Google ti capisce

Offre il riconoscimento vocale personale, per studiare e migliorare con il tempo l'interazione del singolo utente con il proprio smartphone. Conservando la sua voce nella nuvola

Roma – Google vuole sentirci chiaro : ha attivato una nuova opzione di riconoscimento personalizzato per il suo servizio di comandi vocali Android Voice Search, che da ora dovrebbe essere in grado di migliorarsi con l’utilizzo e modellarsi sulla pronuncia e la tonalità di voce del singolo utente.

Disponibile per il momento solo per l’inglese e negli Stati Uniti, la soluzione trovata mostra un altro modo in cui Mountain View può sfruttare il cloud computing: gli utenti Android che sottoscriveranno l’ultima versione di Voice Search daranno il permesso di collegare la propria voce al loro account .

A questo punto il servizio inizierà a conservare sui server di Google le richieste vocali effettuate e da esse inizierà e studiare la voce dell’utente con le sue tonalità e la sua pronuncia, estrapolando da essa un modello di discorso ritagliato sull’utente e che gli permette di migliorare con l’esperienza la comprensione delle richieste effettuate . Il tutto, dice Google, con una linea di apprendimento “abbastanza veloce” e costante.

“Si tratta di un modello statistico – spiega Google – in cui vengono comparati gli input di ricerca con i modelli statistici del linguaggio in cui si cerca di individuare la correlazione più stretta. Il tutto è dunque migliorabile permettendo al sistema di sapere cosa si era detto in precedenza”.

La funzione di riconoscimento personalizzato, se il gioco non si ritiene valer la candela delle nuove considerazioni sulla privacy che nascono, può essere anche disabilitata in ogni momento attraverso Google Dashbord nella sessione “Lingua”.

La novità, inoltre, fa pensare all’interesse per questa nuova forma di interazione uomo-macchina da parte di Google: sullo stesso fronte ha recentemente inglobato (guardando all’altro lato della conversazione, comunicazione macchina-uomo) Phonetic Arts che fornisce un software di modulazione vocale per far parlare i computer.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Maurizio Salzi scrive:
    Mentre loro parlano... Roma brucia !!!
    "Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni !"
  • 0110 scrive:
    Opportune incertezze costituzionali
    Da leggere:http://www.tomshw.it/cont/news/antipirateria-italiana-fimi-soffre-di-miopia/28655/1.html
  • 0110 scrive:
    Pretesto
    Col pretesto della pirateria cercheranno di censurare siticome youreporter vedrete. Basterà mandare un video che riprende tre secondi di qualcosa coperto dal copyright e puff.Andateci e guardate:http://www.youreporter.itGuardate cosa pubblica oggi. I pestaggi a poveri ragazzi.Ed è orrendo che qualcuno si esalti per proposte censorie o peggio platealmente antidemocratiche come hadopi.E Wikileaks? Pirateria anche li?
  • hp sucks scrive:
    contenuti premium su internet?
    che cosa sono?e a chi giovano?
    • Valeren scrive:
      Re: contenuti premium su internet?
      Io chiederei " ma chi li compra? "
    • pippO scrive:
      Re: contenuti premium su internet?
      - Scritto da: hp sucks
      che cosa sono?
      e a chi giovano?Aggiungi raiset a premium e ti sei risposto da solo :D
    • Franky scrive:
      Re: contenuti premium su internet?
      - Scritto da: hp sucks
      che cosa sono?
      e a chi giovano? a nessuno... questi folleggiano.... e come l'idea di mettere i canali tv nel videofonino...avete visto che fine ha fatto questa idea ? Una brutta fine...perche'? perche' nessuno va a guardare la tv sullo schermetto minimale del suo videofonino....allo stesso modo nessuno va a pagare per guardare 4 stupidate...dato che ci sono milioni di cose intelligenti in rete...
    • Picchiatell o scrive:
      Re: contenuti premium su internet?
      - Scritto da: hp sucks
      che cosa sono?
      e a chi giovano?le stesse cose che oggi vedi "gratis" (rai e mediaset) domani le vedrai a pagamento "premium".....
    • collione scrive:
      Re: contenuti premium su internet?
      vuoi dire contenuti mediaset premium? :Da chi giovano? al berlusca ovviamente
  • Giuliano Vangelista scrive:
    Riflessione
    Ma coinvolgere gli ISP non è come tirare dentro per esempio la Società Autostrade perché i rapinatori le hanno usate per fuggire? Solo perché forniscono il mezzo?
    • pippO scrive:
      Re: Riflessione
      - Scritto da: Giuliano Vangelista
      Ma coinvolgere gli ISP non è come tirare dentro
      per esempio la Società Autostrade perché i
      rapinatori le hanno usate per fuggire? Solo
      perché forniscono il
      mezzo?Cosa vuoi che sia, è per la NOSTRA sicurezza! :D
    • spacevideo scrive:
      Re: Riflessione
      la responsabilità non può cadere sull'ISP, nel senso che lui offre la connettività, se un utente nè fa uso illegale, è l'utente il responsabile e non l'ISP (finalmente questa cosa è stata recepita da chi si appresta a legiferare) l'ISP però deve collaborare all'identificazione dell'utente, un po' come con le riprese delle telecamere sulle autostrade.
      • come scrive:
        Re: Riflessione
        - Scritto da: spacevideo
        la responsabilità non può cadere sull'ISP, nel
        senso che lui offre la connettività, se un utente
        nè fa uso illegale, è l'utente il responsabile e
        non l'ISP (finalmente questa cosa è stata
        recepita da chi si appresta a legiferare) l'ISP
        però deve collaborare all'identificazione
        dell'utente, un po' come con le riprese delle
        telecamere sulle
        autostrade.si ma con regolare autorizazione del giudice e no somariamente come le vostre major vorrebero
        • spacevideo scrive:
          Re: Riflessione
          questo è garantito, infatti la disconnessione chiamiamola light è riservata ai siti che rendono disponibile materiale protetto, ma anche quì comunque la legge sta sopra di tutto, nessuno può venire a tagliare l'ADSL di nessuno, ma agire attraverso la magistratura o organi preposti (sempre comunque controllati dalla magistratura) si.Per questo dico sempre non confondiamo le cose, la libertà di espressione non è oggetto di alcun provvedimento, si parla di tutela dei diritti, cosa che esiste a tutt'oggi, ma mancano gli organi che la fanno rispettare.
          • collione scrive:
            Re: Riflessione
            il problema è che queste commissioni hanno potere di agire, cioè cominciano a tagliarti il sito e poi si vedràhai visto cos'è sucXXXXX con i casinò non italiani? aams semplicemente li oscura bypassando la legge e buona nottepensa che nel 2007 fu introdotta una nuova legislazione che permette ai casinò UE di operare in Italia, solo che non sono mai stati fatti i decreti attuativi per cui si vive in un limbo d'illegalità dove aams ( illegalmente ) oscura chi gli pare e piacestanno semplicemente estendendo questo arbitrio all'agcominutile dire che si parte con la scusa dei biXXXXXXeri e dei pirati per poi procedere ad oscurare in maniera arbitraria chiunque parli contro il potere costituito
          • spacevideo scrive:
            Re: Riflessione
            per il momento mi occupo del problema "pirateria di opere", ed AGCOM su quello interverrà, perchè AGCOM non può chiudere un sito che non contiene e non linka opere protette, e comunque si può sempre ricorrere alla magistratura, l'obbiettivo non è la censura, e non si possono fare processi alle intenzioni.La censura quella di cui alcuni si preoccupano può essere applicata AGCOM o meno.
          • gerry scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: spacevideo
            e comunque si può
            sempre ricorrere alla magistratura, l'obbiettivo
            non è la censura, e non si possono fare processi
            alle
            intenzioni.Bella faccenda. E chi ha deciso che è l'oscurato che deve ricorrere alla magistratura? Chi decide che è giusto così?Così ti prendi il coltello dalla parte del manico, intanto io ti oscuro e poi sei tu a doverti sbattere per difenderti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: spacevideo

            e comunque si può

            sempre ricorrere alla magistratura, l'obbiettivo

            non è la censura, e non si possono fare processi

            alle

            intenzioni.

            Bella faccenda. E chi ha deciso che è l'oscurato
            che deve ricorrere alla magistratura? Chi decide
            che è giusto
            così?
            Così ti prendi il coltello dalla parte del
            manico, intanto io ti oscuro e poi sei tu a
            doverti sbattere per
            difenderti.La cosa giusta da fare, invece di oscurare, sarebbe quella di inserire una pagina con un avviso da parte degli organi competenti del tipo:"Attenzione! Questo sito e' sotto indagine per un presunto reato (con citazione di articolo e codice).Vuoi accedere comunque?"E uno decide che cosa fare.Molto utile soprattutto nei casi di presunta diffamazione, dove invece di censurare, la gente puo' farsi una propria opinione se il materiale sotto indagine sia effettivamente una diffamazione oppure no.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: gerry

            - Scritto da: spacevideo


            e comunque si può


            sempre ricorrere alla magistratura,
            l'obbiettivo


            non è la censura, e non si possono fare
            processi


            alle


            intenzioni.



            Bella faccenda. E chi ha deciso che è l'oscurato

            che deve ricorrere alla magistratura? Chi decide

            che è giusto

            così?

            Così ti prendi il coltello dalla parte del

            manico, intanto io ti oscuro e poi sei tu a

            doverti sbattere per

            difenderti.

            La cosa giusta da fare, invece di oscurare,
            sarebbe quella di inserire una pagina con un
            avviso da parte degli organi competenti del
            tipo:
            "Attenzione! Questo sito e' sotto indagine per un
            presunto reato (con citazione di articolo e
            codice).
            Vuoi accedere comunque?"

            E uno decide che cosa fare.
            Molto utile soprattutto nei casi di presunta
            diffamazione, dove invece di censurare, la gente
            puo' farsi una propria opinione se il materiale
            sotto indagine sia effettivamente una
            diffamazione oppure
            no.Non male. Potrei essere d'accordo. Garantista!Oneroso però attuarlo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: gerry


            - Scritto da: spacevideo



            e comunque si può



            sempre ricorrere alla magistratura,

            l'obbiettivo



            non è la censura, e non si possono fare

            processi



            alle



            intenzioni.





            Bella faccenda. E chi ha deciso che è
            l'oscurato


            che deve ricorrere alla magistratura? Chi
            decide


            che è giusto


            così?


            Così ti prendi il coltello dalla parte del


            manico, intanto io ti oscuro e poi sei tu a


            doverti sbattere per


            difenderti.



            La cosa giusta da fare, invece di oscurare,

            sarebbe quella di inserire una pagina con un

            avviso da parte degli organi competenti del

            tipo:

            "Attenzione! Questo sito e' sotto indagine per
            un

            presunto reato (con citazione di articolo e

            codice).

            Vuoi accedere comunque?"



            E uno decide che cosa fare.

            Molto utile soprattutto nei casi di presunta

            diffamazione, dove invece di censurare, la gente

            puo' farsi una propria opinione se il materiale

            sotto indagine sia effettivamente una

            diffamazione oppure

            no.

            Non male. Potrei essere d'accordo. Garantista!
            Oneroso però attuarlo.No, non e' oneroso.E' come quando mettono la pagina che ti impedisce di andare sui siti di scommesse inglesi.Fanno una cosa uguale, solo che nella pagina aggiungono un pulsante da cliccare, che se lo clicchi ti manda alla pagina.Lo possono fare a livello di provider se non riescono a farlo a livello di dns.
          • sapevo scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: spacevideo
            per il momento mi occupo del problema "pirateria
            di opere", ed AGCOM su quello interverrà, perchè
            AGCOM non può chiudere un sito che non contiene e
            non linka opere protette, e comunque si può
            sempre ricorrere alla magistratura, l'obbiettivo
            non è la censura, e non si possono fare processi
            alle
            intenzioni.

            La censura quella di cui alcuni si preoccupano
            può essere applicata AGCOM o
            meno.non sapevo che l agcom potesse far chiudere siti che non si trovano in Italia
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Riflessione
      - Scritto da: Giuliano Vangelista
      Ma coinvolgere gli ISP non è come tirare dentro
      per esempio la Società Autostrade perché i
      rapinatori le hanno usate per fuggire? Solo
      perché forniscono il
      mezzo?beh e' l'unico modo non costoso e facilmente impiegabile nonche' veloce per butttare fuaori dalla rete un utente..... , se dovessero ricorrere al giudice come in un paese democratico dovrebbero aspettare anni .....
      • panda rossa scrive:
        Re: Riflessione
        - Scritto da: Picchiatell o
        - Scritto da: Giuliano Vangelista

        Ma coinvolgere gli ISP non è come tirare dentro

        per esempio la Società Autostrade perché i

        rapinatori le hanno usate per fuggire? Solo

        perché forniscono il

        mezzo?

        beh e' l'unico modo non costoso e facilmente
        impiegabile nonche' veloce per butttare fuaori
        dalla rete un utente..... , se dovessero
        ricorrere al giudice come in un paese democratico
        dovrebbero aspettare anni
        .....Io non ho fretta. (anonimo)
        • Picchiatell o scrive:
          Re: Riflessione
          - Scritto da: panda rossa

          .....

          Io non ho fretta. (anonimobeh se pensiamo che una canzone od un film di media bellezza puo' durare in vendita si e no due o tre mesi....loro si....
          • panda rossa scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: panda rossa



            .....



            Io non ho fretta. (anonimo

            beh se pensiamo che una canzone od un film di
            media bellezza puo' durare in vendita si e no due
            o tre mesi....loro
            si....Chi lo dice che i film hanno una scadenza?Io vedo ancora in vendita film di Chaplin e pure qualcuno che li compra.
  • MaledettoVe spa scrive:
    Speriamo di votare presto...
    ... almeno rimarrà una bozza!Maledette Bozze! (Battuta per 18 persone in Italia ma non potevo esimermi dal farla)
    • spacevideo scrive:
      Re: Speriamo di votare presto...
      non è volonta di uno schiaramento politico piuttosto che un altro, chiunque sia al governo dovrà comunque rispondere all'esigenza di reprimere questo fenomeno.Un cambio di governo ora, poco cambierebbe per questa legge, al più si avrebbe uno slittamento nel tempo, il problema sarebbe più vasto ancora in quanto questo Paese non ha bisogno di ulteriori problemi, quello creato dalla politica con questa crisi è stato un atto di irresponsabilità, ora è bene continuare a lavorare senza valzer di poltrone.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Speriamo di votare presto...
        - Scritto da: spacevideo
        non è volonta di uno schiaramento politico
        piuttosto che un altro, chiunque sia al governo
        dovrà comunque rispondere all'esigenza di
        reprimere questo
        fenomeno.No. La pirateria è positiva. Toglie di mezzo un mucchio di attività obsolete e inutili, e riduce i costi e i prezzi.
        • spacevideo scrive:
          Re: Speriamo di votare presto...
          la pirateria non è riduzione di costi, un conto è il modello di fruizione, sono d'accordo se mi dici preferisco lo streaming da siti legali al dvd, questa è una possibilità ma non la pirateria, perchè quest'ultima è un furto a tutti gli effetti è come ritirare i soldi al bancomat con la carta e ritirarli allo stesso bancomat con il piede di XXXXX ...sempre soldi ritiri, ma con una sostanziale differenza....
          • gentilmete scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            Se Furto = sottrazione And Download = Copia =
            Furto ≠ Download
          • spacevideo scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            copia=copia non autorizzata=furtose io voglio proteggere una mia opera attraverso il diritto d'autore non puoi violare la mia decisione, non ricordo quale gruppo ha messo on line gratuitamente la sua musica, chiedendo di lasciare un offerta,hanno guadagnato tantissimo, ecco questa però è una decisione loro, allora perchè non prendete solo quello che è in internet rilasciato come gratuito e lasciate stare tutto il resto?questa sarebbe una protesta legale, tutto quello che è coperto da copyright non lo prendete, nè comprate cd o dvd, niente, però non lo prendete nemmeno illegalmente da internet, allora sarebbe una protesta, ma per adesso è solo furto.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...

            copia=copia non autorizzata=furtoMa la copia è autorizzata! Se tu vendi un dvd al mio vicino di casa, il dvd diventa suo. E se lui mi autorizza a copiarlo, la mia copia è autorizzata. Quindi, non è furto.
          • spacevideo scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            lui non può autirizzarti a copiarlo, non ha appunto i diritti ti può prestare il dvd, questo si ma nè lui nè tu puoi copiarlo.La copia privata che esiste è fatta nell'ottica di avere un dupicato dell'originale, ma copia e originale devono stare "insieme" in teoria se il dvd non fosse protetto, il vicino può avere la copia, ma se te la presta deve ddartela insieme all'originale (con bollino SIAE) questo per preservare l'originale, ma la copia senza originale è illecita.su questo punto premetto che ho un po' di confusione, di per certo so che io sono costretto ad avere l'originale e dare solo l'originale non posso avere una copia dell'originale e dare quella anche se accompaganta dall'originale ... ma per il privato credo sia possibileoddio spero di essere stato chiaro e non essermi intortato :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: spacevideo
            lui non può autirizzarti a copiarlo, non ha
            appunto i diritti ti può prestare il dvd, questo
            si ma nè lui nè tu puoi
            copiarlo.Io metto il disco nel mio apparecchio (di cui ignoro il funzionamento).Do' al mio vicino un telecomando e gli dico di pigiare questo bottone quando vuole vedersi il film.Il collegamento tra il mio apparecchio e la tv del mio vicino e' via cavo hdmi, ma sto attrezzandomi per usare un cavo ethernet, o se ci riesco, anche wireless.Poi faro' la copia del telecomando (la copia del telecomando la posso fare? o neanche quella?) e daro' il telecomando a tutti quelli che conosco che potranno anche loro vedersi il film.
            La copia privata che esiste è fatta nell'ottica
            di avere un dupicato dell'originale, ma copia e
            originale devono stare "insieme" in teoria se il
            dvd non fosse protetto, il vicino può avere la
            copia, ma se te la presta deve ddartela insieme
            all'originale (con bollino SIAE) questo per
            preservare l'originale, ma la copia senza
            originale è
            illecita.Io non do' al mio vicino nessuna copia. Il DVD resta nel mio apparecchio.
            su questo punto premetto che ho un po' di
            confusione,Non e' difficile: la modalita' piu' restrittiva per l'utente e' quella auspicata dalle major.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: panda rossa

            Io non do' al mio vicino nessuna copia. Il DVD
            resta nel mio
            apparecchio.Art. 171 a-bis) LDA "chi mette a disposizione del pubblico, immettendola in un sistema di reti telematiche, mediante connessioni di qualsiasi genere, un'opera dell'ingegno protetta, o parte di essa"E luce fu...
          • panda rossa scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa




            Io non do' al mio vicino nessuna copia. Il DVD

            resta nel mio

            apparecchio.

            Art. 171 a-bis) LDA "chi mette a disposizione del
            pubblico, immettendola in un sistema di reti
            telematiche, mediante connessioni di qualsiasi
            genere, un'opera dell'ingegno protetta, o parte
            di
            essa"

            E luce fu...Azz... ma allora mi hanno venduto una apparecchiatura fuori legge.Io che cosa ne so?Io inserisco il disco, poi schiaccio PLAY e vedo sullo schermo.Tutto wireless.Ed e' contro la legge!E' ora di abrogare questi articoli di legge che contrastano con la tecnologia.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...

            lui non può autirizzarti a copiarlo, non ha
            appunto i diritti ti può prestare il dvd, questo
            si ma nè lui nè tu puoi
            copiarlo.Non ha i diritti? Ma tu non gli hai proprio venduto quelli?Per cosa ti ha pagato, allora, se non possiede nulla? Perchè se vuoi vendere una cosa, farti pagare, e restarne proprietario, sei tu che rubi. Non il mio amico, e non io.
            oddio spero di essere stato chiaro e non essermi
            intortatoTe l'ho già detto: tu sei chiaro nell'esporre il concetto, ma è il concetto stesso che è sballato.
          • tatutati66 scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            copia=copia non autorizzata=furto

            Ma la copia è autorizzata! Se tu vendi un dvd al
            mio vicino di casa, il dvd diventa suo. E se lui
            mi autorizza a copiarlo, la mia copia è
            autorizzata. Quindi, non è
            furto.almeno uno ha contribuito a pagare i diritti ma scaricarlo non paghi ne tu ne il tuo amico. ( se ne hai visto come ragioni ) il cibo lo compri o scrichi anche quello
          • Sgabbio scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            perchè si fa ancora il paragone con il bene materiale con uno immateriale
          • panda rossa scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: Sgabbio
            perchè si fa ancora il paragone con il bene
            materiale con uno
            immaterialeCon calma riusciremo a spiegare il concetto a tutti.Purtroppo c'e' ancora qualcuno che non ha capito la differenza.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Sgabbio

            perchè si fa ancora il paragone con il bene

            materiale con uno

            immateriale

            Con calma riusciremo a spiegare il concetto a
            tutti.
            Purtroppo c'e' ancora qualcuno che non ha capito
            la
            differenza.In fatto di tutela non vi sono, e non vi devono esserci, di differenze!E luce sia!
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...

            almeno uno ha contribuito a pagare i diritti
            ma scaricarlo non paghi ne tu ne il tuo amico.Paga chi l'ha uppato sul P2P o su rapidshare per primo. Di certo il file non è finito lì da solo. (
            se ne hai visto come ragioni ) il cibo lo compri
            o scrichi anche
            quelloIl cibo non è duplicabile a costo zero, altrimenti lo scaricherei. E non ci sarebbe la fame nel mondo, visto che tutti potrebbero farlo.PS: e ora immagina che qualcuno dicesse "no, non scaricate il cibo, altrimenti io non guadagno abbastanza! Se non potete pagare, rinunciate al cibo" (se ho capito come ragioni tu, tu diresti così).... quanto pensi che durerebbe, prima di essere linciato?
          • panda rossa scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            almeno uno ha contribuito a pagare i diritti

            ma scaricarlo non paghi ne tu ne il tuo amico.

            Paga chi l'ha uppato sul P2P o su rapidshare per
            primo. Di certo il file non è finito lì da
            solo.

            (

            se ne hai visto come ragioni ) il cibo lo compri

            o scrichi anche

            quello

            Il cibo non è duplicabile a costo zero,
            altrimenti lo scaricherei. E non ci sarebbe la
            fame nel mondo, visto che tutti potrebbero
            farlo.

            PS: e ora immagina che qualcuno dicesse "no, non
            scaricate il cibo, altrimenti io non guadagno
            abbastanza! Se non potete pagare, rinunciate al
            cibo" (se ho capito come ragioni tu, tu diresti
            così).... quanto pensi che durerebbe, prima di
            essere
            linciato?Credo che se la gente avesse fame, e uno si metta a predicare il digiuno invece che scaricare il cibo, non lo linciano mica: lo mangiano!
          • videoco techino scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: spacevideo
            non ricordo quale gruppo ha messo on
            line gratuitamente la sua musica, chiedendo di
            lasciare un offerta,hanno guadagnato tantissimo,qualE gruppO? ma dove vivi?
          • panda rossa scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: spacevideo
            copia=copia non autorizzata=furtoQuale sarebbe la refurtiva?
            se io voglio proteggere una mia opera attraverso
            il diritto d'autore non puoi violare la mia
            decisione,Vero, ma se lo facessi non puoi definirmi LADRO, ma al massimo VIOLATORE DI DIRITTO D'AUTORE.
            questa sarebbe una protesta legale, tutto quello
            che è coperto da copyright non lo prendete, nè
            comprate cd o dvd, niente, però non lo prendete
            nemmeno illegalmente da internet, allora sarebbe
            una protesta, ma per adesso è solo
            furto.Tu che dirigi una videoteca, ti sei mai portato a casa uno dei tuoi film da vedere in famiglia?E ti sei pagato da solo tutte le volte che lo hai fatto?Se la risposta e' no, allora hai evaso tasse, iva e siae, e io potrei darti del ladro, lo sai?Convincimi che tutti gli onestissimi appartenenti alla tua categoria non si sono mai portati a casa un film, o, se quando lo hanno fatto, hanno pagato le dovute competenze.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: spacevideo
            copia=copia non autorizzata=furto
            Falso ... l'art 624 c.p. può insegnarvi qualcosa !
          • 0110 scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: spacevideo
            copia=copia non autorizzata=furtoNon per la legge italiana.
          • Franky scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: gentilmete
            Se Furto = sottrazione And Download = Copia =

            Furto ≠
            Downloadinfatti...mica se scarichi un film...ti arriva una citazione dal tribunale per furto...ti arriva una citazione per "violazione di copyright" ossia"violazione del diritto esclusivo di copia"...in pratica tu hai violato la licenza esclusiva di fare la copia di un'opera.... quindi non ha nulla a che vedere con il reato di furto...allo stesso modo...se carichi un video su youtube di un video musicale...mica ti cancellano l'account e scrivono..."questo video e' stato rimosso in quanto e' risultato rubato"...scrivono "questo video e' stato rimosso per la violazione del diritto esclusivo di copia e di riproduzione" (copyright)...una cosa e' violare una licenza esclusiva...una cosa e' il reato di furto... si potrebbe anche creare una licenza esclusiva per i coltivatori di lattuga...ed arrestare per "violazione del diritto esclusivo di coltivazione di lattuga" chiunque coltivi la lattuga senza averne la licenza e senza averne quindi diritto...ma non si potrebbe certo dire che i coltivatori "abusivi" di lattuga hanno rubato le lattughe ai possessori della licenza esclusiva... anche se i coltivatori di lattuga regolari potrebbero dire che le vendite di lattuga sono calate perche' ognuno si coltiva la lattuga anarchicamente nel proprio giardino e quindi ogni lattuga coltivata e' una lattuga in meno venduta... ma i coltivatori di lattuga "abusivi" potrebbero replicare e dire "non saremo mai interessati a comprare la tua lattuga...siamo interessati a coltivarcela ma non a comprarla da te...anche se ci fai arrestare...anzi se ci fai arrestare a maggior ragione non compreremo la lattuga da te"...ed oltre ai diritti esclusivi di copia...esiste anche il diritto sclusivo di trasmettere in diretta un evento...se prendo la mia webcam e trasmetto in diretta un evento sportivo...sky mi puo' fare causa...perche' ho violato il suo diritto esclusivo...ma non mi puo' certo dire che gli ho "rubato" qualcosa...cosa gli avrei rubato ? La sua licenza esclusiva forse? Soprattutto se trasmetto l'evento senza guadagnarci nulla...le licenze esclusive sono nate per tutelare gli autori dallo sfruttamento commerciale dell'opera...non capisco questa estensione anche in casi in cui non ci sia sfruttamento commerciale...per me questa cosa e' sbagliata...
          • Sprechi scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: gentilmete
            Se Furto = sottrazione And Download = Copia =

            Furto ≠
            DownloadTempo per loro il PC non è diverso da un decoder satellitare.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...

            la pirateria non è riduzione di costiE allora perchè costa meno?, un conto è
            il modello di fruizione, sono d'accordo se mi
            dici preferisco lo streaming da siti legali al
            dvd, questa è una possibilità ma non la
            pirateria, perchè quest'ultima è un furto a tutti
            gli effetti è come ritirare i soldi al bancomat
            con la carta e ritirarli allo stesso bancomat con
            il piede di XXXXX
            ...No. Non è un furto. In primo luogo, io non ti tolgo niente: il film originale resta al suo posto.In secondo luogo, io non accedo al tuo file, e non forzo il tuo server. Io entro solo in un sito dove ho avuto il permesso di entrare, e prendo dei file che mi vengono ceduti dal sito stesso.Se anche faccio una copia di un dvd, non ho preso il tuo dvd contro la tua volontà: ho preso il dvd di un mio amico, che me l'ha imprestato volontariamente, e mi ha detto "duplicalo pure, poi ridammelo".Quindi smettila di raccontare frottole. Anche perchè altrimenti noi potremmo pensare "i videonoleggiatori sono dei bugiardi, quindi meritano di fallire".
          • spacevideo scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            il tuo amico non può dirti copiatelo, non ne possiede i diritti, se scarichi i film da un sito, è il sito che mette a disposizione materiale illecito, e pertanto il regolamento in discussione ne prevede la chiusura, se lo scarichi con client P2P e fai anche condivisione, allora commetti tu in prima persona l'illecito.Se copi il DVD dell'amico, anche se lui ti ha detto di farlo, commetti un illecito, perchè il dvd riporta le condizioni d'uso in più dovresti eludere la protezione, e legalmente hai commesso un illecito anche in questo caso.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • videoco techino scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: Sgabbio
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)esatto!
          • panda rossa scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: spacevideo
            il tuo amico non può dirti copiatelo, non ne
            possiede i diritti, se scarichi i film da un
            sito, è il sito che mette a disposizione
            materiale illecito, e pertanto il regolamento in
            discussione ne prevede la chiusura, se lo
            scarichi con client P2P e fai anche condivisione,
            allora commetti tu in prima persona
            l'illecito.

            Se copi il DVD dell'amico, anche se lui ti ha
            detto di farlo, commetti un illecito, perchè il
            dvd riporta le condizioni d'uso in più dovresti
            eludere la protezione, e legalmente hai commesso
            un illecito anche in questo
            caso.Tutto bello.E quale parte di tutta la tua descrizione puo' essere riassunta con la parola "furto"?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: panda rossa

            Tutto bello.
            E quale parte di tutta la tua descrizione puo'
            essere riassunta con la parola
            "furto"?Hihi... il furto rende l'idea della violazione del diritto d'autore posta in essere, ed io ho tutto il diritto di pensarlo e gridarlo, semplicisticamente, lo confermo e ammetto, attraverso il concetto del furto, ergo del LADRO!
          • panda rossa scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa



            Tutto bello.

            E quale parte di tutta la tua descrizione puo'

            essere riassunta con la parola

            "furto"?

            Hihi... il furto rende l'idea della violazione
            del diritto d'autore posta in essere, La rende di piu' il BIRBANTELLO.
            ed io ho
            tutto il diritto di pensarlo e gridarlo,Non ho sottomano gli articoli di legge da citare, ma sono piu' che sicuro che dare del ladro costituisce reato di ingiuria o qualcosa del genere, anche se l'altro stia effettivamente rubando.Figuriamoci quando non ruba...
            semplicisticamente, lo confermo e ammetto,
            attraverso il concetto del furto, ergo del
            LADRO!Cosi', passando alle offese, passi dalla parte del torto.Non c'e' sottrazione quindi non c'e' furto, quindi non ci sono ladri.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...

            il tuo amico non può dirti copiatelo, non ne
            possiede i diritti, se scarichi i film da un
            sito, è il sito che mette a disposizione
            materiale illecito, e pertanto il regolamento in
            discussione ne prevede la chiusuraPerfetto! Io scarico da megavideo. Il regolamento dispone la chiusura dei siti pirata. Megavideo non è stato chiuso.Conclusione logica: devo dedurre che megavideo non è un sito pirata. E quindi sono autorizzato a scaricare tutto quello che mi gira. Se megavideo ospita dei film, devo supporre che fino a prova contraria quei film stiano lì legalmente (altrimenti sarebbero stati rimossi... e alcuni infatti sono stati rimossi.... io scarico solo quelli che non sono stati rimossi).
            , se lo
            scarichi con client P2P e fai anche condivisione,
            allora commetti tu in prima persona
            l'illecito.Infatti io dal P2P (torrent) scarico solo le distro linux. Per i film ci sono i siti. Quindi, tu ammetti che non ho commesso nessun illecito, e perciò ho il diritto di continuare.

            Se copi il DVD dell'amico, anche se lui ti ha
            detto di farlo, commetti un illecito, perchè il
            dvd riporta le condizioni d'uso in più dovresti
            eludere la protezione, e legalmente hai commesso
            un illecito anche in questo
            caso.Commetto un illecito anche se mi faccio una copia di backup? O se mi salvo il film su hard disk, per non dover inserire il disco ogni volta?Ragione di più per non comprare il dvd, e usare il film scaricato.
          • 0110 scrive:
            Re: Speriamo di votare presto...
            - Scritto da: spacevideo
            il tuo amico non può dirti copiatelo, non ne
            possiede i diritti, se scarichi i film da un
            sito, è il sito che mette a disposizioneAuguri a chiudere un sito non in Italia.
            Se copi il DVD dell'amico, anche se lui ti ha
            detto di farlo, commetti un illecito, perchè il
            dvd riporta le condizioni d'uso in più dovresti
            eludere la protezione, e legalmente hai commesso
            un illecito anche in questo
            caso.Anche se canto tanti auguri al compleanno di mio figlio commetto un illecito. Andrò all'inferno?
  • videoco techino scrive:
    segreto!
    Questa cose era segreta la sapevamo solo noi videoteladri! w agcome w ammerica w uk w acta poteri ai videonoleggini!http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=26442Ladrubble
    • Joe Tornado scrive:
      Re: segreto!
      Sono arrivato al quinto post ...... poi il vicino ha iniziato a prendere a pugni il muro, per far cessare le irrefrenabili risate !!!
      • videoco techino scrive:
        Re: segreto!
        riprendi domani mattina, almeno inizierai bene la giornata ;)
        • Agente di custodia scrive:
          Re: segreto!
          basta con ste videoteche... leggendo il forum, questi secondo me hanno visto troppi film..
          • 0110 scrive:
            Re: segreto!
            - Scritto da: Agente di custodia
            basta con ste videoteche... leggendo il forum,
            questi secondo me hanno visto troppi
            film..Leggete il forum su quanto è stratificata la pirateria e quel tizio che parla di vendetta :)Magari lui crede davvero che chiuderanno Google e Youtube...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: segreto!
            E intanto, giocano con le rom piratate del mame, e scrivono "secondo te ledo qualcuno giocando a PAC-MAN o Lady BUG ? "http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=26422&view=findpost&p=619151Quindi, due pesi e due misure. Meritano di essere messi a tacere.
          • Franky scrive:
            Re: segreto!
            - Scritto da: uno qualsiasi
            E intanto, giocano con le rom piratate del mame,
            e scrivono "secondo te ledo qualcuno giocando a
            PAC-MAN o Lady BUG ?
            "

            http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=

            Quindi, due pesi e due misure. Meritano di essere
            messi a
            tacere.(rotfl)(rotfl)(rotfl) ormai leggere il loro forum ...e' come guardare...lagialappas...si ride a crepapelle....
          • spacevideo scrive:
            Re: segreto!
            :) concordo, complice anche il momento che stiamo attraversando si fanno più discorsi da bar, ma in mezzo ci sono anche quistioni serie ...
          • effeto scrive:
            Re: segreto!
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: uno qualsiasi

            E intanto, giocano con le rom piratate del mame,

            e scrivono "secondo te ledo qualcuno giocando a

            PAC-MAN o Lady BUG ?

            "




            http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=



            Quindi, due pesi e due misure. Meritano di
            essere

            messi a

            tacere.

            (rotfl)(rotfl)(rotfl) ormai leggere il loro forum
            ...e' come
            guardare...la
            gialappas...si ride a crepapelle....quano visito il loro forum mi vien voglia di scaricare
          • videoco techino scrive:
            Re: segreto!
            - Scritto da: uno qualsiasi
            E intanto, giocano con le rom piratate del mame,
            e scrivono "secondo te ledo qualcuno giocando a
            PAC-MAN o Lady BUG ?
            "

            http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=

            Quindi, due pesi e due misure. Meritano di essere
            messi a
            tacere.io ricordo anche quando parlavano di windows scaricato perchè tanto M$ è piena di soldi (o una cosa del genere)... della serie il bue che dice cornuto all'asino.Ora vado a divertirmi con windows 7, il miglior sistema operativo di sempre. Parola di un profeta esperto. rotfl.
          • panda rossa scrive:
            Re: segreto!
            - Scritto da: Agente di custodia
            basta con ste videoteche... leggendo il forum,
            questi secondo me hanno visto troppi
            film..Ma io mi chiedo se le pagano le tasse sui film che si vedono.Perche' a norma di legge un videotechino, se si porta a casa uno dei film della sua videoteca per vederlo, senza pagare il pizzo alla siae, commette atto di PIRATERIA.Per dirlo a parole loro E' UN LADRO.C'e' qualche videotecaro che e' disposto a venire qui ad affermare che tutte le volte che si e' portato a casa uno dei suoi film da vedere in famiglia, abbia pagato se stesso, con tanto di scontrino (e multa per aver restituito in ritardo)?
          • ThEnOra scrive:
            Re: segreto!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Agente di custodia

            basta con ste videoteche... leggendo il forum,

            questi secondo me hanno visto troppi

            film..

            Ma io mi chiedo se le pagano le tasse sui film
            che si
            vedono.
            Perche' a norma di legge un videotechino, se si
            porta a casa uno dei film della sua videoteca per
            vederlo, senza pagare il pizzo alla siae,
            commette atto di
            PIRATERIA.

            Per dirlo a parole loro E' UN LADRO.

            C'e' qualche videotecaro che e' disposto a venire
            qui ad affermare che tutte le volte che si e'
            portato a casa uno dei suoi film da vedere in
            famiglia, abbia pagato se stesso, con tanto di
            scontrino (e multa per aver restituito in
            ritardo)?Il fatto non costituisce reato.Il titolare ha acquisito la licenza per il noleggio del contenuto del supporto. Se per verificarne la qualità necessita di portarselo a casa è liberissimo di farlo.Il reato lo commette chi lo mette a disposizione ad altri senza esserne autorizzato ed è sanzionabile amministrativamente chi ne fruisce di questo specifico contenuto, anche inconsapevolmente.Questa è la sottile differenza.Ps.Non so se riuscirò a rispondere alla tua eventuale risposta, cmq ci tenevo a farti gli auguri di Natale e, nell'eventualità, anche quelli per l'anno nuovo.
          • panda rossa scrive:
            Re: segreto!

            Ps.
            Non so se riuscirò a rispondere alla tua
            eventuale risposta, cmq ci tenevo a farti gli
            auguri di Natale e, nell'eventualità, anche
            quelli per l'anno
            nuovo.Eh, no, non vale!Gli auguri di buone feste sono piu' importanti di queste beghe di diritti d'autore.Ad ogni modo quando leggerai (perche' prima o poi succedera'), sappi che contraccambio gli auguri, che ci aspetta un 2011 di accese discussioni.
          • panda rossa scrive:
            Re: segreto!
            - Scritto da: ThEnOra

            C'e' qualche videotecaro che e' disposto a
            venire

            qui ad affermare che tutte le volte che si e'

            portato a casa uno dei suoi film da vedere in

            famiglia, abbia pagato se stesso, con tanto di

            scontrino (e multa per aver restituito in

            ritardo)?

            Il fatto non costituisce reato.
            Il titolare ha acquisito la licenza per il
            noleggio del contenuto del supporto. Se per
            verificarne la qualità necessita di portarselo a
            casa è liberissimo di
            farlo.Per verificarne la qualita' lo fa nel laboratorio della videoteca.Se se la porta a casa non e' per verificarne la qualita', ma per visionarne il contenuto in compagnia di parenti e amici.Perche' altrimenti pure io scarico i dvd per verificarne la qualita'...
            Il reato lo commette chi lo mette a disposizione
            ad altri senza esserne autorizzato ed è
            sanzionabile amministrativamente chi ne fruisce
            di questo specifico contenuto, anche
            inconsapevolmente.Quale parte di "sanzionabile amministrativamente" costituirebbe reato penale?
            Questa è la sottile differenza.La sottile differenza e' che la differenza che passa tra il divieto di sosta e l'omicidio plurimo aggravato, e' la medesima che passa tra la violazione di copyright e il furto.Sanzione amministrativa se ti beccano, nei primi casi.Procedimento penale d'ufficio, nei secondi casi.
  • ho letto e violo e viola la privacy scrive:
    Romani
    Sei un cretino.Meno male che silvio c'è eh?Senno cosa faceva un cretino come te?Al massimo andava a fare la fila negli uffici di collocamento, come fanno molti di noi.Cretino.
    • Silvan scrive:
      Re: Romani
      Faceva un cretino di sinistra.
      • ho letto e violo e viola la privacy scrive:
        Re: Romani
        - Scritto da: Silvan
        Faceva un cretino di sinistra.Non so cosa faceva e non mi interessa.Quel che conta è il presente.Di voltagabbana ce ne sono stati anche in paradiso (o presunto tale)...http://www.camera.it/29?shadow_deputato=38510
      • ho letto e violo e viola la privacy scrive:
        Re: Romani
        Non ho aggiunto la cosa piu importante... leggi il suo profilo.E' un editore.Ma guarda un pò che strano... :oTutti quelli di sforzo italia si muovono sempre per un qualche interesse e vien fuori che di mestiere fanno proprio quello che vogliono tutelare, oltre ad essere parlamentari.Quand'è che si muovono per l'interesse del popolo sovrano come lo chiamano loro?No perchè sino ad oggi non si è visto nulla di nulla.Il popolo "sovrano" non sta raschiano il barile, l'ha gia raschiato da un pezzo... adesso sta scavando.
  • BSD_like scrive:
    educazione alla legalità dei netizen
    AHAHHHAHHAHAHAHA!!Ma ci credono veramente in quello che scrivono??
    • spacevideo scrive:
      Re: educazione alla legalità dei netizen
      vi potrà suonare strano, ma c'è veramente bisogno di educare all'uso della rete, spesso i genitori non sono in grado di percepire la gravità e pericolosità di alcune azioni che i loro figli commettono in rete, si va dal download, all'inserimento di dati personali, alla navigazione su siti inadatti ....Qualche mese fa durante un incontro in cui erano presenti sia il comune che la regione in merito allo sviluppo economico, è emersa proprio la necessità di educare all'uso di internet le nuove generazioni, i ragazzi che oggi frequentano gli studi di tutti i livelli.Um uso responsabile della rete è alla base del buon funzionamento della stessa.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: educazione alla legalità dei netizen
        - Scritto da: spacevideo
        vi potrà suonare strano, ma c'è veramente bisogno
        di educare all'uso della reteVerissimo. E i primi da educare sono quelli come te, che non capiscono la differenza tra un bene digitale e un bene materiale, e che non capiscono che un bene replicabile all'infinito non può essere venduto.E dovete essere educati, altrimenti morirete di fame (quello non sarebbe un problema, è normale che chi non si adatta vada in bancarotta: il problema è che nel frattempo create fastidi a tutti)
        • spacevideo scrive:
          Re: educazione alla legalità dei netizen
          mi sembra che a non capire la differenza non sono io, un bene digitale o materiale che sia segue le stesse regole, una canzone un film o su cd/dvd o su file ha lo stesso valore perchè quello che paghi sono i diritti e non il supporto in se.
          • Lucas scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            Non hai capito nulla come al solito, ma va bene così, più ignoranti come te = meno problemi e a parimerito leggi stupide che i babboni come te si bevono. E ora torna a lavorare lazzarone nella tua videoteca che se la filano 2 gatti.- Scritto da: spacevideo
            mi sembra che a non capire la differenza non sono
            io, un bene digitale o materiale che sia segue le
            stesse regole, una canzone un film o su cd/dvd o
            su file ha lo stesso valore perchè quello che
            paghi sono i diritti e non il supporto in
            se.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            - Scritto da: spacevideo
            mi sembra che a non capire la differenza non sono
            io, un bene digitale o materiale che sia segue le
            stesse regoleNo. Non le segue.Il prezzo di un bene deriva dalla disponibilità. Un bene disponibile all'infinito ha un prezzo uguale a zero. E un bene duplicabile all'infinito è disponibile all'infinito.Un bene materiale non è infinito, un bene digitale sì.Immagina che tutti i commercianti comincino a vendere la loro merce a peso: un film non pesa nulla, quindi dovrebbe essere gratuito. Ovviamente, considereresti stupido chiunque si aspettasse di vendere così. Eppure, nel vendere le copie c'è la stessa assurdità.E se non riesci a capirlo con il ragionamento, lo scopri con i fatti: i clienti non vengono più da te, e piratano.
          • spacevideo scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            infatti la disponibilità non è infinita, ma ben finita e uguale al numero di copie autorizzate disponibili, la copia non autorizzata è un illecito, quindi infinito è l'illecito.se io acquisto 3 supporti non posso noleggiarne 6 perchè appunto ne ho acquistati 3 così come non posso vendere 6 copiandoli ... perchè la copia non è autorizzata.quando acquisti un supporto e lo porti a casa non sei autorizzato a copiarlo, lo puoi prestare perchè il dvd è tuo, ma se lo presti te ne privi (temporaneamente) ....il discorso è questo, il contenuto va visto come un qualcosa di materiale, che poi è la realtà perchè quel contenuto è frutto di lavoro, di persone che hanno impiegato tempo e denaro, e rendono disponibile questo prodotto con determinate condizioni d'uso, ad esempio il tuo dvd non lo puoi visionare in "pubblico" perchè per uso domestico.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen

            infatti la disponibilità non è infinita, ma ben
            finita e uguale al numero di copie autorizzate
            disponibili, la copia non autorizzata è un
            illecito, quindi infinito è
            l'illecito.Tale limite è del tutto artificioso. E non giova a nessuno. Quindi, va tolto.E se non lo tolgono le maior, lo tolgono gli utenti, perchè non c'è una sola ragione al mondo per mantenerlo.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen

            il discorso è questo, il contenuto va visto come
            un qualcosa di materialeNon lo è. E io non ho nessuna intenzione di "fare finta" che lo sia, perchè a te è più comodo.
          • krane scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            - Scritto da: spacevideo
            infatti la disponibilità non è infinita, ma ben
            finita e uguale al numero di copie autorizzate
            disponibili, la copia non autorizzata è un
            illecito, quindi infinito è l'illecito.La differenza tra copia autorizzata e non autorizzata e' un mero artificio legale, trattare un bene digitale come uno materiale e' una forzatura e si fede infatti il sistema fa acqua da tutte le parti.
            se io acquisto 3 supporti non posso noleggiarne 6
            perchè appunto ne ho acquistati 3 così come non
            posso vendere 6 copiandoli ... perchè la copia
            non è autorizzata.I supporti non esistono piu', quello che tu chiami supporto e' un artificio dialettico che nulla ha a che fare con il bene e la sua scambiabilita'.
            quando acquisti un supporto e lo porti a casa non
            sei autorizzato a copiarlo, lo puoi prestare
            perchè il dvd è tuo, ma se lo presti te ne privi
            (temporaneamente)....ok, tengo la collezione sul mulo in share, ma se vuoi quando vedo un film lo sposto temporaneamente per il tempo necessario fuori dalla cartella condivisa. Va meglio cosi' ?
            il discorso è questo, il contenuto va visto come
            un qualcosa di materiale, che poi è la realtà
            perchè quel contenuto è frutto di lavoro, di
            persone che hanno impiegato tempo e denaro, e
            rendono disponibile questo prodotto con
            determinate condizioni d'uso, ad esempio il tuo
            dvd non lo puoi visionare in "pubblico" perchè
            per uso domestico.E invece no, non va visto come qualcosa che non e'; e' un artificio nel quale la gente non crede perche' ha l'evidenza sotto agli occhi.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen

            su file ha lo stesso valore perchè quello che
            paghi sono i diritti e non il supporto in
            se.Dimenticavo... se fosse così, vuol dire che io ho comprato i diritti. E allora i diritti sarebbero miei, e solo miei. Questo implicherebbe che non solo io potrei fare tutto ciò che voglio con il film (incluso l'utilizzo a scopo di lucro), ma che tu non puoi più farlo (mi hai venduto i diritti, non sono più tuoi). Altrimenti, cosa mi stai vendendo?
          • spacevideo scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            vero, parlare di diritti è improprio, errore mio.
          • tatutati66 scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            - Scritto da: uno qualsiasi

            su file ha lo stesso valore perchè quello che

            paghi sono i diritti e non il supporto in

            se.

            Dimenticavo... se fosse così, vuol dire che io ho
            comprato i diritti. E allora i diritti sarebbero
            miei, e solo miei. Questo implicherebbe che non
            solo io potrei fare tutto ciò che voglio con il
            film (incluso l'utilizzo a scopo di lucro), ma
            che tu non puoi più farlo (mi hai venduto i
            diritti, non sono più tuoi). Altrimenti, cosa mi
            stai
            vendendo?bla bla bla tanto ti fermeranno e cosi' poi di cosa discuterai sapienza.ma perche non ti scarichi quello che vuoi e la smetti di rompere le palle con le tue discussioni del cavolo .hai rotto basta , abbiamo capito c'e l'hai con il mondo del video .cosa ti avranno fatto poi non lo capisco .
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen

            ma perche non ti scarichi quello che vuoi e la
            smetti di rompere le palle con le tue discussioni
            del cavoloPerchè ogni volta che leggo le tue reazioni mi sganascio dal ridere. Meglio di un film.
          • tatutati66 scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            ecco vedi queste risposte ti fanno onore .
          • Picchiatell o scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            - Scritto da: spacevideo
            mi sembra che a non capire la differenza non sono
            io, un bene digitale o materiale che sia segue le
            stesse regole, una canzone un film o su cd/dvd o
            su file ha lo stesso valore perchè quello che
            paghi sono i diritti e non il supporto in
            se.veramente nel nostro paese paghi sia i diritti che il supporto ( due volte).....
          • spacevideo scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            sui diritti ho sbagliato io, quelli sono e rimangono dell'autore o di colui a qui sono stati ceduti, noi paghiamo lo sfruttamento dell'opera che è ben diverso.Non capisco perchè dici che paghiamo due volte, forse in riferimento alla tassazione dei supporti (la più grossa cavoltata mai fatta) che comunque è destinata ad altro, ma assurda, in teoria la copia privata è consentita, ma per farla devi violare la protezione e quindi siamo punto e accapo ...poi non è detto che su un supporto ci vada un certo tipo di contenuto ...
          • Picchiatell o scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            - Scritto da: spacevideo

            Non capisco perchè dici che paghiamo due volte,
            forse in riferimento alla tassazione dei supporti
            (la più grossa cavoltata mai fatta) che comunque
            è destinata ad altro, ma assurda, in teoria la
            copia privata è consentita, ma per farla devi
            violare la protezione e quindi siamo punto e
            accapo
            ...

            poi non è detto che su un supporto ci vada un
            certo tipo di contenuto
            ...appunto....intanto con questa doppia tassa e' piu' conveniente comunque comprare all'estero sia i supporti che il "contenuto"... poi contenti loro ....
          • 0110 scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            - Scritto da: spacevideo
            mi sembra che a non capire la differenza non sono
            io, un bene digitale o materiale che sia segue le
            stesse regole, una canzone un film o su cd/dvd o
            su file ha lo stesso valore perchè quello che
            paghi sono i diritti e non il supporto in
            se.Se noleggio un film da te, me lo copio e ti restituisco il DVD tu puoi noleggiarlo ad altri.Se non ti restituisco il DVD non lo puoi noleggiare e perdi soldi e bile col recupero crediti.Semplice no?
      • Franky scrive:
        Re: educazione alla legalità dei netizen
        - Scritto da: spacevideo
        vi potrà suonare strano, ma c'è veramente bisogno
        di educare all'uso della rete, spesso i genitori
        non sono in grado di percepire la gravità e
        pericolosità di alcune azioni che i loro figli
        commettono in rete, si va dal download,
        all'inserimento di dati personali, alla
        navigazione su siti inadatti
        ....

        Qualche mese fa durante un incontro in cui erano
        presenti sia il comune che la regione in merito
        allo sviluppo economico, è emersa proprio la
        necessità di educare all'uso di internet le nuove
        generazioni, i ragazzi che oggi frequentano gli
        studi di tutti i
        livelli.

        Um uso responsabile della rete è alla base del
        buon funzionamento della
        stessa.Veramente mi risulta che le nuove generazioni conoscano assai bene la rete...prima di comprare con le loro carte prepagate...controllano i feedback lasciati dagli utenti sul venditore....controllano i siti con plugin appositi per verificare che non contengano virus trojan ecc... mentre politici giornalisti e ultra 50enni non sanno nemmeno cos'e' internet...quindi caso mai sono queste categorie che dovrebbero essere educate alla conoscrnza della rete a rispettare la democrazia della rete...e la democratizzazione della cultura e della conoscenza...forse eviterebbero di dire meno cretinaggini... e probabilmente capirebbero che il modello di marketing della rete non ha nulla a che spartire con il modello di marketing del mondo reale...e che per la rete ha gia' le sue regole...che sono intrinsecamente collegate alla sua natura...
        • spacevideo scrive:
          Re: educazione alla legalità dei netizen
          più che ai pagamenti mi riferisco ad adolescenti che inseriscono pubblicamente tutta una serie di informazioni che purtroppo vengono usate da persone poco raccomandabili, ad esempio descrivono i loro percorsi abituali, quando i genitori ci sono o non ci sono, postano immagini, insomma inconsapevolmente si espongono a rischi, certo questo non vale per tutti, ma per una buona parte si.Tornando al download illegale, parlando con alcuni clienti che magari mi dicono, questo film me lo ha fatto vedere mio figlio ... e via discorrendo, molti di loro quando gli diciamo que quest'azione è illegale ne restano stupiti, io aggiungo sempre che lo so che ormai è malcostume, ma è bene sapere che è un'azione illegale, poi uno è libero ma almeno consapevole.
          • Franky scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            - Scritto da: spacevideo
            più che ai pagamenti mi riferisco ad adolescenti
            che inseriscono pubblicamente tutta una serie di
            informazioni che purtroppo vengono usate da
            persone poco raccomandabili, ad esempio
            descrivono i loro percorsi abituali, quando i
            genitori ci sono o non ci sono, postano immagini,
            insomma inconsapevolmente si espongono a rischi,
            certo questo non vale per tutti, ma per una buona
            parte si'ma mi auguro proprio di no...perche' un ragazzo che fosse cosi' ingenuo da dire al mondo dove abita cosa fa di solito minando la sua sicurezza...sarebbe cosi' ingenuo da non poter sopravvivere nel mondo reale...mi spiego meglio...prendi che un ragazzo del genere incontra nel mondo reale una banda di ladri professionisti...lo avvicinano con una scusa...ci fanno amicizia e si fanno dire quando e' che va in vacanza con la sua famiglia per potergli svaligiare la casa...oppure potrebbe incontrare delle persone che lo truffano e gli fregano i soldi...oppure potrebbe farsi raggirare dalle varie sette che girano per la citta'...potrebbe finire per drogarsi...o per fare il giro della morte con il motorino per farsi vedere dagli amici... insomma mi pare che per questo tipo di ragazzi serva una educazione da parte dei genitori al buon senso... io da piccolo usavo le BBS...e mi sono autoeducato da solo...ma sono stato educato fin da piccolissimo al buon senso ed al ragionamento...per cui mi sono sempre guardato non solo dai pericoli da cui i miei mi avevano detto di guardarmi ma anche da altri che perfino loro ignorano... voglio dire che educare i figli al buon senso ed al ragionamento e' compito dei genitori...e che non serve evidenziare dei potenziali pericoli specifici...perche' nella vita ci sono tante cose pericolose di cui nessuno ci ha mai parlato...se uno non ha buon senso non puo' sopravvivere nel mondo...
          • spacevideo scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            non per tutti è così, e la società deve in qualche modo intervenire, i miei genitori ad esempio non usano il PC, ai loro tempi non c'èra e non si sono mai adeguati, non per questo non mi regolo con l'uso di internet, ma avendo a che fare con tante persone per il mio lavoro, mi rendo conto che ci sono genitori, magari non solo per incapacità, non mi sento di condannare nessuno, ma ci sono ragazzi che non sanno autoregolarsi, ed è giusto, è uno dei compiti della formazione scolastica, introdurre anche all'uso delle nuove tecnologie.Non so se ho reso l'idea ... non ho una capacità espressiva molto buona nello scrivere.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen

            autoregolarsi, ed è giusto, è uno dei compiti
            della formazione scolastica, introdurre anche
            all'uso delle nuove
            tecnologie.Ci avevano provato, con Capitan Copyright, ed è statoun flop totale.

            Non so se ho reso l'idea ... non ho una capacità
            espressiva molto buona nello
            scrivere.Tu hai reso l'idea benissimo. Ma è proprio l'idea che è sballata.
          • spacevideo scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            l'importante è capirsi, poi le idee sono varie ed ognuno porta avanti le sue qualora non si riesce a mediare.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen

            Ci avevano provato, con Capitan Copyright, ed è
            statoun flop
            totale.
            Perchè, Rocco Tarocco ? Il nerd un po' bruttino che approfittava di ogni occasione per vendere ed utilizzare CD e DVD pirata ? Hanno buttato soldi per gettare in pasto al pubblico uno stereotipo superato da secoli !
          • krane scrive:
            Re: educazione alla legalità dei netizen
            - Scritto da: Joe Tornado

            Ci avevano provato, con Capitan Copyright, ed è

            statoun flop totale.
            Perchè, Rocco Tarocco ? Il nerd un po' bruttino
            che approfittava di ogni occasione per vendere ed
            utilizzare CD e DVD pirata ? Hanno buttato soldi
            per gettare in pasto al pubblico uno stereotipo
            superato da secoli !Come adesso i filmati sul rubare, ma perche' non mi fanno un bel filmato in cui mi chiedono: copieresti la tua auto ad un amico ???
  • Scaricone Arraffatut to scrive:
    Il solito trucchetto..
    .. del chiedere o proporre 100 per portare a casa 10. Le misure proposte, alla luce del futuro dibattimento pubblico, verranno enormemente ridimensionate: un pacchetto voluminoso e luccicante, per videotechini e altri inutili intermediari, che nasconde un regalo di trascurabile entita'. Nulla di cui preoccuparsi ;)
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Il solito trucchetto..
      - Scritto da: Scaricone Arraffatut to
      .. del chiedere o proporre 100 per portare a casa
      10. Le misure proposte, alla luce del futuro
      dibattimento pubblico, verranno enormemente
      ridimensionate: un pacchetto voluminoso e
      luccicante, per videotechini e altri inutili
      intermediari, che nasconde un regalo di
      trascurabile entita'. Nulla di cui preoccuparsi
      ;)Ti ricordo che nei film horror quello che parla così è di solito il primo che finisce ammazzato:-)
    • spacevideo scrive:
      Re: Il solito trucchetto..
      infatti non c'è niente di cui preoccuparsi, ognuno sta facendo il suo lavoro e non capita spesso in questo Paese.la libertà sarà garantita e come dici appunto le persone che si comportano bene non hanno niente di cui preoccuparsi.
      • 0110 scrive:
        Re: Il solito trucchetto..

        la libertà sarà garantita e come dici appunto le
        persone che si comportano bene non hanno niente
        di cui
        preoccuparsi.Non sono riusciti a fermare Wikileaks credi che sparisca la pirateria solo perché due tuoi colleghi hanno fatto pressioni al ministero?In Italia c'è una COSTITUZIONE e tu per i tuoi conti non puoi monitorare il nostro traffico. Fatti monitorare il tuo se ti va.E poi com'è che canti vittoria senza avere in tasca le disconnessioni? Questa fin qui è una sconfitta clamorosa della volontà antidemocratica di far togliere Internet alla gente.
        • spacevideo scrive:
          Re: Il solito trucchetto..
          si parla di disconnessione di siti e non di utenze, wikileaks nulla c'entra in questo contesto l' i problemi sono di altra natura, nessuno vuole e va contro la COSTITUZIONE e non ci sarà alcun monitoraggio aggiuntivo a quello esistente, i dati che già oggi sono raccolti sono più che sufficenti, manca l'oragno di vigilanza.Non ci sono vincitori e vinti, si tratta di trovare una strada comune per la tutela di tutti, e far cessare questa sorta di anarchia, che è ben diversa dalla libertà.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il solito trucchetto..
            guarda al di la del tuo naso.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Il solito trucchetto..
            - Scritto da: Sgabbio
            guarda al di la del tuo naso.Leggi i provvedimenti e ti accorgerai che non c'è bisogno di guardare al di la del tuo, suo, naso...
          • videoco techino scrive:
            Re: Il solito trucchetto..
            - Scritto da: spacevideo
            si parla di disconnessione di siti e non di
            utenze, wikileaks nulla c'entra in questo
            contesto l' i problemi sono di altra natura,
            nessuno vuole e va contro la COSTITUZIONE e non
            ci sarà alcun monitoraggio aggiuntivo a quello
            esistente, i dati che già oggi sono raccolti sono
            più che sufficenti, manca l'oragno di
            vigilanza.

            Non ci sono vincitori e vinti, si tratta di
            trovare una strada comune per la tutela di tutti,
            e far cessare questa sorta di anarchia, che è ben
            diversa dalla
            libertà.non parlarci di agcom, tenetevelo segreto sul forum se no noi e lo "scorzo" ci organizziamo. :O
  • iupiter scrive:
    ridicoli
    evvai finanziamo un altra authority...altro posto per far villeggiare ex politici scaduti che prendono un lauto stipendio senza fare un tubo...il paese delle authority e privacy...poi non cambia mai un tubo...ridicoli...la barzelletta del mondo l'italia
    • francososo scrive:
      Re: ridicoli
      - Scritto da: iupiter
      evvai finanziamo un altra authority...altro posto
      per far villeggiare ex politici scaduti che
      prendono un lauto stipendio senza fare un
      tubo...il paese delle authority e privacy...poi
      non cambia mai un tubo...ridicoli...la
      barzelletta del mondo
      l'italiaGià, hanno voglia di votarsi la fiducia, erano e rimangono ridicoli !
      • Tristezza scrive:
        Re: ridicoli
        Siamo anche già "sputt@nati" su Wikipedia in versione tedesca...http://de.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Hauptseite
Chiudi i commenti