Google mappa la deforestazione

Il progetto Street View sbarca in Amazzonia. Iniziando dalle sponde del Rio delle Amazzoni
Il progetto Street View sbarca in Amazzonia. Iniziando dalle sponde del Rio delle Amazzoni

Google non vuole confini per il suo Street View: dopo essere arrivato nella remota landa antartica, fotograferà anche le vie dell’Amazzonia .

Seguirà sia il Rio delle Amazzoni sia il Rio Negro, addentrandosi nella selvaggia Amazzonia e percorrendo le vie dei piccoli villaggi. Il tutto partirà dalla città di Tumbira.

Il servizio di mappatura fotografica di BigG collaborerà con i locali che saranno addestrati ad utilizzare i macchinari che gli verranno messi a disposizione e montati su bicicletta, tricicli e barche. Il tutto verrà coordinato insieme alla fondazione “Fundação Amazonas Sustentável” ( FAS ).

Sarebbe stata proprio la fondazione brasiliana ad aver promosso per prima l’iniziativa: lo scopo primario non è quello di “completare” l’opera di mappatura di Google Street View, ma quello di portare all’evidenza pubblica gli effetti della deforestazione, del cambiamento climatico e della povertà della regione .

Quel che è certo è che, quanto meno, in Amazzonia Google non rischierà probabilmente di raccogliere per sbaglio anche dati personali come quelli ottenibili dalle reti WiFi lasciate aperte.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti