Google, mappe d'emergenza

Google Public Alerts è il nuovo servizio Maps per individuare i luoghi dove è in corso una situazione critica

Roma – BigG punta a informare i propri utenti su come, dove e quando si stanno verificando alluvioni, terremoti o tempeste. Google Public Alerts è il nuovo servizio di pubblica utilità che, attraverso Google Maps , permetterà di conoscere in tempo reale se c’è una tempesta di neve in Alaska o un allarme frana in Louisiana. In più, su ogni evento climatico che viene registrato sulla cartina di Public Alerts sarà possibile cliccare sul link “maggiori informazioni” per avere una serie di notizie dettagliate (quali sono le zone più colpite, quanto è grave la situazione e quanto tempo durerà) e una serie di consigli su come comportarsi prima, durante e dopo un’inondazione, un terremoto o una bufera.

Public Alerts immette su Google Maps i dati dell’ US National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), del National Weather Service e dell’ US Geological Survey (USGS). Tuttavia, anche altre agenzie meteorologiche possono fornire le proprie informazioni se utilizzano il Common Alerting Protocol , il formato di immissione dati utilizzato da molte agenzie statunitensi. Al momento, Public Alerts copre solo gli Stati Uniti, ma Google ha già dichiarato di voler esportare il progetto anche in altri paesi .

Inoltre, Google ha chiesto ai propri utenti di cliccare su Provide feedback , il link, posto in fondo alla pagina, che permette a chiunque di esprimere un parere sul servizio offerto .

Non è la prima volta che BigG si lancia sul tema della pubblica sicurezza. Già lo scorso anno, in seguito ai terremoti in Nuova Zelanda, Giappone e Turchia, Google imbastì un sito per aiutare a rintracciare i dispersi ; o ancora, nel 2008, presentò Google Flu Trends , il sistema che analizza il diffondersi delle epidemie annuali d’influenza.

Gabriella Tesoro

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti