Google offre gli IP degli utenti alla polizia indiana

BigG li comunicherà per aiutare i cybercop di Bombay nel tracking dei criminali telematici o, maligna qualcuno, dei contestatori dello status quo

Roma – Le belle parole di Schmidt (CEO di Google) su Internet e Libertà sembrano cedere alla prova dei fatti: dietro semplice richiesta della polizia indiana, Google risponderà prontamente spifferando l’indirizzo IP di chiunque diffonda contenuti “discutibili” sul suo network sociale di Orkut .

Non servirà dunque nemmeno la scusa di voler arrestare un criminale o un maniaco: chiunque faccia parte della community succitata, che ad oggi conta circa 45 milioni di utenti il 20% dei quali si trova proprio in India, sarà facile bersaglio della volontà censoria della polizia indiana.

Fino ad ora, perseguire chi su Orkut sosteneva posizioni “disdicevoli”, o pubblicava messaggi considerati inopportuni per la morale comune, è stato complicato, poiché la sede legale della società si trova negli States. L’accordo ora sottoscritto dalla polizia di Bombay con il portale semplifica di molto le cose: basterà una email dei cybercop indiani per ottenere l’IP , grazie al quale sarà breve la strada da fare per risalire al responsabile dell’offesa.

A tale riguardo la polizia cita il caso di una cittadina che ha visto pubblicare, contro la sua volontà, una propria foto su Orkut. Grazie all’accordo, la polizia ha chiesto i dettagli ad Orkut/Google, dettagli grazie ai quali è finalmente riuscita a risalire al colpevole, rivelatosi poi un soggetto già indicato dalla donna come potenziale “sospetto”.

I cybercop indiani sarebbero già pronti a perseguire chi mette su fan club di noti criminali o messaggi propagandistici anti-indiani . Tra l’altro proprio Google, assieme a Microsoft, Vodafone e Yahoo, è tra i principali promotori di una recente iniziativa pro-libertà di espressione .

Come BigG possa far coesistere questi accordi con l’ideale di una rete libera, sostiene ora qualcuno, rimane un mistero che solo il business IT (particolarmente florido in India) può spiegare.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gpaolox scrive:
    costo ricarica servizio SOS MI RICARICHI
    Segnalazione su un abuso riscontrato dallente gestore telefonia "Vodafone" che viola la legge sull' eliminazione dei costi di ricarica stabiliti dal Decreto Bersani:A seguito di una ricarica effettuata in data odierna tramite il servizio "SOS mi ricarichi?" che prevede il passaggio di credito da una sim a un'altra, mi sono reso conto che l'ente gestore trattiene ancora i fuorilegge costi di ricarica.Ho segnalato il fatto al servizio clienti che mi ha risposto in maniera molto vaga che per quel servizio i costi di ricarica rimanevano in essere.Mi sembra una situazione al limite e volevo segnalarla.
  • Anonimo scrive:
    Se il tabaccaio si lamenta
    e non ho internet per farmi la ricarica, vado dal giornalaio, altrimenti in uno dei tanti punti vodafone, almeno, per quanto mi riguarda.
  • Anonimo scrive:
    Percentuale per i tabbaccai io sapevo...
    Qualcuno ha notizie certe su quanto trattengono i tabbaccai, un amico, a denti stretti, mi disse il 10%, mi ha detto una baggianata! credo che gli importi scritti sull'articolo si riferiscano alle tessere telecom!
  • Anonimo scrive:
    ma chissene strafotte
    ognuno fa i propri interessi .. beneallora io faccio i mieiricarico sempre da internet tramite la bancanon me ne frega niente di questi scioperi senza senso che non portano a niente
    • Anonimo scrive:
      Re: ma chissene strafotte
      - Scritto da:
      ognuno fa i propri interessi .. bene
      allora io faccio i miei
      ricarico sempre da internet tramite la banca
      non me ne frega niente di questi scioperi senza
      senso che non portano a
      nientee quelli che non cianno la banca come faranno ?
      • TeknoDMNK scrive:
        Re: ma chissene strafotte
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ognuno fa i propri interessi .. bene

        allora io faccio i miei

        ricarico sempre da internet tramite la banca

        non me ne frega niente di questi scioperi senza

        senso che non portano a

        niente

        e quelli che non cianno la banca come faranno ?Grande distribuzione, negozi di telefonia, edicole, distributori automatici.Le alternative ci sono, ci vanno a perdere solo i tabaccai.
  • Anonimo scrive:
    30 cent sono troppi
    30 cent per rivendere un prodotto del genere che arriva già bello pronto e con zero rischi. 30 cent per un prodotto che attira milioni di persone dal tabaccaio, persone che altrimenti nemmeno ci metterebbero piede e che poi magari comprando le gomme, le caramelle... ma se ci guadagnano tanto poco perchè nn smettete di venderle? Siete una distribuzione inutile, io ricarico online se ci si guadagna tanto poco smettete pure, tutti a piangere il morto in sto posto del ca££o.
  • Anonimo scrive:
    Sciopero? Beh, ricarico ON-LINE :)
    Si lamentano per 5cent in meno ... Beh, quel giorno manco prenderanno i 25 visto che facendo sciopero non ne venderanno nessuna
  • Anonimo scrive:
    Oggi dal tabaccaio.
    Io - Salve.Tab. - Desidera?Io - Una ricarica Wind da 4 euro?Tab. - Non le vendono più da 4 euro. Minimo 10.Io - Va bene, non era urgente... Buona giornata.E se serrano vorrà dire che risparmierò ancora altri soldini.Non vendono pane! Ne ho fatto a meno per 20 anni e sono sopravvissuto senza alcun problema, ne farei volentieri a meno anche oggi se non fosse che per lavoro/contatti/famiglia alla fine anche solo un minimo sei costretto ad usarlo. Ma se continuano a darmi queste ottime scuse lo tolgo definitivamente, e chi mi vorrà contattare riprenderà la buona sana abitudine di aspettare che io sia a casa, a portata di telefono e che abbia voglia di rispondere.I miei soldi sono MIEI. Decido io come spenderli, in che misura e a chi dargli. Se non gli sta bene (tabaccai, compagnie telefoniche, governi, varie ed eventuali, ...), beh se non gli sta bene, hanno solo da attaccarsi... al tram! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Oggi dal tabaccaio.
      - Scritto da:
      Io - Salve.
      Tab. - Desidera?
      Io - Una ricarica Wind da 4 euro?
      Tab. - Non le vendono più da 4 euro. Minimo 10.
      Io - Va bene, non era urgente... Buona giornata.

      E se serrano vorrà dire che risparmierò ancora
      altri
      soldini.

      Non vendono pane! Ne ho fatto a meno per 20 anni
      e sono sopravvissuto senza alcun problema, ne
      farei volentieri a meno anche oggi se non fosse
      che per lavoro/contatti/famiglia alla fine anche
      solo un minimo sei costretto ad usarlo. Ma se
      continuano a darmi queste ottime scuse lo tolgo
      definitivamente, e chi mi vorrà contattare
      riprenderà la buona sana abitudine di aspettare
      che io sia a casa, a portata di telefono e che
      abbia voglia di
      rispondere.

      I miei soldi sono MIEI. Decido io come spenderli,
      in che misura e a chi dargli. Se non gli sta bene
      (tabaccai, compagnie telefoniche, governi, varie
      ed eventuali, ...), beh se non gli sta bene,
      hanno solo da attaccarsi... al tram!
      :@ma non era meglio avere le ricariche di 4 euro sottocasa e pagare 1 euro di ricarica piuttosto che non averle piu' ed essere costretti a ricaricare almeno 10 euro ?
      • TeknoDMNK scrive:
        Re: Oggi dal tabaccaio.
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Io - Salve.

        Tab. - Desidera?

        Io - Una ricarica Wind da 4 euro?

        Tab. - Non le vendono più da 4 euro. Minimo 10.

        Io - Va bene, non era urgente... Buona
        giornata.



        E se serrano vorrà dire che risparmierò ancora

        altri

        soldini.



        Non vendono pane! Ne ho fatto a meno per 20 anni

        e sono sopravvissuto senza alcun problema, ne

        farei volentieri a meno anche oggi se non fosse

        che per lavoro/contatti/famiglia alla fine anche

        solo un minimo sei costretto ad usarlo. Ma se

        continuano a darmi queste ottime scuse lo tolgo

        definitivamente, e chi mi vorrà contattare

        riprenderà la buona sana abitudine di aspettare

        che io sia a casa, a portata di telefono e che

        abbia voglia di

        rispondere.



        I miei soldi sono MIEI. Decido io come
        spenderli,

        in che misura e a chi dargli. Se non gli sta
        bene

        (tabaccai, compagnie telefoniche, governi, varie

        ed eventuali, ...), beh se non gli sta bene,

        hanno solo da attaccarsi... al tram!

        :@

        ma non era meglio avere le ricariche di 4 euro
        sottocasa e pagare 1 euro di ricarica piuttosto
        che non averle piu' ed essere costretti a
        ricaricare almeno 10 euro
        ?Non vuoi ricaricare 10 euro?Cambia l'operatore che ti ha eliminato le ricariche da 4 euro... è semplice...
        • Anonimo scrive:
          Re: Oggi dal tabaccaio.


          ma non era meglio avere le ricariche di 4 euro

          sottocasa e pagare 1 euro di ricarica piuttosto

          che non averle piu' ed essere costretti a

          ricaricare almeno 10 euro

          ?

          Non vuoi ricaricare 10 euro?
          Cambia l'operatore che ti ha eliminato le
          ricariche da 4 euro... è
          semplice...le hanno eliminate tutti gli operatori che io sappia :(
  • m00f scrive:
    ricariche online
    non copro ricariche da grattare da anni, ricarico sempre online. molto più rapido e efficiente.
  • Anonimo scrive:
    secondo me hanno ragione i tabaccai
    Partendo dal presupposto che sì, è vero, i tabaccai hanno di per loro un guadagno elevatoma siete veramente poco ragionevoli se dite che 30 centesimi è un buon guadagnose non vado esrrato le ricariche le pagano prima di venderle, e comunque rischiano in caso di furtose rubano le tessere, loro devono comunque pagarle (e vi garantisco che il furto di tessere è più facile di quanto crediate)il rischio di impresa dove lo mettete?gabriele.prandini@gmail.com
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo me hanno ragione i tabaccai
      - Scritto da:
      Partendo dal presupposto che sì, è vero, i
      tabaccai hanno di per loro un guadagno
      elevato
      ma siete veramente poco ragionevoli se dite che
      30 centesimi è un buon
      guadagno30cent
      0cent
      se non vado esrrato le ricariche le pagano prima
      di venderle, e comunque rischiano in caso di
      furto
      se rubano le tessere, loro devono comunque
      pagarle (e vi garantisco che il furto di tessere
      è più facile di quanto
      crediate)si, e cosa può dire il barista o il panettiere?non è uguale per lui se gli inculano l'incasso?ma che argomentazioni sono mai queste...?
      il rischio di impresa dove lo mettete?
      gabriele.prandini@gmail.comvendi schede? okil fornitore di schede ti da pochi cash? protesta con lui o fai a meno di venderle.la gente non ha nessun bisogno dei tabaccai per ricaricarsi il cell...tant'èvero che di questo sciopero non se ne frega nulla nessuno.
      • Anonimo scrive:
        Re: secondo me hanno ragione i tabaccai
        Suvvia, non facciamo i bambini a tutti i costi. I tabaccai andavano avanti benissimo anche prima dell'invenzione delle "ricariche", suvvia...Piangere il diminuito guadagno dovuto all'abolizione di un furto ai danni dei clienti come i costi di ricarica significa non aver proprio dignità. Se ora non conviene più vendere ricariche, non le si vendano e la si faccia finita. Prego.
      • Anonimo scrive:
        Re: secondo me hanno ragione i tabaccai

        la gente non ha nessun bisogno dei tabaccai per
        ricaricarsi il
        cell...
        tant'èvero che di questo sciopero non se ne frega
        nulla
        nessuno.ma dove andremo a comprare le ricariche adesso ? :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: secondo me hanno ragione i tabaccai
        Quindi il barista di vende il caffè sottocosto?Ma non diciamo cavolate...Ma qualcuno qui lavora o siete tutti una manica di ragazzini viziati con la paghetta del papà?
  • Anonimo scrive:
    Invece che lamentarsi...
    ...visto che non ci sono margini (certo, ci crediamo!!) che smettano di vendere le ricariche! Così il problema ce lo avranno le compagnie a rendere disponibili ricariche sul territorio...già fanno di tutto per fartela fare via internet!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Invece che lamentarsi...
      - Scritto da:
      ...visto che non ci sono margini (certo, ci
      crediamo!!) che smettano di vendere le ricariche!
      Così il problema ce lo avranno le compagnie a
      rendere disponibili ricariche sul
      territorio...già fanno di tutto per fartela fare
      via
      internet!!ma non era meglio pagare il costo di ricarica e trovarla ovunque, anche al bar sottocasa piuttosto che tutto questo trambusto e non trovare piu' le ricariche ?
  • Anonimo scrive:
    Le ricariche attirano per vendere altro!
    Chi entra per ricaricare il cell in un Bar ad esempio magari prende anche un caffe' e compra un pacchetto di gomme... oppure chi va in un edicola compra un giornale e altro ancora... quindi non mi pare che 25 centesimi di guadagno in piu' siano poi tanto male per aver digitato dei numeri...
    • Anonimo scrive:
      Re: Le ricariche attirano per vendere al
      - Scritto da:
      Chi entra per ricaricare il cell in un Bar ad
      esempio magari prende anche un caffe' e compra un
      pacchetto di gomme... oppure chi va in un edicola
      compra un giornale e altro ancora... quindi non
      mi pare che 25 centesimi di guadagno in piu'
      siano poi tanto male per aver digitato dei
      numeri...ma scherzi, questi vogliono fior di quattrini per digitare 4 smarzi di numeri su di un terminale!poverini, come mi fanno pena! :@
  • Anonimo scrive:
    però quando...
    però quando il cliente esce dalla tabaccheria e si è comperato una stecca di caramelle, che ha comperato solo perchè invogliato in negozio in cui era entrato per la sola ricarica, perchè non si lamentano?Quando il Monopolio aumenta i tabacchi e loro hanno scorte in magazzino, perchè non si lamentano per eccessivo guadagno?A quanto pare se li sanno fare i c***i loro, quel che non sanno fare è stasse zitti.
    • Anonimo scrive:
      Re: però quando...
      Effettivamente vendono steccone di caramelle supercostose e supersuccose i tabaccai. Saranno tutti ricchi.
  • Anonimo scrive:
    Se non gli conviene, perche' le vendono?
    Ovvero : se il tabaccaro guadagna poco da questo "scambio" con le compagnie telefoniche (25 centesimi...?) perche' ostinarsi nelle vendite ?Io, come ho detto al mio tabaccaro, penso che la gente faccia quello che fa perche' ha un profitto di qualche tipo, sia materiale, morale, di crescita emotiva, etc..etc...Quindi, alla fine, se un gestore di attivita' aperta al pubblico vende ricariche, lo fa perche' conviene...Al momento in cui questo non gli andasse bene, basterebbe smettere la vendita.Si risparmiano la fatica di scioperare, tanto i gestori non cederanno mai, tantopiu' adesso che gli tolgono pure lo scatto alla risposta :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non gli conviene, perche' le vend
      - Scritto da:
      Ovvero : se il tabaccaro guadagna poco da questo
      "scambio" con le compagnie telefoniche (25
      centesimi...?) perche' ostinarsi nelle vendite
      ?

      Io, come ho detto al mio tabaccaro, penso che la
      gente faccia quello che fa perche' ha un profitto
      di qualche tipo, sia materiale, morale, di
      crescita emotiva,
      etc..etc...

      Quindi, alla fine, se un gestore di attivita'
      aperta al pubblico vende ricariche, lo fa perche'
      conviene...
      Al momento in cui questo non gli andasse bene,
      basterebbe smettere la
      vendita.
      Si risparmiano la fatica di scioperare, tanto i
      gestori non cederanno mai, tantopiu' adesso che
      gli tolgono pure lo scatto alla risposta
      :DIl fatto è che oggi scioperano i tabaccai mentre domani lo stato dovrà provvedere (con i soldi pubblici) a trovare un lavoro ai licenziati dei vari call center.E' come una catena alimentare della natura, se manca il plancton la vita nei mari viene a mancare. Se mancano i profitti ai gestori allora si ha un effetto domino che porta al collasso dell'economia italiana. Mancano i soldi per i tabaccai, per i lavoratori del call center, mancano i soldi da investire in pubblicità e sostenere non solo i grandi media ,ma anche quelli minori etc. Insomma, forse si stava meglio quando si stava peggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non gli conviene, perche' le vend
      Ma ti rendi conto di quanto è stupido il tuo discorso?Perchè esistono i sindacati allora? Se un lavoro è massacrante, mi sfruttano, mi pagano poco, non sono tutelato, risolvo molto più semplicemente il problema non andando più a lavorare, altro che sindacati... bravo mi hai cambiato la prospettiva di vedere le cose.
  • Anonimo scrive:
    Smettano di venderle
    Se i tabaccai non guadagnano abbastanza dalla vendita di ricariche telefoniche, la prossima volta che passa da loro un rappresentante della tim/vodafone/wind/tre, gli dicano semplicemente che non vogliono le sue ricariche perche' non gli conviene tenerle. Non vedo il problema. Non e' mica un servizio pubblico.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Smettano di venderle
      - Scritto da:
      Se i tabaccai non guadagnano abbastanza dalla
      vendita di ricariche telefoniche, la prossima
      volta che passa da loro un rappresentante della
      tim/vodafone/wind/tre, gli dicano semplicemente
      che non vogliono le sue ricariche perche' non gli
      conviene tenerle. Non vedo il problema. Non e'
      mica un servizio
      pubblico.
      Ciaonon è un servizio pubblico ? e dove compreremo le ricariche noi semplici utenti ?
      • TeknoDMNK scrive:
        Re: Smettano di venderle
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Se i tabaccai non guadagnano abbastanza dalla

        vendita di ricariche telefoniche, la prossima

        volta che passa da loro un rappresentante della

        tim/vodafone/wind/tre, gli dicano semplicemente

        che non vogliono le sue ricariche perche' non
        gli

        conviene tenerle. Non vedo il problema. Non e'

        mica un servizio

        pubblico.

        Ciao

        non è un servizio pubblico ? e dove compreremo le
        ricariche noi semplici utenti
        ?
        Edicole? Bar? Centri commerciali? Negozi di telefonia? Distributori automatici? Online?
        • Anonimo scrive:
          Re: Smettano di venderle
          - Scritto da: TeknoDMNK

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Se i tabaccai non guadagnano abbastanza dalla


          vendita di ricariche telefoniche, la prossima


          volta che passa da loro un rappresentante
          della


          tim/vodafone/wind/tre, gli dicano
          semplicemente


          che non vogliono le sue ricariche perche' non

          gli


          conviene tenerle. Non vedo il problema. Non e'


          mica un servizio


          pubblico.


          Ciao



          non è un servizio pubblico ? e dove compreremo
          le

          ricariche noi semplici utenti

          ?



          Edicole? Bar? Centri commerciali? Negozi di
          telefonia? Distributori automatici?
          Online?le edicole , i bar etc .... loro non protestano ?
          • TeknoDMNK scrive:
            Re: Smettano di venderle
            Le edicole mi pare di si... ma gli altri soggetti assolutamente no 8) 8)Almeno, non ho ancora visto un distributore automatico scappare via... (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Ma con chi ce l'hanno i tabaccai?
    E' un contratto commerciale ca%%o che se la vedano con gli operatori per i quali rivendono le ricariche.Io non vado mica a lamentarmi in pubblico se il mio distributore mi abbassa i margini!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma con chi ce l'hanno i tabaccai?
      - Scritto da:
      E' un contratto commerciale ca%%o che se la
      vedano con gli operatori per i quali rivendono le
      ricariche.
      Io non vado mica a lamentarmi in pubblico se il
      mio distributore mi abbassa i
      margini!!!!si pero' gli utenti che non trovano + le ricariche con chi si lamentano ? coi tabaccai !
  • Anonimo scrive:
    Costo del lavoro
    Dunque un tabaccaio prende oggi 30 centesimi per:- ritirare un pacco pieno di tesserinepoi, ad ogni cliente,- afferrare un mazzetto di tesserine- sfilarne una- darla in mano ad un cliente- ritirare i soldie finito il pacco- ordinarne un altro- spedire i soldi?La prima e le ultime due sono "una tantum" indipendente dal numero di schede. Per le altri parliamo di un gesto di max. 15 secondi per la cui esecuzione forse almeno la quinta elementare è necessaria (è necessario saper leggere).Allora facciamo un paragone: supponiamo non faccia altro per 6 ore al giorno per 22 giorni al mese.30 cent ogni 15 secondi1,2 euro ogni minuto72 euro all'ora432 euro al giorno9.504 euro al mese......9.504!!!103.680 euro lordi annui!Supponendo un lavoro di 6 ore nette al giorno (deve anche ricevere e spedire il plico e andare al bagno), per 5 giorni alla settimana (sabato libero) per 48 settimane l'anno (4 settimane di ferie).Che per 3 anni di medie, 5 di superiori, 5 di università, 3 di dottorato, totale 16, fanno......2 Milioni 174 Mila 276,36 Euro!!!Cioè quando io sto cercando il primo lavoro, un venditore di schede telefoniche a tempo pieno potrebbe già avere 2 Milioni di euro sul conto.Supponiamo di liberalizzare le licenze, indovinate cosa succede... (Cacchio! Due Milioni di Euro! Ed in quei 16 anni anch'io ho mangiato e mi sono vestito...!)Per fortuna che in questo paese la matematica è sconosciuta ai più... :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: Costo del lavoro
      Aggiungerei un dettaglio: vendere una ricarica telefonica da 100 Euro o una Wii Card da 5 euro "costa" sempre allo stesso modo.Pretendere "di più" perchè con quelle tessere un altro soggetto "ci guadagna di più" è fare pizzo, non fare un lavoro. Allora negro sudafricano che lavora in una miniera di diamanti quanto "dovrebbe" chiedere? Ed un impiegato di uno sportello bancario?E' il concetto che è sbagliato: una retribuzione è "giusta" in funzione del tempo e delle risorse che uso per svolgere il lavoro, non in funzione del prezzo del prodotto/servizio finito.Un altro esempio (guarda caso ancora una professione "protetta", ma non con una licenza) è l'intermediazione immobiliare: se per vendere una casa devi parlare con 20 persone per quattro ore ciascuna, fare 300 km in auto, aggiornare un sito internet e rispondere a 70 email, fai il tuo prezzo per quel servizio. Cosa vuol dire "il 4% del valore dell'immobile da ognuna delle due parti"? Se fai acquistare una villetta da 1.000.000 di euro sono 80.000 euro. Se è un monolocale da 120.000 sono 9.600 euro. Non ci credo che se per il monolocale ha fatto colloqui per 80 ore, per vendere la villetta ne ha fatti per 666.Ora, visto che nel caso dell'agente immobiliare non c'è una licenza, anche se ci sono protezioni "corporativistiche", vi spiegate perché, dopo le banche, le agenzie immobiliari sono una ad ogni angolo mentre i panettieri no.
    • Anonimo scrive:
      Re: Costo del lavoro
      Visto che si guadagna tanto perchè non ti apri un tabaccaio?Io lavoro in un negozio vodafone. Ricariche vendute oggi in tutto il giorno: 46, di tutti i tagli sia virtuali che cartoncino.Lo sai che i tabaccai le ricariche le pagano?Pensa che conosco gente che è pagata per far finta di lavorare alla posta invece sta 4 ore al giorno alla macchinetta del caffe, 3 al cellulare e 1 lavora.Lungi da me difendere i tabaccai, meno vendono loro più vendo io.Vatti a comprare un paio di scarpe da pittarello, ti siedi le provi le porti alla cassa e la cassiera non deve far altro che batterti lo scontrino. Lavoro? 3 secondi + 3 per incassare. In 6 secondi ha raddoppiato l'investimento. Un paio di scarpe 50 euro= 25 euro in 6 secondi. 250 euro in un minuto. Al centro commerciale lavorano 12 ore al giorno. Calcolo subito fatto: 250 euro x 60 x 12= 180 mila euro al giorno. Lavorano dal lunedì alla domenica tranne natale, capodanno e ferragosto, facciamo 350 giorni l'anno. Sono 63 milioni di euro. Questo un solo negozio. Ce n'è uno ogni centro commerciale. Diciamo almeno 1 ogni città italiana. Per semplificare 100. 100x63 milioni...Con te al posto di padoa schioppa risolveremmo tutti i problemi dell'economia italiana in pochi giorni...
  • Anonimo scrive:
    Mai comprato ricariche dai tabaccai
    Penso che lo sciopero nuocerà solo a loro stessi, non intaccherà l'azienda né infastidirà i consumatori, visto che le ricariche si trovano ovunque, e anche online con l'Internet banking.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai comprato ricariche dai tabaccai
      Io come molti ho sempre ricaricato online o tramite bankomat, quindi concordo col post precedente, non conterà nulla sto sciopero.Fondamentalmente non me ne frega nulla degli edicolanti, tabaccai o chi per essi visto che nel settore dove lavoro io (il tessile) si è scioperato per anni senza arrivare a nulla visto che al contrario dei controllori di volo, degli edicolanti o dei tassinari non facciamo rimanere ferma mezza italia...Insomma caxxi vobis :P
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai comprato ricariche dai tabaccai
      - Scritto da:
      Penso che lo sciopero nuocerà solo a loro stessi,
      non intaccherà l'azienda né infastidirà i
      consumatori, visto che le ricariche si trovano
      ovunque, e anche online con l'Internet
      banking.saraà vero ? (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    ARRHG! Questo Paese è un delirio!
    Chiesa Cattolica di Roma giù a rompere i cojoni (aldilà che abbiano ragione o meno: ma per tutti gli altri Stati del mondo rompono le palle a questo modo?) con velate minaccie di chissachecosa ai parlamentari che non ubbidiscono (vorrei sentire la reazione di un parlamentare Norvegese o Polacco se il papa gli dicesse cosa devono fare! vorrei proprio vedere...) Giornalisti&Co...dico solo che siamo catalogati come " paese parzialmente libero "... vergogna alla vergogna...Energia: siamo il paese con più vento e "Sole" di tutta l'europa e...l'energia la comperiamo all'estero (fatta da centrali nucleari! alla faccia del referendum! -aldilà che sia "giusto" o no, la coerenza dove sta?) o la facciamo bruciando carbone o petrolio (ma razzo! in Spagna è obbligatorio l'impianto sui tetti delle nuove case! la Germania e l'Olanda sono le più grandi prodruttrici di pannelli e similia! e noi? ZERO.) ! Politici...stendiamo un velo pietoso... con 23'000+All Inclusive al mese mi aspetto MOLTO DI PIU' da qualsiasi cialtrone che se ne va lassù a legiferare, sia di un colore che dell'altro! e invece, son li a menarcela...Tasse: sempre pronti a lamentarsi delle tasse (ed è anche giusto)...MA CHE INIZINO A PAGARLE TUTTI soprattutti i furbetti che denunciano meno di una maestra dell'asilo e se ne vanno in giro in porche......e invece sembra un discorso assurdo......non so, aggiungete voi il resto perchè io son letteralemnte stufo di questo manicomio!qua c'è da buttare via tutto, le leggi del menga, la burocrazia, il marketing allucinato...come se non bastasse, il Clima ora ci pensa lui a presentarci il conto: ben ci sta!chissà che questo baraccone dimrd affondi con tutti i topi!Italia mia come sei ridotta :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
      le edicole.i cartelli tra ditte "concorrenti"...ce n'è da aggiungere :'(
    • mimmo70 scrive:
      Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
      ...tu pensa, che tutto questo è America per gli extracomunitari. Quando comincieranno a lamentarsi pure loro scoppiera' la fine del mondo..Quando diventeranno parte integrante dell'Italia allora si che il mortadellone al governo diventera' il nuovo panino di McDonalds.
      • Anonimo scrive:
        Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
        - Scritto da: mimmo70
        ...tu pensa, che tutto questo è America per gli
        extracomunitari.appunto.quanti Europei ci sono in Italia (esclusi i neoiscritti )?ZERO.va in Spagna, Francia, Inghilterra, Olanda etc...li ci sono gli Europei che lavorano.In questo buco ci vengono solo quelli che proprio non hanno nulla.io, Grazie a Dio qualcosa ho.vorrei che questo qualcosa servisse invece che vedermelo inculare a caldo.
        Quando comincieranno a
        lamentarsi pure loro scoppiera' la fine del
        mondo..
        Quando diventeranno parte integrante dell'Italia
        allora si che il mortadellone al governo
        diventera' il nuovo panino di
        McDonalds.lascia perdere chi governa quando, è priprio il sistema ad essere bacato e marcio puzzolente fino all'osso!bisogna rifare tutto :'(
    • cirifischio scrive:
      Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
      Chiesa Cattolica di
      Roma giù a rompere i cojoni (aldilà che
      abbiano ragione o meno: ma per tutti gli altri
      Stati del mondo rompono le palle a questo
      modo?) con velate minaccie di chissachecosa
      ai parlamentari che non ubbidiscono (vorrei
      sentire la reazione di un parlamentare Norvegese
      o Polacco se il papa gli dicesse cosa devono
      fare! vorrei proprio
      vedere...)

      Giornalisti&Co...dico solo che siamo catalogati
      come " paese parzialmente libero "...
      vergogna alla
      vergogna...

      Energia: siamo il paese con più vento e "Sole" di
      tutta l'europa e...l'energia la comperiamo
      all'estero (fatta da centrali nucleari! alla
      faccia del referendum! -aldilà che sia "giusto" o
      no, la coerenza dove sta?) o la facciamo
      bruciando carbone o petrolio (ma razzo! in
      Spagna è obbligatorio l'impianto sui tetti delle
      nuove case! la Germania e l'Olanda sono le più
      grandi prodruttrici di pannelli e similia! e noi?
      ZERO.)
      !

      Politici...stendiamo un velo pietoso... con
      23'000+All Inclusive al mese mi aspetto
      MOLTO DI PIU' da qualsiasi cialtrone che se ne va
      lassù a legiferare, sia di un colore che
      dell'altro! e invece, son li a
      menarcela...

      Tasse: sempre pronti a lamentarsi delle tasse (ed
      è anche giusto)...MA CHE INIZINO A PAGARLE TUTTI
      soprattutti i furbetti che denunciano meno di una
      maestra dell'asilo e se ne vanno in giro in
      porche...
      ...e invece sembra un discorso assurdo...

      ...

      non so, aggiungete voi il resto perchè io son
      letteralemnte stufo di questo
      manicomio!
      qua c'è da buttare via tutto, le leggi del menga,
      la burocrazia, il marketing
      allucinato...

      come se non bastasse, il Clima ora ci pensa lui a
      presentarci il conto: ben ci
      sta!
      chissà che questo baraccone dimrd affondi con
      tutti i
      topi!

      Italia mia come sei ridotta :'(QUOTO TUTTO e aggiungo: gli industriali!Avete mai sentito un presidente di Confindustria dire di essere contento di qualcosa? Si lamentano sempre! Quando, grazie all'avallo delle tre confederazioni tolsero anche la scala mobile, che per loro era un danno nella concorrenza con le ditte europee, dissero che poi sarebbe aumentata l'occupazione... ma quando mai! BUFFONI.cirifischio
    • Anonimo scrive:
      Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
      - Scritto da:
      Italia mia come sei ridotta :'(non sono d'accordol'italia è riconosciuta nel mondo (dai veri giuristi) come la nazione con il maggior numero di diritti riconosciuti per gli individuiil problema è che in italia si parla e straparla troppo di diritti e di quello che fanno i vicini, i diritti sono come l'acqua del mare, più ne bevi e più sete hai... e pensare che una volta esistevano anche i doveri
      • Anonimo scrive:
        Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!


        Italia mia come sei ridotta :'(

        non sono d'accordo

        l'italia è riconosciuta nel mondo (dai veri
        giuristi) come la nazione con il maggior numero
        di diritti riconosciuti per gli
        individui... con tanti soldi :D
      • uccio2 scrive:
        Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
        se parli cosi è perchè ancora non sei inserito nel mondo del lavoro oppure non hai ancora avuto bisogno di una cura medica in ospedale. Diritti di che? Ma non vedi che ci fanno pagare le tasse come se fossimo dei limoni e i politici sono i primi ad essere fuori legge?Ma tu lo sai che ogni politico ha almeno un "portaborse"? Si tratta di povere persone che vengono sotto pagate e solo quando lavorano, praticamente sfruttate. Su circa 600 porta borse in italia solo 54 sono in regola e quando viene chiesto il motivo ai politici intervistati questi qua hanno anche il coraggio di fare battutine.Dopo la denuncia fatta da un programma televisivo comico, adesso, il parlamento ci fa credere di prendere provvedimenti (ma prima non se ne erano accorti?)http://news.google.it/news?q=portaborse&ie=UTF-8&oe=UTF-8&aq=t&rls=org.mozilla:en-US:official&client=firefox-a&um=1&sa=N&tab=wn[/code]Altro problema:I DICO (i diritti per le coppie non sposate) a prescindere dal mio o dal tuo giudizio a riguardo.Hai mai sentito i politici che sono contro i DICO?Ma tu lo sai che i per i parlamentari e i giornalisti è in vigore da più di 14 anni una legge che tutela le coppie non sposate ancora meglio di quella che è stata proposta?E lo sai che questa legge c'è da più di 14 anni?Adesso purtroppo non mi vengono in mente altre scempiaggini del genere, ma credimi, se tu vivi qua in Italia e vedi qualche programma comico in TV (che non è stato ancora censurato) allora ti accorgerai che non ho tutti i torti.Se invece non te ne sei ancora reso conto, per favore dammi qualche delucidazione a riguardo.... Forse sono io che mi sto sbagliando?
    • Anonimo scrive:
      Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
      in un paese (bleahhh l'Italia è una Nazione, NAZIONE ma a noi paice chiamarla paesino, paesucolo, pipinooooooo) dove non si può dire a un cieco che è cieco ma devi dire non vedente, ad un handicappato che è portatore di handicap ops è cambiato disabile ops di nuovo cambiato diversamente abile, domani sarà abile diversamente o chissà che, dove invece di risolvere i problemi gli cambi il nome, che pretendete?chi ha posizioni da mantenere lotta per mantenerle, il tassita che è abituato a guadagnare 30000 mila euro all'anno vorrà mantenerli come lo vuole l'operaio, l'impiegato e il dirigente. è ovvio che nessuno vuole perdere denaro. ed è capibile. poi sul resto, se non riusciamo ad avere un bipolarismo perchè la gente che sta al governo ogni volta che dissente si fa un partito nuovo come pretendere che si mettano d'accordo.e poi se si vuole ridurre la esosissima spesa pubblica ci sono i dipendenti pubblici che scendono in paizza e bloccano tutto, se vuoi riformare le univeristià studenti e insegnanti (vale per tutte le scuole) se vuoi riformare la sanità medici ed infermieri e magari malati che manco sanno di cosa si aprla e via dicendo.l'unico modo per risolvere un po' di problemi srebbe una dittatura da sangue e bastoni di uan eprsona seria che risistema il sistema e poi lascia (utopia che lasci) e a suon di botte (zitti muti e rassegnati) riformi a tutti e per tutti ripartendo da zero. utopia appunto
      • Anonimo scrive:
        Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!

        Il delirio siete Voi!
        Ma cosa cavolo scrivete!
        Ma cosa credete che gli altri paesi siano
        perfetti?azz è vero, in burundi stanno peggio di noi, bella consolazione :D
        Per carità le cose che non funzionano in Italia
        sono tante, ma solo, non crediamo che gli altri
        siano poi così superiori, cerchiamo di
        rimboccarci le maniche e di lavorare,
        possibilmente in
        silenzio.Altrimenti non riesci a dormire?
        Tanto oggi di sistemi per ricaricare il cellulare
        ce ne sono un'infinità, anzi mi meraviglia che le
        stesse compagnie telefoniche non abbiano
        abilitato procedure di ricarica a prezzi scontati
        tramite i loro siti
        internet.P.S. forse è meglio se ti aggiorni prima di tornare a dormire :D
    • uccio2 scrive:
      Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
      ALLELUJA!!!Mi sono sempre chiesto se fossi solo io a pensare queste cose normalissime.Ad irritarmi a vedere Le Jene o Striscia per l'abuso di potere che hanno i politici o per delle leggi più basilari che non vengono rispettate.L'ultima cosa ridicola che è avvenuta in TV è stato quando Mastella, durante un'intervista a cui non sapeva rispondere alle domande posta da un ragazzino ha pensato bene di alzarsi e andarsene.Per dovere di cronaca su Rai Sat Extra, vengono riproposte settimanalmente le repliche dei programmi più seguiti.Per essere precisi Anno Zero (la trasmissione dove Mastella ha fatto il suo show) su Rai Sat Extra è stata censurata al suo posto hanno trasmesso 4 volte San Remo!!Oltre al danno c'è anche la Censura!Mi sono sempre chiesto che cosa posso fare io da comune cittadino.Per ora l'unica (quasi certezza) è che il tuo post venga censurato per la "parolaccia" che hai inserito.Auguri a tutti noi,Uccio
      • Anonimo scrive:
        Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!

        Mi sono sempre chiesto se fossi solo io a pensare
        queste cose
        normalissime.
        Ad irritarmi a vedere Le Jene o Striscia per
        l'abuso di potere che hanno i politici o per
        delle leggi più basilari che non vengono
        rispettate.La parola del nano :@
      • Anonimo scrive:
        Re: ARRHG! Questo Paese è un delirio!
        - Scritto da: uccio2
        ALLELUJA!!!

        Mi sono sempre chiesto se fossi solo io a pensare
        queste cose
        normalissime.
        Ad irritarmi a vedere Le Jene o Striscia per
        l'abuso di potere che hanno i politici o per
        delle leggi più basilari che non vengono
        rispettate.

        L'ultima cosa ridicola che è avvenuta in TV è
        stato quando Mastella, durante un'intervista a
        cui non sapeva rispondere alle domande posta da
        un ragazzino ha pensato bene di alzarsi e
        andarsene.

        Per dovere di cronaca su Rai Sat Extra, vengono
        riproposte settimanalmente le repliche dei
        programmi più
        seguiti.
        Per essere precisi Anno Zero (la trasmissione
        dove Mastella ha fatto il suo show) su Rai Sat
        Extra è stata censurata al suo posto hanno
        trasmesso 4 volte San
        Remo!!

        Oltre al danno c'è anche la Censura!


        Mi sono sempre chiesto che cosa posso fare io da
        comune
        cittadino.

        Per ora l'unica (quasi certezza) è che il tuo
        post venga censurato per la "parolaccia" che hai
        inserito.


        Auguri a tutti noi,

        UccioSi, auguri.però occhio alla TV, è il mezzo principale di rimbambimento pubblico!spenta o usata come monitor è meglio, fidati!
  • Anonimo scrive:
    Basta ricaricare in rete
    Io già lo faccio da anni, tramite la mia banca. Ma si può farlo anche tramite carta di credito direttamente sui siti dei gestori.Perché quindi dovremmo pagare di più una ricarica per renderla disponibile nei tabaccai e nelle edicole ?
  • Anonimo scrive:
    Poverini ...
    ... questi tabaccai negli ultimi anni li è piovutatanta manna dal cielo: il LOTTO col quale si sono riempiti e continuano a farlo le tasche, nell'ultimo anno di GRATTA E VINCI ne hanno venduti milioni, il BOLLO, il CANONE RAI, le BOLLETTE TELECOM ecc... e naturalmente le SIGARETTE, ma non basta, per fornire un servizio utile alla comunità (soprattutto ai minorenni che non lo possono fare di giorno) una volta chiusa la tabaccheria attivano il distributore automatico cosi' anche quando posano il viso sul guanciale continuano a lavorare.Ora poverini si lamentano dei 25 cent lordi, poverini ne vogliono di piu' perche' pigiare 10 cifre di numero di cellulare per ricaricarlo risulta una fatica immane.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poverini ...
      guarda che il guadagno sui gratta e vinci è irrisorio... aprossivativamente sui 15 cent a gratta e vinci da 5€....
      • Anonimo scrive:
        Re: Poverini ...
        - Scritto da:
        guarda che il guadagno sui gratta e vinci è
        irrisorio... aprossivativamente sui 15 cent a
        gratta e vinci da
        5€....anche la fatica per venderlo è irrisoria, ci vogliono 15 secondi, un centesimo a secondo.
    • AranBanjo scrive:
      Re: Poverini ...
      L'affitto del locale non è gratuito, la corrente elettrica non è gratuita, la contabilità non è gratuita, il tempo che ci mette il tabaccaio non è gratuito.Detto questo: il 99% di quello che vende un tabaccaio è superfluo, per cui non vedo perchè lamentarsi... basta non comprare.
      • Dirk Pitt scrive:
        Re: Poverini ...
        - Scritto da: AranBanjo
        L'affitto del locale non è gratuito, la corrente
        elettrica non è gratuita, la contabilità non è
        gratuita, il tempo che ci mette il tabaccaio non
        è
        gratuito.
        Detto questo: il 99% di quello che vende un
        tabaccaio è superfluo, per cui non vedo perchè
        lamentarsi... basta non
        comprare.Se il guadagno non basta, o è veramente irrisorio, basta che il tabaccaio di turno chiami i gestori di telefonia mobile e disgica il contratto che ha con loro per la rivendita di ricariche. Tutto qui, semplice.Se lo fanno in molti, vedi come le compagnie alzano la commissione, pena il mancato introito a fronte dell'impossibilità di molti di ricaricare il proprio cellulare con ulteriore credito.dillatutta.com - perchè la verità... funziona
  • Anonimo scrive:
    vantaggi di vendere ricariche telefonich
    pubblicità a manetta a gratis , perchè se uno cerca una ricarica sa che tu ce l'hai ci guadagni su una cosa a cui non dai nessun valore aggiunto(parliamoci chiaro , un distributore automatico potrebbe fare la stessa cosa)ti porta clienti che oltre alla ricarica compreranno sicuramente anche qualcosaltro su qui hai un ricarico del 100% .COSA TI LAMENTI?ma poi , i TABACCAI ,al giorno d'oggi , servono ancora?andate in fabbrica che è meglio va
    • Anonimo scrive:
      Re: vantaggi di vendere ricariche telefo
      - Scritto da:
      pubblicità a manetta a gratis , perchè se uno
      cerca una ricarica sa che tu ce l'hai


      ci guadagni su una cosa a cui non dai nessun
      valore aggiunto(parliamoci chiaro , un
      distributore automatico potrebbe fare la stessa
      cosa)

      ti porta clienti che oltre alla ricarica
      compreranno sicuramente anche qualcosaltro su qui
      hai un ricarico del 100%
      .

      COSA TI LAMENTI?

      ma poi , i TABACCAI ,al giorno d'oggi , servono
      ancora?

      andate in fabbrica che è meglio va QiT!
  • Anonimo scrive:
    Serrate, serrate pure: non vendete pane.
    Ma che palle che siete! Piuttosto, smettete di vendere quella merda che si chiama sigaretta, se non altro per scrupolo morale.E' pur vero che in commercio la parola scrupolo non esiste.Se con le ricariche guadagnavate ricordatevi che si trattava di una percentuale sul bottino di un vero FURTO ai danni dei vostri clienti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Serrate, serrate pure: non vendete p
      - Scritto da:
      Ma che palle che siete! Piuttosto, smettete di
      vendere quella merda che si chiama sigaretta, se
      non altro per scrupolo
      morale.
      E' pur vero che in commercio la parola scrupolo
      non
      esiste.
      Se con le ricariche guadagnavate ricordatevi che
      si trattava di una percentuale sul bottino di un
      vero FURTO ai danni dei vostri
      clienti.dobbiamo lasciare il mercato delle sigarette alla mafia e alla camorra ?
  • Anonimo scrive:
    NEOFEUDALESIMO
    Mi sembra che poco o nulla è cambiato in più di 1000 anni di evoluzione della civiltà..Consiglierei ai tabaccai di serrare anche sulle sigarette, per una settimana, visto che in questo caso il margine è ancora più irrisorio.
  • Anonimo scrive:
    qual'è la denuncia dei redditi media
    dei tabaccai?Un tabaccaio in zona centro di grossa città può guadagnare anche trecentomila euro al giorno.
    • MeX scrive:
      Re: qual'è la denuncia dei redditi media
      - Scritto da:
      dei tabaccai?
      Un tabaccaio in zona centro di grossa città può
      guadagnare anche trecentomila euro al
      giorno.cazzo... da quando i tabaccai spacciano COCA? (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: qual'è la denuncia dei redditi media
        - Scritto da: MeX

        - Scritto da:

        dei tabaccai?

        Un tabaccaio in zona centro di grossa città può

        guadagnare anche trecentomila euro al

        giorno.

        cazzo... da quando i tabaccai spacciano COCA?
        (rotfl)da sempre?
      • Anonimo scrive:
        Re: qual'è la denuncia dei redditi media
        Anche con la coca la vedo dura fare cifre simili con la vendita al minuto. Magari sono dei grossisti ;)
    • interceptor scrive:
      Re: qual'è la denuncia dei redditi media
      - Scritto da:
      dei tabaccai?
      Un tabaccaio in zona centro di grossa città può
      guadagnare anche trecentomila euro al
      giorno.300.000 Euro al giornoma diciamo che è un piccoFacciamo mediamente 150.000 Euro al giornoper 24 giorni 3.600.000 euro al mese(oh, il sabato e la domenica si chiude!)per 11 mesi 39.600.000 Euro l'anno di fatturato(un mese di ferie ci vuole, cribbio)Io le sparerei meno grosse(troll)(troll2)(troll3)
      • livio.morina scrive:
        Re: qual'è la denuncia dei redditi media
        forse si confonde la parola 'guadagno' con la parola 'incasso'?(nonostante resti una cifra forse 'altina')E cmq, un alto incasso porta rischi spropositati per il povero tabaccaio che non è remunerato per questo.
        • imorgillo scrive:
          Re: qual'è la denuncia dei redditi media
          - Scritto da: livio.morina
          forse si confonde la parola 'guadagno' con la
          parola
          'incasso'?
          (nonostante resti una cifra forse 'altina')Il fatto che magari qualche "guadagno" non viene dichiarato (avete mai avuto lo scontrino per le caramelle!?) cio' non consente alla Tim e compari di pagare una miseria!!Ivan
          • livio.morina scrive:
            Re: qual'è la denuncia dei redditi media
            Indubbiamente hai ragione su quel punto, ma non dicevo il contrario, ho solo espresso un concetto diverso.
        • interceptor scrive:
          Re: qual'è la denuncia dei redditi media
          - Scritto da: livio.morina
          forse si confonde la parola 'guadagno' con la
          parola
          'incasso'?
          (nonostante resti una cifra forse 'altina')

          E cmq, un alto incasso porta rischi spropositati
          per il povero tabaccaio che non è remunerato per
          questo.Si mi è scappato nello scrivere il messaggioRimane comunque che un FATTURATO dicirca 40 MILIONI di euro annuoporrebbe i tabaccai di grossi centi bla blaa essere considerati media/grossa impresa
    • Anonimo scrive:
      Re: qual'è la denuncia dei redditi media
      - Scritto da:
      dei tabaccai?
      Un tabaccaio in zona centro di grossa città può
      guadagnare anche trecentomila euro al
      giorno.azz ! allora vendo la Fiat e mi compro una tabaccheria in centro (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: qual'è la denuncia dei redditi media
      - Scritto da:
      dei tabaccai?
      Un tabaccaio in zona centro di grossa città può
      guadagnare anche trecentomila euro al
      giorno.Prima che qualcuno le spari veramente troppo grosse, volete sapere che proporzione c'è tra l'incasso annuo ed il guadagno di una tabaccheria medio-piccola?Per un giro d'affari di un milione d'euro annui (che necessitano di 2 persone) rimangono puliti 1300 euro a cranio al mese. Volete sapere anche perchè non torno allora a fare il dipendente? Perchè mi sono rotto di sentirmi dire quello che devo fare da qualcun'altro.Un Tabbaccaro
    • Matteo Oneto scrive:
      Re: qual'è la denuncia dei redditi media
      Ahahahah raga questa proprio non si puo leggere!"!!! LOLMa ti rendi conto di quello che scrivi? cioè vorresti dire che un tabaccaio anche il migliore di italia guadagna l'anno: 300.000 x 365 = 109 milioni di euro!! muahahahah
  • Anonimo scrive:
    Ipocrisia
    Cosa speravate? Che le societa' telefoniche rinunciassero ai milioni di euro dei costi di ricarica senza batter ciglio? Ovviamente quel denaro era inserito nel bilancio preventivo; tali mancati introiti vanno in qualche modo compensati: dopo i (vani e loschi) tentativi da parte di Wind e Vodafone l'unica strada rimasta e' stata quella di diminuire i margini di guadagno della catena distributiva...L'associazione dei tabaccai e' di una ipocrisia vomitevole: dovrebbero scioperare contro noi consumatori, contro il governo che ha accolto le nostre richieste, contro la UE che ha spinto in tal senso. Ma il rischio di precettazione sarebbe eccessivo...Per me non cambiera' nulla: mi tengo stretto il contratto attuale e continuo a ricaricare con l'home banking a costo zero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ipocrisia
      - Scritto da:
      Cosa speravate? Che le societa' telefoniche
      rinunciassero ai milioni di euro dei costi di
      ricarica senza batter ciglio? Ovviamente quel
      denaro era inserito nel bilancio preventivo; tali
      mancati introiti vanno in qualche modo
      compensati: dopo i (vani e loschi) tentativi da
      parte di Wind e Vodafone l'unica strada rimasta
      e' stata quella di diminuire i margini di
      guadagno della catena
      distributiva...

      L'associazione dei tabaccai e' di una ipocrisia
      vomitevole: dovrebbero scioperare contro noi
      consumatori, contro il governo che ha accolto le
      nostre richieste, contro la UE che ha spinto in
      tal senso. Ma il rischio di precettazione sarebbe
      eccessivo...

      Per me non cambiera' nulla: mi tengo stretto il
      contratto attuale e continuo a ricaricare con
      l'home banking a costo
      zero.Fanno bene i tabaccai a scioperare, l'abolizione dei CDR sta danneggiando tutto il sistema che rischia di crollare da un momento all'altro con gravi disagi e danni economici per tutti noi. Quando il sistema TLC crollerà le tariffe si alzeranno ale stelle, oppure dovrà intervenire lo stato spendendo i soldi dei contribuenti per risanare il comparto.Non appena il governo cadrà e ritornerà la destra al potere le tariffe telefoniche raddoppieranno per compensare le perdite che si stanno accumulando oggi. Inoltre gli aumenti saranno esorbitanti anche perchè le aziende si vorranno mettere al riparo da futuri rischi come il decreto Bersani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ipocrisia

        Fanno bene i tabaccai a scioperare, l'abolizione
        dei CDR sta danneggiando tutto il sistema che
        rischia di crollare da un momento all'altro con
        gravi disagi e danni economici per tutti noi.
        Quando il sistema TLC crollerà le tariffe si
        alzeranno ale stelle, oppure dovrà intervenire lo
        stato spendendo i soldi dei contribuenti per
        risanare il
        comparto.
        Non appena il governo cadrà e ritornerà la destra
        al potere le tariffe telefoniche raddoppieranno
        per compensare le perdite che si stanno
        accumulando oggi. Inoltre gli aumenti saranno
        esorbitanti anche perchè le aziende si vorranno
        mettere al riparo da futuri rischi come il
        decreto
        Bersani.LOL, hai studiato economia pollitica alla John Hopkins? :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: Ipocrisia

          LOL, hai studiato economia pollitica alla John
          Hopkins? :-D
          No e' dirigente TLC, e deve pagare l'auto dell'amante ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipocrisia
            O visto come sta andando, e' dirigente Telecom??? ROTFL
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipocrisia
            - Scritto da:
            O visto come sta andando, e' dirigente Telecom???
            ROTFLsecondo me è uno che non paga le bollette ed ha paura che la TELECOM si rifaccia su di lui dei mancati introiti (idea)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipocrisia
            - Scritto da:

            LOL, hai studiato economia pollitica alla John

            Hopkins? :-D



            No e' dirigente TLC, e deve pagare l'auto
            dell'amante
            ;-)dell'amante di mia moglie si. (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ipocrisia
          - Scritto da:

          Fanno bene i tabaccai a scioperare, l'abolizione

          dei CDR sta danneggiando tutto il sistema che

          rischia di crollare da un momento all'altro con

          gravi disagi e danni economici per tutti noi.

          Quando il sistema TLC crollerà le tariffe si

          alzeranno ale stelle, oppure dovrà intervenire
          lo

          stato spendendo i soldi dei contribuenti per

          risanare il

          comparto.

          Non appena il governo cadrà e ritornerà la
          destra

          al potere le tariffe telefoniche raddoppieranno

          per compensare le perdite che si stanno

          accumulando oggi. Inoltre gli aumenti saranno

          esorbitanti anche perchè le aziende si vorranno

          mettere al riparo da futuri rischi come il

          decreto

          Bersani.

          LOL, hai studiato economia pollitica alla John
          Hopkins? :-D
          no , ho studiato musicologia al club tenco: vedrai vedrai ...cmq chi rapina gli altri finirà per essere rapinato. questo è il concetto.
      • MeX scrive:
        Re: Ipocrisia


        Fanno bene i tabaccai a scioperare, l'abolizione
        dei CDR sta danneggiando tutto il sistema che
        rischia di crollare da un momento all'altro con
        gravi disagi e danni economici per tutti noi.
        Quando il sistema TLC crollerà le tariffe si
        alzeranno ale stelle, oppure dovrà intervenire lo
        stato spendendo i soldi dei contribuenti per
        risanare il
        comparto.
        Non appena il governo cadrà e ritornerà la destra
        al potere le tariffe telefoniche raddoppieranno
        per compensare le perdite che si stanno
        accumulando oggi. Inoltre gli aumenti saranno
        esorbitanti anche perchè le aziende si vorranno
        mettere al riparo da futuri rischi come il
        decreto
        Bersani.
        scusa la volgarità ma non posso trattenermi...MA VAFFANCULO! (cylon)
  • Anonimo scrive:
    Per Protesta Smetti di FUMARE
    e' quello che farò io, da domani smetto!!!ops, è già domani!! ok da domattina!!!ps: per chi vuole smettere di fumare consiglio la visione del film L'Occhio Del Gatto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per Protesta Smetti di FUMARE
      - Scritto da:
      e' quello che farò io, da domani smetto!!!

      ops, è già domani!! ok da domattina!!!

      ps: per chi vuole smettere di fumare consiglio la
      visione del film L'Occhio Del
      Gatto!devo smettere anche di bere wisky o devo aspettare che bersani dichiari ingiusta la tassa sull'alcool ? (newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: Per Protesta Smetti di FUMARE
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e' quello che farò io, da domani smetto!!!



        ops, è già domani!! ok da domattina!!!



        ps: per chi vuole smettere di fumare consiglio
        la

        visione del film L'Occhio Del

        Gatto!

        devo smettere anche di bere wisky o devo
        aspettare che bersani dichiari ingiusta la tassa
        sull'alcool ?
        (newbie)
        Perché, trovi che sia una tassa ingiusta? io (non scherzo) la raddoppierei visto che poi costa a tutta la società curare la tua cirrosi epatica e tutte le malattie conseguenti l'uso e l'abuso dell'alcol (soprattutto dei superalcolici).Ogni occasione è buona per accusare il governo dimenticandosi che in 5 anni abbiamo solo perso competitività rispetto al resto del mondo... oltre che la faccia
        • Anonimo scrive:
          Re: Per Protesta Smetti di FUMARE
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          e' quello che farò io, da domani smetto!!!





          ops, è già domani!! ok da domattina!!!





          ps: per chi vuole smettere di fumare consiglio

          la


          visione del film L'Occhio Del


          Gatto!



          devo smettere anche di bere wisky o devo

          aspettare che bersani dichiari ingiusta la tassa

          sull'alcool ?

          (newbie)



          Perché, trovi che sia una tassa ingiusta? io (non
          scherzo) la raddoppierei visto che poi costa a
          tutta la società curare la tua cirrosi epatica e
          tutte le malattie conseguenti l'uso e l'abuso
          dell'alcol (soprattutto dei
          superalcolici).
          Ogni occasione è buona per accusare il governo
          dimenticandosi che in 5 anni abbiamo solo perso
          competitività rispetto al resto del mondo...
          oltre che la
          facciano no, trovo che la tassa sull'alcool sia giustissima, perchè l'alcool fa male ed anche perchè quelli là son tutti soldi che vanno a rimpinguare le casse dello stato (che invece è molto + solerte quando si tratta di abolire dei costi che vanno a rimpinguare le casse altrui).
    • Anonimo scrive:
      Re: Per Protesta Smetti di FUMARE (OT)
      - Scritto da:
      e' quello che farò io, da domani smetto!!!

      ops, è già domani!! ok da domattina!!!

      ps: per chi vuole smettere di fumare consiglio la
      visione del film L'Occhio Del
      Gatto!Io l'ho già fatto da più di una settimana. E' molto più facile di quello che avevo immaginato. Ho usato i cerotti transdermici e, per ora, non ho nessun problema particolare. Mi è mancata la sigaretta del il tradizionale caffè dopo pranzo... ma solo per i primi due, tre giorni. Oggi riesco ad apprezzare il gusto del caffè senza ricordarmi neppure che, fino a qualche giorno fa, non mi sarebbe mai bastato se non avessi aggiunto un paio di sigarette subito dopo.Un'altra cosa che secondo me può aiutare è andare in palestra: è bellissima la sensazione di avere una capacità polmonare raddoppiata mentre si fa sport.In più, visto che tutti si lamentano delle tasse, è un buon modo per pagarne considerevolmente meno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per Protesta Smetti di FUMARE (OT)
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e' quello che farò io, da domani smetto!!!



        ops, è già domani!! ok da domattina!!!



        ps: per chi vuole smettere di fumare consiglio
        la

        visione del film L'Occhio Del

        Gatto!

        Io l'ho già fatto da più di una settimana. E'
        molto più facile di quello che avevo immaginato.
        Ho usato i cerotti transdermici e, per ora, non
        ho nessun problema particolare. Mi è mancata la
        sigaretta del il tradizionale caffè dopo
        pranzo... ma solo per i primi due, tre giorni.
        Oggi riesco ad apprezzare il gusto del caffè
        senza ricordarmi neppure che, fino a qualche
        giorno fa, non mi sarebbe mai bastato se non
        avessi aggiunto un paio di sigarette subito
        dopo.
        Un'altra cosa che secondo me può aiutare è andare
        in palestra: è bellissima la sensazione di avere
        una capacità polmonare raddoppiata mentre si fa
        sport.
        In più, visto che tutti si lamentano delle tasse,
        è un buon modo per pagarne considerevolmente
        meno.Ora ti consiglio di fare tesoro di questo consiglio: FAI UNA TAC ALMENO 3 VOLTE L'ANNO!!!! Non c'è altro modo per salvarsi la vita.Dopo aver smesso di fumare, per qualche anno sei molto più a rischio di cancro ai polmoni.Te lo dico per esperienza diretta. La diagnosi precoce per il cancro ai polmoni esiste solo se ti sottoponi a TAC molto frequentemente. Purtroppo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per Protesta Smetti di FUMARE (OT)
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e' quello che farò io, da domani smetto!!!



        ops, è già domani!! ok da domattina!!!



        ps: per chi vuole smettere di fumare consiglio
        la

        visione del film L'Occhio Del

        Gatto!

        Io l'ho già fatto da più di una settimana. E'
        molto più facile di quello che avevo immaginato.
        Ho usato i cerotti transdermici e, per ora, non
        ho nessun problema particolare. Mi è mancata la
        sigaretta del il tradizionale caffè dopo
        pranzo... ma solo per i primi due, tre giorni.
        Oggi riesco ad apprezzare il gusto del caffè
        senza ricordarmi neppure che, fino a qualche
        giorno fa, non mi sarebbe mai bastato se non
        avessi aggiunto un paio di sigarette subito
        dopo.
        Un'altra cosa che secondo me può aiutare è andare
        in palestra: è bellissima la sensazione di avere
        una capacità polmonare raddoppiata mentre si fa
        sport.
        In più, visto che tutti si lamentano delle tasse,
        è un buon modo per pagarne considerevolmente
        meno.aspetta,aspetta.....un conto e' la dipendenza fisica un conto e' quella psicologica.Dipende da quanto fumavi,come fumavi....a distanza di anni a volte di ritorna la voglia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per Protesta Smetti di FUMARE
      - Scritto da:
      e' quello che farò io, da domani smetto!!!

      ops, è già domani!! ok da domattina!!!

      ps: per chi vuole smettere di fumare consiglio la
      visione del film L'Occhio Del
      Gatto!In Aprile faccio 2 anni dall'ultima sigaretta,e' stato difficile ma non tornarei piu' indietro,anche perche' con le prestazioni che ho ora non sono l'unico a non essermi pentito. 8)
  • Anonimo scrive:
    Perché spuntano solo ora??
    Perché prima speravano di prendersi un pochino di torta in piu' dei 2 euro medi di "costo di ricarica" ed allora tutti zitti zitti alla corte degli operatori......ora che la cosa salta, pronti a strillare......no non avrete la mia solidarietà, io uso il bancomat.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché spuntano solo ora??
      - Scritto da:
      Perché prima speravano di prendersi un pochino di
      torta in piu' dei 2 euro medi di "costo di
      ricarica" ed allora tutti zitti zitti alla corte
      degli
      operatori...

      ...ora che la cosa salta, pronti a strillare...

      ...no non avrete la mia solidarietà, io uso il
      bancomat.
      Analisi superficiale. Non protestano perchè non gli hanno aumentato il ricavo, protestano perchè decurtano di quasi il 20% i loro già miseri guadagni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché spuntano solo ora??
        Scusa, superficiale mica tanto...Loro per guadagnare 34 centesimi devono investir 10 euro... ossia hanno un ritorno del 3,4% al LORDO del costo dell'immobilizzo del capitale (WACC circa 8/9%)... ti sembra un profitto tale da giustificare tale investimento?? No, lo fai solo se nel lungo prevedi di aumentarlo!- Scritto da:

        - Scritto da:

        Perché prima speravano di prendersi un pochino
        di

        torta in piu' dei 2 euro medi di "costo di

        ricarica" ed allora tutti zitti zitti alla corte

        degli

        operatori...



        ...ora che la cosa salta, pronti a strillare...



        ...no non avrete la mia solidarietà, io uso il

        bancomat.



        Analisi superficiale. Non protestano perchè non
        gli hanno aumentato il ricavo, protestano perchè
        decurtano di quasi il 20% i loro già miseri
        guadagni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché spuntano solo ora??
          - Scritto da:
          Scusa, superficiale mica tanto...
          Loro per guadagnare 34 centesimi devono investir
          10 euro... ossia hanno un ritorno del 3,4% al
          LORDO del costo dell'immobilizzo del capitale
          (WACC circa 8/9%)... ti sembra un profitto tale
          da giustificare tale investimento?? No, lo fai
          solo se nel lungo prevedi di
          aumentarlo!e invece di aumentare diminuisce ! bella fregatura cià dato Bersani anche a loro !
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché spuntano solo ora??
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Scusa, superficiale mica tanto...

            Loro per guadagnare 34 centesimi devono investir

            10 euro... ossia hanno un ritorno del 3,4% al

            LORDO del costo dell'immobilizzo del capitale

            (WACC circa 8/9%)... ti sembra un profitto tale

            da giustificare tale investimento?? No, lo fai

            solo se nel lungo prevedi di

            aumentarlo!


            e invece di aumentare diminuisce ! bella
            fregatura cià dato Bersani anche a loro
            !
            Problemi loro... questo riguarda soltanto l'incapacità della nostra classe commerciante di condurre trattative e di riunirsi in associazioni: quelle che ci sono sono solamente una corporazione medioevale per cercare di mantenere storici privilegi.Dove l'hai sentita quella frase, da Emilio Fede: che prima dice che il decreto è stato del tutto inutile visto che l'autorità delle comunicazioni stava per prendere la stessa decisione (quindi una buona decisione però inutile e propagandistica), poi diventa una decisione cattiva perché nuoce ai tabaccai che in Italia all'improvviso diventano il traino dell'economia ed una categoria da difendere... Staremo a vedere fino a che punto va a vanti questa cosa. Soluzioni possibili ce ne sono tante i margini per trattare ci sono ma, ripeto, una serrata di questo tipo non serve a nessuno se non a qualche tg di serie b per sottolineare il male del governo
  • Anonimo scrive:
    potrebbero non guadagnare nulla.
    la differenza è ceh io mi ricarico con l'home banking e posso farlo anche per altri (quindi i genitori per i figli ad esempio)quindi piuttosto che ZERO è meglio 0.24 x (numeroclientichevengonodaté)posso ricaricare anche con bancotim e un altro servizio ancora con carta di creditoe non so cosa altro possano fare le altre compagnie.in sostanza non uso le ricariche grattaevinci da una vita.eppure ho una ricaricabile.Quindi ringrazio i tabaccai, ma ragà... se io compro 10 euro di ricarica e quei 10 euro sono di TRAFFICO TELEFONICO, se abbattono i 5 euro di costo di ricarica... quei 10 euro sono TUTTI di traffico... se la compagnia telefonica ti paga, è ottimo comunque, no?un'altra alternativa, ovviamente, sono i distributori automatici.cioé... vi hanno ridotto il margine di CINQUE CENTESIMI...
    • Anonimo scrive:
      Re: potrebbero non guadagnare nulla.
      - Scritto da:

      cioé... vi hanno ridotto il margine di CINQUE
      CENTESIMI...5 centesimi sono in valore assoluto per ogni ricarica. In percentuale sono il 18% in meno. Per il servizio che facevano prendevano il 3% del valore della ricarica. A me effettivamente sembra poco.
      • Anonimo scrive:
        Re: potrebbero non guadagnare nulla.
        l'assudo è che prima prendono solo 30 centesimi contro i ben 5 euro che si beccava il gestore ad ogni ricarica.I 25 cent di oggi hanno già più senso visto che ora tutto il costo della ricarica è credito da spendere.
      • Anonimo scrive:
        Re: potrebbero non guadagnare nulla.
        - Scritto da:

        - Scritto da:



        cioé... vi hanno ridotto il margine di CINQUE

        CENTESIMI...

        5 centesimi sono in valore assoluto per ogni
        ricarica. In percentuale sono il 18% in meno. Per
        il servizio che facevano prendevano il 3% del
        valore della ricarica. A me effettivamente sembra
        poco.certamente è poco, e' loro diritto rifiutarsi di vendere le ricariche penso.
    • Anonimo scrive:
      Re: potrebbero non guadagnare nulla.
      - Scritto da:
      la differenza è ceh io mi ricarico con l'home
      banking e posso farlo anche per altri (quindi i
      genitori per i figli ad
      esempio)

      quindi piuttosto che ZERO è meglio 0.24 x
      (numeroclientichevengonodaté)

      posso ricaricare anche con bancotim e un altro
      servizio ancora con carta di
      credito

      e non so cosa altro possano fare le altre
      compagnie.

      in sostanza non uso le ricariche grattaevinci da
      una
      vita.

      eppure ho una ricaricabile.

      Quindi ringrazio i tabaccai, ma ragà... se io
      compro 10 euro di ricarica e quei 10 euro sono di
      TRAFFICO TELEFONICO, se abbattono i 5 euro di
      costo di ricarica... quei 10 euro sono TUTTI di
      traffico... se la compagnia telefonica ti paga, è
      ottimo comunque,
      no?

      un'altra alternativa, ovviamente, sono i
      distributori
      automatici.


      cioé... vi hanno ridotto il margine di CINQUE
      CENTESIMI...vorrà dire che d'ora in poi chi vorrà ricaricarsi il telefonino dovra' comprarsi un computer un collegamento internet ed un conto home banking, forse era meglio quando si stava peggio.
      • Anonimo scrive:
        Re: potrebbero non guadagnare nulla.
        Io le ricariche le prendo all'esselunga cosi mi salgono anche i punti :D
        • Anonimo scrive:
          Re: potrebbero non guadagnare nulla.
          - Scritto da:
          Io le ricariche le prendo all'esselunga cosi mi
          salgono anche i punti
          :Dquelli si che la sanno lunga ... (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: potrebbero non guadagnare nulla.

        vorrà dire che d'ora in poi chi vorrà ricaricarsi
        il telefonino dovra' comprarsi un computer un
        collegamento internet ed un conto home banking,
        forse era meglio quando si stava
        peggio .come denota il tuo finale (ciliegina sulla torta) è tutta una sciocchezza: un bancomat lo trovi tanto quanto un tabacchino ed è aperto DI PIU' del tabacchino.e con il bancomat ricarichi come e quando ti pare.e se non va bene dal tabacchino lo farai all'autogrill (esempio)
        • Anonimo scrive:
          Re: potrebbero non guadagnare nulla.
          - Scritto da:



          vorrà dire che d'ora in poi chi vorrà
          ricaricarsi

          il telefonino dovra' comprarsi un computer un

          collegamento internet ed un conto home banking,

          forse era meglio quando si stava

          peggio .

          come denota il tuo finale (ciliegina sulla torta)
          è tutta una sciocchezza: un bancomat lo trovi
          tanto quanto un tabacchino ed è aperto DI PIU'
          del
          tabacchino.

          e con il bancomat ricarichi come e quando ti pare.

          e se non va bene dal tabacchino lo farai
          all'autogrill
          (esempio)ma non era piu' semplice pagare un costo di ricarica ?
  • Anonimo scrive:
    Vodafone e SOS ricarica
    Volevo comunicare che Vodafone ha tolto i costi di ricarica....pero' se fate la SOS ricarica, ti danno 2 euro ma ne paghi 3...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vodafone e SOS ricarica
      - Scritto da:
      Volevo comunicare che Vodafone ha tolto i costi
      di ricarica....pero' se fate la SOS ricarica, ti
      danno 2 euro ma ne paghi
      3...scusa l'ignoranza, ma come li paghi questi 3 euro ? con vaglia postale ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Vodafone e SOS ricarica
        .........Senza bisogno di fare i simpatici...SOS ricarica: sei senza soldi, chiami il numero apposito, ti danno 2 euro di credito in prestito.Quando ricarichi te ne tolgono 3.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vodafone e SOS ricarica
          - Scritto da:
          .........Senza bisogno di fare i simpatici...
          SOS ricarica: sei senza soldi, chiami il numero
          apposito, ti danno 2 euro di credito in
          prestito.
          Quando ricarichi te ne tolgono 3.se il servizio fosse a costo zero lo farebbero tutti , anche senza una vera necessità .
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Vodafone e SOS ricarica
      - Scritto da:
      Volevo comunicare che Vodafone ha tolto i costi
      di ricarica....pero' se fate la SOS ricarica, ti
      danno 2 euro ma ne paghi
      3...beh scusa non e' una ricarica, e' un servizio, ed i servizi si pagano. ci avevo pensato anche io ma... in fondo ti anticipano soldi. e nessuno ti anticipa soldi per niente.SOS ricarica non e' una ricarica, con costo di ricarica, e' un favore che ti fanno.nessuno ti vieta di caricare 5 euro senza costi di ricarica. ao mo non esageriamo.LucaS
      • Anonimo scrive:
        Re: Vodafone e SOS ricarica
        ciao Lucasono certo che saprai seguirmi in questo semplice ragionamento che ti dimostrerà che Vodafone SOS ricarica è oltre ogni legge di questo stato.allora, io sono senza soldi, non posso ricaricare, vodafone mi da 2 euro, e me ne chiede 3 in cambio.ora supponiamo, situazione classica, ragazzino di 15 anni voggi fa sos ricarica, e venerdì con la paghette del weekend ricaricherà i 10 euri.calcoliamo il tasso di interesse, 50% del denaro prestato per 2 giorni. il che ci porta ad un tasso di interesse T.A.N. del 9125%calcolando ora che il tasso massimo di usura stabilito dai limiti di legge è del 9%, qui siamo mille volte sopra, inoltre l'usura in questione è fatta quasi sempre ai danni di minori.Ciò che accade è gravissimo, e non fermiamoci a guardare che è "SOLO" un euro, perché se per le persone è "solo" un euro, per le telco sono milioni di euri all'anno guadagnati senza muovere un dito ai danni di nullatenenti resi dipendenti dai loro servizi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vodafone e SOS ricarica
          Cazzo fai ancora casa? Va a scuola va..
          • Anonimo scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            - Scritto da:
            Cazzo fai ancora casa? Va a scuola va..ciao ciao troll(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
        • Anonimo scrive:
          Re: Vodafone e SOS ricarica
          Ciao,forse Luca ha sbagliato a chiamarlo prestito.Non si tratta di un prestito, visto che la vodafone, con la spesa di un euro di consegna la possibilità di telefonare. Trattasi di servizio e, un servizio, lo si può far pagare e ognuno di noi è libero di scegliere se usufruirne o meno.Il mondo è pieno di aziende che offrano servizi...Dopo, se mi dici, che le compagnie telefoniche di denaro ne abbiano già a sufficienza...bè...beate loro....
          • Anonimo scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            non è un servizio, è un prestito di denaro sotto forma di credito telefonico, un servizio è la possibilità di mandare 10 sms gratis al giorno previo pagamento di 5 euro mensili, o che ne so la possibilità di navigare gratis in internet per 7 euro mensili, prestare denaro non è un servizio, è un prestito, e quindi dovrebbe avere tassi paragonabili ad un prestito e non allo sciacallaggio
          • HomoSapiens scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            - Scritto da:
            Ciao,
            forse Luca ha sbagliato a chiamarlo prestito.
            Non si tratta di un prestito, visto che la
            vodafone, con la spesa di un euro di consegna la
            possibilità di telefonare. Trattasi di servizio
            e, un servizio, lo si può far pagare e ognuno di
            noi è libero di scegliere se usufruirne o
            meno.
            Il mondo è pieno di aziende che offrano servizi...
            Dopo, se mi dici, che le compagnie telefoniche di
            denaro ne abbiano già a sufficienza...bè...beate
            loro....ciao, secondo me il ragionamento non fila del tutto. è certamente un servizio, ma resta comunque un prestito.. altrimenti dovremmo chiamare "servizio" anche quello che fa l'usuraio. cioè, di quello che ti prestano, vogliono indietro il 150%, ovvero rivogliono quello che ti hanno prestato (il 100%) sommato al 50% (l'euro che è la metà dei 2 euro)
          • staza scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            - Scritto da: HomoSapiens

            - Scritto da:

            Ciao,

            forse Luca ha sbagliato a chiamarlo prestito.

            Non si tratta di un prestito, visto che la

            vodafone, con la spesa di un euro di consegna la

            possibilità di telefonare. Trattasi di servizio

            e, un servizio, lo si può far pagare e ognuno di

            noi è libero di scegliere se usufruirne o

            meno.

            Il mondo è pieno di aziende che offrano
            servizi...

            Dopo, se mi dici, che le compagnie telefoniche
            di

            denaro ne abbiano già a sufficienza...bè...beate

            loro....

            ciao, secondo me il ragionamento non fila del
            tutto. è certamente un servizio, ma resta
            comunque un prestito.. altrimenti dovremmo
            chiamare "servizio" anche quello che fa
            l'usuraio. cioè, di quello che ti prestano,
            vogliono indietro il 150%, ovvero rivogliono
            quello che ti hanno prestato (il 100%) sommato al
            50% (l'euro che è la metà dei 2
            euro)allora pure le autostrade seguendo questo ragionamento :)su tratti di 100km paghi Xse esci e poi rienti (50km+50km) alla fine paghi X + qualcosina
          • Anonimo scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica

            allora pure le autostrade seguendo questo
            ragionamento
            :)
            su tratti di 100km paghi X
            se esci e poi rienti (50km+50km) alla fine paghi
            X +
            qualcosinama si, ormai hanno tolto le ricariche - cosa buona e giusta - questi scrocconi che fino ad oggi non hanno detto niente ora si sentono in diritto di piangere persino su un euro per la SOS ricarica, che nessuno obbliga a fare (a differenza della ricarica)dimenticando che continuiamo a pagare le urbane dal telefono di casa, il roaming internazionale a cifre assurde, etc etc etc
        • Anonimo scrive:
          Re: Vodafone e SOS ricarica
          - Scritto da: lucaschiavoni

          - Scritto da:

          ciao Luca

          sono certo che saprai seguirmi in questo
          semplice

          ragionamento che ti dimostrerà che Vodafone SOS

          ricarica è oltre ogni legge di questo

          stato.



          allora, io sono senza soldi, non posso

          ricaricare, vodafone mi da 2 euro, e me ne
          chiede

          3 in

          cambio.



          ora supponiamo, situazione classica, ragazzino
          di

          15 anni voggi fa sos ricarica, e venerdì con la

          paghette del weekend ricaricherà i 10

          euri.



          calcoliamo il tasso di interesse, 50% del denaro

          prestato per 2 giorni. il che ci porta ad un

          tasso di interesse T.A.N. del

          9125%

          calcolando ora che il tasso massimo di usura

          stabilito dai limiti di legge è del 9%, qui
          siamo

          mille volte sopra, inoltre l'usura in questione
          è

          fatta quasi sempre ai danni di

          minori.



          Ciò che accade è gravissimo, e non fermiamoci a

          MA cosa dici??!?!

          Vodafone NON e' obbligata a darti soldi in
          anticipo e quel servizio puo fartelo pagare anche
          cento
          euro.anche l'usuraio non è obbligato a darti i soldi e tu non sei obbligato a chiederglieli, però il tasso che ti chiede è un reato.

          Se il ragazzino non vuole pagare l euro per la
          SOS ricarica va in qualsiasi tabaccaio e fa una
          ricarica da 5, senza costi di
          ricaricastiamo parlando di prestito, non di una modalità di ricarica, è prestito di denare, punto.
          Su, non esageriamo.

          NESSUNA azienda ti da soldi in anticipo senza
          pretendere niente in
          cambio

          ma perche tu lo faresti? non ho mai detto che non debbano chiedere nulla in cambio, dico solo che dovrebbero se vogliono offrire questo "servizio" chiedere un tasso di interesse adeguato alle leggi del nostro paese

          E NESSUNA azienda e' obbligata a farlo.

          SOS ricarica non e' un diritto, e' un SERVIZIO.

          e i servizi si pagano.

          un euro.non è l'euro è la percentuale di tasso di interesse, ribadisco

          non esageriamo, su.

          o forse anche i servizi gratis? E perche' non
          anche il telefonino, visto che mi serve per far
          guadagnare Vodafone? E allora perche' non mi
          danno anche la custodia? senno' mi si rovina il
          telefonino che fa guadagnare
          Vodafonenon esagerare tu ora, ognuno faccia pagare quello che vuole i suoi servizi, vogliono fare pagare 100 euro al minuto, che lo facciano, è in loro pieno diritto, ed è in mio pieno diritto non usufuirne, ma qui stiamo parlando di prestito di denaro (sotto forma di credito telefonico) a tasso di usura perpetrato quasi sempre ai danni di minori.

          Ma de che stamo a parla' :D
          prestito, tag , legge, usura ai minori?

          Ma chi glielo da il telefonino ai minori?!?! E'
          un DIRITTO? O una libera scelta ? E SOS e' un
          obbligo ? NO. E' un servizio che TU chiedi. e TU
          lo DEVI
          pagare.ripeto l'usura nessuno ti obbliga mai a chiedere denaro a un usuraio, ma il fatto che nessuno ti ci abbia obbligato non è che annulla il reato.prestare denaro a un tasso di interesse troppo elevato è reato, punto. indipendentemente dal fatto che tu sia obbligato o meno a chiederlo indipendentemente dal fatto che tu sia o no capace di intendere e di volere, indipendentemente da se sono 2 euro e 2 milioni.
          • livio.morina scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            Mi pare che anche per la concessione di un prestito ci siano le spede di istruzione della pratica.Ecco, l'operatore chiede 1 euro di spesa di accensione del prestito che poi concede all'utente a TASSO ZERO in quanto col variare del tempo non viene modificata l'importo dovuto.
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            - Scritto da:
            anche l'usuraio non è obbligato a darti i soldi e
            tu non sei obbligato a chiederglieli, però il
            tasso che ti chiede è un
            reato.Sei sicuro? Mi sembra che ci siano molte aziende che forniscono questo SERVIZIO e si fanno pagare tassi che secondo me sono da usuraio. Ma sono legali.Se non vuoi dare l euro a Vodafone chiedi un prestito ad un amico. Magari poi gli offrirai un caffe' per ricambiare la cortesia. O è' usura anche quella?
            stiamo parlando di prestito, non di una modalità
            di ricarica, è prestito di denare,
            punto.Si, penso anche io che sia un prestito, un anticipo, chiamalo come te pare ma e' comunque un servizioMa scusa.. quando compri una carta da 8 euro che ti da' GRATIS 1000 SMS allora? ahahha scusa ma di che stamo a parla'?Se e' gratis la carta me la devono regalare, come i 1000 SMS. E quindi portando agli estremi il tuo discorso.. mi devono regalare tutto.la SOS ricarica, il conto, il telefono, e perche' no anche la cena va'. senno' poi non mi viene voglia di telefonare.ma siamo seri su, le truffe sono altrove nella telefonia italiana, non e' l euro pagato per un servizio NON obbligatorio e su richiesta dell utente.puoi anche addebitare le chiamate eh. NESSUNO ti obbliga a fare la SOS ricarica. Ci sono le cabine, ci sono i telefoni degli amici AO ma come si faceva fino a qualche anno fa SENZA telefonini? SOS de che? coi segnali de fumo?!? :D
            prestare denaro a un tasso di interesse troppo
            elevato è reato, punto. indipendentemente dal
            fatto che tu sia obbligato o meno a chiederlo
            indipendentemente dal fatto che tu sia o no
            capace di intendere e di volere,
            indipendentemente da se sono 2 euro e 2
            milioni.ma sei un genio, raccogli 800mila firme diventa il nuovo d'Ambra. auguri :D :D :DLucaS
          • Edo78 scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            Luca in genere leggo quanto scrivi e lo trovo in buona parte condivisibile ma in questo caso mi sembra che ti stai accanendo eccessivamente.Leggendo sul sito vodafone si trova: "Con questo servizio riceverai subito 2 euro di unità di traffico. Il traffico anticipato da Vodafone e il costo del servizio pari a 1 euro saranno scalati dal tuo traffico disponibile alla prima ricarica utile."Essendo specificato che l'euro che viene richiesto è il costo del servizio non sorgono problemi di illegalità.Ovvio, se offrissero anche importi diversi con costo di servizio diverso da un euro e proporzionale all'importo ci troveremmo senza dubbio davanti a interessi da strozzino.Es. se offrissero anche 20 euro al costo di 30 non potrebbero più sostenere che il servizio abbia un costo così spropositato e sarebbe evidente che si tratti di un interesse del 50% e non un costo fisso per un servizio.Quindi hai si ragione ma non per alcuni dei motivi che accampi tu.Il fatto che nessuno ti obblighi ad andare da uno strozzino non rende i suoi interessi legali e addurre tale motivazione mi sembra illogico.
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            - Scritto da: Edo78
            Luca in genere leggo quanto scrivi e lo trovo in
            buona parte condivisibile ma in questo caso mi
            sembra che ti stai accanendo
            eccessivamente.io eh :D
            Leggendo sul sito vodafone si trova: "Con questo
            servizio riceverai subito 2 euro di unità di
            traffico. Il traffico anticipato da Vodafone e il
            costo del servizio pari a 1 euro saranno scalati
            dal tuo traffico disponibile alla prima ricarica
            utile."pensa tu. Se non fai piu' ricariche, e cambi SIM (conosco persone che cambiano numero e SIM ogni mese) praticamente Vodafone ti da 2 euro a fondo perduto.
            Essendo specificato che l'euro che viene
            richiesto è il costo del servizio non sorgono
            problemi di
            illegalità.ma se anche lo vediamo come prestito.. prova a vederla cosi'1 euro per aprire la pratica.interessi zero.O forse un prestito si apre e chiude senza neanche pagare il "servizio" del prestito? C'e' chi da' prestiti gratis, riprendendo ESATTAMENTE la cifra prestata ? no. ;)
            Es. se offrissero anche 20 euro al costo di 30
            non potrebbero più sostenere che il servizio
            abbia un costo così spropositato e sarebbe
            evidente che si tratti di un interesse del 50% non un costo fisso per un
            servizio.siamo in un libero mercato, finalmente (speriamo!) possono benissimo farlo IMHOpoi uno sceglie, fa, non fa, cambia, decide, rifiuta, cambia gestore, se fa presta' i soldi dalla vicina, etc ;)secondo me non c'e' proprio la questione dell'euro per SOS, non vedo il problema ecco (E lo uso spesso anche io, ma mi sembra un modo anche per ringraziare l'azienda per un favore che mi fa. NESSUNO fa niente per niente, neanche Vodafone)LucaS
          • Anonimo scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica

            siamo in un libero mercato, finalmente
            (speriamo!) possono benissimo farlo
            IMHO
            Ormai mi pare che il libero mercato sia andato a farsi benedire, ne' le aziende nè tantomeno gli utenti hanno piu' rispetto l'uno per l'altro e si fa a gara a chi ruba di piu'. Le aziende rubano come possono, gli utenti rubano imponendo dei prezzi a loro uso e consumo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            No,il discorso di dire che l'euro di differenza sia per i "costi" non c'entra nulla, hai preso una cantonata.Ti ricordo che il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) deve contenere TUTTI i costi del finanziamento quindi: + Capitale da restituire + Interessi sul capitale + Spese varieQuindi il tasso TAEG si calcola anche considerando l'euro che tu erroneamente definisci "costo della pratica"- Scritto da: lucaschiavoni

            - Scritto da: Edo78

            Luca in genere leggo quanto scrivi e lo trovo in

            buona parte condivisibile ma in questo caso mi

            sembra che ti stai accanendo

            eccessivamente.

            io eh :D


            Leggendo sul sito vodafone si trova: "Con questo

            servizio riceverai subito 2 euro di unità di

            traffico. Il traffico anticipato da Vodafone e
            il

            costo del servizio pari a 1 euro saranno scalati

            dal tuo traffico disponibile alla prima ricarica

            utile."

            pensa tu. Se non fai piu' ricariche, e cambi SIM
            (conosco persone che cambiano numero e SIM ogni
            mese) praticamente Vodafone ti da 2 euro a fondo
            perduto.



            Essendo specificato che l'euro che viene

            richiesto è il costo del servizio non sorgono

            problemi di

            illegalità.

            ma se anche lo vediamo come prestito.. prova a
            vederla
            cosi'
            1 euro per aprire la pratica.
            interessi zero.

            O forse un prestito si apre e chiude senza
            neanche pagare il "servizio" del prestito? C'e'
            chi da' prestiti gratis, riprendendo ESATTAMENTE
            la cifra prestata ? no.
            ;)


            Es. se offrissero anche 20 euro al costo di 30

            non potrebbero più sostenere che il servizio

            abbia un costo così spropositato e sarebbe

            evidente che si tratti di un interesse del 50%
            non un costo fisso per un

            servizio.

            siamo in un libero mercato, finalmente
            (speriamo!) possono benissimo farlo
            IMHO

            poi uno sceglie, fa, non fa, cambia, decide,
            rifiuta, cambia gestore, se fa presta' i soldi
            dalla vicina, etc
            ;)

            secondo me non c'e' proprio la questione
            dell'euro per SOS, non vedo il problema ecco (E
            lo uso spesso anche io, ma mi sembra un modo
            anche per ringraziare l'azienda per un favore che
            mi fa. NESSUNO fa niente per niente, neanche
            Vodafone)

            LucaS
          • Anonimo scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            ma se il servizio fosse gratis lo farebbero tutti no ? indipendentemente dal fatto che in quel momento ti serve o meno. E poi magari quando ti serve veramente non lo puoi fare piu' perchè l'hai già fatto il giorno prima e hai dimenticato di acquistare la ricarica (oppure non avevi i soldi per farlo).Io credo che per queste piccole cifre NON possano essere applicati gli stessi concetti e le stesse regole che si applicano ai tassi usurai.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            mi spiace ho sempre letto con moltissima stima i tuoi interventi, i tuoi articoli e le tue divertenti immagini.mi spiace su questo non siamo d'accordo.con immutata stimaun tuo assiduo lettore
          • Anonimo scrive:
            Re: Vodafone e SOS ricarica
            - Scritto da:
            mi spiace ho sempre letto con moltissima stima i
            tuoi interventi, i tuoi articoli e le tue
            divertenti
            immagini.

            mi spiace su questo non siamo d'accordo.

            con immutata stima

            un tuo assiduo lettoreSe sei quello di cui sopra e' facile, quasi certo, che ti rode in quanto padre di un/una adolescente/bambino. A quel punto basta che togli il telefono a tuo figlio/a perche' l'abuso lo sta facendo lui/lei ai tuoi danni. Oppure educarlo a non chiedere di continuo SOS ricarica. Non e' del tutto sbagliato quello che dici, ma prendersela con la telco per un servizio di cui non riesci ad arginare l'abuso e' un pochino ridicolo.
    • Edo78 scrive:
      Re: Vodafone e SOS ricarica
      Sembra che ti facciano un prestito con interessi da strozzini ...
  • Anonimo scrive:
    Ma che minghia vogliono i tabaccai?
    Fanno e campano facendo con la cresta su tutto, ecchecaxx!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
      - Scritto da:
      Fanno e campano facendo con la cresta su tutto,
      ecchecaxx!!se preferisci andarti a prendere il giornale fino in tipografia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?

        se preferisci andarti a prendere il giornale fino
        in
        tipografia...Edicola != Tabaccaio
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
          - Scritto da:

          se preferisci andarti a prendere il giornale
          fino

          in

          tipografia...

          Edicola != Tabaccaioper chi ha la fortuna di averla vicino casa. le edicole non nascono come i funghi.D'altronde non capisco perchè definire "cresta" chi guadagna un profitto su un'attività commerciale . Dobbiamo per forza tutti diventare impiegati dello stato per essere considerati onesti ?Il comunismo che esce dalla porta lo facciamo rientrare dalla finestra ?
          • dacho scrive:
            Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?

            Il comunismo che esce dalla porta lo facciamo
            rientrare dalla finestra
            ?Guarda, il comunismo c'entra come i cavoli a merenda!!Piuttosto sono l'"intelligentismo" ed il "giustismo" che latitano: come si fa a giustificare la riduzione dei margini alla distribuzione quando sappiamo tutti che i margini all'origine, ovvero nelle telco, sono enormi...?Sinceramente, pur votando RC, mi aspettavo dei margini maggiori per chi distribuisce ricariche et similia. Che poi questi vengano pure tagli(eggi)ati mi sembra ridicolo (e iniquo).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
            - Scritto da: dacho

            Il comunismo che esce dalla porta lo facciamo

            rientrare dalla finestra

            ?

            Guarda, il comunismo c'entra come i cavoli a
            merenda!!

            Piuttosto sono l'"intelligentismo" ed il
            "giustismo" che latitano: come si fa a
            giustificare la riduzione dei margini alla
            distribuzione quando sappiamo tutti che i margini
            all'origine, ovvero nelle telco, sono
            enormi...?

            Sinceramente, pur votando RC, mi aspettavo dei
            margini maggiori per chi distribuisce ricariche
            et similia. Che poi questi vengano pure
            tagli(eggi)ati mi sembra ridicolo (e
            iniquo).se i margini (di guadagno) all'origine sono cosi' enormi allora perchè il settore è stato liberalizzato ? almeno col monopolista unico il margine di guadagno andava tutto alla stato.
          • Asatan scrive:
            Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
            Credo che l'idea fosse: concorrenza=servizi migliori e costi più bassi per acalappiare il cliente.Ma siamo in Italia e liberalizzazioni è significato aziende che fanno cartello, contratti capestro e disservizi continui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
            Buoni i cavoli a merenda
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            se preferisci andarti a prendere il giornale

            fino


            in


            tipografia...



            Edicola != Tabaccaio

            per chi ha la fortuna di averla vicino casa. le
            edicole non nascono come i
            funghi. INFATTI c'era stata la proposta di legge di liberalizzare (o meglio, di togliere certi limitazioni) anche quel settore maHANNO ROTTO I COJONI e non se ne fa più nulla.come tutto il resto, peraltro;
            D'altronde non capisco perchè definire "cresta"
            chi guadagna un profitto su un'attività
            commerciale . Dobbiamo per forza tutti diventare
            impiegati dello stato per essere considerati
            onesti
            ?
            Il comunismo che esce dalla porta lo facciamo
            rientrare dalla finestra
            ?ma perchè si tira sempre fuori lo spauracchio e il babau? non hai la forza di argomentare senza tirar fuori i luoghicomuni degni da psicoprogrammazione?su su...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
      quale commerciante vende qualcosa a zero profitto????
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
        - Scritto da:
        quale commerciante vende qualcosa a zero
        profitto????ci sono commercianti che vendono pure sottocosto "dumping", per conquistare il mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
      ma che cosa vuodire minghia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che minghia vogliono i tabaccai?
      E' il giudizio che latita.Se io vendo a te in negozio ci guadagno 10 euro e pago le tasse sono un ladro.Se tu vendi su Ebay ci guadagni 20 e non paghi le tasse sei furbo.
  • Anonimo scrive:
    ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai?
    giornalai, grande distribuzione, negozi di telefonini....insomma!Le alternative ci sono eccome...se poi va in porto l'accordo per ricaricare il telefonino alle casse del supermercato col resto della spesa...ti saluto tabaccaio!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
      Io sono anni che non compro un "gratta e ricarica"
    • Anonimo scrive:
      Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
      - Scritto da:
      giornalai, grande distribuzione, negozi di
      telefonini....insomma!
      Le alternative ci sono eccome...

      se poi va in porto l'accordo per ricaricare il
      telefonino alle casse del supermercato col resto
      della spesa...ti saluto
      tabaccaio!ma soprattutto se non conviene vendere le ricariche considerando (giustamente) irrisoria la cifra di 30 centesimi ogni 10 (a lordo di tutto) perché continuare a venderle? Per offrire un servizio completo? in questo caso non hanno nulla di cui lamentarsi perché ai 30 centesimi si aggiunge il fatto di essere diventati un punto di riferimento per i propri avventori: non solo sigarette e valori bollati ma, in genere, un punto di riferimento.Se ancora non dovessero giudicare conveniente questo ritorno indiretto, possono semplicemente smettere di vendere le ricariche... il libero mercato è anche questo.Le associazioni di categoria, ormai sempre più simili a corporazioni medioevali che si limitano a tutelare lo status quo senza sforzarsi di innovare nulla e senza raccogliere nessuna sfida che non venga imposta, potrebbero fare in modo che le ricariche non le venda più nessuno dei loro associati: loro perderebbero i 30 centesimi lordi ma non dovrebbero raccogliere miliardi per le aziende di telecomunicazioni però le varie compagnie telefoniche sarebbero in seri guai. Io ricarico con il bancomat o con la carta di credito dai siti internet degli operatori ma non credo che siano poi così tanti quelli che fanno altrettanto: l'uso del bancomat in Italia non è tanto diffuso e men che meno quello delle carte di credito. Le compagnie telefoniche possono sempre firmare nuovi accordi come con i supermercati: ma i supermercati non si accontentano di certo di 30 centesimi ogni 10... il loro potere contrattuale è ben altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
        Le ricariche si trovano in molti supermercati, ma io preferisco una bella ricarica direttamente dal mio conto on-line :)Oltre al gratta e ricarica dai tabaccai c'è il lotta e ricarica.Adesso però vogliamo sapere quanto prendono su ogni pacchetto di sigarette e poi fare il confronto!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
          - Scritto da:
          Le ricariche si trovano in molti supermercati, ma
          io preferisco una bella ricarica direttamente dal
          mio conto on-line
          :)

          Oltre al gratta e ricarica dai tabaccai c'è il
          lotta e
          ricarica.

          Adesso però vogliamo sapere quanto prendono su
          ogni pacchetto di sigarette e poi fare il
          confronto!
          prendono il 15%su 4 euro sono 60 centesimimetti 300 pacchetti al giorno sono una media di 180 euro . cmq se a loro non va bene, è un loro diritto non vendere piu' le ricariche.
          • condensato scrive:
            Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
            l'aggio sul tabacco è al 10%, sulle ricaricariche va in base al taglio per le ricariche telematiche, mentre le scratch dipende dal fornitore.In ogni caso lo sciopero non si farà. FIT ha troppi interessi in campo ed è la prima ad essere legata a filo doppio con i fornitori.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 marzo 2007 01.42-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai


            Adesso però vogliamo sapere quanto prendono su

            ogni pacchetto di sigarette e poi fare il

            confronto!

            prendono il 15%

            su 4 euro sono 60 centesimiSei sicuro? fai il tabaccaio?No perché mi sembra un valore ABNORME.Anni fa (13 anni fa) ho fatto per un'estate il commesso in una tabaccheria e andavo io alla FIT a fare ordini e pagamenti e a ritirare le sigarette, allora era il 5%, se non ricordo male.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
            - Scritto da:


            Adesso però vogliamo sapere quanto prendono su


            ogni pacchetto di sigarette e poi fare il


            confronto!



            prendono il 15%



            su 4 euro sono 60 centesimi

            Sei sicuro? fai il tabaccaio?
            No perché mi sembra un valore ABNORME.
            Anni fa (13 anni fa) ho fatto per un'estate il
            commesso in una tabaccheria e andavo io alla FIT
            a fare ordini e pagamenti e a ritirare le
            sigarette, allora era il 5%, se non ricordo
            male.allora ho sbagliato io. :-o
          • Matteo Oneto scrive:
            Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
            I tabaccai prendono il 10% lordo sulle sigarette quindi non diciamo cretinate se non si conoscono i fatti.Sulla questione ricariche do piena ragione alla fit e assotabaccai inquanto non si possono incassare migliaia di euro al giorno col rischio di rapine per guadagnare 5 euro...Esempio lampante mio zio (e' tabaccaio) con un incasso mensile di 30.000 euro tra ricariche e pagamento bolletto ha guadagnato 70 euro...Voi lo fareste?Ciau
          • Marco Oneto scrive:
            Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
            L'ignoranza regna sovrana nelle vostre menti.... un tabaccaio ricava il 10% sulle sigarette e non il 15%... su altri servizi ( lotto, gratta e vinci ) l'8 %, sulle ricariche non si arriva neppure al 2% ... considerato che un tabaccaio apre alle 6:00 del mattino e chiude alle 21 di sera con una pausa di 1 h 30min per pranzo ... che diritto avete di criticare ...?
          • anonimo scrive:
            Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
            - Scritto da: Marco Oneto
            L'ignoranza regna sovrana nelle vostre menti....
            un tabaccaio ricava il 10% sulle sigarette e non
            il 15%... su altri servizi ( lotto, gratta e
            vinci ) l'8 %, sulle ricariche non si arriva
            neppure al 2% ... considerato che un tabaccaio
            apre alle 6:00 del mattino e chiude alle 21 di
            sera con una pausa di 1 h 30min per pranzo ...
            che diritto avete di criticare
            ...?Come mai commenti un articolo del 2007?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        giornalai, grande distribuzione, negozi di

        telefonini....insomma!

        Le alternative ci sono eccome...



        se poi va in porto l'accordo per ricaricare il

        telefonino alle casse del supermercato col resto

        della spesa...ti saluto

        tabaccaio!

        ma soprattutto se non conviene vendere le
        ricariche considerando (giustamente) irrisoria la
        cifra di 30 centesimi ogni 10 (a lordo di tutto)
        perché continuare a venderle? Per offrire un
        servizio completo? in questo caso non hanno nulla
        di cui lamentarsi perché ai 30 centesimi si
        aggiunge il fatto di essere diventati un punto di
        riferimento per i propri avventori: non solo
        sigarette e valori bollati ma, in genere, un
        punto di
        riferimento.
        Se ancora non dovessero giudicare conveniente
        questo ritorno indiretto, possono semplicemente
        smettere di vendere le ricariche... il libero
        mercato è anche
        questo.

        Le associazioni di categoria, ormai sempre più
        simili a corporazioni medioevali che si limitano
        a tutelare lo status quo senza sforzarsi di
        innovare nulla e senza raccogliere nessuna sfida
        che non venga imposta, potrebbero fare in modo
        che le ricariche non le venda più nessuno dei
        loro associati: loro perderebbero i 30 centesimi
        lordi ma non dovrebbero raccogliere miliardi per
        le aziende di telecomunicazioni però le varie
        compagnie telefoniche sarebbero in seri guai. Io
        ricarico con il bancomat o con la carta di
        credito dai siti internet degli operatori ma non
        credo che siano poi così tanti quelli che fanno
        altrettanto: l'uso del bancomat in Italia non è
        tanto diffuso e men che meno quello delle carte
        di credito. Le compagnie telefoniche possono
        sempre firmare nuovi accordi come con i
        supermercati: ma i supermercati non si
        accontentano di certo di 30 centesimi ogni 10...
        il loro potere contrattuale è ben
        altro.ache gli utenti avranno disagi se i tabaccai non venderanno piu' le ricariche penso.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
          Allora cominceremo a comprarle all'edicola, dal benzinaio (ci aggiunga 30 euro di wind) o chissà dove :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
            - Scritto da:
            Allora cominceremo a comprarle all'edicola, dal
            benzinaio (ci aggiunga 30 euro di wind) o chissà
            dove
            :)
            e per quale motivo dovrebbero venderle con un guadagno cosi' basso ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
      Boh, io da loro compro solo caramelle e francobolli... certo, molto più comodi che fare la fila alle poste, comunque il succo è che se i tabaccai smettessero di vendere tabacchi e ricariche, a me non potrebbe fregare di meno.che diventino pure rivendite di soli dolciumi, cartoleria e valori bollati, mi saranno ugualmente utili, né più, né meno.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
        - Scritto da:
        Boh, io da loro compro solo caramelle e
        francobolli... certo, molto più comodi che fare
        la fila alle poste, comunque il succo è che se i
        tabaccai smettessero di vendere tabacchi e
        ricariche, a me non potrebbe fregare di
        meno.
        che diventino pure rivendite di soli dolciumi,
        cartoleria e valori bollati, mi saranno
        ugualmente utili, né più, né
        meno.e gli utenti come ricaricheranno le schede ?
        • Anonimo scrive:
          Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Boh, io da loro compro solo caramelle e

          francobolli... certo, molto più comodi che fare

          la fila alle poste, comunque il succo è che se i

          tabaccai smettessero di vendere tabacchi e

          ricariche, a me non potrebbe fregare di

          meno.

          che diventino pure rivendite di soli dolciumi,

          cartoleria e valori bollati, mi saranno

          ugualmente utili, né più, né

          meno.

          e gli utenti come ricaricheranno le schede ?Dai distributori di sigarette :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma c'e' davvero bisogno dei tabaccai
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Boh, io da loro compro solo caramelle e


            francobolli... certo, molto più comodi che
            fare


            la fila alle poste, comunque il succo è che
            se
            i


            tabaccai smettessero di vendere tabacchi e


            ricariche, a me non potrebbe fregare di


            meno.


            che diventino pure rivendite di soli dolciumi,


            cartoleria e valori bollati, mi saranno


            ugualmente utili, né più, né


            meno.



            e gli utenti come ricaricheranno le schede ?

            Dai distributori di sigarette :-)e i distributori non sono di proprietà dei tabaccai ?
Chiudi i commenti