Google Trends diventa un foglio di calcolo

Uno dei servizi più chiacchierati di Google Labs si aggiorna: ora consente di scavare di più nelle statistiche. Ed esportare poi il tutto in un foglio di lavoro per un impiego in locale

Roma – Se la Rete è fatta di tendenze, Google Trends prova da sempre a tastare il polso a quello che gli utenti vogliono e cercano all’interno della fetta del network globale raggiungibile dai crawler di BigG. O almeno ci prova dal 2004, anno della sua distribuzione al pubblico fuori dal calderone di idee di Google Labs, continuando a incrementare le possibilità di fruizione da parte degli utenti dei grandi numeri del search on-line.

Per coloro che avessero accesso all’utilizzo di GTrends – vale a dire per tutti i netizen dotati di un account Google – Mountain View prevede ora la possibilità di dare uno sguardo più ravvicinato ai grandi numeri di cui sopra, anche grazie alla convertibilità delle tabelle statistiche di comparazione tra i termini in formato CSV standard, per un riutilizzo in locale ad esempio in un foglio di calcolo di Open Office.

Il file di esportazione contiene le stime in dettaglio dei singoli mesi nel periodo di tempo preso in esame, oltre ai macrodati delle regioni, delle città e delle lingue del mondo maggiormente interessate dalle ricerche analizzate. Il servizio acquista così un valore aggiunto notevole, considerando che in tal modo i trend si trasformano in informazioni immediatamente utilizzabili da parte di amatori e professionisti dei numeri.

Il “gioco” di comparare ninja e pirati , vecchie ballate del mare e nuovi bucanieri cinematografici, un classico del secolo scorso e uno di due millenni fa nelle regioni italiane o il triumvirato di personaggi più carismatici o particolarmente importanti – a vario titolo – nel settore informatico diventa un nuovo tool , affidato a chi dipende dalla visibilità di rete per lo sviluppo del proprio business. O a chi si diverte a comparare argomenti seri e meno seri.

Sempre tenendo in considerazione, come ricorda anche una postilla scritta in piccolo sulla homepage del servizio, che nello sforzo di “offrire un colpo d’occhio su percorsi di ricerca piuttosto ampi”, Google Trends usa “svariate approssimazioni durante il calcolo dei risultati”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ken Shiro scrive:
    Aggiornamenti
    piuttosto non mi va il fatto che ad ogni aggiornamento di openoffice, bisogna scaricare di nuovo tutta l'installazione invece di un piccolo fix
    • VITRIOL scrive:
      Re: Aggiornamenti
      - Scritto da: Ken Shiro
      piuttosto non mi va il fatto che ad ogni
      aggiornamento di openoffice, bisogna scaricare di
      nuovo tutta l'installazione invece di un piccolo
      fixSarebbe pressoché impossibile, visto che ogni aggiornamento va a toccare praticamente tutti i moduli e quindi la maggior parte dei file della suite.Anche per le maintenance release come questa.SalutiVITRIOL
    • vavava scrive:
      Re: Aggiornamenti
      - Scritto da: Ken Shiro
      piuttosto non mi va il fatto che ad ogni
      aggiornamento di openoffice, bisogna scaricare di
      nuovo tutta l'installazione invece di un piccolo
      fixFalso, si va in Strumenti - Opzioni poi sotto la "cartella" openofficeorg vai su "aggiornamenti On.line" e premi "scarica aggiornamenti"Ciao
      • nello gala scrive:
        Re: Aggiornamenti
        Ma non potevi dirlo prima?Ho reinstallato OO e c'ho messo mezz'ora causa linea lenta....Uffa anzicchè scrivere trollate nell'articolo non si potev dire che ora c'è la funzione "aggiornamento"?A già, hanno avuto la mazzata dall'ISO a Ms e bisognava denigrare OO se no addio sponsor!Ma che diamine!Avanti così Pi!Alla fine chi vi leggerà sarà solo l'utonto Ms!Intel ha quasi abbandonato Ms , vedi processore atom che supporta linux e snow leopard sviluppato solo per loro...Ma se non avrete più i "soldini" di Ms che farete, chiuderete?
        • VITRIOL scrive:
          Re: Aggiornamenti
          - Scritto da: nello gala
          Ma non potevi dirlo prima?Non cambia nulla. La funzionalità di aggiornamento ti scaricherà comunque il pacchetto completo.SalutiVITRIOL
  • Trollolollo scrive:
    E poi dicono di MS
    Pare proprio che non sia solo il sw MS pieno di falle e bug, bravi bravi scaricatevi operoffice con L'ILLUSIONE della sicurezza...
    • ahio scrive:
      Re: E poi dicono di MS
      - Scritto da: Trollolollo
      Pare proprio che non sia solo il sw MS pieno di
      falle e bug, bravi bravi scaricatevi operoffice
      con L'ILLUSIONE della
      sicurezza...io mi scarico openoffice perche' e' liberoper me software senza bachi non esistono
    • Uby scrive:
      Re: E poi dicono di MS
      - Scritto da: Trollolollo
      Pare proprio che non sia solo il sw MS pieno di
      falle e bug, bravi bravi scaricatevi operoffice
      con L'ILLUSIONE della
      sicurezza...È mai esistita una SW House che non produca bug nei suoi prodotti?
    • login o Registrati scrive:
      Re: E poi dicono di MS
      - Scritto da: Trollolollo
      Pare proprio che non sia solo il sw MS pieno di
      falle e bug, bravi bravi scaricatevi operoffice
      con L'ILLUSIONE della
      sicurezza...Ma al di fuori di windows la cosa funziona ?
    • vavava scrive:
      Re: E poi dicono di MS
      - Scritto da: Trollolollo
      Pare proprio che non sia solo il sw MS pieno di
      falle e bug, bravi bravi scaricatevi operoffice
      con L'ILLUSIONE della
      sicurezza...E' più sicuro perchè la falla è prontamente sistemata, anzi anticipata e non aspetta mesi (o viene ignorata) come nel concorrente.Il bug delle informazioni che dopo una modifica non venivano cancellate in MS-Office quanti anni aveva ?Ciao
  • Office 2008 scrive:
    Sun...
    Chissà se se Sun imparerà un po' a sviluppare come si deve...
Chiudi i commenti