Google mette Plus anche dentro Gmail

Il nuovo servizio di Big G permette l'invio di mail fra sconosciuti e sarà attivo in automatico. Gli iscritti protestano e invocano il rispetto della privacy

Roma – Arrivare a Gmail tramite Google+. L’ultima idea escogitata a Mountain View per promuovere il social network della casa è sfruttare la popolarità del servizio email, che da spazio personale e riservato apre ora le porte a sconosciuti e ficcanaso . La novità annunciata ieri dal product manager David Nachum consente a ogni iscritto a Google+ di raggiungere qualsiasi altro utente presente nel social e scrivergli, pur senza conoscere l’indirizzo email.

Ideato secondo Big G per favorire lo scambio e facilitare l’interazione degli iscritti, l’aggiornamento prevede che la casella di posta potrebbe riempirsi di messaggi dai mittenti sconosciuti o magari visti di rado, che potranno contattare in tutta facilità il destinatario (che rimarrà segreto fino all’eventuale risposta). Per riuscirci, basta scrivere una normale email e inserire il nominativo interessato nel campo “A”, dove insieme ai contatti in rubrica appariranno anche quelli di Google+. Con il sistema approntato da Google i messaggi inviati da persone estranee alle cerchie Google+ del destinatario saranno visibili nella tab social di Gmail (ma almeno il bombardamento è scongiurato, poiché il servizio non vale per i brand commerciali e per i ficcanaso è limitato a un solo messaggio), mentre quelle appartenenti alle cerchie giungeranno direttamente tra i messaggi personali.

impostazioni gmail

L’aggiornamento arriverà nel corso delle prossime 24 ore, quando ogni utente di Gmail riceverà un messaggio – “Aggiornamento di Gmail: aggiungi ancora più amici ai tuoi contatti” – che illustra il servizio fornendo l’opportunità di modificare il settaggio base scelto da Google. Oltre alla trovata in se, infatti, a far discutere gli iscritti a Gmail è la mancata possibilità di scelta nell’attivare o meno la nuova opzione (di default vale l’opt-out, ovvero è attiva fino a che non si procede a modificare l’impostazione). Non a caso, ieri l’ hashtag #Gmail è stato tra i più digitati su Twitter, poiché il nuovo servizio è sentito come un’inclusione nella propria sfera privata (che in quanto tale deve necessariamente restare staccata da quella social di Google+), decisa per di più in maniera discrezionale da Google. L’azienda si è difesa sostenendo che in tal modo ogni utente avrà l’opportunità di conoscere il servizio e scegliere, successivamente, di abbandonarlo.

In effetti, le possibilità di ridurre al minimo o di azzerare le scocciature non mancano. Chi fosse interessato può cambiare le impostazioni e bloccare ogni interazione proveniente da Google+ selezionando l’opzione “Nessuno” alla nuova voce “Invia mail tramite Google+” nelle impostazioni del proprio account Gmail. Un rimedio semplice e veloce, che però non cancella il rivedibile atteggiamento di Big G, che dopo il fallimentare tentativo con Buzz e il recente sistema per commentare i filmati su Yotuube, continua a essere nell’occhio del ciclone sempre per colpa di un social network che in tre anni di vita non si è mai lontanamente avvicinato al grande nemico Facebook.

Alessio Caprodossi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ontenuto ingi scrive:
    con quei prezzi? ma ben venga
    I pc vengono venduti a prezzi assurdi, se decidi di assemblartelo come si faceva un tempo per risparmiare, quasi quasi spendi uguale, tanto vale comprartelo in negozio, anzi, tanto vale non comprarlo. Si stanno suicidando, lasciamoli fare. Il futuro sarà: le console che rimpiazzeranno il pc come centro multimediale (giochi, internet, divx, bluray), smartphone e tablet. Io la penso così. A breve pc e portatili saranno un vago ricordo.
  • Alex scrive:
    programmare su iPad...
    ...per iPad:con Codeasi può
  • Experience scrive:
    record di stime poco stimate
    Spero che arrivi il declino degli smartphone e poi dei tablet... così, ... e vissero tutti felici e contenti :)
  • anonnimo scrive:
    mercato pc
    ultimamente soffro un sacco di meteorismo, ho paura un girno di trovarmi in ascensore con della gente e... già mi è sucXXXXX in autobus e una signora si è allontanata schifata.. ma che ci posso fare? non è che mi diverta!!
  • enterthemax scrive:
    So che è una specie di utopia...
    ...ma il calo non potrebbe essere dovuto a, per esempio, la crisi economica unita al fatto che un computer di 4-5 anni fa (ossia almeno dual-quad core con scheda video decente) non ha ancora bisogno di essere cambiato? Inoltre ho l'impressione che in questi anni si sia raggiunto il livello di "saturazione" del settore, nel senso che ormai praticamente tutti hanno un pc (mentre qualche anno fa ce n'erano un paio per famiglia, al più). No?
    • intellix scrive:
      Re: So che è una specie di utopia...
      - Scritto da: enterthemax
      ...ma il calo non potrebbe essere dovuto a, per
      esempio, la crisi economica unita al fatto che un
      computer di 4-5 anni fa (ossia almeno dual-quad
      core con scheda video decente) non ha ancora
      bisogno di essere cambiato? Inoltre ho
      l'impressione che in questi anni si sia raggiunto
      il livello di "saturazione" del settore, nel
      senso che ormai praticamente tutti hanno un pc
      (mentre qualche anno fa ce n'erano un paio per
      famiglia, al più).
      No?Sai che sei molto ma molto intelligente?Non ci avevo pensato e mi hai fatto vedere la luce!
      • enterthemax scrive:
        Re: So che è una specie di utopia...
        Ha ragione, la mia era una considerazione banalotta, superficiale e che non fa altro che aggiungere altro inessenziale "rumore di fondo" a questa conversazione. Probabilmente se avessi letto meglio i commenti precedenti non avrei aggiunto il mio fin troppo comune punto di vista sull'argomento, e di questo mi scuso.Ciò che più mi dispiace è, però, che lei abbia perso un'occasione per essere gentile. Il fatto che ormai sia raro trovare persone cortesi su internet non fa che aumentare, piuttosto che smorzare, questa amarezza. Buona serata.
        • intellix scrive:
          Re: So che è una specie di utopia...
          - Scritto da: enterthemax
          Ha ragione, la mia era una considerazione
          banalotta, superficiale e che non fa altro che
          aggiungere altro inessenziale "rumore di fondo" a
          questa conversazione. Probabilmente se avessi
          letto meglio i commenti precedenti non avrei
          aggiunto il mio fin troppo comune punto di vista
          sull'argomento, e di questo mi
          scuso.
          Ciò che più mi dispiace è, però, che lei abbia
          perso un'occasione per essere gentile. Il fatto
          che ormai sia raro trovare persone cortesi su
          internet non fa che aumentare, piuttosto che
          smorzare, questa amarezza. Buona
          serata.Scusa, ma non ho capito, puoi per favore usare parole più semplici?
          • anverone99 scrive:
            Re: So che è una specie di utopia...
            - Scritto da: intellix
            - Scritto da: enterthemax

            Ha ragione, la mia era una considerazione

            banalotta, superficiale e che non fa altro che

            aggiungere altro inessenziale "rumore di fondo"
            a

            questa conversazione. Probabilmente se avessi

            letto meglio i commenti precedenti non avrei

            aggiunto il mio fin troppo comune punto di vista

            sull'argomento, e di questo mi

            scuso.

            Ciò che più mi dispiace è, però, che lei abbia

            perso un'occasione per essere gentile. Il fatto

            che ormai sia raro trovare persone cortesi su

            internet non fa che aumentare, piuttosto che

            smorzare, questa amarezza. Buona

            serata.

            Scusa, ma non ho capito, puoi per favore usare
            parole più
            semplici?Ha detto che sei un cafone e non ha tutti i torti :p
        • fleed scrive:
          Re: So che è una specie di utopia...
          - Scritto da: enterthemax
          Ha ragione, la mia era una considerazione
          banalotta, superficiale e che non fa altro che
          [CUT]
          Ciò che più mi dispiace è, però, che lei abbia
          perso un'occasione per essere gentile. Il fatto
          che ormai sia raro trovare persone cortesi su
          internet non fa che aumentare, piuttosto che
          smorzare, questa amarezza. Sì OK, la risposta di intellix sarà anche stata molto sarcastica, ma ci sta tutta, decisamente. Di fronte ad un commento del genere che è un monumento alla scoperta dell'acqua calda è difficile non commentare diversamente. Saluti.
          • cognome e nome scrive:
            Re: So che è una specie di utopia...
            - Scritto da: fleed
            - Scritto da: enterthemax

            Ha ragione, la mia era una considerazione

            banalotta, superficiale e che non fa altro che

            [CUT]

            Ciò che più mi dispiace è, però, che lei abbia

            perso un'occasione per essere gentile. Il fatto

            che ormai sia raro trovare persone cortesi su

            internet non fa che aumentare, piuttosto che

            smorzare, questa amarezza.

            Sì OK, la risposta di intellix sarà anche stata
            molto sarcastica, ma ci sta tutta, decisamente.
            Di fronte ad un commento del genere che è un
            monumento alla scoperta dell'acqua calda è
            difficile non commentare diversamente.
            Saluti.cheppalle
          • marco scrive:
            Re: So che è una specie di utopia...
            Per una persona poco gentile è comunque difficile rispondere diversamente - non solo in questa occasione, immagino.
            Sì OK, la risposta di intellix sarà anche stata
            molto sarcastica, ma ci sta tutta, decisamente.
            Di fronte ad un commento del genere che è un
            monumento alla scoperta dell'acqua calda è
            difficile non commentare diversamente.
            Saluti.
          • utente scrive:
            Re: So che è una specie di utopia...
            sai come si dice: chi è senza peccato scagli la prima pietra. In quest ocas oimmagino che sia tu che quell'altro tizio siade dei geni incapaci di commettere banalità o forse mi sbaglio e nache voi siete fatti della stessa pasta di enterthemax ?
    • user_ scrive:
      Re: So che è una specie di utopia...
      Un buon dual core non va più bene (e neanche un quad di 4 anni fa) per gli ultimi gioconi, e servono 8gb di ram, che di tipo ddr2 non si trova più o costa tantissimo. quindi andrebbe cambiato, ma i soldi non ci sono e si aspettano altri 4 anni.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2014 00.01-----------------------------------------------------------
      • Etype scrive:
        Re: So che è una specie di utopia...
        un dual core o un quad core di 4 anni fa non vanno più bene per giocare ?Stai scherzando ?8 GB di RAM ?? Stai allestendo un server in casa o cosa ? :D
    • iRoby scrive:
      Re: So che è una specie di utopia...
      Mi ci giocherei le palle che Microsoft c'entri qualcosa sull'obsolescenza che abbiamo avuto fino ad oggi...Ossia su ogni sistema operativo è vistosissima la caduta di prestazioni quando si installa un service pack o Microsoft Office.Senza contare quanto bloatware i produttori avevano il vizio di installarti nel PC nuovo e che molti utenti non tolgono.Ti ritrovavi nell'area di notifica una decina di iconcine che per l'80% non capisci che cacchio sono e cosa fanno.Microsoft non può continuare a rallentare Windows ad ogni release per fare contenti i produttori di PC, alla lunga diventa palese... Ci hanno provato con Win7 ed Aero ma lo hanno tolto su Win8.Un Win7 Starter è impressionante quanto sia veloce anche su macchina virtuale, è la versione per netbook per contrastare Linux, è stato ripulito e snellito e secondo me con la patch che sblocca PAE per supportare più ram e l'utility per cambiare lo sfondo del desktop, è il "miglior" Windows di tutti. Per quanto migliore possa essere quella XXXXX, è inteso...
      • anverone99 scrive:
        Re: So che è una specie di utopia...
        - Scritto da: iRoby
        Mi ci giocherei le palle che Microsoft c'entri
        qualcosa sull'obsolescenza che abbiamo avuto fino
        ad
        oggi...

        Ossia su ogni sistema operativo è vistosissima la
        caduta di prestazioni quando si installa un
        service pack o Microsoft
        Office.

        Senza contare quanto bloatware i produttori
        avevano il vizio di installarti nel PC nuovo e
        che molti utenti non
        tolgono.
        Ti ritrovavi nell'area di notifica una decina di
        iconcine che per l'80% non capisci che cacchio
        sono e cosa
        fanno.

        Microsoft non può continuare a rallentare Windows
        ad ogni release per fare contenti i produttori di
        PC, alla lunga diventa palese... Ci hanno provato
        con Win7 ed Aero ma lo hanno tolto su
        Win8.

        Un Win7 Starter è impressionante quanto sia
        veloce anche su macchina virtuale, è la versione
        per netbook per contrastare Linux, è stato
        ripulito e snellito e secondo me con la patch che
        sblocca PAE per supportare più ram e l'utility
        per cambiare lo sfondo del desktop, è il
        "miglior" Windows di tutti. Per quanto migliore
        possa essere quella XXXXX, è
        inteso...Sono d'accordo ma ricordo che c'e' anche Win7 Basic, che e' un ottimo compromesso, senza la limitazione dei 2 gb di ram e il mancato cambio sfondo :-)
      • Etype scrive:
        Re: So che è una specie di utopia...
        - Scritto da: iRoby
        Ossia su ogni sistema operativo è vistosissima la
        caduta di prestazioni quando si installa un
        service pack o Microsoft
        Office.Ed è questa la cosa buffa,uno pensa "vuoi che Ms non conosca il suo OS quando installi i suoi di programmi ?" invece....La cosa è vistosa anche su un server,alleggerito di tutto punto,molto veloce,installi SQL,tempo 20 minuti a scrivere nel registro (quad core da 3.0 Ghz) e il sistema frena che è una bellezza...e ancora non agganci i database :D :D :D
        Un Win7 Starter è impressionante quanto sia
        veloce anche su macchina virtuale, è la versione
        per netbook per contrastare Linux, è stato
        ripulito e snellito e secondo me con la patch che
        sblocca PAE per supportare più ram e l'utility
        per cambiare lo sfondo del desktop, è il
        "miglior" Windows di tutti. Per quanto migliore
        possa essere quella XXXXX, è
        inteso...Questa XXXXXXXta della limitazione dei 2GB la vedo molto ridicola.Da quando devo pagare un Os per essere limitato in hardware ?Bello il mio Linux,c'installo 2-8-16GB di Ram e non fa un piega....Menomazioni Ms....
    • ruppolo scrive:
      Re: So che è una specie di utopia...
      - Scritto da: enterthemax
      ...ma il calo non potrebbe essere dovuto a, per
      esempio, la crisi economica unita al fatto che un
      computer di 4-5 anni fa (ossia almeno dual-quad
      core con scheda video decente) non ha ancora
      bisogno di essere cambiato? Inoltre ho
      l'impressione che in questi anni si sia raggiunto
      il livello di "saturazione" del settore, nel
      senso che ormai praticamente tutti hanno un pc
      (mentre qualche anno fa ce n'erano un paio per
      famiglia, al più).
      No?No.La crisi riguarda solo alcuni paesi, che da anni ormai non sono la fetta più grossa del mercato.Il calo è dovuto all'ingresso di iPhone e iPad, che hanno aperto la strada a dispositivi mobile (di varie marche) adatti a fruire Internet e relativi prodotti/servizi.Il PC non è più necessario, né è necessario imparare a usarlo né è necessario accudirlo giornalmente con antivirus, configurazioni, manutenzioni e ottimizzazioni.Oggi un dispositivo mobile è come l'automobile, il televisore, il frullatore: fa quello che deve fare e punto. Non c'è la procedura di avvio, non c'è la procedura di spegnimento: si fa un semplice gesto ed è pronto. Quello che la gente ha sempre voluto dal computer, e non ha mai potuto avere (fino a che Apple non ha provveduto, come sempre).
      • Etype scrive:
        Re: So che è una specie di utopia...
        - Scritto da: ruppolo
        Il calo è dovuto all'ingresso di iPhone e iPad,
        che hanno aperto la strada a dispositivi mobile
        (di varie marche) adatti a fruire Internet e
        relativi
        prodotti/servizi.E quanto durano rispetto ad un pc i tuoi famosi gingilli ? :D
        Il PC non è più necessarioahahahah
        né è necessario
        imparare a usarlo né è necessario accudirlo
        giornalmente con antivirus, configurazioni,
        manutenzioni e
        ottimizzazioni.ahahahahah
        Oggi un dispositivo mobile è come l'automobile,
        il televisore, il frullatore: fa quello che deve
        fare e punto.ma non pc :)
        Non c'è la procedura di avvio, non
        c'è la procedura di spegnimento: si fa un
        semplice gesto ed è pronto.certo finchè non lo spegni o non l'accendi :D
        Quello che la gente
        ha sempre voluto dal computerin effetti occore un genio per premere un pulsante,mi domando come facciano ad accendere la luce in una stanza :D
        e non ha mai
        potuto avere (fino a che Apple non ha provveduto,
        come
        sempre).Chiamasi moda del momento...com'è avvenuto per chi collezionava swatch,braccialetti e gadget vari...Apple ha provveduto ad aumentare un concetto che si chiama obsolescenza programmata.
        • collione scrive:
          Re: So che è una specie di utopia...
          - Scritto da: Etype

          né è necessario

          imparare a usarlo né è necessario accudirlo

          giornalmente con antivirus, configurazioni,

          manutenzioni e

          ottimizzazioni.

          ahahahahahma no, non hai capitolui intende dire che siccome nei prodotti Apple c'è la NSA-inside, allora è inutile provvedere ad installare antivirus, patch, aggiornamenti, ecc...
    • collione scrive:
      Re: So che è una specie di utopia...
      - Scritto da: enterthemax
      esempio, la crisi economica use così fosse, com'è possibile che la gente spenda da 3 a 7 cucuzze per comprare smartphone e pad?
      computer di 4-5 anni fa (ossia almeno dual-quad
      core con scheda video decente) non ha ancora
      bisogno di essere cambiato? Inoltre hoquesta è una possibilità realistica
  • Alfonso Maruccia scrive:
    olahh
    Ho lo sguardo sveglio e intelligente e sono un ottimo giornalista. E non sono affatto permaloso.Non dimenticate di visitate il mio meraviglioso sito: http://kingofgng.com/[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
    • sgabbiazzo scrive:
      Re: olahh
      - Scritto da: Alfonso Maruccia
      Ho lo sguardo sveglio e intelligente e sono un
      ottimo giornalista.

      E non sono affatto permaloso.
      Non dimenticate di visitate il mio meraviglioso
      sito:
      http://kingofgng.com/01/10
  • Alfonso Maruccia scrive:
    olahh
    Ho lo sguardo sveglio e intelligente e sono un ottimo giornalista. E non sono affatto permaloso.Non dimenticate di visitate il mio meraviglioso sito: http://kingofgng.com/[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
  • Alfonso Maruccia scrive:
    oyes
    Ho lo sguardo sveglio e intelligente e sono un ottimo giornalista. E non sono affatto permaloso.Non dimenticate di visitate il mio meraviglioso sito: http://kingofgng.com/[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
  • ... scrive:
    scienza & computer
    scienza & computer[yt]do5T97WII2A[/yt]
  • Alfonso Maruccia scrive:
    Yessss
    Ho lo sguardo sveglio e intelligente e sono un ottimo giornalista. E non sono affatto permaloso.Non dimenticate di visitate il mio meraviglioso sito: http://kingofgng.com/[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
  • ugo scrive:
    ITX miniPC
    io sto assemblando un itx in un case che misura 20x60x20, è piccolo va di fianco al monitor, silenzioso, con un bel ssd msata da 120GB (Plextor o Samsung), aggiornabile, componenti standard (mobo Asus ThinItx), i3 haswell, grafica integrata, bassi consumi, costo intorno ai 500 euri. Non pochi ma i componenti sono di qualità e di produttori affidabili e durerà tantissimi anni.In alternativa, potete prendere come mini pc uno di questi barebono:Zotac NanoZotac MiniIntel NucGigabyte Brix
    • Etype scrive:
      Re: ITX miniPC
      D'accordissimo,ma alla fine son sempre pc no.
      • ugo scrive:
        Re: ITX miniPC
        - Scritto da: Etype
        D'accordissimo,ma alla fine son sempre pc no.certo, ma cosa vorresti usare mai per lavorare, programmare, modificare documenti, guardare le mappe ecc.? un tablet?
        • collione scrive:
          Re: ITX miniPC
          ruppolo e massimino ti reindirizzerebbero qui http://punto-informatico.it/3971309/PI/Commenti/anno-nuovo-mac-pro-nuovo.aspx:D
        • Etype scrive:
          Re: ITX miniPC
          - Scritto da: ugo
          - Scritto da: Etype

          D'accordissimo,ma alla fine son sempre pc no.
          certo, ma cosa vorresti usare mai per lavorare,
          programmare, modificare documenti, guardare le
          mappe ecc.? un
          tablet?Sono del tuo stesso parere...un tablet ? no quello è qualche appliano incallito che dice che con il tablet ci fa tutto e sostituisce in toto il pc,fino a quando gli dici "su cosa sviluppi le tue applicazioni" ? :D
          • collione scrive:
            Re: ITX miniPC
            - Scritto da: Etype
            con il tablet ci fa tutto e sostituisce in toto
            il pc,forse succederà, ma è sicuramente presto poi bisogna capire cosa s'intende per quel "tutto"un pad connesso ad una docking station, magari collegato a cpu esterne tramite tecnologie tipo lightpeak? ecco, questo è un pad che potrebbe sostituire il pc anche per la programmazione, la grafica 2d/3d, il videoovviamente il trucco sta nelle cpu esterne, le quali devono essere molto potenti e soprattutto avere grossi dissipatorituttavia questa soluzione somiglia stranamente a quello che chiamiamo clustering ( cloud per gli amici "social" )se convergenze ci sarà, sarà all'insegna dei sistemi distribuiti, col pc che sparirà come oggetto specifico, per diventare un insieme di unità di calcolo ( magari fuse con le nostre case/uffici, una sorta di domotica on steroids )
          • Etype scrive:
            Re: ITX miniPC
            D'accordo ma poi il tablet dovrebbe essere almeno aggiornabile,con batterie rimovibili ed evitare che queste ultime vadino al creatore se lo usi spesso collegato alla rete elettrica....Un altro passo avanti nella direzione in quello che hai scritto sarebbe la prima CPU ibrida X86-ARM ad opera di AMD ,unisci i vantaggi di entrambi i mondi...http://punto-informatico.it/3970003/PI/News/ces2014-amd-non-ha-paura-intel.aspx
          • collione scrive:
            Re: ITX miniPC
            - Scritto da: Etype
            D'accordo ma poi il tablet dovrebbe essere almeno
            aggiornabile,con batterie rimovibili ed evitareinfatti si sta ingrossando il movimento dei produttori di smartphone modularisarà un caso? evidentemente il bisogno di eliminare batterie saldate o incollate, si fa sentire
            Un altro passo avanti nella direzione in quello
            che hai scritto sarebbe la prima CPU ibrida
            X86-ARM ad opera di AMD ,unisci i vantaggi di
            entrambi i
            mondi...sicuramentepersonalmente sono convinto che amd stia facendo cose interessanti, a partire da huma, fino a hsa/hsail e ai soc ibridi
          • Alex scrive:
            Re: ITX miniPC
            - Scritto da: Etype
            D'accordo ma poi il tablet dovrebbe essere almeno
            aggiornabile,con batterie rimovibili ed evitare
            che queste ultime vadino al creatore se lo usi
            spesso collegato alla rete elettrica....usare un tablet collegato alla rete elettrica? capita solo se compri tablet scrausi come te, che hanno un'autonomia da 100 minuti
          • Etype scrive:
            Re: ITX miniPC
            - Scritto da: Alex
            usare un tablet collegato alla rete elettrica? dato che si parlava di usarlo come un desktop collegato ad altro computer...
            capita solo se compri tablet scrausi come te, che
            hanno un'autonomia da 100
            minutiFalso,però puoi dirci la tecnologia delle batterie che usa Ipad ....sicuramente tecnologia aliena :D
    • Phronesis scrive:
      Re: ITX miniPC
      Ciao.- Scritto da: ugo
      io sto assemblando un itx in un case che misura
      20x60x20, è piccolo va di fianco al monitor,
      silenzioso, con un bel ssd msata da 120GB
      (Plextor o Samsung), aggiornabile, componenti
      standard (mobo Asus ThinItx), i3 haswell, grafica
      integrata, bassi consumi, costo intorno ai 500
      euri. Non pochi ma i componenti sono di qualità e
      di produttori affidabili e durerà tantissimi
      anni.Sono solo curioso. anzi ottima configurazione.Che case hai usato? per le thin sono relativamente pochi, silverstone e akasa sono quelli che conosco io.hai preo i fanless i3 haswell dovrebbe permetterlo.che picoPSU?ripeto... pura curiositàgrazie dell'eventuale risposta
      • Phronesis scrive:
        Re: ITX miniPC
        pspurtroppo i thin-mini-itx non sono un vero standard atxse non ricordo male
      • ugo scrive:
        Re: ITX miniPC
        - Scritto da: Phronesis
        Sono solo curioso. anzi ottima configurazione.
        Che case hai usato? per le thin sono
        relativamente pochi, silverstone e akasa sono
        quelli che conosco
        io.
        hai preo i fanless i3 haswell dovrebbe
        permetterlo.
        che picoPSU?

        ripeto... pura curiosità

        grazie dell'eventuale rispostacome case il Morex 557, un evergreen, dove puoi anche montare dissipatori per cpu più alti. Gli metterò una mobo thin-itx (asus o gigabyte), prendo la mobo thin perchè rispetto alla classica Itx puoi riusarla anche in un case specifico thin (es. Silverstone Pt13) se un giorno volessi cambiare configurazione. L'alimentazione è integrata nella mobo, quindi ti serve solo un brick esterno (un 90W è più che sufficiente). L'i3 è un 4130 versione T, depotenziato e quindi meno e meno rumore.
  • iRoby scrive:
    Ferma l'innovazione
    Ho notato una cosa strana tra i PC desktop di marca.Quasi nessuno è ancora passato in modo massiccio ad Haswell.Molti dei prodotti aziendali budget di Acer e Asus, non hanno neppure una porta USB3.0 e nemmeno la eSata.Sono tutti socket 1155 e montano solo Ivy Bridge quando non anche Sandy Bridge.Stanno eliminando le giacenze e di macchine aggiornate ancora neppure l'ombra, forse a primavera prossima...
    • Etype scrive:
      Re: Ferma l'innovazione
      - Scritto da: iRoby
      Molti dei prodotti aziendali budget di Acer e
      Asus, non hanno neppure una porta USB3.0 e
      nemmeno la
      eSata.Beh l'eSATA è considerato più come come un extra
      Sono tutti socket 1155 e montano solo Ivy Bridge
      quando non anche Sandy
      Bridge.Beh devono ancora eliminare quello che hanno in pancia.Ormai li hanno prodotti mica li possono buttare nel cestino.
      Stanno eliminando le giacenze e di macchine
      aggiornate ancora neppure l'ombra, forse a
      primavera
      prossima...Beh se Intel la smettesse di cambiare socket per ogni nuova generazione di CPU prodotta magari qualche aggiornamento in più era già avvenuto.Sotto questo punto di vista AMD fa scuola.
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Ferma l'innovazione
        AMD per quando aggiornabilità è sempre stata un passo avanti ad intel, basti pensare che con un aggiornamento del bios, potevi mettere poi un proXXXXXre nuovo, uscito successivamente alla scheda madre che hai. Certo, questa cosa hai i suoi limiti, ovvero il produttore di schede madri puzzone.
        • Etype scrive:
          Re: Ferma l'innovazione
          - Scritto da: Sg@bbio
          AMD per quando aggiornabilità è sempre stata un
          passo avanti ad intel, basti pensare che con un
          aggiornamento del bios, potevi mettere poi un
          proXXXXXre nuovo, uscito successivamente alla
          scheda madre che hai. Certo, questa cosa hai i
          suoi limiti, ovvero il produttore di schede madri
          puzzone.Certo,ma in genere tutti marchi più conosciuti lo permettono specie Asus,Gigabyte,Asrock,ecc ...con un aggiornamento del Bios sei di nuov in pista.Al contrario per le piattaforme Intel nata la nuova CPU,nuovo socket,così,tanto per allargare la famiglia :D
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ferma l'innovazione
            Bhe io ho una gigabyte che furbescamente e fuori supporto dopo poco, infatti non aggiornano più il bios e una beta non la mettono solo per avere un 6 core che ora credo non si trovi manco più :D Poverp phenom II!
          • Etype scrive:
            Re: Ferma l'innovazione
            - Scritto da: Sg@bbio
            Bhe io ho una gigabyte che furbescamente e fuori
            supporto dopo poco, infatti non aggiornano più il
            bios e una beta non la mettono solo per avere un
            6 core che ora credo non si trovi manco più :D
            Poverp phenom
            II!Ho anche io una Gigabyte,BIOS aggiornato ad inizio 2013 per i Phenom II esacore.Attualmente c'è montato sopra un Phenom II 965 quadcore da 3.4GHz con moltiplicatore sbloccato verso l'alto...ad oggi ancora un bel mostricciattolo :)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ferma l'innovazione
            Anche il phenom II 940 non scherza, nonostante la distanza di anni dalla sua uscita non ho visto arrancamenti vari ed è un 3 ghz. per dire. All'epoca era il top di gamma e costava sui 260 euro, ma lo trovai a 170 in un negozio online che ha poi chiuso, poi scopri che la scheda madre non lo supportava con l'attuale bios :D Per il resto io ho un pc fatto dal 2009 e a parte il cambio della ram Fallata e un nuovo HD magazzino, va ancora, BSOD di windows a parte, anche se penso che la mia ma790x-ud4 sia un pò fallata :D
          • Etype scrive:
            Re: Ferma l'innovazione
            Ho visto la tua motherbard http://it.gigabyte.com/products/page/mb/ga-ma790x-ud4_10/download/biosChe è anche molto simile alla mia (tranne northbridge,tipo di DDR,fasi di alimentazioni,doppio gigabit,ecc)http://it.gigabyte.com/products/page/mb/ga-ma790fxt-ud5p_10/specs/Degli ottimi prodotti devo dire :)Che la tua sia fallata non so,di solito sono prodotti molto robusti,aggiorna il BIOS alla beta e fai qualche controllo.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ferma l'innovazione
            Io ho aggiornato falla f1 alla f6 appunto per evitare la beta, ho notato certi miglioramenti alla gestione HW, però comunque sia certi problemi che avevo con BSOD come i vari Memory mangment ci sono di tanto intanto :DComunque all'epoca presi quella perchè il proXXXXXre più corazzato era su AM2+, mentre per AM3 non ci stava nulla, poi vabbè che gli AM3 girano su AM2+ ma non viceversa... :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 gennaio 2014 21.33-----------------------------------------------------------
          • Etype scrive:
            Re: Ferma l'innovazione
            - Scritto da: Sg@bbioAggiorna all'F7D :) su qualche pc ho una beta,qualche problema è stato risolto.In una motherboard non mi riconosceva correttamente la frequenza della memoria e anche io BSOD o freeze,pur aggiornando ad una beta risolsi (anche se non era specificato niente a riguardo).
    • gnammolo scrive:
      Re: Ferma l'innovazione
      manca un marketing serio, il consumatore si lamenta della lentezza del vecchio pc con la neccessità di cambiarlo per qualcosa di più performante e nei pc nuovi non pubblicizzano la eventuale presenza di SSD e che enormi benefici prestazionali puo dare un disco del genere
  • Alfonso Maruccia scrive:
    Ho lo sguardo sveglio e intelligente
    Ho lo sguardo sveglio e intelligente e sono un ottimo giornalista.[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Ho lo sguardo sveglio e intelligente
      Non dimenticate di visitare il mio meraviglioso sito: http://kingofgng.com/[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Ho lo sguardo sveglio e intelligente
      Sei un pò scarso come troll....
  • Etype scrive:
    Crisi PC
    La crisi dei PC c'è anche in base al fatto che alla loro epoca d'oro non avevano praticamente rivali,alla fine cosa c'erano ? PC desktop e Notebook,nient'altro...l'intera torta se la pappavano tutti loro.. Se metti più computer in senso generico del termine (tablet,netbook,mini pc,ecc) ovviamente la torta si spartirà in più parti.C'è a chi basta un tablet (in genere è una persona che non ha mai avuto un computer o lo ritiene complicato) solo per navigare su qualche sito e lanciare qualche applicazione,chi invece preferisce un notebook.Ci sono anche casi dove qualcuno si accontenta del solo smartphone se ha uno schermo un pò grandicello.Sinceramente non so come faccia la gente a fare tutto su schermi da 7 o 10" dato che dal PC non si è fatto altro che aumentare le dimensioni dei monitor.Quando serve più precisione poi voglio vedere come fai con le sole dita.Ma anche per una questione di postura e quindi di salute,totalmente a sfavore di un tablet.Considerando poi il complesso prezzo-durata-riparabilità,di sicuro il tablet ne esce sconfitto,questo ai produttori fa molto gola per rivendertene un'altro.Tanto la stessa sorte capiterà anche agli attuali tablet e dureranno molto meno dei PC.
    • ... scrive:
      Re: Crisi PC
      - Scritto da: Etype
      La crisi dei PC c'è anche in base al fatto che
      alla loro epoca d'oro non avevano praticamente
      rivali,alla fine cosa c'erano ? PC desktop e
      Notebook,nient'altro...l'intera torta se la
      pappavano tutti loro.. Se metti più computer in
      senso generico del termine (tablet,netbook,mini
      pc,ecc) ovviamente la torta si spartirà in più
      parti.C'è a chi basta un tablet (in genere è una
      persona che non ha mai avuto un computer o lo
      ritiene complicato) solo per navigare su qualche
      sito e lanciare qualche applicazione,chi invece
      preferisce un notebook.Ci sono anche casi dove
      qualcuno si accontenta del solo smartphone se ha
      uno schermo un pò
      grandicello.

      Sinceramente non so come faccia la gente a fare
      tutto su schermi da 7 o 10" dato che dal PC non
      si è fatto altro che aumentare le dimensioni dei
      monitor.Quando serve più precisione poi voglio
      vedere come fai con le sole dita.Ma anche per una
      questione di postura e quindi di
      salute,totalmente a sfavore di un
      tablet.

      Considerando poi il complesso
      prezzo-durata-riparabilità,di sicuro il tablet ne
      esce sconfitto,questo ai produttori fa molto gola
      per rivendertene
      un'altro.

      Tanto la stessa sorte capiterà anche agli attuali
      tablet e dureranno molto meno dei
      PC.I tablet si evolveranno, come i PC. In ogni caso, la realtà dei fatti è che metà della gente che aveva un PC 5 anni fa lo usava solo per cose che oggi può fare sui tablet o sugli smartphone.
      • ... scrive:
        Re: Crisi PC
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Etype

        La crisi dei PC c'è anche in base al fatto
        che

        alla loro epoca d'oro non avevano
        praticamente

        rivali,alla fine cosa c'erano ? PC desktop e

        Notebook,nient'altro...l'intera torta se la

        pappavano tutti loro.. Se metti più computer
        in

        senso generico del termine
        (tablet,netbook,mini

        pc,ecc) ovviamente la torta si spartirà in
        più

        parti.C'è a chi basta un tablet (in genere è
        una

        persona che non ha mai avuto un computer o lo

        ritiene complicato) solo per navigare su
        qualche

        sito e lanciare qualche applicazione,chi
        invece

        preferisce un notebook.Ci sono anche casi
        dove

        qualcuno si accontenta del solo smartphone
        se
        ha

        uno schermo un pò

        grandicello.



        Sinceramente non so come faccia la gente a
        fare

        tutto su schermi da 7 o 10" dato che dal PC
        non

        si è fatto altro che aumentare le dimensioni
        dei

        monitor.Quando serve più precisione poi
        voglio

        vedere come fai con le sole dita.Ma anche
        per
        una

        questione di postura e quindi di

        salute,totalmente a sfavore di un

        tablet.



        Considerando poi il complesso

        prezzo-durata-riparabilità,di sicuro il
        tablet
        ne

        esce sconfitto,questo ai produttori fa molto
        gola

        per rivendertene

        un'altro.



        Tanto la stessa sorte capiterà anche agli
        attuali

        tablet e dureranno molto meno dei

        PC.

        I tablet si evolveranno, come i PC. In ogni caso,
        la realtà dei fatti è che metà della gente che
        aveva un PC 5 anni fa lo usava solo per cose che
        oggi può fare sui tablet o sugli
        smartphone.Dimenticavo le console.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Crisi PC
        - Scritto da: ...
        I tablet si evolveranno, come i PC. Come secondo te?
        • ... scrive:
          Re: Crisi PC
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: ...


          I tablet si evolveranno, come i PC.

          Come secondo te?Ah questo non lo so, non sono un mago. Probabilmente in potenza e poi se riuscissero a farli sempre più leggeri e magari anche flessibili in modo da poterli mettere, per esempio, nella cartella della scuola come fosse un libro qualsiasi.
          • Koala scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Nome e cognome

            - Scritto da: ...




            I tablet si evolveranno, come i PC.



            Come secondo te?

            Ah questo non lo so, non sono un mago.
            Probabilmente in potenza e poi se riuscissero a
            farli sempre più leggeri e magari anche
            flessibili in modo da poterli mettere, per
            esempio, nella cartella della scuola come fosse
            un libro
            qualsiasi.Li mettono già negli zainetti ;)
          • ... scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: Koala
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Nome e cognome


            - Scritto da: ...






            I tablet si evolveranno, come i PC.





            Come secondo te?



            Ah questo non lo so, non sono un mago.

            Probabilmente in potenza e poi se riuscissero a

            farli sempre più leggeri e magari anche

            flessibili in modo da poterli mettere, per

            esempio, nella cartella della scuola come fosse

            un libro

            qualsiasi.

            Li mettono già negli zainetti ;)Sì ma se ti si siedi sopra rischi di romperli. :p
          • Mah scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: ...
            Sì ma se ti si siedi sopra rischi di romperli. :pMa tu ti siedi sugli occhiali?
          • Etype scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: ...
            Ah questo non lo so, non sono un mago.Beh basta vedere quello che abbiamo oggi
            Probabilmente in potenza e poi se riuscissero a
            farli sempre più leggeri e magari anche
            flessibili in modo da poterli mettere, per
            esempio, nella cartella della scuola come fosse
            un libro
            qualsiasi.Considera che si arriverà ad un punto dove non sarà più possibile fare un ulteriore miniaturizzazione,ne aumentare il numero di core,X64 ci sono già,ne sarà tanto conveniente produrli.Spesso più leggero e più sottile si traduce anche in più delicato.Sulla flessibilità ho i miei forti dubbi a meno di usare tecnologie oggi sperimentali o sconosciute.
        • Albedo 0,9 scrive:
          Re: Crisi PC
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: ...


          I tablet si evolveranno, come i PC.

          Come secondo te?Secondo me la naturale evoluzione è nell'aumento di potenza in parallelo all'espandibilità in periferiche esterne.Un domani attaccherai (magari pure in wireless) il tuo smartphone a un monitor, tastiera e mouse, e potrai usarlo come un desktop per generare contenuti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 gennaio 2014 14.39-----------------------------------------------------------
      • dapinna scrive:
        Re: Crisi PC
        - Scritto da: ...

        I tablet si evolveranno, come i PC. In ogni caso,
        la realtà dei fatti è che metà della gente che
        aveva un PC 5 anni fa lo usava solo per cose che
        oggi può fare sui tablet o sugli
        smartphone.Esatto sono tutti quelli che oggi non comprano un nuovo PC ma comprano un Tablet.Sono anche quelli che negli ultimi anni hanno preferito un NetBook da 7/10/12 pollici ad un Notebook...
        • collione scrive:
          Re: Crisi PC
          ma a quelli se ne aggiungeranno altri, perchè l'industria sta progettando tecnologie interessantiin nome della convergenza, stanno rendendo irrilevante lo strumento che si usa per fruire dei contenutigià si parla di smartphone che fungono da telecomandi per tv lcd, cioè puoi scegliere i contenuti e poi visualizzarli non necessariamente sul display dello smartphonee siamo solo agli inizia ciò aggiungiamoci il non poco rilevante ruolo della domoticaio penso alla casa del futuro come un sistema distribuito di unità di elaborazione, con le quali interagiranno altre unità meno potenti, con minori risorse, ecc...in pratica il pc potrebbe finire occultato nei muri delle nostre caseè chiaro che è solo uno dei possibili scenari, ma il punto è che l'industria sta creando un sistema data-centrico, dove sono i dati la parte importante, mentre i dispositivi sono solo mezzi occasionali da usare per fruire di determinati contenuti nel modo più consono
          • dapinna scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: collione
            in pratica il pc potrebbe finire occultato nei
            muri delle nostre
            case

            è chiaro che è solo uno dei possibili scenari, ma
            il punto è che l'industria sta creando un sistema
            data-centrico, dove sono i dati la parte
            importante, mentre i dispositivi sono solo mezzi
            occasionali da usare per fruire di determinati
            contenuti nel modo più
            consonoSi è uno scenario possibile.Tempo fa la Microsoft aveva proposto un Sistema Server per la Casa... che ovviamente non ho nemmeno preso in considerazione, ma l'idea non è sbagliata.Oggi con un Discreto NAS (es QNAP TS-212 o TS-220 giusto per citare due modelli economici) puoi mettere nella Rete Casalinga, documenti, foto, musica, film etc da consultare non solo con il PC, ma con i dispositivi mobili, gli Smart TV... e se hai una TV "non-Smart" prendi il Dongle a 60
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: dapinna
            - Scritto da: collione

            in pratica il pc potrebbe finire occultato
            nei

            muri delle nostre

            case



            è chiaro che è solo uno dei possibili
            scenari,
            ma

            il punto è che l'industria sta creando un
            sistema

            data-centrico, dove sono i dati la parte

            importante, mentre i dispositivi sono solo
            mezzi

            occasionali da usare per fruire di
            determinati

            contenuti nel modo più

            consono

            Si è uno scenario possibile.

            Tempo fa la Microsoft aveva proposto un Sistema
            Server per la Casa... che ovviamente non ho
            nemmeno preso in considerazione, ma l'idea non è
            sbagliata.

            Oggi con un Discreto NAS (es QNAP TS-212 o TS-220
            giusto per citare due modelli economici) puoi
            mettere nella Rete Casalinga, documenti, foto,
            musica, film etc da consultare non solo con il
            PC, ma con i dispositivi mobili, gli Smart TV...
            e se hai una TV "non-Smart" prendi il Dongle a 60
            Senza poi considerare quei simpatici adattatori Bluetooth-Audio con i quali chiudi il cerchio tra impianto HiFi-Smartphone-NAS.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Crisi PC
            Per queste soluzioni il mio dubbio è sullo sfruttamento dei dischi : il NAS può accendere o spegnere le unità in base alle richieste di acXXXXX ?
          • dapinna scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: Joe Tornado
            Per queste soluzioni il mio dubbio è sullo
            sfruttamento dei dischi : il NAS può accendere o
            spegnere le unità in base alle richieste di
            acXXXXXIl QNAP che ho preso io si.Si può anche programmare per spegnersi e riaccendersi automaticamente a determinati orari.Io ho preferito però lasciarlo sempre acceso, lasciando cmq la gestione automatica dei dischi.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Crisi PC
            Ok, grazie
        • Etype scrive:
          Re: Crisi PC
          - Scritto da: dapinna
          Esatto sono tutti quelli che oggi non comprano un
          nuovo PC ma comprano un
          Tablet.Non comprano un nuovo pc perchè questo genere di macchine ti possono durare anche più di 10 anni! .Per i tablet sei fortunato se vai oltre i 3-4 anni.
          Sono anche quelli che negli ultimi anni hanno
          preferito un NetBook da 7/10/12 pollici ad un
          Notebook...Beh un Netbook è meglio di un tablet,pur essendo una semplificazione di un notebook.
          • dapinna scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: dapinna

            Esatto sono tutti quelli che oggi non comprano
            un

            nuovo PC ma comprano un

            Tablet.

            Non comprano un nuovo pc perchè questo genere di
            macchine ti possono durare anche più di 10 anni!
            .Per i tablet sei fortunato se vai oltre i 3-4
            anni.Ovviamente mi riferisco a quelle persone che, per qualche motivo, devono scegliere oggi se prendere un PC/Portatile o un Tablet (es. perché il vecchio è rotto).Chi lo usa esclusivamente per navigare o andare su Facebook, difficilmente sceglierà un PC... ma andrà su un Tablet.Fortunatamente NON tutti la pensano così :-)

            Sono anche quelli che negli ultimi anni hanno

            preferito un NetBook da 7/10/12 pollici ad un

            Notebook...

            Beh un Netbook è meglio di un tablet,pur essendo
            una semplificazione di un
            notebook.Concordo in pieno.Ma Noi sappiamo usarlo e sfruttarlo un PC.Purtroppo ci sono persone che "informaticamente parlando" sono molto indietro... e vedono come unica applicazione dei PC "internet" o peggio "facebook".
          • Etype scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: dapinna
            Chi lo usa esclusivamente per navigare o andare
            su Facebook, difficilmente sceglierà un PC... ma
            andrà su un
            Tablet.


            Fortunatamente NON tutti la pensano così :-)D'accordo ma anche se non hai grosse pretese ti ci vedresti un paio di ore al giorno su uno schermo da 7 o 10" ? Anche da un punto di vista di salute è un suicidio.
          • dapinna scrive:
            Re: Crisi PC
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: dapinna

            Chi lo usa esclusivamente per navigare o andare

            su Facebook, difficilmente sceglierà un PC... ma

            andrà su un

            Tablet.





            Fortunatamente NON tutti la pensano così :-)

            D'accordo ma anche se non hai grosse pretese ti
            ci vedresti un paio di ore al giorno su uno
            schermo da 7 o 10" ? Anche da un punto di vista
            di salute è un
            suicidio.Io assolutamente No.Per me il PC è indispensabile, e l'uso del Tablet per navigare è sporadico... e il più delle volte lo uso per controllare come viene visto il sito Web che sto modificando :-)Per me è raro anche usarlo per leggere i Libri, pur avendone acquistati alcuni da Amazon, perché a lungo andare stanca la vista, oltre che è pesante etc.L'ebbok è tutta in altra cosa :)
          • Etype scrive:
            Re: Crisi PC
            concordo in pieno :)
      • Etype scrive:
        Re: Crisi PC
        - Scritto da: ...
        I tablet si evolveranno, come i PC.Un tablet è finito a meno di renderlo una piovra.Ha un'espandibilità prossima allo zero,ma la cosa più sconcertante è la facilità con la quale invecchia.
        In ogni caso,
        la realtà dei fatti è che metà della gente che
        aveva un PC 5 anni fa lo usava solo per cose che
        oggi può fare sui tablet o sugli
        smartphone.ma lo farai in maniera più scomoda,oltretutto il produttore può benissimo progettare un tablet con risorse risicate all'osso tale da renderlo facilmente obsoleto nel breve termine.Anche considerando l'investimento nel tempo rimane sempre inferiore a quello di un pc,non si scappa.
      • Pietro scrive:
        Re: Crisi PC
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Etype

        La crisi dei PC c'è anche in base al fatto
        che

        alla loro epoca d'oro non avevano
        praticamente

        rivali,alla fine cosa c'erano ? PC desktop e

        Notebook,nient'altro...l'intera torta se la

        pappavano tutti loro.. Se metti più computer
        in

        senso generico del termine
        (tablet,netbook,mini

        pc,ecc) ovviamente la torta si spartirà in
        più

        parti.C'è a chi basta un tablet (in genere è
        una

        persona che non ha mai avuto un computer o lo

        ritiene complicato) solo per navigare su
        qualche

        sito e lanciare qualche applicazione,chi
        invece

        preferisce un notebook.Ci sono anche casi
        dove

        qualcuno si accontenta del solo smartphone
        se
        ha

        uno schermo un pò

        grandicello.



        Sinceramente non so come faccia la gente a
        fare

        tutto su schermi da 7 o 10" dato che dal PC
        non

        si è fatto altro che aumentare le dimensioni
        dei

        monitor.Quando serve più precisione poi
        voglio

        vedere come fai con le sole dita.Ma anche
        per
        una

        questione di postura e quindi di

        salute,totalmente a sfavore di un

        tablet.



        Considerando poi il complesso

        prezzo-durata-riparabilità,di sicuro il
        tablet
        ne

        esce sconfitto,questo ai produttori fa molto
        gola

        per rivendertene

        un'altro.



        Tanto la stessa sorte capiterà anche agli
        attuali

        tablet e dureranno molto meno dei

        PC.

        I tablet si evolveranno, come i PC. In ogni caso,
        la realtà dei fatti è che metà della gente che
        aveva un PC 5 anni fa lo usava solo per cose che
        oggi può fare sui tablet o sugli
        smartphone.Non la metà, almeno l'80% e con levoluzione dei tablet anche il 90%
  • nome e cognome scrive:
    e lenovo?
    Io mi chiederei perché in un mercato in declino un produttore che non fa niente di speciale continua a crescere. Possibile che nessuna delle due big abbia analizzato il perché?
    • Etype scrive:
      Re: e lenovo?
      - Scritto da: nome e cognome
      Io mi chiederei perché in un mercato in declino
      un produttore che non fa niente di speciale
      continua a crescere. Possibile che nessuna delle
      due big abbia analizzato il
      perché?Fa buoni prodotti Lenovo....
      • Phronesis scrive:
        Re: e lenovo?
        - Scritto da: Etype
        Fa buoni prodotti Lenovo....Concordo, potremmo anche aggiungere che ha sempre strizzato l'occhio all'utenza business e professionale più che consumer (che poi è quella in caduta libera) infatti da una buona compatibilità con linux (RH e Suse) non ha mai abbandonato win7 solo per spingere win8 (alcuni modelli hanno driver ufficiali anche per xp mi sembra) anche nel mercato tablet non si è concessa poi molto però nel suo piccolo ha dato un impronta per differenziarsi con gli yoga* che anche se hanno una linea particolare nelle recensioni sembra molto comoda da impugnare (non cambia nulla ma nell'oceano di tablet attuali è qualcosa da "notare")Almeno io giustificherei così la "piccola" "roccaforte" Lenovo*http://shop.lenovo.com/it/it/tablets/ideatab/yoga/yoga-10/
        • Etype scrive:
          Re: e lenovo?
          No dai mi hai preceduto :D ti stavo mettendo lo stesso link dello Yoga di Lenovo ! :DLo stesso Yoga pur essendo un tablet hanno avuto la buona idea di spostare la batteria nell'impugnatura a corpo rotondo.Bella anche l'idea delle varie posizioni che si possono ottenere :)Unica pecca secondo me,il proXXXXXre,se non sbaglio un Mediatek....ma complessivamente un buon prodotto di qualità.
          • Phronesis scrive:
            Re: e lenovo?
            Ciao :)- Scritto da: Etype
            No dai mi hai preceduto :D ti stavo mettendo lo
            stesso link dello Yoga di Lenovo !
            :DAlla fine se ci si informa con mente aperta le "chicche" che si trovano sono per lo più le stesse ;)

            Lo stesso Yoga pur essendo un tablet hanno avuto
            la buona idea di spostare la batteria
            nell'impugnatura a corpo rotondo.Bella anche
            l'idea delle varie posizioni che si possono
            ottenere
            :)

            Unica pecca secondo me,il proXXXXXre,se non
            sbaglio un Mediatek....ma complessivamente un
            buon prodotto di
            qualità.Certamente è un tablet medio anche per la risoluzione dello schermo oltre che il proXXXXXre.La batteria rotonda che fai notare, è anche molto più economica a parità di potenza di una piatta, ciò permette di mantenere i costi bassi o il profitto accettabile a seconda del punto di vista consumatore/azienda.comunque è una alternativa equilibrata, dotata di microsd (che aimhe) sui blasonati non è cosa scontata.Per un prezzo sulle 270 è un prodotto equilibrato.Lenovo ha le idee chiare (già quando compro il machio thinkpad da IBM) e un target che non ha mai tradito (questo premia) e quando il mercato si contrae rimane una buona base di utenza.Sono prodotti razionali, a me piacciono, l'ultimo notebook che ho avuto era lenovo, non sfoggiava forse scocche in carbonio o alluminio ma qualitativamente erano equilibrati e solidi.ciao etypepsio se prenderò un tablet, a breve penso che li proverò credo proverò proprio un lenovo.i tablet business dicono siano ottimi ma non sono di mio interessehttp://shop.lenovo.com/it/it/tablets/thinkpad/thinkpad-tablet-2/psnon lavoro per la lenovo, sia chiaro :D
          • Etype scrive:
            Re: e lenovo?
            - Scritto da: Phronesis
            Certamente è un tablet medio anche per la
            risoluzione dello schermo oltre che il
            proXXXXXre.
            La batteria rotonda che fai notare, è anche molto
            più economica a parità di potenza di una piatta,
            ciò permette di mantenere i costi bassi o il
            profitto accettabile a seconda del punto di vista
            consumatore/azienda.Si si concordo,oggi l'ho pure visto,molto robusto,compatto.Hanno avuto una bella idea ...dal vivo però mi è sembrato più piccolo,bah...
            comunque è una alternativa equilibrata, dotata di
            microsd (che aimhe) sui blasonati non è cosa
            scontata.Concordo,non vorrei che questa moda di castrare si allargasse in modo da indurre l'utente a comprare il device con più memoria a bordo.
            Per un prezzo sulle 270 è un prodotto
            equilibrato.
            Lenovo ha le idee chiare (già quando compro il
            machio thinkpad da IBM) e un target che non ha
            mai tradito (questo premia) e quando il mercato
            si contrae rimane una buona base di
            utenza.Già :)
            Sono prodotti razionali, a me piacciono, l'ultimo
            notebook che ho avuto era lenovo, non sfoggiava
            forse scocche in carbonio o alluminio ma
            qualitativamente erano equilibrati e
            solidi.Oggi ho visto anche un paio di notebook Lenovo in alluminio e qualche convertibile,uno con I5 ed un'altro con I7 mi sembra...molto solidi,ben costruiti,linee pulite...molto ben fattiCiao Phronesis ;)
  • vac scrive:
    Semplice saturazione?
    Forse il mercato è semplicemente saturoForse chi aveva bisogno/voglia di computer già ce l'ha.E spesso non c'é ragione di cambiare il vecchio per il nuovo.Forse la gente incomincia a rendersi conto che i miglioramenti dell'hardware sono sempre compensati dal maggior peso del software e si è stufata di farsi prendere in giro.
    • iRoby scrive:
      Re: Semplice saturazione?
      Mie clienti il PC lo cambiano quando inizia a cadere a pezzi.
      • Etype scrive:
        Re: Semplice saturazione?
        - Scritto da: iRoby
        Mie clienti il PC lo cambiano quando inizia a
        cadere a
        pezzi.Concordo,o quando ci sono guasti irreparabili.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Semplice saturazione?
        contenuto non disponibile
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: Semplice saturazione?
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: iRoby

          Mie clienti il PC lo cambiano quando inizia a

          cadere a

          pezzi.

          hai appena dato un ottimo suggerimento ai
          produttori
          O)Andare dai loro clienti e sfasciagli i computer? :D
          • dapinna scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: iRoby


            Mie clienti il PC lo cambiano quando
            inizia
            a


            cadere a


            pezzi.



            hai appena dato un ottimo suggerimento ai

            produttori

            O)

            Andare dai loro clienti e sfasciagli i computer?
            :DPer quest'anno ci ha pensato Microsoft, con il Termine del supporto esteso (Aprile 2014).Tutti i PC con XP dovranno aggiornarsi per motivi di sicurezza ad un sistema operativo NON vulnerabile.Per molti significa dover cambiare PC.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            - Scritto da: dapinna
            Per quest'anno ci ha pensato Microsoft, con il
            Termine del supporto esteso (Aprile
            2014).

            Tutti i PC con XP dovranno aggiornarsi per motivi
            di sicurezza ad un sistema operativo NON
            vulnerabile.

            Per molti significa dover cambiare PC.Mah, chissà...forse qualcuno si vedrà costretto a cambiare, tuttavia credo che molte aziende resteranno ancora ad XP, finchè il vecchio hardware funzionerà, ovviamente...
          • dapinna scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            - Scritto da: Mela avvelenata

            Tutti i PC con XP dovranno aggiornarsi per
            motivi

            di sicurezza ad un sistema operativo NON

            vulnerabile.



            Per molti significa dover cambiare PC.

            Mah, chissà...forse qualcuno si vedrà costretto a
            cambiare, tuttavia credo che molte aziende
            resteranno ancora ad XP, finchè il vecchio
            hardware funzionerà,
            ovviamente...Che è più o meno come dire: "ho le gomme lisce, ma finché girano non le cambio".Può essere utile leggere questo articolohttp://siamogeek.com/2013/08/windows-xp-bomba-sicurezza/o anche questo (mio sito):http://www.dapinna.com/notizie/95-windows-xp-the-walking-dead.html
          • pippo75 scrive:
            Re: Semplice saturazione?

            Che è più o meno come dire: "ho le gomme lisce,
            ma finché girano non le
            cambio".Oppure significa la gomme sono buone ma il fatto che si possono bucare non mi obbliga a cambiarle quando ancora funzionano.
            Può essere utile leggere questo articolo
            http://siamogeek.com/2013/08/windows-xp-bomba-sicu

            o anche questo (mio sito):
            http://www.dapinna.com/notizie/95-windows-xp-the-wAspettiamo di vedere queste falle. Prima di fai la bua poi metti il cerotto.Quando la bua sarà troppo grossa vedremo sul farsi.
          • dapinna scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            - Scritto da: pippo75
            Oppure significa la gomme sono buone ma il fatto
            che si possono bucare non mi obbliga a cambiarle
            quando ancora
            funzionano.No. Le gomme sono non solo lisce ma piene di ratoppi e il gommista fra 4 mesi non vorrà/potrà più rattopparle.:-)

            Può essere utile leggere questo articolo


            http://siamogeek.com/2013/08/windows-xp-bomba-sicu



            o anche questo (mio sito):


            http://www.dapinna.com/notizie/95-windows-xp-the-w

            Aspettiamo di vedere queste falle. Prima di fai
            la bua poi metti il
            cerotto.
            Quando la bua sarà troppo grossa vedremo sul
            farsi.Le falle vengono corrette ogni mese. E continueranno ad essere corrette ogni mese, tranne per XP.E' sbagliato dire: "se succede qualcosa corro ai ripari".Occorre prendere delle precauzioni prima.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            contenuto non disponibile
          • dapinna scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dapinna


            Le falle vengono corrette ogni mese. E

            continueranno ad essere corrette ogni mese,

            tranne per

            XP.

            Un falla per essere sfruttate ha bisogno di un
            vettore che faccia arrivare l'expolit
            all'OS.
            Se agisci sul vettore con firewall, NAT,
            politiche di sicurezza e via dicendo anche il
            sistema più insicuro diventa ragionevolmente
            sicuro.Dipende da dove arriva l'Attacco.Ad esempio una delle varianti del "Virus della polizia postale" sfruttava come veicolo di infezione un "falso pdf" e una vulnerabilità del PlugIn di AdobeReader non aggiornato. In quel caso, fino a quando non veniva aggiornato AdobeReader, il PC rischiava di infettarsi semplicemente navigando su pagine web infettate che usavano quel "sistema di attacco".Se qualcosa di simile viene applicato non ad un PlugIn di AdobeReader, ma ad una delle tante librerie di Windows c'è poco da giocare con Firewall e Nat. Va staccata Internet da quei PC.
            es: abbiamo una falla che quando apri un'immagine
            TIFF malformata mi esplode il mondo? Bene,
            disabilito l'apertura delle TIFF dall'OS e da
            programmi che is appoggiano alle API dell'OS (e
            per essere sicuro puoi trovare il file dell'aPI e
            rimuoverlo).
            E se mi serve aprire una TIFF? Uso un software di
            terze parti che non usa le API
            dell'OS.
            Il bug rimane ma è irragiungibile.
            In generale i sistemi vecchi possono andare
            avanti tranquillamente purchè siano protetti in
            ingresso ed in uscita utilizzino software di
            terze parti
            aggiornati.Come soluzione è corretta. Ma occorre farlo per ogni vulnerabilità che verrà scoperta su XP... oops ma quelle non verranno più cercate|Forse si può fare qualcosa con quelle di Vista e Windows 7... molto spesso sono in comune ma non tutte. E qualcuna potrebbe riguardare XP e non gli altri.
          • Etype scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            - Scritto da: dapinna
            Dipende da dove arriva l'Attacco.
            Ad esempio una delle varianti del "Virus della
            polizia postale" sfruttava come veicolo di
            infezione un "falso pdf" e una vulnerabilità del
            PlugIn di AdobeReader non aggiornato. In quel
            caso, fino a quando non veniva aggiornato
            AdobeReader, il PC rischiava di infettarsi
            semplicemente navigando su pagine web infettate
            che usavano quel "sistema di
            attacco".Beh dai con tanti software gratuiti che ci sono ancora con adobe Reader ?Non mancano mica alternative.
            Se qualcosa di simile viene applicato non ad un
            PlugIn di AdobeReader, ma ad una delle tante
            librerie di Windows c'è poco da giocare con
            Firewall e Nat. Va staccata Internet da quei
            PC.puoi sempre usare una sandbox per le operazioni più pericolose.Oltretutto si deve sempre stare attenti a cosa si fa su internet.Tempo fa avevo letto una notizia che riguardava una stazione di polizia in America.Si erano beccati il famigerato CryptoLocker,risultato ? tutte le informazioni anche quelle più importanti crittografate con chiave a 2048 bit...di fatto irrecuperabili.Come hanno risolto ? :D :D :D pagando l'hacker ....il crimine paga eccome :D
            Come soluzione è corretta. Ma occorre farlo per
            ogni vulnerabilità che verrà scoperta su XP...
            oops ma quelle non verranno più
            cercate|Certo ma nulla vieta di ridurre i rischi,specie se abbandoni programmi Ms ..primo tra tutti Explorer.
            Forse si può fare qualcosa con quelle di Vista e
            Windows 7... molto spesso sono in comune ma non
            tutte. E qualcuna potrebbe riguardare XP e non
            gli
            altri.Dopo aprile si teme una massiccia attenzione degli hacker verso XP,sapendo che anche oltre quella data almeno le piccole aziende ed i privati continueranno ad usarlo.Sfrutteranno il reverse engineering e confronteranno le patch di Vista,7 ed 8 vedendo se tali falle sono presenti anche su XP (il che avviene con molte componenti e quasi ad ogi mese),in caso affermativo ci andranno giù pesanti...purtroppo con il tempo la cosa sarà sempre più grave ed ingestibile.
          • pippo75 scrive:
            Re: Semplice saturazione?

            solo dopo aver aggiornato
            AdobeReader.provare con foxit?
            A volte però, quando propongo di cambiare
            AdobeReader (es per la stampa in "geroglifici",Se hai delle esigenze particolari il discorso cambia, ma non tutti usano geroglifici.
            OK, spiegalo all'utente comune.
            Di usare una sandbox posso dirlo ad un Utente
            esperto (e probabilmente mi dice che già la
            usa).Se l'utento è di coccio cavoli suoi.Io non sono meccanico, quando ho problemi con l'auto mi affido a chi di dovere.L'utonto può fare lo stesso.

            Stiamo parlando di un Sistema Operativo usato per
            la maggior parte da utenti comuni, che usano i
            software più comuni come Adobe Reader (e non
            sanno che esistono soluzioni differenti) che
            usano Internet Explorer e solo alcuni più
            "avanzati" usa Firefox o GoogleChrome.Chi vuole la pappa pronta aggiorna windows e lascia fare il lavoro agli altri.
            Fra gli utenti comuni che conosci quanti sono
            capaci di capire cosa stanno facendo su internet?
            Io pochi.Loro aggiorneranno a "passo d'oca" windows.
            Esatto!
            E' per questo che XP va sostituito.
            E se proprio si deve usare va scollegata da
            Internet o Virtualizzata (magari senza usare il
            virtualizzatore di
            Microsoft).Appunto, VirtualBox oppure Comodo ( sandbox ).
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            contenuto non disponibile
          • dapinna scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dapinna


            Dipende da dove arriva l'Attacco.

            appunto.


            Ad esempio una delle varianti del "Virus
            della

            polizia postale" sfruttava come veicolo di

            infezione un "falso pdf"

            quindi non c'entra nulla con i bug di XP.Certo.Ma era un esempio di un "qualcosa" presente nel PC suscettibile di una attacco exploithttp://it.wikipedia.org/wiki/ExploitSe è possibile con qualcosa che non fa parte di XP, pensa cosa succede con qualcosa che è parte integrante del sistema operativo.

            Se qualcosa di simile viene applicato non ad
            un

            PlugIn di AdobeReader, ma ad una delle tante

            librerie di Windows

            fammi un esempio: le librerie di Windows NON si
            possono chiamare da remoto a parte la parte bassa
            della pila tcp/ip che non ha praticamente mai
            avuto bug di sicurezza (magari l'han copiata da
            BSD), e comunque ce ne sono fatte da terzi e si
            può sostituire l'intero stack
            tcp/ip.Un esempio potrebbe essere questo:https://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-082"Questo aggiornamento per la protezione risolve due vulnerabilità segnalate privatamente e una vulnerabilità divulgata pubblicamente relative Microsoft .NET Framework. La più grave delle vulnerabilità può consentire l'esecuzione di codice in modalità remota se un utente visita un sito Web che contiene un file di caratteri OpenType (OTF) appositamente predisposto utilizzando un browser capace di creare istanze di applicazioni XBAP."Magari non è nemmeno quello più indicato da segnalare, e non so quanto sia realmente pericoloso, ma era giusto per capire.Sono tutte le vulnerabilità che "permettono esecuzione di codice in modalità remota".
            Ripeto deve esserci un veicolo per trasportare
            l'exploit, elimina la strada che percorre i
            veicolo e hai reso irraggiungibile la
            vulnerabilità.Intendi il Cavo Lan o la connessione Wireless? :-)))A parte gli scherzi.Nel caso dell'esempio appena citato occorrerà disabilitare qualche funzione che fa riferimento alle "applicazioni XBAP".Occorrerà farla su tutti i PC che fanno girare Windows XP e occorrerà ricordarsi di ripeterla quando il PC verrà reinstallato.Ovviamente ci saranno delle persone che se ne fregano o che non sapranno mettersi in sicurezza (tanto nei loro PC non c'è niente di importante), e quindi si infetteranno.Molti di quei PC diventeranno "PC Zombie", e verranno usati da chi li controlla per fare attacchi su internet, inviare spam etc.

            c'è poco da giocare con

            Firewall e Nat. Va staccata Internet da quei

            PC.

            fammi un esempio realistico, così ne parliamo.Spero che vada bene quello fatto sopra.

            Come soluzione è corretta. Ma occorre farlo
            per

            ogni vulnerabilità che verrà scoperta su
            XP...

            E quindi? è una cosa che chi tiene alla sicurezza
            fa
            già.Certo. Ma quanti sono realmente quelli che fanno queste cose?Fra i miei clienti è raro vedere "firewall"... quando va bene c'è quello integrato nel Router... in qualche caso uno "scattolotto tra router e switch.La maggior parte hanno un vecchio router Alice/Vodafone/Tiscali.A volte trovo il firewall di Windows (che sappiamo non essere un gran che, ma qualcosina fa) disabilitato. Indagando vado a scoprire che è stato quello che segue il software di contabilità perché altrimenti non funziona in rete!!! (forse configurarlo gli sembrava brutto...)
            Usare software non diffusi (esempio non usare pdf
            reader di Adobe, non usare il plug-in PDF ma
            scaricare i file PDF in locale prima di aprirli),
            disabilitare le associazioni di default che si
            ritengono inutili o pericolose e così via, non
            permettere alle porte in ascolto di essere
            agganciate, o meglio, disabilitare i servizi che
            le tengono aperte visto che nel 99% dei casi in
            un client non
            servono.
            Se servono, normalmente servono in LAN ed in quel
            caso il firewall le rende irraggiungibile
            dall'esterno.Concordo... sono cose che si possono fare... e si devono fare e vuoi tenere XP in rete e con acXXXXX ad internet.Ma poi il cliente chiama perché "Adobe non funziona più" oppure il sito web quando genera il PDF non funziona perché non trova Adobe Reader (questo è capitato anche a me, con un fornitore)... Sono cose che HIMO una persona può essere disposta a farlo sul proprio PC. Farlo su quello degli altri (Clienti) e garantire il corretto funzionamento no.Gli fai cambiare sistema operativo o lo stacchi da Internet.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            contenuto non disponibile
          • dapinna scrive:
            Re: Semplice saturazione?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dapinna


            Certo.

            Ma era un esempio di un "qualcosa" presente
            nel

            PC suscettibile di una attacco

            exploit

            E' presente anche sul tuo OS.
            Cosa aspetti ad abbandonarlo? Il mio OS (Kubuntu 12.04) ha ancora 3 anni e passa di supporto.Ogni 2 o 3 giorni scarica qualche aggiornamento, alcuni di sicurezza.E' probabile che ci sia, in questo momento, una vulnerabilità che può essere sfruttata, ma ancora sconosciuta. Può capitare con qualunque S.O.So che non appena verrà scoperta verrà rilasciata una patch nel giro di pochi giorni.Se alla fine del supporto della 12.04 dovessi ancora avere questa versione (improbabile dato che aggiornerò alla 14.04 LTS ad aprile) non esiterò a mollarla perché non più sicura.E tengo a precisare che Linux in generale ha poco più dell'1% di diffusione, che la mia particolare versione ancor meno, per cui beccarmi una qualche vulnerabilità che possa essere sfruttata per il mio S.O. sono probabili come fare 6 al SuperEnalotto :-DWindows XP è un pochino più diffuso e con la reale possibilità che milioni di PC con XP siano ancora attivi dopo Aprile 2014, renderà i creatori di virus molto attivi.
            Qui parlavamo di bug che non vengono corretti.Più precisamente stiamo parlando "bug" che consentono un attacco al PC, non tanto di bug che possono creare un "crash" fine a se stesso, o un errore di visualizzazione o un errore di calcolo.Un BUG che consente un attacco al sistema, rende quel sistema vulnerabile.O lo stacchi da internet o lo spegni.[cut]

            "Questo aggiornamento per la protezione
            risolve

            due vulnerabilità segnalate privatamente e
            una

            vulnerabilità divulgata pubblicamente
            relative

            Microsoft .NET Framework. La più grave delle

            vulnerabilità può consentire l'esecuzione di

            codice in modalità remota se un utente
            visita
            un

            sito Web che contiene un file di caratteri

            OpenType (OTF) appositamente predisposto

            utilizzando un browser capace di creare
            istanze

            di applicazioni

            XBAP."

            Un browser che usa le API .NET.
            Si verifica se il proprio browser (che ovviamente
            non deve essere IE) le utilizza e nel caso si
            disabilità
            l'opzione.
            es in firefox:
            gfx.font_rendering.opentype_svg.enabled=false
            E dubito che firefox utilizzi qualcosa che sta
            nel framework .NET: probabilmente avrà usato
            un'implementazione propria
            dell'opentype.Concordo... ma quanti andranno a disabilitare quella opzione?Chi gli dirà di disabilitare quella opzione.

            Magari non è nemmeno quello più indicato da

            segnalare, e non so quanto sia realmente

            pericoloso, ma era giusto per

            capire.

            Facciamo prima: quale bug ha sfruttato l'FBI per
            beccare i pedoXXXXXXX che usavano TOR sotto
            Windows?
            Un bug di Windows? NO
            Un bug di TOR? NO
            Un bug di una vecchia versione di Firefox? Sì.
            E' evidente che era il bug che garantivai il
            maggior grado di
            sucXXXXX.Spero abbiano cercato anche quelli che avevano Firefox più aggiornato!
            Se il TCP/IP di windows fosse stato bugggato
            avrebbero potuto colpire tutti gli utenti
            Windows, anche chi utilizzava firefox aggiornato
            e chi utilizzava altri
            browser.Questo è chiaro.Ma alla fine serve solo a ribadire il mio concetto.Se è aggiornabile aggiornalo. Se non è aggiornabile disinstallo, o spegni il computer.[cut]


            Occorrerà farla su tutti i PC che fanno
            girare

            Windows XP e occorrerà ricordarsi di
            ripeterla

            quando il PC verrà

            reinstallato.

            incredibile a dirsi avrai bisogno di sistemisti!
            :|
            E no, il compito di un sistemista non è fare
            click di 'installa aggiornamenti
            automaticamente', ma verificare che TUTTO il
            parco software utilizzato sia
            sicuro.Concordo.XP dopo il 9 aprile non sarà più sicuro.Le macchina verranno staccate da internet o spente!:-D

            Ovviamente ci saranno delle persone che se ne

            fregano o che non sapranno mettersi in
            sicurezza

            (tanto nei loro PC non c'è niente di
            importante),

            e quindi si

            infetteranno.

            le stesse che non aggiornano nulla e che aprono i
            virus
            albanesi.
            peggio per loro.Be sono quelli che si preoccupano poco e che cmq vedono gli aggiornamenti che si installano una volta al mese durante lo spegnimento.Poi ci sono anche quelli che disabilitano proprio gli aggiornamenti...Però peggio per loro fino ad un certo punto.Sono quelli che alla fine consentono l'esistenza dei "PC Zombie".Sarà difficile educarli tutti, ma occorre educarne il più possibile.

            Spero che vada bene quello fatto sopra.

            L'unico un esempio reale è un exploit che
            funziona ANCHE SE LO
            CONOSCO.
            Ovvero un exploit per cui NON POSSO prendere
            contromisure perchè l'unico in grado di chiuderei
            l buco è il produttore ed il produttore ha
            abbandonato il
            supporto.Aspettiamo il termine del supporto.
      • tell scrive:
        Re: Semplice saturazione?
        Vero. Le aziende che sono passate a Windows 7 e che hanno aggiornato le postazioni di lavoro non hanno nessun motivo di cambiare PC e non l'avranno per un pezzo...
    • nome e cognome scrive:
      Re: Semplice saturazione?
      - Scritto da: vac
      Forse il mercato è semplicemente saturo
      Forse chi aveva bisogno/voglia di computer già ce
      l'ha.
      E spesso non c'é ragione di cambiare il vecchio
      per il
      nuovo.
      Forse la gente incomincia a rendersi conto che i
      miglioramenti dell'hardware sono sempre
      compensati dal maggior peso del software e si è
      stufata di farsi prendere in
      giro.Forse le aziende non riescono più a finanziare progetti di aggiornamento hardware perché il poco credito che ottengono lo usano per il core business.
  • Bic Indolor scrive:
    Non è la fine del pc...
    ... è che sta semplicemente rientrando negli ambiti a cui era deputato prima della diffusione di internet.Prima il PC lo comprava chi ci doveva lavorare, più qualche videogiocatore incallito (che mirava a quelli più pompati del momento). Poi è arrivata internet, e allora il PC diventava un acXXXXXrio del tutto indispensabile per usare questo nuovo mezzo di comunicazione (considerando poi le scarsissime prestazioni e gli altissimi costi delle connessioni mobili). Poi sono arrivati i tablet e gli smartphone a prezzi accettabili, le connessioni mobili decenti (oddio, l'italia è un caso a se...) che fanno tutto quello che l'utente casalingo vuole (internet, gamimg e un po' di videoscrittura) e il PC è tornato agli ambiti professionali e agli appassionati di computer. Certo, questo temo significherà un aumento di prezzi per chi si trova in una di queste due categorie (e io sono in tutte e due...) ma hai visto mai che certa paccottiglia da supermercato sparisca una volta per tutte e si torni a ragionare in termini di configurazione ottimale...
    • Quotator Maximus scrive:
      Re: Non è la fine del pc...
      - Scritto da: Bic Indolor
      ... è che sta semplicemente rientrando negli
      ambiti a cui era deputato prima della diffusione
      di
      internet.
      Prima il PC lo comprava chi ci doveva lavorare,
      più qualche videogiocatore incallito (che mirava
      a quelli più pompati del momento). Poi è arrivata
      internet, e allora il PC diventava un acXXXXXrio
      del tutto indispensabile per usare questo nuovo
      mezzo di comunicazione (considerando poi le
      scarsissime prestazioni e gli altissimi costi
      delle connessioni mobili). Poi sono arrivati i
      tablet e gli smartphone a prezzi accettabili, le
      connessioni mobili decenti (oddio, l'italia è un
      caso a se...) che fanno tutto quello che l'utente
      casalingo vuole (internet, gamimg e un po' di
      videoscrittura) e il PC è tornato agli ambiti
      professionali e agli appassionati di computer.

      Certo, questo temo significherà un aumento di
      prezzi per chi si trova in una di queste due
      categorie (e io sono in tutte e due...) ma hai
      visto mai che certa paccottiglia da supermercato
      sparisca una volta per tutte e si torni a
      ragionare in termini di configurazione
      ottimale...Quoto.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Non è la fine del pc...
      - Scritto da: Bic Indolor
      ... è che sta semplicemente rientrando negli
      ambiti a cui era deputato prima della diffusione
      di
      internet.
      Prima il PC lo comprava chi ci doveva lavorare,
      più qualche videogiocatore incallito (che mirava
      a quelli più pompati del momento). Poi è arrivata
      internet, e allora il PC diventava un acXXXXXrio
      del tutto indispensabile per usare questo nuovo
      mezzo di comunicazione (considerando poi le
      scarsissime prestazioni e gli altissimi costi
      delle connessioni mobili). Poi sono arrivati i
      tablet e gli smartphone a prezzi accettabili, le
      connessioni mobili decenti (oddio, l'italia è un
      caso a se...) che fanno tutto quello che l'utente
      casalingo vuole (internet, gamimg e un po' di
      videoscrittura) e il PC è tornato agli ambiti
      professionali e agli appassionati di computer.

      Certo, questo temo significherà un aumento di
      prezzi per chi si trova in una di queste due
      categorie (e io sono in tutte e due...) ma hai
      visto mai che certa paccottiglia da supermercato
      sparisca una volta per tutte e si torni a
      ragionare in termini di configurazione
      ottimale...Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi scendevano in picchiata, per non parlare che un pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro che castrati tablet e affini....Stiamo revisionando la storia ?
      • Quotator Maximus scrive:
        Re: Non è la fine del pc...
        - Scritto da: Sg@bbio
        - Scritto da: Bic Indolor

        ... è che sta semplicemente rientrando negli

        ambiti a cui era deputato prima della diffusione

        di

        internet.

        Prima il PC lo comprava chi ci doveva lavorare,

        più qualche videogiocatore incallito (che mirava

        a quelli più pompati del momento). Poi è
        arrivata

        internet, e allora il PC diventava un acXXXXXrio

        del tutto indispensabile per usare questo nuovo

        mezzo di comunicazione (considerando poi le

        scarsissime prestazioni e gli altissimi costi

        delle connessioni mobili). Poi sono arrivati i

        tablet e gli smartphone a prezzi accettabili, le

        connessioni mobili decenti (oddio, l'italia è un

        caso a se...) che fanno tutto quello che
        l'utente

        casalingo vuole (internet, gamimg e un po' di

        videoscrittura) e il PC è tornato agli ambiti

        professionali e agli appassionati di computer.



        Certo, questo temo significherà un aumento di

        prezzi per chi si trova in una di queste due

        categorie (e io sono in tutte e due...) ma hai

        visto mai che certa paccottiglia da supermercato

        sparisca una volta per tutte e si torni a

        ragionare in termini di configurazione

        ottimale...

        Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si
        stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi
        scendevano in picchiata, per non parlare che un
        pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro che
        castrati tablet e
        affini....

        Stiamo revisionando la storia ?E dove ha parlato di anni 90? Te lo sei sognato?
      • Bic Indolor scrive:
        Re: Non è la fine del pc...
        - Scritto da: Sg@bbio
        Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si
        stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi
        scendevano in picchiata, per non parlare che un
        pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro che
        castrati tablet e
        affini....

        Stiamo revisionando la storia ?Niente affatto! E' proprio negli anni novanta che internet ha cominciato a diffondersi fuori dal mondo accademico, lascia stare il caso italia (noi siamo quelli del crackdown del 94!). Poi va detto che una certa spinta è arrivata anche dai videogiochi, o sbaglio?
        • Quotator Maximus scrive:
          Re: Non è la fine del pc...
          - Scritto da: Bic Indolor
          - Scritto da: Sg@bbio


          Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si

          stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi

          scendevano in picchiata, per non parlare che un

          pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro che

          castrati tablet e

          affini....



          Stiamo revisionando la storia ?

          Niente affatto! E' proprio negli anni novanta che
          internet ha cominciato a diffondersi fuori dal
          mondo accademico, lascia stare il caso italia
          (noi siamo quelli del crackdown del 94!). Poi va
          detto che una certa spinta è arrivata anche dai
          videogiochi, o
          sbaglio?Nei primissimi anni 90 il PC in Italia ce l'aveva una famiglia su cinque al massimo (e non parlatemi di Amiga, non era un PC). Ha iniziato a diffondersi a metà degli anni 90, ma non venitemi a dire che nel 91 o nel 92 i PC erano ad uso e consumo di tutti perché altrimenti significa o che non c'eravate che avete preso una botta in testa che vi ha danneggiato la memoria.
          • Uno scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Quotator Maximus
            Nei primissimi anni 90 il PC in Italia ce l'aveva
            una famiglia su cinque al massimo (e non
            parlatemi di Amiga, non era un PC). Ha iniziato aArgh! Questo no eh!Se non lo hai avuto ed usato non puoi dirlo.Se lo hai avuto, allora l'hai usato come console e quindi parli a vanvera.
          • Quotator Maximus scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Uno
            - Scritto da: Quotator Maximus


            Nei primissimi anni 90 il PC in Italia ce
            l'aveva

            una famiglia su cinque al massimo (e non

            parlatemi di Amiga, non era un PC). Ha iniziato
            a

            Argh! Questo no eh!
            Se non lo hai avuto ed usato non puoi dirlo.Ho avuto sia Amiga 500 sia Amiga 2000.
            Se lo hai avuto, allora l'hai usato come console
            e quindi parli a
            vanvera.Cocco, la realtà dei fatti è che l'Amiga era usato dai ragazzi (principalmente come console per giochi) nel 95% dei casi. Quasi nessuno di coloro che lo possedeva lo usava per cose professionali. Era un "home computer" in tutto e per tutto.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Quotator Maximus
            Quasi nessuno di
            coloro che lo possedeva lo usava per cose
            professionali. Il che non significa che non fosse una macchina professionale tanto che all'epoca era l'unico sistema in grado di fare rendering grafico e sottotitolazione ai video.
          • Quotator Maximus scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Quotator Maximus

            Quasi nessuno di

            coloro che lo possedeva lo usava per cose

            professionali.

            Il che non significa che non fosse una macchina
            professionale tanto che all'epoca era l'unico
            sistema in grado di fare rendering grafico e
            sottotitolazione ai
            video.Certo, ma sta di fatto che era usato per fini completamente diversi da quelli del PC "moderno" nella stragrande maggioranza dei casi. Potenzialità per poter essere usato meglio le avrà avute, ma l'uso che se ne faceva era quasi solo di intrattenimento per ragazzi. In ambito professionale era una non-entità e l'ambito di diffusione e utilizzo era principalmente quello di post-Commodore 64 o ZX Spectrum, non quello di pre-PC (che sia Mac, Windows o Linux).
          • panda rossa scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Quotator Maximus
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Quotator Maximus


            Quasi nessuno di


            coloro che lo possedeva lo usava per
            cose


            professionali.



            Il che non significa che non fosse una
            macchina

            professionale tanto che all'epoca era l'unico

            sistema in grado di fare rendering grafico e

            sottotitolazione ai

            video.

            Certo, ma sta di fatto che era usato per fini
            completamente diversi da quelli del PC "moderno"
            nella stragrande maggioranza dei casi.Era l'unica macchina da gioco dell'epoca (epoca in cui il pc andava ancora a fosfori verdi, e la scheda audio andava installata a parte).Normale che venisse anche usato (e venduto come macchina da gioco).Ma intanto le prime tv locali avevano tutte un paio di Amiga negli studi.
            Potenzialità per poter essere usato meglio le
            avrà avute, ma l'uso che se ne faceva era quasi
            solo di intrattenimento per ragazzi. Sara' stato l'uso che ne faceva chi ti ha raccontato.
            In ambito
            professionale era una non-entità Quale ambito professionale?
            e l'ambito di
            diffusione e utilizzo era principalmente quello
            di post-Commodore 64 o ZX Spectrum, non quello di
            pre-PC (che sia Mac, Windows o
            Linux).Veniva usato anche professionalmente, e questo basta per farne uno strumento professionale.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Ciò non toglie che il pc si stava diffondendo senza internet.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Stai parlando di un'epoca completamente diversa da quella attuale. 700000 pezzi era un bel numero in un'epoca in cui un cassone x86 costava 4 milioni, chi aveva un computer a casa era uno strano, sfigato, brufoloso e introverso e le ragazze che avevano un PC erano una decina per ogni provincia e venivano escluse dalla società e gli utenti Apple forse erano un migliaio in tutta l'Italia! Altro che 14 enni con l'iPhone...
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Poi la diffusione arrivo.
          • Federicco scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            ..con internet
          • maxsix scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: panda rossa
            Veniva usato anche professionalmente, e questo
            basta per farne uno strumento
            professionale.Pure il Mac viene usato anche professionalmente, quindi, stai ammettendo che è uno strumento professionale, grazie!
          • panda rossa scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: panda rossa

            Veniva usato anche professionalmente, e
            questo

            basta per farne uno strumento

            professionale.
            Pure il Mac viene usato anche professionalmente,
            quindi, stai ammettendo che è uno strumento
            professionale,
            grazie!All'epoca lo era eccome.Un fior di macchina professionale.Poi Steve ha lasciato Apple, portando con se tutta la professionalita'.La storia la conosci.
          • maxsix scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: panda rossa
            All'epoca lo era eccome.
            Un fior di macchina professionale.
            Poi Steve ha lasciato Apple, portando con se
            tutta la
            professionalita'.

            La storia la conosci.Fatto sta che tutt'ora viene utilizzato in ambito professionale, quindi, o lo ritieni uno strumento professionale o sei un ipocrita.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: panda rossa

            All'epoca lo era eccome.

            Un fior di macchina professionale.

            Poi Steve ha lasciato Apple, portando con se

            tutta la

            professionalita'.



            La storia la conosci.
            Fatto sta che tutt'ora viene utilizzato in ambito
            professionale, quindi, o lo ritieni uno strumento
            professionale o sei un
            ipocrita.L'ambito professionale oggi e' una sala server, non la reception.I computer apple oggi vengono utilizzati unicamente come COMPLEMENTI D'ARREDO.
          • maxsix scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: panda rossa
            L'ambito professionale oggi e' una sala server,
            non la
            reception.Falso.
            I computer apple oggi vengono utilizzati
            unicamente come COMPLEMENTI
            D'ARREDO.Vengono soprattutto usati dove hai detto che utilizzavano Amiga
          • Etype scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: maxsix
            Fatto sta che tutt'ora viene utilizzato in ambito
            professionaleper i newbie ? :D :D :Dprofessionale ed apple insieme nella stessa frase ?Il cilindro piovra ti sembra professionale ? :D :D :D
            quindi, o lo ritieni uno strumento
            professionale o sei un
            ipocrita.scegliamo la 3a ...non è mai servito a nulla,ne si è mai imposto ne nel privato ne nelle aziende.
          • maxsix scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            I tuoi piagnistei riportali al panda, è secondo il suo ragionamento che il Mac è uno strumento professionale
          • Etype scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Certo basta convincersene,che ci vuole :D
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Quotator Maximus
            - Scritto da: Uno

            - Scritto da: Quotator Maximus




            Nei primissimi anni 90 il PC in Italia ce

            l'aveva


            una famiglia su cinque al massimo (e non


            parlatemi di Amiga, non era un PC). Ha
            iniziato

            a



            Argh! Questo no eh!

            Se non lo hai avuto ed usato non puoi dirlo.

            Ho avuto sia Amiga 500 sia Amiga 2000.


            Se lo hai avuto, allora l'hai usato come console

            e quindi parli a

            vanvera.

            Cocco, la realtà dei fatti è che l'Amiga era
            usato dai ragazzi (principalmente come console
            per giochi) nel 95% dei casi. Quasi nessuno di
            coloro che lo possedeva lo usava per cose
            professionali. Era un "home computer" in tutto e
            per
            tutto.Purtroppo, nonostante rimase per quasi 10 anni mostruosamente più potente di qualsiasi altra cosa sul mercato consumer, molti si limitarono a inserire floppy copiati e impugnare il joystick. Poi oggi quando gli dici che amiga fu usato con le SGI per Jurassic Park e per un sacco di altri film ti prendono per pazzo...http://wigilius.se/amiga/fau/movies.html
          • collione scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            sono d'accordo, però Amiga era una gran bella macchina :Dnon certo un pc ( perchè non compatibile ibm ), ma un home computer con le OO
          • Quotator Maximus scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: collione
            sono d'accordo, però Amiga era una gran bella
            macchina
            :D

            non certo un pc ( perchè non compatibile ibm ),
            ma un home computer con le
            OOCerto infatti, per carità, per molte cose era molto meglio dei PC. L'unica cosa che davvero mi irritava era quanto spesso si danneggiavano i dischetti su cui salvava i dati (immagino fosse un problema di qualità dell'hardware per la scrittura dei floppy perché gli stessi floppy della stessa marca mica si danneggiavano altrettanto spesso sui PC).
          • Jack scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Quotator Maximus
            L'unica cosa che davvero mi
            irritava era quanto spesso si danneggiavano i
            dischetti su cui salvava i dati (immagino fosse
            un problema di qualità dell'hardware per la
            scrittura dei floppy perché gli stessi floppy
            della stessa marca mica si danneggiavano
            altrettanto spesso sui PC).Mah, anche su PC i floppy sono per me come il ricordo di un incubo...- Apri pacco di floppy nuovo- formattalo- scrivi un file- trasporta il floppy in un'altra stanza (1 minuto)- leggi il file- Errore nei dati durante la lettura. Annulla, Riprova, Tralascia?
          • di passaggio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Che floppy di XXXXX usavi?Mai avuto un problema su un floppy nuovo.Su floppy vecchi e/o molto usati si, gli errori c'erano e anche spesso, ma su floppy nuovi mai.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Quotator Maximus
            (e non
            parlatemi di Amiga, non era un PC). Ok, sei un troll bimbominkia.Avanti il prossimo.
          • Quotator Maximus scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Quotator Maximus

            (e non

            parlatemi di Amiga, non era un PC).

            Ok, sei un troll bimbominkia.
            Avanti il prossimo.E tu sei un XXXXXXXX. Avanti un altro.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Quotator Maximus
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Quotator Maximus


            (e non


            parlatemi di Amiga, non era un PC).



            Ok, sei un troll bimbominkia.

            Avanti il prossimo.

            E tu sei un XXXXXXXX. Non guardarti allo specchio.
            Avanti un altro. :-o
          • Quotator Maximus scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Quotator Maximus

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Quotator Maximus



            (e non



            parlatemi di Amiga, non era un
            PC).






            Ok, sei un troll bimbominkia.


            Avanti il prossimo.



            E tu sei un XXXXXXXX.

            Non guardarti allo specchio.


            Avanti un altro.

            :-oSe vuoi contestare quello che ho detto, sei sempre in tempo a farlo.Altrimenti prendi il tuo catorcio e sgomma.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Quotator Maximus
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Quotator Maximus


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: Quotator Maximus




            (e non




            parlatemi di Amiga, non era un

            PC).









            Ok, sei un troll bimbominkia.



            Avanti il prossimo.





            E tu sei un XXXXXXXX.



            Non guardarti allo specchio.




            Avanti un altro.



            :-o

            Se vuoi contestare quello che ho detto, sei
            sempre in tempo a
            farlo.

            Altrimenti prendi il tuo catorcio e sgomma.Figuriamoci se mi faccio intimorire da un ragazzetto brufoloso pluriripetente.Considerati pure ruttato in faccia.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Non è la fine del pc...
          Anche in italia i pc si stavano diffondendo anche prima di internet, eh ?
      • Etype scrive:
        Re: Non è la fine del pc...
        - Scritto da: Sg@bbio
        Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si
        stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi
        scendevano in picchiata, per non parlare che un
        pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro che
        castrati tablet e
        affini....

        Stiamo revisionando la storia ?Oddio che negli anni 90 i prezzi scendevano in picchiata mica tanto,più che altro ricordo un periodo molto favorevole dal 2000-2003 in poi ....
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Non è la fine del pc...
          L'informatica nelle case stava iniziando a diffondersi in quel periodo, inutile negarlo, dire che solo con l'avvento d'internet i pc si siano diffusi è una fesseria.
          • sgabbio quello serio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            L'informatica nelle case stava iniziando a
            diffondersi in quel periodo, inutile negarlo,
            dire che solo con l'avvento d'internet i pc si
            siano diffusi è una
            fesseria.01/10
          • Etype scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            L'informatica nelle case stava iniziando a
            diffondersi in quel periodo, inutile negarlo,
            dire che solo con l'avvento d'internet i pc si
            siano diffusi è una
            fesseria.Mica ho detto questo,anzi sono d'accordo con te...Ricordo ancora quando si navigava con modem 56K :)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Io ricordo ancora quando ADSL arrivò da me in ritardo mostruoso...sighComunque il mio post era sul generale nella discussione, so distinguere le persone, ancora :D
          • gsgsg scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Io aspetto ancora di poter RICORDARE quel momento ;)
      • dapinna scrive:
        Re: Non è la fine del pc...
        - Scritto da: Sg@bbio
        Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si
        stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi
        scendevano in picchiata, per non parlare che un
        pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro cheNel 1990 un PC 286 con 1 MB di RAM e 40 MB di HDD, con Montitor 14" e una stampante ad aghi costava circa 7 milioniNel 1995 PC più monitor l'ho pagato intorno ai 2 milioniForse verso la fine poteva costate qualcosa di meno, ma di sicuro non costavano intorno ai 300 /600 mila lire.Ho fatto oggi un preventivo, solo Unità Centrale, con S.O. W8.1 prof. e alla cliente viene 490 + iva. Impossibile che nel 90 si potesse fare un PC con quella cifra.
        • ... scrive:
          Re: Non è la fine del pc...
          - Scritto da: dapinna
          - Scritto da: Sg@bbio


          Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si

          stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi

          scendevano in picchiata, per non parlare che
          un

          pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro
          che

          Nel 1990 un PC 286 con 1 MB di RAM e 40 MB di
          HDD, con Montitor 14" e una stampante ad aghi
          costava circa 7
          milioni

          Nel 1995 PC più monitor l'ho pagato intorno ai 2
          milioni

          Forse verso la fine poteva costate qualcosa di
          meno, ma di sicuro non costavano intorno ai 300
          /600 mila
          lire.Un PC non costava 300 Euro neanche nel 2003, a meno che non fosse un rottame. Per poter avere prestazioni DECENTI per giocare a Doom 3 per un assemblato dovetti spendere 650 Euro, senza monitor.
        • collione scrive:
          Re: Non è la fine del pc...
          - Scritto da: dapinna
          Nel 1990 un PC 286 con 1 MB di RAM e 40 MB di
          HDD, con Montitor 14" e una stampante ad aghi
          costava circa 7
          milioniuh!?! che fregaturaio nell'aprile del '91 comprai il pcs 286 della Olivetti ( un 286 con 1 MB di ram, 12 Mhz, 40 MB di hdd e monitor 14" crt ega )pagato 2 milioni e mezzo
          Forse verso la fine poteva costate qualcosa di
          meno, ma di sicuro non costavano intorno ai 300
          /600 mila
          lire.
          verocomprai un notebook compaq nel 2001 ( un athlon, roba media ) e spesi 1800 eurook che era un portatile, ma i fissi non costavano tanto meno
          Ho fatto oggi un preventivo, solo Unità Centrale,
          con S.O. W8.1 prof. e alla cliente viene 490 +e comprando in Germania si può scendere ancora ;)
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: dapinna


            Nel 1990 un PC 286 con 1 MB di RAM e 40 MB di

            HDD, con Montitor 14" e una stampante ad aghi

            costava circa 7

            milioni

            uh!?! che fregatura

            io nell'aprile del '91 comprai il pcs 286 della
            Olivetti ( un 286 con 1 MB di ram, 12 Mhz, 40 MB
            di hdd e monitor 14" crt ega
            )
            pagato 2 milioni e mezzoL'anno era proprio il '90. Dopo un anno è normale che i prezzi siano scesi... specie dei 286 perché i 386 (che esistevano da un po) venivano venduti di più.Ricordo che nello stesso periodo i PC della Olivetti erano degli 8086, 640 Kb di RAM, 10 MB di HD e costavano anche di più...Il PC che avevo preso era con il CoproXXXXXre matematico, il monitor VGA, la stampante 136 colonne (non ricordo se 9 o 24 aghi ) e il lettore esterno per i floppy da 5,25"Inoltre aveva sia il DOS 4 che Windows 2,11

            Forse verso la fine poteva costate qualcosa
            di

            meno, ma di sicuro non costavano intorno ai
            300


            /600 mila

            lire.



            vero

            comprai un notebook compaq nel 2001 ( un athlon,
            roba media ) e spesi 1800
            euro

            ok che era un portatile, ma i fissi non costavano
            tanto
            menoAll'epoca i portatili costavano cmq di più di un fisso + monitor.

            Ho fatto oggi un preventivo, solo Unità
            Centrale,

            con S.O. W8.1 prof. e alla cliente viene 490

            +

            e comprando in Germania si può scendere ancora ;)Di quanto?Ne vale la pena?Anche considerando eventuale problemi di consegne, rispedizioni in garanzia?Io preferisco prendere da fornitori Italiani che ritengo affidabili.Qualche volte ho preso da negozi o fornitori onLine cercando il prezzo più basso, ma ho dovuto aspettare anche 3 settimane per avere il pezzo (Drop Shipping)
          • collione scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: dapinna
            Di quanto?
            Ne vale la pena?
            Anche considerando eventuale problemi di
            consegne, rispedizioni in
            garanzia?
            spedire in caso di guasto può effettivamente costare un pò di piùsui prezzi, direi che si risparmia visto che non ci sono tasse SIAE e XXXXXte varie da pagare
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: dapinna


            Di quanto?

            Ne vale la pena?

            Anche considerando eventuale problemi di

            consegne, rispedizioni in

            garanzia?



            spedire in caso di guasto può effettivamente
            costare un pò di
            più

            sui prezzi, direi che si risparmia visto che non
            ci sono tasse SIAE e XXXXXte varie da
            pagareOK, ma io come Azienda Assemblatrice lo dovrei poi pagare quelle tasse.Ora, acquistando da fornitori Italiani, sono OK, perché pagate in origine.Cmq per curiosità riesci a darmi qualche link?
          • collione scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: dapinna
            Cmq per curiosità riesci a darmi qualche link?di quelli che conosco ci sonohttp://www.kmcomputer.de/http://www.digitalo.de/oltre la Germania c'è http://dx.com/c'è anche il nostro buon http://www.marcopoloshop.it/per il mobile http://www.glistockisti.it/
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: dapinna


            Cmq per curiosità riesci a darmi qualche
            link?

            di quelli che conosco ci sono[cut]Grazie :-)
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Non è la fine del pc...
          - Scritto da: dapinna
          - Scritto da: Sg@bbio


          Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si

          stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi

          scendevano in picchiata, per non parlare che
          un

          pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro
          che

          Nel 1990 un PC 286 con 1 MB di RAM e 40 MB di
          HDD, con Montitor 14" e una stampante ad aghi
          costava circa 7
          milioni

          Nel 1995 PC più monitor l'ho pagato intorno ai 2
          milioni

          Forse verso la fine poteva costate qualcosa di
          meno, ma di sicuro non costavano intorno ai 300
          /600 mila
          lire.

          Ho fatto oggi un preventivo, solo Unità Centrale,
          con S.O. W8.1 prof. e alla cliente viene 490 +
          iva. Impossibile che nel 90 si potesse fare un PC
          con quella
          cifra.No scusami, magari ho accavallato i periodi, comunque nel periodo degli anni 90, i prezzi stavano scendendo progressivamente.Per il resto con 300 euro ti fai un pc per uso "modesto" senza bisogno di comprare un castrato tablet.
      • ... scrive:
        Re: Non è la fine del pc...
        - Scritto da: Sg@bbio
        Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si
        stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi
        scendevano in picchiata, per non parlare che un
        pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro che
        castrati tablet e
        affini....

        Stiamo revisionando la storia ?"300 Euro" negli anni 90, certo. (rotfl)E poi "gli anni 90" come se non ci fosse differenza fra comprare un PC nel 1991 e comprarne uno nel 1999. (rotfl)
      • sgabbio quello serio scrive:
        Re: Non è la fine del pc...
        - Scritto da: Sg@bbio
        - Scritto da: Bic Indolor

        ... è che sta semplicemente rientrando negli

        ambiti a cui era deputato prima della diffusione

        di

        internet.

        Prima il PC lo comprava chi ci doveva lavorare,

        più qualche videogiocatore incallito (che mirava

        a quelli più pompati del momento). Poi è
        arrivata

        internet, e allora il PC diventava un acXXXXXrio

        del tutto indispensabile per usare questo nuovo

        mezzo di comunicazione (considerando poi le

        scarsissime prestazioni e gli altissimi costi

        delle connessioni mobili). Poi sono arrivati i

        tablet e gli smartphone a prezzi accettabili, le

        connessioni mobili decenti (oddio, l'italia è un

        caso a se...) che fanno tutto quello che
        l'utente

        casalingo vuole (internet, gamimg e un po' di

        videoscrittura) e il PC è tornato agli ambiti

        professionali e agli appassionati di computer.



        Certo, questo temo significherà un aumento di

        prezzi per chi si trova in una di queste due

        categorie (e io sono in tutte e due...) ma hai

        visto mai che certa paccottiglia da supermercato

        sparisca una volta per tutte e si torni a

        ragionare in termini di configurazione

        ottimale...

        Lasciando perdere le idiozie varie, i PC si
        stavano diffondendo negli anni 90 ed i prezzi
        scendevano in picchiata, per non parlare che un
        pc lo potevi fare anche con 300 euro, altro che
        castrati tablet e
        affini....

        Stiamo revisionando la storia ?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • dapinna scrive:
      Re: Non è la fine del pc...
      Concordo in pieno.L'aumento sarà dettato da due fattori principali:- vendita di meno pezzi- maggiore qualitàCon la speranza che gli Ipermecati dell'informatica lascino questo segmento
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Non è la fine del pc...
        Contento te di comprare roba sovraprezzata :D
        • dapinna scrive:
          Re: Non è la fine del pc...
          - Scritto da: Sg@bbio
          Contento te di comprare roba sovraprezzata :DCon la diminuzione delle vendite dei PC, il costo degli stessi andrà sicuramente verso l'alto. Non è questione di sovrapprezzare un prodotto.Se devi produrre un prodotto, tra:- costi di progettazione- creazione/adattamento della struttura di realizzazione- assemblaggio- distribuzionese ne produci 1 milione il costo per pezzo sarà inferiore rispetto al produrne 100 mila.E se ne produci 100 mila cercherai di ottimizzare le risorse producendo soluzioni di livello massimo e scartando le soluzioni entry level.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Ma pensi veramente che i PC diventeranno di nicchia ? LOL
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Ma pensi veramente che i PC diventeranno di
            nicchia ?
            LOLDi nicchia no... ma sicuramente scenderanno di numero.Anche io la trovo una cosa assurda... ci sono cose che con il Tablet non è possibile fare, ma va spiegato alla "massa" che già oggi *DICE* che il PC è morto, e le aziende che seguono questa tendenza.Se non sbaglio al CES2014 non ci sono esposti Personal Computer (è una notizia rilanciata da un contatto su G+, ma non ho link).Edit: ho dimenticato una parola: *DICE*-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 gennaio 2014 15.43-----------------------------------------------------------
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            il pc è morto ? (rotfl)(rotfl)(rotfl)Nei sogni fuffa markettari.
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            il pc è morto ? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Nei sogni fuffa markettari.Come già detto concordo. Il PC non è morto. Verrà ancora usato negli uffici e nelle case delle persone "Intelligenti", insieme ai Tablet, Smartphone, ebook e SmartTV :-)Gli altri useranno solo Tablet ;-)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            i Tablet sono una moda, tempo qualche anno è saranno di nicchia.
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            i Tablet sono una moda, tempo qualche anno è
            saranno di
            nicchia.Su questo NON concordo.Forse ci potrà essere una convergenze nel PadPhone per i dispositivi più piccoli e verso la SmartTV per i dispositivi più grandi.Però d'altronde chi può dirlo?Avremmo mai pensato, nel 2004, che dopo 10 anni ci sarebbe stata la crisi dei PC?
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            La crisi dei PICI è dovuta semplicemente perchè la gente cambia HW con una frequenza molto bassa. Quelli che cambiano HW in periodi brevi sono una minoranza rispetto all'enorme mole di utenti che usano il pc.Windows 8 poi ha dato il suo contributo negativo, basta vedere la sua diffusione "ridicola" dopo un anno dal suo rilascio.I tablet invece per via di come sono fatti (male) vengono ricambiati con maggiore frequenza, questo vale anche per altri gadgettini che aspirano nel sostituire il pc, scoprendo poi di essere mezzi realmente inadeguati anche per le famose "robe che la gente normale fa".Per il resto il Tablet come gli smartphone sono una moda che si sconfierà, anche perchè non puoi pretendere che la gente s'indebiti per cambiare terminale ogni anno...
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            La crisi dei PICI è dovuta semplicemente perchè
            la gente cambia HW con una frequenza molto bassa.
            Quelli che cambiano HW in periodi brevi sono una
            minoranza rispetto all'enorme mole di utenti che
            usano il
            pc.Si in parte può essere quello.In parte la crisi... ultimamente i PC che ho venduto erano in pratica sostituzione di PC decrepiti (ma funzionanti) o con scheda madre guasta.
            Windows 8 poi ha dato il suo contributo negativo,
            basta vedere la sua diffusione "ridicola" dopo un
            anno dal suo
            rilascio.Si molti clienti sono "spaventati" perché lo sentono ovunque.Ma, come assemblatore, posso ancora trovare licenze di Windows 7 home e professional... Però quando faccio vedere che con ClassicShell torna il buon vecchio menu, praticamente non si rendono conto di essere su Window 8 :-)
            I tablet invece per via di come sono fatti (male)
            vengono ricambiati con maggiore frequenza, questo
            vale anche per altri gadgettini che aspirano nel
            sostituire il pc, scoprendo poi di essere mezzi
            realmente inadeguati anche per le famose "robe
            che la gente normale
            fa".Il problema è che la "gente normale" va su Facebook,scatta le foto rovinandole con filtri usati alla ca%%o,etc. C'è l'APP per Facebook? C'è l'APP per le foto coni filtri alla Ca%%o?Per loro va bene così.
            Per il resto il Tablet come gli smartphone sono
            una moda che si sconfierà, anche perchè non puoi
            pretendere che la gente s'indebiti per cambiare
            terminale ogni
            anno...Concordo!Qualcuno mi ha già chiesto quando mi cambio il GS3.La mia risposta è sempre stata... forse quando esce il GS8 :-)E sicuramente lo prenderò quando costerà la metà
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: dapinna
            Si in parte può essere quello.
            In parte la crisi... ultimamente i PC che ho
            venduto erano in pratica sostituzione di PC
            decrepiti (ma funzionanti) o con scheda madre
            guasta.Ed io che ho detto ?

            Si molti clienti sono "spaventati" perché lo
            sentono
            ovunque.
            Ma, come assemblatore, posso ancora trovare
            licenze di Windows 7 home e professional...Se guardi Microsoft ha avuto la geniale idea di non far sparire le licenze di 7. Lenovo vede pc con 7 e guarda caso è l'unico che non sta subendo danni.
            Però quando faccio vedere che con ClassicShell
            torna il buon vecchio menu, praticamente non si
            rendono conto di essere su Window 8
            :-)Peccato che non risolvi per nulla il problema che ha windows 8 visto che ClassicShell mitiga il problema ma non lo sradica del tutto, visto che gli errori concettuali che ha win 8 Classic shell non li può rimuovere.

            Il problema è che la "gente normale" va su
            Facebook,
            scatta le foto rovinandole con filtri usati alla
            ca%%o,
            etc. C'è l'APP per Facebook? C'è l'APP per le
            foto
            con
            i filtri alla Ca%%o?
            Per loro va bene così.Ma anche no, la gente normale non fa solo questo, fa anche altro, il problema è che i TABLET e Smartphone sono concettualmente inadatti, sia per HW che per quanto "UBERPOTENTE" e sempre messo in modo che diventa obsoleto in pochi mesi, sia per il software fortemente limitato che montano su.
            Concordo!
            Qualcuno mi ha già chiesto quando mi cambio il
            GS3.
            La mia risposta è sempre stata... forse quando
            esce il GS8
            :-)
            E sicuramente lo prenderò quando costerà la metàIl problema è quello, molti predicano un futuro senza PC nelle case, pieni di smartphone e tablet. Ma sono solo i produttori che spingono questo perchè vogliono specularci su con una obsolescenza programmata spinta fino ai limiti insani e magari sovraprezzare HW del PC con la scusa che sono "PROFESSIONALI", come se già certi componenti HW non lo siano già (vedere proXXXXXri intel consumer e schede video varie).
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio



            Si molti clienti sono "spaventati" perché lo

            sentono

            ovunque.

            Ma, come assemblatore, posso ancora trovare

            licenze di Windows 7 home e professional...

            Se guardi Microsoft ha avuto la geniale idea di
            non far sparire le licenze di 7. Lenovo vede pc
            con 7 e guarda caso è l'unico che non sta subendo
            danni.Anche quando è uscito Vista, XP era ancora disponibile, anche se solo per i Fornitori dove acquistano i piccoli Negozi/Assemblatori. I grandi OEM non avevano acXXXXX a quelle licenze, almeno fino a quando non sono usciti i NetBook.Ho dato uno sguardo ai Portatili Lenovo da un mio fornitore (Brevi). Hanno tutti Windows 8. Solo che chi ha la versione Pro, ha compresa la licenza di Windows7 Pro. La stessa cosa l'ho vista su Portatili Acer e alcuni (non tutti) Asus.Anche ai Tempi di Vista, chi prendeva la versione Business aveva la possibilità di Installare XP.

            Però quando faccio vedere che con
            ClassicShell

            torna il buon vecchio menu, praticamente non
            si

            rendono conto di essere su Window 8

            :-)

            Peccato che non risolvi per nulla il problema che
            ha windows 8 visto che ClassicShell mitiga il
            problema ma non lo sradica del tutto, visto che
            gli errori concettuali che ha win 8 Classic shell
            non li può
            rimuovere.Windows 8 non ho avuto modo di usarlo in modo approfondito... cioè a parte l'installazione, configurazione e installazione dei programmi.Una volta installato ClassicShell l'utilizzo "desktop" è praticamente identico a Windows 7 (cambia qualcosa nelle configurazioni ma niente di particolare).Di preciso a cosa ti riferisci?



            Il problema è che la "gente normale" va su

            Facebook,

            scatta le foto rovinandole con filtri usati
            alla

            ca%%o,

            etc. C'è l'APP per Facebook? C'è l'APP per le

            foto

            con

            i filtri alla Ca%%o?

            Per loro va bene così.

            Ma anche no, la gente normale non fa solo questo,
            fa anche altro,Probabilmente ho abbassato il mio personale "livello" di "gente normale", e mi rendo conto che è sbagliato :-)Bisogna trovare un termine per definire quegli utenti che usano solo il Browser del PC (quindi niente client di posta, niente software di videoscrittura, programma di grafica, al massimo il giochino solitario).Purtroppo esistono. E sono quelli per cui un Tablet basta e avanza.Gli altri utenti dei PC ovviamente, anche senza essere dei "Power User", non si possono accontentare del solo Tablet.
            il problema è che i TABLET e
            Smartphone sono concettualmente inadatti, sia per
            HW che per quanto "UBERPOTENTE" e sempre messo in
            modo che diventa obsoleto in pochi mesi, sia per
            il software fortemente limitato che montano
            su.Io penso che siano più che adatti rispetto a quello per cui sono stati progettati ovvero come "computer" da usare in mobilità o quando non si vuole usare il PC grande.E' l'utilizzo che ne viene fatto da molti che è sbagliato, come era sbagliato l'utilizzo che molti facevano del NetBook, un miniportatile economico, che consumava poco e che era adatto, come dice il nome, più che altro a Navigare. Invece molti lo prendevano come soluzione economica per sostituire il vecchio PC/Portatile, maledicendolo perché troppo lento per far girare tal-programma, per scrivere etc.

            Concordo!

            Qualcuno mi ha già chiesto quando mi cambio
            il

            GS3.

            La mia risposta è sempre stata... forse
            quando

            esce il GS8

            :-)

            E sicuramente lo prenderò quando costerà la
            metà

            Il problema è quello, molti predicano un futuro
            senza PC nelle case, pieni di smartphone e
            tablet. Ma sono solo i produttori che spingono
            questo perchè vogliono specularci su con una
            obsolescenza programmata spinta fino ai limiti
            insani e magari sovraprezzare HW del PC con la
            scusa che sono "PROFESSIONALI", come se già certi
            componenti HW non lo siano già (vedere proXXXXXri
            intel consumer e schede video
            varie).Vediamo come andrà...Intanto si parla già di Smartphone modulari... almeno come comcept.Chissà se vedranno realmente vita e avranno sucXXXXX.:-)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: dapinna

            Anche quando è uscito Vista, XP era ancora
            disponibile, anche se solo per i Fornitori dove
            acquistano i piccoli Negozi/Assemblatori. I
            grandi OEM non avevano acXXXXX a quelle licenze,
            almeno fino a quando non sono usciti i
            NetBook.Windows XP ci stava da troppo tempo per i continui rinvi di vista, windows 7 invece è ancora nel pieno del suo supporto.
            Ho dato uno sguardo ai Portatili Lenovo da un mio
            fornitore (Brevi). Hanno tutti Windows 8. Solo
            che chi ha la versione Pro, ha compresa la
            licenza di Windows7 Pro. La stessa cosa l'ho
            vista su Portatili Acer e alcuni (non tutti)
            Asus.Nel sito di Lenovo su molti modelli fa vedere che lo puoi avere sia con 7 che con 8, sopratutto in ambito professionale.
            Anche ai Tempi di Vista, chi prendeva la versione
            Business aveva la possibilità di Installare
            XP.Vero, ma Vista era una XXXXX mal ottimizzata, molti si facevano il downgrape per tale ragione, windows 8 ha l'usabilità mal gestita.

            Windows 8 non ho avuto modo di usarlo in modo
            approfondito... cioè a parte l'installazione,
            configurazione e installazione dei
            programmi.
            Una volta installato ClassicShell l'utilizzo
            "desktop" è praticamente identico a Windows 7
            (cambia qualcosa nelle configurazioni ma niente
            di
            particolare).

            Di preciso a cosa ti riferisci?Per molte cose devi passare per metro obbligatoriamente, per le impostazioni del proprio profilo, alla visualizzazione delle immagini, per non parlare che metro appare dentro del desktop per altre opzioni. Purtroppo windows 8 su questo punto di vista è stato FATTO MALE, con la 8.1 hanno provato a metterci una mezza pezza, ma l'ottusità di questa attuale strategia permane.

            Probabilmente ho abbassato il mio personale
            "livello" di "gente normale", e mi rendo conto
            che è sbagliato
            :-)
            Bisogna trovare un termine per definire quegli
            utenti che usano solo il Browser del PC (quindi
            niente client di posta, niente software di
            videoscrittura, programma di grafica, al massimo
            il giochino
            solitario).
            Purtroppo esistono. E sono quelli per cui un
            Tablet basta e
            avanza.Il problema è che vogliono imporre sistemi limitati anche alle persone normali che non sono "Facebook dipendenti".
            Gli altri utenti dei PC ovviamente, anche senza
            essere dei "Power User", non si possono
            accontentare del solo
            Tablet.Esattamente, uno strumento troppo limitato per gli usi normali di un pc, ti ci vedo a scrivere una lettera con il solo tablet, un delirio.

            Io penso che siano più che adatti rispetto a
            quello per cui sono stati progettati ovvero come
            "computer" da usare in mobilità o quando non si
            vuole usare il PC
            grande.Ma non sono ingrado di sostituire un pc.
            E' l'utilizzo che ne viene fatto da molti che è
            sbagliato, come era sbagliato l'utilizzo che
            molti facevano del NetBook, un miniportatile
            economico, che consumava poco e che era adatto,
            come dice il nome, più che altro a Navigare.
            Invece molti lo prendevano come soluzione
            economica per sostituire il vecchio PC/Portatile,
            maledicendolo perché troppo lento per far girare
            tal-programma, per scrivere
            etc.Ma i netbook alla fine non avevano un sistema limitato come i tablet, molti dicono che i netbook sono una XXXXX, dimenticandosi che la colpa non è tanto del prodotto in se, ma dalle imposizioni d'intel e Microsoft che hanno rovinato questa linea di prodotti. Il primo faceva soluzioni HW imbarazzanti per uno strumento portabile, quando la concorrenza come AMD, riusciva a fare di meglio. Poi Microsoft che prima obbliga i produttori ad eliminare linux preinstallato, con campagne ridicole, come quelle di Asus, poi impone versioni castrate di windows come la 7 startet che è una truffa legalizzata, oltre ad essere un mattone.E' un peccato perchè come dispositivo di seconda, può essere utile, anche come muletto per scaricare file grossi risparmiando sulla corrente :D
            Vediamo come andrà...
            Intanto si parla già di Smartphone modulari...
            almeno come
            comcept.
            Chissà se vedranno realmente vita e avranno
            sucXXXXX.
            :-)Di concept di HW portatile modulare se ne sono visti tanti, ma nessuno è mai riuscito ad arrivare sul mercato, senza uno standard comune, non si va avanti, poi potrebbe esser pericoloso una cosa simile, visto l'attuale andazzo dei gadget mobili.
          • Prozac scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: dapinna


            Ho dato uno sguardo ai Portatili Lenovo da
            un
            mio

            fornitore (Brevi). Hanno tutti Windows 8.
            Solo

            che chi ha la versione Pro, ha compresa la

            licenza di Windows7 Pro. La stessa cosa l'ho

            vista su Portatili Acer e alcuni (non tutti)

            Asus.

            Nel sito di Lenovo su molti modelli fa vedere che
            lo puoi avere sia con 7 che con 8, sopratutto in
            ambito
            professionale.
            La mia compagna ha comprato un notebook Lenovo a novembre ed è arrivato con installato Windows 7 pro e il DVD di Windows 8 pro.
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio



            Windows 8 non ho avuto modo di usarlo in modo

            approfondito... cioè a parte l'installazione,

            configurazione e installazione dei

            programmi.

            Una volta installato ClassicShell l'utilizzo

            "desktop" è praticamente identico a Windows 7

            (cambia qualcosa nelle configurazioni ma
            niente

            di

            particolare).



            Di preciso a cosa ti riferisci?

            Per molte cose devi passare per metro
            obbligatoriamente, per le impostazioni del
            proprio profilo, alla visualizzazione delle
            immagini, per non parlare che metro appare dentroUna delle prima cose che faccio nella preparazione di Win8, oltre a classich shell, è anche quella di cambiare il visualizzatore delle immagini, impostando quello desktop.
            del desktop per altre opzioni. Purtroppo windows
            8 su questo punto di vista è stato FATTO MALE,
            con la 8.1 hanno provato a metterci una mezza
            pezza, ma l'ottusità di questa attuale strategia
            permane.Difficile che tornino indietro. Come NON sono tornati indietro con i Ribbon di Office 2007.In Windows 8.1 hanno dato il contentino del pulsante, che però fa sempre comparire le mattonelle.



            Probabilmente ho abbassato il mio personale

            "livello" di "gente normale", e mi rendo
            conto

            che è sbagliato

            :-)

            Bisogna trovare un termine per definire
            quegli

            utenti che usano solo il Browser del PC
            (quindi

            niente client di posta, niente software di

            videoscrittura, programma di grafica, al
            massimo

            il giochino

            solitario).

            Purtroppo esistono. E sono quelli per cui un

            Tablet basta e

            avanza.

            Il problema è che vogliono imporre sistemi
            limitati anche alle persone normali che non sono
            "Facebook
            dipendenti".La soluzione c'è, anche se non è per tutti: Linux.E nonostante non sia per tutti, mi capita di riuscire a proporlo come alternativa a Windows ad alcuni utenti. Qualcuno ritorna indietro, qualche altro lo usa in Dual Boot (io stesso a volte devo usare Windows), ma qualcuno riesce ad utilizzarlo senza problemi e, cosa da non sottovalutare, la potenzialità del Software Libero. :-D

            Gli altri utenti dei PC ovviamente, anche
            senza

            essere dei "Power User", non si possono

            accontentare del solo

            Tablet.

            Esattamente, uno strumento troppo limitato per
            gli usi normali di un pc, ti ci vedo a scrivere
            una lettera con il solo tablet, un
            delirio.E' un dramma anche scrivere qualche breve messaggio! :-)Le tastiere "intelligenti" (io uso Swift Key sia su Smartphone che Tablet) sono praticamente indispensabili.



            Io penso che siano più che adatti rispetto a

            quello per cui sono stati progettati ovvero
            come

            "computer" da usare in mobilità o quando non
            si

            vuole usare il PC

            grande.

            Ma non sono ingrado di sostituire un pc.Be si, ma dipende cosa devi fare.Capita di non essere a casa e/o di non voler accendere il PC per fare una breve ricerca, inviare una mail etc. Apri il Tablet (che io lascio sempre acceso, ma OffLine, in modo che sia operativo in pochi secondi).E se non ho il Tablet sottomano uso lo Smartphone.

            E' l'utilizzo che ne viene fatto da molti
            che
            è

            sbagliato, come era sbagliato l'utilizzo che

            molti facevano del NetBook, un miniportatile

            economico, che consumava poco e che era
            adatto,

            come dice il nome, più che altro a Navigare.

            Invece molti lo prendevano come soluzione

            economica per sostituire il vecchio
            PC/Portatile,

            maledicendolo perché troppo lento per far
            girare

            tal-programma, per scrivere

            etc.

            Ma i netbook alla fine non avevano un sistema
            limitato come i tablet, molti dicono che i
            netbook sono una XXXXX, dimenticandosi che la
            colpa non è tanto del prodotto in se, ma dalle
            imposizioni d'intel e Microsoft che hanno
            rovinato questa linea di prodotti. Il primo
            faceva soluzioni HW imbarazzanti per uno
            strumento portabile, quando la concorrenza come
            AMD, riusciva a fare di meglio.Si ma non dimenticare che l'Hardware poco potenteserviva anche per mantenere i costi e i consumilimitati.Io utilizzo tutt'ora un NetBook (Acer One) e lo accendoprincipalmente dai clienti per fare le fatture (cosache non potrei fare con il Tablet, a meno di cambiaregestionale di fatturazione).
            Poi Microsoft
            che prima obbliga i produttori ad eliminare linux
            preinstallato, con campagne ridicole, come quelle
            di Asus, poi impone versioni castrate di windows
            come la 7 startet che è una truffa legalizzata,
            oltre ad essere un
            mattone.Ultimamente, con i recenti aggiornamenti, il mioè diventato un pachiderma...Se riuscissi a far funzionare il gestionale conWine, Win7 starter sparirebbe da quel Netbook.
            E' un peccato perchè come dispositivo di seconda,
            può essere utile, anche come muletto per
            scaricare file grossi risparmiando sulla corrente
            :DOrmai per quello io uso il NAS, con client BitTorrent integrato.Anche se è in Ufficio, lo comando anche da Casa.Gli passo il file torrent (in genere sono distribuzioni Linux,non scarico materiale illegale) e l'indomani mattina hotutto scaricato :-)


            Vediamo come andrà...

            Intanto si parla già di Smartphone
            modulari...

            almeno come

            comcept.

            Chissà se vedranno realmente vita e avranno

            sucXXXXX.

            :-)

            Di concept di HW portatile modulare se ne sono
            visti tanti, ma nessuno è mai riuscito ad
            arrivare sul mercato, senza uno standard comune,
            non si va avanti, poi potrebbe esser pericoloso
            una cosa simile, visto l'attuale andazzo dei
            gadget
            mobili.http://www.hwupgrade.it/news/telefonia/zte-mostra-il-suo-prototipo-di-smartphone-modulare_50437.html
          • pippo75 scrive:
            Re: Non è la fine del pc...

            Il problema è quello, molti predicano un futuro
            senza PC nelle case, pieni di smartphone e
            tablet. I Tablet li vendono a 50 euro e per cazzeggiare su internet vanno benissimo. Quanto mi costa un PC per cazzeggiare su internet?E sul tablet non serve neanche Antivirus e ne Firewall ne altre cose. C'è tutto in pochi CM di spazio.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: pippo75

            Il problema è quello, molti predicano un
            futuro

            senza PC nelle case, pieni di smartphone e

            tablet.


            I Tablet li vendono a 50 euro e per cazzeggiare
            su internet vanno benissimo. Quanto mi costa un
            PC per cazzeggiare su
            internet?Più che per cazzeggiare, un tablet in quella fascia di prezzo è ottimo per bestemmiare! Per avere qualcosa di decente bisogna spendere almeno 200 euro...certo, sempre meno rispetto al più economico dei notebook/netbook!
            E sul tablet non serve neanche Antivirus e ne
            Firewall ne altre cose. C'è tutto in pochi CM di
            spazio.giusto fino ad un certo punto: data la tendenza di molti utenti ad installare app scaricate dal web, a volte sui tablet android sarebbe meglio installare un antivirus!
          • dapinna scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            Io non ne ho visti da 50 , al massimo ho visto qualcosa costare intorno agli 80 iva esclusa e prezzo al Rivenditore e non all'Utente finale).In ogni caso mi pare che i Tablet Android più economici NON hanno il PlayStore di Google ma altri Market... probabilmente meno sicuri.In quel caso l'Antivirus probabilmente serve.
          • pippo75 scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: dapinna
            Io non ne ho visti da 50 , al massimo ho visto
            qualcosa costare intorno agli 80 iva esclusa e
            prezzo al Rivenditore e non all'Utente
            finale).Offerta odierna del supermercato circa 50 euro, ho visto solo di sfuggita il volantino ( visto che non mi interessava non ho controllato molto )
            In ogni caso mi pare che i Tablet Android più
            economici NON hanno il PlayStore di Google ma
            altri Market...Ne ho uno economico con google market ( ho dovuto crearmi l'account apposta ).
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            I tablet da 50 euro, almeno che non li prendi a prezzo si fabbrica in qualche stabilimento cinese, sono spesso delle porcherie al risparmio che arrancano su tutto.C'è gente che spende 400 euro per un ipad o 240 euro per un nexsus 7, quando con quei soldi possono prendere di meglio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 gennaio 2014 15.13-----------------------------------------------------------
          • Etype scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Il problema è quello, molti predicano un futuro
            senza PC nelle case, pieni di smartphone e
            tablet. Ma sono solo i produttori che spingono
            questo perchè vogliono specularci su con una
            obsolescenza programmata spinta fino ai limiti
            insani e magari sovraprezzare HW del PC con la
            scusa che sono "PROFESSIONALI", come se già certi
            componenti HW non lo siano già (vedere proXXXXXri
            intel consumer e schede video
            varie).Qui hai detto una cosa sacrosanta e meriteresti un applauso :) ,e son del tuo stesso pensiero.A riprova di quel che dici è che non è uscito ancora nessun tablet che sia aggiornabile,esiste il progetto phoneblock che è molto interessante ed innovativo su cui può basarsi anche un tablet...in questo caso le cose cambierebbero.Ovviamente i produttori si guardano bene dal prenderlo in considerazione...e dire che in una società sana questa doveva essere la normalità ...http://www.youtube.com/watch?v=oDAw7vW7H0cPer i pc è avevnuta la stessa cosa anche se con un'obsolescenza molto ma molto minore.Senza volerlo si è creata una macchina molto robusta in grado di resitere anche oltre 10 anni,facile da riparare e altrettanto facile da aggiornare.Questo perchè la soluzione vincente è quella di tipo modulare e non del tutto saldato.Nessuno si è mai chiesto del perchè arrivato ad un certo punto per cambiare OS devo anche cambiare pc ?Perchè non si è mai fatto una ricerca seria e concentrato i propri sforzi nel realizzare un OS efficiente,aggiornabile,molto parco nel consumo di risorse,che dia ottime prestazioni anche su un vetusto pc di 15 anni fa ?Rispsota : Obsolescenza programmata.Nessuna multinazionale vorrebbe mai una cosa del genere,per loro sarebbe la fine dei guadagni miliardari di anno su anno,ad hanno tutto l'interesse nel non farlo.L'unico OS che si avvicina alla filosofia sopra descritta è Linux,che casualmente dietro non ha nessuna multinazionale votata al lucro fine a se stesso ...Un esempio di quel che intendo ...http://kolibrios.org/it/
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            A parte che dietro allo sviluppo principale di linux c'è il supporto di tantissime multinazionali, però è vero che anche il sistema linux più mainstream cura meglio le risorse del più blasonati windows.
          • Etype scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            A parte che dietro allo sviluppo principale di
            linux c'è il supporto di tantissime
            multinazionalisi lo so ma nessuna distribuzione madre ad una release nuova ti dice "ora hai bisogno di un computer nuovo perchè la caratteristca XX che non è compatibile con il tuo pc"
            però è vero che anche il sistema
            linux più mainstream cura meglio le risorse del
            più blasonati
            windows.E anche questo è un buon spunto di riflessione.Come mai un'azienda miliardaria come Ms che ha in pancia centinaia di programamtori suddivisi in team e ha risorse a valanga mi fa OS che come requisiti mi chiede sempre più risorse ed è impossibile (o inutilizzabile) usarlo su computer più vecchi nonostante sia a pagamento?Come mai invece su un sistema come Linux una cosa del genere la posso fare tranquillamente,no perchè non avendo miliardi alle spalle e centinaia di programmatori che lavorino continuamente a dun solo progetto in teoria non dovrebbe succedere.Ci si dovrebbe chiedere anche come mai un piccolo team di sviluppatori appassionati sia in grado di portare alla luce sistemi come MenuetOS o il suo derivato KolibriOS con consumo di risore praticamente ridicole già per un vecchio sistema,eppure Ms con tutte le sue risorse non è in grado di fare qualcosa di simile ? ....un bello smacco.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            banalmente: Questioni economiche, fai un sistema che non regge HW vecchio per obbligare l'acquisto di HW nuovo.
          • Etype scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            banalmente: Questioni economiche, fai un sistema
            che non regge HW vecchio per obbligare l'acquisto
            di HW
            nuovo.Già,buffo come magari con un pò di ricerca e buoni principi un utente poteva tenersi un PC anche per oltre 15 anni pur senza avere grandi rinunce.
          • Funz scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: dapinna
            Qualcuno mi ha già chiesto quando mi cambio il
            GS3.
            La mia risposta è sempre stata... forse quando
            esce il GS8
            :-)
            E sicuramente lo prenderò quando costerà la metàIo il GS2 lo cambio quando esce il GS2^3... :p...Con uno Zopo :p
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: dapinna
            Anche io la trovo una cosa assurda... ci sono
            cose che con il Tablet non è possibile fare, ma
            va spiegato alla "massa" che già oggi *DICE* che
            il PC è morto, e le aziende che seguono questa
            tendenza.Il PC (desktop, notebook, workstation...) verrà comunque utilizzato per generare contenuti. Tablet/smartphone per fruirli.Quando riusciranno a progettare un PC per mezzo di un tablet, allora si potrà dire che è davvero morto.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non è la fine del pc...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Ma pensi veramente che i PC diventeranno di
            nicchia ?
            LOLEccome se diventeranno di nicchia!
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Non è la fine del pc...
      - Scritto da: Bic Indolor
      ... è che sta semplicemente rientrando negli
      ambiti a cui era deputato prima della diffusione
      di
      internet.In parte vero
      Prima il PC lo comprava chi ci doveva lavorare,
      più qualche videogiocatore incallito (che mirava
      a quelli più pompati del momento).Beh e chi non ha necessità di scrivere una lettera, fare una tesi, stampare una foto, masterizzare un CD o un DVD?Le foto i filmati che fai in vacanza dove li stocchi? Nel cloud? Poi è arrivata
      internet, e allora il PC diventava un acXXXXXrio
      del tutto indispensabile per usare questo nuovo
      mezzo di comunicazione (considerando poi le
      scarsissime prestazioni e gli altissimi costi
      delle connessioni mobili). Poi sono arrivati i
      tablet e gli smartphone a prezzi accettabili,Caspita smartphone e tablet a 600-700 euro sono accettabili e PC a 350 no?Guardando strettamente i prezzi direi che è solo nell'ultimo anno che Tablet e smartpgone hanno raggiunto prezzi ragionevoli, ossia inferiori ai PC, rispetto ai quali sono in ogni caso ben più limitati! le
      connessioni mobili decenti (oddio, l'italia è un
      caso a se...) che fanno tutto quello che l'utente
      casalingo vuole (internet, gamimg e un po' di
      videoscrittura) e il PC è tornato agli ambiti
      professionali e agli appassionati di computer.

      Certo, questo temo significherà un aumento di
      prezzi per chi si trova in una di queste due
      categorie (e io sono in tutte e due...) ma hai
      visto mai che certa paccottiglia da supermercato
      sparisca una volta per tutte e si torni a
      ragionare in termini di configurazione
      ottimale...Mah... staremo a vedere!
  • nome cogno scrive:
    Cos'è il Personal Computer?
    E' già da diverso tempo ormai che si parla di declino del PC. In realtà il settore dei computer non è mai stato così in crescita come lo è ora. Semplicemente il computer ormai assume diverse forme ed è diventato praticamente impossibile fare classificazioni nette.In fin dei conti un tablet è un computer. E anche uno smartphone è un computer.Ora ci sono notebook che diventano tablet, smartphone che diventano tablet, tablet che diventano notebook, desktop che diventano tablet, smartphone che son dei padphone, tv che diventano desktop ecc... Insomma come si fa a fare classificazioni? E, serve fare queste classificazioni e queste analisi?
    • Vindicator scrive:
      Re: Cos'è il Personal Computer?
      - Scritto da: nome cogno
      Semplicemente il computer ormai assume diverse
      forme ed è diventato praticamente impossibile
      fare classificazioni
      nette.
      In fin dei conti un tablet è un computer. E anche
      uno smartphone è un
      computer.chiaro e limpido.qualcuno tempo fa parlava già di "post PC". Il "post PC" è solo una conseguenza di "post Internet".non ci sono mai stati così tanti terminali in rete come oggi eppure c'è chi è ancora convinto che l'utente medio della rete abbia bisogno di un computer desktop, ma anche solo di un portatile da 3kg con un i7 e 16gb di ram.
    • collione scrive:
      Re: Cos'è il Personal Computer?
      se si guardano i dati economici dei tradizionali produttori di pc, allora la differenza si vedenon è il pc ad essere morto, quanto piuttosto i copia-incollatori ( meglio noti come produttori di pc ibm compatibili )chiaramente, dal loro punto di vista, è crisi nera, e questo perchè non si sanno convertire e innovare
      • Pietro scrive:
        Re: Cos'è il Personal Computer?
        - Scritto da: collione
        se si guardano i dati economici dei tradizionali
        produttori di pc, allora la differenza si
        vede

        non è il pc ad essere morto, quanto piuttosto i
        copia-incollatori ( meglio noti come produttori
        di pc ibm compatibili
        )

        chiaramente, dal loro punto di vista, è crisi
        nera, e questo perchè non si sanno convertire e
        innovareBé quelli che facevano computer non compatibili: amiga,atari, digital, silicon graphics, sun, sono morti tutti da mó
        • collione scrive:
          Re: Cos'è il Personal Computer?
          il problema ( loro ) è che adesso stanno morendo pure quelli che fanno pc ibm compatibili :Dper loro è l'apocalisse
          • piero scrive:
            Re: Cos'è il Personal Computer?
            - Scritto da: collione
            il problema ( loro ) è che adesso stanno morendo
            pure quelli che fanno pc ibm compatibili
            :D

            per loro è l'apocalisserimane solo Apple...;)
  • Feet on the Ground scrive:
    Il PC è finito
    "Toccato il fondo si può solo risalire". Non è vero: toccato il fondo, nella maggior parte dei casi si rimane lì. Questo è quanto sta succedendo al mercato dei PC generalisti: non hanno più una nicchia di mercato interessante e quel poco che rimane non giustifica tenere aperte le linee di produzione.I vostri adorati vecchi cassoni sono obsoleti. :)Appliance computing e walled garden per tutti. Che piaccia a voi sfigati o no. :)
    • passante scrive:
      Re: Il PC è finito
      Ma anche no.Non siamo sfigati semplicemente ormai tante cose che facciamo con tablet e telefoni le facciamo di meno su pc ma ti vorrei vedere in un ufficio a lavorare col tablet :Di pc ci sono solo che ormai sono relegati a compiti specifici e si cambiano sempre meno una volta cambiavi spesso pc, o per il nuovo programma o sistema operativo o proXXXXXre oggi si ha tutta la potenza che serve se non giochi anche con pc di 5 anni fa.
      • dapinna scrive:
        Re: Il PC è finito
        Concordo in Pieno.A breve si ritornerà ad avere i PC prevalentemente negli uffici come agli inizi degli anni 90.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 gennaio 2014 22.15-----------------------------------------------------------
        • iRoby scrive:
          Re: Il PC è finito
          Nooo io adoro lo standard mini-itx, e ci si fanno macchine belle e performanti.Per esempio aspetto i 2-3TB su meccaniche da 2,5". E che ogni motherboard abbia un alloggiamento per una SSD come mSata o uno standard PCI-E veloce e compatto.Così prendi 16GB su SSD da 1GB/s in lettura/scrittura e i dati nella meccanica da 2,5" da 2TB.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Il PC è finito
          - Scritto da: dapinna
          Concordo in Pieno.
          A breve si ritornerà ad avere i PC
          prevalentemente negli uffici come agli inizi
          degli anni
          90.
          --------------------------------------------------
          Modificato dall' autore il 10 gennaio 2014 22.15
          --------------------------------------------------Prevalentemente negli uffici?Abbi pazienza ma a casa tua se devi stamparti una foto, montare/masterizzare un filmato, scrivere una lettera che fai usi un tablet? I dati in casa vostra come li conservate, francamente Io trovo indispensabili i DVD per lo stoccaggio a lungo termine, tu i tuoi dati dovi li conservi?
          • dapinna scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: dapinna

            Concordo in Pieno.

            A breve si ritornerà ad avere i PC

            prevalentemente negli uffici come agli inizi

            degli anni

            90.


            --------------------------------------------------

            Modificato dall' autore il 10 gennaio 2014
            22.15


            --------------------------------------------------


            Prevalentemente negli uffici?Parlavo della maggior parte delle persone.Io penso che sia una possibilità quella che ho scritto.NON significa che mi piace o che la condivida. Anzi, spero di sbagliarmi.
            Abbi pazienza ma a casa tua se devi stamparti una
            foto, montare/masterizzare un filmato, scrivere
            una lettera che fai usi un tablet?Io ovviamente no.Ma ho molti clienti che, pur avendo un PC o Portatile,NON hanno una stampante, nemmeno per stamparsi un documento,figuriamoci per stampare una foto.Hanno il PC con il masterizzatore ma NON hanno la minima idea di come si usa, nonostante varie istruzioni passo passo, che spiegano come usarlo.Sono quegli utenti che se hanno la fotocamera digitale quando si riempie comprano una nuova scheda! Lo giuro NON sto scherzando!!!Quando va bene mi chiedono a me di scaricarla nel PC e masterizzarla e quando tentano loro di scaricare le foto nel PC, ogni volta acquisiscono anche quelle precedenti.Non immagini che XXXXXX.
            I dati in casa vostra come li conservate,
            francamente Io trovo indispensabili i DVD per lo
            stoccaggio a lungo termine, tu i tuoi dati dovi
            li
            conservi?Prima DVD.Poi sono passato a Copie su HDD Esterno USBDi recente NAS e ulteriore copia su un secondo HDD :-)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: dapinna
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: dapinna


            Concordo in Pieno.


            A breve si ritornerà ad avere i PC


            prevalentemente negli uffici come agli
            inizi


            degli anni


            90.





            --------------------------------------------------


            Modificato dall' autore il 10 gennaio
            2014

            22.15





            --------------------------------------------------





            Prevalentemente negli uffici?

            Parlavo della maggior parte delle persone.
            Io penso che sia una possibilità quella che ho
            scritto.
            NON significa che mi piace o che la condivida.
            Anzi, spero di
            sbagliarmi.



            Abbi pazienza ma a casa tua se devi
            stamparti
            una

            foto, montare/masterizzare un filmato,
            scrivere

            una lettera che fai usi un tablet?


            Io ovviamente no.

            Ma ho molti clienti che, pur avendo un PC o
            Portatile,
            NON hanno una stampante, nemmeno per stamparsi un
            documento,
            figuriamoci per stampare una foto.
            Ecco, infatti secondo me i notebook non hanno molto senso! Meglio un abbinata Tablet + Desktop, ecco perchè ritengo che i tempi siano maturi per lanciare Tablet anche con diagonali superiori ai 10 pollici e che invece viste le diagonali degli odierni smartphone, farebbero bene a smettere di produrre tablet da 7 pollici!
            Hanno il PC con il masterizzatore ma NON hanno la
            minima idea di come si usa, nonostante varie
            istruzioni passo passo, che spiegano come
            usarlo.

            Sono quegli utenti che se hanno la fotocamera
            digitale quando si riempie comprano una nuova
            scheda! Lo giuro NON sto
            scherzando!!!
            Quando va bene mi chiedono a me di scaricarla nel
            PC e masterizzarla e quando tentano loro di
            scaricare le foto nel PC, ogni volta acquisiscono
            anche quelle
            precedenti.
            Non immagini che XXXXXX.
            OK ci sono tanti imbranati, ma senza un PC con un lettore CD/DVD come farebbero anche con un aiuto esterno a stoccare le loro immagini/filmati e successivamente a recuperarle? Attualmente questo è impossibile con un tablet! Pensare poi di tenere le immagini/video su una schedina a parte i costi elevati che comporta espone alla perdita certa dei dati nel giro di pochi anni!


            I dati in casa vostra come li conservate,

            francamente Io trovo indispensabili i DVD
            per
            lo

            stoccaggio a lungo termine, tu i tuoi dati
            dovi

            li

            conservi?

            Prima DVD.
            Poi sono passato a Copie su HDD Esterno USB
            Assolutamente folle! Gli HD non durano più di 10 anni anche se messi in un cassetto e sono sensibili alle interazioni elettromagnetiche, molto più sicuri i DVD!
            Di recente NAS e ulteriore copia su un secondo
            HDD
            :-)Anche qui non condivido assolutamente, va bene per i backup giornalieri, non certo per lo stoccaggio a lungo termine, come è necessario per foto e filmati.Gli HD sono soggetti a fenomeni di decadimento delle informazioni tali che se non sono utilizzati in tempi inferiori ai 10 anni le informazioni ivi stoccate saranno gravemente corrotte... hai presente i vecchi floppy disk che perdevano i dati anche dopo pochi anni, nonostante tutte le precauzioni? La tecnologia di base è la stessa! In più nel caso dell'HD hai i problemi correlati alla sezione elettronica...Che fai ricopi di continuo i tuoi dati su HD sempre più capienti? E un eventuale virus? Un salto di tensione? Un comando di cancellazione impartito per errore?No! Molto più sicuri i DVD, niente problemi di cancellazioni accidentali/virali, niente problemi di meccanica, compatibilità assicurata almeno per altri 15-20 anni, visti i lettori blu-ray!
          • nome e cognome scrive:
            Re: Il PC è finito

            Assolutamente folle! Gli HD non durano più di 10
            anni anche se messi in un cassetto e sono
            sensibili alle interazioni elettromagnetiche,
            molto più sicuri i
            DVD!Sono state fatte ricerche che stimano in 10 anni la durata di un supporto ottico tipo CD-R, molto meno gli RW, le stesse ricerche ritengono che la durata di un DVD sia ancora minore data la densità.
            No! Molto più sicuri i DVD, niente problemi di
            cancellazioni accidentali/virali, niente problemi
            di meccanica, compatibilità assicurata almeno per
            altri 15-20 anni, visti i lettori
            blu-ray!Se ti sei comprato una stazione di stampaggio industriale allora sei tranquillo per un centinaio di anni, altrimenti i tuoi dvd saranno illeggibili molto prima del suo disco USB. Un NAS ad almeno due baie, con un UPS è la scelta ideale per i dati importanti. Le probabilità che si guastino entrambi i dischi allo stesso momento è praticamente nulla, l'ups ti garantisce in caso di caduta di tensione durante una scrittura e per le cancellazioni accidentali ti basta settare una password.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Il PC è finito
            Di questa cosa dei dischi rigidi non so, ma ho abbandonato i supporti ottici perchè mi è capitato piuttosto spesso e con supporti almeno in teoria di buona qualità che il cd o dvd fosse illeggibile.Io faccio archiviazioni sugli hard disk, in due copie.
          • dapinna scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Ecco, infatti secondo me i notebook non hanno
            molto senso! Meglio un abbinata Tablet + Desktop,
            ecco perchè ritengo che i tempi siano maturi per
            lanciare Tablet anche con diagonali superiori ai
            10 pollici e che invece viste le diagonali degli
            odierni smartphone, farebbero bene a smettere di
            produrre tablet da 7
            pollici!Si va da un estremo all'Altro.Il Notebook ha ancora un suo perchéE' un vero PC che, per alcuni utenti, può sostituire un Desktop (non per me). Puoi avere un unico portatile da usare a lavoro e a casa, etc, con software creato per il "PC" che non esiste per i Tablet (es. software di contabilità).[cut]
            OK ci sono tanti imbranati, ma senza un PC con un
            lettore CD/DVD come farebbero anche con un aiuto
            esterno a stoccare le loro immagini/filmati e
            successivamente a recuperarle?Le lasciano nella scheda SD.E sono piani di schede SD!Lo so che è assurdo... fortunatamente non ne conosco molti, e mi hanno pure obiettato: "e se mi si rovina il PC"... oppure "non so masterizzare" "è troppo complicato".Ovviamente ho lasciato perdere la discussione :-D
            Attualmente questo
            è impossibile con un tablet! Pensare poi di
            tenere le immagini/video su una schedina a parte
            i costi elevati che comporta espone alla perdita
            certa dei dati nel giro di pochi
            anni!Concordo!



            Prima DVD.

            Poi sono passato a Copie su HDD Esterno USB



            Assolutamente folle! Gli HD non durano più di 10
            anni anche se messi in un cassetto e sono
            sensibili alle interazioni elettromagnetiche,
            molto più sicuri i
            DVD!


            Di recente NAS e ulteriore copia su un
            secondo

            HDD

            :-)

            Anche qui non condivido assolutamente, va bene
            per i backup giornalieri, non certo per lo
            stoccaggio a lungo termine, come è necessario per
            foto e
            filmati.Be si, foto e filmati li salvo ancora in doppia copia su DVD.Su NAS e HDD ci vanno i dati di lavoro.
            Gli HD sono soggetti a fenomeni di decadimento
            delle informazioni tali che se non sono
            utilizzati in tempi inferiori ai 10 anni le
            informazioni ivi stoccate saranno gravemente
            corrotte... hai presente i vecchi floppy disk che
            perdevano i dati anche dopo pochi anni,
            nonostante tutte le precauzioni? La tecnologia di
            base è la stessa! In più nel caso dell'HD hai i
            problemi correlati alla sezione
            elettronica...
            Che fai ricopi di continuo i tuoi dati su HD
            sempre più capienti?Concordo perfettamente.Ma con un NAS con doppio disco e una secondo copia su HDD Esterno (fatta direttamente dal NAS) è già una buona sicurezza, se dovessi iniziare a conservare foto e filmati.Sarebbe però poco conveniente per lo spazio occupato e i DVD sono la scelta più pratica.
            E un eventuale virus?Uso Linux :-PUso anche Windows, ma li ho NOD32.
            Un
            salto di tensione?Uso gli UPS, per i PC di Casa, Ufficio e ovviamente anche per il NAS.
            Un comando di cancellazione
            impartito per
            errore?I NAS più recenti hanno una funzione cestino.Di recente ho cancellato dei vecchi BackUp ma lo spazio sul NAS non diminuiva., sono dovuto andare in ogni cartella (con l'amministrazione tramite interfaccia Web) e eliminare manualmente le copie di sicurezza.Dovo trovare il sistema per ridurre questo spazio nel cestino oppure di svuotarlo più velocemente.
            No! Molto più sicuri i DVD, niente problemi di
            cancellazioni accidentali/virali, niente problemi
            di meccanica, compatibilità assicurata almeno per
            altri 15-20 anni, visti i lettori
            blu-ray!Come ho detto sopra, concordo perfettamente.Ma in alcune situazioni NAS con doppio HDD e seconda copia, sono una buona soluzione :-)
          • ... scrive:
            Re: Il PC è finito
            Se sai che un HD dura 10 anni e dentro ci tieni le tue cose importanti, spendere 50 euro ogni 5 anni per ricomprare un HD e stare tranquillo, non mi sembra un grosso sacrificio.All'inizio, davano i cd e dvd come durevoli 100 anni, ma da subito ho capito che non era vero, i primi dvd che avevo fatto con i backup durarono qualche mese, poi mano mano divennero lenti nel leggere il contenuto fino ad essere illeggibili. Certo, molto influisce anche la marca, ma un HD che dura pochi mesi non mi è MAI capitato.Da allora avevo iniziato a fare i backup su due cd per volta... poi ho smesso, meglio 2 HD che posso riscrivere quando e quanto voglio per anni e quando ho la preoccupazione che qualcosa possa perdersi, ne sostituisco uno cosi' sto tranquillo per altri anni. I dvd come unità di backup o per archiviare le foto, sono una stupidaggine. Per quanto mi riguarda i cd ed i dvd sono morti... sostituiti da chiavette e HD.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: ...
            Se sai che un HD dura 10 anni e dentro ci tieni
            le tue cose importanti, spendere 50 euro ogni 5
            anni per ricomprare un HD e stare tranquillo, non
            mi sembra un grosso
            sacrificio.

            All'inizio, davano i cd e dvd come durevoli 100
            anni, ma da subito ho capito che non era vero, i
            primi dvd che avevo fatto con i backup durarono
            qualche mese, poi mano mano divennero lenti nel
            leggere il contenuto fino ad essere illeggibili.
            Certo, molto influisce anche la marca, ma un HD
            che dura pochi mesi non mi è MAI
            capitato.
            Da allora avevo iniziato a fare i backup su due
            cd per volta... poi ho smesso, meglio 2 HD che
            posso riscrivere quando e quanto voglio per anni
            e quando ho la preoccupazione che qualcosa possa
            perdersi, ne sostituisco uno cosi' sto tranquillo
            per altri anni.

            I dvd come unità di backup o per archiviare le
            foto, sono una stupidaggine. Per quanto mi
            riguarda i cd ed i dvd sono morti... sostituiti
            da chiavette e
            HD.Ma che CD e DVD usi? Io ho perfettamente leggibili la praticamente totalità dei CD masterizzati a partire dal 1995 e dei DVD masterizzati a partire dal 2001 e alcuni di questi supporti non sono certo eccezionali... ho usato anche dei prico e anche questi sono leggibili!Quindi posso affermare in tutta sicurezza che i DVD da me masterizati durano almeno 13 anni e per i CD arrivo a 18 anni!
    • quel mazzolin di sgabbi scrive:
      Re: Il PC è finito
      - Scritto da: Feet on the Ground
      "Toccato il fondo si può solo risalire". Non è
      vero: toccato il fondo, nella maggior parte dei
      casi si rimane lì. Questo è quanto sta succedendo
      al mercato dei PC generalisti: non hanno più una
      nicchia di mercato interessante e quel poco che
      rimane non giustifica tenere aperte le linee di
      produzione.

      I vostri adorati vecchi cassoni sono obsoleti. :)

      Appliance computing e walled garden per tutti.
      Che piaccia a voi sfigati o no.
      :)01/10
    • collione scrive:
      Re: Il PC è finito
      - Scritto da: Feet on the Ground
      Appliance computing e walled garden per tutti.
      Che piaccia a voi sfigati o no.
      :)fan della mela? no perchè vorrei far notare che l'80%+ del mercato mobile è in mano ad android
      • ruppolo scrive:
        Re: Il PC è finito
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: Feet on the Ground


        Appliance computing e walled garden per
        tutti.

        Che piaccia a voi sfigati o no.

        :)

        fan della mela? no perchè vorrei far notare che
        l'80%+ del mercato mobile è in mano ad
        androidAndroid? E chi è "Android"?In che mano è l'80%+ del mercato desktop? In mano di Windows, giusto?Quindi l'articolo di cosa parla?E che percentuale di mercato aveva Nokia? E Nokia+Motorola+RIM? Facciamo 99%+? In 7 anni sono praticamente falliti. In conclusione la quota di mercato di Android conta come il 2 di picche, il mondo mobile lo guida Apple. Come ha guidato il personal computer fin dal 1977 con l'Apple II, ridefinendolo nel 1984 con il Macintosh e nel 2010 con l'iPad.
        • collione scrive:
          Re: Il PC è finito
          hahahahahaha, si si lo guida applehai fatto delle capriole incredibili, ovviamente concludendo che android fallirà prima o poisolo che sono 2 anni che lo vai scrivendo, e android conquista sempre più mercatoe comunque ( se solo uscissi dal tuo walled garden ) ti accorgeresti che il mercato mobile lo guidano i cinesi di xiaomi, meizu, huawei e zte
        • Enry scrive:
          Re: Il PC è finito
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: collione

          - Scritto da: Feet on the Ground




          Appliance computing e walled garden per

          tutti.


          Che piaccia a voi sfigati o no.


          :)



          fan della mela? no perchè vorrei far notare che

          l'80%+ del mercato mobile è in mano ad

          android

          Android? E chi è "Android"?

          In che mano è l'80%+ del mercato desktop? In mano
          di Windows,
          giusto?

          Quindi l'articolo di cosa parla?

          E che percentuale di mercato aveva Nokia? E
          Nokia+Motorola+RIM? Facciamo 99%+? In 7 anni sono
          praticamente falliti.


          In conclusione la quota di mercato di Android
          conta come il 2 di picche, il mondo mobile lo
          guida Apple. Come ha guidato il personal computer
          fin dal 1977 con l'Apple II, ridefinendolo nel
          1984 con il Macintosh e nel 2010 con
          l'iPad.O_o ... scusa la domanda... ma dove vivi? Apple ha guidato il mondo personal e mobile? Tu probabilmente ti cibi di slogan ma sei ben lontano dalla realtà. Forse forse l'unica cosa che ha trainato qualcosa è stato l'accoppiata Ipod / l'Ipad. Forse eh... grazie all'Ipod Apple ha potuto spostare l'attenzione su un mercato pc ormai irrisorio ai tempi e destinato a morire verso una clientela che voleva tra le mani qualcosa di carino. Risultato, oggi, a distanza di 10 anni Apple sta in piedi con Ipad e Iphone vari, non esisterebbe già più da un pezzo senza. Enry
          • collione scrive:
            Re: Il PC è finito
            ti meravigli delle XXXXXXX di ruppolo? lui è l'Emilio Fede della Apple (rotfl)
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Il PC è finito
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: collione

          - Scritto da: Feet on the Ground




          Appliance computing e walled garden per

          tutti.


          Che piaccia a voi sfigati o no.


          :)



          fan della mela? no perchè vorrei far notare che

          l'80%+ del mercato mobile è in mano ad

          android

          Android? E chi è "Android"?

          In che mano è l'80%+ del mercato desktop? In mano
          di Windows,
          giusto?

          Quindi l'articolo di cosa parla?

          E che percentuale di mercato aveva Nokia? E
          Nokia+Motorola+RIM? Facciamo 99%+? In 7 anni sono
          praticamente falliti.

          Ah come apple allora che da 24% è scesa già al 12.... questo grazie ad Android, questo sconosciuto!
          In conclusione la quota di mercato di Android
          conta come il 2 di picche, il mondo mobile lo
          guida Apple. Come ha guidato il personal computer
          fin dal 1977 con l'Apple II, ridefinendolo nel
          1984 con il Macintosh e nel 2010 con
          l'iPad.Tanto che guida che dal 24% di un paio di anni fa ora si trova al 12 ed Android invece è all'80% e continua a crescere!
          • Alex scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Tanto che guida che dal 24% di un paio di anni fa
            ora si trova al 12 ed Android invece è all'80% e
            continua a crescere!nella tua mente, forse...
        • Funz scrive:
          Re: Il PC è finito
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: collione

          - Scritto da: Feet on the Ground




          Appliance computing e walled garden per

          tutti.


          Che piaccia a voi sfigati o no.


          :)



          fan della mela? no perchè vorrei far notare che

          l'80%+ del mercato mobile è in mano ad

          android

          Android? E chi è "Android"?

          In che mano è l'80%+ del mercato desktop? In mano
          di Windows,
          giusto?

          Quindi l'articolo di cosa parla?

          E che percentuale di mercato aveva Nokia? E
          Nokia+Motorola+RIM? Facciamo 99%+? In 7 anni sono
          praticamente falliti.


          In conclusione la quota di mercato di Android
          conta come il 2 di picche, il mondo mobile lo
          guida Apple. Come ha guidato il personal computer
          fin dal 1977 con l'Apple II, ridefinendolo nel
          1984 con il Macintosh e nel 2010 con
          l'iPad.Salutami il coniglio Pasquale, la Regina di Cuori e il Bianconiglio già che sei lì :p
        • PinguinoCattivo scrive:
          Re: Il PC è finito
          Certo certo :)http://www.businessinsider.com/android-and-apple-at-ces-2014-1
    • Etype scrive:
      Re: Il PC è finito
      - Scritto da: MacGeek
      E comunque il prossimo step è quello che dici tu.
      Cloni di MacMini/iMac per tutti, basta cassoni.Ti vorrei far notare che ad oggi il PC con case classico è l'unico che ti permette una certa flessibilità e un certo upgrade,impossibili da ottenere con i micro scatolotti,ed in genere ti dura molti più anni.Oltretutto con i miniscatoletti significa anche maggiore obsolescenza programmata.In quest'ottica ti potrebbero far durare il tuo scatoletto non più di 3-4 anni con la scusa che è incompatibile con il nuovo OS,da li lo ricompri,un affare per loro però.
      Magari con ARM, magari con Android. Se qualcuno
      facesse una suite di office decente per Android
      (no, quella di Google non lo è, né tanto meno
      OpenOffice) penso che anche le aziende
      migrerebbero in massa.dipende,mica tutte le aziende si fermano ad Office.
      • MacGeek scrive:
        Re: Il PC è finito
        - Scritto da: Etype
        - Scritto da: MacGeek

        E comunque il prossimo step è quello che dici
        tu.

        Cloni di MacMini/iMac per tutti, basta cassoni.

        Ti vorrei far notare che ad oggi il PC con case
        classico è l'unico che ti permette una certa
        flessibilità e un certo upgrade,impossibili da
        ottenere con i micro scatolotti,ed in genere ti
        dura molti più
        anni.
        Oltretutto con i miniscatoletti significa anche
        maggiore obsolescenza programmata.In quest'ottica
        ti potrebbero far durare il tuo scatoletto non
        più di 3-4 anni con la scusa che è incompatibile
        con il nuovo OS,da li lo ricompri,un affare per
        loro però.Le aziende non hanno alcun interesse a venderti una cosa che dura troppo. Fosse vero, poi. Comunque l'interno di un cassone diventa obsoleto in 3 anni. Non esiste che campi CPU senza cambiare MB e RAM. Gli HD/SDD/GPU migliorano sempre, ecc. E comunque le aziende non upgradano mai i loro computer, quindi tutto spazio e funzionalità sprecata. Oggi un computer espandibile internamente ha veramente poco senso. Hanno già tutto quello che serve, e se non ti basta lo spazio su disco ne prendi uno piccolino esterno e passa la paura. Altro non serve.
        dipende,mica tutte le aziende si fermano ad
        Office.Ma è una base che necessitano un po' tutte. Rimane l'assett più importante di M$. Anche più di Windoze, ormai.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Il PC è finito
          Non esiste che campi CPU senza
          cambiare MB e RAM.Veramente, io su una scheda madre di inizio 2008 ho cambiato di tutto. Grazie al rispetto degli standard, sono potuto rimanere al passo con i tempi conservando ciò che di costoso avevo acquistato inizialmente, ovvero, oltre alla scheda madre, alimentatore, case, un paio di memorie.
        • Etype scrive:
          Re: Il PC è finito
          Io ti scrivo da un pc che ha 11 anni sul groppone e l'ho aggiornato e ampliato all'inverosimile.Se hai AMD puoi anche cambiare facilmente CPU con un aggiornamento del Bios che sfrutta lo stesso socket.Per il resto la RAM,HDD,ecc si trovano sempre così come si trovano gli adattatori e puoi ampliare il pc anche se vecchio fino alle sue possibilità,ovviamente senza spendere una fortuna sopra.Un computer espandibile ha sempre senso perchè cresce con le tue esigenze,non è un sistema finito e bloccato su cui non puoi mettere mano.
          • dapinna scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: Etype
            Io ti scrivo da un pc che ha 11 anni sul groppone
            e l'ho aggiornato e ampliato all'inverosimile.Se
            hai AMD puoi anche cambiare facilmente CPU con un
            aggiornamento del Bios che sfrutta lo stesso
            socket.Per il resto la RAM,HDD,ecc si trovano
            sempre così come si trovano gli adattatori e puoi
            ampliare il pc anche se vecchio fino alle sue
            possibilità,ovviamente senza spendere una fortuna
            sopra.

            Un computer espandibile ha sempre senso perchè
            cresce con le tue esigenze,non è un sistema
            finito e bloccato su cui non puoi mettere
            mano.Concordo e condivido quello che hai fatto.Ma senza esagerare :-)Se hai un PC con la scheda madre di 11 anni fa, probabilmente non avrai un dual core, potrei montare massimo 1 o 2 GB di RAM e forse non hai nemmeno HDD SATA.Certo il PC funziona, fa le cose che devi fare ma con uno più veloce potresti essere più produttivo.Poi ovviamente se questo tuo è un PC secondario che NON hai buttato perché ancora funzionante il mio discorso non ha senso.In ogni caso, il concetto che il PC è più facilmente espandibile è aggiornabile è verissimo.:-)
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Il PC è finito
            ... e gli elementi dismessi si possono riutilizzare !
          • Etype scrive:
            Re: Il PC è finito
            Esatto,infatti il mio motto è riciclare il sistema fino al guasto irreparabile :D
          • Etype scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: dapinna
            Se hai un PC con la scheda madre di 11 anni fa,
            probabilmente non avrai un dual coreCerto che non è un dual core,ancora non erano nati.
            potrei
            montare massimo 1 o 2 GB di RAMMonta al massimo 3GB,attualmente solo 2 però
            e forse non hai
            nemmeno HDD
            SATA.No di default non li ho,sono ancora IDE ma tramite adattatori puoi montare i SATA,ovviamente in questo caso la velocità è quella di IDE non di SATA...ma io ti parlo unicamente per il concetto che non devo buttarlo solo perchè non ci sono più in giro HDD IDE in giro.
            Certo il PC funziona, fa le cose che devi fare ma
            con uno più veloce potresti essere più
            produttivo.Ne ho altri per compiti più pesanti.Comunque dipende anche dalle tue esigenze,se sono cambiate o meno.Qui apro una parentesi....La resa di un pc è legata si all'hardware ma anche all'OS che monta e ai programmi che usi.Per esempio pur avendo un hardware vecchio potrei montare un OS molto ma molto più efficiente e parco nei consumi di risorse a quello che ho e sarei comunque ugualmente produttivo.Un esempio di quel che voglio dire ...http://kolibrios.org/it/
            Poi ovviamente se questo tuo è un PC secondario
            che NON hai buttato perché ancora funzionante il
            mio discorso non ha
            senso.E' un pc generico che però uso per compiti leggeri e direi come uso primario.Poi ne ho uno ancora più vecchio un Pentium III da 850Mhz con 512 MB di Ram.Non getto nulla a meno di guasti irreparabili su morherboard,in un modo o nell'altro li riuso per compiti più leggeri.Un vero informatico è quello che sa sfruttare al massimo ogni sistema hardware per le proprie esigenze fino al suo limite fisico,quando non può fare oltre lo ricicla nell'uso.Questo perchè chiunque è capace nel comprare un sistema con CPU I7 ed andare sul sicuro....
            In ogni caso, il concetto che il PC è più
            facilmente espandibile è aggiornabile è
            verissimo.
            ;)
          • dapinna scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: Etype


            potrei

            montare massimo 1 o 2 GB di RAM

            Monta al massimo 3GB,attualmente solo 2 peròOK.

            e forse non hai

            nemmeno HDD

            SATA.

            No di default non li ho,sono ancora IDE ma
            tramite adattatori puoi montare i SATA,ovviamente
            in questo caso la velocità è quella di IDE non di
            SATA...ma io ti parlo unicamente per il concetto
            che non devo buttarlo solo perchè non ci sono più
            in giro HDD IDE in
            giro.Gli HDD EIDE ci sono ancora :-)Domani me ne arriva uno per un cliente.Un 160 GB costa quanto un SATA da 1 TB, ma presso alcuni fornitori si trovano ancora :-)

            Certo il PC funziona, fa le cose che devi
            fare
            ma

            con uno più veloce potresti essere più

            produttivo.

            Ne ho altri per compiti più pesanti.Comunque
            dipende anche dalle tue esigenze,se sono cambiate
            o meno.Su questo concordo in pieno.Io ho cambiato i PC sia a casa che in ufficio dopo circa 5 o 6 anni.
            Qui apro una
            parentesi....
            La resa di un pc è legata si all'hardware ma
            anche all'OS che monta e ai programmi che usi.Per
            esempio pur avendo un hardware vecchio potrei
            montare un OS molto ma molto più efficiente e
            parco nei consumi di risorse a quello che ho e
            sarei comunque ugualmente
            produttivo.
            Un esempio di quel che voglio dire ...

            http://kolibrios.org/it/Ne avevo sentito parlare tempo fa, ma non l'ho mai provato, nemmeno virtualizzato.

            Poi ovviamente se questo tuo è un PC
            secondario

            che NON hai buttato perché ancora
            funzionante
            il

            mio discorso non ha

            senso.

            E' un pc generico che però uso per compiti
            leggeri e direi come uso primario.Poi ne ho uno
            ancora più vecchio un Pentium III da 850Mhz con
            512 MB di Ram.Non getto nulla a meno di guasti
            irreparabili su morherboard,in un modo o
            nell'altro li riuso per compiti più
            leggeri.Cmq ora che ricordo anche io ho un vecchio PIII, mi sa che provo quel KolibriOS appena ho un po di tempo.
            Un vero informatico è quello che sa sfruttare al
            massimo ogni sistema hardware per le proprie
            esigenze fino al suo limite fisico,quando non può
            fare oltre lo ricicla nell'uso.Questo perchè
            chiunque è capace nel comprare un sistema con CPU
            I7 ed andare sul
            sicuro....Concordo ma solo in parte, ovvero "senza esagerare" :-)Ad esempio quel PIII si potrebbe installare un Linux e farlo diventare un Firewall.Ma consumerebbe enormemente di più rispetto ad un Firewall Hardware, oltre che più facilmente soggetto a guasti.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: dapinna
            Gli HDD EIDE ci sono ancora :-)
            Domani me ne arriva uno per un cliente.Certo che si trovano gli IDE però sono quelli rimasti in circolo,non vengono più prodotti industrialmente.Ma sai com'è preferisco i SATA perchè più facili da reperire,per l'alta capacità e perchè in caso di guasto della motherboard vecchia lo posso riutilizzare sul sistema nuovo senza adattatori e con le prestazioni originarie :)
            Un 160 GB costa quanto un SATA da 1 TB, ma presso
            alcuni fornitori si trovano ancora
            :-)Questo è vero,infatto un 160 GB oggi dovrebbero tiartelo dietro come un 40GB IDE,mi sono scontrato con questa realtà in più di un'occasione.
            Ne avevo sentito parlare tempo fa, ma non l'ho
            mai provato, nemmeno
            virtualizzato.e lo aggiornano anche spesso :)
            Cmq ora che ricordo anche io ho un vecchio PIII,
            mi sa che provo quel KolibriOS appena ho un po di
            tempo.Guarda io l'ho provato sul pc dal quale ti scrivo ed è una cosa assurda :DReattivo da paura,ogni cosa che fai e praticamente in tempo reale.Se guardi il video nella pagina web ti accorgi che il caricamento è in pratica istantaneo.
            Concordo ma solo in parte, ovvero "senza
            esagerare"
            :-)Attenzione,non sto dicendo che con tale hardware posso far concorrenza dal punto di vista hardware ad un I7,io parlo di riuso.
            Ad esempio quel PIII si potrebbe installare un
            Linux e farlo diventare un
            Firewall.Si certo è un idea,oppure un proxy,oppure molto più utile un bel NAS casalingo :),oppure un mediacenter,ce ne sono di campi dove può essere riempiegato ... o semplicemente lo riusi con una distro leggera di Linux :)
            Ma consumerebbe enormemente di più rispetto ad un
            Firewall Hardware, oltre che più facilmente
            soggetto a
            guasti.Vabbeh certo ovvio che i consumi sono quelli di un pc dell'epoca,su quello puoi intervenire poco (ti dirò,in ceri casi puoi intervenire in maniera molto più approfondita e ridurre di molto i consumi) e non puoi paragonarlo con un dispositivo nato per quella singola funzione,non era questo quello che intendevo dire.
          • dapinna scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: Etype
            Certo che si trovano gli IDE però sono quelli
            rimasti in circolo,non vengono più prodotti
            industrialmente.Ma sai com'è preferisco i SATA
            perchè più facili da reperire,per l'alta capacità
            e perchè in caso di guasto della motherboard
            vecchia lo posso riutilizzare sul sistema nuovo
            senza adattatori e con le prestazioni originarie
            :)Gli adattatori funzionano bene anche con il disco di Boot?Tempo fa avevo letto qualche articolo e venivano sconsigliati per il disco principale. E in effetti io non li ho mai ne usati ne proposti ai clienti.[cut]

            Ad esempio quel PIII si potrebbe installare
            un

            Linux e farlo diventare un

            Firewall.

            Si certo è un idea,oppure un proxy,oppure molto
            più utile un bel NAS casalingo :),oppure un
            mediacenter,ce ne sono di campi dove può essere
            riempiegato ... o semplicemente lo riusi con una
            distro leggera di Linux
            :)Ho pensato anche al NAS... ma anche in quel caso ho preferito optare per un QNAP :-)E cmq l'alternativa più seria che avevo era il Microserver HP, leggermente più caro ma più potente... ma anche con un consumo maggiore, e dato che deve stare sempre acceso, ho optato per il QNAP.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: dapinna
            Gli adattatori funzionano bene anche con il disco
            di
            Boot?Si certo,tanto il Bios li riconosce come IDE :) io ne ho uno della Hamlet e funziona alla grande,diffida però da cinesate vere e proprie,meglio puntare su qualche marca un pò popolare
            Tempo fa avevo letto qualche articolo e venivano
            sconsigliati per il disco principale. E in
            effetti io non li ho mai ne usati ne proposti ai
            clienti.Son sconsigliati nel senso che essendo adattatori se muovi spesso il case potrebbero subire qualche allentamento nelle connessioni e quindi un giorno potrebbe non riconoscerti il disco perchè appunto allentato.Puoi anche usare le versioni PCI anche se le paghi un pochino di più.
            Ho pensato anche al NAS... ma anche in quel caso
            ho preferito optare per un QNAP
            :-)
            E cmq l'alternativa più seria che avevo era il
            Microserver HP, leggermente più caro ma più
            potente... ma anche con un consumo maggiore, e
            dato che deve stare sempre acceso, ho optato per
            il
            QNAP.Vabbeh io parlo di riuso,certo anche una soluzione tip QNAP,Iomega o LX2 di Lenovo vanno bene o come altri HDD esterni con porta ethernet,dipende quanto ci vuoi spendere e a che livello vuoi arrivare.
          • dapinna scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: dapinna

            Gli adattatori funzionano bene anche con il
            disco

            di

            Boot?

            Si certo,tanto il Bios li riconosce come IDE :)
            io ne ho uno della Hamlet e funziona alla
            grande,diffida però da cinesate vere e
            proprie,meglio puntare su qualche marca un pò
            popolareOk, Grazie :-)In effetti le prime volte che li cercavo, li trovavo su eBay spedite da Hong Kong.Di recente li ho visti sul catalogo per rivendori "ic intracom", ma alla fine non l'ho preso... (in effetti non mi serviva).

            Tempo fa avevo letto qualche articolo e
            venivano

            sconsigliati per il disco principale. E in

            effetti io non li ho mai ne usati ne
            proposti
            ai

            clienti.

            Son sconsigliati nel senso che essendo adattatori
            se muovi spesso il case potrebbero subire qualche
            allentamento nelle connessioni e quindi un giorno
            potrebbe non riconoscerti il disco perchè appunto
            allentato.
            Puoi anche usare le versioni PCI anche se le
            paghi un pochino di
            più.Be un controller PCI è sicuramente più affidabile :-)

            Ho pensato anche al NAS... ma anche in quel
            caso

            ho preferito optare per un QNAP

            :-)

            E cmq l'alternativa più seria che avevo era
            il

            Microserver HP, leggermente più caro ma più

            potente... ma anche con un consumo maggiore,
            e

            dato che deve stare sempre acceso, ho optato
            per

            il

            QNAP.

            Vabbeh io parlo di riuso,certo anche una
            soluzione tip QNAP,Iomega o LX2 di Lenovo vanno
            bene o come altri HDD esterni con porta
            ethernet,dipende quanto ci vuoi spendere e a che
            livello vuoi
            arrivare.Con il QNAP installato in ufficio posso accedere ai dati presenti anche da casa e da Smartphone e Tablet con una APP simile a quella di DropBox o Google Drive, con la differenza che il "server" su cui stanno i dati è mio.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC è finito
            - Scritto da: dapinna
            Ok, Grazie :-)
            In effetti le prime volte che li cercavo, li
            trovavo su eBay spedite da Hong
            Kong.Ecco quelli che trovi su ebay da Hong Kong di marca X meglio lasciarle perdere,ne ho visto qualcuno dove persino le saldature sul PCB erano molto opache...meglio spendere epr qualche Euro in più....
            Di recente li ho visti sul catalogo per rivendori
            "ic intracom", ma alla fine non l'ho preso... (in
            effetti non mi
            serviva).Si ic intracom è un buon catalogo ed è ben fornito,un'altra marca è Manhattan che fa acXXXXXri per pc come l'Hamlet
            Con il QNAP installato in ufficio posso accedere
            ai dati presenti anche da casa e da Smartphone e
            Tablet con una APP simile a quella di DropBox o
            Google Drive, con la differenza che il "server"
            su cui stanno i dati è
            mio.Buono ;)
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Il PC è finito

            tramite adattatori puoi montare i SATAOppure tramite gli specifici controller PCI, che costano venti euro ! Io ne ho fatto un largo uso ... per alcuni anni ho riutilizzato una scheda mamma del 2001 con disco IDE per il sistema operativo e due dischi SATA - ormai poco meno che cotti - in RAID-0; se hanno il chip con il BIOS si possono utilizzare anche per installare lo stesso sistema !
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Il PC è finito
          - Scritto da: MacGeek
          - Scritto da: Etype

          - Scritto da: MacGeek


          E comunque il prossimo step è quello
          che
          dici

          tu.


          Cloni di MacMini/iMac per tutti, basta
          cassoni.



          Ti vorrei far notare che ad oggi il PC con
          case

          classico è l'unico che ti permette una certa

          flessibilità e un certo upgrade,impossibili
          da

          ottenere con i micro scatolotti,ed in genere
          ti

          dura molti più

          anni.

          Oltretutto con i miniscatoletti significa
          anche

          maggiore obsolescenza programmata.In
          quest'ottica

          ti potrebbero far durare il tuo scatoletto
          non

          più di 3-4 anni con la scusa che è
          incompatibile

          con il nuovo OS,da li lo ricompri,un affare
          per

          loro però.

          Le aziende non hanno alcun interesse a venderti
          una cosa che dura troppo. Fosse vero, poi.
          Comunque l'interno di un cassone diventa obsoleto
          in 3 anni.Assolutamente no, visto che uso con soddisfazione da diversi anni un core duo da 3.0 Ghz, ci faccio tutto quello che mi serve, l'ho preso nel 2008 quindi siamo già a 6 anni di onorevole carriera... Non esiste che campi CPU senza
          cambiare MB e RAM. Gli HD/SDD/GPU migliorano
          sempre, ecc. E comunque le aziende non upgradano
          mai i loro computer, quindi tutto spazio e
          funzionalità sprecata.Tuttavia in caso di guasti puoi sostituire il singolo componente, ad esempio un banco di ram, cosa che ho dovuto fare circa 8 mesi fa, costo del banco ben 10 euro! LO stesso avrei fatto per alimentatore HD o scheda grafica, sempre a prezzi veramente contenuti e soprattutto con fermi macchina ridottissimi... fallo con un notebook o con un all in one!Nessuno poi ti vieta di aggiungere un SSD o di incrementare la ram di sitema o ancora di upgradare la scheda grafica... non avrai le prestazioni di un PC nuovo, ma ad una frazione dei costi puoi avere un netto incremento prestazionale! Oggi un computer
          espandibile internamente ha veramente poco senso.
          Hanno già tutto quello che serve, e se non ti
          basta lo spazio su disco ne prendi uno piccolino
          esterno e passa la paura. Altro non
          serve.
          Bella XXXXXXXta, un HD interno ha prestazioni sempre superiori ad uno esterno, anche se collegato con USB3 e non parliamo poi di un SSD o del vantaggio di non avere la scrivania ingobra di case di HD esterni e del pericolo che possano cascare!

          dipende,mica tutte le aziende si fermano ad

          Office.

          Ma è una base che necessitano un po' tutte.
          Rimane l'assett più importante di M$. Anche più
          di Windoze,
          ormai.Certo che Office od Open Office sono importanti... e su tablet per ora non c'è un'alternativa lontanamente paragonabile, non parliamo poi di Photoshop o ancora di software per il montaggio dei filmati...
  • vituzzo scrive:
    A computer on every desk
    Vi ricordate quando l'obiettivo di Microsoft era "A computer on every desk and in every home, running Microsoft software."Ne abbiamo fatta di strada da allora. Adesso abbiamo un computer (smartphone) in ogni paio di pantaloni.
    • freebit scrive:
      Re: A computer on every desk
      Si, ma ancora non si è capito che uno smarphone lo puoi cambiare anche uno ogni 2 anni , un pc no e dipende poi dalle esigenze personai !
      • Paolo T. scrive:
        Re: A computer on every desk
        Lo cambierai tu ogni due anni. Il mio iPhone 4 è qui da tre anni e mezzo, e spero che duri ancora per un bel pezzo. Sembra che Angry Birds ci giri più lento che nei nuovi modelli, ma me ne faccio una ragione.
        • freebit scrive:
          Re: A computer on every desk
          Dicevo per dire e fai bene ! :)
        • MacGeek scrive:
          Re: A computer on every desk
          - Scritto da: Paolo T.
          Lo cambierai tu ogni due anni. Il mio iPhone 4 è
          qui da tre anni e mezzo, e spero che duri ancora
          per un bel pezzo. Sembra che Angry Birds ci giri
          più lento che nei nuovi modelli, ma me ne faccio
          una
          ragione.Quoto. Anche perché iOS 7 mi fa ribrezzo. Piuttosto passo ad Android, ma al momento rimane preferibile quello che ho.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: A computer on every desk
          - Scritto da: Paolo T.
          Lo cambierai tu ogni due anni. Il mio iPhone 4 è
          qui da tre anni e mezzo, e spero che duri ancora
          per un bel pezzo. Sembra che Angry Birds ci giri
          più lento che nei nuovi modelli, ma me ne faccio
          una
          ragione.Perchè ostinarsi a tenere un pezzo di ferraglia con una batteria che non arriva a fine giornata quando uno Huawei Y300 che trovi anche a 65 euro lo straccia sotto ogni profilo? Ti secca ammettere che hai sprecato 700 e passa euro?
          • aphex_twin scrive:
            Re: A computer on every desk
            - Scritto da: Enjoy with Us
            quando uno Huawei Y300 che trovi anche a 65 euro
            lo straccia sotto ogni profilo?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) e sei anche convinto mentre lo scrivi ! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Alfonso Maruccia scrive:
    O forse no
    Un grande giornalista si vede anche dai piccoli tocchi di classe come il mio "O forse no" del titolo.[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
    • ... scrive:
      Re: O forse no
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • n.2 scrive:
      Re: O forse no
      - Scritto da: Alfonso Maruccia
      Un grande giornalista si vede anche dai piccoli
      tocchi di classe come il mio "O forse no" del
      titolo.
      [img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avaUna foto da professionista, sembra fatta sul balcone di casa! Si vedono le tendine di casa, forse non ha mai visto una redazione in vita sua (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • ... scrive:
        Re: O forse no
        - Scritto da: n.2
        - Scritto da: Alfonso Maruccia

        Un grande giornalista si vede anche dai piccoli

        tocchi di classe come il mio "O forse no" del

        titolo.


        [img]http://c.punto-informatico.it/l/community/ava

        Una foto da professionista, sembra fatta sul
        balcone di casa! Si vedono le tendine di casa,
        forse non ha mai visto una redazione in vita sua
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)Non mi piace il tuo tono.[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
      • ... scrive:
        Re: O forse no
        - Scritto da: n.2
        Una foto da professionista, sembra fatta sul
        balcone di casa! Si vedono le tendine di casa,
        forse non ha mai visto una redazione in vita sua
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)Non mi piace il tono che stai usando[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
        • n.2 scrive:
          Re: O forse no
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: n.2


          Una foto da professionista, sembra fatta sul

          balcone di casa! Si vedono le tendine di casa,

          forse non ha mai visto una redazione in vita sua

          (rotfl)(rotfl)(rotfl)

          Non mi piace il tono che stai usando
          [img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avama smettila ma almeno metti immagini come questa:[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/3b8e59829594c8fa761cd72569dbc64d/Avatar.jpg[/img]così almeno ci divertiamo e siamo felici :D (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • n.2 scrive:
          Re: O forse no
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: n.2


          Una foto da professionista, sembra fatta sul

          balcone di casa! Si vedono le tendine di casa,

          forse non ha mai visto una redazione in vita sua

          (rotfl)(rotfl)(rotfl)

          Non mi piace il tono che stai usandoMa metti quest'immagine[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/3b8e59829594c8fa761cd72569dbc64d/Avatar.jpg[/img]così almeno ci divertiamo (love) :p :p e siamo felici :p :p(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Provare per credere scrive:
    Mercato PC, il peggio è arrivato
    È uscito Windows 9? (newbie)
  • medioman scrive:
    facciamo la media
    è evidende che uno dei due ha preso una cantonata o è a conoscenza di numeri che l'altro non ha. ad ogni modo, s efacciamo la media, Apple cresce di un ottimo 11.5%
    • 2014 scrive:
      Re: facciamo la media
      - Scritto da: medioman
      è evidende che uno dei due ha preso una cantonata
      o è a conoscenza di numeri che l'altro non ha. ad
      ogni modo, s efacciamo la media, Apple cresce di
      un ottimo
      11.5%Per forza gli basta vendere 4 mac pro :D
      • 2015 scrive:
        Re: facciamo la media
        - Scritto da: 2014
        - Scritto da: medioman

        è evidende che uno dei due ha preso una
        cantonata

        o è a conoscenza di numeri che l'altro non
        ha.
        ad

        ogni modo, s efacciamo la media, Apple
        cresce
        di

        un ottimo

        11.5%
        Per forza gli basta vendere 4 mac pro :DCantinaro rilevato :D
    • collione scrive:
      Re: facciamo la media
      faccio notare che c'è scritto "risultati trimestrali di Apple negli USA"!!!faccio altresì notare che il mondo è molto più grande degli USA
      • Sgabbium P.I. scrive:
        Re: facciamo la media
        - Scritto da: collione
        faccio notare che c'è scritto "risultati
        trimestrali di Apple negli
        USA"!!!

        faccio altresì notare che il mondo è molto più
        grande degli
        USAHanno indicato la luna ma tu hai guardato il dito.
      • Alex scrive:
        Re: facciamo la media
        - Scritto da: collione
        faccio notare che c'è scritto "risultati
        trimestrali di Apple negli
        USA"!!!

        faccio altresì notare che il mondo è molto più
        grande degli USAfaccionotare che fino a qualche anno fa più dle metà del fatturato di Apple veniva comunque dagli USA. Ora è un po' meno, ma incide comunque parecchio... e comunque non sta scritto da nessuna parte che nel resto del mondo sia andata peggio
        • collione scrive:
          Re: facciamo la media
          da dove provenga il fatturato di apple non c'interessail punto è che lui cerca di estendere a tutto il mercato, notizie che riguardano solo gli USAe no non lo sappiamo com'è andata nel resto del mondo, ma ( giudicando dallo share di android ) sicuramente è andata peggio che negli USA
          • Alex scrive:
            Re: facciamo la media
            - Scritto da: collione
            da dove provenga il fatturato di apple non
            c'interessaGuarda che sei tu ad aver sollevato la questione, quindi interessa eccome
            il punto è che lui cerca di estendere a tutto il
            mercato, notizie che riguardano solo gli
            USAIl punto è che se gli USA costituiscono metà del fatturato, mal che vada, se anche Apple avesse venduto zero (irrealistico) nel resto del mondo, non ha che da dimezzare quelle percentuali.
            e no non lo sappiamo com'è andata nel resto del
            mondo, ma ( giudicando dallo share di android )
            sicuramente è andata peggio che negli USAah beh.. certo... lui non può estrapolare dati regionali, ma tu li estrapoli dalla situazione del mercato mobile... #mamifacciailpiacere!!!
          • collione scrive:
            Re: facciamo la media
            - Scritto da: Alex
            Il punto è che se gli USA costituiscono metà del
            fatturato, mal che vada, se anche Apple avesse
            venduto zero (irrealistico) nel resto del mondo,
            non ha che da dimezzare quelle
            percentuali.
            appunto quello che dicevoApple non è nessuno, a parte che nella sua storica roccaforte
            ah beh.. certo... lui non può estrapolare dati
            regionali, ma tu li estrapoli dalla situazione
            del mercato mobile...


            #mamifacciailpiacere!!!guarda che ho detto che la mia è un'ipotesi, ma pure quella dell'amico lo ènon sai leggere?
Chiudi i commenti