poter dare dei

            semplici nomi di 3 o 4 lettere a files o

            directory.



            AUX, LPT1, LPT2, COM1, COM2, CON ...



            Ma vuoi proprio schiattare?

            Ne vuoi sapere un'altra?



            Neppure un file aux.doc puoi creare con word!

            Ne' un aux.xls con excel!



            Pensa che figata!

            miii proprio una cosa fondamentale eh! ma come
            avrà mai fatto l'informatica ad andare avanti
            sino ad oggi senza una cosa così fondamentale
            nessuno lo
            sa...Guarda che e' sotto gli occhi di tutti com'e' andata in questi anni di windows : http://itw.trendmicro-europe.com/index.php?id=25
          • dti scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            Tutti virus con RISK RATING LOW
          • di passaggio scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            aiuto! il virus!
          • bob scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: bob

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: di passaggio



            ma la smetti con qsta storia della cartella

            AUX?



            ti stai rendendo ridicolo! non è l'unica tra



            l'altro che nn puoi creare... vai a

            documentarti



            meglio, così nelle tue citazioni fai più



            "figura".





            Non la smetto.


            Ti piacerebbe se la smettessi, vero?


            Ti infastidisce sapere che il tuo bel sistema


            operativo e' cosi' limitato da non poter dare
            un


            nome di 3 lettere ad un


            file?





            La smettero' quando riconoscerai che il tuo
            bel


            sistema operativo e' cosi' vetusto da dover


            essere costretto a mantenere una inutile


            retrocompatibilita' con versioni di DOS che
            piu'


            nessuno ricorda al punto da non poter dare dei


            semplici nomi di 3 o 4 lettere a files o


            directory.





            AUX, LPT1, LPT2, COM1, COM2, CON ...





            Ma vuoi proprio schiattare?


            Ne vuoi sapere un'altra?





            Neppure un file aux.doc puoi creare con word!


            Ne' un aux.xls con excel!





            Pensa che figata!



            miii proprio una cosa fondamentale eh! ma come

            avrà mai fatto l'informatica ad andare avanti

            sino ad oggi senza una cosa così fondamentale

            nessuno lo

            sa...

            Guarda che e' sotto gli occhi di tutti com'e'
            andata in questi anni di windows :
            http://itw.trendmicro-europe.com/index.php?id=25ma li leggi i post o cosa? cosa c'entra quello che hai scritto tu con quello di cui si stava parlando?e poi si ci sono i virus e allora? vai tranquillo che se pura sfiga linux si diffondera come windows i suoi bei virus li avrà anche lui, sicuro come l'oro
          • dti scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            Linux al tappeto
          • marco scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            Boh, a me sembra una simpatica curiosità, ma davvero non vedo la necessità di dover chiamare LPT1 una cartella. Cioé, con tanti nomi significativi da dare ad una cartella, che mi frega chiamarla LPT1 o AUX. Io, per esempio, potrei chiamare una cartella DIO, o IO. E' corta ma non coincide con nessun acronimo già in uso sul sistema. Se la cosa può sembrare assurda, allora facciamo guerra a Internet perché non posso chiamare il mio dominio AD "italia.it" o perché non posso dare al mio server WEB come indirizzo pubblico il 10.0.0.1. Sono ingiustizie o limitazione delle multinazionali anche queste? Io ammiro ed uso linux come critico ed uso windows, ma per come la vedo io non sono ancora os in concorrenza e per vari motivi. Nella scuola in oggetto potevano usare Linux, secondo me, ma il non averlo usato dice poco, basta che il prof delle medie è un patito di linux e quei ragazzini da grandi saranno tutti linussiani. A quell'età si è permeabili a cambiamenti anche più grossi.Ma, per tornare in tema e chiudere, non critichiamo gli os per una banalità come il nome di una cartella, sennò si perdono di vista i veri pro e contro dei due os di cui stiamo parlando (e pro e contro li hanno entrambi).Saluti.
          • di passaggio scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            quoto.
          • di passaggio scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            non ci vedo nessun problema in tutto ciò :-)invece tu continui ad arrampicarti su fesserie senza senso...guarda x me nn è un problema... vedo ke ti sei documentato cmq.PS: per me puoi continuare all'infinito... io lo dicevo per te.... altra cosa, non schiatto affatto :-)
          • Darth Vader scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: anonimo
            Troppo fumo per uno 0,5% di utilizzatori, di cui
            il 90% in dual boot con windows Con la lingua
            fuoriBada a come parli!Linux non ha lo 0,5% ma lo 0,91%. http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=8Disinformato.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            Piccola correzione è a 1,99http://www.w3counter.com/globalstats.php
          • dti scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            Ma quando mai!! Se arriva all'1% è già Pasqua.linux al tappeto!
          • Darth Vader scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            Pasqua? : Linux al tappeto :Sicuro di star bene?
        • nome e cognome scrive:
          Re: Bella iniziativa? Vergogna!

          Da domani latte cinese nelle scuole.
          Il governo cinese e' lo sposor.Bene ottimo, i NAS controlleranno la genuinità del latte e se non lo è il governo cinese risponderà dei danni. Fino a quando Windows non provocherà danni alle menti dei poveri bambini la PA italiana sta facendo un affare.
          Io penso che nel tornaconto complessivo, a lunga
          scadenza, la M$ finisce col guadagnarci e quella
          scuola e quei bambini
          no.Ovvero? Questi poveri bambini avranno imparato ad usare il software utilizzato sul 90% dei pc esistenti? Un danno senza precedenti e soprattutto un svantaggio immenso se pensiamo che potrebbero imparare ad utilizzare vi.

          La M$ mi da' dei soldi per dei computer? Li
          prendo, li cito doverosamente nei ringraziamenti,
          poi braso via tutto e ci installo edubuntu, la
          distribuzione specifica pensata per le
          scuole.


          E poi vallo a spiegare te a un bambino, cosa è
          un

          kernel!

          Ci arriva anche un bambino a capire che una cosa
          gratis che funziona bene e' meglio di una cosa
          che si paga che funziona
          male.
      • TuxDani scrive:
        Re: Bella iniziativa? Vergogna!
        Bhé se pensi che il mio sia un troll, non aggiungo altro perché se no litighiamo su un forum, che non è mai bello.Forse è vero che dico cose con una certa veemenza, ma non "esagero". La situazione è come l'ho descritta. E chi dice di no è uno che nasconde la testa sotto la sabbia.Quanto detto vale per le scuole e anche per le pubbliche amministrazioni. Non hai idea di che taglio alle spese pubbliche si potrebbe operare! ... io dico certe cose non per far "guerre di religione" ma perché leggo, mi informo, lavoro nel settore e ho le mie opinioni, e vedo troppa gente che lucra su certi argomenti sfruttando l'ignoranza delle persone. Poi, visto che pago le tasse (e non sono poche) penso di aver la libertà di esprimere le mie opinioni su come questi soldi vengano spesi. Su questo almeno sarai d'accordo.Sarà sicuramente vero che lo sponsor è Microsoft. Guarda non lo mettevo in dubbio. Ma pensi che M$ faccia tutto per la gloria o nell'interesse dei nostri bambini?Ma se le mense delle scuole venissero ad essere finanziate dalla CocaCola, allora cosa mi verresti a dire, che la CocaCola è sana, nutriente, che fa bene e che è stata una bella iniziativa? O che "bhé ce le da gratis, quindi ci conviene berla" ?Certe iniziative vanno prese dalla scuola, non da sponsor che hanno tutti gli intenti personali per farla, per controllare il processo di evoluzione verso le nuove tecnologie, per affiliare le persone!Linux non costa niente, se il discorso era ammortizzare l'hardware si potevano usare altre strade anche perché i netbook oggigiorno costano poco, e con un accordo quadro con un fornitore (ad es. Intel) si poteva ottenerli a prezzi molto bassi. Come pensi che abbiano fatto in Nigeria (usano Linux)? perché in Italia non facciamo così?Non faccio guerre di religione né trollate.Sto ponendo delle osservazioni e degli interrogativi.Se hai delle risposte e vuoi esporre il tuo punto di vista, sei libero di farlo (anzi caldeggiato). Ma non parlarmi di "religione" o di "trol": non offendo nessuno.
        • dti scrive:
          Re: Bella iniziativa? Vergogna!
          Adesso non paragonare la CocaCola a Windows.La CocaCola è nociva, Windows non ha mai ucciso nessuno (finora)
          • Darth Vader scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            - Scritto da: dti
            Adesso non paragonare la CocaCola a Windows.
            La CocaCola è nociva, Però è buona ;) Windows invece è insapore (rotfl)(rotfl)
          • Darth Vader scrive:
            Re: Bella iniziativa? Vergogna!
            A pensarci bene, Windows uno strano sapore lo ha, sembra m3rda (rotfl)
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Bella iniziativa? Vergogna!
        contenuto non disponibile
    • bob scrive:
      Re: Bella iniziativa? Vergogna!
      - Scritto da: TuxDani
      Concordo con tanti dei commenti fatti da altri!
      E' una vergogna!
      Si parla spesso di software libero e ci si gonfia
      il petto e la bocca inorgogliti. Poi si scopre
      che ste persone usano e fanno usare ai bimbi
      quella schifezza di Windows. Non capisco perché
      li si voglia subito schiavizzare in questo modo!
      Ovviamente il signor Bill Gates è contento e
      felice che stiamo crescendo un esercito di
      persone che nella testa ha l'equazione
      "Informatica = Windows" ma io mi
      vergognerei!
      La scuola non dovrebbe "aprire le menti" ? Invece
      le si vuole irretire, perché? è semplice
      incompetenza di chi prende le decisioni (e non sa
      neanche dell'esistenza di alternative più
      efficienti e gratuite come Linux, ad esempio)
      oppure c'è qualcosa di più losco sotto?
      Ricordiamo che Microsoft è una azienda privata!
      Chi la fa entrare così nelle scuole, senza
      nemmeno porlo in discussione, sta avvantaggiando
      un privato che sfrutta l'egemonia della posizione
      dominante nel mercato. E l'Italia caldeggia
      questa politica. E' una
      vergogna.
      Ci si fa scudo del dire "usiamo tutto software
      opensource", ma perché no il sistema
      operativo?
      Ma queste scuole poi sono pubbliche o private? Se
      son private posso solo sdegnarmi dal punto di
      vista "morale", ma se sono pubbliche sinceramente
      come cittadino italiano trovo ingiusto che i
      nostri soldi vengano spesi così malamente. E
      aggiungo: per questa iniziativa è stato fatto un
      bando di concorso, come dovrebbe essere fatto da
      tutti gli enti pubblici? è stato
      pubblicizzato?
      Vorrei che qualcuno mi rispondesse, perché dubito
      FORTEMENTE che un appalto di questo tipo non
      abbia visto una proposta economicamente e
      funzionalmente più vantaggiosa per tutti
      basandosi su sistemi
      Linux!
      Paesi che noi consideriamo "del terzo mondo"
      nelle loro scuole elementari usano già da tempo
      Mandriva Linux, che ha vinto l'appalto contro
      Microsoft
      stessa!
      Come al solito su molte cose l'italia si dimostra
      più indietro di molti paesi che alcuni ritengono
      "sottosviluppati". I sottosviluppati siamo noi, o
      meglio chi fa certe
      scelte.okiz mettiamo linux xò la parte di fondi per questa iniziativa che ha sicuramente messo microsoft ce la metti tu perchè io con le mie tasse non voglio metterci altri soldi, specialmente per colpa di un fanboy.
    • Guru Meditation scrive:
      Re: Bella iniziativa? Vergogna!
      A questo proposito ricordo che esistono 2 progetti italiani Linux orientati verso la scuola:1) EduKnoppix (ormai abbandonato ma ancora valido)2) Una versione modificata di Puppy Linux (di cui adesso non ricordo il nome), molto bella e facile da usare.Il problema dell'uso di Windows nelle scuole è che prima dovrebbero fare corsi di Linux ai docenti per imparare loro ad utilizzarlo.Pensa anche a quanti PC ci sono nella Pubblica Amministrazione e quante licenze Windows e Office si pagano con i soldi di NOI contribuenti.
    • Darth Vader scrive:
      Re: Bella iniziativa? Vergogna!
      - Scritto da: TuxDani
      Concordo con tanti dei commenti fatti da altri!
      E' una vergogna!
      Si parla spesso di software libero e ci si gonfia
      il petto e la bocca inorgogliti. Ma parla per te!
    • max abbruzzese scrive:
      Re: Bella iniziativa? Vergogna!
      ho letto con interesse il suo commento.faccio parte del pool di persone che ha seguito il progetto. L'idea era quella di avviare la sperimentazione con gli XO di Negroponte. Peccato che la loro precaria organizzazione non abbia permesso ad oggi di poter avere la loro collaborazione.per più info http://share.dschola.it/olpc/olpc.aspx
    • nome e cognome scrive:
      Re: Bella iniziativa? Vergogna!
      - Scritto da: TuxDani
      Concordo con tanti dei commenti fatti da altri!
      E' una vergogna!Ammazza... riprenditi, esci, smetti di compilare il kernel. Apple fa questa cosa da decenni in USA e nessuno si è scandalizzato. Microsoft, Intel e Olidata hanno sponsorizzato questa iniziativa: significa che la regione ha tirato probabilmente fuori un paio di noccioline. Vuoi linux nelle scuole? Convinci redhat/asus e compagnia a fornire laptop a gratis.
      • Gianni scrive:
        Re: Bella iniziativa? Vergogna!
        Quello che tu chiami aggratis è nella realtà "ad investimento" di Olidata che pubblicizza il suo marchio, di M$ che divulga il proprio credo in menti "vergini" e in fase di imprinting.....Se io fossi un genitore, mi girerebbero vorticosamente le scatole a sapere che la mente pulita di mio figlio può essere il target di un investimento di un colosso dell'informatica....Già i ragazzini sono bombardati da messaggi pubblicitari guardando la tv e camminando per strada.. almeno nelle scuole dovrebbero avere il buon senso di salvaguardare l'apprendimento non di incanalare le giovani menti verso strategie di marketing....E poi, chiedete a istituti tipo il Majorana se è conveniente usare l'opensource invece del closedall....
    • pippo75 scrive:
      Re: Bella iniziativa? Vergogna!
      - Scritto da: TuxDani
      Concordo con tanti dei commenti fatti da altri!
      E' una vergogna!qualunque cosa fai, dovessi anche far risorgere i morti, togliere l'inquinamento, eliminare i delinquenti, ....Sappi che ci sarà sempre chi sarà contrario e dovrà criticare ( nel senso negativo ).
      persone che nella testa ha l'equazione
      "Informatica = Windows" ma io mi
      vergognerei!proponi un progetto alternativo e io ti verrò dietro.
      La scuola non dovrebbe "aprire le menti" ?dovrebbe, indipendentemente dal programma che c'è sul PC.
      incompetenza di chi prende le decisioni (e non sa
      neanche dell'esistenza di alternative più
      efficienti e gratuite come Linux, ad esempio)Linux in una scuola elementare, e cosa ci fai con un kernel?
      Ricordiamo che Microsoft è una azienda privata!che investe molto.
      Chi la fa entrare così nelle scuole, senza
      nemmeno porlo in discussione, sta avvantaggiando
      un privato che sfrutta l'egemonia della posizione
      dominante nel mercato. secondo te, quando comprano gli interruttori della beghelli, comprano da una onlus?
      Ci si fa scudo del dire "usiamo tutto software
      opensource", ma perché no il sistema
      operativo?perchè a criticare è facile, a fare no.Tu dici che linux è gratis, bene, prendiamo una distro linux, con tutti i programmi che servono.Fai tu tutta l'assitenza gratis?
      vista "morale", ma se sono pubbliche sinceramente
      come cittadino italiano trovo ingiusto che i
      nostri soldi vengano spesi così malamente. Ripeto anche a te, cosa proponi?Oltre a dire linux, devi dire anche i programmi per la didattica, devi fare in modo di trovare l'assitenza, ......
      aggiungo: per questa iniziativa è stato fatto un
      bando di concorso, come dovrebbe essere fatto da
      tutti gli enti pubblici? è stato pubblicizzato?Ma hanno fatto degli acquisti?
      Vorrei che qualcuno mi rispondesse, perché dubito
      FORTEMENTE che un appalto di questo tipo non
      abbia visto una proposta economicamenteper fare questo tipo di operazioni, serve un concorso?
      Paesi che noi consideriamo "del terzo mondo"
      nelle loro scuole elementari usano già da tempo
      Mandriva Linux, che ha vinto l'appalto contro
      Microsoft stessa!forse esistono differenze?
      Come al solito su molte cose l'italia si dimostra
      più indietro di molti paesi che alcuni ritengono
      "sottosviluppati". I sottosviluppati siamo noi, o
      meglio chi fa certe scelte.credere le persona sopra o sottsviluppate in base a delle singole scelte non mi sembra molto corretto.
  • Romano Scuri scrive:
    Povera scogliosi...
    Già veniva ai ragazzi per i libri. Ora pure il portatile nello zaino!Un'altra occasione persa...
    • PGStargazer scrive:
      Re: Povera scogliosi...
      - Scritto da: Romano Scuri
      Già veniva ai ragazzi per i libri. Ora pure il
      portatile nello
      zaino!

      Un'altra occasione persa...Beh quella è un'altra triste realtà italianase già dagli anni 80 anche in terza media c'erano fantomatiche visite oculistiche dentistiche ecc era probabile che prima o poi una percentuale di questi veniva "disgraziata" con decisioni mirate verso i genitori e si doveva pure obbedirerovinare un ragazzo/a con busto o apparecchio o occhiali quando non servivaNaturalmente non era neanche un caso che sceglieva la scuola per aiutare l'ingenuo genitore a trovare il medico meno costoso Secondo me anche la questione dei libri molti di questi lo sapevano e apposta li aiutava nei loro intrallazzi loschi
    • anonimo2 scrive:
      Re: Povera scogliosi...
      Quella viene alle cozze e alle telline! Hai studiato su internet? Perfino lì c'è la dicitura corretta http://it.wikipedia.org/wiki/Scoliosi.
  • Radio Notte scrive:
    Lo sport nazionale
    Pare che lo sport più praticato dagli italiani non sia più il sesso, né il calcio.Gli italiani sono diventati un popolo di lamentosi, il cui unico scopo della giornata è criticare di tutto.Sul forum di PI si leggono di continuo delle critiche su tutto.Ricordo che quando uscirono gli incentivi per l'adsl ci si lamentava non si sa bene per cosa, quando ci furono gli investimenti per il digitale terrestre e per la tv tramite internet (tipo Fastweb TV), ci si lamentava dicendo che erano meglio gli incentivi per Internet. Quando Berlusconi introdusse gli incentivi per l'acquisto dei computer ci si lamentava perché era solo "un regalo elettorale".Quando hanno parlato dell'introduzione delle lavagne elettroniche, ci si lamentava perché servirebbero di più i computer.Ora che la Regione Piemonte trova degli sponsor che si accollano la distribuzione di pc agli studenti di 2 scuole italiane, ci si riesce a lamentare e a chiedere la reintroduzione degli incentivi per l'acquisto dei computer.Ci si lamenta dell'uso di Windows, quando sappiamo tutti che quello è lo standard e quello è richiesto nella quasi totalità delle aziende, ci si lamentava per i contributi all'acquisto di StarOffice giusto pochi anni fa e ora ci si lamenta per il software open o il software free.Possibile che non siate mai d'accordo su nulla?
    • zidagar scrive:
      Re: Lo sport nazionale
      Siamo in Italia, è una cosa *normale* lamentarsi di tutto senza alzare un dito e provare a pensare ad una soluzione.È un pò come chi è sulla scala per montare lo striscione mentre 2 persone sotto litigano perchè deve essere più a destra o più a sinistra e gli danno ordini :DAh, dimenticavo, il software libero fa schifo, Microsoft fa schifo, IBM fa schifo, tu fai schifo, io faccio schifo, noi facciamo schifo, il mondo fa schifo, la politica fa schifo, *.* fa schifo...ecc fa schifo...A parte gli scherzi, ho capito che c'è libertà di parola, ma qua sembra che si usi la parola per sparare spesso un macello di st*****te! Pensando poi che su PI la maggior parte dei commentatori sono dei bambini! E non ditemi che sono cattivo...Poi, ognuno fa quello che vuole nella sua vita :D
      • un player scrive:
        Re: Lo sport nazionale
        faccio 16 anni il 13
        • zidagar scrive:
          Re: Lo sport nazionale
          - Scritto da: un player
          faccio 16 anni il 13Ti senti preso in causa? Comunque io non mi riferivo all'età ma alla maturità intellettiva che dimostrano alcune persone...Non vuol dire che se hai 16 anni devi essere un "bambino" mentre uno che ha 40 è adulto...anzi, spesso capita proprio il contrario :DComunque, indipendentemente da tutto, ognuno può fare quello che gli pare, sennò non sarebbe libertà :D
    • pippo scrive:
      Re: Lo sport nazionale

      Pare che lo sport più praticato dagli italiani
      non sia più il sesso, né il
      calcio.

      Gli italiani sono diventati un popolo di
      lamentosi, il cui unico scopo della giornata è
      criticare di
      tutto.
      è arrivato l'ottimismo :DMi consenta, caro suddito, si metta a novanta e mi lascia lavorare :D
    • xtom scrive:
      Re: Lo sport nazionale
      Esprimere la propria opinione è Democrazia.
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: Lo sport nazionale

      Possibile che non siate mai d'accordo su nulla?Ogni tanto c'e' qualche notizia accoltacon interesse e approvazione e comunque il forumesiste proprio per fare in modo che la gente dica lasua, e spesso e' utilissimo.
    • z f k scrive:
      Re: Lo sport nazionale
      - Scritto da: Radio Notte
      Gli italiani sono diventati un popolo di
      lamentosi, il cui unico scopo della giornata è
      criticare di
      tutto.[snip]praticamente, tutto quello che hai indicato si riassume in un'unica categoria, il che comporta che il tuo "si lamentano di tutto" diventa "si lamentano di come vengono spesi i soldi delle tasse".CYA
      • pippo scrive:
        Re: Lo sport nazionale


        Gli italiani sono diventati un popolo di

        lamentosi, il cui unico scopo della giornata è

        criticare di

        tutto.

        [snip]

        praticamente, tutto quello che hai indicato si
        riassume in un'unica categoria, il che comporta
        che il tuo "si lamentano di tutto" diventa "si
        lamentano di come vengono spesi i soldi delle
        tasse".
        Ma lui non ha il problema, è un pdl NON le paga :D
        • Radio Notte scrive:
          Re: Lo sport nazionale


          praticamente, tutto quello che hai indicato si

          riassume in un'unica categoria, il che comporta

          che il tuo "si lamentano di tutto" diventa "si

          lamentano di come vengono spesi i soldi delle

          tasse".
          Ma lui non ha il problema, è un pdl NON le paga :DNon essendo in Italia, mi pare difficile pagare le tasse lì...e non essendo pdl, qualsiasi cosa voglia dire, pago le tasse dove mi trovo.
          • zidagar scrive:
            Re: Lo sport nazionale
            Come volevasi dimostrare, basta dire qualcosa fuori dal coro che *tutti* come le mosche, vengono li a tirar me**a :DChe bello...
  • Dario Zucchini scrive:
    consumatore di cosa? di wikipedia?
    La tua osservazione è astuta e condivisibile ma soltanto per decoder o console di giochi dove il "software" si paga e a caro prezzo. Il computer è per sua natura un sistema aperto.Con questo PC il software installato è gratuito e su internet c'è tutto quello che serve per studiare e fare ricerche senza abbonamenti e tessere "premium".E non mi dire che su internet non si trovano software per bambini freeware o shareware e che siti come wikipedia ti trasformano in consumatore...
    • qual scrive:
      Re: consumatore di cosa? di wikipedia?
      - Scritto da: Dario Zucchini
      La tua osservazione è astuta e condivisibile ma
      soltanto per decoder o console di giochi dove il
      "software" si paga e a caro prezzo. Il computer è
      per sua natura un sistema
      aperto.
      Scusa ma tu sei l'insegnante citato nell'articolo? Lo sai che è meglio rispondere al messaggio anziché aprire un nuovo thread con un altro titolo? Per esempio io non so a chi stai rispondendo.
      • Dario Zucchini scrive:
        Re: consumatore di cosa? di wikipedia?
        Rispondo a tutti... più o meno dicono tutti le stesse cose, mica posso rispondere singolarmente a tutti ;-)
    • longinous scrive:
      Re: consumatore di cosa? di wikipedia?
      - Scritto da: Dario Zucchini
      La tua osservazione è astuta e condivisibile ma
      soltanto per decoder o console di giochi dove il
      "software" si paga e a caro prezzo. Il computer è
      per sua natura un sistema
      aperto.Certo, infatti le NDA fatte firmare a chi sviluppa i driver open di alcuni chip/schede sono tanto per farsi due risate.
      Con questo PC il software installato è gratuito eWindows gratuito?Mi sono perso qualcosa?
  • Jean Valjean scrive:
    l'effetto che fa...
    l'effetto che fa è quello dei decoder del digitale terrestre regalati ai consumatori a spese dei cittadini, allo scopo di far diventare anche i cittadini dei consumatoribuon giorno da beoni
    • Radio Notte scrive:
      Re: l'effetto che fa...
      - Scritto da: Jean Valjean
      l'effetto che fa è quello dei decoder del
      digitale terrestre regalati ai consumatori a
      spese dei cittadini, allo scopo di far diventare
      anche i cittadini dei
      consumatoriNon per farmi gli affari tuoi, ma i cittadini di cui parli sono anche lavoratori, così come sono risparmiatori, investitori e consumatori. Siamo sempre noi.Gli incentivi per il digitale terrestre sno serviti a far partire un mercato nuovo che prima non esisteva. Ora che questo nuovo mercato, questa nuova piattaforma esiste ed è operativa, noi cittadini-consumatori dobbiamo farla crescere e fare in modo che sia il più plurale possibile.Giusto pochi giorni fa è avvenuta l'assegnazione delle frequenze ora utilizzate da Mediaset e dalla Rai a nuovi operatori, prima facciamo lo switch off e prima questi nuovi operatori potranno cominciare a trasmettere i loro canali gratuiti.La concentrazione televisiva esiste solo sull'analogico, se vogliamo più pluralismo, dobbiamo passare in massa alla tv digitale terrestre, satellitare e iptv. Solo così garantiremo al nostro Paese maggior concorrenza e maggior pluralità di operatori, voci e informazioni.
      • ajeje scrive:
        Re: l'effetto che fa...
        - Scritto da: Radio Notte
        - Scritto da: Jean Valjean

        l'effetto che fa è quello dei decoder del

        digitale terrestre regalati ai consumatori a

        spese dei cittadini, allo scopo di far diventare

        anche i cittadini dei

        consumatori
        Non per farmi gli affari tuoi, ma i cittadini di
        cui parli sono anche lavoratori, così come sono
        risparmiatori, investitori e consumatori. Siamo
        sempre
        noi.

        Gli incentivi per il digitale terrestre sno
        serviti a far partire un mercato nuovo che prima
        non esisteva. Ora che questo nuovo mercato,
        questa nuova piattaforma esiste ed è operativa,
        noi cittadini-consumatori dobbiamo farla crescere
        e fare in modo che sia il più plurale
        possibile.Mercato che ha fatto guadagnare al nanobastardo & c. perchè per il resto non serve ad un cxzzo!!!Quei soldi DOVEVANO ESSERE UTILIZZATI PER IL WI-MAX FREE, non per far aumentare il patrimonio di mr toupè!!! :@
      • belzebu scrive:
        Re: l'effetto che fa...
        - Scritto da: Radio Notte
        - Scritto da: Jean Valjean

        l'effetto che fa è quello dei decoder del

        digitale terrestre regalati ai consumatori a

        spese dei cittadini, allo scopo di far diventare

        anche i cittadini dei

        consumatori
        Non per farmi gli affari tuoi, ma i cittadini di
        cui parli sono anche lavoratori, così come sono
        risparmiatori, investitori e consumatori. Siamo
        sempre
        noi.

        Gli incentivi per il digitale terrestre sno
        serviti a far partire un mercato nuovo che prima
        non esisteva. Ora che questo nuovo mercato,
        questa nuova piattaforma esiste ed è operativa,
        noi cittadini-consumatori dobbiamo farla crescere
        e fare in modo che sia il più plurale
        possibile.

        Giusto pochi giorni fa è avvenuta l'assegnazione
        delle frequenze ora utilizzate da Mediaset e
        dalla Rai a nuovi operatori, prima facciamo lo
        switch off e prima questi nuovi operatori
        potranno cominciare a trasmettere i loro canali
        gratuiti.

        La concentrazione televisiva esiste solo
        sull'analogico, se vogliamo più pluralismo,
        dobbiamo passare in massa alla tv digitale
        terrestre, satellitare e iptv. Solo così
        garantiremo al nostro Paese maggior concorrenza e
        maggior pluralità di operatori, voci e
        informazioni.Se avessero voluto avere pluralita' di voci e di informazioni non avrebbero messo i bastoni tra le ruote a alla LA7 prima edizione, facendola poi acquistare da amici fantoccio.
        • Radio Notte scrive:
          Re: l'effetto che fa...

          Se avessero voluto avere pluralita' di voci e di
          informazioni non avrebbero messo i bastoni tra le
          ruote a alla LA7 prima edizione, facendola poi
          acquistare da amici
          fantoccio.Gli amici fantoccio sarebbero gli Spagnoli di Telefonica?No, perché se non ricordi, è stato Prodi a facilitare l'acquisto da parte del colosso spagnolo.Guarda caso, appena c'è stato l'acquisto, hanno cacciato l'unica voce che era contro il governo Prodi, cioè Ferrara.
  • Crono scrive:
    sempre a nord!
    e mica li mettevano a bari o palermo eh...turin!
    • angiotell scrive:
      Re: sempre a nord!
      be'... forse perche' al S sono piu' intelligenti e a loro non servono :-)e poi fino adesso (con in nuovo Governo) avete preso.. (per usare un eufemismo) anche TROPPO!!!
    • Zio scrive:
      Re: sempre a nord!
      Sinceramente è la prima volta che vedo agevolazioni al nord. Certo che se io sono piemontese e mi viene l'idea, non vado a sperimentarla in una scuola toscana (nome a caso tanto per dare l'idea), ne tantomeno in altre. Ti pare?
      • dont feed the troll scrive:
        Re: sempre a nord!
        - Scritto da: Zio
        Sinceramente è la prima volta che vedo
        agevolazioni al nord. Ma per favore tutte e sole le agevolazioni elargite in questo Paese sono avvenute esclusivamente al nord.Al sud non è arrivato niente, mai, nemmeno la famigerata Cassa Del mezzogiorno che si pappavano politici e anche, e non fate finta di non saperlo, imprenditori del nord.
    • anonimo scrive:
      Re: sempre a nord!
      - Scritto da: Crono
      e mica li mettevano a bari o palermo eh...turin!Facciamo un bel federalismo fiscale dove ogni regione si finanzia con le tasse dei suoi cittadini residenti, così poi ve lo mettete da voi il computer nelle scuole.
      • dti scrive:
        Re: sempre a nord!
        LOLLOL
      • cazzaro scrive:
        Re: sempre a nord!
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: Crono

        e mica li mettevano a bari o palermo eh...turin!

        Facciamo un bel federalismo fiscale dove ogni
        regione si finanzia con le tasse dei suoi
        cittadini residenti, così poi ve lo mettete da
        voi il computer nelle
        scuole.ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh e tutta quella robaccia che 20 anni fa portavate qui adesso dovrei venire li e rimettertela in quel posto vero?? :)
      • un player scrive:
        Re: sempre a nord!
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: Crono

        e mica li mettevano a bari o palermo eh...turin!

        Facciamo un bel federalismo fiscale dove ogni
        regione si finanzia con le tasse dei suoi
        cittadini residenti, così poi ve lo mettete da
        voi il computer nelle
        scuole.quoto in toto
    • max abbruzzese scrive:
      Re: sempre a nord!
      Mi chiamo Massimiliano e faccio parte del pool di persone che porta avanti il progetto.Ho letto con interesse il suo commento sul quale concordo ed infatti fanno parte del progetto una scuola di Roma ed una di Palermo.
      • Crono scrive:
        Re: sempre a nord!
        ok meglio..perchè quelli del nord si credono superiori a quelli del sud???dal nord vengono tutti i ladri che rovinano l'italia
        • bob scrive:
          Re: sempre a nord!
          - Scritto da: Crono
          ok meglio..

          perchè quelli del nord si credono superiori a
          quelli del sud???dal nord vengono tutti i ladri
          che rovinano
          l'italiabhe se la pensate così perchè non vi staccate dal resto dell'Italia? tanto noi siamo solo ladri no? sarei curioso di vedere però quanto durate senza i ladri...
          • Crono scrive:
            Re: sempre a nord!
            non capisco nemmeno perchè c'è questa cosa che noi non viviamo senza voi...bah...perchè?
          • longinous scrive:
            Re: sempre a nord!
            - Scritto da: Crono
            non capisco nemmeno perchè c'è questa cosa che
            noi non viviamo senza
            voi...bah...perchè?abbiamo manie di grandezza.fateci sbattere la faccia contro il muro e staccatevi, appena piangeremo che non ci siete più potrete mettervi a ridere, contenti?
        • longinous scrive:
          Re: sempre a nord!
          - Scritto da: Crono
          ok meglio..

          perchè quelli del nord si credono superiori a
          quelli del sud???dal nord vengono tutti i ladri
          che rovinano
          l'italiahahahahahahahahaha!questa mi ha fatto veramente ridere di cuore, ti ringrazio
          • cazzaro scrive:
            Re: sempre a nord!
            - Scritto da: longinous
            - Scritto da: Crono

            ok meglio..



            perchè quelli del nord si credono superiori a

            quelli del sud???dal nord vengono tutti i ladri

            che rovinano

            l'italia

            hahahaha

            haha
            ha
            haha!

            questa mi ha fatto veramente ridere di cuore, ti
            ringraziola verità ti fa ridere (rotfl)
          • longinous scrive:
            Re: sempre a nord!
            - Scritto da: cazzaro
            - Scritto da: longinous

            - Scritto da: Crono


            ok meglio..





            perchè quelli del nord si credono superiori a


            quelli del sud???dal nord vengono tutti i
            ladri


            che rovinano


            l'italia



            hahahaha



            haha

            ha

            haha!



            questa mi ha fatto veramente ridere di cuore, ti

            ringrazio

            la verità ti fa ridere (rotfl)sono un'anima semplice, non chiedo molto e mi diverto con poco ;)
          • cazzaro scrive:
            Re: sempre a nord!
            comunque... torniamo a cose più 'informatiche' :)
  • the_m scrive:
    MS Windows?!?!?
    scusate ma per far girare su un netbook Tux Paint, Google Earth, Scribus, Kompozer, Audacity... usano WINDOWS???ma sono normali? Vogliono essere sicuri che il sistema si sfascerà in pochi giorni sotto la scure di virus, malware, robazza installata da cd, chiavette, scaricata dal web, ecc.? (mica possono mettere sul netbook le policy che usano nelle aziende con active directory e 500 utenti..)E vogliono anche essere sicuri di metterci 20 ore per preparare ogni sistema con i software necessari e setuppini mongoli anzichè eseguire un singolo comando per avere tutto pronto?spero che almeno abbiano ricevuto qualche buona bustarella dai signori M$ in cambio!BAH!
    • Disgra scrive:
      Re: MS Windows?!?!?
      basta fare una immagine con ghost....10 minuti a macchina se sono abbastanza veloci...
      • VisualC scrive:
        Re: MS Windows?!?!?
        si ma la scelta migliore restava cmq un sistema GNU/LINUX prima di tutto perchè a quell'eta si fanno le prime esperienze informatiche, e iniziare con linux insegnava ai ragazzi:1 - L'esistenza di Linux2 - A usare Linux e quindi poi il problema era abituarsi a windows se per disgrazia ci si capita3 - Ha un sistema di permessi più avanzato quindi il pc era davvero al sicuro.4 - niente virus che è il problema principale di chi usa pc e non sa cosa è un pc (in realtà è un problema che riguarda anche chi sa cosa è un pc perchè ora mai gli interessi sono talmente alti che chi scrive backdoor non lo fa più per pavoneggiarsi e quindi ci si mette di impegno, il fatto che un antivirus non rilevi nulla non significa che non c'è nulla ma soltanto che quello che girà è più bravo dell'antivirus :D)
        • di passaggio scrive:
          Re: MS Windows?!?!?
          addirittura disgrazia usare windows?? °_°eheheh
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Credi sia un piacere? Pagare per avere un prodotto peggiore solo perché da bambini ci hanno traviato con questo aborto? Spero di riuscire a liberarmene, ma finché M$ continuerà a pagare le case produttrici di giochi non credo che ce la farò...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Eggià mi sa che te capisci veramente come va il mondo.Ovviamente le SW house producono per Win solo perchè vengono pagate da MS e non perchè così il loro prodotto è compatibile con oltre il 90% del mercato.Dimmi che senso avrebbe investire su un mercato con l'1% (stando abbondante) e non supportato adeguatamente a livello HW.
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Che io, come altri cambierebbero SO. Scusa, ma tu sei uno che ne sa più di me. Per favore, se M$ perde il controllo delle piattaforme gioco chiude i battenti.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            NON SONO DELLE ONLUS!Pagare delle persone per far dei prodotti che verranno acquistati dal 0.30% delle persone è economicamente svantaggioso.Non gliene frega nulla di convertire la gente.
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Non si tratta di ONLUS, si tratta solo di provare a far sviluppare un altro mercato (secondo me interessante). E non parlo solo di linux, anche OSX ha le ali tarpate, infatti solo alcuni giochi escono anche per MAC. Il tuo 90% credo riguardi tutti i PC esistenti... non credo che tutti gli utenti PC giocano con il PC. Ci sono anche le consolle e l'aria aperta. Comunque se siamo messi così va bene, anche troppo, se fossi in M$ avrei già proposto molto di più per arricchirmi, visto i fedeli sudditi
          • di passaggio scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            non credo affatto che MS resista solo per i giochi
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            E per cosa, per l'innovazione? (rotfl)(rotfl)(rotfl)Credo che sia più innovativo un fossile, almeno nella forma è originale.
          • di passaggio scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            perchè bisogna intestardirsi per forza con l'innovazione? tutti a riempirsi la bocca cn qsta parola... bah
          • Sgabbio scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            solitamente si fa cosi.
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Solitamente quando compro qualcosa di nuovo (software) mi aspetto qualcosa di nuovo... altrimenti tengo il vecchio... non è per fare retorica è solo la legge del software, quello vecchio deve essere peggiore di quello nuovo, altrimenti a che serve quello nuovo? Microsoft evidentemente non lo sa e Vista ne è la prova tangibile. Nessuna innovazione e anche windows 7 non innova nulla, quindi, già da ora è inutile. Non concordi? Ah forse mi sto gonfiando la bocca con l'innovazione...
          • di passaggio scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            - Scritto da: Stacy think positive
            Solitamente quando compro qualcosa di nuovo
            (software) mi aspetto qualcosa di nuovo...
            altrimenti tengo il vecchio... non è per fare
            retorica è solo la legge del software, quello
            vecchio deve essere peggiore di quello nuovo,
            altrimenti a che serve quello nuovo? Microsoft
            evidentemente non lo sa e Vista ne è la prova
            tangibile. Nessuna innovazione e anche windows 7
            non innova nulla, quindi, già da ora è inutile.
            Non concordi? Ah forse mi sto gonfiando la bocca
            con
            l'innovazione...beh il discorso si era allargato in generale, nn solo col software e cmq nn hai capito... innovazione... cos'è?in vista ad esempio sn cambiate diverse cose... più o meno importanti magari, a seconda dei punti di vista... ma nn è ke bisogna sempre aspettarsi la rivoluzione copernicana...windows 7? parli di qlcosa che ancora nn hai visto?"cambiare" è una cosa cmq, "innovare" un'altra....
          • Renji Abarai scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            minchia hai Win7? Complimenti fai la recensione e vendila a tutti che diventi ricco!Dai vai a giocare con le macchinine ora.
          • GoldenBoy scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            certo che no, ma moltissima gente che passerebbe da windows a linux o osx, la prima o seconda cosa che chiede è "posso giocare a TITOLO su linux/osx" oppure "ci vanno i giochi windows?" o domande del genere.MS con quelle directx si è fatta il monopolio dei giochi su pc, se avessero usato le opengl(non solo ms a supportarle, ma anche chi li produce, ma qua mi sa che ms ha pagato tantissimo per far usare le dx) i porting su linux e osx sarebbero possibilissimi.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Eggià e la crisi delle banche è colpa di MS? Ci mettiamo anche la guerra in Iraq e l'uomo che non è mai andato sulla luna?
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            No, credo usino sistemi solaris con Oracle, solo al banco forse c'è windows. Però hai ragione può darsi che parte del crack finaziario sia colpa anche di Microsoft che non sta certo vivendo un bel periodo con Vista a picco (Si lo so che è molto diffuso, ma solo grazie alla distrib. OEM)
          • GoldenBoy scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Se ti piace flammare così mettici un si.Che ms abbia "forzato" all'uso delle directx a me sembra palese, ai tempi i giochi erano sia opengl che directx...poi stranamente tutti directx...se a te piace pensarla che ms non si sia data da fare con accordi o altro nell'uso totalitario delle directx, buon per te, moltissimi altri la pensano diversamente...Poi se ti piace rispodere a trollate fai pure, dai solo tesi alle mie supposizioni...
          • un player scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            [QUOTE]Eggià e la crisi delle banche è colpa di MS? Ci mettiamo anche la guerra in Iraq e l'uomo che non è mai andato sulla luna?[/QUOTE]TI STIMO!! XD finitela di sputare merda su M$, io sn niubbo non ne so molto di informatica però so benissimo visto che ho provato che linux non è semplice come windows, finitela di sparare su vista e cominciate a usarlo, finitela di fare i troll e andate a nerdare!!! may the anti virus be with u and with ur os ! xD
          • GoldenBoy scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Difficile usare linux...te non hai mai provato le vecchie distro allora...se al 2008 non sai usare una ubuntu, per dire, o sei un super niubbo del pc che impara ad usare windows dalle riviste tipo pcfacile o hai una dinamicità mentale così bassa che anche un troglodito ti potrebbe superare.Ah oppure sei uno sfaticato che vuole sempre la pappa pronta...."hhuuauaa voglio la mammmaaaaa"
          • Enrico204 scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            - Scritto da: Stacy think positive
            Non si tratta di ONLUS, si tratta solo di provare
            a far sviluppare un altro mercato (secondo me
            interessante). E non parlo solo di linux, anche
            OSX ha le ali tarpate, infatti solo alcuni giochi
            escono anche per MAC. Il tuo 90% credo riguardi
            tutti i PC esistenti... non credo che tutti gli
            utenti PC giocano con il PC. Ci sono anche le
            consolle e l'aria aperta. Comunque se siamo messi
            così va bene, anche troppo, se fossi in M$ avrei
            già proposto molto di più per arricchirmi, visto
            i fedeli
            sudditiIMHO dovrebbero cominciare a far girare i giochi sulle console fatte a posta. Il PC è nato per altri scopi, non per far giocare i ragazzini.Chissà, forse MS farebbe bene a sviluppare un po' di più sull'Xbox: windows è un sistema che per usarlo basta spegnere il cervello.Quello che bisogna imparare ai ragazzini fin da subito è come funziona un sistema. Non parlo di GNU/Linux, parlo di portarli ad un laboratorio e fargli capire che differenza c'è tra un sistema operativo e l'hardware. E soprattutto tra i vari sistemi operativi.Poi, se il pargolo sceglierà GNU/Linux, MacOS o Windows, cacchi suoi. Sempre premesso che le software house per i giochi sviluppino per le "play station" (NON intendo quelle della sony), ovvero stazioni da gioco.Enrico
          • di passaggio scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            per me è uno strumento come un altro... di certo nn un dispiacere... di certo mi è molto comodo usarlo e fa quello che deve fare... inoltre attorno a lui gravitano altre cose cn cui attualmente lavoro... direi qndi che........................
        • belzebu scrive:
          Re: MS Windows?!?!?
          - Scritto da: VisualC
          si ma la scelta migliore restava cmq un sistema
          GNU/LINUXConcordo
          prima di tutto perchè a quell'eta si fanno le
          prime esperienze informatiche, e iniziare con
          linux insegnava ai
          ragazzi:
          1 - L'esistenza di LinuxIrrilevante
          2 - A usare Linux e quindi poi il problema era
          abituarsi a windows se per disgrazia ci si
          capitaVisto che OGGI sistemi *nix li usano quasi solo i professionisti ict (o presunti tali) mi sembra uno svantaggio
          3 - Ha un sistema di permessi più avanzato quindi
          il pc era davvero al
          sicuro.Certo, li vedo bambinetti di 8 anni che usano sudo che smanacciano nei permessi per aggiungere l'utente al gruppo audio ecc.
          4 - niente virus che è il problema principale di
          chi usa pc e non sa cosa è un pc Bhe' qui concordo.Come fanno notare altri nei vari post la comunita' del free software non avrebbe potuto pagare parte del costo del computer (e del software) in cambio di indottrinamento su menti in via di formazione.Comunque imho, ennesimo esempio di soldi buttati.
          • Stefano scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Maledetti. Maledetti e ancora maledetti. Ecco il vero virus dov'e'. E' qui palese davanti a tutti. Si comincia fin da piccoli a far vedere ai bambini cosa e' bello ! Loro pensano che e' bello e imparano ad usare il bello. E cosi' Microstroz continua a stare sulla cresta dell'onda. VERGOGNOSI !!!
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Quoto
          • belzebu scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            - Scritto da: Stefano
            Maledetti. Maledetti e ancora maledetti. Ecco il
            vero virus dov'e'. E' qui palese davanti a tutti.
            Si comincia fin da piccoli a far vedere ai
            bambini cosa e' bello ! Loro pensano che e' bello
            e imparano ad usare il bello. E cosi' Microstroz
            continua a stare sulla cresta dell'onda.


            VERGOGNOSI !!!Si chiama semplicemente Capitalismo. E' irrilevante cio' che e' meglio per la popolazione: e' invece importante mantenere una posizione dominante, essere ricchi e potenti.
          • Darth Vader scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            - Scritto da: Stefano
            Maledetti. Maledetti e ancora maledetti. Ecco il
            vero virus dov'e'. E' qui palese davanti a tutti.
            Si comincia fin da piccoli a far vedere ai
            bambini cosa e' bello ! Loro pensano che e' bello
            e imparano ad usare il bello. E cosi' Microstroz
            continua a stare sulla cresta dell'onda.


            VERGOGNOSI !!!Ci sono cose peggiori per cui indignarsi.Get a life.
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Tipo l'incidente che ti costringe ad indossare una tuta con una maschera per respirare... sì capisco Darth Vader, non deve essere semplice, cmq hai sempre la forza
          • Darth Vader scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            - Scritto da: Stacy think positive
            Tipo l'incidente che ti costringe ad indossare
            una tuta con una maschera per respirare... sì
            capisco Darth Vader, non deve essere semplice,
            cmq hai sempre la
            forzaIf you only knew the power of the Dark Side...
        • Darth Vader scrive:
          Re: MS Windows?!?!?
          - Scritto da: VisualC
          si ma la scelta migliore restava cmq un sistema
          GNU/LINUX

          prima di tutto perchè a quell'eta si fanno le
          prime esperienze informatiche, e iniziare con
          linux insegnava ai
          ragazzi:
          1 - L'esistenza di LinuxA voi sembrerà essenziale ma non lo è. Non mi sembra necessario imparare il bulgaro per sapere che esiste la Bulgaria.
          2 - A usare Linux e quindi poi il problema era
          abituarsi a windows se per disgrazia ci si
          capitaConsiderazione da talebano.1. La scuola elementare o media deve insegnare le basi e quindi ad utilizzare il sistema diffuso sul 90% dei PC. Linux può andare bene alle superiori per guardare come funziona all'interno un sistema operativo (per di più di vecchio stile visto che è uno Unix).2. perché Linux e non Mac, visto che è più diffuso di Linux? La risposta mi sembra ovvia: "perché sono un fanatico che ha tatuato il pinguino su una chiappa e non la mela".
          3 - Ha un sistema di permessi più avanzato quindi
          il pc era davvero al
          sicuro.??? Perché se l'utente ha i privilegi User quale sarebbe la differenza?
          4 - niente virus che è il problema principale di
          chi usa pc e non sa cosa è un pc (in realtà è un
          problema che riguarda anche chi sa cosa è un pc
          perchè ora mai gli interessi sono talmente alti
          che chi scrive backdoor non lo fa più per
          pavoneggiarsi e quindi ci si mette di impegno, il
          fatto che un antivirus non rilevi nulla non
          significa che non c'è nulla ma soltanto che
          quello che girà è più bravo dell'antivirus
          :D)Uso Windows dal 92 e ho preso in tutto 2 virus. Ho fatto più incidenti con la macchina di quanto abbia preso virus. Ma non è che per questo io vada in giro a piedi.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            - Scritto da: Darth Vader
            Ho fatto più incidenti con la macchina di quanto
            abbia preso virus. Ma non è che per questo io
            vada in giro a
            piedi.Scusa la battuta, ma forse faresti meglio ad andarci se per te è + facile far eincidenti con l'auto che non prendere virus con windows.
          • Darth Vader scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Preciso, ho Windows dal 92, però Internet da 1 settimana, non mi pare così eccessivo prendere 2 soli virus in una settimana.
          • panda rossa scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            - Scritto da: Darth Vader
            Preciso, ho Windows dal 92, però Internet da 1
            settimana, non mi pare così eccessivo prendere 2
            soli virus in una
            settimana.Una settimana collegato ininterrottamente oppure hai acceso il pc un paio di volte in quella settimana che sei stato collegato in rete?Perche' nel primo caso nutro parecchi dubbi.Il secondo caso rientra nella norma. Con winsozz.
          • Darth Vader scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Non lo uso molto, 5 ore in una settimana.
          • Darth Vader scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Sei un impostore non sei lo stesso che ha iniziato il therad.Il PC lo uso per lavoro e a casa. Non ho mai contato le ore ma direi più di 6 al giorno.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            giocherellavano anche col mio nick dato che non sanno trollare meglio. Ti consiglio di registrarti
          • Stacy think positive scrive:
            Re: MS Windows?!?!?

            ??? Perché se l'utente ha i privilegi User quale sarebbe la differenza? Con questo ti meriti il silenzio
          • Darth Vader scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            L'informatica non è il mio forte, scusa l'ignoranza.
          • Darth Vader scrive:
            Re: MS Windows?!?!?
            Scusate le mie lacune in materia informatica.
        • Fabrizio scrive:
          Re: MS Windows?!?!?
          ma dove vivete? linux a scuola?Ho visto il libro di informatica di mia nipote (prima superiore) mi sono venute le bolle. Windows, Office e alla fine pure Photoshop.Spesa complessiva, prendendo tutto in licenza studente, un 1000 euro? (c'è la licenza studente di Photoshop?)- Scritto da: VisualC
          si ma la scelta migliore restava cmq un sistema
          GNU/LINUX

          prima di tutto perchè a quell'eta si fanno le
          prime esperienze informatiche, e iniziare con
          linux insegnava ai
          ragazzi:
          1 - L'esistenza di Linux
          2 - A usare Linux e quindi poi il problema era
          abituarsi a windows se per disgrazia ci si
          capita
          3 - Ha un sistema di permessi più avanzato quindi
          il pc era davvero al
          sicuro.
          4 - niente virus che è il problema principale di
          chi usa pc e non sa cosa è un pc (in realtà è un
          problema che riguarda anche chi sa cosa è un pc
          perchè ora mai gli interessi sono talmente alti
          che chi scrive backdoor non lo fa più per
          pavoneggiarsi e quindi ci si mette di impegno, il
          fatto che un antivirus non rilevi nulla non
          significa che non c'è nulla ma soltanto che
          quello che girà è più bravo dell'antivirus
          :D)
          • pippo75 scrive:
            Re: MS Windows?!?!?


            Ho visto il libro di informatica di mia nipote
            (prima superiore) mi sono venute le bolle.
            Windows, Office e alla fine pure
            Photoshop.
            Spesa complessiva, prendendo tutto in licenza
            studente, un 1000 euro? (c'è la licenza studente
            di
            Photoshop?)
            hai provato a cercare su pirate bay, sembra che siano in offerta a 0 euro.
  • bubba scrive:
    bene il progetto, male alle elementari
    troppo presto x ficcare pervasivamente anche a scuola un cacchio di notebook & compagnia. Era meglio alle medie.
    • Faibrol scrive:
      Re: bene il progetto, male alle elementari
      - Scritto da: bubba
      troppo presto x ficcare pervasivamente anche a
      scuola un cacchio di notebook &
      compagnia.

      Era meglio alle medie.Invece secondo me non è vero.Alle elementari sono quasi tutti innocenti bambini con voglia di apprendere.Alle medie la metà giocherebbero a solitario.
      • belzebu scrive:
        Re: bene il progetto, male alle elementari
        - Scritto da: Faibrol
        - Scritto da: bubba

        troppo presto x ficcare pervasivamente anche a

        scuola un cacchio di notebook &

        compagnia.



        Era meglio alle medie.



        Invece secondo me non è vero.
        Alle elementari sono quasi tutti innocenti
        bambini con voglia di
        apprendere.E di farsi plagiare. Ti ricordo che nel modello capitalista nessuno fa nulla per gli altri.
        Alle medie la metà giocherebbero a solitario.Perche' alle elementari si sbatterebbero per capire come funziona un word processor? Devono essere gli insegnanti ad affidargli compiti da eseguire con e sul computer.Il problema e' imho: 1 - un bambino di 8 anni puo' apprendere a grandi linee il funzionamento di un computer, o lo usa come una scimmia (vedi segretaria media/casalinga di voghera) senza capire cosa sta facendo?2 - non ci sono i soldi, tagliano gli insegnanti e le ore di lezione alle superiori e spendi soldi (nonostante le sponsorizzazioni) per dare computer ai bambini?
    • Jeremy scrive:
      Re: bene il progetto, male alle elementari
      - Scritto da: bubba
      troppo presto x ficcare pervasivamente anche a
      scuola un cacchio di notebook &
      compagnia.

      Era meglio alle medie.Poi l'italia è indietro..l'italia di qua e l'italia di là.E' una sperimentazione e ben venga!!!!!Io a 8 anni ho avuto il mio primo computer ed era un commodore 64 con cui iniziai a muovere i primi passi in basic nel mondo dell'informatica.Nella nostra scuola (elementare) avevamo un piccolo laboratorio di informatica che cresceva di anno in anno..con diversi C64 e un C128..una camera oscura per lo sviluppo di foto..una serra per la coltivazione degli ortaggi..un laboratorio di scienza con microscopi..un giornalino autoprodotto con il ciclostile..lezioni di astronomia e tante attività ed escursioni extra nei boschi vicino la scuola.Era una scuola a tempo pieno sperimentale mentre le altre scuole ordinarie classiche se le sognavano queste attività!Infatti fu una scuola sempre in contrasto con il comune per costi e mori qualche anno dopo la mia uscita anche per gelosie delle altre scuole chiaramente.Sto parlando degli anni dall'85 al 90 eh..facciamo crescere un pò quest'italia..invece di rimanere sempre in coda..
  • Dario Zucchini scrive:
    Sono bambini e non ragazzi
    800 siti adatti ai bambini non sono 4 siti che limitano la libertà ma sono ben 800 siti. Forse tu neanche li hai mai esplorati 800 siti ma navighi sempre sugli stessi 10-20 siti. Pensaci bene.
    • anonimo scrive:
      Re: Sono bambini e non ragazzi
      Scusa ma mettiamo che questa idea viene diffusa tra tutti gli studenti d'Italia. Diamo un computer a tutti i bambini, i ragazzi delle medie, delle superiori.Così la mattina appena aprono le scuole c'è un incremento allucinante del consumo energetico.Ma non basta un bravo insegnante, del gesso e una lavagna? (esclusi i corsi di informatica che però non farei fare ai bambini)Ma poi servono questi computer in classe? In America ho visto che sono spesso fonte di distrazione.
      • Dario Zucchini scrive:
        Re: Sono bambini e non ragazzi
        in america gli danno il notebook alle 8 e lo ritirano alle 12, poi gli somministrano lezioni e quiz on-line...aggiungici l'alimentatore i fili e i tempi morti dove il docente spiega e il computer va sul messenger ed ecco spiegata la distrazione che deriva dalla confusione dell'impostazione del laboratorio mobile.Pensa, invece, al pc come un quaderno, niente menate elearning ma strumento per leggere, scrivere, disegnare e fare ricerca. Pensa al pc al posto dello zainetto, semplice e leggero.
        • staza scrive:
          Re: Sono bambini e non ragazzi
          - Scritto da: Dario Zucchini
          in america gli danno il notebook alle 8 e lo
          ritirano alle 12, poi gli somministrano lezioni e
          quiz on-line...aggiungici l'alimentatore i fili e
          i tempi morti dove il docente spiega e il
          computer va sul messenger ed ecco spiegata la
          distrazione che deriva dalla confusione
          dell'impostazione del laboratorio
          mobile.

          Pensa, invece, al pc come un quaderno, niente
          menate elearning ma strumento per leggere,
          scrivere, disegnare e fare ricerca. Pensa al pc
          al posto dello zainetto, semplice e
          leggero.inolte, se ogni studente avesse il suo pc, nella scuola smantellerebbero i laboratori "statici", guadagnando spazio comune o utilizzandolo per altri scopi...sarebbe una buona idea del pc ad ogni studente...NON alle elementari però... lo trovo un assurdità colossaleinoltre, il portatile dovrebbe essere blindato e a prova di installaizone vaccate et similia...altrimenti, viva il tecnico che ci deve sbattere la testa su ogni pc della scuola (magari 400 studenti...)certo, esiste la clonazione.... ma non risolve tutto e sempre
          • Stacy think positive scrive:
            Re: Sono bambini e non ragazzi
            Ma come non serve alle elementari, il mondo a cui andiamo incontro è solo computer, se uno ci familiarizza alle elementari meglio. Limiti, blocchi, chi più ne ha più ne metta, tanto i bambini impareranno a romperli e questo non è che bene, svilupperà la loro inventiva. Se un bambino poi vuole vedere un porno e forza il suo PC bloccato, evidentemente sa cos'è un porno, perché probabilmente ha visto domenica in o altro in TV. La cosa che non capisco è questa super protezione dei bambini, io non sono cresciuto così, perché loro devono essere rinchiusi in una campana di vetro, sempre? I bambini sanno difendersi, sono più cattivi degli adulti, perché ancora non hanno sviluppato il senso del pudore e della vergogna, l'unica cosa a cui stare attenti sono i genitori, che spesso sono l'unica causa dei problemi... qui mi fermo perché so che l'odio di tutti è già su di me.
          • staza scrive:
            Re: Sono bambini e non ragazzi
            io dico solo che non metterei i computer alle elementari, non che glieli vieterei a casa..a casa lo usano già, e tanto...io ribadisco il fatto che le scuole elementari sono il luogo in cui devono imparare ad usare il loro cervello e le loro mani, non sempliemente cliccare qui e la o aprire calc.exe per fare 2x2a parer mio, non si sfruttano le potenzialità del cervello usando un computer in questo modo, e men che meno lo si sviluppa nel modo corretto...sarò vecchia maniera, ma una bella poesia a memoria, le caselline a memoria, far di conto senza calcolatrice e saper scrivere in calligrafia chiara sono cose essenziali in questo periodo della vita... poi, una volta imparate queste basi, si può passare al computer (a scuola... a casa come aiuto per lo studio va bene)
        • anonimo scrive:
          Re: Sono bambini e non ragazzi
          - Scritto da: Dario Zucchini
          Pensa, invece, al pc come un quaderno, niente
          menate elearning ma strumento per leggere,
          scrivere, disegnare e fare ricerca. Pensa al pc
          al posto dello zainetto, semplice e
          leggero.Sì ma un computer consuma, se diventa la norma che tutti gli studenti d'Italia debbano utilizzare il computer i consumi energetici in Italia aumenteranno di parecchio. Ma in proporzione diventerà più semplice l'apprendimento da parte degli studenti? Io non credo.Poi vogliamo parlare della vista? Su un notebook mica si possono leggere libri come sulla carta, affaticano troppo gli occhi.Altro discorso quando saranno diffusi i reader che usano l'eink, non affaticano e hanno consumi energetici ridotti (consumano solo quando si volta pagina).Per me un insegnante capace non ha bisogno di queste cose.
    • GoldenBoy scrive:
      Re: Sono bambini e non ragazzi
      buhahaha gia mi ci vedo che va il sito di un politico al potere oggi e blocca invece quelli della minoranza...Io penso che bloccare a discrezioni di altri sia una baggianata...
      • Darth Vader scrive:
        Re: Sono bambini e non ragazzi
        - Scritto da: GoldenBoy
        buhahaha gia mi ci vedo che va il sito di un
        politico al potere oggi e blocca invece quelli
        della
        minoranza...
        Io penso che bloccare a discrezioni di altri sia
        una
        baggianata...Mi presenti un bambino delle elementari che va sui siti dei politici.Ti garantisco che se esiste possiamo farci dei soldi perché sarebbe un fenomeno da baraccone niente male.
        • GoldenBoy scrive:
          Re: Sono bambini e non ragazzi
          beh nell'immagine si vedano dei ragazzi di età maggiore di 8...e poi se te lo danno che puoi usarlo anche a casa...1+1...
          • Jeremy scrive:
            Re: Sono bambini e non ragazzi
            - Scritto da: GoldenBoy
            beh nell'immagine si vedano dei ragazzi di età
            maggiore di 8...e poi se te lo danno che puoi
            usarlo anche a
            casa...1+1...E' uno strumento per la scuola e deve servire solo per quegli scopi.Ma che libertà e libertà si va a filosofeggiare in un prodotto utile ad uno scopo preciso?Bah..sempre peggio qui..
          • GoldenBoy scrive:
            Re: Sono bambini e non ragazzi
            come se un pc possa servire SOLO ad uno scopo...te hai un pc per scirvere, uno per navigare in internet, uno per giocare, uno per lavorare ecc...??Il sempre peggio, con la risposta che hai dato, te lo puoi proprio tenere per te...
          • Jeremy scrive:
            Re: Sono bambini e non ragazzi
            Quel prodotto è destinato allo studio. Punto.
          • anonimo scrive:
            Re: Sono bambini e non ragazzi
            I ragazzi che vedi nella foto sono quelli che hanno configurato i pc, non quelli che poi li useranno...
  • ABC scrive:
    filtri sui notebook
    Non dovrebbero mettere dei filtri, a che gli servono?E' giusto che uno si possa vedere anche del bel porno... proprio come se fosse in ufficio a lavorare! (rotfl)(rotfl) (dai che scherzo ;) :D)però, più che insegnare che cos'è la libertà... per adesso insegnano solo come tenere al guinzaglio quei bambinetti... dal sistema operativo che gli hanno dato (senza possibilità di scelta) ai siti web che gli è concesso visitare; tutto il resto non lo devono sapere!! devono crescere stupidi e fare parte parte del sistema come tutte le altre pecore!... qui l'informatica è più usata per "normalizzare" le classi piuttosto che per insegnare meglio e più cose ai ragazzi...
    • Gilmore Bang Bus scrive:
      Re: filtri sui notebook
      quoto, dovrebbe essere uno strumento di libertà e creatività, invece ero molto più libero io con carta e penna mi sa
      • ziocamper scrive:
        Re: filtri sui notebook
        i filtri servono eccome, si vede che nessuno di voi ha mai lavorato con bambini e/o adolescenti.l'efficacia dei filtri semmai è il vero problema. per quanto riguarda la scelta di windows come base mi sembra di aver letto che hanno installato applicativi open source per cui come compromesso iniziale mi sembra ci possa stare, avrei preferito anch'io un sistema totalmente open source ma meglio così che analfabeti (informaticamente parlando) come la maggior parte degli adolescenti con cui lavoro io (saper usare un cellulare, l'ipod, usare netlog o myspace non vuol dire saper usare un computer).riguardo al presunto sperpero di denaro pubblico mi vengono in mente molti casi di gran lunga più ecclatanti ed inutili e a farmi vergognare di essere italiano sono altre cose (leggasi nano, geronzi, passera, profumo, tanzi, tronchetti provera, ecc...)sui cellulari da 500 euro rispondo che sono solo i figli di papà che possono permetterselo e ti assicuro che la maggior parte delle famiglie sono ben lontane dal poterselo permettere
    • Jeremy scrive:
      Re: filtri sui notebook
      - Scritto da: ABC
      Non dovrebbero mettere dei filtri, a che gli
      servono?
      E' giusto che uno si possa vedere anche del bel
      porno... proprio come se fosse in ufficio a
      lavorare! (rotfl)(rotfl) (dai che scherzo ;)
      :D)


      però, più che insegnare che cos'è la libertà...
      per adesso insegnano solo come tenere al
      guinzaglio quei bambinetti... dal sistema
      operativo che gli hanno dato (senza possibilità
      di scelta) ai siti web che gli è concesso
      visitare; tutto il resto non lo devono sapere!!
      devono crescere stupidi e fare parte parte del
      sistema come tutte le altre pecore!... qui
      l'informatica è più usata per "normalizzare" le
      classi piuttosto che per insegnare meglio e più
      cose ai
      ragazzi...Quanto la fai pesante!E' uno strumento di lavoro e deve essere usato per quello scopo.La libertà ce la possono avere a casa con il computer di papà..
  • Linux user scrive:
    Vogliono addestrarli già da piccoli
    Dare windows ad un bambino è come dargli le sigarette, gli da dipendenza.Questo la M$ lo sa bene, e si porta avanti col lavoro.Loro non molleranno mai, noi neppure!Free Software
    • Gilmore Bang Bus scrive:
      Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
      - Scritto da: Linux user

      Loro non molleranno mai, noi neppure!blah, i grillini :(per favore non iniziamo a mischiare cose che non c'entrano, il free software sta un pelo più in alto come movimento
    • max abbruzzese scrive:
      Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
      ho letto con interesse il suo commento.faccio parte dell'organizzazione della sperimentazione. Sarei bel lieto di fare 2 chiacchierare con lei sugli sviluppi del progetto.Cordialmentemassimiliano abbruzzesemaxabbru@libero.it
    • max abbruzzese scrive:
      Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
      piccola aggiuntaavremmo vuluto avviare la sperimentazione con gli XO di Negroponte, ma la loro precaria organizzazione non lo ha permesso.per maggiori info http://share.dschola.it/olpc/olpc.aspx
    • staza scrive:
      Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
      - Scritto da: Linux user
      Dare windows ad un bambino è come dargli le
      sigarette, gli da
      dipendenza.
      Questo la M$ lo sa bene, e si porta avanti col
      lavoro.
      Loro non molleranno mai, noi neppure!
      Free Softwarewindows sta sul 90% delle macchine mondiali... ergo...linux, potrebbe essere user friendly ed imporsi anche lui sul mercato (magari in 4/5 anni), ma devono ridurre le distro in circolazione a 3/4 e non 100 mila fork di tutti i generi...la gente vuole semplicità, non sbattimenti anche quando se ne torna a casa per guardare la propria mail...ubuntu et similia vanno bene, user friendly abbasanza, ma pure in queste ti devi sbattere...un semplice upgrade da 8.04 as 8.10 devi leggerti un manuale per farlo... questa non è semplicità, è presa per il culo!io, a casa uso al 90% linux (su server e desktop), windows lo uso ancora per alcune cosette, ma questo non mi porta a dire che linux è user friendly (o semplice tanto quanto windows)
      • Shu scrive:
        Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
        - Scritto da: staza
        linux, potrebbe essere user friendly ed imporsi
        anche lui sul mercato (magari in 4/5 anni), ma
        devono ridurre le distro in circolazione a 3/4 e
        non 100 mila fork di tutti i generi...la Ancora con 'sta storia delle distro?Prendi le prime 5 e hai fatto il 99% dell'installato. Non e` che a uno devi consigliare Zenwalk e all'altro MEPIS. Consiglia Ubuntu, Debian, SuSE, fedora o Mandriva. 5.
        ubuntu et similia vanno bene, user friendly
        abbasanza, ma pure in queste ti devi
        sbattere...

        un semplice upgrade da 8.04 as 8.10 devi leggerti
        un manuale per farlo... Esattamente come dovresti leggertelo per fare upgrade da Windows XP a Vista, ma aggiornando contemporaneamente anche tutti i software installati.Non vi rendete ancora conto che una distro Linux non è paragonabile a un CD di Windows? Ci sono migliaia di software installati assieme, e la procedura di upgrade di molte distro fa buona parte del lavoro da sola.Ci sono anche distro, come Debian testing, che puoi aggiornare ogni 4 ore, senza bisogno di manuali. Ti dicono anche quali modifiche devi fare ai file di configurazione, se non sono riuscite a farle da sole.
        questa non è semplicità,
        è presa per il
        culo!Mi spieghi la procedura per passare da XP a Vista senza perdere nulla dei software installati e delle configurazioni?Anche questa e` presa per il culo?
        io, a casa uso al 90% linux (su server e
        desktop), windows lo uso ancora per alcune
        cosette, ma questo non mi porta a dire che linux
        è user friendly (o semplice tanto quanto
        windows)Sono d'accordo che si possa migliorare ancora molto, ma attaccarsi ancora al numero delle distro o ad altri soliti motivi fa veramente cadere le balle...
        • staza scrive:
          Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
          passare da xp a vista è un cambio di sistema operativo completoda ubuntu 8.04 a 8.10 non si cambia sistema operativo...è come installare un service pack sotto windows....eccola qui la presa per il culo!il discorso tante distro l'ho sottolineato per dire che se gli sviluppatori, invece che dividersi, si mettessero seriamente su 4/5 distro e basta, i risultati si vedrebbero meglio e linux volerebbe.inoltre, perchè sbattersi con linux quando il sistema operativo windows per le scuole è praticamente regalato?per rispasrmiare 400/500 euro?diverso se mi parli di office / open officecon 56euro + iva si prende office std (o anche meno se ordini oltre le 50 unità)open office gratuitoecco, qui ti do ragione di usare software open, ma riguardo i sistemi operativi, liunux è ancora lontano dalla semplicità di windows (semplicità... relativamente parlando, intesa come pochi sbattimenti per installare, configurare periferiche ed installazione software)il discorso software accluso poco importa, io parlo solo di sistema operativo... e se non volessi installarmi 4 gb di software come mi fa fare ubuntu?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 ottobre 2008 15.03-----------------------------------------------------------
          • non lo ricordo scrive:
            Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
            perchè con windows non lo faresti? anzi sprecheresti molto piu spazio per fare meno cose.Secondo me ormai troppa gente usa i computer. Lo so è una affermazione "dura" ma non ne posso più dell'informatica che si è abbassata al mercato di massa per fare soldi. Non si può operare in un campo come questo ,dove è richiesta molta professionalità, elargendo computer a destra e a manca.La semplicità d'uso del sistema operativo NON esiste; chi lavora in modo professionale con i pc sa perfettamente che per un determinato compito esistono determinati strumenti che possono svolgerlo, e questo a prescindere dal sistema operativo. E' difficile usare quello strumento? allora la tua conoscenza ed esperienza nell'usarlo SI PAGA.e parecchio anche. Sono stufo di sentire "facile di qua e facile di là" ... ero a malapena studente quando ho visto 30 pc con redhat andare in kernel panic tutte insieme. E di errori su windows ne ho visti altrettanti. E il mac non si salva.Ma sono strumenti. e vanno usati come tali.E' corretto che si usino anche per navigare in internet, scrivere documenti non "lavorativi" e così via, ma possibile che ci stiamo a preoccupare della semplicità d'uso come se fosse l'unico fattore importante? per la miseria, se per la persona X imparare a usare il pc è troppo difficile, beh o si mette sotto e fa più pratica o abbandona i suoi propositi tecnologici, perchè non è in grado. Le automobili le fanno guidare mica a tutti!. Qua stiamo progredendo sempre meno, ci preoccupiamo di realizzare software ed hardware a prova di cretino , con pochissime funzionalità tutte rigorosamente regolate da simpatici wizard. E che palle! Ho fatto una fatica enorme per diventare "esperto" e adesso mi vengono ancora, dopo 10 anni, a rompere co sti discorsi sul sistema operativo migliore, il software migliore e la semplicità d'uso.E adesso mi indottrinano pure i bambini? ma per favore. Così li trasformiamo in una massa di geek annoiati che credono di sapere tutto perchè sanno mettere due dita su una tastiera. Ai nostri bambini servono programmi educativi e contenuti reali, qualcosa che si possa imparare e studiare. Per i concetti informatici c'è tempo, ma non riusciranno mai a imparare nulla di tutto questo se manco 2x2 riescono a fare senza una calcolatrice.perchè abbiamo così tanta fretta di sparare fuori "esperti" di tecnologia che esperti non sono? non staremo facendo agli occhi del mondo la nostra solita figura all'italiana? un pò di serietà per la miseria...
          • staza scrive:
            Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
            non posso che quotare il tuo pensiero
          • loti scrive:
            Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
            Se guardi il progetto di questa classe vedrai che non si tratta affatto di addestramento.http://share.dschola.it/olpc/Schede%20JumPC/PROGETTO%205aA%20Don%20Milani.htmSemplicemente, con matite e penne, quaderni e libri,e tante altre attività, i bambini avranno modo di utilizzare anche dei computer in classe e a casa. Si prova, si valuterà, e se non funziona si lascia perdere. Non costa nulla, i computer sono in comodato d'uso, ma l'opportunità mi sembra interessante.Niente ecdl per i bambini, ma uno strumento in più per l'apprendimento.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 ottobre 2008 16.37----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 ottobre 2008 16.43-----------------------------------------------------------
          • Enrico204 scrive:
            Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
            - Scritto da: staza
            passare da xp a vista è un cambio di sistema
            operativo
            completoNo, il kernel è rimasto nel bene o nel male lo stesso. Ho trovato certe cose degne di Windows 2000 (grande sistema operativo) su Vista. Per non parlare delle interfacce grafiche che "sin son scordati": mi pare di aver visto la stessa interfaccia per l'installazione dei caratteri sotto Windows 95 (cartella windowsfonts ...)
            da ubuntu 8.04 a 8.10 non si cambia sistema
            operativo...Ecco. Il problema è la definizione di sistema operativo. Se intendi il kernel, allora quello si cambia una volta ogni tanto, non serve aggiornare le versioni. E anche le utility (GNU) si aggiornano di tanto in tanto.Windows ha un microkernel di rado aggiornato, si aggiornano gli strumenti intorno.Son due approcci diversi difficili da confrontare.
            è come installare un service pack sotto
            windows....Non proprio.
            eccola qui la presa per il culo!Cioè? Mica te lo vende, ti dice che è un aggiornamento... vista lo han venduto come nuovo sistema operativo, ma è un aggiornamento della grafica + UAC
            il discorso tante distro l'ho sottolineato per
            dire che se gli sviluppatori, invece che
            dividersi, si mettessero seriamente su 4/5 distro
            e basta, i risultati si vedrebbero meglio e linux
            volerebbe.Guarda che gli sviluppatori lavorano ad un progetto, poi le varie distro sono "gruppi" di progetti compilati e adattati in modo che l'utente installa tutto in un modo più semplice.Certo, alcune applicazioni sono sviluppate per alcune distro specifiche, ma sono forse lo 0.1% ...
            inoltre, perchè sbattersi con linux quando il
            sistema operativo windows per le scuole è
            praticamente
            regalato?
            per rispasrmiare 400/500 euro?Che vuol dire magari un paio di PC in più ogni licenza? Che, pagandole ogni 2-3 anni potrebbe significare un nuovo laboratorio nel momento in cui il primo è vecchio?Il problema però è che così fossilizzi l'utente per usare solo quel sistema, e se un giorno salta oppure deve lavorare su altro (per diversi motivi), deve praticamente iniziare da zero. Se invece si paragonano i diversi sistemi, e si fanno notare le differenze e i punti in comune, cercando di far capire COSA è veramente un computer (un calcolatore) e cosa NON è (una stazione da gioco), cercando di dargli un'infarinatura generale, non si farebbe male.

            diverso se mi parli di office / open office

            con 56euro + iva si prende office std (o anche
            meno se ordini oltre le 50
            unità)
            open office gratuitoIl prezzo è solo una sottigliezza: il fatto è che si sta limitando l'utente. Vedi su.
            ecco, qui ti do ragione di usare software open,IMHO, per la scuola almeno, il discorso vale per tutti i software, open o no. Non bisogna insegnare agli utenti ad usare Windows, ma ad usare un sistema operativo. Poi saranno loro a scegliere.
            ma riguardo i sistemi operativi, liunux è ancora
            lontano dalla semplicità di windows
            (semplicità... relativamente parlando, intesa
            come pochi sbattimenti per installare,
            configurare periferiche ed installazione
            software)Guarda, alcune volte è vero ma di solito è colpa dei produttori. Molte periferiche io ho dovuto far partire Linux per capire cos'è (moduli caricati o lspci per il nome), mentre Windows mi chiede i driver e magari non so cosa ci sta su (capita quella scheda madre che non ha scritto il nome, figuriamoci la versione, e vuole i driver del bus (come se necessitasse dei driver, ma questo è un altro discorso)??).
            il discorso software accluso poco importa, io
            parlo solo di sistema operativo... e se non
            volessi installarmi 4 gb di software come mi fa
            fare
            ubuntu?Non lo installi.Cioè, prendi un CD di debian e ti installi un sistema minimale. Oppure prendi gentoo, ti armi di compilatore, e ti fai il tuo sistema.Prova ad escludere il sistema grafico (ad esempio) da Windows? (anche perché non c'è altro: che vuoi escludere? Il blocco note??)Almeno molte distro installano strumenti essenziali per un uso casalingo/ufficio del PC: suite d'ufficio (che con Windows devi comprare a parte), programmi per l'audio, grafica, ecc.Enrico
      • Enrico204 scrive:
        Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
        - Scritto da: staza
        windows sta sul 90% delle macchine mondiali...
        ergo...In ambito desktop, aggiungerei. Non vorrei che qualcuno cominciasse a sparare sul fatto che sui server [...], visto che non centra un cacchio.

        linux, potrebbe essere user friendly ed imporsi
        anche lui sul mercato (magari in 4/5 anni), ma
        devono ridurre le distro in circolazione a 3/4 e
        non 100 mila fork di tutti i generi...Mah guarda, alla fine ci sono le più conosciute, Ubuntu, Fedora e c'è chi consiglia Slackware (parlo per chi Linux non l'ha mai visto, non per i programmatori/sistemisti che usano slackware, debian, e altre con amore).
        la gente
        vuole semplicità, non sbattimenti anche quando se
        ne torna a casa per guardare la propria
        mail...
        Mai avuto di questi tempi (4 anni). Ubuntu e Debian. Sarà che son fortunato?Ho una macchina Windows che uso per alcuni software che non hanno corrispettivo. Inutile dire che ogni tanto vanno spianate.
        ubuntu et similia vanno bene, user friendly
        abbasanza, ma pure in queste ti devi
        sbattere...Ti posso dar ragione con alcune periferiche. Ma lì IMHO è colpa del produttore: molti driver sono frutto di reverse engineering, e se sono mancanti è perché i produttori non rilasciano le specifiche o software.
        un semplice upgrade da 8.04 as 8.10 devi leggerti
        un manuale per farlo... questa non è semplicità,
        è presa per il
        culo!Ci vuole un manuale per cliccare sul pulsante "Avanza versione" (finestra "Aggiornamenti", sai)?Certo, c'è chi dice "modifica /etc/apt/sources.list, e poi dai apt-get update && apt-get dist-upgrade".Ma è giusto perché su Windows sei costretto ad usare l'interfaccia grafica: non mi spiacerebbe (a me come "sysadmin") digitare invece che cliccare. Magari un po' di scripting.
        io, a casa uso al 90% linux (su server e
        desktop), windows lo uso ancora per alcune
        cosette, ma questo non mi porta a dire che linux
        è user friendly (o semplice tanto quanto
        windows)Vero, il problema è che alla Microsoft son molti "grafici", e sanno bene cos'è e come deve essere un'interfaccia grafica (come alla casa di Cupertino), mentre su Linux ci lavorano prevalentemente programmatori e sysadmin, che vogliono le cose poco pesanti, il più spartane possibili, efficaci, e possibilmente sul terminale.A Windows mancano veri programmatori, e a GNU/Linux mancano veri "grafici".Enrico
    • pippo75 scrive:
      Re: Vogliono addestrarli già da piccoli
      - Scritto da: Linux user
      Dare windows ad un bambino è come dargli le
      sigarette, gli da
      dipendenza.
      Questo la M$ lo sa bene, e si porta avanti col
      lavoro.
      Loro non molleranno mai, noi neppure!
      Free Softwarepuoi sempre regalere almeno un PC con installato altro.
  • Canavesano scrive:
    Errata corrige: Pavone Canavese
    Per la redazione: dovreste controllare meglio quello che scrivete.
  • Davide Impegnato scrive:
    JumPC, sicurezza, magic desktop
    Allora, navigo in tutta sicurezza con JumPC (solo windows) e sfrutto la potentissima interfaccia grafica "magic desktop".Ma siamo tutti rintronati?Mi vergogno di essere italiano, mi fa schifo che i miei soldi siano buttati nel cessio in questa maniera. i ragazzi possono navigare facilmente e con sicurezza
    • Gilmore Bang Bus scrive:
      Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
      - Scritto da: Davide Impegnato

      i ragazzi possono navigare facilmente e con
      sicurezza LOL ma ci credono anche quando sparano certe minchiate??
      • barra78 scrive:
        Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
        Beh da quel che si legge i pc sono dietro a un proxy quindi la sicurezza dovrebbe esserci. Hanno abilitato 700 siti in tutto...
        • staza scrive:
          Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
          - Scritto da: barra78
          Beh da quel che si legge i pc sono dietro a un
          proxy quindi la sicurezza dovrebbe esserci. Hanno
          abilitato 700 siti in
          tutto...a casa non sono dietro un proxy (e nemmeno in quella scuola credo)i siti che menzionano probabilmente saranno inseriti nei siti attendibili di internet explorer, e bloccati tutto il resto...anche un bambino può aggirare questo "ostacolo"
          • barra78 scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            Pensi realmente che abbiano pregno ognuno di questi pc e li abbiano configurati singolarmente? Mettere su un proxy è banale e non vedo perchè no. La scuola poi deve fare in modo che durante le lezioni non vengano fatte porcherie, a casa se guardano dragonball o simili è un problema dei genitori.
          • staza scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            non mi stupirei che abbiano modificato ogni singolo pc per inserire i siti abilitatima spero abbiano clonato :)il discorso proxy è vero, semplice da fare...ma a casa? un genitore che tira su un proxy?da come è impostato l'articolo io capisco che anche a casa il bambino può navigare in sicurezza, per via dei 700 siti inseriti...deduco allora che la scuola è senza proxy e che il tutto è configurato sul singolo pcil discorso che a casa possono fare quello che vogliono ok, ma il pc è in comodato gratuito e sta ad indicare che anche a casa dello studente il pc è di proprietà della scuola... quindi, su quel pc niente vaccate che non siano lavori didattici o per la scuola..concordo pienamente sulla vigilanza dei genitori sui propri figli
          • barra78 scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop

            ma spero abbiano clonato :)Speriamo!!!
            ma a casa? un genitore che tira su un proxy?A casa ci sono altre soluzioni. Ma il problema è poi che il paparino non può andare nemmeno lui sui siti porno :P
            da come è impostato l'articolo io capisco che
            anche a casa il bambino può navigare in
            sicurezza, per via dei 700 siti
            inseriti...Può essere, potrebbero aver messo un qualche proxy esterno che filtra il tutto, un software che fa passare tutto da li e che sia protetto con password. Ho provato qualcosa del genere x un internet caffe e devo dire che non era male. Si avviava anche in modalità provvisoria, non era possibile rimuoverlo dall'esecuzione automatica e in un anno abbondante di utilizzo il sistema continuava ad operare al meglio!
          • staza scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            se fosse per un internet cafe o rete di computer, dedica un computer a fare da proxyipcop (mi sta dando un sacco di soddifazioni)endian (ma non l'ho mai provato)untangle (appena ho tempo ci smanetterò dietro)per scuola ci sta anche un programmino, di cui oranon ricordo ilnome, a pagamento (poco) che oltre a permetterti di comandare il pc client da postazione docente, ha intrinseco un proxy.... per reti piccole va piu che bene (10/15pc)
          • barra78 scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            - Scritto da: staza
            se fosse per un internet cafe o rete di computer,
            dedica un computer a fare da
            proxyQuella soluzione (oltre a fare da proxy) impediva l'accesso al pannello di controllo e a un sacco di altra roba. Era molto flessibile!
            ipcop (mi sta dando un sacco di soddifazioni)Carino
            endian (ma non l'ho mai provato)Mitico e italiano, ho varie installazioni attive in giro! + completo di ipcop, meno modulare (ma che altro posso metterci su?)
            untangle (appena ho tempo ci smanetterò dietro)Non lo conosco!Ti consiglio di provare smoothwall (qui ho un paio di postazioni in giro) e comixwall che è basato su bsd. Il servizio di my.smoothwall consente di monitorare lo stato di tutte le macchine tramite un'unico portale!
          • staza scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            smoothwall non è solo firewall? sono anni che non lo seguoio uso molto ipcop con 2/3 addon-advproxy (proxy che mi permette di connettermi ad ldap per le autenticazioni)-urlfilter (filtraggio url)-updatexlerator (in mancanza di wsus o similari)-BOT (block out traffic, per obbligare i client a passare per il proxy, quindi, anche lasciano abilitato il pannello di controllo è ininfluente)untangle è gratuito peril 90% ed include tutto quando detto sopra per ipcop (devo verificare la parte di connessione ad ldap, molto comoda ed indispensabile per me)a pagamento alcune cosedo un occhio a smoothwall ed al link postatomigrazie
          • barra78 scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            - Scritto da: staza
            smoothwall non è solo firewall? sono anni che non
            lo seguosi è molto evoluto!
            io uso molto ipcop con 2/3 addon

            -advproxy (proxy che mi permette di connettermi
            ad ldap per le
            autenticazioni)
            -urlfilter (filtraggio url)
            -updatexlerator (in mancanza di wsus o similari)
            -BOT (block out traffic, per obbligare i client a
            passare per il proxy, quindi, anche lasciano
            abilitato il pannello di controllo è
            ininfluente)Direi che è tutta roba che fa di default endian :D
            do un occhio a smoothwall ed al link postatomi
            grazieE io provo quanto mi suggerisci tu :D
          • staza scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            girando su smootwall ho trovato schoolguardian...ora però non capisco se è a pagamento (male) o libero (per le scuole)intanto lo provo (fine mese) poi vedo se me lo fanno pagare :)sempre con un po di tempo volevo dare un occhio al già citato untangle (anche se richiede risorse hardware notevoli... ) e magari endian...avendo due vite riuscirò a far tutto :)
          • barra78 scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            alla fine infatti io ho scelto endian xchè ha bene o male tutto quello che mi serve, è rapido da isntallare e configurare, non richiede componenti aggiuntivi e ha interfaccia, log, segnalazioni di errori tutte in italiano. Non ho tempo x cambiare ogni volta!!
          • staza scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            ho scritto al supporto chiedendo se è a pagamento o no..ipcop è il secondo che ho provato e mi sono trovato molto bene, sono 12 o piu mesi che i vari proxy vanno come una scheggia e soprattutto, registrano tutto il traffico...però volevo provare anche 2 altre distro per poi stabilizzarmi su una, ma il tempo al momento è poco per fare questi cambiamenti/test
          • Enrico204 scrive:
            Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
            - Scritto da: barra78
            Pensi realmente che abbiano pregno ognuno di
            questi pc e li abbiano configurati singolarmente?
            Mettere su un proxy è banale e non vedo perchè
            no.Io ho esperienza "diretta" in questo campo: ero una sorta di "assistente tecnico di laboratorio" in una scuola media. Ebbene, ho provato a tirar su un proxy con una macchina usata, con una distribuzione di Linux. Ho anche sviluppato un programma (nel mio tempo libero) per controllare gli accessi, abilitare e disabilitare il sistema graficamente (visto che chi portava i ragazzi in laboratorio non ci capiva niente).Qualche blacklist, regex ma quello che mi interessava di più era che non potessero scaricare virus (clamav + nega download zip,exe,bat ecc.).Preferivano spianare i PC (che diventavano pieni zeppi di virus in una settimana) e installare programmi di dubbia provenienza (che magari erano proprio trojan) piuttosto che realizzare la soluzione da me proposta.Enrico
    • GoldenBoy scrive:
      Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
      a parte la foto del ragazzo, che sembra una scimmia che vede una banana...quel "coso" mi sa che dura da natale a s. stefano...ha la cornice che è piu grande dello schermo, non penso si veda cosi bene...Ma poi, è possibile piallarlo e metterci quello che uno vuole??Ed ancora, chi li ha pagati quei "cosi"?? Potevano tranquillamente farli prendere a spese degli alunni con uno sconto studenti, visto che già girano con cellulari da 500...poi fanno i morti di fame sul portatile...bah...
      • z f k scrive:
        Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
        - Scritto da: GoldenBoy
        scimmia che vede una banana...quel "coso" mi sa
        che dura da natale a s. stefano...ha la cornice
        che è piu grande dello schermo, non penso si vedaE' pensato in stile OLPC, antiurto, a prova di versamento di liquidi, eccetera.Detto questo, in effetti fa piuttosto ca'are IMHO ^_^;La cosa mi fa meditare circa quanto citano nell'articolo, riguardo la "mentalita' di colonizzazione": perche' scegliere quella m***a di giumpici, mi chiedo, dato che c'e' di meglio (sempre IMHO)? se Non sara' perche' e' olidata?CYA
        • staza scrive:
          Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
          magari la scuola li ha avuti gratisaltre aziende (magari migliori) glieli facevano pagaremagari la scuola ha insegnanti che ha amici da qualche partemagari....
    • MandarX scrive:
      Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
      i ragazzi possono navigare facilmente e con
      sicurezza scommetto con internet explorer-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 ottobre 2008 09.37-----------------------------------------------------------
      • Darth Vader scrive:
        Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
        - Scritto da: MandarX
        i ragazzi possono navigare facilmente e con

        sicurezza


        scommetto con internet explorerNon vedo controindicazioni.
        • Darth Vader scrive:
          Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
          Ovviamente non conoscendo altri browser.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
          - Scritto da: Darth Vader
          - Scritto da: MandarX

          i ragazzi possono navigare facilmente e con


          sicurezza





          scommetto con internet explorer

          Non vedo controindicazioni.E' questo il problema, che non le vedi.
      • IoMe scrive:
        Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
        Modificato dall' autore il 10 ottobre 2008 09.37
        --------------------------------------------------"...browser (SeaMonkey, ndr)..."Scommessa persa ;)
    • 0verture scrive:
      Re: JumPC, sicurezza, magic desktop
      Ed il tutto lo fai nella bellezza di 7 pollici con dei tastini che sono alla portata al massimo di un bimbo di 4 anni...Vista e articolazioni ringraziano sentitamente
Chiudi i commenti