Google News, accordo con gli editori belgi

Nulla trapela sui termini finanziari di una intesa che potrebbe annunciare la fine della querelle legale: Google potrà utilizzare i materiali di alcuni editori per il proprio servizio di news

Bruxelles – La querelle legale tra gli editori belgi e Google News potrebbe essere in via di risoluzione. In una intervista al NYTimes , un portavoce del colosso di Mountain View ha infatti spiegato che è stato raggiunto un accordo con alcuni editori per il servizio News di Google.

“Abbiamo raggiunto un accordo con Sofam e Scam – ha dichiarato il portavoce – che ci aiuterà a fare un uso estensivo dei loro contenuti”. Altri accordi sono stati stretti in queste settimane con Associated Press ma sia nel caso degli editori belgi che in quest’ultimo non sono stati rivelati i dettagli finanziari . Una segretezza comprensibile: se vi fosse la certezza di una transazione di denaro per l’uso in Google News di titoli e occhielli, molti editori potrebbero bussare alle casse di Google anche in altri paesi. Rimane dunque per ora senza risposta la domanda che si pone tra gli altri John Battelle , giornalista e scrittore di fama: Google News paga per aggregare i contenuti?

Va detto che Google ha già perso una causa contro gli editori belgi di Copiepress , associazione che raccoglie le pubblicazioni belghe in lingua francese, una causa che ora prosegue ma che, alla luce degli accordi con Sofam e Scam (altri editori e fotografi), secondo alcuni potrebbe presto trovare una soluzione extragiudiziale .

Vista la disponibilità di Google a trovare degli accordi, suggerisce qualcuno, potrebbe concludersi a breve anche la causa con Agence France Press : come noto AFP ha chiesto a Google 17,5 milioni di dollari per l’uso in Google News di propri titoli e occhielli. Una denuncia a cui è seguita immediatamente la rimozione di ogni riferimento a AFP da Google News.

Sarà da vedere, poi, come si concluderà l’iniziativa dei fotografi norvegesi che reclamano un compenso per l’uso delle miniature delle proprie fotografie nel servizio Google News localizzato per la Norvegia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • antonio amato scrive:
    sito anti truffe
    navigando un po' ho trovato www.e-certo.com, su questo sito è possibile comunicare le proprie esperienze di vendita online positive o negative e nel caso in cui ci fossero stati dei problemi con gli acquisti si cerca anche di risolvere il tutto!
  • TRUFFA SU BAKEKA.IT scrive:
    TRUFFA
    Un certo matthew howard mette su bacheka.it annunci di baby sitter promettendo soldi in anticipo. Naturalmente si tratta di una truffa perchè gli assegni che invia sono scoperti, poi con una scusa annulla tutto e rivuole i soldi in dietro. La fregatura sta nel fatto che tu anche se riesci ad incassare i soldi poi li rispedisci in dietro e la banca una volta effettuato il controllo rivuole i soldi in dietro perchè naturalmente l'assegno non vale nulla!! La mail con la quale contatta è mattoward300389@yahoo.com ATTENZIONE!
  • MAX MILIAN scrive:
    330228531117
    Salve a tutti, vorrei dei consigni , devo aquistare su ebay un orologio da polso di questo venditore ( chrono-kontor ) che si trova in germania i suoi feedback sono positivi ne parlano tutti bene, il pensiero e il mio ? se come e la prima volta che acquisto in germania non vorrei che prendo una fregatura qualcuno a aquistato in germania oppure di questo venditore ? oppure conosciete qualcuno di venditori sicuri su ebay. GRAZIE.
  • MAX MILIAN scrive:
    orologio da polso
    Salve a tutti vorrei dei consigni prima di aquistare in germania, devo aquistare su ebay un orologio da polso in germania il venditore e': ( chrono-kontor ) i suoi feedback sono positivo, il mio pensiero non so se prendo una fregatura qualcuno cia' comprato in germania oppure di questo venditore, oppure conosciete dei venditori sicuri su ebay ? GRAZIE
  • Anonimo scrive:
    Aste e Annunnci GRATIS senza commissioni
    Si chiama www.astannunci.it . Il sito è ben fatto e la particolarità è la trasparenza.Non si paga l'inserimento, non si pagano le commissioni sulle vendite, gli utenti possono comunicare tra loro liberamente. La cosa più importante è che viene visualizzata la zona di dove si trova il prodotto per prevenire le frodi e le truffe. Oggi non ci sono moltissimi utenti ma penso valga la pena di fare del passaparola per far conoscere questa nuova realtà.
  • Anonimo scrive:
    grande "truffa" ai danni utenti ebay
    nella sezione ebay
    comunity
    forum
    giocattoli e modellismo, è in corso uno scambio di info per promuovere un'iniziativa contro un venditore resosi irreperibile, cui MOLTISSIME persone stando aderendo. C'è pure una lista dei "truffati" e delle denunce presso vari organi di polizia fra cui striscia,le iene, altro....
  • Anonimo scrive:
    Carte di credito
    Basta pagare con una carta di credito vera (quindi non di debito, ovvero prepagate)In quel caso si può richiedere all'emettitrice un chargeback.Per esperienza personale i soldi li ho sempre (2 casi) rivisti indietro.Purtroppo la pratica in italia è poco nota, e quando si chiama l'emettitore di carta di credito per una contestazione bisogna sempre specificare che si vuole fare non una "contestazione" bensi si richiede nello specifico una procedura di Chargeback per la transazione (per esperienza personale alcune emettitrici italiane sono restie a farlo perchè la pratica di chargeback viene scalata direttamente all'emettitore di cc come visa o mastercard, non viene gestita da loro). http://en.wikipedia.org/wiki/Chargeback
  • Anonimo scrive:
    [OT] Truffa Truffa FAL-SI-TA'!!!
    Truffa Truffa AmbiguitàTruffa Truffa AmbiguitàTruffa Truffa FAL-SI-TA'!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)Scusate, ma era troppo bello! Erano anni che non lo sentivo!Che abbiano cambiato il tizio che sceglie i nomi idioti per le Operazioni???(troll)
  • Anonimo scrive:
    sito cinghiale
    Penso che il sito del GAT sia tra i più brutti e di cattivo gusto visti negli ultimi anni.Molto film su hacker anni Ottanta.Una vera schifezza.Senza contare che il sito è tutt'altro cha accessibile con quell'uso smodato di flash.Qualcuno dovrebbe spiegare che si tratta di cosa pubblica e dunque che vi sono degli obblighi in merito.voto: 2.
    • Anonimo scrive:
      Re: sito cinghiale
      - Scritto da:
      Penso che il sito del GAT sia tra i più brutti e
      di cattivo gusto visti negli ultimi
      anni.
      Molto film su hacker anni Ottanta.
      Una vera schifezza.
      Senza contare che il sito è tutt'altro cha
      accessibile con quell'uso smodato di
      flash.
      Qualcuno dovrebbe spiegare che si tratta di cosa
      pubblica e dunque che vi sono degli obblighi in
      merito.La cosa che più mi sconvolge oltre all'uso di flash, alla totale mancanza di aderenza alle regole sull'accessibilità e al design in stile "C.S.I ci fa un baffo" è il fatto che sto sito LO PAGHIAMO NOI (come tutte le opere pubbliche)... ma porca miseria! voto: -2
    • Anonimo scrive:
      Re: sito cinghiale
      auhauhuahhuasemplicemente ridicolie pensare che 5 anni fa mi han bustato per hacking sti pagliacci...
    • Anonimo scrive:
      Re: sito cinghiale
      Sembra un sito di carnevale... 8), ma non è che hanno mischiato il progetto del sito con quello della Toys?
    • Anonimo scrive:
      Re: sito cinghiale
      un sito veramente trash (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: sito cinghiale
        - Scritto da:
        un sito veramente trash (rotfl)straquoto:sto sito è il massimo dell'inaccessibilità!!!!maledetto flash....ormai è na fissa!!!!la schermata iniziale sembra na pubblicità di giocattoli....soldi spesi male(nostri)poveri noi!!!!!!!!!!!!!
    • HomoSapiens scrive:
      Re: sito cinghiale
      ma la cosa insopportabile è l'assonanza con la parola gatto, sto sito sembra na cosa per gli amanti degli animali.. ci stanno gatti ovunque :s
  • Anonimo scrive:
    sito GAT
    il sito del GAT è privo di buon gusto, penso che si meritino di meglio.
  • Anonimo scrive:
    video linkato e il copyright
    per "embeddare" un video di raitre sul proprio sito, bisogna pagare per il copyright?
    • Anonimo scrive:
      Re: video linkato e il copyright
      - Scritto da:
      per "embeddare" un video di raitre sul proprio
      sito, bisogna pagare per il
      copyright?Si.Mettere un semplice link ai loro servizi e' lecito, riportare parte della notizia, magari inserendo un'opinione personale e poi mettere un link e' lecito.Mettere i tuoi utenti in condizione di fruire (sul tuo spazio personale) dei contenuti di un'altro sito coperto da copyright non e' lecito.Quindi se per "embeddare" intendi far vedere il video in oggetto sul tuo sito, prima ti serve il permesso.Che poi ti vengano a rompere per una cosa del genere lo vedo improbabile, pero' tecnicamente avresti torto.
  • Anonimo scrive:
    feedback
    a suo tempo scrissi ad ebay facendo notare che bastava iscriversi n volte per alterare i feedback... controlliamo tutto noi, risposero.
    • Anonimo scrive:
      Re: feedback
      - Scritto da:
      a suo tempo scrissi ad ebay facendo notare che
      bastava iscriversi n volte per alterare i
      feedback... controlliamo tutto noi,
      risposero.A suo tempo scrissi pure io, chiedendo delucidazioni sul controllo tanto vantato.Non ne ebbi di convincenti, e infatti faccio acquisti all'estero, ma non certo tramite ebay ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: feedback
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        a suo tempo scrissi ad ebay facendo notare che

        bastava iscriversi n volte per alterare i

        feedback... controlliamo tutto noi,

        risposero.

        A suo tempo scrissi pure io, chiedendo
        delucidazioni sul controllo tanto
        vantato.
        Non ne ebbi di convincenti, e infatti faccio
        acquisti all'estero, ma non certo tramite ebay
        ;)io ho acquistato molto attraverso le aste, una volta pero' mi sono per cosi' dire ... distratto ... e mi sono lasciato fregare da un tizio, insieme ad altri 4 acquirenti.Secondo me bisogna tirare dentro nelle responsabilità anche il gestore delle aste,cosi' stanno attenti anche loro a verificare l'attendibilità del venditore e non solo chi acquista.Spero che cambi la legge in merito, il gestore delle aste mi deve garantire sull'attendibilità del venditore ... e pagare i danni al 100% nell'eventualità di una truffa.
        • Anonimo scrive:
          Re: feedback

          Spero che cambi la legge in merito, il gestore
          delle aste mi deve garantire sull'attendibilità
          del venditore ... e pagare i danni al 100%
          nell'eventualità di una
          truffa.
          Siccome siamo in italia, sai che succederebbe ?Succederebbe quello che accade ora per le assicurazioni (specie al sud...)Due complici : -uno mette in piedi l'asta fasulla.-l'altro si finge acquirente e mira ad alzare i prezzi.Il gestore conferma la credibilita' di chi mette su l'asta falsulla, perche' fino a quel momento non ha fatto nulla che violi i regolamenti.Quando si arriva al dunque, scatta la truffa.Il falso venditore prende i soldi dell'asta e poi rimane irrintracciabile (ne prendono 1 su 10 ad andar bene...) il complice chiede il rimborso al gestore (e lo ottiene per legge).Ecco fregata l'economia e fatti grassi due truffatori.Per questo le aste si svolgono tra privati.
        • Anonimo scrive:
          Re: feedback
          - Scritto da:
          Secondo me bisogna tirare dentro nelle
          responsabilità anche il gestore delle
          aste,
          cosi' stanno attenti anche loro a verificare
          l'attendibilità del venditore e non solo chi
          acquista.Mi spieghi come diavolo può fare?Gli chiede i documenti in fase di registrazione (e già vedo un nuovo capitolo di cassandra crossing)?
    • Anonimo scrive:
      Re: feedback
      ...ho scritto anche io a ebay dicendo che avevo notato nel settore lcd prezzi troppo stracciati...controllando poi il feedback si notava come i feedback provenivano da utenti inesistenti generati casualmente tipo xyzsfd ecc ecc di vari fantomatici negozi cinesi...che non avevano merce!!!mi hanno risposto che avrebbero controllato!!
  • Anonimo scrive:
    Solo in Contrassegno!
    SEMPRE!
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo in Contrassegno!
      - Scritto da:
      SEMPRE!In contrassegno chi riceve paga a pacco chiuso. A meno di avere la vista a raggi X non puoi chiedere di aprirlo prima e anche se lo fai il corriere o il postino che sia non accetterebbe indietro il pacco una volta aperto, quindi non puoi rifiutarlo se non lo apri prima.Certo, se sai che devi ricevere una fotocamera digitale e senti che il pacco è molto più leggero o molto più pesante di quello che dovrebbe essere allora ti viene il dubbio. Ma negli altri casi?L'unico sistema veramente affidabile per venditore e acquirente è la consegna a mano, ma ovviamente non sempre è fattibile.Come alternativa c'è l'assegno postdatato (che si può chiedere alla banca di bloccare), ma non è legale.Ci sarebbe anche PayPal ma ormai i truffatori hanno imparato a fregarla e se sul conto del venditore non ci sono i soldi PayPal non te li dà, a meno che non ci fosse anche il simbolo dello scudo (e non solo la "P") nell'asta, in tal caso ti risarciscono loro (ma oltre a questo se c'è lo scudo state certi che il venditore è serio).In ogni caso MAI, dico ***MAI*** pagare con ricariche Postepay (o di altra carta prepagata) perché oltre a non essere regolare avete la certezza quasi assoluta di non poter più rivedere i soldi. Se proprio volete farlo fatelo solo se conoscete PERSONALMENTE il venditore perché in caso contrario non vi garantiscono nulla.PS In ogni caso il sistema di feedback di eBay non va mai preso come unico metro, bisogna anche ingegnarsi un attimo a vedere quali sono state le ultime aste del venditore e magari andarsi a vedere anche il feedback degli acquirenti... insomma, investigare un pochino prima di cliccare quel benedetto "fai un'offerta" o "compralo subito" che sia.PPS In tanti anni di eBay non ho mai preso "sòle" anche se bisogna dire che io su eBay compro quasi tutto all'estero (Germania e Francia soprattutto).
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo in Contrassegno!
        uff sto aspettando una roba da 300 euro da due settimane, speriamo che la cosa dello scudo di paypal che hai detto te sia vera...... :'(
        • Anonimo scrive:
          Re: Solo in Contrassegno!
          - Scritto da:
          uff sto aspettando una roba da 300 euro da due
          settimane, speriamo che la cosa dello scudo di
          paypal che hai detto te sia vera......
          :'(Se la spedizione era tracciabile non hai niente da temere... se non lo è e il venditore dichiarava nell'asta che lo era, puoi stare sempre tranquillo.Lo scudo protegge (almeno per quanto ne so, io non ne ho mai avuto bisogno) fino a 500 euro quindi dovresti stare a posto. Ovvio che devi dimostrare che il pacco non è arrivato, e tutto tranne posta/pacco ordinaria/o e la posta prioritaria non sono tracciabili (in realtà anche quelli lo sono, ma solo per gli addetti della posta e non per i comuni mortali). Se hai fatto un paccocelere o meglio ancora usato un corriere stai a posto, sta al venditore dimostrare che hai ricevuto ma se tu non hai firmato nulla alla consegna (se la consegna non avviene) non potrà farlo.Se la spedizione non è tracciabile è un po' più complicato ma se c'è lo scudo puoi stare relativamente tranquillo.PS Da quanto ne so, in caso vinci il claim i soldi (dopo qualche giorno) tornano da dove sono venuti, ossia: carta di credito (anche prepagata) se venivano da lì, conto paypal se venivano da lì, entrambi (nella loro misura) se era un pagamento misto.PPS Se la merce viene da paesi extra-UE e ti è stata bloccata in dogana sono cavoli amari (come spese e come tempi di attesa), comunque dovrebbero contattarti loro. In questi casi convengono i corrieri, sbrigano tutto in poche ore rispettando i tempi di consegna (solo che si fanno pagare salato questo "favore").
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo in Contrassegno!
      - Scritto da:
      SEMPRE!Così i truffatori che ti spediscono il pacco di sale si arricchiscono.ma dai...Sempre con carte di credito!, magari di quelle che ti garantiscono la sicurezza in caso di frodi.una per esempio, ti rimborsa anche se non sei soddisfatto dell'acquisto online e il venditore non vuole prenderti indietro il prodotto e rimborsarti addirittura..
Chiudi i commenti