Google vuole dividere gli autori

Mountain View contesta il ruolo di Authors Guild nella class action legata alla presunta violazione di diritto d'autore nella digitalizzazione di libri cartacei destinati a Google Books

Roma – Google e l’associazione degli autori statunitense Authors Guild tornano in tribunale: Mountain View è di nuovo accusata di violazione di copyright delle opere cartacee che ha digitalizzato per l’archivio del suo servizio Google Books.

Ad un anno dalla sentenza con cui il giudice di New York ha bloccato la proposta di accordo con cui Google aveva convinto gli editori e gli autori riuniti nella Authors Guild e nella Association of American Publishers ad accettare una compensazione in cambio del permesso (a posteriori) per la digitalizzazione di oltre 15 milioni di testi cartacei effettuata dal servizio di Mountain View Google Books, dunque, gli autori tornano alla carica e chiedono al giudice la possibilità di agire insieme in giudizio.

Accanto a loro, un gruppo che vuole agire in rappresentanza dei fotografi che ritengono violati i loro diritti sulle foto acquisite insieme ai testi .

Google, per il momento, ha risposto all’accusa contestando la possibilità di Authors Guild di agire in tribunale in quanto associazione, e la necessità che a farlo siano i singoli autori , mentre l’accusa in pratica cerca la possibilità di agire in rappresentanza dei “milioni di soggetti danneggiati” via class action e ritiene la richiesta di Google un modo per scoraggiare i singoli autori dal procedere in una causa destinata ad essere dispendiosa.

Mountain View, inoltre, difende la sua opera di digitalizzazione appellandosi ai principi del fair use , giustificata dal fatto che Google Books prevedeva solo la messa a disposizione degli utenti di piccole anteprime dei volumi, un’operazione che avrebbe voluto rappresentare dunque un incentivo all’acquisto stesso dei libri degli autori che ora contestano la violazione della loro proprietà intellettuale.

Il giudice Danny Chin, lo stesso che ha respinto la possibilità di accordo giudicandolo un vantaggio troppo grande per Google, si è preso del tempo per decidere della nuova questione ma ha detto che sentire ogni singolo autore “potrebbe richiedere un’eternità” mentre considerare la denuncia da parte del gruppo “potrebbe avere senso”.

Secondo Google, peraltro, Authors Guild avrebbe invece tutto il diritto di rappresentare gli autori nell’ottica di un accordo stragiudiziale per chiudere la controversia e far cadere le accuse di violazione di diritto d’autore: Mountain View afferma di star cercando ancora di lavorare in questo senso, lasciando peraltro ai singoli autori eventualmente il diritto di opt out .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • krane scrive:
    Stop alla Hadopi, i tre schiaffi li becc
    Stop alla Hadopi, i tre schiaffi li becca SarkozyIl Consiglio Costituzionale sancisce l'incostituzionalità della legge Hadopi: non si può togliere Internet a chi effettua download illegali. Le major piangono ma non demordono.http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=10516&tipo=edi
    • neo scrive:
      Re: Stop alla Hadopi, i tre schiaffi li becc
      Scusa ma quella notizia riguarda Hadopi1 attualmente in francia vi e Hadopi2 che tra non molto farà la stessa fine visto che il pilastro portante e stato abbatto.
      • krane scrive:
        Re: Stop alla Hadopi, i tre schiaffi li becc
        - Scritto da: neo
        Scusa ma quella notizia riguarda Hadopi1 Ah, gia !Ma checcz si lasciano le notizie cosi' vecchie in 1' pagina ?!?1
        attualmente in francia vi e Hadopi2 che tra non
        molto farà la stessa fine visto che il pilastro
        portante e stato abbatto.Infatti :D
      • panda rossa scrive:
        Re: Stop alla Hadopi, i tre schiaffi li becc
        - Scritto da: neo
        Scusa ma quella notizia riguarda Hadopi1
        attualmente in francia vi e Hadopi2 che tra non
        molto farà la stessa fine visto che il pilastro
        portante e stato
        abbatto.Il pilastro portante che sarebbe? Sarkosi'?
  • krane scrive:
    A chi interessasse
    Sabato sono andato nel vecchio quartiere dove abitavo 2 anni fa e posso confermara che al posto della videoteca c'e' un negozio di moda.Un altro chiodo sulle tecnologie obsolete.
  • Free Internet scrive:
    ...
    Ogni tanto una sentenza sensata. Forse sarà finita con i processi di massa (in stile nazista) ai violatori del copyright. La responsabilità penale è personale, e per quanto riguarda la violazione del copyright non dovrebbe neppure esistere una violazione penale. E' sempre più necessario:BOICOTTARE LE GRANDI MAJOR (GRUPPI DI VAMPIRI ASSETATI DI SANGUE) NON ACQUISTANDO I LORO PRODOTTI p)NON NOLEGGIARE CD E DVD, BOICOTTANDO IN QUESTO MODO GLI ORRENDI VIDEOTECHINI CHE SONO I FEDELI SCUDIERI DEI SUDDETTI VAMPIRI p)
    • Super Carlo scrive:
      Re: ...
      Tu hai proposto di non pagare per la fruizione di contenuti audiovisivi, ad esempio guardare un film. Ma di preciso cosa proponi, visto che per conseguire questo scopo ci sono almeno 2 modalità:1. proponi di non guardare quel film, o per lo meno di non guardarlo finché per farlo è obbligatorio pagare di tasca propria e di aspettare per vederlo "gratis" in tv;2. proponi di guardare quel film abusivamente e illegalmente.Quale delle due? Se intendevi una terza modalità, chiarisci.
      • panda rossa scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Super Carlo
        Tu hai proposto di non pagare per la fruizione di
        contenuti audiovisivi, ad esempio guardare un
        film. Ma di preciso cosa proponi, visto che per
        conseguire questo scopo ci sono almeno 2
        modalità:
        1. proponi di non guardare quel film, o per lo
        meno di non guardarlo finché per farlo è
        obbligatorio pagare di tasca propria e di
        aspettare per vederlo "gratis" in
        tv;
        2. proponi di guardare quel film abusivamente e
        illegalmente.
        Quale delle due? Se intendevi una terza modalità,
        chiarisci.3. Guardare il film in casa di amici4. Guardare una registrazione fatta quando e' passato in TV5. Andare al cineforum6. Prendere il dvd in biblioteca in prestito gratuito7. Guardarlo in viaggio che ci sono treni/aerei/pullman/navi dove mandano i filmSono costretto a fermarmi perche' ci sono solo 7000 caratteri, ma il concetto e' chiaro: tra lo scaricare e il videonoleggio ci sono una infinita' di metodi di fruizione.
        • Super Carlo scrive:
          Re: ...
          Quindi 'panda rossa' propone metodi di fruizione legale. In nessuno di essi però ho visto la parola internet. Non mi va di fare processi alle intenzioni, ma il nick 'Free internet' ed i p) p) nel suo post lasciano intendere qualcosina di diverso. A lui l'onore/onere di precisare.
          • panda rossa scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Super Carlo
            Quindi 'panda rossa' propone metodi di fruizione
            legale. In nessuno di essi però ho visto la
            parola internet.Io propongo metodi di fruizione personale.E per il fair use non ci devono essere restrizioni legali.L'attuale legislazione e' abominevole.La parola internet non ce l'ho messa perche' internet e' un semplice mezzo di trasporto, applicabile a qualsivoglia soluzione io abbia proposto.
            Non mi va di fare processi alle intenzioni, ma il
            nick 'Free internet' ed i p) p) nel suo post
            lasciano intendere qualcosina di diverso. A lui
            l'onore/onere di
            precisare.Free internet significa free internet, ovvero no alla censura soprattutto se non governativa.
      • ne1son scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Super Carlo
        Tu hai proposto di non pagare per la fruizione di
        contenuti audiovisivi, ad esempio guardare un
        film. Ma di preciso cosa proponi, visto che per
        conseguire questo scopo ci sono almeno 2
        modalità:
        1. proponi di non guardare quel film, o per lo
        meno di non guardarlo finché per farlo è
        obbligatorio pagare di tasca propria e di
        aspettare per vederlo "gratis" in
        tv;
        2. proponi di guardare quel film abusivamente e
        illegalmente.
        Quale delle due? Se intendevi una terza modalità,
        chiarisci.penso che proponga, giustamente, di NON acquistare alcunchè che potrebbe rimpinzare major e SIAE.Se proprio esce un bel film (evento ormai raro) basta scaricarlo dalla rete.sono d'accordissimo. mozione approvata! ;-)
    • ruppolo scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Free Internet
      Ogni tanto una sentenza sensata. Forse sarà
      finita con i processi di massa (in stile nazista)
      ai violatori del copyright. La responsabilità
      penale è personale, e per quanto riguarda la
      violazione del copyright non dovrebbe neppure
      esistere una violazione penale.Infatti, basterebbe il taglio della mano. Quella usata per il mouse.

      E' sempre più necessario:

      BOICOTTARE LE GRANDI MAJOR (GRUPPI DI VAMPIRI
      ASSETATI DI SANGUE) NON ACQUISTANDO I LORO
      PRODOTTI
      p)

      NON NOLEGGIARE CD E DVD, BOICOTTANDO IN QUESTO
      MODO GLI ORRENDI VIDEOTECHINI CHE SONO I FEDELI
      SCUDIERI DEI SUDDETTI VAMPIRI
      p)Quello che sarebbe necessario è il bastone, da utilizzare in età scolare, per inculcare il valore dell'onestà.
      • doc allegato velenoso scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Free Internet

        Ogni tanto una sentenza sensata. Forse sarà

        finita con i processi di massa (in stile
        nazista)

        ai violatori del copyright. La responsabilità

        penale è personale, e per quanto riguarda la

        violazione del copyright non dovrebbe neppure

        esistere una violazione penale.

        Infatti, basterebbe il taglio della mano. Quella
        usata per il
        mouse.





        E' sempre più necessario:



        BOICOTTARE LE GRANDI MAJOR (GRUPPI DI VAMPIRI

        ASSETATI DI SANGUE) NON ACQUISTANDO I LORO

        PRODOTTI

        p)



        NON NOLEGGIARE CD E DVD, BOICOTTANDO IN
        QUESTO

        MODO GLI ORRENDI VIDEOTECHINI CHE SONO I
        FEDELI

        SCUDIERI DEI SUDDETTI VAMPIRI

        p)

        Quello che sarebbe necessario è il bastone, da
        utilizzare in età scolare, per inculcare il
        valore
        dell'onestà.Mah...non so se ci fai o ci sei.Secondo te è onesto chiedere mille miliadi di danni per 10 mp3 scaricati che NON SAREBBERO COMUNQUE STATI COMPRATI?Se per te questo è onesto meriti di vivere nel mondo che stanno tentando, fortunatamente senza riuscirci, di costruire.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: ...

          Mah...non so se ci fai o ci sei.È un fanboy apple, cosa ti puoi aspettare?Anzi... lui è ancora uno di quelli più intelligenti.
          Se per te questo è onesto meriti di vivere nel mondo
          che stanno tentando, fortunatamente senza riuscirci,
          di costruire.Lui ci vive già, nel suo walled garden.
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Mah...non so se ci fai o ci sei.

            È un fanboy apple, cosa ti puoi aspettare?

            Anzi... lui è ancora uno di quelli più
            intelligenti.URCA! Chissà gli altri allora :D
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Free Internet

        Ogni tanto una sentenza sensata. Forse sarà

        finita con i processi di massa (in stile
        nazista)

        ai violatori del copyright. La responsabilità

        penale è personale, e per quanto riguarda la

        violazione del copyright non dovrebbe neppure

        esistere una violazione penale.

        Infatti, basterebbe il taglio della mano. Quella
        usata per il
        mouse.
        Che fai, minacci?Roberto Ruppolo di Udine, stai scrivendo delle minacce su un forum pubblico? Molto stupido da parte tua.
        Quello che sarebbe necessario è il bastone, da
        utilizzare in età scolare, per inculcare il
        valore
        dell'onestà.Incoraggi all'abuso dei mezzi di correzione, vedo. Hai commesso due reati penali, firmandoti con il tuo nome e cognome.
      • panda rossa scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Free Internet

        Ogni tanto una sentenza sensata. Forse sarà

        finita con i processi di massa (in stile
        nazista)

        ai violatori del copyright. La responsabilità

        penale è personale, e per quanto riguarda la

        violazione del copyright non dovrebbe neppure

        esistere una violazione penale.

        Infatti, basterebbe il taglio della mano. Quella
        usata per il
        mouse.
        Mouse?Voi applefan siete ancora fermi al giurassico?Mouse... (rotfl)(rotfl)(rotfl) che cosa mi tocca leggere...
      • ne1son scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Free Internet



        E' sempre più necessario:



        BOICOTTARE LE GRANDI MAJOR (GRUPPI DI VAMPIRI

        ASSETATI DI SANGUE) NON ACQUISTANDO I LORO

        PRODOTTI

        p)



        NON NOLEGGIARE CD E DVD, BOICOTTANDO IN
        QUESTO

        MODO GLI ORRENDI VIDEOTECHINI CHE SONO I
        FEDELI

        SCUDIERI DEI SUDDETTI VAMPIRI

        p)

        Quello che sarebbe necessario è il bastone, da
        utilizzare in età scolare, per inculcare il
        valore
        dell'onestà.esagerato, credo che prendere a bastonate quelli della SIAE e co. non sia la giusta soluzione.il boicottaggio è la via migliore, è il metodo più pacifico che esiste (Gandhi insegna)
    • Frigghenaue i scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Free Internet

      E' sempre più necessario:


      NON NOLEGGIARE CD E DVD, BOICOTTANDO IN QUESTO
      MODO GLI ORRENDI VIDEOTECHINI CHE SONO I FEDELI
      SCUDIERI DEI SUDDETTI VAMPIRI Sto discorso valeva qualche anni fa. Ora le videoteche stanno chiudendo, visto che Sky e mediaset propongono film usciti meno di un anno prima al cimeno.
      • ne1son scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Frigghenaue i
        cimeno.è un nuovo linguaggio di programmazione? C-- ? :-)
        • Super Carlo scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: ne1son
          - Scritto da: Frigghenaue i

          cimeno.

          è un nuovo linguaggio di programmazione? C-- ? :-)E no, quello è il cimenomeno! :-)
    • Brontolo scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Free Internet
      Ogni tanto una sentenza sensata. Forse sarà
      finita con i processi di massa (in stile nazista)
      ai violatori del copyright. La responsabilitài processi di massa sono piú in stile stalinista
      • ne1son scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Brontolo
        - Scritto da: Free Internet

        Ogni tanto una sentenza sensata. Forse sarà

        finita con i processi di massa (in stile
        nazista)

        ai violatori del copyright. La responsabilità

        i processi di massa sono piú in stile stalinistanel senso che i nazisti non facevano nemmeno quelli ma passavano direttamente alla fucilazione? :|
  • ruppolo scrive:
    Dunque dunque...
    l'automobile va a 100 dove c'è il limite di 50, l'autevelox scatta la foto, il proprietario "non so chi è stato, un numero di targa non indica la persona che ha commesso la violazione, ma solo il veicolo".Come va a finire?Lo sappiamo tutti, come va a finire (tranne i ragazzini che non hanno la patente).Continua pure a piratare, Enjoy, ma non ti lamentare quando ti troverai nei guai: te li sei cercati.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Dunque dunque...
      Va a finire che se non vi è sottrazione dei punti dalla patente, il verbale è notificato al proprietario del veicolo; se vi è sottrazione dei punti, c'è l'obbligo di comunicare entro un certo tempo chi era alla guida. In caso di mancata comunicazione, il proprietario del veicolo pagherà una sanzione di circa 350 euro prevista per la fattispecie specifica, ma i punti non vengono sottratti. Ciò vuol dire che una parte della sanzione per ecXXXXX di velocità non si applica se non c'è certezza - per quanto ve ne può essere con la responsabilità della comunicazione affidata ad un responsabile in solido - dell'identità del conducente, in quanto il sistema della patente a punti è stato pensato per colpire il titolo abilitativo alla guida di chi ne fa cattivo uso, non per "mungere" il proprietario, che può essere persona fisica e/o giuridica. Fino a qualche anno fa, se vi era mancata comunicazione dell'identità del conducente, i punti erano sottratti automaticamente al proprietario. Poi una sentenza della cassazione ha mandato a donne di malaffare questo sistema, che si è portato dietro una valanga di verbali, ovviamente annullati in sede di ricorso.Se poi vi è violazione di legge penale ... buon lavoro per gli inquirenti, perchè la responsabilità penale è personale (art.27 Cost.) !
      • ruppolo scrive:
        Re: Dunque dunque...
        - Scritto da: Joe Tornado
        Va a finire che se non vi è sottrazione dei punti
        dalla patente, il verbale è notificato al
        proprietario del veicolo;È un altro modo per dire che il proprietario <s
        dell'indirizzo IP </s
        dell'automobile pagherà la multa?
        se vi è sottrazione dei
        punti, c'è l'obbligo di comunicare entro un certo
        tempo chi era alla guida. In caso di mancata
        comunicazione, il proprietario del veicolo
        pagherà una sanzione di circa 350 euro prevista
        per la fattispecie specifica, ma i punti non
        vengono sottratti. Ciò vuol dire che una parte
        della sanzione per ecXXXXX di velocità non si
        applica se non c'è certezzaAl contrario, significa che se il proprietario non confessa, gli appioppano una sanzione superiore, altro che "parte"!
        - per quanto ve ne
        può essere con la responsabilità della
        comunicazione affidata ad un responsabile in
        solido - dell'identità del conducente, in quanto
        il sistema della patente a punti è stato pensato
        per colpire il titolo abilitativo alla guida di
        chi ne fa cattivo uso, non per "mungere" il
        proprietario,Le sanzioni non vengono appioppate per "mungere" (a parte quelle appioppate dalla Polizia Municipale nei periodi che devono rimpolpare le casse), ma per punire il reo.
        che può essere persona fisica e/o
        giuridica. Fino a qualche anno fa, se vi era
        mancata comunicazione dell'identità del
        conducente, i punti erano sottratti
        automaticamente al proprietario. Poi una sentenza
        della cassazione ha mandato a donne di malaffare
        questo sistema, che si è portato dietro una
        valanga di verbali, ovviamente annullati in sede
        di
        ricorso.Eh certo, meglio pagare 350 euro che perdere 10 punti della patente...
        Se poi vi è violazione di legge penale ... buon
        lavoro per gli inquirenti, perchè la
        responsabilità penale è personale (art.27 Cost.)
        !Eh certo, e l'onestà individuale non la consideriamo neppure, è passata di moda.
        • mimmus scrive:
          Re: Dunque dunque...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Joe Tornado

          Va a finire che se non vi è sottrazione dei
          punti

          dalla patente, il verbale è notificato al

          proprietario del veicolo;

          È un altro modo per dire che il proprietario
          <s
          dell'indirizzo IP </s

          dell'automobile pagherà la
          multa?Multa ma non responsabilità individuale.

          se vi è sottrazione dei

          punti, c'è l'obbligo di comunicare entro un
          certo

          tempo chi era alla guida. In caso di mancata

          comunicazione, il proprietario del veicolo

          pagherà una sanzione di circa 350 euro
          prevista

          per la fattispecie specifica, ma i punti non

          vengono sottratti. Ciò vuol dire che una
          parte

          della sanzione per ecXXXXX di velocità non si

          applica se non c'è certezza

          Al contrario, significa che se il proprietario
          non confessa, gli appioppano una sanzione
          superiore, altro che
          "parte"!No, è sempre una parte, manca la responsabilità individuale.

          - per quanto ve ne

          può essere con la responsabilità della

          comunicazione affidata ad un responsabile in

          solido - dell'identità del conducente, in
          quanto

          il sistema della patente a punti è stato
          pensato

          per colpire il titolo abilitativo alla guida
          di

          chi ne fa cattivo uso, non per "mungere" il

          proprietario,

          Le sanzioni non vengono appioppate per "mungere"
          (a parte quelle appioppate dalla Polizia
          Municipale nei periodi che devono rimpolpare le
          casse), ma per punire il
          reo.


          che può essere persona fisica e/o

          giuridica. Fino a qualche anno fa, se vi era

          mancata comunicazione dell'identità del

          conducente, i punti erano sottratti

          automaticamente al proprietario. Poi una
          sentenza

          della cassazione ha mandato a donne di
          malaffare

          questo sistema, che si è portato dietro una

          valanga di verbali, ovviamente annullati in
          sede

          di

          ricorso.

          Eh certo, meglio pagare 350 euro che perdere 10
          punti della
          patente...Certe volte può essere meglio. Per me, ad esempio, è stato così.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Dunque dunque...
          Tralasciando considerazioni di ordine morale, nell'esempio che hai portato può capitare che parte della sanzione non si applichi perchè si ignora l'identità dell'autore della condotta illecita.Nella realtà, capita che si indichi come conducente il nonnetto ultranovantenne.
    • Free world scrive:
      Re: Dunque dunque...

      Continua pure a piratare, Enjoy, ma non ti
      lamentare quando ti troverai nei guai: te li sei
      cercati.Va a finire che mr. HADOPI ha perso le elezioni, il partito pirata in Germania ha preso l'8%!
      • Super Carlo scrive:
        Re: Dunque dunque...
        - Scritto da: Free world

        Continua pure a piratare, Enjoy, ma non ti

        lamentare quando ti troverai nei guai: te li sei

        cercati.

        Va a finire che mr. HADOPI ha perso le elezioni,
        il partito pirata in Germania ha preso
        l'8%!Ma quei fessi di pirati che hanno arrestato e condannato, in galera ci restano.
        • Quale scrive:
          Re: Dunque dunque...
          sono le Fonti?
        • krane scrive:
          Re: Dunque dunque...
          - Scritto da: Super Carlo
          - Scritto da: Free world


          Continua pure a piratare, Enjoy, ma non
          ti


          lamentare quando ti troverai nei guai:
          te li
          sei


          cercati.



          Va a finire che mr. HADOPI ha perso le
          elezioni,

          il partito pirata in Germania ha preso

          l'8%!
          Ma quei fessi di pirati che hanno arrestato e
          condannato, in galera ci
          restano.Ma se manco kim e' in galera (rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: krane

            Ma quei fessi di pirati che hanno arrestato e

            condannato, in galera ci

            restano.

            Ma se manco kim e' in galera (rotfl)E che, il Kim ti sembra fesso? ;)
          • krane scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane


            Ma quei fessi di pirati che


            hanno arrestato e condannato,


            in galera ci restano.

            Ma se manco kim e' in galera (rotfl)
            E che, il Kim ti sembra fesso? ;)E allora dove stanno questi "pirati in galera" ?
          • Super Carlo scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: krane
            E allora dove stanno questi "pirati in galera" ?Ovvio: in galera!
          • krane scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane

            E allora dove stanno questi "pirati in
            galera" ?
            Ovvio: in galera!Ma chi ? Neanche quelli somali...
          • panda rossa scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane


            E allora dove stanno questi "pirati in

            galera" ?

            Ovvio: in galera!


            Ma chi ? Neanche quelli somali...Ci sara' in tutto il web, in qualunque lingua del pianeta, un trafiletto che dice "scarricone condannato alla galera!" ?Uno, non chiedo tanto, uno solo, anche se rettificato in seguito, va bene uguale.
          • krane scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: krane



            E allora dove stanno



            questi "pirati in galera" ?


            Ovvio: in galera!

            Ma chi ? Neanche quelli somali...
            Ci sara' in tutto il web, in qualunque lingua del
            pianeta, un trafiletto che dice "scarricone
            condannato alla galera!" ?
            Uno, non chiedo tanto, uno solo, anche se
            rettificato in seguito, va bene
            uguale.Sta ancora cercando (rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: krane



            E allora dove stanno questi
            "pirati
            in


            galera" ?


            Ovvio: in galera!Volevi un Paese specifico? la Germania (cfr. infra).





            Ma chi ? Neanche quelli somali...

            Ci sara' in tutto il web, in qualunque lingua del
            pianeta, un trafiletto che dice "scarricone
            condannato alla galera!"
            ?Certo che con quella stringa lì non lo trovi, quelli che rischiano realmente il gabbio sono gli upper e complici vari.Senza neanche sprecarmi troppo, propongo di sottoporre alle amorevoli attenzioni di google la stringa "kino.to arrestati condannati"

            Uno, non chiedo tanto, uno solo, anche se
            rettificato in seguito, va bene
            uguale.Al che google propone tra i primi risultati:http://punto-informatico.it/3361898/PI/News/kinoto-carcere-amministratori.aspxe anchehttp://www.torrentismi.it/indexing/53-kino-to-prime-condanne-in-germania.htmlin cui tra l'altro si può leggere un chiaro "condannato a 3 anni di prigione senza possibilità dappello"
            Sta ancora cercando (rotfl)Ma figurati, avevo altro da fare! ;)Mi è bastato chiedere a google come procede la vicenda degli arresti per il caso kino.to e sono andato a colpo sicuro. (rotfl)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Dunque dunque...
            E ma quello mica è uno scaricone...
          • krane scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            E ma quello mica è uno scaricone...Infatti, che c'entra ?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            E ma quello mica è uno scaricone...

            Infatti, che c'entra ?Vabbè devi entrare nella psicologia pirate-hater, l'importante è rovinare la vita a qualcuno che gravita nel mondo della violazione del copyright, chi sia, perchè sia stato arrestato e cosa abbia fatto veramente non è importante.D'altronde stiamo parlando di gente che mica squarta e uccide, eh...
          • Super Carlo scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            E ma quello mica è uno scaricone...



            Infatti, che c'entra ?

            Vabbè devi entrare nella psicologia pirate-hater,o meglio: law-lover ;)
            l'importante è rovinare la vita a qualcuno che
            gravita nel mondo della violazione del copyright,
            chi sia, perchè sia stato arrestato e cosa abbia
            fatto veramente non è
            importante.Memoria corta?- Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane



            Ma quei fessi di pirati che



            hanno arrestato e condannato,



            in galera ci restano.



            Ma se manco kim e' in galera (rotfl)

            E che, il Kim ti sembra fesso? ;)

            E allora dove stanno questi "pirati in galera" ?

            D'altronde stiamo parlando di gente che mica
            squarta e uccide,
            eh...Appunto.
          • Super Carlo scrive:
            Re: Dunque dunque...
            Memoria corta?- Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane



            Ma quei fessi di pirati che



            hanno arrestato e condannato,



            in galera ci restano.



            Ma se manco kim e' in galera (rotfl)

            E che, il Kim ti sembra fesso? ;)

            E allora dove stanno questi "pirati in galera" ?
          • Super Carlo scrive:
            Re: Dunque dunque...
            Memoria corta?- Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane



            Ma quei fessi di pirati che



            hanno arrestato e condannato,



            in galera ci restano.



            Ma se manco kim e' in galera (rotfl)

            E che, il Kim ti sembra fesso? ;)

            E allora dove stanno questi "pirati in galera" ?
          • Super Carlo scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: krane



            E allora dove stanno questi
            "pirati
            in


            galera" ?


            Ovvio: in galera!Volevi un Paese specifico? la Germania (cfr. infra).





            Ma chi ? Neanche quelli somali...

            Ci sara' in tutto il web, in qualunque lingua del
            pianeta, un trafiletto che dice "scarricone
            condannato alla galera!"
            ?Certo che con quella stringa lì non lo trovi, quelli che rischiano realmente il gabbio sono gli upper e complici vari.Senza neanche sprecarmi troppo, propongo di sottoporre alle amorevoli attenzioni di google la stringa "kino.to arrestati condannati"

            Uno, non chiedo tanto, uno solo, anche se
            rettificato in seguito, va bene
            uguale.Al che google propone tra i primi risultati:http://punto-informatico.it/3361898/PI/News/kinoto-carcere-amministratori.aspxe anchehttp://www.torrentismi.it/indexing/53-kino-to-prime-condanne-in-germania.htmlin cui tra l'altro si può leggere un chiaro "condannato a 3 anni di prigione senza possibilità dappello"
          • krane scrive:
            Re: Dunque dunque...
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Super Carlo



            - Scritto da: krane




            E allora dove stanno questi

            "pirati

            in



            galera" ?



            Ovvio: in galera!
            Volevi un Paese specifico? la Germania (cfr.
            infra).








            Ma chi ? Neanche quelli somali...



            Ci sara' in tutto il web, in qualunque
            lingua
            del

            pianeta, un trafiletto che dice "scarricone

            condannato alla galera!"

            ?
            Certo che con quella stringa lì non lo trovi,
            quelli che rischiano realmente il gabbio sono gli
            upper e complici
            vari.
            Senza neanche sprecarmi troppo, propongo di
            sottoporre alle amorevoli attenzioni di google la
            stringa "kino.to arrestati
            condannati"




            Uno, non chiedo tanto, uno solo, anche se

            rettificato in seguito, va bene

            uguale.

            Al che google propone tra i primi risultati:

            http://punto-informatico.it/3361898/PI/News/kinoto

            e anche

            http://www.torrentismi.it/indexing/53-kino-to-prim

            in cui tra l'altro si può leggere un chiaro
            "condannato a 3 anni di prigione senza
            possibilità dappello"Non mi sembrano affatto scariconi i condannati infatti.
          • Super Carlo scrive:
            Re: Dunque dunque...
            Memoria corta?- Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane



            Ma quei fessi di pirati che



            hanno arrestato e condannato,



            in galera ci restano.



            Ma se manco kim e' in galera (rotfl)

            E che, il Kim ti sembra fesso? ;)

            E allora dove stanno questi "pirati in galera" ?
      • Francesco scrive:
        Re: Dunque dunque...
        Come no... scaricamento libero, ovvero la nuova versione di pane et circensem.Nel frattempo ci sbudellano in 1000 altri modi.
      • panda rossa scrive:
        Re: Dunque dunque...
        - Scritto da: Free world

        Continua pure a piratare, Enjoy, ma non ti

        lamentare quando ti troverai nei guai: te li sei

        cercati.

        Va a finire che mr. HADOPI ha perso le elezioni,
        il partito pirata in Germania ha preso
        l'8%!Gia' appunto, strano che non se ne parli.Chissa' per chi avranno votato quegli 800.000 francesi che si sono visti recapitare a casa la lettera di hadopi?
    • jackfolla2012 scrive:
      Re: Dunque dunque...
      cavolo e' la prima volta che sono d'accordo con ruppolo...quasi quasi tento il suicidio
    • krane scrive:
      Re: Dunque dunque...
      - Scritto da: ruppolo
      l'automobile va a 100 dove c'è il limite di 50,
      l'autevelox scatta la foto, il proprietario "non
      so chi è stato, un numero di targa non indica la
      persona che ha commesso la violazione, ma solo il
      veicolo".
      Come va a finire?
      Lo sappiamo tutti, come va a finire (tranne i
      ragazzini che non hanno la patente).Che il papa paga la multa.
    • ziovax scrive:
      Re: Dunque dunque...
      - Scritto da: ruppolo
      l'automobile va a 100 dove c'è il limite di 50,
      l'autevelox scatta la foto, il proprietario "non
      so chi è stato, un numero di targa non indica la
      persona che ha commesso la violazione, ma solo il
      veicolo".

      Come va a finire?

      Lo sappiamo tutti, come va a finire (tranne i
      ragazzini che non hanno la
      patente).Cos'è? La trama del film "The Menga's Paragon?"
    • ziovax scrive:
      Re: Dunque dunque...
      - Scritto da: ruppolo
      l'automobile va a 100 dove c'è il limite di 50,
      l'autevelox scatta la foto, il proprietario "non
      so chi è stato, un numero di targa non indica la
      persona che ha commesso la violazione, ma solo il
      veicolo".

      Come va a finire?

      Lo sappiamo tutti, come va a finire (tranne i
      ragazzini che non hanno la
      patente).Cos'é? La trama del film "The Menga's Paragon"?
    • ziovax scrive:
      Re: Dunque dunque...
      - Scritto da: ruppolo
      l'automobile va a 100 dove c'è il limite di 50,
      l'autevelox scatta la foto, il proprietario "non
      so chi è stato, un numero di targa non indica la
      persona che ha commesso la violazione, ma solo il
      veicolo".

      Come va a finire?

      Lo sappiamo tutti, come va a finire (tranne i
      ragazzini che non hanno la
      patente).Cos'é? La trama del film "The M.e.n.g.a's Paragon"?
    • harvey scrive:
      Re: Dunque dunque...
      - Scritto da: ruppolo
      l'automobile va a 100 dove c'è il limite di 50,
      l'autevelox scatta la foto, il proprietario "non
      so chi è stato, un numero di targa non indica la
      persona che ha commesso la violazione, ma solo il
      veicolo".

      Come va a finire?Va a finire che una e' una multa con foto fatta dalla polizia, l'altra ha un valore legale 100 volte inferioreSe lo vuoi paragonare puoi paragonarlo cosi'Davanti a casa tua c'e' uno che va a 100 km/h tu trascrivi la targa o poi vai dai poliziotti a dargli il fogliettino. Come finirà?Se il giudice e' corrotto gli fa la multa, se e' sano di mente ti dice di andartene che gli fai perdere solo tempo. Insomma, come ha fatto questo giudice :D
    • Funz scrive:
      Re: Dunque dunque...
      - Scritto da: ruppolo
      l'automobile va a 100 dove c'è il limite di 50,
      l'autevelox scatta la foto, il proprietario "non
      so chi è stato, un numero di targa non indica la
      persona che ha commesso la violazione, ma solo il
      veicolo".voi macachi avete il brutto vizio di fare paragoni con il mondo automobilistico che sono sempre concettualmente errati, inutili, fuorvianti e sciocchi.
  • nelson scrive:
    perchè la Wireless è meglio se aperta:
    Why We Need An Open Wireless Movement:https://www.eff.org/deeplinks/2011/04/open-wireless-movementWI-FI LIBERO!!
    • Carletto scrive:
      Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
      - Scritto da: nelson
      Why We Need An Open Wireless Movement:
      https://www.eff.org/deeplinks/2011/04/open-wireles

      WI-FI LIBERO!!Grazie del link! :)
    • Super Carlo scrive:
      Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
      - Scritto da: nelson
      WI-FI LIBERO!!Sììììì!! Ottimo!!Così ti entra uno che la combina proprio grossa col tuo IP, le FFOO risalgono al tuo nominativo (da qualche parte con l'indagine dovranno pur partire, no?), ottengono un bel mandato e ti perquisiscono ben bene il pc nella vana ricerca delle prove del grave reato. Visto che non le trovano cercano, cercano... e quando si imbatteranno in tutti quei file piratati... si gireranno dall'altra parte e faranno finta di non averli visti!(rotfl)WI-FI LIBERO!!Sììììì!! Ottimo!!
      • krane scrive:
        Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
        - Scritto da: Super Carlo
        - Scritto da: nelson


        WI-FI LIBERO!!

        Sììììì!! Ottimo!!

        Così ti entra uno che la combina proprio grossa
        col tuo IP, le FFOO risalgono al tuo nominativo
        (da qualche parte con l'indagine dovranno pur
        partire, no?), ottengono un bel mandato e ti
        perquisiscono ben bene il pc nella vana ricerca
        delle prove del grave reato. Visto che non le
        trovano cercano, cercano... e quando si
        imbatteranno in tutti quei file piratati... si
        gireranno dall'altra parte e faranno finta di non
        averli visti!(rotfl)Quanto meno se li copiano.
        • Super Carlo scrive:
          Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Super Carlo

          - Scritto da: nelson




          WI-FI LIBERO!!



          Sììììì!! Ottimo!!



          Così ti entra uno che la combina proprio
          grossa

          col tuo IP, le FFOO risalgono al tuo
          nominativo

          (da qualche parte con l'indagine dovranno pur

          partire, no?), ottengono un bel mandato e ti

          perquisiscono ben bene il pc nella vana
          ricerca

          delle prove del grave reato. Visto che non le

          trovano cercano, cercano... e quando si

          imbatteranno in tutti quei file piratati...
          si

          gireranno dall'altra parte e faranno finta
          di
          non

          averli visti!(rotfl)

          Quanto meno se li copiano.Certo che se li copiano, procedura raw certificata dell'intera memoria di massa, e redigono pure apposito verbale.(la chiusa del mio post voleva essere sarcastica, c'era pure il (rotfl))
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: nelson






            WI-FI LIBERO!!





            Sììììì!! Ottimo!!





            Così ti entra uno che la combina proprio

            grossa


            col tuo IP, le FFOO risalgono al tuo

            nominativo


            (da qualche parte con l'indagine
            dovranno
            pur


            partire, no?), ottengono un bel mandato
            e
            ti


            perquisiscono ben bene il pc nella vana

            ricerca


            delle prove del grave reato. Visto che
            non
            le


            trovano cercano, cercano... e quando si


            imbatteranno in tutti quei file
            piratati...

            si


            gireranno dall'altra parte e faranno
            finta

            di

            non


            averli visti!(rotfl)



            Quanto meno se li copiano.
            Certo che se li copiano, procedura raw
            certificata dell'intera memoria di massa, e
            redigono pure apposito verbale.
            (la chiusa del mio post voleva essere sarcastica,
            c'era pure il
            (rotfl))Tu non hai mai assitito a una perquisizione con sequestro del pc vero ?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            Tu non hai mai assitito a una perquisizione con
            sequestro del pc vero
            ?Ma figurati...
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo

            Tu non hai mai assitito a una

            perquisizione con sequestro del

            pc vero ?
            Ma figurati...Allora non parlare di cose che non sai.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Super Carlo



            Tu non hai mai assitito a una


            perquisizione con sequestro del


            pc vero ?


            Ma figurati...

            Allora non parlare di cose che non sai.In tal caso certa gente dovrebbe restare muta da mane a sera.
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Super Carlo





            Tu non hai mai assitito a una



            perquisizione con sequestro del



            pc vero ?




            Ma figurati...



            Allora non parlare di cose che non sai.

            In tal caso certa gente dovrebbe restare muta da
            mane a sera.Vorrei salutare l'agente al quale durante la perquisa e' stato copiato SWOS per Amiga :D
          • Super Carlo scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: krane
            Tu non hai mai assitito a una perquisizione con
            sequestro del pc vero
            ?No, solo a quella con copia certificata delle memorie di massa. E non erano certo le mie.Tu invece hai assistito al sequestro del pc?
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane

            Tu non hai mai assitito a una perquisizione
            con

            sequestro del pc vero

            ?
            No, solo a quella con copia certificata delle
            memorie di massa. E non erano certo le
            mie.
            Tu invece hai assistito al sequestro del pc?Si, un po' di volte, se vuoi dettagli scivimi un pm.
          • Super Carlo scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            124 07?
          • Giacomo Bond scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            124 07?eh? che significa "124 07" ?cosa c'entra la legge di riforma dei servizi segreti italiani con krane e con questo articolo di puntoinformatico ?!?vuoi dire che krane ti ha detto via mp che lavora per i servizi segreti ?!? LEGGE 124/07:Legge 3 agosto 2007 n. 124 che ha riformato il «Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e nuova disciplina del segreto»http://www.rodolfocapozzi.it/stampaNews.php?&cod_News=290
          • Giacomo Bond scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            .... oppure t'ha detto che non te ne può parlare perchè è una faccenda di "segreto di stato" ? (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            E glielo scrivevo in chiaro senza passare per il pm? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Giacomo Bond scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            E glielo scrivevo in chiaro senza passare per il
            pm?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)ah.ma allora che volevi dire con 124 07 ?
          • Super Carlo scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Giacomo Bond
            - Scritto da: Super Carlo

            E glielo scrivevo in chiaro senza passare
            per
            il

            pm?

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)


            ah.
            ma allora che volevi dire con 124 07 ?krane capirà.
          • Giacomo Bond scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: Giacomo Bond

            - Scritto da: Super Carlo


            E glielo scrivevo in chiaro senza
            passare

            per

            il


            pm?


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)





            ah.

            ma allora che volevi dire con 124 07 ?
            krane capirà.XDLOLveramente te lo chiedo per curiosità mia, e se krane non dovesse capire te lo chiederà di nuovo pure lui :-)
          • Super Carlo scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Giacomo Bond
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: Giacomo Bond


            - Scritto da: Super Carlo



            E glielo scrivevo in chiaro senza

            passare


            per


            il



            pm?



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)








            ah.


            ma allora che volevi dire con 124 07 ?

            krane capirà.

            XD

            LOL
            veramente te lo chiedo per curiosità mia, e se
            krane non dovesse capire te lo chiederà di nuovo
            pure lui
            :-)Non è difficile capirlo, basta seguire lo sviluppo del thread. Cmq hai già intuito qualcosa... ma hai esagerato nelle conclusioni! ;)
          • Giacomo Bond scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: Giacomo Bond

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: Giacomo Bond



            - Scritto da: Super Carlo




            E glielo scrivevo in chiaro
            senza


            passare



            per



            il




            pm?




            (rotfl)(rotfl)(rotfl)











            ah.



            ma allora che volevi dire con 124
            07
            ?


            krane capirà.



            XD



            LOL

            veramente te lo chiedo per curiosità mia, e
            se

            krane non dovesse capire te lo chiederà di
            nuovo

            pure lui

            :-)
            Non è difficile capirlo, basta seguire lo
            sviluppo del thread. Cmq hai già intuito
            qualcosa... ma hai esagerato nelle conclusioni!
            ;)il thread trattava indirizzo IP, wi-fi aperte e poi siete arrivati ai sequestri di dati.cosa c'entra tutto ciò con la legge che regolamenta servizi segreti/segreto di stato ?!?!?!?
          • Super Carlo scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            Aiutino: era ironico.
          • Giacomo Bond scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            Aiutino: era ironico.(rotfl) ok tranquillo, se non me lo vuoi dire non ti obbliga nessuno :-)comunque, visto che si tratta di argomenti parecchio riservati (e delicati, visto che rivelare segreti di Stato è un reato penale), potevi mandargli un messaggio privato ... avresti evitato di suscitare curiosità in gente estranea alla vostra comunicazione riservata ... eppoi .. parlare nell'orecchio in pubblico è indice di maleducazione ;-)
          • Giacomo Bond scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            esempio:[public][...]Gigi73: Naa non ci credo.Roberto61: sentiamoci in privato e te lo dimostro.[/public][private][...]Gigi73: welà ! ciao come va?RobBerto61: bene e tu?Gigi73: ok, o ma sai chi ho incontrato oggi? La Fra. Sai che s'è messa col Rabbozzi?RobBerto61: LOL Rabbozzi? ricordi che alle superiori erano come cane e gatto? pazzesco! Ma non stava mica col Galli fino a poco tempo fa?Gigi73: no no, si son lasciati da tempo. Ora s'è trasferita a Modena e lavora come consulente per il Min. Int. nel settore della biometria vocale.RobBerto61: azzpita, io mi trovo proprio in zona il mese prossimo per un colloquio per il contratto col Min. della Difesa riguardo l'applicazione di reti neurali nel progetto che l'Interforze sta portando avanti per la gestione di sensori e dati derivanti dagli apparati nazionali di videosorveglianza (presente? te ne parlai alla scorsa conferenza Nato). Si prevede l'applicazione dell'OCR alle videocamere, per identificare in maniera automatica le targhe dei veicoli , a scopo di intelligence domestica e prevenzione del terrorismo internazionale. È appunto per questo motivo che nei mesi prossimi sarà spesso in zona Modena-Bologna-Verona.Mi passi il contatto irc della Fra ?Gigi73: Certo, la trovi spesso la sera, sulla IrcNet Frozyn, canale #blackmarket , il suo nick autenticato è FraNzosich63. Se ti colleghi stase alle 22.30 ci troviamo tutti e tre.RobBerto61: Ok, ora devo andare perchè è appena arrivato l'elicottero a prendermi.Gigi73: ok ci sentiamo, a stasera.[/private]a un certo punto, sul forum di PI:[public]Gigi: ah, Robbè, dimenticavo che volevo chiederti: 124 07 ?[/public]al che il lettore casuale appena giunto a leggere il topic pensa "124 07" ? azzo voleva intendere? che è ? un "leak della conversazione privata" ?quindi Giovanni (utente occasionale) ipotizza che il messaggio potesse essere qualcosa del tipo:"Gigi73: Hey Robbè! Come è poi finita quella storia là della fuga di notizie? Il nostro amico è stato completamente scagionato ? ricordo che la pubblica accusa voleva far leva sulla legge del segreto di Stato (LEGGE 124/07 ). Han poi tenuto, quelle motivazioni? Come è andata a finire quella storia? Spero bene. Fammi sapere."capisci ora che intendo? XD
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            Pezo el tacon del busotraduzione: Peggio la toppa del buco.
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            Pezo el tacon del buso.ovveroPeggio la toppa del buco.
          • nelson scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            Aiutino: era ironico.Aiutino: era top secret
          • Super Carlo scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: nelson
            - Scritto da: Super Carlo

            Aiutino: era ironico.

            Aiutino: era top secretGià lo 007 de noaltri non capisce, se poi gli dai pure l'aiutino sbagliato... (rotfl)
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Giacomo Bond
            - Scritto da: Super Carlo

            124 07?
            eh? che significa "124 07" ?
            cosa c'entra la legge di riforma dei servizi
            segreti italiani con krane e con questo articolo
            di puntoinformatico ?!?
            vuoi dire che krane ti ha detto via mp che lavora
            per i servizi segreti ?!?




            LEGGE 124/07:

            Legge 3 agosto 2007 n. 124 che ha riformato il
            «Sistema di informazione per la sicurezza
            della Repubblica e nuova disciplina del
            segreto»

            http://www.rodolfocapozzi.it/stampaNews.php?&cod_NNon ho ricevuto pm, c'e' da dire che non ho ancora guardato, ora guardo.ùDevo solo ripulire da quel centinaio di avvisi di moderazione (rotfl)
          • Giacomo Bond scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Giacomo Bond

            - Scritto da: Super Carlo


            124 07?


            eh? che significa "124 07" ?


            cosa c'entra la legge di riforma dei servizi

            segreti italiani con krane e con questo
            articolo

            di puntoinformatico ?!?


            vuoi dire che krane ti ha detto via mp che
            lavora

            per i servizi segreti ?!?









            LEGGE 124/07:



            Legge 3 agosto 2007 n. 124 che ha riformato
            il

            «Sistema di informazione per la
            sicurezza

            della Repubblica e nuova disciplina del

            segreto»




            http://www.rodolfocapozzi.it/stampaNews.php?&cod_N

            Non ho ricevuto pm, c'e' da dire che non ho
            ancora guardato, ora
            guardo.ù
            Devo solo ripulire da quel centinaio di avvisi di
            moderazione
            (rotfl)BTW va contro la policy di PI comunicare segreti di Stato tramite pm ? (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Giacomo Bond
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Giacomo Bond


            - Scritto da: Super Carlo



            124 07?




            eh? che significa "124 07" ?




            cosa c'entra la legge di riforma dei
            servizi


            segreti italiani con krane e con questo

            articolo


            di puntoinformatico ?!?




            vuoi dire che krane ti ha detto via mp
            che

            lavora


            per i servizi segreti ?!?














            LEGGE 124/07:





            Legge 3 agosto 2007 n. 124 che ha
            riformato

            il


            «Sistema di informazione per la

            sicurezza


            della Repubblica e nuova disciplina del


            segreto»








            http://www.rodolfocapozzi.it/stampaNews.php?&cod_N



            Non ho ricevuto pm, c'e' da dire che non ho

            ancora guardato, ora

            guardo.ù

            Devo solo ripulire da quel centinaio di
            avvisi
            di

            moderazione

            (rotfl)


            BTW va contro la policy di PI comunicare segreti
            di Stato tramite pm ?


            (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)No, l'importante e' non parlare male della relazione e puoi dire quello che vuoi (rotfl) (rotfl)
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            Perché ti scrivi da solo, usando due nick diversi?
          • James Bind scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Sherlock Isolotti
            Perché ti scrivi da solo, usando due nick diversi?guarda che "krane" e "Super Carlo" son due utenti diversi, inoltre non credo che uno si metta a postare con 2 nick di cui uno pro p2p e l'altro pro majors XD
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: James BindUn refuso già nel nick? Bind o Blind?Propendo per Blind, visto che "krane" rispondeva a "Giacomo Bond"!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            - Scritto da: Sherlock Isolotti

            Perché ti scrivi da solo, usando due nick
            diversi?

            guarda che "krane" e "Super Carlo" son due utenti
            diversi,E in effetti nessuno l'ha mai affermato.La deduzione era:"krane" == "Giacomo Bond"
            inoltre non credo che uno si metta a
            postare con 2 nick di cui uno pro p2p e l'altro
            pro majorsÈ vero, tu credi solo nel 27.
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Sherlock Isolotti
            Perché ti scrivi da solo, usando due nick diversi?Che film che ti sei fatto amico !! :o
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Sherlock Isolotti

            Perché ti scrivi da solo, usando due nick
            diversi?

            Che film che ti sei fatto amico !! :oIl titolo era "Aereoplano abbattuto"... o qualcosa del genere. (rotfl)
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Super Carlo
            124 07?Come mai krane non ha risposto al tuo post, non foss'altro per chiederti il significato della domanda che gli hai rivolto? (newbie)
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane

            Tu invece hai assistito al sequestro del pc?

            Si, un po' di volte, se vuoi dettagli scivimi un
            pm.Curioso, un (sedicente) pirate-lover che ha assistito "un po' di volte" al sequestro di pc... (newbie)Non si pretende certo data-ora-dettagli degli eventi di cui parli (ecchissene...), ma un chiarimento ai lettori del forum è doveroso.Altrimenti l'unico dubbio che rimane loro è il colore della giacca indossata da krane durante tali eventi.(rotfl)
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Sherlock Isolotti
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: krane


            Tu invece hai assistito al

            sequestro del pc?

            Si, un po' di volte, se vuoi dettagli

            scivimi un pm.
            Curioso, un (sedicente) pirate-lover che ha
            assistito "un po' di volte" al sequestro di pc...
            (newbie)
            Non si pretende certo data-ora-dettagli degli
            eventi di cui parli (ecchissene...), ma un
            chiarimento ai lettori del forum è
            doveroso.
            Altrimenti l'unico dubbio che rimane loro è il
            colore della giacca indossata da krane durante
            tali eventi.(rotfl)Beh, certo che la giacca e' cambiata nel tempo; anche i tempi sono cambiati nel tempo...C'era un tempo in cui praticamente nessuno sapeva niente di security, non esistevano corsi, non c'erano manuali (in italia e in italiano); quelli che ne sapevano di piu' erano gli smanettoni che usavano la rete con i modem recuperati dai militari con i connettori a filo :D e i trucchi per non pagare le ore al telefono.A quel tempo passare dal giro degli smanettoni ammanettati a quello della consulenza nel campo della sicurezza il passo era breve, la carriera sicura e pure divertente, c'erano tanti giovani a cui insegnare che non vedevano l'ora di apprendere e tanti tecnici veri con cui discutere e scambiare.Poi i tempi sono cambiati e se non volevi essere confuso con i novellini freschi di quei corsi che avevi organizzato tu stesso... Beh, dovevi stare a contatto con brutta gente o da una parte o dall'altra, la cosa ha smesso di essere divertente ed ho cambiato lavoro.AmenAlla fine siete riusciti a farvi raccontare i XXXXX miei (rotfl)
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Sherlock Isolotti

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Super Carlo



            - Scritto da: krane



            Tu invece hai assistito al


            sequestro del pc?



            Si, un po' di volte, se vuoi dettagli


            scivimi un pm.


            Curioso, un (sedicente) pirate-lover che ha

            assistito "un po' di volte" al sequestro di
            pc...

            (newbie)


            Non si pretende certo data-ora-dettagli degli

            eventi di cui parli (ecchissene...), ma un

            chiarimento ai lettori del forum è

            doveroso.


            Altrimenti l'unico dubbio che rimane loro è
            il

            <b
            colore </
            della giacca indossata da krane
            durante

            tali eventi.(rotfl)

            Beh, certo che la giacca e' cambiata nel tempo;
            anche i tempi sono cambiati nel
            tempo..."Grigia o blu?" era il dubbio da dirimere.

            C'era un tempo in cui praticamente nessuno sapeva
            niente di security, non esistevano corsi, non
            c'erano manuali (in italia e in italiano); quelli
            che ne sapevano di piu' erano gli smanettoni che
            usavano la rete con i modem recuperati dai
            militari con i connettori a filo :D e i trucchi
            per non pagare le ore al
            telefono.

            A quel tempo passare dal giro degli smanettoni
            ammanettati a quello della consulenza nel campo
            della sicurezza il passo era breve, la carriera
            sicura e pure divertente, c'erano tanti giovani a
            cui insegnare che non vedevano l'ora di
            apprendere e tanti tecnici veri con cui discutere
            e
            scambiare.

            Poi i tempi sono cambiati e se non volevi essere
            confuso con i novellini freschi di quei corsi che
            avevi organizzato tu stesso... Beh, dovevi stare
            a contatto con brutta gente o da una parte o
            dall'altra, la cosa ha smesso di essere
            divertente ed ho cambiato
            lavoro.

            Amen
            Alla fine siete riusciti a farvi raccontare i
            XXXXX miei
            (rotfl)Dal racconto non è però chiaro a che punto della storia entrava l'assistere un po' di volte al sequestro dei pc.Inoltre la pagliacciata del "007 de noaltri"... ma non potevi semplicemente chiedere al "Super Carlo" cosa diavolo intendesse rivolgendoti quella domanda "124 07?"? Magari il significato, oltre che ironico, era pure iperbolico...
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            ops </b
            </b
            </b
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            Già che state cancellando i miei post, mi fate la cortesia di cancellare pure questi tre miei (da quello delle 16.29 in giù) che non ho chiuso correttamente il bold ed è fastidioso da leggere? Grazie.Poi lo riposto corretto.
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Sherlock Isolotti
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Sherlock Isolotti


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Super Carlo




            - Scritto da: krane
            Dal racconto non è però chiaro a che punto della
            storia entrava l'assistere un po' di volte al
            sequestro dei pc.Hai detto che non ti interessavano i dettagli data / ora no?
            Inoltre la pagliacciata del "007 de noaltri"...
            ma non potevi semplicemente chiedere al "Super
            Carlo" cosa diavolo intendesse rivolgendoti
            quella domanda "124 07?"? Magari il significato,
            oltre che ironico, era pure iperbolico...Ho imparato che e' meglio non dare indicazioni ne' in un senso ne' nell'altro, riconoscersi in rete e' fin troppo facile tra vecchi amici.P.S. mai indossato divise-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 maggio 2012 17.15-----------------------------------------------------------
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Sherlock Isolotti

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Sherlock Isolotti



            - Scritto da: krane




            - Scritto da: Super Carlo





            - Scritto da: krane


            Dal racconto non è però chiaro a che punto
            della

            storia entrava l'assistere un po' di volte al

            sequestro dei pc.

            Hai detto che non ti interessavano i dettagli
            data / ora
            no?A quel livello no, ma almeno approssimativamente, cosine tipo:- i pc sequestrati erano tuoi?- è sucXXXXX molti anni fa?non certo dettagli che possano ricondurre all'identità del "peccatore" o ad eventuali indagini in corso.


            Inoltre la pagliacciata del "007 de
            noaltri"...

            ma non potevi semplicemente chiedere al
            "Super

            Carlo" cosa diavolo intendesse rivolgendoti

            quella domanda "124 07?"? Magari il
            significato,

            oltre che ironico, era pure iperbolico...

            Ho imparato che e' meglio non dare indicazioni
            ne' in un senso ne' nell'altro, riconoscersi in
            rete e' fin troppo facile tra vecchi
            amici.A me invece fa piacere riconoscere vecchi amici.
          • krane scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            - Scritto da: Sherlock Isolotti
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Sherlock Isolotti


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Sherlock Isolotti




            - Scritto da: krane





            - Scritto da: Super Carlo






            - Scritto da: krane




            Dal racconto non è però chiaro a che
            punto

            della


            storia entrava l'assistere un po' di
            volte
            al


            sequestro dei pc.



            Hai detto che non ti interessavano i dettagli

            data / ora

            no?
            A quel livello no, ma almeno approssimativamente,
            cosine
            tipo:
            - i pc sequestrati erano tuoi?La saga di Krane e' finita.
            - è sucXXXXX molti anni fa?Mi deludi Sherlock; c'erano tutti gli elementi per capirlo ;)
          • Sherlock Isolotti scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            Dalla glissata sul ps, qualcosina avresti dovuto caXXXXX tu. ;)
          • Super Carlo scrive:
            Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
            Che c4sino che è venuto fuori! Sai, traspare una certa adrenalina nei post di "Giacomo Bond", <b
            sembra </b
            quasi l'abbiano buttato giù dal letto.(rotfl)- Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane


            Tu non hai mai assitito a una
            perquisizione

            con


            sequestro del pc vero


            ?

            No, solo a quella con copia certificata delle

            memorie di massa. E non erano certo le

            mie.

            Tu invece hai assistito al sequestro del pc?

            Si, un po' di volte, se vuoi dettagli scivimi un
            pm.Per scriverti un pm avrei prima dovuto registrarmi, lasciando tra l'altro un indirizzo e-mail valido. Desiderio di privacy + pigrizia... specie dopo il tuo "Si, un po' di volte" che lasciava spazio ad una interpretazione inedita e "istituzionale" di chi fosse krane, anche perché seguito dall'invito alla comunicazione privata.Il "124 07?" significava (ovviamente nella logica del dialogo (sfottò compresi) del thread):Vuoi fare il misterioso tu? Lo so fare anch'io! Ti han preso con le mani nel sacco e ti hanno sequestrato il pc (addirittura più volte!) ed ora ti vergogni così tanto ad ammetterlo! E che, ci vuoi apporre addirittura il segreto di Stato?Con palese significato ironico ed iperbolico.Al che sarebbe seguito un mio pistolotto sulla concretezza dei rischi di finire nei guai e che il gioco non vale la candela. Cribbio, se uno sveglio come krane è finito nei guai, figurarsi i vari p)BIMBIMINKIA p) che non perdono occasione di lasciare su PI proclami apologetici (ed IP, da cui risalire ad utenze da monitorare accuratamente)!
      • ne1son scrive:
        Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
        - Scritto da: Super Carlo
        - Scritto da: nelson


        WI-FI LIBERO!!

        Sììììì!! Ottimo!!

        Così ti entra uno che la combina proprio grossa
        col tuo IP, le FFOO risalgono al tuo nominativo
        (da qualche parte con l'indagine dovranno pur
        partire, no?), ottengono un bel mandato e ti
        perquisiscono ben bene il pc nella vana ricerca
        delle prove del grave reato. Visto che non le
        trovano cercano, cercano... e quando si
        imbatteranno in tutti quei file piratati... si
        gireranno dall'altra parte e faranno finta di non
        averli
        visti!(rotfl)

        WI-FI LIBERO!!
        Sììììì!! Ottimo!!ma l'hai letta la pagina linkata?no? e allora che sbraiti a fare a vanvera?
      • ne1son scrive:
        Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
        - Scritto da: Super Carlo
        Così ti entra uno che la combina proprio grossa
        col tuo IP, le FFOO risalgono al tuo nominativo
        (da qualche parte con l'indagine dovranno pur
        partire, no?), ottengono un bel mandato e ti
        perquisiscono ben bene il pc nella vana ricerca
        delle prove del grave reato.invece se la rete è "protetta" e il tizio la usa lo stesso questo non costituisce "aggravante" a tuo danno, vero?(rotfl)se la rete è protetta non puoi dire che non c'entri e che è stato uno che passava per strada.Il fatto che è protetta alla fine ti si ritorce contro.
        • Super Carlo scrive:
          Re: perchè la Wireless è meglio se aperta:
          - Scritto da: ne1son
          - Scritto da: Super Carlo

          Così ti entra uno che la combina proprio
          grossa

          col tuo IP, le FFOO risalgono al tuo
          nominativo

          (da qualche parte con l'indagine dovranno pur

          partire, no?), ottengono un bel mandato e ti

          perquisiscono ben bene il pc nella vana
          ricerca

          delle prove del grave reato.

          invece se la rete è "protetta" e il tizio la usa
          lo stesso questo non costituisce "aggravante" a
          tuo danno,
          vero?
          (rotfl)Un esempio forse chiarirà meglio il mio punto di vista. Alcune case con la porta chiusa, altre case con la porta aperta, anzi: ben spalancata. Il malintenzionato dove entrerà? Sprecare tempo ed energie per forzare una porta chiusa, magari blindata, quando ci sono accanto tante porte aperte? Io lo trovo assurdo, ma se tu vuoi tenere la tua porta spalancata non ho niente in contrario, anzi! E fai proseliti!
          se la rete è protetta non puoi dire che non
          c'entri e che è stato uno che passava per
          strada.Se la mia rete è protetta e quella del vicino no, il passante entra in rete tramite quella del vicino, mica tramite la mia. Chi glie lo fa fare?E cmq nell'improbabile caso entri nella casa con la porta chiusa, qualche "impronta" o "traccia dello scasso" (un trojan?) dovrebbe lasciarla, no?
          Il fatto che è protetta alla fine ti si ritorce
          contro.Tieni la tua rete aperta: a me va benissimo!
  • BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE scrive:
    BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
    BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE Non comperare e non noleggiare CD nè DVDNon andare al cinemaNon abbonarsi alle Pay TvDiffondere il Book CrossingDiffondere le Creative CommonsDiffondere il free softwareE' un DOVERE MORALE contro chi vorrebbe mettere sotto controllo l'acXXXXX al Sapere.Sapere è potereFrancis Bacon BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
    • nelson scrive:
      Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
      - Scritto da: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
      <b
      BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE </b


      Non comperare e non noleggiare CD nè DVD
      Non andare al cinema
      Non abbonarsi alle Pay Tv
      Diffondere il Book Crossing
      Diffondere le Creative Commons
      Diffondere il free software

      E' un <b
      DOVERE MORALE </b
      contro chi vorrebbe
      mettere sotto controllo l'acXXXXX al
      Sapere.

      Sapere è potere
      Francis Bacon


      <b
      BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE </b
      parole sante! ;-)
    • Super Carlo scrive:
      Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
      - Scritto da: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
      Non comperare e non noleggiare CD nè DVDMa solo i blu-ray! 8)
      Non andare al cinema
      Non abbonarsi alle Pay TvQui però devi chiarire. Stai proponendo l'ascetismo audiovisivo o l'usufruirne a sbafo?
      • Carletto scrive:
        Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
        - Scritto da: Super Carlo
        - Scritto da: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE

        Non comperare e non noleggiare CD nè DVD
        Ma solo i blu-ray! 8)


        Non andare al cinema

        Non abbonarsi alle Pay Tv
        Qui però devi chiarire. Stai proponendo
        l'ascetismo audiovisivo o l'usufruirne a
        sbafo?Lui non ha mai parlato di ascetismo nè di usufruire a sbafo.Ma tu l'hai sicuramente capito.A proposito, come va con la videoteca? @^
        • Super Carlo scrive:
          Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
          - Scritto da: Carletto
          - Scritto da: Super Carlo

          - Scritto da: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE


          Non comperare e non noleggiare CD nè DVD

          Ma solo i blu-ray! 8)




          Non andare al cinema


          Non abbonarsi alle Pay Tv

          Qui però devi chiarire. Stai proponendo

          l'ascetismo audiovisivo o l'usufruirne a

          sbafo?

          Lui non ha mai parlato di ascetismo nè di
          usufruire a
          sbafo.Se avesse specificato, non gli facevo la domanda. Non ti pare? ;)
          Ma tu l'hai sicuramente capito.Aspetta, riformulo la domanda che così capisce anche Carletto.bbb ha proposto di non pagare per la fruizione di contenuti, per esempio vedersi un film.Per conseguire questo scopo ci sono <i
          almeno </i
          2 modalità:1. quel film non lo guardi affatto, o per lo meno non lo guardi finché per farlo è obbligatorio pagare e aspetti di vederlo "gratis" in tv (ascetismo audiovisivo);2. quel film lo guardi abusivamente (l'usufruirne a sbafo).Quale delle 2? Se una terza modalità, specificare.
          A proposito, come va con la videoteca? @^Benissimo, grazie! E se va avanti così, quasi quasi apriamo una partita iva! (rotfl)
          • Carletto scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            Non c'è proprio un caxxo da specificare, chi voleva capire ha capito! ;)Ad ogni modo rassegnati, voi videotechini siete una categoria in estinzione, come si sono estinti i brontosauri qualche milione di anni fa. :'(Vai a farti un corso da kebabbaro finchè sei in tempo... (rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Carletto
            Non c'è proprio un caxxo da specificare, chi
            voleva capire ha capito!
            ;)Carletto, sei bbb? Allora abbi il coraggio della tua affermazione e spiega esattamente cosa proponi.Non sei bbb? Allora lascia a bbb l'onere/onore dell'incombenza.
            Ad ogni modo rassegnati, voi videotechini siete
            una categoria in estinzione, come si sono estinti
            i brontosauri qualche milione di anni fa.
            :'(La similitudine non regge: i brontosauri non erano tutelati dalla legge 633/1941 né dal codice civile né da quello penale. Altrettanto non può dirsi per i pirati...
            Vai a farti un corso da kebabbaro finchè sei in
            tempo...
            (rotfl)Se ti piace tanto il kebab, è il caso che questo corso ve lo facciate te e i tuoi compari pirati inneggianti al kebab per quando vi beccheranno con le mani in pasta e vi sbatteranno in galera. Lì durante la corvè cucina avrete modo di convincere il cuoco ad inserirlo nel menu.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE


            Ad ogni modo rassegnati, voi videotechini
            siete

            una categoria in estinzione, come si sono
            estinti

            i brontosauri qualche milione di anni fa.

            :'(
            La similitudine non regge: i brontosauri non
            erano tutelati dalla legge 633/1941 né dal codice
            civile né da quello penale. Altrettanto non può
            dirsi per i
            pirati...Mi dispiace per te ma penso ti convenga fare un bagno prolungato nella realtà attuale e storica.Non c'è mai stata e mai ci sarà una legge che possa impedire al vento di soffiare. Nulla ferma l'evoluzione, al massimo una legge (sbagliata) può rallentarla leggermente per un breve periodo.Guarda al proibizionismo americano sull'alcool o alla più recente e nefasta "war on drugs".Ti sembra che le persone abbiano smesso di bere? Ti sembra che gli interessati non trovino droghe in quantità e in qualunque momento le vogliano?Semplicemente hanno pizzicato/pizzicano qualche poveraccio al quale hanno rovinato/rovinano la vita e lo sbattono sui giornali compiacenti strombazzandolo come un enorme sucXXXXX della loro strategia mentre... tutto il resto del mondo, milioni (decine, centinaia di milioni?) di persone continua imperterrito sulla stessa strada.Le persone continueranno, in un modo o nell'altro, a scambiarsi files perchè non ci vedono nulla di male, perchè lo possono fare, perchè scambiare e condividere è insito nell'animo umano.Questa tendenza è inarretabile, irreversibile e INEVITABILE.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: doc allegato velenoso


            Ad ogni modo rassegnati, voi
            videotechini

            siete


            una categoria in estinzione, come si
            sono

            estinti


            i brontosauri qualche milione di anni
            fa.



            :'(

            La similitudine non regge: i brontosauri non

            erano tutelati dalla legge 633/1941 né dal
            codice

            civile né da quello penale. Altrettanto non
            può

            dirsi per i

            pirati...

            Mi dispiace per te ma penso ti convenga fare un
            bagno prolungato nella realtà attuale e
            storica.
            Non c'è mai stata e mai ci sarà una legge che
            possa impedire al vento di soffiare. Nulla ferma
            l'evoluzione, al massimo una legge (sbagliata)
            può rallentarla leggermente per un breve
            periodo.Quindi secondo te l'evoluzione porta al "tutto a gratis"?Nel futuro potranno venir realizzati sistemi di distribuzione più efficienti, comodi ed economici, magari nei quali l'utente non abbia percezione diretta di contribuire economicamente, ma il "totalmente gratis" te lo sogni!
            Guarda al proibizionismo americano sull'alcool o
            alla più recente e nefasta "war on
            drugs".Alcool, droga... tutte cose che fanno bene alla salute! (Un po' di alcool magari sì, và!) ;)
            Ti sembra che le persone abbiano smesso di bere?
            Ti sembra che gli interessati non trovino droghe
            in quantità e in qualunque momento le
            vogliano?Ti sembra che alcool e droga si ottengano GRATIS??? :@
            Semplicemente hanno pizzicato/pizzicano qualche
            poveraccio al quale hanno rovinato/rovinano la
            vita e lo sbattono sui giornali compiacenti
            strombazzandolo come un enorme sucXXXXX della
            loro strategia mentre... tutto il resto del
            mondo, milioni (decine, centinaia di milioni?) di
            persone continua imperterrito sulla stessa
            strada.Colpirne uno per educarne cento... Vuol dire che bisognerà colpirne qualcuno di più! :)
            Le persone continueranno, in un modo o
            nell'altro, a scambiarsi files perchè non ci
            vedono nulla di male,perché, pur sapendo che è illegale, son convinti di farla franca...perché in questi tempi di "vacche magre" è meglio risparmiare dove si può...
            perchè lo possono fare,finché resteranno una realtà marginale saranno tollerati (tieni conto che quando le major presentano cifre basate su concetti tipo "1 copia piratata == 1 copia invenduta" non ci credono neppure loro, serve solo per alzare la posta al tavolo delle trattative); superato un certo limite la repressione sarà alquanto efficace.
            perchè scambiare e condividere è insito
            nell'animo
            umano.Ecco, bravo, scambia e condividi del tuo e non la proprietà degli altri.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: doc allegato velenoso

            Guarda al proibizionismo americano

            sull'alcool o alla più recente e

            nefasta "war on drugs".
            Alcool, droga... tutte cose che fanno
            bene alla salute! (Un po' di alcool
            magari sì, và!)
            ;)Nell'ordine l'alcool e' piu' pericoloso di molte droghe.

            Ti sembra che le persone abbiano

            smesso di bere? Ti sembra che gli

            interessati non trovino droghe in

            quantità e in qualunque momento le

            vogliano?
            Ti sembra che alcool e droga si ottengano
            GRATIS???
            :@Se hai un pezzo di terra si: dall'erba all'oppio per la droga, l'alcool lo distilli da quasi qualsiasi verdura facendoti un buon grappino.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: doc allegato velenoso



            Guarda al proibizionismo americano


            sull'alcool o alla più recente e


            nefasta "war on drugs".

            Alcool, droga... tutte cose che fanno

            bene alla salute! (Un po' di alcool

            magari sì, và!)

            ;)

            Nell'ordine l'alcool e' piu' pericoloso di molte
            droghe.Riprendevo l'ordine da quello degli esempi citati.Cmq mezzo calice di buon nero durante un pasto può giovare alla salute.



            Ti sembra che le persone abbiano


            smesso di bere? Ti sembra che gli


            interessati non trovino droghe in


            quantità e in qualunque momento le


            vogliano?


            Ti sembra che alcool e droga si ottengano

            GRATIS???

            :@

            Se hai un pezzo di terra si: dall'erba all'oppio
            per la droga, l'alcool lo distilli da quasi
            qualsiasi verdura facendoti un buon
            grappino.E i soldi per l'avvocato quando ti beccano mica li hai messi in conto nel caso 1; nel caso 2 non è che devi pagare una qualche imposta? Cmq il mancato uso del pezzo di terra per altri scopi redditizi ha un costo, come pure le ore di lavoro da agricoltore (o anche l'agricoltore deve lavorare gratis?).
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: doc allegato velenoso



            Guarda al proibizionismo americano



            sull'alcool o alla più recente e



            nefasta "war on drugs".


            Alcool, droga... tutte cose che fanno


            bene alla salute! (Un po' di alcool


            magari sì, và!)


            ;)

            Nell'ordine l'alcool e' piu' pericoloso

            di molte droghe.
            Riprendevo l'ordine da quello degli esempi citati.Io dalle tabelle del Lancet.
            Cmq mezzo calice di buon nero durante un pasto
            può giovare alla salute.Anche una canna al giorno fa bene ai polmoni, e' vasodilatatore.



            Ti sembra che le persone abbiano



            smesso di bere? Ti sembra che gli



            interessati non trovino droghe in



            quantità e in qualunque momento le



            vogliano?


            Ti sembra che alcool e droga si


            ottengano GRATIS???


            :@

            Se hai un pezzo di terra si: dall'erba

            all'oppio per la droga, l'alcool lo

            distilli da quasi qualsiasi verdura

            facendoti un buon grappino.
            E i soldi per l'avvocato quando ti beccano mica
            li hai messi in conto nel caso 1; nel caso 2 non
            è che devi pagare una qualche imposta?Solo se vendi, inoltre di che paese stiamo parlando ?
            Cmq il mancato uso del pezzo di terra per
            ltri scopi redditizi ha un costo, come pure
            le ore di lavoro da agricoltore (o anche
            l'agricoltore deve lavorare gratis?).Tu non hai un hobby ?
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane




            Guarda al proibizionismo
            americano




            sull'alcool o alla più
            recente e





            nefasta "war on drugs".



            Alcool, droga... tutte cose che
            fanno




            bene alla salute! (Un po' di
            alcool




            magari sì, và!)



            ;)



            Nell'ordine l'alcool e' piu' pericoloso


            di molte droghe.

            Riprendevo l'ordine da quello degli esempi
            citati.

            Io dalle tabelle del Lancet.


            Cmq mezzo calice di buon nero durante un
            pasto

            può giovare alla salute.

            Anche una canna al giorno fa bene ai polmoni, e'
            vasodilatatore.Ma ti silura la patente se ti beccano; il mezzo calice a pasto a me no.



            Ti sembra che alcool e droga si



            ottengano GRATIS???



            :@



            Se hai un pezzo di terra si: dall'erba


            all'oppio per la droga, l'alcool lo


            distilli da quasi qualsiasi verdura


            facendoti un buon grappino.


            E i soldi per l'avvocato quando ti beccano
            mica

            li hai messi in conto nel caso 1; nel caso 2
            non

            è che devi pagare una qualche imposta?

            Solo se vendi,Non dovrebbe dipendere dalla quantità, per cui ha problemi anche chi dichiara di farne un uso personale?
            inoltre di che paese stiamo
            parlando
            ?Italia.


            Cmq il mancato uso del pezzo di terra per

            ltri scopi redditizi ha un costo, come pure

            le ore di lavoro da agricoltore (o anche

            l'agricoltore deve lavorare gratis?).

            Tu non hai un hobby ?Ma se ha dei costi diretti o indiretti, mica posso andare in giro a dire che è gratis.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane





            Guarda al proibizionismo

            americano





            sull'alcool o alla più

            recente e







            nefasta "war on drugs".




            Alcool, droga... tutte cose
            che

            fanno






            bene alla salute! (Un po' di

            alcool






            magari sì, và!)




            ;)





            Nell'ordine l'alcool e' piu'
            pericoloso




            di molte droghe.


            Riprendevo l'ordine da quello degli
            esempi

            citati.



            Io dalle tabelle del Lancet.




            Cmq mezzo calice di buon nero durante un

            pasto


            può giovare alla salute.



            Anche una canna al giorno fa bene ai
            polmoni,
            e'

            vasodilatatore.
            Ma ti silura la patente se ti beccano; il mezzo
            calice a pasto a me
            no.Quindi convieni con noi che tra la realtà e come questa viene rappresentata dalla legge c'è una notevole discrasia.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane






            Guarda al
            proibizionismo


            americano






            sull'alcool o alla
            più


            recente e









            nefasta "war on
            drugs".





            Alcool, droga... tutte
            cose

            che


            fanno








            bene alla salute! (Un
            po'
            di


            alcool








            magari sì, và!)





            ;)







            Nell'ordine l'alcool e' piu'

            pericoloso






            di molte droghe.



            Riprendevo l'ordine da quello degli

            esempi


            citati.





            Io dalle tabelle del Lancet.






            Cmq mezzo calice di buon nero
            durante
            un


            pasto



            può giovare alla salute.





            Anche una canna al giorno fa bene ai

            polmoni,

            e'


            vasodilatatore.

            Ma ti silura la patente se ti beccano; il
            mezzo

            calice a pasto a me

            no.

            Quindi convieni con noi che tra la realtà e come
            questa viene rappresentata dalla legge c'è una
            notevole
            discrasia.Ok, non ti sai spiegare (rotfl)Scherzi a parte, chiarisci per cortesia un po' il concetto che intendevi esprimere, perché dal pezzo citato e dalle tue righe francamente non è chiaro.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: krane







            Guarda al

            proibizionismo



            americano







            sull'alcool o
            alla

            più



            recente e











            nefasta "war on

            drugs".






            Alcool, droga...
            tutte

            cose


            che



            fanno










            bene alla salute!
            (Un

            po'

            di



            alcool










            magari sì, và!)






            ;)









            Nell'ordine l'alcool e'
            piu'


            pericoloso








            di molte droghe.




            Riprendevo l'ordine da quello
            degli


            esempi



            citati.







            Io dalle tabelle del Lancet.








            Cmq mezzo calice di buon nero

            durante

            un



            pasto




            può giovare alla salute.







            Anche una canna al giorno fa bene
            ai


            polmoni,


            e'



            vasodilatatore.


            Ma ti silura la patente se ti beccano;
            il

            mezzo


            calice a pasto a me


            no.



            Quindi convieni con noi che tra la realtà e
            come

            questa viene rappresentata dalla legge c'è
            una

            notevole

            discrasia.
            Ok, non ti sai spiegare (rotfl)
            Scherzi a parte, chiarisci per cortesia un po' il
            concetto che intendevi esprimere, perché dal
            pezzo citato e dalle tue righe francamente non è
            chiaro.Notavo semplicemente come il fatto che un certo comportamento sia sostanzialmente equivalente ad un altro preveda però una sanzione che in quell'altro non è prevista.Se ne deduce che, talvolta o spesso, il fatto che una cosa sia illegale non vuol dire che sia sbagliata (e analogamente il fatto che sia legale non vuol dire che sia giusta).Volevo sottolinearlo a te facendoti capire che una certa legge emanata oltre 70 anni fa, e che tu conosci molto bene, può sanzionare dei comportamenti che negli anni sono diventati normali, socialmente accettati e non pericolosi.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Super Carlo





            Cmq mezzo calice di buon
            nero


            durante


            un




            pasto





            può giovare alla salute.









            Anche una canna al giorno fa
            bene

            ai



            polmoni,



            e'




            vasodilatatore.



            Ma ti silura la patente se ti
            beccano;

            il


            mezzo



            calice a pasto a me



            no.





            Quindi convieni con noi che tra la
            realtà
            e

            come


            questa viene rappresentata dalla legge
            c'è

            una


            notevole


            discrasia.

            Ok, non ti sai spiegare (rotfl)

            Scherzi a parte, chiarisci per cortesia un
            po'
            il

            concetto che intendevi esprimere, perché dal

            pezzo citato e dalle tue righe francamente
            non
            è

            chiaro.

            Notavo semplicemente come il fatto che un certo
            comportamento sia sostanzialmente equivalenteMezzo calice di vino a pasto sostanzialmente equivalente (al di là delle prescrizioni di legge, ovviamente, lì non ci piove) ad una canna ai fini della guida di un'autoveicolo? Mah, mica tanto convinto...
            ad
            un altro preveda però una sanzione che in
            quell'altro non è
            prevista.Così è la legge, che vuoi farci. A volte possiamo considerarla ingiusta (cfr. infra).

            Se ne deduce che, talvolta o spesso, il fatto che
            una cosa sia illegale non vuol dire che sia
            sbagliata (e analogamente il fatto che sia legale
            non vuol dire che sia
            giusta).Se una cosa è illegale o meno, è (o dovrebbe essere...) ben chiaro: il punto di vista per il giudizio è quello della legge vigente: una realtà oggettiva. Quando si entra invece nel campo del giusto/ingiusto scopriamo che il metro di giudizio cambia a seconda del soggetto che esprime tale giudizio, condizionato dalla tutela dei propri interessi. Una molteplicità di attori, una molteplicità di punti di vista da contemperare e non è certo facile accontentare tutti con equità: il legislatore ci prova, guidato dai principi della Costituzione, ma trattandosi di un compromesso tra esigenze divergenti è inevitabile che qualcuno non venga accontentato al 100%. Nel caso specifico della tutela di beni immateriali, anche se si approderà a metodi di distribuzione più efficienti, comodi ed economici, magari nei quali l'utente non ha percezione diretta di contribuire economicamente, il tornaconto economico dovrà comunque esserci.
            Volevo sottolinearlo a te facendoti capire che
            una certa legge emanata oltre 70 anni fa,ma aggiornata da tutta una serie di successive modificazioni
            e che
            tu conosci molto bene, può sanzionare dei
            comportamenti che negli anni sono diventati
            normali, socialmente accettati e non
            pericolosi.Concordo che sia auspicabile qualche "limatina" alla 633/41 per tenere il passo con l'evoluzione tecnologica e dei comportamenti, tenendo conto anche degli interessi dell'altra parte della barricata e non solo mettendo nuovi "paletti". Ma finché non verranno approvate tali modificazioni, la legge questa è.Riguardo ai "comportamenti pericolosi". Finché il fenomeno pirateria resterà una realtà marginale (un po' come il taccheggio nei supermercati, o come fare gli 80-85 col limite di 70 km/h) certi comportamenti illegali saranno, nella pratica, tollerati e raramente perseguiti su larga scala: una sanzione ogni tanto in modo che non siesageri con le trasgressioni. Tieni presente che quando le major presentano cifre basate su concetti tipo "1 copia piratata == 1 copia invenduta" non ci credono veramente neppure loro, serve solo per alzare la posta al tavolo delle trattative. Superato però un certo limite ed entrati in vera "zona pericolo", verrà invocata veemente un'applicazione più rigorosa della legge (ricordiamoci che i detentori dei diritti in oggetto sono ben ammanicati con chi sta nella "stanza dei bottoni", quando addirittura non si identificano con essi :( ) e grazie anche alle moderne tecologie la repressione potrà essere molto efficace.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Super Carlo






            Cmq mezzo calice di
            buon

            nero



            durante



            un





            pasto






            può giovare alla
            salute.











            Anche una canna al
            giorno
            fa

            bene


            ai




            polmoni,




            e'





            vasodilatatore.




            Ma ti silura la patente se ti

            beccano;


            il



            mezzo




            calice a pasto a me




            no.







            Quindi convieni con noi che tra la

            realtà

            e


            come



            questa viene rappresentata dalla
            legge

            c'è


            una



            notevole



            discrasia.


            Ok, non ti sai spiegare (rotfl)


            Scherzi a parte, chiarisci per cortesia
            un

            po'

            il


            concetto che intendevi esprimere,
            perché
            dal


            pezzo citato e dalle tue righe
            francamente

            non

            è


            chiaro.



            Notavo semplicemente come il fatto che un
            certo

            comportamento sia sostanzialmente equivalente
            Mezzo calice di vino a pasto sostanzialmente
            equivalente (al di là delle prescrizioni di
            legge, ovviamente, lì non ci piove) ad una canna
            ai fini della guida di un'autoveicolo? Mah, mica
            tanto
            convinto...
            Dipende dal vino, dalla canna e dal conducente.Meglio io 'mbriaco e strafatto che la mia donna sobria, poco ma sicuro, giusto per fare un esempio.

            ad

            un altro preveda però una sanzione che in

            quell'altro non è

            prevista.
            Così è la legge, che vuoi farci. A volte possiamo
            considerarla ingiusta (cfr.
            infra).
            E non è di questo che stiamo discutendo, di quanto possa essere paradossale ed ingiusta la legge in taluni frangenti?



            Se ne deduce che, talvolta o spesso, il
            fatto
            che

            una cosa sia illegale non vuol dire che sia

            sbagliata (e analogamente il fatto che sia
            legale

            non vuol dire che sia

            giusta).
            Se una cosa è illegale o meno, è (o dovrebbe
            essere...) ben chiaro: il punto di vista per il
            giudizio è quello della legge vigente: una realtà
            oggettiva. Quando si entra invece nel campo del
            giusto/ingiusto scopriamo che il metro di
            giudizio cambia a seconda del soggetto che
            esprime tale giudizio, condizionato dalla tutela
            dei propri interessi. Una molteplicità di attori,
            una molteplicità di punti di vista da
            contemperare e non è certo facile accontentare
            tutti con equità: il legislatore ci prova,
            guidato dai principi della Costituzione, ma
            trattandosi di un compromesso tra esigenze
            divergenti è inevitabile che qualcuno non venga
            accontentato al 100%. Nel caso specifico della
            tutela di beni immateriali, anche se si approderà
            a metodi di distribuzione più efficienti, comodi
            ed economici, magari nei quali l'utente non ha
            percezione diretta di contribuire economicamente,
            il tornaconto economico dovrà comunque esserci.

            Sono d'accordo.Il soldo muove questo mondo che ci piaccia o meno.Sono purtroppo troppo vecchio per credere che si possa realizzare un mondo diverso.questo però non vuol dire, nel contempo tutelare solo gli interessi dei pochi contro i molti. Verrebbe a cadere il presupposto del patto sociale che è appunto l'ordinamento.



            Volevo sottolinearlo a te facendoti capire
            che

            una certa legge emanata oltre 70 anni fa,
            ma aggiornata da tutta una serie di successive
            modificazioni
            Talune alquanto agghiaccianti, converrai con me.

            e che

            tu conosci molto bene, può sanzionare dei

            comportamenti che negli anni sono diventati

            normali, socialmente accettati e non

            pericolosi.
            Concordo che sia auspicabile qualche "limatina"
            alla 633/41 per tenere il passo con l'evoluzione
            tecnologica e dei comportamenti,Io propendo di + per uno stravolgimento.
            tenendo conto
            anche degli interessi dell'altra parte della
            barricata e non solo mettendo nuovi "paletti". Ma
            finché non verranno approvate tali modificazioni,
            la legge questa
            è.
            Ed essendo evidentemente ingiusta trovo difficile che si possa raccomandare la massima severità nell'applicazione della stessa.
            Riguardo ai "comportamenti pericolosi". Finché il
            fenomeno pirateria resterà una realtà marginale
            (un po' come il taccheggio nei supermercati, o
            come fare gli 80-85 col limite di 70 km/h) certi
            comportamenti illegali saranno, nella pratica,
            tollerati e raramente perseguiti su larga scala:
            una sanzione ogni tanto in modo che non siesageri
            con le trasgressioni. Tieni presente che quando
            le major presentano cifre basate su concetti tipo
            "1 copia piratata == 1 copia invenduta" non ci
            credono veramente neppure loro, serve solo per
            alzare la posta al tavolo delle trattative.Il problema è che loro sono "ricchi" ed hanno quindi mezzi per fare pressione su Stati e governi, è questo che secondo me manda tutto per aria il discorso "legalità ed equità".
            Superato però un certo limite ed entrati in vera
            "zona pericolo", verrà invocata veemente
            un'applicazione più rigorosa della legge
            (ricordiamoci che i detentori dei diritti in
            oggetto sono ben ammanicati con chi sta nella
            "stanza dei bottoni", quando addirittura non si
            identificano con essi :( ) e grazie anche alle
            moderne tecologie la repressione potrà essere
            molto
            efficace.La tecnologia è in generale neutrale e se offre modalità di tecnocontrollo da un lato offre altrettanti strumenti di aggiramento.Non credo nella repressione e trovo che tanto + questa sia violenta tanto + denunci l'infondatezza della legge.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Super Carlo

            Mezzo calice di vino a pasto sostanzialmente

            equivalente (al di là delle prescrizioni di

            legge, ovviamente, lì non ci piove) ad una
            canna

            ai fini della guida di un'autoveicolo? Mah,
            mica

            tanto

            convinto...


            Dipende dal vino, dalla canna e dal conducente.
            Meglio io <b
            'mbriaco e strafatto </b
            che la mia donna
            sobria, poco ma sicuro, giusto per fare un
            esempio.Occhio all'agente della Polstrada, che magari potrebbe essere di diverso avviso (ma ovviamente non conoscendo le doti automobilistiche della signora... cmq sia, meglio non legga il tuo apprezzamento sulle sue capacità di guidare(rotfl))


            ad


            un altro preveda però una sanzione che
            in


            quell'altro non è


            prevista.

            Così è la legge, che vuoi farci. A volte
            possiamo

            considerarla ingiusta (cfr.

            infra).


            E non è di questo che stiamo discutendo, di
            quanto possa essere paradossale ed ingiusta la
            legge in taluni
            frangenti?Come ti dicevo, il concetto di giusto/ingiusto spesso è relativo ad un punto di vista soggettivo.






            Se ne deduce che, talvolta o spesso, il

            fatto

            che


            una cosa sia illegale non vuol dire che
            sia


            sbagliata (e analogamente il fatto che
            sia

            legale


            non vuol dire che sia


            giusta).

            Se una cosa è illegale o meno, è (o dovrebbe

            essere...) ben chiaro: il punto di vista per
            il

            giudizio è quello della legge vigente: una
            realtà

            oggettiva. Quando si entra invece nel campo
            del

            giusto/ingiusto scopriamo che il metro di

            giudizio cambia a seconda del soggetto che

            esprime tale giudizio, condizionato dalla
            tutela

            dei propri interessi. Una molteplicità di
            attori,

            una molteplicità di punti di vista da

            contemperare e non è certo facile
            accontentare

            tutti con equità: il legislatore ci prova,

            guidato dai principi della Costituzione, ma

            trattandosi di un compromesso tra esigenze

            divergenti è inevitabile che qualcuno non
            venga

            accontentato al 100%. Nel caso specifico
            della

            tutela di beni immateriali, anche se si
            approderà

            a metodi di distribuzione più efficienti,
            comodi

            ed economici, magari nei quali l'utente non
            ha

            percezione diretta di contribuire
            economicamente,

            il tornaconto economico dovrà comunque
            esserci.





            Sono d'accordo.
            Il soldo muove questo mondo che ci piaccia o meno.
            Sono purtroppo troppo vecchio per credere che si
            possa realizzare un mondo
            diverso.
            questo però non vuol dire, nel contempo tutelare
            solo gli interessi dei pochi contro i molti.Appunto: i molti si facciano sentire, possibilmente senza infrangere la legge.
            Verrebbe a cadere il presupposto del patto
            sociale che è appunto
            l'ordinamento.







            Volevo sottolinearlo a te facendoti
            capire

            che


            una certa legge emanata oltre 70 anni
            fa,

            ma aggiornata da tutta una serie di
            successive

            modificazioni



            Talune alquanto agghiaccianti, converrai con me.Molti paletti, direi.



            e che


            tu conosci molto bene, può sanzionare
            dei


            comportamenti che negli anni sono
            diventati


            normali, socialmente accettati e non


            pericolosi.

            Concordo che sia auspicabile qualche
            "limatina"

            alla 633/41 per tenere il passo con
            l'evoluzione

            tecnologica e dei comportamenti,

            Io propendo di + per uno stravolgimento.De gustibus...


            tenendo conto

            anche degli interessi dell'altra parte della

            barricata e non solo mettendo nuovi
            "paletti".
            Ma

            finché non verranno approvate tali
            modificazioni,

            la legge questa

            è.



            Ed essendo evidentemente ingiusta trovo difficile
            che si possa raccomandare la massima severità
            nell'applicazione della
            stessa.E infatti viene poco applicata. Ma giusto/ingiusto è relativo al soggetto: ad esempio ci sono tanti che trovano ingiusto che sia poco applicata.


            Riguardo ai "comportamenti pericolosi".
            Finché
            il

            fenomeno pirateria resterà una realtà
            marginale

            (un po' come il taccheggio nei supermercati,
            o

            come fare gli 80-85 col limite di 70 km/h)
            certi

            comportamenti illegali saranno, nella
            pratica,

            tollerati e raramente perseguiti su larga
            scala:

            una sanzione ogni tanto in modo che non
            siesageri

            con le trasgressioni. Tieni presente che
            quando

            le major presentano cifre basate su concetti
            tipo

            "1 copia piratata == 1 copia invenduta" non
            ci

            credono veramente neppure loro, serve solo
            per

            alzare la posta al tavolo delle trattative.


            Il problema è che loro sono "ricchi" ed hanno
            quindi mezzi per fare pressione su Stati e
            governi, è questo che secondo me manda tutto per
            aria il discorso "legalità ed
            equità".Ma gli altri sono molti e possono esercitare una forte pressione.


            Superato però un certo limite ed entrati in
            vera

            "zona pericolo", verrà invocata veemente

            un'applicazione più rigorosa della legge

            (ricordiamoci che i detentori dei diritti in

            oggetto sono ben ammanicati con chi sta nella

            "stanza dei bottoni", quando addirittura non
            si

            identificano con essi :( ) e grazie anche
            alle

            moderne tecologie la repressione potrà essere

            molto

            efficace.

            La tecnologia è in generale neutrale e se offre
            modalità di tecnocontrollo da un lato offre
            altrettanti strumenti di
            aggiramento.Se vogliono, il P2P in Italia sparisce in brevissimo tempo
            Non credo nella repressione e trovo che tanto +
            questa sia violenta tanto + denunci
            l'infondatezza della
            legge.Non vedo poi tutta questa repressione violenta della pirateria audiovisiva in atto, constato anzi molta tolleranza de facto.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Super Carlo


            Mezzo calice di vino a pasto
            sostanzialmente


            equivalente (al di là delle
            prescrizioni
            di


            legge, ovviamente, lì non ci piove) ad
            una

            canna


            ai fini della guida di un'autoveicolo?
            Mah,

            mica


            tanto


            convinto...




            Dipende dal vino, dalla canna e dal
            conducente.

            Meglio io <b
            'mbriaco e strafatto
            </b
            che la mia
            donna

            sobria, poco ma sicuro, giusto per fare un

            esempio.
            Occhio all'agente della Polstrada, che magari
            potrebbe essere di diverso avviso (ma ovviamente
            non conoscendo le doti automobilistiche della
            signora... cmq sia, meglio non legga il tuo
            apprezzamento sulle sue capacità di
            guidare(rotfl))
            E questo è esattamente quello che volevo dimostrare: l'applicazione della legge non sempre conduce al risultato sperato.(Per la cronaca: non mi ubriaco e non mi strafaccio, non ho più l'età)
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: Super Carlo



            Mezzo calice di vino a pasto

            sostanzialmente



            equivalente (al di là delle

            prescrizioni

            di



            legge, ovviamente, lì non ci
            piove)
            ad

            una


            canna



            ai fini della guida di
            un'autoveicolo?

            Mah,


            mica



            tanto



            convinto...






            Dipende dal vino, dalla canna e dal

            conducente.


            Meglio io <b
            'mbriaco e
            strafatto

            </b
            che la mia

            donna


            sobria, poco ma sicuro, giusto per fare
            un


            esempio.

            Occhio all'agente della Polstrada, che magari

            potrebbe essere di diverso avviso (ma
            ovviamente

            non conoscendo le doti automobilistiche della

            signora... cmq sia, meglio non legga il tuo

            apprezzamento sulle sue capacità di

            guidare(rotfl))


            E questo è esattamente quello che volevo
            dimostrare:Non hai dimostrato un bel niente.Tu hai espresso un giudizio soggettivo, paradossale e pure un tantino maschilista. Tra una signora comunque abilitata alla guida ed uno "'mbriaco e strafatto" stai tranquillo che l'agente della Polstrada si atterrà a parametri di giudizio ben più oggettivi per decidere il da farsi e silurarti la patente. Giusto per restare nell'esempio, eh...
            l'applicazione della legge non sempre
            conduce al risultato
            sperato.Molto spesso invece sì. E qualora qualcosa le sfugga, ci son sempre le modificazioni alla legge per conseguire meglio i risultati prefissi.
            (Per la cronaca: non mi ubriaco e non mi
            strafaccio, non ho più
            l'età)Prima di guidare forse no, ma prima di scrivere i post? (rotfl)PS: ovviamente sto scherzando, perché dai tuoi post traspare lucidità e logica IMHO incompatibili con uno stato mentale così alterato; peccato che spesso le impieghi per arrampicarti sugli specchi... ;)
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Super Carlo

            Dipende dal vino, dalla canna e

            dal conducente.

            Meglio io <b
            'mbriaco e

            strafatto </b
            che la mia

            donna sobria, poco ma sicuro, giusto

            per fare un
            esempio.
            Occhio all'agente della Polstrada, che magari
            potrebbe essere di diverso avviso (ma ovviamente
            non conoscendo le doti automobilistiche della
            signora... cmq sia, meglio non legga il tuo
            apprezzamento sulle sue capacità di
            guidare(rotfl))Questo perche' l'agente e' un mero esecutore delle regole, non e' compito suo giudicare, dovrebbe essere il legislatore a guardare le statistiche dei rischi sulla strada e legiferare di conseguenza. Peccato che cio' non accada alla vine e si preferisca puntare il dito cose a caso.
            Se vogliono, il P2P in Italia sparisce in
            brevissimo tempoE come ? Come l'alcool in america durante il proibizionismo ? Come la droga qua ?
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: Super Carlo



            Dipende dal vino, dalla canna e


            dal conducente.


            Meglio io <b
            'mbriaco e


            strafatto </b
            che la mia


            donna sobria, poco ma sicuro, giusto


            per fare un
            esempio.

            Occhio all'agente della Polstrada, che magari

            potrebbe essere di diverso avviso (ma
            ovviamente

            non conoscendo le doti automobilistiche della

            signora... cmq sia, meglio non legga il tuo

            apprezzamento sulle sue capacità di

            guidare(rotfl))

            Questo perche' l'agente e' un mero esecutore
            delle regole, non e' compito suo giudicare,Sbagliato! Uno dei suoi compiti nel caso specifico è proprio quello di osservarti e, sulla base di addestramento ed esperienza, esprimere un giudizio riguardo le tue condizioni psicofisiche quando sei alla guida; ed è proprio in seguito a tale giudizio espresso dall'agente che verrai sottoposto ai test previsti dalla legge.
            dovrebbe essere il legislatore a guardare le
            statistiche dei rischi sulla strada e legiferare
            di conseguenza.Le ha già guardate ed è convinto che gli ubriachi e gli strafatti siano molto pericolosi. Come dargli torto?
            Peccato che cio' non accada alla
            vine e si preferisca puntare il dito cose a
            caso.Ottima tattica retorica: parole in libertà (superXXXXXla?) :)


            Se vogliono, il P2P in Italia sparisce in

            brevissimo tempo

            E come ? Come l'alcool in america durante il
            proibizionismo ? Come la droga qua
            ?Per dimostrare la presunta inefficacia del divieto di pirateria audiovisiva via internet, proponi la similitudine con due casi di proibizionismo che in effetti non hanno raggiunto gli obiettivi prefissati. Il fatto è che tale similitudine non calza, <i
            in primis </i
            per il semplice fatto che mentre alcool e droga arrivavano/arrivano ai consumatori attraverso una molteplicità di percorsi clandestini di fatto incontrollabili e non interrompibili nel loro insieme, la comunicazione via internet è costretta a passare per un numero limitato di nodi ben definiti, noti e operanti nella legalità: gli ISP. Ai quali lo Stato, se vuole, può imporre efficacemente alcuni obblighi (per es. blocco di certi protocolli di cui si è abusato, segnalazione di upper particolarmente attivi...) che stroncherebbero drasticamente il fenomeno pirateria audiovisiva via internet.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Questo perche' l'agente e' un mero esecutore

            delle regole, non e' compito suo giudicare,
            Sbagliato! Uno dei suoi compiti nel caso
            specifico è proprio quello di osservarti e, sulla
            base di addestramento ed esperienza, esprimere un
            giudizio riguardo le tue condizioni psicofisiche
            quando sei alla guida; ed è proprio in seguito a
            tale giudizio espresso dall'agente che verrai
            sottoposto ai test previsti dalla legge.Se bastasse il suo giudizio non servirebbero i test, non siamo nel mondo di Dredd.

            dovrebbe essere il legislatore a guardare

            le statistiche dei rischi sulla strada e

            legiferare di conseguenza.
            Le ha già guardate ed è convinto che gli
            ubriachi e gli strafatti siano molto
            pericolosi. Come dargli torto?Mettendo un link a quelle statistiche ad esempio, potresti portarmi delle statistiche su quanti incidenti sono provocati da alterazine rispetto alla totalita' ?

            Peccato che cio' non accada alla

            vine e si preferisca puntare il dito cose a

            caso.
            Ottima tattica retorica: parole in libertà
            (superXXXXXla?)
            :)Guardiamo le suddette statistiche e parliamone.


            Se vogliono, il P2P in Italia

            sparisce in brevissimo tempo

            E come ? Come l'alcool in america durante

            il proibizionismo ? Come la droga qua ?
            Per dimostrare la presunta inefficacia del
            divieto di pirateria audiovisiva via internet,
            proponi la similitudine con due casi di
            proibizionismo che in effetti non hanno raggiunto
            gli obiettivi prefissati. Il fatto è che tale
            similitudine non calza, <i
            in primis
            </i
            per il semplice fatto che mentre
            alcool e droga arrivavano/arrivano ai consumatori
            attraverso una molteplicità di percorsi
            clandestini di fatto incontrollabili e non
            interrompibili nel loro insieme, la comunicazione
            via internet è costretta a passare per un numero
            limitato di nodi ben definiti, noti e operanti
            nella legalità: gli ISP. Ai quali lo Stato, se
            vuole, può imporre efficacemente alcuni obblighi
            (per es. blocco di certi protocolli di cui si è
            abusato, segnalazione di upper particolarmente
            attivi...) che stroncherebbero drasticamente il
            fenomeno pirateria audiovisiva via internet.Ci hanno provato in alcuni paesi ma e' bastato cambiare i protocolli, a meno che non vuoi vietare la criptazione in rete, ma per farlo occorrerebe un mondo unito sotto un'unica legislazione mentre siamo ancora agli stati in guerra tra loro.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Super Carlo



            - Scritto da: dont feed the
            troll/dovella



            Questo perche' l'agente e' un mero
            esecutore


            delle regole, non e' compito suo
            giudicare,

            Sbagliato! Uno dei suoi compiti nel caso

            specifico è proprio quello di osservarti e,
            sulla

            base di addestramento ed esperienza,
            esprimere
            un

            giudizio riguardo le tue condizioni
            psicofisiche

            quando sei alla guida; ed è proprio in
            seguito
            a

            tale giudizio espresso dall'agente che verrai

            sottoposto ai test previsti dalla legge.

            Se bastasse il suo giudizio non servirebbero i
            test, non siamo nel mondo di
            Dredd.Torna su questa terra, va! O vieni sottoposto ad alcool test e drug test ogni volta che ti fermano per un controllo dei documenti di circolazione?



            dovrebbe essere il legislatore a
            guardare


            le statistiche dei rischi sulla strada e


            legiferare di conseguenza.

            Le ha già guardate ed è convinto che gli

            ubriachi e gli strafatti siano molto

            pericolosi. Come dargli torto?

            Mettendo un link a quelle statistiche ad esempio,
            potresti portarmi delle statistiche su quanti
            incidenti sono provocati da alterazine rispetto
            alla totalita'
            ?Se tanto ti interessano, cercatele. Anche perché sei tu che intendi dimostrare che il legislatore le abbia ignorate, mica io. A te l'onere!



            Peccato che cio' non accadaDimostralo.
            alla


            vine e si preferisca puntare il dito
            cose
            a


            caso.

            Ottima tattica retorica: parole in libertà

            (superXXXXXla?)

            :)Non pretendo Accademia della Crusca, ma...

            Guardiamo le suddette statistiche e parliamone.Tirale fuori ed esponi la tua tesi per un bel OT. Ma magari è interessante.




            Se vogliono, il P2P in Italia


            sparisce in brevissimo tempo



            E come ? Come l'alcool in america
            durante


            il proibizionismo ? Come la droga qua ?

            Per dimostrare la presunta inefficacia del

            divieto di pirateria audiovisiva via
            internet,

            proponi la similitudine con due casi di

            proibizionismo che in effetti non hanno
            raggiunto

            gli obiettivi prefissati. Il fatto è che tale

            similitudine non calza, <i
            in primis

            </i
            per il semplice fatto che mentre

            alcool e droga arrivavano/arrivano ai
            consumatori

            attraverso una molteplicità di percorsi

            clandestini di fatto incontrollabili e non

            interrompibili nel loro insieme, la
            comunicazione

            via internet è costretta a passare per un
            numero

            limitato di nodi ben definiti, noti e
            operanti

            nella legalità: gli ISP. Ai quali lo Stato,
            se

            vuole, può imporre efficacemente alcuni
            obblighi

            (per es. blocco di certi protocolli di cui
            si
            è

            abusato, segnalazione di upper
            particolarmente

            attivi...) che stroncherebbero drasticamente
            il

            fenomeno pirateria audiovisiva via internet.

            Ci hanno provato in alcuni paesi ma e' bastato
            cambiare i protocolli, a meno che non vuoi
            vietare la criptazione in rete, ma per farlo
            occorrerebe un mondo unito sotto un'unica
            legislazione mentre siamo ancora agli stati in
            guerra tra
            loro.Basta molto meno: all'interno del singolo Stato inaspriscono i controlli, fioccano un po' di denunce e condanne ben trombazzate sui media, la maggioranza si caga sotto e ci arriva che non vale la pena correre il rischi. Resterà una minoranza esigua di esperti, ma chissenefrega. Problema risolto. Basta che lo Stato abbia reale interesse a farlo.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Super Carlo




            - Scritto da: dont feed the

            troll/dovella





            Questo perche' l'agente e' un mero

            esecutore



            delle regole, non e' compito suo

            giudicare,


            Sbagliato! Uno dei suoi compiti nel caso


            specifico è proprio quello di
            osservarti
            e,

            sulla


            base di addestramento ed esperienza,

            esprimere

            un


            giudizio riguardo le tue condizioni

            psicofisiche


            quando sei alla guida; ed è proprio in

            seguito

            a


            tale giudizio espresso dall'agente che
            verrai


            sottoposto ai test previsti dalla legge.



            Se bastasse il suo giudizio non servirebbero
            i

            test, non siamo nel mondo di

            Dredd.
            Torna su questa terra, va! O vieni sottoposto ad
            alcool test e drug test ogni volta che ti fermano
            per un controllo dei documenti di
            circolazione?






            dovrebbe essere il legislatore a

            guardare



            le statistiche dei rischi sulla
            strada
            e



            legiferare di conseguenza.


            Le ha già guardate ed è convinto che gli


            ubriachi e gli strafatti siano molto


            pericolosi. Come dargli torto?



            Mettendo un link a quelle statistiche ad
            esempio,

            potresti portarmi delle statistiche su quanti

            incidenti sono provocati da alterazine
            rispetto

            alla totalita'

            ?
            Se tanto ti interessano, cercatele. Anche perché
            sei tu che intendi dimostrare che il legislatore
            le abbia ignorate, mica io. A te l'onere!http://www3.istat.it/salastampa/comunicati/non_calendario/20051013_00/novita_editoriale_incidenti_stradali_2004.pdfQuesto cel'avevo in archivio, devo scavare nel sito in cerca di qualcosa di piu' recente, comunque non penso che nel 2004 si bevesse tanto piu' di ora: 91,1% degli incidenti stradali è stato causato dalcomportamento scorretto del conducente alla guida del veicolo.Lo stato psico-fisico alterato, pur non rappresentando una percentuale elevata del totale dei casi (2%), è caratterizzato da tre cause fondamentali: l'ebbrezza da alcool, il malore improvviso ed il sonno.



            Peccato che cio' non accada
            Dimostralo.

            alla



            vine e si preferisca puntare il
            dito

            cose

            a



            caso.


            Ottima tattica retorica: parole in
            libertà


            (superXXXXXla?)


            :)
            Non pretendo Accademia della Crusca, ma...



            Guardiamo le suddette statistiche e
            parliamone.
            Tirale fuori ed esponi la tua tesi per un bel OT.
            Ma magari è interessante.Fatto.






            Se vogliono, il P2P in Italia



            sparisce in brevissimo tempo





            E come ? Come l'alcool in america

            durante



            il proibizionismo ? Come la droga
            qua
            ?


            Per dimostrare la presunta inefficacia
            del


            divieto di pirateria audiovisiva via

            internet,


            proponi la similitudine con due casi di


            proibizionismo che in effetti non hanno

            raggiunto


            gli obiettivi prefissati. Il fatto è
            che
            tale


            similitudine non calza, <i
            in
            primis


            </i
            per il semplice fatto che
            mentre


            alcool e droga arrivavano/arrivano ai

            consumatori


            attraverso una molteplicità di percorsi


            clandestini di fatto incontrollabili e
            non


            interrompibili nel loro insieme, la

            comunicazione


            via internet è costretta a passare per
            un

            numero


            limitato di nodi ben definiti, noti e

            operanti


            nella legalità: gli ISP. Ai quali lo
            Stato,

            se


            vuole, può imporre efficacemente alcuni

            obblighi


            (per es. blocco di certi protocolli di
            cui

            si

            è


            abusato, segnalazione di upper

            particolarmente


            attivi...) che stroncherebbero
            drasticamente

            il


            fenomeno pirateria audiovisiva via
            internet.



            Ci hanno provato in alcuni paesi ma e'
            bastato

            cambiare i protocolli, a meno che non vuoi

            vietare la criptazione in rete, ma per farlo

            occorrerebe un mondo unito sotto un'unica

            legislazione mentre siamo ancora agli stati
            in

            guerra tra

            loro.
            Basta molto meno: all'interno del singolo Stato
            inaspriscono i controlli, fioccano un po' di
            denunce e condanne ben trombazzate sui media, la
            maggioranza si caga sotto e ci arriva che non
            vale la pena correre il rischi. Resterà una
            minoranza esigua di esperti, ma chissenefrega.
            Problema risolto. Basta che lo Stato abbia reale
            interesse a farlo.Guarda: in certi posti per piccoli reati c'e' il taglio delle mani e non e' basta, vedi te...
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane





            Guarda al proibizionismo

            americano





            sull'alcool o alla più

            recente e







            nefasta "war on drugs".




            Alcool, droga... tutte cose
            che

            fanno






            bene alla salute! (Un po' di

            alcool






            magari sì, và!)




            ;)





            Nell'ordine l'alcool e' piu'
            pericoloso




            di molte droghe.


            Riprendevo l'ordine da quello degli
            esempi

            citati.



            Io dalle tabelle del Lancet.




            Cmq mezzo calice di buon nero durante un

            pasto


            può giovare alla salute.



            Anche una canna al giorno fa bene ai
            polmoni,
            e'

            vasodilatatore.
            Ma ti silura la patente se ti beccano; il mezzo
            calice a pasto a me no.E si invece: con i parametri attuali fregano anche per una birretta piccola, sono scandalosamente bassi informati.




            Ti sembra che alcool e droga
            si




            ottengano GRATIS???




            :@





            Se hai un pezzo di terra si:
            dall'erba



            all'oppio per la droga, l'alcool
            lo




            distilli da quasi qualsiasi
            verdura




            facendoti un buon grappino.




            E i soldi per l'avvocato quando ti
            beccano

            mica


            li hai messi in conto nel caso 1; nel
            caso
            2

            non


            è che devi pagare una qualche imposta?



            Solo se vendi,
            Non dovrebbe dipendere dalla quantità, per cui ha
            problemi anche chi dichiara di farne un uso
            personale?Di che stai parlando ? Io dell'alcool in italia e tu ?

            inoltre di che paese stiamo

            parlando ?
            Italia.


            Cmq il mancato uso del pezzo di terra
            per



            ltri scopi redditizi ha un costo, come
            pure



            le ore di lavoro da agricoltore (o
            anche



            l'agricoltore deve lavorare gratis?).



            Tu non hai un hobby ?
            Ma se ha dei costi diretti o indiretti, mica
            posso andare in giro a dire che è
            gratis.Quindi siccome paghi le tasse vivere non e' gratis ?Quindi siccome pathi delle tasse mettere al mondo un figlio non e' gratis ?
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo


            Anche una canna al giorno fa bene ai

            polmoni,

            e'


            vasodilatatore.

            Ma ti silura la patente se ti beccano; il
            mezzo

            calice a pasto a me no.

            E si invece:E proprio no, invece, ed ho specificato benissimo:il mezzo calice (di vino, un buon nero cfr. post precedenti) a pasto (durante il pasto, durante il quale il tasso alcolemico che sale poco ha tutto il tempo per diminuire) a me (metabolismo nella norma, constatato in più occasioni) no (con una simile assunzione rientro palesemente ed abbondantemente all'interno del più restrittivo limite previsto per la mia categoria di automobilisti, che è quella più popolosa)
            con i parametri attuali fregano
            anche per una birretta piccola,se appena bevuta la birra, magari lontano dai pasti (e magari dopo altre, ma non necessariamente), uno si mette alla guida ed il controllo viene effettuato subito, può anche accadere. Anzi, so che è sucXXXXX ad un mio conoscente. Ma non è il caso del mio esempio.
            sono
            scandalosamente bassiPer i neopatentati o per i guidatori professionisti son bassi, per gli alti guidatori no.
            informati.Già fatto, grazie. Altrettanto a te.






            Ti sembra che alcool e
            droga

            si





            ottengano GRATIS???





            :@







            Se hai un pezzo di terra si:

            dall'erba




            all'oppio per la droga,
            l'alcool

            lo






            distilli da quasi qualsiasi

            verdura






            facendoti un buon grappino.






            E i soldi per l'avvocato quando ti

            beccano


            mica



            li hai messi in conto nel caso 1;
            nel

            caso

            2


            non



            è che devi pagare una qualche
            imposta?





            Solo se vendi,


            Non dovrebbe dipendere dalla quantità, per
            cui
            ha

            problemi anche chi dichiara di farne un uso

            personale?

            Di che stai parlando ? Io dell'alcool in italia e
            tu
            ?Io mi riferivo alla coltivazione di stupefacenti. Risolto l'equivoco?



            inoltre di che paese stiamo


            parlando ?

            Italia.




            Cmq il mancato uso del pezzo di
            terra

            per





            ltri scopi redditizi ha un costo,
            come

            pure





            le ore di lavoro da agricoltore (o

            anche





            l'agricoltore deve lavorare
            gratis?).





            Tu non hai un hobby ?

            Ma se ha dei costi diretti o indiretti, mica

            posso andare in giro a dire che è

            gratis.

            Quindi siccome paghi le tasse vivere non e'
            gratis
            ?Ma scherzi? Vivere non è gratis! Costa. E su quel costo incidono pure le tasse.
            Quindi siccome pathi delle tasse mettere al mondo
            un figlio non e' gratis
            ?(rotfl)(rotfl)(rotfl)Forse è il caso che ti informi un po' tu su questo specifico argomento, o che ti spieghi un po' meglio.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo



            Anche una canna al giorno



            fa bene ai polmoni, e'



            vasodilatatore.


            Ma ti silura la patente se ti


            beccano; il mezzo calice a


            pasto a me no.

            E si invece:
            E proprio no, invece, ed ho specificato benissimo:
            il mezzo calice (di vino, un buon nero cfr. post
            precedenti) a pasto (durante il pasto, durante il
            quale il tasso alcolemico che sale poco ha tutto
            il tempo per diminuire) a me (metabolismo nella
            norma, constatato in più occasioni) no (con una
            simile assunzione rientro palesemente ed
            abbondantemente all'interno del più restrittivo
            limite previsto per la mia categoria di
            automobilisti, che è quella più popolosa)Avevo letto un paio di articoli contrastanti a riguardo, valli a ribeccare...Uno parlava di un gruppo che domostrava come si potesse bere tranquillamente (molto) gestendo il vino nel pasto e terminare senza essere oltre i valori, un altro che riportava del ritiro della patente a una tipa che aveva avuto la patente sequestrata per dei cioccolatini al liquore.( tra l'altro, sai qual e' la percentuale di incidenti causati da stati di alterazione rispetto a tutti ? )

            sono

            scandalosamente bassi
            Per i neopatentati o per i guidatori
            professionisti son bassi, per gli alti
            guidatori no.Altri guidatori ?
            Io mi riferivo alla coltivazione di stupefacenti.
            Risolto l'equivoco?Si, quindi come dicevo l'alcool te lo puoi fare gratis partendo da quasi qualsiasi frutto, vietiamo la frutta ?Non si puo' vietare quello che la gente vuole, si puo' fare una cosa di facciata ma tanto la gente continua a procurarsi cio' che vuole.



            Tu non hai un hobby ?


            Ma se ha dei costi diretti


            o indiretti, mica posso andare


            in giro a dire che è gratis.

            Quindi siccome paghi le tasse

            vivere non e' gratis ?
            Ma scherzi? Vivere non è gratis! Costa. E
            su quel costo incidono pure le tasse.

            Quindi siccome paghi delle tasse

            mettere al mondo un figlio non e' gratis ?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Forse è il caso che ti informi un po' tu su
            questo specifico argomento, o che ti spieghi un
            po' meglio.Tu vedi tutto a pagamento ? Siccome paghi le tasse respirare non e' gratis ?Basta capirsi, tu sei una di quelle persone che misurano tutto con il denaro.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Super Carlo




            Anche una canna al giorno




            fa bene ai polmoni, e'




            vasodilatatore.



            Ma ti silura la patente se ti



            beccano; il mezzo calice a



            pasto a me no.



            E si invece:


            E proprio no, invece, ed ho specificato
            benissimo:

            il mezzo calice (di vino, un buon nero cfr.
            post

            precedenti) a pasto (durante il pasto,
            durante
            il

            quale il tasso alcolemico che sale poco ha
            tutto

            il tempo per diminuire) a me (metabolismo
            nella

            norma, constatato in più occasioni) no (con
            una

            simile assunzione rientro palesemente ed

            abbondantemente all'interno del più
            restrittivo

            limite previsto per la mia categoria di

            automobilisti, che è quella più popolosa)

            Avevo letto un paio di articoli contrastanti a
            riguardo, valli a
            ribeccare...
            Uno parlava di un gruppo che domostrava come si
            potesse bere tranquillamente (molto) gestendo il
            vino nel pasto e terminare senza essere oltre i
            valori, un altro che riportava del ritiro della
            patente a una tipa che aveva avuto la patente
            sequestrata per dei cioccolatini al
            liquore.Il tempo di smaltimento dell'alcol ingerito dipende da una molteplicità di fattori che cambiano da un soggetto all'altro, e addirittura nello stesso soggetto nel tempo (es. causa l'assunzione di medicinali). Per andare sul sicuro ecco un metodo empirico: prima di mettersi alla guida dopo aver bevuto conviene effettuare autonomamente il test (che dovrebbe essere) presente nei locali che servono bevande alcoliche. Fatto in un paio di occasioni questo test, si è già in grado di mettere in relazione con sufficiente approsimazione il proprio stato psico-fisico con i g/l di alcool nel sangue. Nel dubbio di essere al limite: effettuare il test. Se è il caso: attendere un po' e riprovare perché il tasso tende a calare abbastanza rapidamente. (Lapalisse mi fa un baffo! :))

            ( tra l'altro, sai qual e' la percentuale di
            incidenti causati da stati di alterazione
            rispetto a tutti ?
            )Di preciso il valore % non me lo ricordo, ma avevo letto che negli incidenti mortali la % era molto elevata.



            sono


            scandalosamente bassi

            Per i neopatentati o per i guidatori

            professionisti son bassi, per gli alti

            guidatori no.

            Altri guidatori ?E sì, eh! Scusa il refuso, cmq si poteva capire.




            Io mi riferivo alla coltivazione di
            stupefacenti.

            Risolto l'equivoco?

            Si, quindi come dicevo l'alcool te lo puoi fare
            gratis partendo da quasi qualsiasi frutto,
            vietiamo la frutta
            ?Non dicevo di vietarlo, ma che non si ottiene gratis.I più lo comprano, alcuni possono autoprodurlo ma ciò ha dei costi (l'alambicco? ok, a te te lo regala il nonno... il combustibile? anche quello gratis perché raccogli la legna... la fatica e le ore di lavoro che ci perdi? è un hobby...). Cmq i più lo comprano (a parte qualche autarchico) e quindi per la maggioranza gratis non è.

            Non si puo' vietare quello che la gente vuole, si
            puo' fare una cosa di facciata ma tanto la gente
            continua a procurarsi cio' che
            vuole.Finché non ci saranno effettivi e grossi danni, certi comportamenti verranno tollerati. Qualche colpetto a caso, giusto non si esageri. Se verrà superato un certo limite, e passerà in secondo piano l'esigenza panem et circenses (più circenses in questo caso) entrerà in gioco la ferma volontà dello Stato di fermare questo illecito, inaspriranno blocchi e controlli, e allora vedremo quanti saranno disposti a rischiare di rovinarsi la vita per usufruire a sbafo degli audiovisivi.





            Tu non hai un hobby ?



            Ma se ha dei costi diretti



            o indiretti, mica posso andare



            in giro a dire che è gratis.



            Quindi siccome paghi le tasse


            vivere non e' gratis ?


            Ma scherzi? Vivere non è gratis! Costa. E

            su quel costo incidono pure le tasse.



            Quindi siccome paghi delle tasse


            mettere al mondo un figlio non e'
            gratis
            ?

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)


            Forse è il caso che ti informi un po' tu su

            questo specifico argomento, o che ti spieghi
            un

            po' meglio.

            Tu vedi tutto a pagamento ? Siccome paghi le
            tasse respirare non e' gratis
            ?Ma per respirare devi essere mantenuto in vita, ti almeno mangiare e bere, e ciò ha un costo.
            Basta capirsi, tu sei una di quelle persone che
            misurano tutto con il
            denaro.Certo che no, riguardo al "tutto". Ma non sono così ingenuo da ignorare il costo di una cosa, quando questa ha un costo, anche se occulto.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            Quindi secondo te l'evoluzione porta al "tutto a
            gratis"?Chi lo ha detto?L'evoluzione porta a modelli di business differenti.

            Guarda al proibizionismo americano
            sull'alcool
            o

            alla più recente e nefasta "war on

            drugs".
            Alcool, droga... tutte cose che fanno bene alla
            salute! (Un po' di alcool magari sì, và!)
            ;)
            E che c'entra?Il punto non è se drogarsi faccia bene o male, il punto è che per quanto lo vietino la droga continua a girare, e pure tanta.
            Ti sembra che alcool e droga si ottengano
            GRATIS???
            :@
            Sai perchè la droga costa tanto?Perchè è illegale.Questo produce alle malavite di tutto il mondo introiti spaventosi.Questo dovrebbe farvi riflettere sull'utilità del proibizionismo.


            Semplicemente hanno pizzicato/pizzicano
            qualche

            poveraccio al quale hanno rovinato/rovinano
            la

            vita e lo sbattono sui giornali compiacenti

            strombazzandolo come un enorme sucXXXXX della

            loro strategia mentre... tutto il resto del

            mondo, milioni (decine, centinaia di
            milioni?)
            di

            persone continua imperterrito sulla stessa

            strada.
            Colpirne uno per educarne cento... Vuol dire che
            bisognerà colpirne qualcuno di più!
            :)
            Certo come la Giovanardi-Fini che introducendo pene + severe hanno avuto lo strabiliante risultato di orientare il mercato della droga verso "prodotti" + costosi e ovviamente + nocivi.
            Ecco, bravo, scambia e condividi del tuo e non la
            proprietà degli
            altri.A me piace diffondere tutto il mio sapere matematico, ad esempio, eppure quei teoremi non li ho inventati certo io.Mi puoi spiegare cosa ci sia di male in questo?
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE



            Guarda al proibizionismo americano

            sull'alcool

            o


            alla più recente e nefasta "war on


            drugs".

            Alcool, droga... tutte cose che fanno bene
            alla

            salute! (Un po' di alcool magari sì, và!)

            ;)



            E che c'entra?
            Il punto non è se drogarsi faccia bene o male, il
            punto è che per quanto lo vietino la droga
            continua a girare, e pure
            tanta.
            Esatto!Mi hai evitato la fatica di ribadire il punto che pensavo di aver espresso chiaramente con "far una legge che impedisca al vento di soffiare", cioè totalmente inutile ed inapplicabile nella realtà.Comunque non penso che non abbia capito, semplicemente ha preferito evitare il punto.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: doc allegato velenoso



            Guarda al proibizionismo americano


            sull'alcool


            o



            alla più recente e nefasta "war on



            drugs".


            Alcool, droga... tutte cose che fanno
            bene

            alla


            salute! (Un po' di alcool magari sì,
            và!)


            ;)






            E che c'entra?

            Il punto non è se drogarsi faccia bene o
            male,
            il

            punto è che per quanto lo vietino la droga

            continua a girare, e pure

            tanta.


            Esatto!
            Mi hai evitato la fatica di ribadire il punto che
            pensavo di aver espresso chiaramente con "far una
            legge che impedisca al vento di soffiare", cioè
            totalmente inutile ed inapplicabile nella
            realtà.
            Comunque non penso che non abbia capito,
            semplicemente ha preferito evitare il
            punto.Per dimostrare la presunta inefficacia del divieto di pirateria audiovisiva via internet, hai proposto la similitudine con due casi di proibizionismo che in effetti non hanno raggiunto gli obiettivi prefissati. Il fatto è che tale similitudine non calza, <i
            in primis </i
            per il semplice fatto che mentre alcool e droga arrivavano/arrivano ai consumatori attraverso una molteplicità di percorsi clandestini di fatto incontrollabili e non interrompibili nel loro insieme, la comunicazione via internet è costretta a passare per un numero limitato di nodi ben definiti, noti e operanti nella legalità: gli ISP. Ai quali lo Stato può, se vuole, imporre efficacemente alcuni obblighi (per es. blocco di certi protocolli di cui si è abusato, segnalazione di upper particolarmente attivi...) che stroncherebbero drasticamente il fenomeno pirateria audiovisiva via internet.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: doc allegato velenoso




            Guarda al proibizionismo
            americano



            sull'alcool



            o




            alla più recente e nefasta
            "war
            on




            drugs".



            Alcool, droga... tutte cose che
            fanno

            bene


            alla



            salute! (Un po' di alcool magari
            sì,

            và!)



            ;)









            E che c'entra?


            Il punto non è se drogarsi faccia bene o

            male,

            il


            punto è che per quanto lo vietino la
            droga


            continua a girare, e pure


            tanta.




            Esatto!

            Mi hai evitato la fatica di ribadire il
            punto
            che

            pensavo di aver espresso chiaramente con
            "far
            una

            legge che impedisca al vento di soffiare",
            cioè

            totalmente inutile ed inapplicabile nella

            realtà.

            Comunque non penso che non abbia capito,

            semplicemente ha preferito evitare il

            punto.
            Per dimostrare la presunta inefficacia del
            divieto di pirateria audiovisiva via internet,
            hai proposto la similitudine con due casi di
            proibizionismo che in effetti non hanno raggiunto
            gli obiettivi prefissati. Il fatto è che tale
            similitudine non calza, <i
            in primis
            </i
            per il semplice fatto che mentre
            alcool e droga arrivavano/arrivano ai consumatori
            attraverso una molteplicità di percorsi
            clandestini di fatto incontrollabili e non
            interrompibili nel loro insieme, la comunicazione
            via internet è costretta a passare per un numero
            limitato di nodi ben definiti, noti e operanti
            nella legalità: gli ISP. Ai quali lo Stato può,
            se vuole, imporre efficacemente alcuni obblighi
            (per es. blocco di certi protocolli di cui si è
            abusato, segnalazione di upper particolarmente
            attivi...) che stroncherebbero drasticamente il
            fenomeno pirateria audiovisiva via internet.Ma va, si cambia protocollo e via, semplice.Non puoi vietare la criptazione su un pianeta in cui le nazioni sono in concorrenza tra loro.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: doc allegato velenoso





            Guarda al proibizionismo

            americano




            sull'alcool




            o





            alla più recente e
            nefasta

            "war

            on





            drugs".




            Alcool, droga... tutte cose
            che

            fanno


            bene



            alla




            salute! (Un po' di alcool
            magari

            sì,


            và!)




            ;)












            E che c'entra?



            Il punto non è se drogarsi faccia
            bene
            o


            male,


            il



            punto è che per quanto lo vietino
            la

            droga



            continua a girare, e pure



            tanta.






            Esatto!


            Mi hai evitato la fatica di ribadire il

            punto

            che


            pensavo di aver espresso chiaramente con

            "far

            una


            legge che impedisca al vento di
            soffiare",

            cioè


            totalmente inutile ed inapplicabile
            nella


            realtà.


            Comunque non penso che non abbia capito,


            semplicemente ha preferito evitare il


            punto.

            Per dimostrare la presunta inefficacia del

            divieto di pirateria audiovisiva via
            internet,

            hai proposto la similitudine con due casi di

            proibizionismo che in effetti non hanno
            raggiunto

            gli obiettivi prefissati. Il fatto è che tale

            similitudine non calza, <i
            in primis

            </i
            per il semplice fatto che mentre

            alcool e droga arrivavano/arrivano ai
            consumatori

            attraverso una molteplicità di percorsi

            clandestini di fatto incontrollabili e non

            interrompibili nel loro insieme, la
            comunicazione

            via internet è costretta a passare per un
            numero

            limitato di nodi ben definiti, noti e
            operanti

            nella legalità: gli ISP. Ai quali lo Stato
            può,

            se vuole, imporre efficacemente alcuni
            obblighi

            (per es. blocco di certi protocolli di cui
            si
            è

            abusato, segnalazione di upper
            particolarmente

            attivi...) che stroncherebbero drasticamente
            il

            fenomeno pirateria audiovisiva via internet.

            Ma va, si cambia protocollo e via, semplice.Intanto quello è bloccato, per il nuovo si può sempre provvedere.
            Non puoi vietare la criptazione su un pianeta in
            cui le nazioni sono in concorrenza tra
            loro.Intanto si comincia da uno Stato: è lì che può operare perché è lì che ha giurisdizione. E cmq ci sono parecchi Stati che sull'argomento hanno volontà assai concordi, per cui potrebbero tranquillamente adottare soluzioni simili una volta dimostrata l'efficacia in uno di essi.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Super Carlo


            - Scritto da: doc allegato velenoso

            Ma va, si cambia protocollo e via, semplice.
            Intanto quello è bloccato, per il nuovo si può
            sempre provvedere.Ho letto che alcuni stanno tentando di impacchettare i dati in pacchetti simili a quelli di skype, poi c'e' ssh, sftp, alla fine qualsiasi cosa possa nascondere una deep packet inspection e farsi confondere con un altro protocollo criptato diffuso.

            Non puoi vietare la criptazione su un

            pianeta in cui le nazioni sono in

            concorrenza tra loro.
            Intanto si comincia da uno Stato: è lì che può
            operare perché è lì che ha giurisdizione. E cmq
            ci sono parecchi Stati che sull'argomento hanno
            volontà assai concordi, per cui potrebbero
            tranquillamente adottare soluzioni simili una
            volta dimostrata l'efficacia in uno di
            essi.Sai che vorrebbe dire non usare piu' la criptazione per: accedere a servizi bancari, usare la mail in shttp (obbligato per legge in alcuni casi), criptare le comunicazioni tra i privati e tra le aziende ? Insomma aprire completamente il paese allo spionaggio industriale da parte delle altre nazioni.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Super Carlo



            - Scritto da: doc allegato velenoso



            Ma va, si cambia protocollo e via,
            semplice.

            Intanto quello è bloccato, per il nuovo si
            può

            sempre provvedere.

            Ho letto che alcuni stanno tentando di
            impacchettare i dati in pacchetti simili a quelli
            di skype, poi c'e' ssh, sftp, alla fine qualsiasi
            cosa possa nascondere una deep packet inspection
            e farsi confondere con un altro protocollo
            criptato
            diffuso.Riconoscerai che ora l'utente comune ha fin troppa facilità a procurarsi l'audiovisivo illecito: va sul sito, clicca sul link, scarica. E tutto ciò magari con l'IP non mascherato che viene registrato dall'ISP. Ci fossero concreti rischi di esser sanzionati, e il tutto ben strombazzato sui media, molti non lo farebbero più, stanne certo. Oppure l'utente comune avvia lo scaricamento P2P. Già ora avevo letto che alcuni ISP limitano la banda per il P2P (non so poi se è rimasto a livello delle intenzioni o se l'abbiano messo in pratica, ma tecnicamente mi sembra fattibile). Ammesso che abbiano già fatto così, la limitano ancora del 95% e la rendono di fatto impraticabile per grossi contenuti. (A: Ma i miei contenuti sono legali, perché mi ostacoli la trasmissione? B: Che vuoi da me? Prenditela con chi ne ha abusato!)Gli irriducibili ed esperti resisteranno, senz'ombra di dubbio, ma il danno sarà molto limitato.



            Non puoi vietare la criptazione su un


            pianeta in cui le nazioni sono in


            concorrenza tra loro.


            Intanto si comincia da uno Stato: è lì che
            può

            operare perché è lì che ha giurisdizione. E
            cmq

            ci sono parecchi Stati che sull'argomento
            hanno

            volontà assai concordi, per cui potrebbero

            tranquillamente adottare soluzioni simili una

            volta dimostrata l'efficacia in uno di

            essi.

            Sai che vorrebbe dire non usare piu' la
            criptazione per: accedere a servizi bancari,
            usare la mail in shttp (obbligato per legge in
            alcuni casi), criptare le comunicazioni tra i
            privati e tra le aziende ? Insomma aprire
            completamente il paese allo spionaggio
            industriale da parte delle altre
            nazioni.E chi vuol mettere al bando la criptazione, io forse??? Non sia mai! Sarebbe come per 'Carlo' voler abolire le videoteche!(rotfl) Cmq cfr. supra.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            Chiarisco che ho scritto da schifo."E tutto ciò magari con l'IP non mascherato che viene registrato dall'ISP"E tutto ciò magari con l'IP non mascherato: il sito potrebbe essere un'esca (o cmq monitorato) e dall'IP risalgono all'utenza, magari dopo che lo stesso utente si è fatto vivo un consistente numero di volte, poi il mandato, etc.Ogni url visitato da un'utenza viene registrato dall'ISP, e su mandato viene esibito alle ffoo. Se l'utente non usa accorgimenti tipo TOR, l'elenco dello scarichino è fin troppo esplicito.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            Chiarisco che ho scritto da schifo.
            "E tutto ciò magari con l'IP non mascherato che
            viene registrato dall'ISP"Ed e' molto rapido per l'utente passare a sistemi criptati che evitino cio', come sucXXXXX in Francia.
            E tutto ciò magari con l'IP non mascherato: il
            sito potrebbe essere un'esca (o cmq monitorato) e
            dall'IP risalgono all'utenza, magari dopo che lo
            stesso utente si è fatto vivo un consistente
            numero di volte, poi il mandato, etc.Ci sono gia' diversi nodi torrent civetta, ma in caso di protocolli criptati diventano meno un problema perche' una rete criptata affidabile e' studiata per tenere in considerazione che dei nodi non siano sicuri.
            Ogni url visitato da un'utenza viene registrato
            dall'ISP, e su mandato viene esibito alle ffoo.
            Se l'utente non usa accorgimenti tipo TOR,
            l'elenco dello scarichino è fin troppo
            esplicito.Infatti, per quello ora in Francia si usano protocolli criptati e se accendi programmi come imule o ant trovi un sacco di roba francese.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 maggio 2012 09.56-----------------------------------------------------------
          • nelson scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            E tutto ciò magari con l'IP non mascheratodipende,c'è un periodo dell'anno in cui l'IP è per forza di cose mascherato (febbraio/marzo, se non erro)
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Super Carlo


            Quindi secondo te l'evoluzione porta al
            "tutto
            a

            gratis"?

            Chi lo ha detto?'doc allegato velenoso' col suo discorso sul condividere.
            L'evoluzione porta a modelli di business
            differenti.Quello che avevo scritto io ma che hai omesso di citare.



            Guarda al proibizionismo americano

            sull'alcool

            o


            alla più recente e nefasta "war on


            drugs".

            Alcool, droga... tutte cose che fanno bene
            alla

            salute! (Un po' di alcool magari sì, và!)

            ;)



            E che c'entra?
            Il punto non è se drogarsi faccia bene o male, il
            punto è che per quanto lo vietino la droga
            continua a girare, e pure
            tanta.Il punto è che il parallelo con alcool e droga proposto da 'doc allegato velenoso' non è calzante, pur trattandosi di un divieto: se un DM domani imponesse a tutti gli ISP di bloccare alcuni tipi di traffico, ne constateremmo immediatamente l'efficacia.


            Ecco, bravo, scambia e condividi del tuo e
            non
            la

            proprietà degli

            altri.

            A me piace diffondere tutto il mio sapere
            matematico, ad esempio, eppure quei teoremi non
            li ho inventati certo
            io.Public domain?
            Mi puoi spiegare cosa ci sia di male in questo?Ecco, bravo, scambia e condividi del tuo e non la proprietà degli altri.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Super Carlo




            Quindi secondo te l'evoluzione porta al

            "tutto

            a


            gratis"?



            Chi lo ha detto?
            'doc allegato velenoso' col suo discorso sul
            condividere.


            L'evoluzione porta a modelli di business

            differenti.
            Quello che avevo scritto io ma che hai omesso di
            citare.
            Stavo concordando con te, ti da fastidio?





            Guarda al proibizionismo americano


            sull'alcool


            o



            alla più recente e nefasta "war on



            drugs".


            Alcool, droga... tutte cose che fanno
            bene

            alla


            salute! (Un po' di alcool magari sì,
            và!)


            ;)






            E che c'entra?

            Il punto non è se drogarsi faccia bene o
            male,
            il

            punto è che per quanto lo vietino la droga

            continua a girare, e pure

            tanta.
            Il punto è che il parallelo con alcool e droga
            proposto da 'doc allegato velenoso' non è
            calzante, pur trattandosi di un divieto: se un DM
            domani imponesse a tutti gli ISP di bloccare
            alcuni tipi di traffico, ne constateremmo
            immediatamente
            l'efficacia.Una efficacia temporanea, si svilupperebbe un altro tipo di traffico, su altre porte, con protocolli differenti.Oppure il 90% delle utenze domestiche disdirrebbero il contratto, con buona pace delle telcom. Poi inizieremmo a ridere sul serio.E per cosa?Per un malriposto desiderio di giustizia? Per il tornaconto economico di qualcuno?Facciamo un salto di livello e chiediamoci: a che serve una cosa che non serve?





            Ecco, bravo, scambia e condividi del
            tuo
            e

            non

            la


            proprietà degli


            altri.



            A me piace diffondere tutto il mio sapere

            matematico, ad esempio, eppure quei teoremi
            non

            li ho inventati certo

            io.
            Public domain?
            A me piace anche diffondere il mio sapere cinematografico.Tutto quello che ho imparato dai film lo trasmetto agli altri.Eppure non è mia proprietà.Eppure tu non puoi impedirmelo con nessuna legge.

            Mi puoi spiegare cosa ci sia di male in
            questo?
            Ecco, bravo, scambia e condividi del tuo e non la
            proprietà degli
            altri.Ok, non lo sai spiegare.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: Super Carlo






            Quindi secondo te l'evoluzione
            porta
            al


            "tutto


            a



            gratis"?





            Chi lo ha detto?

            'doc allegato velenoso' col suo discorso sul

            condividere.




            L'evoluzione porta a modelli di business


            differenti.

            Quello che avevo scritto io ma che hai
            omesso
            di

            citare.



            Stavo concordando con te, ti da fastidio?Certo che no, anzi! Ma sembrava il contrario ("Chi lo ha detto?"...)








            Guarda al proibizionismo
            americano



            sull'alcool



            o




            alla più recente e nefasta
            "war
            on




            drugs".



            Alcool, droga... tutte cose che
            fanno

            bene


            alla



            salute! (Un po' di alcool magari
            sì,

            và!)



            ;)









            E che c'entra?


            Il punto non è se drogarsi faccia bene o

            male,

            il


            punto è che per quanto lo vietino la
            droga


            continua a girare, e pure


            tanta.

            Il punto è che il parallelo con alcool e
            droga

            proposto da 'doc allegato velenoso' non è

            calzante, pur trattandosi di un divieto: se
            un
            DM

            domani imponesse a tutti gli ISP di bloccare

            alcuni tipi di traffico, ne constateremmo

            immediatamente

            l'efficacia.

            Una efficacia temporanea, si svilupperebbe un
            altro tipo di traffico,quello illegale?
            su altre porte, con
            protocolli
            differenti.
            Oppure il 90% delle utenze domestiche
            disdirrebbero il contratto, con buona pace delle
            telcom.Oppure questa stretta sui protocolli utilizzati per l'illegale potrebbe avvenire in concomitanza con il nuovo business e non ci sarebbe l'esodo degli utenti.
            Poi inizieremmo a ridere sul
            serio.
            E per cosa?
            Per un malriposto desiderio di giustizia? Per il
            tornaconto economico di
            qualcuno?Anche con nuovi modelli di business ci dovrà essere un adeguato tornaconto economico.
            Facciamo un salto di livello e chiediamoci: a che
            serve una cosa che non
            serve?









            Ecco, bravo, scambia e condividi
            del

            tuo

            e


            non


            la



            proprietà degli



            altri.





            A me piace diffondere tutto il mio
            sapere


            matematico, ad esempio, eppure quei
            teoremi

            non


            li ho inventati certo


            io.

            Public domain?



            A me piace anche diffondere il mio sapere
            cinematografico.
            Tutto quello che ho imparato dai film lo
            trasmetto agli
            altri.
            Eppure non è mia proprietà.Quello che hai imparato dal film e sta nella tua testa è di tua proprietà (con limitazioni pure lì) e puoi condividerlo. Ciò nonostante i diritti quali distribuzione, riproduzione, ecc. (vedi Legge 633/1941 per l'elenco completo) inerenti al film restano in capo agli aventi diritto.
            Eppure tu non puoi impedirmelo con nessuna legge.Mica io devo impedirtelo! Al massimo posso consigliarti dal tenerti fuori dalle rogne! È la legge che te lo vieta. E lo Stato ha la forza per applicarla e punire i trasgressori.



            Mi puoi spiegare cosa ci sia di male in

            questo?

            Ecco, bravo, scambia e condividi del tuo e
            non
            la

            proprietà degli

            altri.

            Ok, non lo sai spiegare.Ok, non vuoi capire.Anche dopo un tuo (improbabile, a quanto leggo) acquisto legale di un dvd, i diritti quali distribuzione, riproduzione, ecc. (vedi Legge 633/1941 per l'elenco completo) inerenti al film restano in capo agli aventi diritto, quindi è proprietà altrui, tutelata dalla legge. Non hai il diritto di condividerlo. Se lo fai compi un reato perseguibile a norma di legge.
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            -

            A me piace anche diffondere il mio sapere

            cinematografico.

            Tutto quello che ho imparato dai film lo

            trasmetto agli

            altri.

            Eppure non è mia proprietà.
            Quello che hai imparato dal film e sta nella tua
            testa è di tua proprietà (con limitazioni pure
            lì) e puoi condividerlo. Ciò nonostante i diritti
            quali distribuzione, riproduzione, ecc. (vedi
            Legge 633/1941 per l'elenco completo) inerenti al
            film restano in capo agli aventi
            diritto.


            Eppure tu non puoi impedirmelo con nessuna
            legge.
            Mica io devo impedirtelo! Al massimo posso
            consigliarti dal tenerti fuori dalle rogne!
            È la legge che te lo vieta. E lo Stato ha
            la forza per applicarla e punire i
            trasgressori.Che una legge sia automaticamente una forza e punisca i trasgressori è palesemente più un tuo desiderio che la realtà del mondo.Per tornare all'esempio che ho già fatto, se lo stato avesse avuto la forza e la legge fosse stata sufficiente (come sembra tu creda) sarebbe dal 1919 che le persone non riuscirebbero a trovare nemmeno una birretta e, visto l'altro divietone, non ci sarebbe in giro nemmeno un grammo di "robba".La realtà, se non vuoi chiudere gli occhi, è che l'alcool si vende ovunque e la gente si sbronza esattamente come durante il proibizionismo e di "robba" ne circola a fiumi in ogni luogo e momento in barba a qualsiasi forza e punizione.Questo per ridire che c'è una bella differenza tra il fare una legge e il poterla concretamente applicare.Se non è condivisa e percepita come utile dalla popolazione puoi scrivere quel che ti pare e minacciare qualunque punizione.Rimarrà solo l'ennesima legge che vorrebbe impedire al vento di soffiare.http://it.wikipedia.org/wiki/Proibizionismo
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: doc allegato velenoso


            Eppure tu non puoi impedirmelo con
            nessuna

            legge.

            Mica io devo impedirtelo! Al massimo posso

            consigliarti dal tenerti fuori dalle rogne!

            È la legge che te lo vieta. E lo
            Stato
            ha

            la forza per applicarla e punire i

            trasgressori.

            Che una legge sia automaticamente una forza e
            punisca i trasgressori è palesemente più un tuo
            desiderio che la realtà del
            mondo.Hai letto bene cosa ho scritto e l'hai pure capito? Da quanto scrivi pare proprio di no.Chi ha la forza per applicare la legge e punire i trasgressori? La legge? Ho scritto proprio così?In realtà il soggetto è lo Stato.Lo Stato questa forza ce l'ha. Negarlo significa non riconoscere la "realtà del mondo".Che poi lo Stato intenda utilizzare o meno questa sua forza, ovvero passare o meno dalla potenza all'atto, e in che misura farlo, dipende da tutta una serie di considerazioni che vanno dall'opportunità di farlo, dalle priorità nella ripartizione delle risorse disponibili, da quali modalità impiegare per ottenere il risultato, ecc.Nel caso specifico, finché il fenomeno pirateria resterà una realtà marginale (un po' come il taccheggio nei supermercati, o come fare gli 80-85 col limite di 70 km/h) certi comportamenti illegali saranno, nella pratica, tollerati e raramente perseguiti su larga scala: una sanzione ogni tanto in modo che non si esageri con le trasgressioni. Tieni anche presente che quando le major presentano cifre basate su concetti tipo "1 copia piratata == 1 copia invenduta" non ci credono veramente neppure loro, serve solo per alzare la posta al tavolo delle trattative. Superato però un certo limite ed entrati in vera "zona pericolo", verrà invocata veemente un'applicazione più rigorosa della legge (ricordiamoci che i detentori dei diritti in oggetto sono ben ammanicati con chi sta nella "stanza dei bottoni", quando addirittura non si identificano con essi :( ) e grazie anche alle moderne tecnologie la repressione potrà essere molto efficace.Nell'esempio del limite dei 70 km/h: si passerebbe da una presenza saltuaria di una pattuglia col telelaser ad un presidio 24 h su 24, 7 gg su 7. Lo Stato questa forza ce l'ha, e se lo riterrà opportuno la utilizzerà.
            Per tornare all'esempio che ho già fatto, se lo
            stato avesse avuto la forza e la legge fosse
            stata sufficiente (come sembra tu creda) sarebbe
            dal 1919 che le persone non riuscirebbero a
            trovare nemmeno una birretta e, visto l'altro
            divietone, non ci sarebbe in giro nemmeno un
            grammo di
            "robba".Ecco, bravo, vai a cercare una birretta in Arabia Saudita al di fuori degli alberghi e delle altre strutture ricettive per stranieri.
            La realtà, se non vuoi chiudere gli occhi, è che
            l'alcool si vende ovunque e la gente si sbronza
            esattamente come durante il proibizionismo e di
            "robba" ne circola a fiumi in ogni luogo e
            momento in barba a qualsiasi forza e
            punizione.Ecco, bravo, vai a cercare una birretta in Arabia Saudita al di fuori degli alberghi e delle altre strutture ricettive per stranieri.
            Questo per ridire che c'è una bella differenza
            tra il fare una legge e il poterla concretamente
            applicare.Per "poterla" applicare lo Stato può, come ti spiegavo sopra. La questione è il "volerla" applicare, e quanto applicarla. (cfr. supra)
            Se non è condivisa e percepita come utile dalla
            popolazione puoi scrivere quel che ti pare e
            minacciare qualunque
            punizione.Se la legge non è condivisa dal popolo, in una democrazia rappresentativa la maggioranza esprima un'assemblea parlamentare che legiferi nel senso a lei più consono. Sarà una nuova legge e saremo soggetti a quella. Fino a quel momento siamo soggetti alla legge vigente.
            Rimarrà solo l'ennesima legge che vorrebbe
            impedire al vento di
            soffiare.Nella tua fantasia ci potranno anche essere leggi che vorrebbero impedire al vento di soffiare, nella realtà ci sono leggi che tutelano la proprietà di beni immateriali tenendo conto della loro specificità.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Super Carlo
            - Scritto da: doc allegato velenoso



            Eppure tu non puoi impedirmelo con

            nessuna


            legge.


            Mica io devo impedirtelo! Al massimo
            posso


            consigliarti dal tenerti fuori dalle
            rogne!


            È la legge che te lo vieta. E lo

            Stato

            ha


            la forza per applicarla e punire i


            trasgressori.



            Che una legge sia automaticamente una forza e

            punisca i trasgressori è palesemente più un
            tuo

            desiderio che la realtà del

            mondo.
            Hai letto bene cosa ho scritto e l'hai pure
            capito? Da quanto scrivi pare proprio di
            no.
            Chi ha la forza per applicare la legge e punire i
            trasgressori? La legge? Ho scritto proprio
            così?
            In realtà il soggetto è lo Stato.
            Lo Stato questa forza ce l'ha. Negarlo significa
            non riconoscere la "realtà del
            mondo".
            Che poi lo Stato intenda utilizzare o meno questa
            sua forza, ovvero passare o meno dalla potenza
            all'atto, e in che misura farlo, dipende da tutta
            una serie di considerazioni che vanno
            dall'opportunità di farlo, dalle priorità nella
            ripartizione delle risorse disponibili, da quali
            modalità impiegare per ottenere il risultato,
            ecc.
            Nel caso specifico, finché il fenomeno pirateria
            resterà una realtà marginale (un po' come il
            taccheggio nei supermercati, o come fare gli
            80-85 col limite di 70 km/h) certi comportamenti
            illegali saranno, nella pratica, tollerati e
            raramente perseguiti su larga scala: una sanzione
            ogni tanto in modo che non si esageri con le
            trasgressioni. Tieni anche presente che quando le
            major presentano cifre basate su concetti tipo "1
            copia piratata == 1 copia invenduta" non ci
            credono veramente neppure loro, serve solo per
            alzare la posta al tavolo delle trattative.
            Superato però un certo limite ed entrati in vera
            "zona pericolo", verrà invocata veemente
            un'applicazione più rigorosa della legge
            (ricordiamoci che i detentori dei diritti in
            oggetto sono ben ammanicati con chi sta nella
            "stanza dei bottoni", quando addirittura non si
            identificano con essi :( ) e grazie anche alle
            moderne tecnologie la repressione potrà essere
            molto
            efficace.
            Nell'esempio del limite dei 70 km/h: si
            passerebbe da una presenza saltuaria di una
            pattuglia col telelaser ad un presidio 24 h su
            24, 7 gg su 7. Lo Stato questa forza ce l'ha, e
            se lo riterrà opportuno la
            utilizzerà.



            Per tornare all'esempio che ho già fatto, se
            lo

            stato avesse avuto la forza e la legge fosse

            stata sufficiente (come sembra tu creda)
            sarebbe

            dal 1919 che le persone non riuscirebbero a

            trovare nemmeno una birretta e, visto l'altro

            divietone, non ci sarebbe in giro nemmeno un

            grammo di

            "robba".
            Ecco, bravo, vai a cercare una birretta in Arabia
            Saudita al di fuori degli alberghi e delle altre
            strutture ricettive per
            stranieri.


            La realtà, se non vuoi chiudere gli occhi, è
            che

            l'alcool si vende ovunque e la gente si
            sbronza

            esattamente come durante il proibizionismo e
            di

            "robba" ne circola a fiumi in ogni luogo e

            momento in barba a qualsiasi forza e

            punizione.
            Ecco, bravo, vai a cercare una birretta in Arabia
            Saudita al di fuori degli alberghi e delle altre
            strutture ricettive per
            stranieri.Ci sono intere fabbriche che ogni tanto vengono chiuse e ne aprono altre: http://milleeunadonna.blogspot.it/2009/02/arabia-saudita-scoperta-la-prima.html
            Se la legge non è condivisa dal popolo, in una
            democrazia rappresentativa la maggioranza esprima
            un'assemblea parlamentare che legiferi nel senso
            a lei più consono. Sarà una nuova legge e saremo
            soggetti a quella. Fino a quel momento siamo
            soggetti alla legge vigente.Nel mondo ideale ! E se invece un corruttore desidera una legge che il popolo non vuole ? Allora la gente semplicemente se ne frega, ogni tanto qualcuno viene cuzzato e fine.

            Rimarrà solo l'ennesima legge che vorrebbe

            impedire al vento di soffiare.
            Nella tua fantasia ci potranno anche essere leggi
            che vorrebbero impedire al vento di soffiare,
            nella realtà ci sono leggi che tutelano la
            proprietà di beni immateriali tenendo conto della
            loro specificità.E non funzionano, la gente semplicemente se ne frega.
          • Super Carlo scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Super Carlo

            - Scritto da: doc allegato velenoso




            Eppure tu non puoi
            impedirmelo
            con


            nessuna



            legge.



            Mica io devo impedirtelo! Al
            massimo

            posso



            consigliarti dal tenerti fuori
            dalle

            rogne!



            È la legge che te lo vieta.
            E
            lo


            Stato


            ha



            la forza per applicarla e punire i



            trasgressori.





            Che una legge sia automaticamente una
            forza
            e


            punisca i trasgressori è palesemente
            più
            un

            tuo


            desiderio che la realtà del


            mondo.

            Hai letto bene cosa ho scritto e l'hai pure

            capito? Da quanto scrivi pare proprio di

            no.

            Chi ha la forza per applicare la legge e
            punire
            i

            trasgressori? La legge? Ho scritto proprio

            così?

            In realtà il soggetto è lo Stato.

            Lo Stato questa forza ce l'ha. Negarlo
            significa

            non riconoscere la "realtà del

            mondo".

            Che poi lo Stato intenda utilizzare o meno
            questa

            sua forza, ovvero passare o meno dalla
            potenza

            all'atto, e in che misura farlo, dipende da
            tutta

            una serie di considerazioni che vanno

            dall'opportunità di farlo, dalle priorità
            nella

            ripartizione delle risorse disponibili, da
            quali

            modalità impiegare per ottenere il risultato,

            ecc.

            Nel caso specifico, finché il fenomeno
            pirateria

            resterà una realtà marginale (un po' come il

            taccheggio nei supermercati, o come fare gli

            80-85 col limite di 70 km/h) certi
            comportamenti

            illegali saranno, nella pratica, tollerati e

            raramente perseguiti su larga scala: una
            sanzione

            ogni tanto in modo che non si esageri con le

            trasgressioni. Tieni anche presente che
            quando
            le

            major presentano cifre basate su concetti
            tipo
            "1

            copia piratata == 1 copia invenduta" non ci

            credono veramente neppure loro, serve solo
            per

            alzare la posta al tavolo delle trattative.

            Superato però un certo limite ed entrati in
            vera

            "zona pericolo", verrà invocata veemente

            un'applicazione più rigorosa della legge

            (ricordiamoci che i detentori dei diritti in

            oggetto sono ben ammanicati con chi sta nella

            "stanza dei bottoni", quando addirittura non
            si

            identificano con essi :( ) e grazie anche
            alle

            moderne tecnologie la repressione potrà
            essere

            molto

            efficace.

            Nell'esempio del limite dei 70 km/h: si

            passerebbe da una presenza saltuaria di una

            pattuglia col telelaser ad un presidio 24 h
            su

            24, 7 gg su 7. Lo Stato questa forza ce
            l'ha,
            e

            se lo riterrà opportuno la

            utilizzerà.






            Per tornare all'esempio che ho già
            fatto,
            se

            lo


            stato avesse avuto la forza e la legge
            fosse


            stata sufficiente (come sembra tu creda)

            sarebbe


            dal 1919 che le persone non
            riuscirebbero
            a


            trovare nemmeno una birretta e, visto
            l'altro


            divietone, non ci sarebbe in giro
            nemmeno
            un


            grammo di


            "robba".

            Ecco, bravo, vai a cercare una birretta in
            Arabia

            Saudita al di fuori degli alberghi e delle
            altre

            strutture ricettive per

            stranieri.




            La realtà, se non vuoi chiudere gli
            occhi,
            è

            che


            l'alcool si vende ovunque e la gente si

            sbronza


            esattamente come durante il
            proibizionismo
            e

            di


            "robba" ne circola a fiumi in ogni
            luogo
            e


            momento in barba a qualsiasi forza e


            punizione.

            Ecco, bravo, vai a cercare una birretta in
            Arabia

            Saudita al di fuori degli alberghi e delle
            altre

            strutture ricettive per

            stranieri.

            Ci sono intere fabbriche che ogni tanto vengono
            chiuse e ne aprono altre:

            http://milleeunadonna.blogspot.it/2009/02/arabia-sSe è ferma volontà dello Stato di conseguire un obiettivo, ci riesce. :@


            Se la legge non è condivisa dal popolo, in
            una

            democrazia rappresentativa la maggioranza
            esprima

            un'assemblea parlamentare che legiferi nel
            senso

            a lei più consono. Sarà una nuova legge e
            saremo

            soggetti a quella. Fino a quel momento siamo

            soggetti alla legge vigente.

            Nel mondo ideale !Riguardo la democrazia, ammetto che la via indicata è difficile anche perché ci sono forze che controllano i mass media e rinXXXXXXXXscono il popolo in % sufficiente per i loro fini.Che siamo soggetti alla legge, questo è il mondo reale!
            E se invece un corruttore
            desidera una legge che il popolo non vuole ?Riguardo la democrazia, ammetto che la via indicata è difficile anche perché ci sono forze che controllano i mass media e rinXXXXXXXXscono il popolo in % sufficiente per i loro fini.
            Allora la gente semplicemente se ne frega, ogni
            tanto qualcuno viene cuzzato e
            fine.Finché le "cuzze" son rare e riguardano gli upper, sì. Appena verranno colpiti anche i downloader, operazioni ben strombazzate sui mass media, molti rivedranno la loro linea d'azione. O)



            Rimarrà solo l'ennesima legge che
            vorrebbe


            impedire al vento di soffiare.


            Nella tua fantasia ci potranno anche essere
            leggi

            che vorrebbero impedire al vento di soffiare,

            nella realtà ci sono leggi che tutelano la

            proprietà di beni immateriali tenendo conto
            della

            loro specificità.

            E non funzionano, la gente semplicemente se ne
            frega.Fin che non ci sarà la stretta.
    • jackfolla2012 scrive:
      Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
      ma vai a lavorare...l'unica cosa che ti sei boicattato e' la crapa
    • Carlo scrive:
      Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
      "E' un DOVERE MORALE contro chi vorrebbe mettere sotto controllo l'acXXXXX al Sapere." E chi è che vuole mettere sotto controllo l'acXXXXX al sapere? Ma hai bevuto? Si vuole tutelare solo il lavoro degli altri. Il lavoro degli altri, qualsiasi lavoro, tutti, vanno pagati. Ma non lo avete ancora capito questo concetto elementare?
      • ruppolo scrive:
        Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
        - Scritto da: Carlo
        "E' un DOVERE MORALE contro chi vorrebbe mettere
        sotto controllo l'acXXXXX al Sapere."


        E chi è che vuole mettere sotto controllo
        l'acXXXXX al sapere? Ma hai bevuto? Si vuole
        tutelare solo il lavoro degli altri. Il lavoro
        degli altri, qualsiasi lavoro, tutti, vanno
        pagati. Ma non lo avete ancora capito questo
        concetto
        elementare?Ma come, non lo sapevi che il "sapere" sta nei film? Mica nei libri delle biblioteche accessibili a tutti! NO NO! Il sapere sta nei film, specialmente quelli in procinto di essere rilasciati!
        • Super Carlo scrive:
          Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Carlo

          "E' un DOVERE MORALE contro chi vorrebbe
          mettere

          sotto controllo l'acXXXXX al Sapere."





          E chi è che vuole mettere sotto controllo

          l'acXXXXX al sapere? Ma hai bevuto? Si vuole

          tutelare solo il lavoro degli altri. Il
          lavoro

          degli altri, qualsiasi lavoro, tutti, vanno

          pagati. Ma non lo avete ancora capito questo

          concetto

          elementare?

          Ma come, non lo sapevi che il "sapere" sta nei
          film? Mica nei libri delle biblioteche
          accessibili a tutti! NO NO! Il sapere sta nei
          film, specialmente quelli in procinto di essere
          rilasciati!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • panda rossa scrive:
        Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
        - Scritto da: Carlo
        "E' un DOVERE MORALE contro chi vorrebbe mettere
        sotto controllo l'acXXXXX al Sapere."


        E chi è che vuole mettere sotto controllo
        l'acXXXXX al sapere? Per esempio quelli che tolgono dalla circolazione determinati libri, o ne impediscono la traduzione.Stesso discorso per film o canzoni.O anche software.
        Si vuole
        tutelare solo il lavoro degli altri.Solo fino in eterno, o pensate di estendere tale protezione pure di piu'?
        Il lavoro
        degli altri, qualsiasi lavoro, tutti, vanno
        pagati. Ma non lo avete ancora capito questo
        concetto
        elementare?Tu non hai ancora capito che invece vanno pagati solo i lavori COMMISSIONATI.Altrimenti io da domani vengo a lavarti la vetrina della videoteca, e poi ti impongo di pagarmi 200 euri. Tutti i giorni. Anche due volte al giorno.Lo hai detto tui che qualsiasi lavoro va pagato, e io ho lavorato e tu mi devi pagare.Anzi gia' che ci sei, mi paghi tutti i giorni, per i prossimi 70 anni, per una volta che ti ho lavato la vetrina.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE

        E chi è che vuole mettere sotto controllo
        l'acXXXXX al sapere?I sostenitori del copyright.
        Ma hai bevuto? Si vuole
        tutelare solo il lavoro degli altri.Quale lavoro? Per accedere non serve nessun lavoro.Fai una cosa saggia: se nessuno tutela il tuo lavoro, tu non lavorare e non rompere le scatole. Vedrai che nessuno si lamenterà.
        Il lavoro
        degli altri, qualsiasi lavoro, tutti, vanno
        pagati. Ma non lo avete ancora capito questo
        concetto
        elementare?È un concetto errato. Se io vengo a dipingerti di verde metallizzato la casa, contro la tua volontà, non credo proprio che tu mi pagherai.Nessuno paga per un lavoro non richiesto.
        • Basta Pirateria scrive:
          Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
          - Scritto da: uno qualsiasi

          E chi è che vuole mettere sotto controllo

          l'acXXXXX al sapere?

          I sostenitori del copyright.
          Follia pura.
          • krane scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Basta Pirateria
            - Scritto da: uno qualsiasi


            E chi è che vuole mettere sotto
            controllo


            l'acXXXXX al sapere?



            I sostenitori del copyright.



            Follia pura.E chi altro pretende che le opere non vengano divulgate se non a strette condizioni di licenza ?
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Basta Pirateria

            - Scritto da: uno qualsiasi



            E chi è che vuole mettere sotto

            controllo



            l'acXXXXX al sapere?





            I sostenitori del copyright.






            Follia pura.

            E chi altro pretende che le opere non vengano
            divulgate se non a strette condizioni di licenza
            ?Chi produce un'opera ha tutto l'interesse che si diffonda e che sia divulgata. Ha anche tutto il diritto di distribuirla come ritiene più opportuno, di trarne profitto e quant'altro.E' semplicemente assurdo pensare che chi crea il "sapere" poi ne voglia vietare l'acXXXXX. Il problema è che voi volete un acXXXXX indiscriminato, non regolamentato. L'acXXXXX alla cultura esiste ed è garantito dalla costituzione di tutti i paesi "civili".
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Basta Pirateria
            - Scritto da: uno qualsiasi


            E chi è che vuole mettere sotto
            controllo


            l'acXXXXX al sapere?



            I sostenitori del copyright.



            Follia pura.concordo, pertanto, smettetela.
      • ne1son scrive:
        Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
        - Scritto da: Carlo
        "E' un DOVERE MORALE contro chi vorrebbe mettere
        sotto controllo l'acXXXXX al Sapere."


        E chi è che vuole mettere sotto controllo
        l'acXXXXX al sapere? ti sei svegliato adesso?
    • ruppolo scrive:
      Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
      - Scritto da: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
      <b
      BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE </b


      Non comperare e non noleggiare CD nè DVD
      Non andare al cinema
      Non abbonarsi alle Pay Tv
      Diffondere il Book Crossing
      Diffondere le Creative Commons
      Diffondere il free software

      E' un <b
      DOVERE MORALE </b
      contro chi vorrebbe
      mettere sotto controllo l'acXXXXX al
      Sapere.In effetti qualcuno ha messo l'orario di chiusura alle biblioteche... il primo passo per i CONTROLLO TOTALE!!!
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE

        In effetti qualcuno ha messo l'orario di chiusura
        alle biblioteche... il primo passo per i
        CONTROLLO
        TOTALE!!!E quindi, invece di andare in biblioteca (dove possono anche dirti che il libro è in prestito... il secondo passo per il controllo totale), si scarica il libro da internet: non si esaurisce mai, ed è aperto 24/24 7/7.
        • Basta Pirateria scrive:
          Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
          - Scritto da: uno qualsiasi[...]
          il secondo passo per il controllo totale), si[...]Controllo totale!!!Ma che tocca leggere ??
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            Guarda che l'ha scritto ruppolo, io l'ho solo ripreso.
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Guarda che l'ha scritto ruppolo, io l'ho solo
            ripreso.Non ce l'avevo con te ma con l'affermazione ;)
          • neIson scrive:
            Re: BOICOTTARE BOICOTTARE BOICOTTARE
            - Scritto da: Basta Pirateria
            - Scritto da: uno qualsiasi
            [...]

            il secondo passo per il controllo totale), si
            [...]

            Controllo totale!!!
            Ma che tocca leggere ??eh, un orario di chiusura per le biblioteche è normale, dopotutto ci vuole personale che le gestisca e non si può certo pretendere restano aperte 24/7.per questo lo Stato dovrebbe attrezzarsi con leggi che permettano la COMPLETA condivisione via P2P di libri (specialmente libri di testo scolastici e universitari).Solo che ci vorrebbero scanner appositi in ogni biblioteca per permettere questa transizione per mettere GRATIS in rete i libri di tutte le biblioteche del territorio nazionale.si chiama progresso e porterà immediati e duraturi benefici al nostro paese (cultura libera, gratuita e accessibile per chiunque).Però questo richiede uno sforzo (seppur minimo) da parte dello Stato e una maturità da parte della politica e dubito che ci si arriverà presto in Italia, viste ad esempio le condizioni della banda larga nel nostro paese (il problema del digital divide è infatti tutt'altro che risolto).L'unica speranza, per il momento, sono i migliaia di utenti volontari che ogni giorno condividono la propria banda (e il proprio tempo libero, scannerizzando libri) per mettere in condivisione in rete centinaia di migliaia di libri.Un esempio senz'altro da plaudire e da seguire.
  • Fai il login o Registrati scrive:
    VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
    Ormai i videotechini sono nel panico, l'odore di KEBAB si fa sempre più pungente. Comunque sti "troll del copyright" puzzano tanto di metodi da MAFIA, io trovo più giusto chiamarli mafiosi del copyright oppure "uomini d'onore del copyright", il mafioso ti brucia la casa per estorcerti denaro, questi ti minacciano tramite gli avvocati. L'estorsione è sempre estorsione, sia che la facciano con la minaccia di una mazza da baseball sulla fronte sia che la facciano in giacca e cravatta.L'industria del copyright è morente in attesa del colpo di grazia.
    • ccccccccccc cccccccccc ccccc scrive:
      Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
      C-slave : Termine inesistente, usato in termini dispregiativi verso un entità che difende il copyright per meri interessi personali , sapendo che questo comporta il sacrificio di diritti ben più importanti .
    • jackfolla2012 scrive:
      Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
      L'industria del copyright è morente in attesa del colpo di grazia.e infatti per merito di gente come voi siamo passati dai film di sergio leone o tornatore a beccarsi raoul bova..invece di boicottare l'industria avete solo boicottato la qualita'...ma si sa voi ancora vi guardate la corazzata potionmkhin(e' una cagata pazzesca, come la qualita' dei commenti di certi scarichini)
      • ruppolo scrive:
        Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
        - Scritto da: jackfolla2012
        L'industria del copyright è morente in attesa del
        colpo di
        grazia.Dopo i film li giri tu? E dimmi, farai l'attore o il regista? Tieni presente che lavorerai gratis.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
          Dopo non si produrranno più nuovi film. Per me andrebbe benissimo.Abbiamo film sufficienti per anni ed anni.
      • harvey scrive:
        Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
        - Scritto da: jackfolla2012
        e infatti per merito di gente come voi siamo
        passati dai film di sergio leone o tornatore a
        beccarsi raoul bova..invece di boicottare
        l'industria avete solo boicottato laI fil mi Sergio leone di sicuro costavano meno di quelli attuali.Il problema non e' che mancano i soldi, ma che ci sono troppi soldi e poche idee
        • krane scrive:
          Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
          - Scritto da: harvey
          - Scritto da: jackfolla2012

          e infatti per merito di gente come

          voi siamo passati dai film di sergio

          leone o tornatore a beccarsi raoul

          bova..invece di boicottare

          l'industria avete solo boicottato la
          I fil mi Sergio leone di sicuro costavano
          meno di quelli attuali.
          Il problema non e' che mancano i soldi, ma
          che ci sono troppi soldi e poche ideeEd a controprova basta guardare la quantita' di remake su remake che fanno... Total recall giusto per citare uno degli ultimi.
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: harvey

            - Scritto da: jackfolla2012


            e infatti per merito di gente come


            voi siamo passati dai film di sergio


            leone o tornatore a beccarsi raoul


            bova..invece di boicottare


            l'industria avete solo boicottato la


            I fil mi Sergio leone di sicuro costavano

            meno di quelli attuali.


            Il problema non e' che mancano i soldi, ma

            che ci sono troppi soldi e poche idee

            Ed a controprova basta guardare la quantita' di
            remake su remake che fanno... Total recall giusto
            per citare uno degli
            ultimi.Anche molti film di Sergio Leone sono dei remake.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
        - Scritto da: jackfolla2012
        L'industria del copyright è morente in attesa del
        colpo di
        grazia.Allora, mettiamo fine alle sue sofferenze.

        e infatti per merito di gente come voi siamo
        passati dai film di sergio leone o tornatore a
        beccarsi raoul bova..Scusa, ma se preferisci i film di sergio leone cosa ti impedisce di guardarli? Nulla... a parte il copyright (vogliono farti pagare... e i soldi andranno a finanziare la produzione di film di raul bova). Ecco perchè non bisogna pagare per i film.
        invece di boicottare
        l'industria avete solo boicottato la
        qualita'...La qualità è soggettiva. Non è detto che quello che piace a me piaccia a te.Comunque, se i film di adesso fanno pena, è una ragione di più per non dare soldi all'industria dei contenuti.
    • Super Carlo scrive:
      Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
      Non vuoi essere ricattato dai "troll del copyright"? C'è una soluzione molto semplice: basta non compiere reati o altre infrazioni alle leggi vigenti.
      • harvey scrive:
        Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
        C'e' un'altra possibilitàCAMBIARE LA LEGGEVisto che siamo in una democrazia!!!E le leggi che vengono fatti con corruzione vanno boicottate.Tipo queste, dove rischi di più a piratare che a rubare nelle ville (con violenza sessuale inclusa per la padrona o la figlia)Poi meno male che non le applicano mai la legge in italia, altrimenti tempo 2 settimane e vedrai la siae in fiamme con appesi per i piedi i dirigenti
        • Super Carlo scrive:
          Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
          - Scritto da: Super Carlo
          Non vuoi essere ricattato dai "troll del
          copyright"? C'è una soluzione molto semplice:
          basta non compiere reati o altre infrazioni alle
          leggi
          vigenti.- Scritto da: harvey
          C'e' un'altra possibilitàNon ho scritto che era l'unica ma che è molto semplice da mettere in pratica.

          CAMBIARE LA LEGGE

          Visto che siamo in una democrazia!!!Sìììì, semplicissimo!!! ;-)Si può certo fare, non dico di no, ma ritengo molto arduo riuscire a focalizzare il consenso della maggioranza degli elettori affinché esprima dei rappresentanti che legiferino in tal senso, viste le problematiche ben più pressanti da affrontare ora.

          E le leggi che vengono fatti con corruzioneHai delle prove a sostegno delle tue accuse? Non so se te ne rendi conto, ma hai appena accusato il legislatore di essere corrotto...
          vanno
          boicottate.

          Tipo queste, dove rischi di più a piratare che a
          rubare nelle ville (con violenza sessuale inclusa
          per la padrona o la
          figlia)E tu non piratare (e non fare neanche irruzione nelle ville), così non rischi di incorrere nelle sanzioni previste dalla legge. Tanto difficile resistere alla tentazione di delinquere?

          Poi meno male che non le applicano maiNon ci contare troppo sul "mai"...
          la legge
          in italia, altrimenti tempo 2 settimane e vedrai
          la siae in fiamme con appesi per i piedi i
          dirigentiCioè minacci una (limitata) rivoluzione violenta se lo Stato "osasse" applicare quanto previsto da una sua legge vigente? :|Stai scherzando, spero...
          • harvey scrive:
            Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
            - Scritto da: Super Carlo

            Visto che siamo in una democrazia!!!
            Sìììì, semplicissimo!!! ;-)
            Si può certo fare, non dico di no, ma ritengo
            molto arduo riuscire a focalizzare il consenso
            della maggioranza degli elettori affinché esprima
            dei rappresentanti che legiferino in tal senso,
            viste le problematiche ben più pressanti da
            affrontare
            ora.Solo perche' le leggi non vengono applicate.Quindi alla fine in italia c'e' una grande impunità con una legge severissimaE' come mettere un limite a 10 km/h sulle autostrade. Finche' nessuno si mette a fare le multe la gente lo ignora e basta, appena cominci a togliere le patenti non ti preoccupare che arrivano le interrogazioni parlamentali a denunciare le cose e le sentenze che l'annullano, prima che degenera il tutto

            E le leggi che vengono fatti con corruzione
            Hai delle prove a sostegno delle tue accuse? Non
            so se te ne rendi conto, ma hai appena accusato
            il legislatore di essere
            corrotto...In italia e' un dato di fatto che il legislatore e' corrotto. Le prove servono se vuoi dimostrare il contrario.In più su alcune cose dirgli che e' corrotto e' un complimento, visto che l'altra possibilità e' la stupidità. E se permetti per arrivare cosi' in alto e' più facile che uno e' corrotto che stupido
            E tu non piratare (e non fare neanche irruzione
            nelle ville), così non rischi di incorrere nelle
            sanzioni previste dalla legge. Tanto difficile
            resistere alla tentazione di
            delinquere?Certo, seguire le leggi idiote e' giusto.La prossima di donare la prima notte di nozze la sposa al premier l'accetterai?

            Poi meno male che non le applicano mai
            Non ci contare troppo sul "mai"...Per ora la famigerata legge urbani che se applicata avrebbe mandato in carcere gran parte dei giovani (in modo da eliminare la disoccupazione giovanile) non so manco se e' stata mai applicata

            la legge

            in italia, altrimenti tempo 2 settimane e
            vedrai

            la siae in fiamme con appesi per i piedi i

            dirigenti
            Cioè minacci una (limitata) rivoluzione violenta
            se lo Stato "osasse" applicare quanto previsto da
            una sua legge vigente?
            :|
            Stai scherzando, spero...La storia insegna. Se cominci ad arrestare la gente per cose comune, aspettati che i parenti si alterinoCi sono ladri che vengono tollerati perche' limitativamente innocui, ma se cominciano a mordere, pure la gente comincia a mordereSe superi certi limiti partono le rivolte violente, che in questi anni sono piuttosto comuni
    • Carlo scrive:
      Re: VIDEOTECHINI ALLA FRUTTA
      Le videoteche non sono nel panico, XXXXXXXXX. Le videoteche, come tutti gli altri operatori del cinema e dell'home video, chiedono solamente che venga fatta rispettare la legge, cioé chiedono semplicemente che in rete non venga rubato il lavoro degli altri. Documentati e studia che ne hai bisogno.
  • geppy mario scrive:
    sentenza inutile
    sentenza inutile che non fara' storia e viene prontamente ribaltata ogni giorno nei tribunali.Se venisse applicata in generale allora assisteremmo all'impunibilita' di qualsiasi reato commesso online: pedoXXXXXgrafia, stalking, hacking, calunnie ecc. La prova per i reati commessi online e' e sara' sempre l'indirizzo ip, ovvero l'unico dato utile ad identificare in modo univoco un indirizzo ip. Non conta nulla se ad usare l'ip sono piu' persone, chi firma il contratto di abbonamento l'intestatario della linea) si assume la responsibilita' anche per gli altri utilizzatori.Provate a minacciare qualche politico usando il vostro ip poi vediamo se la difesa "eh ma l'ip con basta" vale piu' di zero quando vi vengono a casa (rotfl)
    • Mr Stallman scrive:
      Re: sentenza inutile
      - Scritto da: geppy mario
      sentenza inutile che non fara' storia e viene
      prontamente ribaltata ogni giorno nei
      tribunali.

      Se venisse applicata in generale allora
      assisteremmo all'impunibilita' di qualsiasi reato
      commesso online: pedoXXXXXgrafia, stalking,
      hacking, calunnie ecc. La prova per i reati
      commessi online e' e sara' sempre l'indirizzo ip,
      ovvero l'unico dato utile ad identificare in modo
      univoco un indirizzo ip. Non conta nulla se ad
      usare l'ip sono piu' persone, chi firma il
      contratto di abbonamento l'intestatario della
      linea) si assume la responsibilita' anche per gli
      altri
      utilizzatori.

      Provate a minacciare qualche politico usando il
      vostro ip poi vediamo se la difesa "eh ma l'ip
      con basta" vale piu' di zero quando vi vengono a
      casa
      (rotfl)Il punto è che se hai una qualsiasi porta aperta questo messaggio tecnicamente lo potrei inviare attraverso il tuo ip.
      • Allibito scrive:
        Re: sentenza inutile

        Il punto è che se hai una qualsiasi porta aperta
        questo messaggio tecnicamente lo potrei inviare
        attraverso il tuo
        ip.Anche se lasci la macchina aperta con le chiavi nel cruscotto potrei usarla per fare una rapina... Il reato grave lo compie il secondo, ma al primo non danno la medaglia.Basta un minimo di informazione, anche se le reti non protette sembrano essere notevolmente diminuite.
        • nelson scrive:
          Re: sentenza inutile
          - Scritto da: Allibito

          Il punto è che se hai una qualsiasi porta aperta

          questo messaggio tecnicamente lo potrei inviare

          attraverso il tuo

          ip.
          Anche se lasci la macchina aperta con le chiavi
          nel cruscotto potrei usarla per fare una
          rapina... Il reato grave lo compie il secondo, ma
          al primo non danno la
          medaglia.
          Basta un minimo di informazione, anche se le reti
          non protette sembrano essere notevolmente
          diminuite.quello di cui c'è bisogno ora è una cultura dell' Open-Wireless.la gente deve capire che conviene SEMPRE tenere l'acXXXXX wireless SPROTETTO in modo da permettere a qualunque passante di poter accedere a internet. Solo in questo modo , e diffondendo questi comportamenti (che meriterebbero di entrare nell'elenco delle norme di netiquette) , potremo liberarci dei mafiosi del copyright.Purtroppo molta gente è ancora convinta che un wi-fi aperto rappresenti un pericolo per la sicurezza. Nulla di più sbagliato! Se un tizio commette un reato usando la tua rete wireless CRIPTATA finisce che il fatto che la tua rete è criptata può essere usato come prova contro di te.Inoltre la privacy può essere difesa con VPN, connessioni SSL e configurando firewalls su ogni macchina connessa alla rete.Why We Need An Open Wireless Movement:https://www.eff.org/deeplinks/2011/04/open-wireless-movementWI-FI LIBERO!!
    • cognome e nome scrive:
      Re: sentenza inutile
      - Scritto da: geppy mario
      sentenza inutile che non fara' storia e viene
      prontamente ribaltata ogni giorno nei
      tribunali.

      Se venisse applicata in generale allora
      assisteremmo all'impunibilita' di qualsiasi reato
      commesso online: pedoXXXXXgrafia, stalking,
      hacking, calunnie ecc. La prova per i reati
      commessi online e' e sara' sempre l'indirizzo ip,
      ovvero l'unico dato utile ad identificare in modo
      univoco un indirizzo ip. Non conta nulla se ad
      usare l'ip sono piu' persone, chi firma il
      contratto di abbonamento l'intestatario della
      linea) si assume la responsibilita' anche per gli
      altri
      utilizzatori.

      Provate a minacciare qualche politico usando il
      vostro ip poi vediamo se la difesa "eh ma l'ip
      con basta" vale piu' di zero quando vi vengono a
      casa
      (rotfl)No, non conta nulla ai fini della condanna se vengono a casa tua e poi sul PC non trovano assolutamente alcuna prova del reato. Forse non t'è chiaro che c'è una bella differenza dall'arrivare a casa tua con un mandato di perquisizione e l'ordine di sequestro di tutto il materiale relativo al PC al passare direttamente alla condanna. Che la prima cosa sia oltremodo spiacevole non ci piove (così come dovere pagare un avvocato), ma di certo non ti possono condannare sulla base dell'indirizzo IP come unica prova.
    • collione scrive:
      Re: sentenza inutile
      non tanto inutile, perchè nei Paesi dove vige la common law fa giurisprudenzaa ciò aggiungi XXXXXte commesse da fbi e riaa in comunella come questa http://yro.slashdot.org/story/12/05/04/2049218/feds-seized-website-for-a-year-without-piracy-proofe capisci che stanno punzecchiando l'orso sbagliato ( l'opinione pubblica )alla fin fine i giudici pure sono uomini, hanno mogli, figli, nipoti, alcuni scaricano e altri no e cominceranno a giudicare anche in base agli interessi a loro più vicinila guerra degli egocentrici videotechini e discografichini è persa in partenza
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: sentenza inutile
      - Scritto da: geppy mario
      sentenza inutile che non fara' storia e viene
      prontamente ribaltata ogni giorno nei
      tribunali.
      A parte che nei paesi anglosassoni questo è tutto da vedere, non capisco perchè è opinione comune, almeno in Italia, che le sentenze che non ci piacciono vanno ignorate e consideriamo valide solo quelle che ci fanno comodo.
      Se venisse applicata in generale allora
      assisteremmo all'impunibilita' di qualsiasi reato
      commesso online: pedoXXXXXgrafia, stalking,
      hacking, calunnie ecc.E con questo?Pur di condannare qualcuno per un fatto accaduto, saltiamo ogni principio di logica, giustizia e garanzie costituzionali, per mera sete di vendetta?Una prova dimostra qualcosa, se non lo dimostra non è una prova, anche se ci farebbe tanto comodo.
      La prova per i reati
      commessi online e' e sara' sempre l'indirizzo ip,E sarà sempre un abuso e uno sfregio del diritto, qualora si ragionasse come stai facendo tu.
      ovvero l'unico dato utile ad identificare in modo
      univoco un indirizzo ip. Non conta nulla se ad
      usare l'ip sono piu' persone, chi firma il
      contratto di abbonamento l'intestatario della
      linea) si assume la responsibilita' anche per gli
      altri
      utilizzatori.E certo responsabilità penale per interposta persona.Questo è ignorare i principi basilari del diritto, mi dispiace, ma stai parlando di cose che evidentemente non conosci.

      Provate a minacciare qualche politico usando il
      vostro ip poi vediamo se la difesa "eh ma l'ip
      con basta" vale piu' di zero quando vi vengono a
      casa
      (rotfl)Eh beh, siccome spesso la giustizia si sdraia di fronte al potente di turno, allora stabiliamo che si sdrai sempre e vada sempre a penalizzare l'accusato.Ma che ragionamento sarebbe?
      • ruppolo scrive:
        Re: sentenza inutile
        Siamo in Italia, e questo risponde ai tuoi dubbi e domande. Qui tutti cercano di XXXXXXX il prossimo e di scaricare la responsabilità agli altri.
    • Sgabbio scrive:
      Re: sentenza inutile
      gli usa non sono italia.
    • bubba scrive:
      Re: sentenza inutile
      - Scritto da: geppy mario
      sentenza inutile che non fara' storia e viene
      prontamente ribaltata ogni giorno nei
      tribunali.

      Se venisse applicata in generale allora
      assisteremmo all'impunibilita' di qualsiasi reato
      commesso online: pedoXXXXXgrafia, stalking,
      hacking, calunnie ecc. La prova per i reati
      commessi online e' e sara' sempre l'indirizzo ip ,
      ovvero l'unico dato utile ad identificare in modo
      univoco un indirizzo ip . Non conta nulla se ad
      usare l'ip sono piu' persone, chi firma il
      contratto di abbonamento l'intestatario della
      linea) si assume la responsibilita' anche per gli
      altri
      utilizzatori.
      Giustissimo! Lo diceva anche mr.lapalisse che l'unico dato CERTO per identificare un indirizzo IP E' un indirizzo IP.! Bravo!
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: sentenza inutile
      - Scritto da: geppy mario
      sentenza inutile che non fara' storiaPeccato che negli USA le sentenze anche di primo grado FANNO PRECEDENTE.
      • ruppolo scrive:
        Re: sentenza inutile
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: geppy mario

        sentenza inutile che non fara' storia

        Peccato che negli USA le sentenze anche di primo
        grado FANNO
        PRECEDENTE.Allora ce ne sono in quantità maggiore delle altre, quelle che affermano la validità probatoria dell'indirizzo IP.Ma continua pure a piratare, così sperimenti di persona quello che accade, ti fai esperienza.
    • Franzomanu scrive:
      Re: sentenza inutile
      La sentenza è in linea con i principi basilari della sicurezza informatica: un indirizzo Ipv4 non può e non deve essere usato come identificativo per determinare l'utente. Lo è dimostrazione il fatto che è estremamente facile spoofare un indirizzo IP, anche senza essere un grande esperto hacker. Avete presente il famoso blocco di Megaupload che si basava appunto sull'identificazione indirizzo Ip del client e che veniva aggirato anche dai poppanti? Un altro esempio lampante è la rete Fastweb che non viene nattata come tutte le altre dal router di casa, ma utilizza indirizzi IP privati della propria subnet che vengono poi nattati dal router Fastweb che si trova in posizione remota rispetto all'utente finale: il risultato è che molti utenti di questo operatore vengono spesso messi periodicamente in blacklist perchè risulta che il loro indirizzo IP sia stato utililzzato per attività illegali (molto spesso spam) semplicemente perchè qualcuno a cui questo era stato assegnato in precedenza l'aveva utilizzato per questo!L'indentificazione basata sull'indirizzo Ip non costituisce pertanto prova definitiva che può essere usata per determinare il colpevole di un illecito oltre ogni ragionevole dubbio, ma si tratta solamente di una prova indiziaria.
  • Carletto scrive:
    Il naturale destino delle videoteche...
    [img]http://www.reporternuovo.it/files/2010/12/kebab.jpg[/img]
  • ricky1 scrive:
    Non ho capito
    se io commetto un reato e risalgono al mio IP e in famiglia siamo in 4, per dire, o siamo in un stanza di studenti, con chi se la prendono dal momento che la responsabilità penale è sempre oggettiva?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Non ho capito
      Interrogano tutti e 4.
    • Antonio Pinto scrive:
      Re: Non ho capito

      momento che la responsabilità penale è sempre
      oggettiva?volevi dire personale, magari...
      • ricky1 scrive:
        Re: Non ho capito
        - Scritto da: Antonio Pinto

        momento che la responsabilità penale è sempre

        oggettiva?

        volevi dire personale, magari...sì personale, scusa.Ci interrogano, e se non cavano un ragno dal buco? resta il reato appeso lì....
        • il torturator e scrive:
          Re: Non ho capito
          No troppo comodo, ti torturano e poi canti alla grande...! @^
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Non ho capito
          - Scritto da: ricky1
          - Scritto da: Antonio Pinto


          momento che la responsabilità penale è
          sempre


          oggettiva?



          volevi dire personale, magari...
          sì personale, scusa.

          Ci interrogano, e se non cavano un ragno dal
          buco? resta il reato appeso
          lì....Magari ti portano in giudizio, ma in assenza di altri elementi prendi una assoluzione per insufficienza di prove.
  • sde35 scrive:
    Sempre peggio per i videotechini
    Ormai per loro esce una notizia disastrosa AL GIORNO.- ProXXXXX Megaupload andato in XXXXX- soldi e automobili di Kim Dotcom dissequestrati- Regolamento AGCOM evaporato- ora l'indirizzo IP non è più una prova d'indentità, ovvero: se passa questa interpretazione, negli USA TUTTI i processi contro chi ha condiviso materiale piratato andranno automaticamente a vaccheE' una sequela esilarante, ho crampi addominali per le risate! :D :D
    • embe scrive:
      Re: Sempre peggio per i videotechini

      - ora l'indirizzo IP non è più una prova
      d'indentità, ovvero: se passa questa
      interpretazione, negli USA TUTTI i processi
      contro chi ha condiviso materiale piratato
      andranno automaticamente a
      vaccheBeh.. se ti han sequestrato il pc e quei files c'erano non credo cambi molto... anche se l'ip non è più una prova il file lo è ancora.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Sempre peggio per i videotechini
        - Scritto da: embe

        - ora l'indirizzo IP non è più una prova

        d'indentità, ovvero: se passa questa

        interpretazione, negli USA TUTTI i processi

        contro chi ha condiviso materiale piratato

        andranno automaticamente a

        vacche

        Beh.. se ti han sequestrato il pc e quei files
        c'erano non credo cambi molto... anche se l'ip
        non è più una prova il file lo è
        ancora.Non sequestrano i pc a XXXXXm di dog.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Sempre peggio per i videotechini
          - Scritto da: Sgabbio
          - Scritto da: embe


          - ora l'indirizzo IP non è più una prova


          d'indentità, ovvero: se passa questa


          interpretazione, negli USA TUTTI i processi


          contro chi ha condiviso materiale piratato


          andranno automaticamente a


          vacche



          Beh.. se ti han sequestrato il pc e quei files

          c'erano non credo cambi molto... anche se l'ip

          non è più una prova il file lo è

          ancora.

          Non sequestrano i pc a XXXXXm di dog.'nzomma....
          • ThEnOra scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            Ma hai mai fatto l'ausiliario di pg?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            - Scritto da: ThEnOra
            Ma hai mai fatto l'ausiliario di pg?Io?No proprio.tu?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            Ah, quindi eri dall'altra parte... cioè o indagato a AG! :DOppure riporti esperienze altrui.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            - Scritto da: ThEnOra
            Ah, quindi eri dall'altra parte... cioè o
            indagato a AG!
            :D
            Oppure riporti esperienze altrui.Diciamo che ho seguito un po' di avvenimenti del genere, anche su queste pagine
          • ThEnOra scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            Ti posso conferma che hai ragione... ogni comando ha il suo modus operandi... e ciò nn è confortante!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            - Scritto da: ThEnOra
            Ti posso conferma che hai ragione... ogni comando
            ha il suo modus operandi... e ciò nn è
            confortante!Per quello che ho capito, ce ne sono alcuni molto attivi, altri molto strafottenti, altri troppo zelanti.Questa incertezza non fa bene alla tranquillità, ma capisco che è lo scotto da pagare per regolamentare un mondo cheè ancora in divenire
          • ThEnOra scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            Ma il mondo è sempre in divenire ed è giusto che sia così, imho, altrimenti staremmo vivendo un percorso predeterminato e una volta giunti alla fine, forse, sarebbe veramente la fine...?! O no? Boh!La mia era più una denucia nei confronti delle istituzioni, in questo caso le FFOO, che non sanno cosa significa armonizzare le loro procedure interne. Non dovrebbe essere così difficile sulla base di un c.p.p.!
      • collione scrive:
        Re: Sempre peggio per i videotechini
        chiaramente nella sentenza si parla di ip non di pcma anche riguardo i pc la cosa non è così chiara come sembrase in casa siamo 4 persone ed usiamo lo stesso pc, come fai a dire che sono io il colpevole?alla fin fine le incertezze sono tantissime e diventa sempre più complicato identificare i colpevoli di reati informaticilo so che su alcuni siti si leggono solo i titoloni sulle incriminazioni, ma ovviamente si guardano bene dal pubblicare i risultati di quelle indagini/operazioniun pò come quando al tg di spalare letame addosso e poi non hanno nemmeno la decenza di pubblicare un minimo di smentita quando vieni assolto
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Sempre peggio per i videotechini
        - Scritto da: embe

        - ora l'indirizzo IP non è più una prova

        d'indentità, ovvero: se passa questa

        interpretazione, negli USA TUTTI i processi

        contro chi ha condiviso materiale piratato

        andranno automaticamente a

        vacche

        Beh.. se ti han sequestrato il pc e quei files
        c'erano non credo cambi molto... anche se l'ip
        non è più una prova il file lo è
        ancora.Si si certo si presentano a casa tua e di qualche altro milione di italiani per sequestrare i PC... molto credibile!
        • ThEnOra scrive:
          Re: Sempre peggio per i videotechini
          Si parlava di USA. Ad ogni modo in Italia può capitare che il finanziere possa decidere d'iniziativa, senza l'impulso di un magistrato, di sequestrarti anche il PC (poi giustificherà lui nel verbale il motivo) e poi dentro ci trovano materiale pedo-XXXXX.Certamente non fanno verifiche "random" come giustamente dici. Soprattutto per il (C), almeno in Italia questo non succede (seppur ammetta che la cosa mi delizierebbe solo perchè sono un pirate-hater, ma non lo voglio - prefirisco attaccare la vera piaga: il lucro sul piratato)
          • collione scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            se sequestrano il pc sono fregati, perchè puoi benissimo affermare che quella robaccia l'hanno messa lorolo so, succede praticamente sempre così, ed è per questo che i vari furbetti del quartierino sono sempre a piede liberoc'è questo malcostume diffuso di pigliarsi tutto il pc, senza prima verificarne il contenuto e rilasciare all'interessato una copia dell'hard disk
          • ThEnOra scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            - Scritto da: collione
            se sequestrano il pc sono fregati, perchè puoi
            benissimo affermare che quella robaccia l'hanno
            messa
            loroDifficile da dimostrare nel momento in cui il materiale sottoposto a sequestro viene repertato e sigillato. Però è vero che è capitato in fase di perizia che si rilevasse l'accesione del PC post raid e ante periza forense! Però non mi ricordo come fosse finita in udienza. Di certo so che i finanzieri operanti non hanno subito niente... dunque...
            lo so, succede praticamente sempre così, ed è per
            questo che i vari furbetti del quartierino sono
            sempre a piede
            liberoBeh, lo fanno, nella maggior parte dei casi, per poterli "riscattare" per uso interno visto che in fatto di materiale informatico sono messi male... ma il discorso cambia da comando a comando: in alcuni ci ho trovato PC appena usciti nel mercato, in altri PC usati come ferma porte...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Sempre peggio per i videotechini
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: collione

            se sequestrano il pc sono fregati, perchè
            puoi

            benissimo affermare che quella robaccia
            l'hanno

            messa

            loro

            Difficile da dimostrare nel momento in cui il
            materiale sottoposto a sequestro viene repertato
            e sigillato. Però è vero che è capitato in fase
            di perizia che si rilevasse l'accesione del PC
            post raid e ante periza forense! Però non mi
            ricordo come fosse finita in udienza. Di certo so
            che i finanzieri operanti non hanno subito
            niente...
            dunque...Se porti una divisa non ti puniscono quando ammazzi la gente innocente, fiugrati se ti fanno qualcosa a livello informatico.
    • Gigatron scrive:
      Re: Sempre peggio per i videotechini
      Fino a domenica possono ancora sperare nel loro paladino.
    • Punteruolo scrive:
      Re: Sempre peggio per i videotechini
      Ma perchè, ce ne sono ancora in giro? Immagino ormai il 98% del loro business sia affittare pornazzi ai poveri analfabeti informatici.
  • Mr Stallman scrive:
    Connessione Socks v5
    Con un semplice tunnel ssh uno smanettone qualsiasi può navigare con qualsiasi pc o server della rete...ssh -C -D 7777 pcremoto.come sul navigatoe basta mettere proxy socks v5 con indirizzo localhost.Quindi de che stamo a parlà?
    • embe scrive:
      Re: Connessione Socks v5
      - Scritto da: Mr Stallman
      Con un semplice tunnel ssh uno smanettone
      qualsiasi può navigare con qualsiasi pc o server
      della
      rete...

      ssh -C -D 7777 pcremoto.com

      e sul navigatoe basta mettere proxy socks v5 con
      indirizzo
      localhost.Come dire che chiunque può entrare in casa tua se lasci la porta aperta...

      Quindi de che stamo a parlà?Ah non lo so... dimmi tu...
      • Mr Stallman scrive:
        Re: Connessione Socks v5
        - Scritto da: embe
        Ah non lo so... dimmi tu...Se è così facile navigare con pc altrui non vedo come possa un numero ip rappresentare "una prova".
        • Punteruolo scrive:
          Re: Connessione Socks v5
          Non mi è chiaro, ma immagino saprai che quello che chiami "pcremoto.com" deve avere un server ssh funzionante e di cui sei in possesso di un login valido per poter fare quello che dici tu, vero?
  • iome scrive:
    A Nicolas Sarkozy e omologhi
    un caro saluto https://www.youtube.com/watch?v=54yUxsFweUQ
    • collione scrive:
      Re: A Nicolas Sarkozy e omologhi
      tanto Sarkozy tra poco va a casa ( o come si dice dalle mie parti "ai regi lagni" ) (rotfl)
      • attonito scrive:
        Re: A Nicolas Sarkozy e omologhi
        - Scritto da: collione
        tanto Sarkozy tra poco va a casa ( o come si dice
        dalle mie parti "ai regi lagni" )
        (rotfl)Ai saluti inviati, per un errore di taglia e incolla, mancava questo: https://www.youtube.com/watch?v=54yUxsFweUQMi scuso per la mancanza col Presidente.
  • panda rossa scrive:
    This is the end...
    This is the end...[yt]1b26BD5KjH0[/yt] <i
    "I love the smell of napalm in the morning." </i
  • prova123 scrive:
    Forse la razza umana ha una chance ...
    L'IP sarebbe una prova solo se fosse associato in maniera univoca alla persona fisica, non utilizzabile da altri e gestito come un documento d'identità: l'IP anche se fosse statico è gestito da un privato che non ha nè titolo nè strumenti giuridici per associare univocamente l'IP alla persona fisica. Soprattutto non è in grado di garantire che quell'IP sia utilizzato in maniera esclusiva o comunque di potere verificare l'eventuale abuso: se tutto fosse via cavo in linea di principio si potrebbe risalire all'utenza abusiva, ma con tutte le comunicazioni wireless è praticamente impossibile.
    • tucumcari scrive:
      Re: Forse la razza umana ha una chance ...
      - Scritto da: prova123
      L'IP sarebbe una prova solo se fosse associato in
      maniera univoca alla persona fisica, non
      utilizzabile da altri e gestito come un documento
      d'identità: l'IP anche se fosse statico è gestito
      da un privato che non ha nè titolo nè strumenti
      giuridici per associare univocamente l'IP alla
      persona fisica. Soprattutto non è in grado di
      garantire che quell'IP sia utilizzato in maniera
      esclusiva o comunque di potere verificare
      l'eventuale abuso: se tutto fosse via cavo in
      linea di principio si potrebbe risalire
      all'utenza abusiva, ma con tutte le comunicazioni
      wireless è praticamente
      impossibile.Tramite il solo IPNon è possibile ne col filo ne senza in realtà!
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    Anche questa
    era una conclusione alla quale con un minimo di buon senso, di conoscenze tecniche e giuridiche si poteva arrivare con facilità.Purtroppo sono cose che mancano a troppa gente.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Anche questa
      Invece non è così pacifico.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Anche questa
        - Scritto da: ThEnOra
        Invece non è così pacifico.CVD
        • ThEnOra scrive:
          Re: Anche questa
          Stai dimostrando solo la tua superficialità e pressapochismo nell'affrontare il tema in questione.
          • Skywalker scrive:
            Re: Anche questa
            Perdonami, ma non vedo la sua superficialità.Lo stesso giudice ha fatto un esempio talmente semplice e palese da far veramente invocare la lite temeraria: se uno chiama dal tuo numero di telefono fisso per chiedere il riscatto di un rapito, ti beccherai inevitabilmente un terzo grado da parte di Carabinieri, ma SE NON C'E' ALTRO, il fatto che la telefonata risulti provenire dal tuo numero di telefono non comporta nessun carico per te, né penale, né civile, sulla base del semplice principio che una linea telefonica, come un IP, non ha nessun meccanismo di "autentica", ma può essere utilizzato e impersonato da chiunque con conoscenze dal Corso Radioelettra in su, senza nemmeno aver bisogno di accedere alla stanza in cui è fisicamente il tuo telefono/il tuo router.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: ThEnOra
            Stai dimostrando solo la tua superficialità e
            pressapochismo nell'affrontare il tema in
            questione.La MIA superficialità e il MIO pressapochismo?Innanzitutto ci sono i tuoi insulti (questi) assolutamente gratuiti, giusto per gradire. Ma tranquillo ci siamo abituati.In merito a questa questione, è di una evidenza sconvolgente che l'IP non possa essere utilizzato come prova di reati o illeciti. Basta sapere che cosa è l'IP...e che cosa è l'IP? Tu lo sai?L'IP sarebbe l'indirizzo di rete fino al quale si è riusciti a risalire che individuerebbe un punto della rete stessa attraverso il quale si è compiuto l'illecito o il reato.Questo non vuol dire che sia la macchina dalla quale sia stato commesso il fatto, punto primo, e in nessun modo identifica l'autore dell'atto stesso, punto secondo.Inoltre c'è anche da considerare che l'associazione IP-abbonato è comunque un dato fornito dall'ISP del quale ci si dovrebbe fidare ciecamente pur non essendocene i presupposti giuridici. In quale legge c'è scritto che le informazioni rilasciate dall'ISP possano essere considerate corrette e puntuali, pur volendo escludere il pregiudizio del dolo o della colpa?La peggior cosa che si potrebbe fare ai danni del titolare di quella linea sarebbe tutt'al + cercare di aqttribuirli in qualche modo la negligenza nella cura della sua sicurezza informatica. Cosa che innanzitutto è tutta da dimostrare ed in secundis non è, nè può essere, oggetto a sua volta di reato o illecito.Se difatti prevedessimo che il titolare della linea possa essere colpevole di negligenza, ovvero che non abbia approntato tutte le precauzioni a protezione dei suoi sistemi informatici, e se voglio stabilire che tale comportamento va sanzionato in quanto potenzialmente pericoloso è come sostenere che il proprietario di una automobile possa essere chiamato a rispondere delle rapine fatte con la sua auto, benchè rubata, per il solo fatto di non aver montato il block-shaft. E cmq sarebbe una legge lacunosa, perchè il Black-shaft non può garantire che la sua adozione escluda il rischio di furto dell'auto così come ogni firewall e compagnia cantante escluda il rischio di essere catturato in una botnet (per esempio).Capisco che il desiderio di sicurezza spaventi molti di voi al punto da voler buttare libertà, logica e buon senso a mare pur di illudersi di una "giustizia" che non è di questa terra, ma non è stravolgendo questi principi che si ottengono i risultati, mi dispiace.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: ThEnOra

            Stai dimostrando solo la tua superficialità e

            pressapochismo nell'affrontare il tema in

            questione.

            La MIA superficialità e il MIO pressapochismo?

            Innanzitutto ci sono i tuoi insulti (questi)
            assolutamente gratuiti, giusto per gradire. Ma
            tranquillo ci siamo
            abituati.Insulti? Io la chiamo critica. Se ti senti offeso, per quanto mi possa interessare, ti porgo le mie scuse... ma non è che stai travisando? :D
            In merito a questa questione, è di una evidenza
            sconvolgente che l'IP non possa essere utilizzato
            come prova di reati o illeciti. Basta sapere che
            cosa è l'IP...e che cosa è l'IP? Tu lo
            sai?IP = Intellectual Property :D
            L'IP sarebbe l'indirizzo di rete fino al quale si
            è riusciti a risalire che individuerebbe un punto
            della rete stessa attraverso il quale si è
            compiuto l'illecito o il
            reato.E questo non costituisce prova? Ovvio che non basta. Non credo di aver detto il contrario.
            Questo non vuol dire che sia la macchina dalla
            quale sia stato commesso il fatto, punto primo, e
            in nessun modo identifica l'autore dell'atto
            stesso, punto
            secondo.Pienamente d'accordo. Ho mai sostenuto il contrario?
            Inoltre c'è anche da considerare che
            l'associazione IP-abbonato è comunque un dato
            fornito dall'ISP del quale ci si dovrebbe fidare
            ciecamente pur non essendocene i presupposti
            giuridici. Giuridici non mi risulta, ma tecnici si, nonostante riconosco che potrebbero essere manipolati... ma non sarebbe machiavellico?
            In quale legge c'è scritto che le
            informazioni rilasciate dall'ISP possano essere
            considerate corrette e puntuali, pur volendo
            escludere il pregiudizio del dolo o della
            colpa?E ti do ragione! Però considera che sarebbe assurdo fornire dati falsi oltre che essere reato. Ti dirò, poi, che per certi versi mi fido di più dei dati che un ISP può fornire rispetto ad un testimone in carne ed ossa.
            Capisco che il desiderio di sicurezza spaventi
            molti di voi al punto da voler buttare libertà,
            logica e buon senso a mare pur di illudersi di
            una "giustizia" che non è di questa terra, ma non
            è stravolgendo questi principi che si ottengono i
            risultati, mi
            dispiace.Come potrei essere in disaccordo con questa tua ultima affermazione? Ma il punto non è questo. Il punto riguarda la tua affermazione iniziale per cui:"era una conclusione alla quale con <b
            un minimo </b
            di buon senso, di conoscenze tecniche e giuridiche <b
            si poteva arrivare con facilità </b
            "Il giudice invece per arrivare alla conclusione ha avuto diversi elementi di valutazione riguardanti soprattutto le condotte dei ricorrenti. Non è che ci è arrivato dal nulla e solo perchè aveva buon senso, sapeva cos'è l'IP ed è giudice!Anche tu stesso poi hai parlato di negligenza nel curare la sicurezza, che sicuramente è un argomento di riflessione. Esistono poi diverse "falle", se ci poniamo dall'altra parte, ossia dalla parte di chi ha commesso il reato (non necessariamente copyrigth). Non è anche questo un punto di riflessione?Da qui: non è così pacifico!Rileggiti, a me sei apparso superficiale, pressapochista e, aggiungo ora, saccente (le prime prendile come critica, l'ultima come insulto).Ma tu hai sempre ragione (cit.)
          • embe scrive:
            Re: Anche questa

            E questo non costituisce prova? Ovvio che non bastaTi smentisci da solo (e in una sola riga).Se fosse una prova basterebbe.Se non basta allora non è una prova, al massimo un indizio.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: ThEnOra


            Stai dimostrando solo la tua
            superficialità
            e


            pressapochismo nell'affrontare il tema
            in


            questione.



            La MIA superficialità e il MIO
            pressapochismo?



            Innanzitutto ci sono i tuoi insulti (questi)

            assolutamente gratuiti, giusto per gradire.
            Ma

            tranquillo ci siamo

            abituati.

            Insulti? Io la chiamo critica. Se ti senti
            offeso, per quanto mi possa interessare, ti porgo
            le mie scuse... ma non è che stai travisando?
            :DIl punto non è se hai provato ad offendermi o se mi hai offeso a tua insaputa, il punto è che dare del superficiale e del pressapochista al proprio interlocutore non è certo un bel segnale di apertura al dialogo e certo non è una manifestazione di rispetto per l'interlocutore stesso.E non ci fai nemmeno una bella figura a volerla contrabbandare come critica, dato che non è affato circostanziata nè di merito.Ma vabbè eh, non che non ci dorma la notte.

            L'IP sarebbe l'indirizzo di rete fino al
            quale
            si

            è riusciti a risalire che individuerebbe un
            punto

            della rete stessa attraverso il quale si è

            compiuto l'illecito o il

            reato.

            E questo non costituisce prova? Ovvio che non
            basta. Non credo di aver detto il
            contrario.
            Se è una "prova" basta, se non basta non è una prova.Logica elementare, il tuo grande punto debole.

            Questo non vuol dire che sia la macchina
            dalla

            quale sia stato commesso il fatto, punto
            primo,
            e

            in nessun modo identifica l'autore dell'atto

            stesso, punto

            secondo.

            Pienamente d'accordo. Ho mai sostenuto il
            contrario?
            Se ti dimostri scetticco sul fatto che non sia una prova implicitamente dici il contrario.

            Inoltre c'è anche da considerare che

            l'associazione IP-abbonato è comunque un dato

            fornito dall'ISP del quale ci si dovrebbe
            fidare

            ciecamente pur non essendocene i presupposti

            giuridici.

            Giuridici non mi risulta, ma tecnici si,
            nonostante riconosco che potrebbero essere
            manipolati... ma non sarebbe machiavellico?
            Ma guarda che ho anche specificato "pur volendo escludere il pregiudizio di dolo o colpa".Guarda che basta una sciocchezza come il disallineamento delle date di qualche secondo in caso di ip dinamici.Cioè ti faccio un piccolo esempio:- accusa: alle 16:15:23 del giono 2 maggio 2012 l'utente ha postato questo messaggio diffamatorio con l'ip 123.456.789.001- isp: alle 16:15:23 del 2 maggio 2012 l'ip 123.456.789.001 era assegnato all'utente pippo- realtà: alle 16:15:23 quell'ip era associato a pippo, ma alle 16:15:20 all'utente sempronio che è il vero autore del messaggio diffamatorio, l'orologio del server del forum va avanti di 3 secondi.I dati dell'isp non sono falsi nè manipolati, ma non dimostrano in nessun modo che pippo abbia fatto nulla. E' difficile scoprire uno sfasamento di 3 secondi, nessuno è in malafede eppure si sta accusando un innocente.E' un esempio banale eh, ma giusto per far capire che è assolutamente inutilizzabile il dato fornito dall'isp al fine di provare alcunchè.


            In quale legge c'è scritto che le

            informazioni rilasciate dall'ISP possano
            essere

            considerate corrette e puntuali, pur volendo

            escludere il pregiudizio del dolo o della

            colpa?

            E ti do ragione! Però considera che sarebbe
            assurdo fornire dati falsi oltre che essere
            reato. Ti dirò, poi, che per certi versi mi fido
            di più dei dati che un ISP può fornire rispetto
            ad un testimone in carne ed
            ossa.


            Capisco che il desiderio di sicurezza
            spaventi

            molti di voi al punto da voler buttare
            libertà,

            logica e buon senso a mare pur di illudersi
            di

            una "giustizia" che non è di questa terra,
            ma
            non

            è stravolgendo questi principi che si
            ottengono
            i

            risultati, mi

            dispiace.

            Come potrei essere in disaccordo con questa tua
            ultima affermazione?

            Ma il punto non è questo. Il punto riguarda la
            tua affermazione iniziale per
            cui:

            "era una conclusione alla quale con <b
            un
            minimo </b
            di buon senso, di conoscenze
            tecniche e giuridiche <b
            si poteva
            arrivare con facilità </b

            "

            Il giudice invece per arrivare alla conclusione
            ha avuto diversi elementi di valutazione
            riguardanti soprattutto le condotte dei
            ricorrenti. Non è che ci è arrivato dal nulla e
            solo perchè aveva buon senso, sapeva cos'è l'IP
            ed è
            giudice!Distinguiamo il caso generale dal particolare.Il giudice si esprime su un caso particolare che naturalmente presenta molti elementi da valutare.Nel caso generale è questione di un minimo di buon senso e di un minimo di conoscenza affermare che l'ip da solo non può essere considerato prova.Per alcuni dei motivi sopra esposti che sono chiari per chiunque abbia un minimo di nozione di reti.
          • becker scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: ThEnOra


            Stai dimostrando solo la tua
            superficialità
            e


            pressapochismo nell'affrontare il tema
            in


            questione.



            La MIA superficialità e il MIO
            pressapochismo?



            Innanzitutto ci sono i tuoi insulti (questi)

            assolutamente gratuiti, giusto per gradire.
            Ma

            tranquillo ci siamo

            abituati.

            Insulti? Io la chiamo critica. Se ti senti
            offeso, per quanto mi possa interessare, ti porgo
            le mie scuse... ma non è che stai travisando?
            :D


            In merito a questa questione, è di una
            evidenza

            sconvolgente che l'IP non possa essere
            utilizzato

            come prova di reati o illeciti. Basta sapere
            che

            cosa è l'IP...e che cosa è l'IP? Tu lo

            sai?

            IP = Intellectual Property :D
            ma che dici!!!!!!!!!! IP = Internet Protocol!! Parla di responsabilità inesistenti senza sapere che siginifica IP!!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: becker
            - Scritto da: ThEnOra

            IP = Intellectual Property :D



            ma che dici!!!!!!!!!!

            IP = Internet Protocol!!

            Parla di responsabilità inesistenti senza sapere
            che siginifica
            IP!!Eddai stava scherzando... mo non è che lo dobbiamo impallinare per forza.
          • becker scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: becker

            - Scritto da: ThEnOra



            IP = Intellectual Property :D






            ma che dici!!!!!!!!!!



            IP = Internet Protocol!!



            Parla di responsabilità inesistenti senza
            sapere

            che siginifica

            IP!!


            Eddai stava scherzando... mo non è che lo
            dobbiamo impallinare per
            forza.Però è divertente :D(rotfl)
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: becker
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: ThEnOra



            Stai dimostrando solo la tua

            superficialità

            e



            pressapochismo nell'affrontare il
            tema

            in



            questione.





            La MIA superficialità e il MIO

            pressapochismo?





            Innanzitutto ci sono i tuoi insulti
            (questi)


            assolutamente gratuiti, giusto per
            gradire.

            Ma


            tranquillo ci siamo


            abituati.



            Insulti? Io la chiamo critica. Se ti senti

            offeso, per quanto mi possa interessare, ti
            porgo

            le mie scuse... ma non è che stai
            travisando?


            :D




            In merito a questa questione, è di una

            evidenza


            sconvolgente che l'IP non possa essere

            utilizzato


            come prova di reati o illeciti. Basta
            sapere

            che


            cosa è l'IP...e che cosa è l'IP? Tu lo


            sai?



            IP = Intellectual Property :D



            ma che dici!!!!!!!!!!

            IP = Internet Protocol!!

            Parla di responsabilità inesistenti senza sapere
            che siginifica
            IP!Scommetto che abbocchi anche quando scrivono "Ma no si chiama volpe di fuoco lo dice il nome stesso!" (rotfl)
          • becker scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: Dottor Stranamore


            Scommetto che abbocchi anche quando scrivono "Ma
            no si chiama volpe di fuoco lo dice il nome
            stesso!"
            (rotfl)Mi aveva abituato a leggere "razzate" a ogni suo post che credevo che lo diceva seriamente pure in questo caso!!
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: ThEnOra

            Insulti? Io la chiamo critica. Se ti senti
            offeso, per quanto mi possa interessare, ti porgo
            le mie scuse... ma non è che stai travisando?
            :D
            Non ci fare caso, i "bergamaschi" sono un po' permalosi :D
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Anche questa
            http://sd-2.archive-host.com/membres/images/6261445113789896/1598277750.gif
          • Topo Ruggente scrive:
            Re: Anche questa
            TCP/IPTransmission Control ProtocolInternet Protocol
          • ThEnOra scrive:
            Re: Anche questa
            Ed io che credevo fosse:Total Copyrigth Protection!(rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: Anche questa
            non puoi sostenere discussioni serie su materie del genere pensa a panda rossa che manco aveva letto la sentenza in quell'articolo in cui maruccia aveva fatto il titolo ad effetto "Scaricare non è furto"
          • krane scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: MeX
            non puoi sostenere discussioni serie su materie
            del genere pensa a panda rossa che manco aveva
            letto la sentenza in quell'articolo in cui
            maruccia aveva fatto il titolo ad effetto
            "Scaricare non è furto"Ha fatto bene, un articolo di Maruccia poi...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Anche questa
            Hahaha, ma Panda è simpatico proprio per questo! :D
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: MeX
            non puoi sostenere discussioni serie su materie
            del genere Ma parla per te.VOI non siete in grado si sotenere discussioni serie su praticamente nessun argomento.Questo non vuol dire che non ne sia in grado io o chi per me.
          • attonito scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: ThEnOra
            Stai dimostrando solo la tua superficialità e
            pressapochismo nell'affrontare il tema in
            questione.Devi imparare a distinguere tra "alta probabilita'" e "assoluta certezza". La Legge - per il momento - deve accertare la colpevolezza prima di condannare e l'IP, spiace per te, non basta.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Anche questa
            Come se avessi detto il contrario!Mah!
          • attonito scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: ThEnOra
            Come se avessi detto il contrario!
            Mah!qui invece sembra va proprio di si, invece.------------------------------------------AUTORE: dont feed the troll/dovellaera una conclusione alla quale con un minimo di buon senso, di conoscenze tecniche e giuridiche si poteva arrivare con facilità.Purtroppo sono cose che mancano a troppa gente.COMMENTO DI: ThEnOraInvece non è così pacifico.------------------------------------------
          • becker scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: ThEnOra
            Stai dimostrando solo la tua superficialità e
            pressapochismo nell'affrontare il tema in
            questione.Lui è un fans della schedatura!! (rotfl)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: becker
            - Scritto da: ThEnOra

            Stai dimostrando solo la tua superficialità e

            pressapochismo nell'affrontare il tema in

            questione.

            Lui è un fans della schedatura!! (rotfl)Chi?
          • becker scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: becker

            - Scritto da: ThEnOra


            Stai dimostrando solo la tua
            superficialità
            e


            pressapochismo nell'affrontare il tema
            in


            questione.



            Lui è un fans della schedatura!! (rotfl)

            Chi?l'utente che ho quotato, Thenora ;)Per lui ognuno deve avere un numero per essere individutao per ogni cosa che fa!!!!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Anche questa
            - Scritto da: becker
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: becker


            - Scritto da: ThEnOra



            Stai dimostrando solo la tua

            superficialità

            e



            pressapochismo nell'affrontare il
            tema

            in



            questione.





            Lui è un fans della schedatura!! (rotfl)



            Chi?

            l'utente che ho quotato, Thenora ;)

            Per lui ognuno deve avere un numero per essere
            individutao per ogni cosa che
            fa!!!!Potremmo tatuarci tutti in fronte il codice fiscale, ad esempio.
      • collione scrive:
        Re: Anche questa
        - Scritto da: ThEnOra
        Invece non è così pacifico.ti sbagli e su un punto fondamentale, cioè che l'accusa deve dimostrare la tua colpevolezza oltre ogni ragionevole dubbiosull'ip il ragionevole dubbio è che qualcun'altro può spoofare il tuo ip, oppure penetrare nella tua rete locale e usare quindi il tuo ip impunementecertamente nella realtà la maggioranza dei casi è quella di gente che corrisponde all'ip registrato nei log, ma questo non avviene nella totalità dei casi ( ergo subentra il ragionevole dubbio )
        • collione scrive:
          Re: Anche questa
          e non possono nemmeno consolarsi con la Cina, perchè lì è il governo ad incitare alla pirateria :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: Anche questa
            No! Solo sulle produzioni made in US! Quelle made in CH urca se vengono protette!Ma come dargli torto... ?!
          • collione scrive:
            Re: Anche questa
            giusto, in effetti guardavo dal punto di vista di RIAA e soci :Dbeh, che dire, i chinese li hanno fregati alla grande (rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Anche questa
            Beh, fregano anche noi con il made in Itlay... con questo nn voglio fomentare nessun tipo di odio "razziale" ma semplicemente sottolineare che una forma di tutela è necessaria. Dunque mi irrita molto leggere "abolire il (c)". Easy.
      • Struttolo scrive:
        Re: Anche questa
        - Scritto da: ThEnOra
        Invece non è così pacifico.No guarda, sei fuori strada: associare un IP a un comportamento illecito presunto in capo al titolare dell'indirizzo è come associare un proprietario di casa a tutto ciò che succede all'interno della sua proprietà ... è stupido prima che ridicolo.Lasciamo poi perdere il fatto che si è perso il senso del ridicolo nel perseguire la copia di una canzonetta: cani, federali, apparecchi di intercettazione, satelliti, droni .. ROTFL .. ma manco con Osama Bin XXXXX si arrivava a tanto .. è tutto dire, non sono un elogiatore della copia abusiva perché ognuno vive di quello che sa fare, ma non esageriamo!!!
  • Lord Kap scrive:
    E...
    Oplà!
  • Enjoy with Us scrive:
    Finalmente!
    piano piano stanno smontando tutti i baluardi del'industria del coyright, devono solo fallire!
    • ThEnOra scrive:
      Re: Finalmente!
      Premetto: non condivido e mai condividerò queste strategie estorsive (perchè è vero, esistono). Qui stiamo parlando di responsabilità civile e visto che negli USA esistono già precedenti, non credo che l'opinione di questo giudice possa avere effetti sull'orientamento giurisprudenziale che si è affermato.Inoltre, un indirizzo IP sicuramente non identifica il soggetto, l'individuo, ma il "responsabile" legale di quella determinata utenza.Partendo da questo punto, sarebbe necessario capire meglio, in sede civile, l'effettiva portata di questa responsabilità.Altro discorso, invece, il penale dove con il solo IP non andrai da nessuna parte. Ma non solo per violazioni (C), per tutti i tipi di reati che puoi aver commesso.
      • tucumcari scrive:
        Re: Finalmente!
        - Scritto da: ThEnOra
        Premetto: non condivido e mai condividerò queste
        strategie estorsive (perchè è vero, esistono).
        Qui stiamo parlando di responsabilità civile e
        visto che negli USA esistono già precedenti, non
        credo che l'opinione di questo giudice possa
        avere effetti sull'orientamento giurisprudenziale
        che si è
        affermato.

        Inoltre, un indirizzo IP sicuramente non
        identifica il soggetto, l'individuo, ma il
        "responsabile" legale di quella determinata
        utenza.
        Partendo da questo punto, sarebbe necessario
        capire meglio, in sede civile, l'effettiva
        portata di questa
        responsabilità.Non c'è niente da capire!è molto semplice un IP in se non basta a individuare nessuna responsabilità (anche a prescindere dal wireless) non è che craccare un router/computer "wired" sia particolarmente "più compless"o che craccarne uno "wireless" (e di conseguenza usare ip che fanno *apparire* altri come "responsabili") le botnet e gli spammer sono li a dimostare questa banalissima constatazione della realtà OGNI GIORNO su cui sorge e tramonta il sole!Chiunque pensi il contrario (giudici compresi) dovrebbe essere condannato per legge a girare con un cartello appeso (fronte e retro) con sopra scritto "sono pericoloso scambio le mie fantasie con la realtà".Non cè nulla da discutere ne nulla da "vedere" in realtà!C'è solo da aprire gli occhi!
        • MeX scrive:
          Re: Finalmente!
          se ti rubano la macchina e fanno danni e prendono multe, anche dimostrando il furto, resti responsabile CIVILE per ogni danno causato e infrazione, sta a te ed è tua responsabilità evitare che ti sia rubata la macchina o crakkato il computer
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            se ti rubano la macchina e fanno danni e prendono
            multe, anche dimostrando il furto, resti
            responsabile CIVILE per ogni danno causato e
            infrazione, sta a te ed è tua responsabilità
            evitare che ti sia rubata la macchina o crakkato
            il computerFalso !
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            link?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            link?Veramente sei tu che hai fatto una affermazione, il link a supporto della tua tesi dovresti mostrarlo tu.
          • SimpleJK scrive:
            Re: Finalmente!
            Affirmanti incumbit probatio !
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            http://www.bassitassi.com/risarcimento-incidente-provocato-auto-rubata/6920/
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            http://www.bassitassi.com/risarcimento-incidente-pQuesto link non sostiene la tua tesi per nulla.
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            si, dice che tutto ciò che capita PRIMA della tua denuncia son XXXXX tuoi
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            si, dice che tutto ciò che capita PRIMA della tua
            denuncia son XXXXX
            tuoiQuesto semplicemente perchè altrimenti qualsiasi autore di una violazione del CDS o di un incidente potrebbe dire "e ma sai in quel momento l'auto era rubata e poi me la hanno restituita."Soprattutto non è in dubbio che l'auto in questione non sia lei, è proprio lei, nel caso dell'ip invece il fatto che l'isp dica che mi è stato temporaneamente assegnato non vuol dire che io sia responsabile di qualcosa, sono cose un po' diverse.C'è da aggiungere, inoltre che un auto se non è + in garage o nel posteggio dove l'avevi lasciata è stat indubbiamente rubata, mentre che qualcuno stia utilizzando il mio IP io potrei anche non avere modo di accorgermene.
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!

            Questo semplicemente perchè altrimenti qualsiasi
            autore di una violazione del CDS o di un
            incidente potrebbe dire "e ma sai in quel momento
            l'auto era rubata e poi me la hanno
            restituita."esatto, e qualsiasi persona protrebbe dire "mi avranno infettato il pc / rubato il wifi"
            Soprattutto non è in dubbio che l'auto in
            questione non sia lei, è proprio lei, nel caso
            dell'ip invece il fatto che l'isp dica che mi è
            stato temporaneamente assegnato non vuol dire che
            io sia responsabile di qualcosa, sono cose un po'
            diverse.no, è esattamente la stessa cosa.Tu sai che la TARGA è registrata a te, ma non sai CHI guidasse la macchina, stessa cosa per un IP, tu sai che quell'IP in quel momento era assegnato a QUEL router facente capo a "quel contratto" ma chi stia usando il PC non c'è modo di saperlo
            C'è da aggiungere, inoltre che un auto se non è +
            in garage o nel posteggio dove l'avevi lasciata è
            stat indubbiamente rubata, mentre che qualcuno
            stia utilizzando il mio IP io potrei anche non
            avere modo di
            accorgermene.Si, ma qualsiasi cosa succeda prima che tu "te ne accorga" sono XXXXX tuoi
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX

            Questo semplicemente perchè altrimenti
            qualsiasi

            autore di una violazione del CDS o di un

            incidente potrebbe dire "e ma sai in quel
            momento

            l'auto era rubata e poi me la hanno

            restituita."

            esatto, e qualsiasi persona protrebbe dire "mi
            avranno infettato il pc / rubato il
            wifi"
            E potrebbe avere pienamente ragione, anche avendo preso tutte le precauzioni del caso, quindi visto che uno è innocente fino a prova contraria...

            Soprattutto non è in dubbio che l'auto in

            questione non sia lei, è proprio lei, nel
            caso

            dell'ip invece il fatto che l'isp dica che
            mi
            è

            stato temporaneamente assegnato non vuol
            dire
            che

            io sia responsabile di qualcosa, sono cose
            un
            po'

            diverse.

            no, è esattamente la stessa cosa.
            Tu sai che la TARGA è registrata a te, ma non sai
            CHI guidasse la macchina, stessa cosa per un IP,Le cose sono più complicate, in molti casi è come se girassero con una tua targa clonata, avrai sicuramente molti fastidi, ma alla fine ti assolvono!
            tu sai che quell'IP in quel momento era assegnato
            a QUEL router facente capo a "quel contratto" ma
            chi stia usando il PC non c'è modo di
            saperlo


            C'è da aggiungere, inoltre che un auto se
            non è
            +

            in garage o nel posteggio dove l'avevi
            lasciata
            è

            stat indubbiamente rubata, mentre che
            qualcuno

            stia utilizzando il mio IP io potrei anche
            non

            avere modo di

            accorgermene.

            Si, ma qualsiasi cosa succeda prima che tu "te ne
            accorga" sono XXXXX
            tuoiEh no! Visto che non è previsto da alcuna legge in che modo debba proteggere il mio wireless e che anche se adotto le misure più efficaci (WPA2) lo stesso sono esposto al rischio di cracking a mia insaputa!
          • ziovax scrive:
            Re: Finalmente!
            Ma gli state pure a rispondere?Il solito paragone che non c'entra nulla e che comunque no avvalora la sua strampalata tesi.
          • Prozac scrive:
            Re: Finalmente!
            Come ti hanno già detto, l'articolo non c'entra NULLA con la tua tesi e NON la supporta.Semplicemente, l'articolo dice che se DOPO che tu sei a conoscenza del fatto che ti hanno rubato la macchina NON SEI SOLLECITO A DENUNCIARE IL FURTO, allora potresti essere chiamato a rispondere di un incidente fatto con quell'auto, perchè il tuo contratto di assicurazione è ancora attivo quindi potresti essere ancora ritenuto "responsabile" per quel mezzo.Nel caso di un PC hackerato o di una rete wi-fi craccata o di un uso illegale da parte di terzi del proprio indirizzo IP, l'unica ANALOGIA potrebbe essere ritenuta (forse, non credo esistano norme precise) una certa responsabilità per non aver SUBITO DENUNCIATO l'hackeraggio, la craccatura o l'uso illegale DI CUI ERA A CONOSCENZA. Ma se uno NON SAPEVA della cosa (fatto più che credibile), non avrebbe potuto denunciare, quindi non potrà essere ritenuto responsabile.Inoltre, non mi risulta che esista ALCUNA legge che obbliga un PRIVATO ad applicare certe misure di sicurezza alla propria rete (misure che peraltro dovrebbero essere periodicamente aggiornate per legge, visto l'evolvere delle tecniche di attacco!).Anche perchè usare firewall e antivirus non garantisce necessariamente la sicurezza: se uno usa un antivirus ma non lo aggiorna da due settimane, era "diligente" (per averlo usato) o "negligente" (per non averlo aggiornato da qualche settimana)? E siamo sicuri che si riuscirà a determinare, in tribunale, che quel trojan è arrivato proprio a causa del mancato aggiornamento?E se uno usa un antivirus "scadente" invece di uno efficiente e si becca il trojan, è "diligente" (per aver messo un antivirus) o "negligente" (per averne scelto uno poco efficace)? Mi sembra ovvio che in tribunale l'accusa non andrebbe da nessuna parte accusando di "negligenza" l'imputato.Il discorso "sei comunque giuridicamente responsabile della sicurezza del tuo IP" non sta in piedi, nè oggi dal punto di vista della legge (neanche italiana) nè da quello della logica.La sentenza USA, da questo punto di vista, è di esemplare chiarezza. Anche se temo che da noi il "concetto", per quanto semplice da comprendere, sarà difficile che passi a livello giuridico. Certo, se facesse "precedente" negli USA sarebbe già importantissimo. Ma temo che le major muoveranno le loro lobby per "stimolare" al più presto sentenze opposte.
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            se ti rubano la macchina e fanno danni e prendono
            multe, anche dimostrando il furto, resti
            responsabile CIVILE per ogni danno causato e
            infrazione, sta a te ed è tua responsabilità
            evitare che ti sia rubata la macchina o crakkato
            il
            computerForse non ti è chiaro il concetto!Un IP non è una Macchina!è UNA SEQUENZA DI NUMERI!E non te la possono rubare perchè (a differenza della macchina) NON è di tua proprietà!Sei (come al solito) riuscito a infilare una sequenza di non sense da primato!Quindi ... riassumendo...1) la macchina è un oggetto (fisico) e può essere rubatoUn IP NO!2) La Macchina ha un proprietario e un atto di vendita (con tanto d notaio) che lo attesta come tale!Un IP no!3) Un IP non può essere rubato ma solo utilizzato!La macchina ambedue le cose!4) Non hai la più pallida idea (e lo hai dimostrato in abbondanza) della relazione tra proprietà, uso e responsabilità civile.Studia e informati prima di trollare a vanvera con analogie che sono addirittura peggiori di quelle da sapientino clementoni!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            per risalire da una macchina ad un proprietario cosa usano? UN NUMERO DI TARGASe mi connetto al tuo hotspot wifi mi "approprio" del tuo IP a tua insaputa per la durata della connessione
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            per risalire da una macchina ad un proprietario
            cosa usano? UN NUMERO DI TARGA
            Se mi connetto al tuo hotspot wifi mi "approprio"
            del tuo IP a tua insaputa per la durata della
            connessioneQuindi visto che io posso ocntinuare ad utilizzare la navigazione senza accorgermi di nulla e non ho l'obbligo di sniffare nulla l'ip non e' una prova di niente.
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            il fatto che tu "non ti accorga" di una cosa non ti solleva dalla responsabilità legale.Di nuovo, se mentre dormi ti rubano la macchina, fanno 5 eccessi di velocità e danneggiano due macchine e ti accorgi che la tua macchina non c'è quando scendi in garage/parcheggio sei XXXXXXX
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            il fatto che tu "non ti accorga" di una cosa non
            ti solleva dalla
            responsabilità legale.

            Di nuovo, se mentre dormi ti rubano la macchina,
            fanno 5 eccessi di velocità e danneggiano due
            macchine e ti accorgi che la tua macchina non c'è
            quando scendi in garage/parcheggio sei
            XXXXXXXNon è vero, se usano la mia auto per fare una rapina e lo denuncio anche dopo la rapina stessa è vero che vengo indagato, ma certo non sono dichiarato colpevole solo per questo!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            nessuno ti accusa di aver fatto la rapina, ma se con la tua macchina rubata (prima della tua denuncia) viene fatta un'infrazione o un danno a terzi TU devi pagare in quanto responsabile legale, nessuno ti accusa di rapina, ci mancherebbe
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            nessuno ti accusa di aver fatto la rapina, ma se
            con la tua macchina rubata (prima della tua
            denuncia) viene fatta un'infrazione o un danno a
            terzi TU devi pagare in quanto responsabile
            legale, nessuno ti accusa di rapina, ci
            mancherebbeNon e' che continuare a ripeterlo nonostante tutti ti dicano il contrario lo rende vero eh.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Finalmente!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: MeX
            per risalire da una macchina ad un proprietario
            cosa usano? UN NUMERO DI
            TARGA

            Se mi connetto al tuo hotspot wifi mi "approprio"
            del tuo IP a tua insaputa per la durata della
            connessione
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            [img]http://1.bp.blogspot.com/-BiKh-Z3Rt5M/Tx4hS5F9FVI/AAAAAAAAAIo/tnKXuOObCPc/s1600/awesome-smile-meme.jpg[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            per risalire da una macchina ad un proprietario
            cosa usano? UN NUMERO DI
            TARGA

            Se mi connetto al tuo hotspot wifi mi "approprio"
            del tuo IP a tua insaputa per la durata della
            connessioneNon non è il MIO ip e neanche il TUO!Ma sopratutto quell'ip Non è (voce del verbo essere) ne me ne nessuna delle mie macchine!Mi spiace!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            è l'IP assegnato dal tuo ISP alla tuo router e hanno il tuo nome e cognome associato a quell'IP per tutta la durata per cui quell'IP è stato assegnato a te.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            per risalire da una macchina ad un proprietario
            cosa usano? UN NUMERO DI
            TARGA

            Se mi connetto al tuo hotspot wifi mi "approprio"
            del tuo IP a tua insaputa per la durata della
            connessioneIl numero di targa è univoco (a parte le targhe clonate) il numero di IP spesso no! Non è poi così semplice e scevro di errori determinare a quale PC facesse riferimento quell'IP dinamico ad una certa ben precisa ora!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            LOL![img]http://osxdaily.com/wp-content/uploads/2010/09/another-device-on-the-network-same-ip.jpg[/img]
          • collione scrive:
            Re: Finalmente!
            guarda che le denunce per furto d'auto si fanno proprio per evitare di incorrere nella responsabilità civile
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            si, ma tutto dipende SE e QUANDO ti accorgi del furto
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            si, ma tutto dipende SE e QUANDO ti accorgi del
            furtoPuoi sempre fare ricordo anche in seguito, c'e' l'apposito modulo.
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            si ma prima PAGHI, poi fai il ricorso.Anche con l'IP mica ti arrestano e buttano la chiave, ti fanno un proXXXXX
          • Wolf01 scrive:
            Re: Finalmente!
            Beh, se sono in vacanza, mi rubano l'auto a casa e fanno un macello, certamente non posso denunciare il furto 0.1 secondi dopo che è sucXXXXX.Così come non posso denunciare il furto che ancora deve avvenire per pararmi il XXXX per un possibile furto.Se mi craccano la wi-fi e non me ne accorgo, ma mi fanno notare 60 giorni dopo che ho scaricato materiale pedoterrosatanista, e io posso dimostrare di non averlo scaricato, così come posso dimostrare di essere stato in vacanza quando mi hanno rubato la macchina, non ci sono santi né madonne che tengano, prova ad accusarmi di qualcosa e non esisti più.Legge o no, i processi in una bella percentuale consistente li fanno ignoranti in materia, e molto spesso anche viziati (es. membri della giuria nel CDA di SIAE e compagnie varie).Quando si tratta di processi in ambito informatico bisognerebbe per lo meno venir giudicati da una giuria di hacker.
          • collione scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            si, ma tutto dipende SE e QUANDO ti accorgi del
            furtocerto, se lasci passare 3 giorni sarà dura far credere che l'auto ti è stata rubata
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            anche 5 ore
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            anche 5 oreNon è così!Ti indagheranno certo, ma hai ampie modalità per dimostrare la tua estraneità, qui invece si assume che IP uguale comndanna automatica, è questo che è assurdo!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            infatti dicono che non è una PROVA non che non sia sufficiente a farti indagare, e fino ad adesso non c'è nessuna PROVA che ti porta a condanna, sempre un proXXXXX ci vuole
          • harvey scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: collione
            certo, se lasci passare 3 giorni sarà dura far
            credere che l'auto ti è stata
            rubataE perche' no?Credi che tutti stiano 24 ore al giorno a non fare una XXXX e a guardare l'auto?Magari uno e' a lavorare fuori o non ha subito tempo di andar a fare una denuncia.
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            e infatti sarà responsabile di tutti gli eventuali danni/multe prima della denuncia
          • ogekury scrive:
            Re: Finalmente!
            Ammazza che superfail!
          • harvey scrive:
            Re: Finalmente!
            Ma qua al massimo ti hanno clonato la targa!
      • prova123 scrive:
        Re: Finalmente!
        - Scritto da: ThEnOra
        Inoltre, un indirizzo IP sicuramente non
        identifica il soggetto, l'individuo, ma il
        "responsabile" legale di quella determinata
        utenza.Problema: io ho la macchina in garage, me la rubano ed io non me ne accorgo perchè per il fine settimana non la uso o perchè sono altrove. Fanno una rapina con l'auto e ovviamente il primo indiziato sono io in quanto non ho denunciato il furto. Ma a questo punto per incolparmi del furto bisogna dimostrare che io sono in possesso della refurtiva o parte, ovvero in questo caso dei proprio quei file scaricati con quell'ip. Adesso pensa di utilizzare una connessione wireless e che tu in buona fede non avrai mai la certezza matematica di sapere se qualcuno l'ha utilizzata in maniera fraudolenta e di non potere dimostrare l'eventuale uso fraudolento: saresti colpevole solo a causa dell'iP.
        • MeX scrive:
          Re: Finalmente!
          infatti, hai fatto l'esempio che ti dà torto.Se ti rubano la macchina dal garage senza scasso, prendono 10 multe da 50 e te la parcheggiano, ah e danneggiano anche qualche altra auto, indovina chi paga? se vale per una macchina e un numero di targa perché non deve valere per un IP?
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            infatti, hai fatto l'esempio che ti dà torto.
            Se ti rubano la macchina dal garage senza scasso,
            prendono 10 multe da 50 e te la parcheggiano, ah
            e danneggiano anche qualche altra auto, indovina
            chi paga? se vale per una macchina e un numero di
            targa perché non deve valere per un IP?Ecco il modulo per il ricorso in caso di multa ad un'auto con targa clonata:http://www.moduli.it/targa-auto-clonata-ricorso-per-multa-11523
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            targa clonata != auto rubata
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            targa clonata != auto rubataIp spoffato == targa clonata-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2012 16.41-----------------------------------------------------------
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            targa clonata != auto rubataIP!=Auto (che sia rubata o meno) l'auto ha un proprietario! (lo dice il notaio) e anche la targa è registrata dallo stato L'IP NO in nessun caso!Ci vuole tanto a arrivarci?O insistiamo con lo stupidario da sapientino clementoni?(rotfl)(rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            scusa, devo semplificare per te, AUTO = NUMERO DI TARGA
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            scusa, devo semplificare per te, AUTO = NUMERO DI
            TARGAAnche io ho semplificato1) AUTO != IP e IP != TARGA è semplice!2) AUTO = Di PROPRIETÀ nominativa IP != proprietà nominativa3) TARGA = Registrata NOMINATIVAMENTE dallo stato IP = NON REGISTRATO NOMINATIVAMENTE4) AUTO = CONTRATTO NOMINATIVO DI VENDITA mentre invece contratto di Utenza (internet e/o altro) non contiene la assegnazione di nessuno specifico IP associato a quel contratto!MoraleNon c'è alcuna associazione giuridica di responsabilità civile (o penale) tra te e un IP per portarla in giudizio LA DEVI PROVARE (in giudizio)!Mente le associazioni sopra citate (auto e targa) non hanno bisogno di essere provate... sono già provate dal notaio e dallo stato!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            infatti, hai fatto l'esempio che ti dà torto.

            Se ti rubano la macchina dal garage senza scasso,
            prendono 10 multe da 50 e te la parcheggiano, ah
            e danneggiano anche qualche altra auto, indovina
            chi paga? se vale per una macchina e un numero di
            targa perché non deve valere per un
            IP?Perchè la macchina e la targa (a differenza dell'IP) sono TUOI e sono tuoi perchè lo dice :1) un notaio (nel caso della macchina) che attesta nell'atto di vendita la circostanza2) Lo stato (per quanto riguarda la targa)Infine sono tutti BENI materiali (targa compresa che è quella con lo stellone).L' IP invece non è tuo e non è un bene cedibile da alcuno a nessun altro!
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: MeX

            infatti, hai fatto l'esempio che ti dà torto.

            Se ti rubano la macchina dal garage

            senza scasso, prendono 10 multe da 50 e

            te la parcheggiano, ah e danneggiano

            anche qualche altra auto, indovina chi

            paga? se vale per una macchina e un numero

            di targa perché non deve valere per un IP?
            Perchè la macchina e la targa (a differenza
            dell'IP) sono TUOI e sono tuoi perchè lo dice
            :
            1) un notaio (nel caso della macchina) che
            attesta nell'atto di vendita la
            circostanza
            2) Lo stato (per quanto riguarda la targa)Senza contare che basta un ricorso, ecco il modulo in caso di multa ad un'auto con targa clonata, nel sito c'e' anche quello in caso di auto rubata.http://www.moduli.it/targa-auto-clonata-ricorso-per-multa-11523
            Infine sono tutti BENI materiali (targa compresa
            che è quella con lo stellone).
            L' IP invece non è tuo e non è un bene cedibile
            da alcuno a nessun altro!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            no, la targa non è tua, infatti quando vendi la macchina ti tieni la targa?L'IP ti viene ASSEGNATO dall'ISP, esattamente come la motorizzazione di "assegna" un numero di targa
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            no, la targa non è tua, infatti quando vendi
            la macchina ti tieni la
            targa?

            L'IP ti viene ASSEGNATO dall'ISP, esattamente
            come la motorizzazione di "assegna" un numero di
            targaSbaglio o la burocrazia e' un filo diversa ? Da un lato una macchina effettua un'operazione automatica, dall'altra viene certificato il possesso da parte tua della targa che peraltro e' legato al numero di telaio.
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            e cosa cambia? cambia che per la macchina il "certificatore" è il PRA per l'IP l'ISP
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            e cosa cambia? cambia che per la macchina il
            "certificatore" è il PRA per l'IP
            l'ISPIl PRAè Lo stato e il registro è pubblico e obbligatorio!!! L'isp non è nessuno! non ha alcun registro che associ te (o un tuo contratto) ad UNO specifico IP! E sopratutto non ti può dare ne cedere alcun IP (neanche in uso) perchè neanche lui lo ha (non è suo).
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            L'ip viola la mia privacy?Per utilizzare il servizio di collegamento ad internet è necessario registrarsi e/o abbonarsi fornendo i propri dati all'ISP che si è deciso di utilizzare. Una volta connessi alla rete ed ottenuti dal nostro ISP le ultime due cifre dell'indirizzo IP saremo identificabili in qualsiasi momento a partire dall'ultima attribuzione dell'IP per i prossimi cinque anni. E' previsto, infatti, che ogni ISP conservi i dati relativi all'attribuzione degli IP per il precitato lasso di tempo. Ciò non è, però, una violazione della privacy del navigatore in quanto solo e soltanto l'ISP e gli organi di polizia preposti (solo dopo richiesta motivata alla magistratura e solo se opportunamente autorizzati da questa) possono sapere a chi fosse assegnato un numero IP.I dati di ogni utente (nome, cognome, data di nascita, indirizzo e comune di residenza, etc.) sono gelosamente custoditi in apposite banche dati e pertanto da un numero IP nessuno (a parte gli organi innanzi citati) può violare la nostra privacy.http://www.notrace.it/faq-significato-ip.htm
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            infatti, hai fatto l'esempio che ti dà torto.

            Se ti rubano la macchina dal garage senza scasso,
            prendono 10 multe da 50 e te la parcheggiano, ah
            e danneggiano anche qualche altra auto, indovina
            chi paga? se vale per una macchina e un numero di
            targa perché non deve valere per un
            IP?E se invece la rubano con scasso? come avviene nel 99.99% dei casi?
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            se c'è lo scasso puoi denunciare lo scasso, ma se te ne accorgi solo quando hanno riportato l'auto in garage come fai a provare che ti è stata rubata?
          • krane scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            se c'è lo scasso puoi denunciare lo scasso, ma se
            te ne accorgi solo quando hanno riportato l'auto
            in garage come fai a provare che ti è stata
            rubata?Siccome c'e' presunzione di innocenza sono gli altri che devono dimostrare che e' stata usata la tua auto e non e' cosi' automatico.
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            la presunzione di innocenza non centra nulla con la responsabilità legale.Tu sarai pure innocente, ma qualcuno i danni li deve pagare, tu sei l'intestario, tu paghi
        • ThEnOra scrive:
          Re: Finalmente!
          - Scritto da: prova123

          Problema: io ho la macchina in garage, me la
          rubano ed io non me ne accorgo perchè per il fine
          settimana non la uso o perchè sono altrove. Fanno
          una rapina con l'auto e ovviamente il primo
          indiziato sono io in quanto non ho denunciato il
          furto. Ma a questo punto per incolparmi del furto
          bisogna dimostrare che io sono in possesso della
          refurtiva o parte, ovvero in questo caso dei
          proprio quei file scaricati con quell'ip. Infatti attraverso la targa sono risaliti al potenziale indigato.Ulteriori accertamenti li puoi fare solo sulla base di questo elemento iniziale. Senza di esso, considerando che sia l'unica informazione in tuo possesso, non vai da nessuna parte.
          Adesso
          pensa di utilizzare una connessione wireless e
          che tu in buona fede non avrai mai la certezza
          matematica di sapere se qualcuno l'ha utilizzata
          in maniera fraudolenta e di non potere dimostrare
          l'eventuale uso fraudolento: saresti colpevole
          solo a causa
          dell'iP.Infatti, è chiaro che l'IP solo non determina la colpevolezza o no di un soggetto, e non ho mai detto il contrario. Intanto identifica il responsabile legale, come dicevo, dell'utenza, e saranno poi gli eventuali ulteriori accertamenti a diveneri le fonti di prova "determinanti" alla dimostrazione del reato.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Infatti, è chiaro che l'IP solo non determina la
            colpevolezza o no di un soggetto, e non ho mai
            detto il contrario.Veramente sì, persino in questo stesso post.
            Intanto identifica il
            responsabile legale, A parole tue: che significa "responsabile legale"?
            come dicevo, dell'utenza, e
            saranno poi gli eventuali ulteriori accertamenti
            a diveneri le fonti di prova "determinanti" alla
            dimostrazione del
            reato.Può essere solo un elemento di indagine, niente di +.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: ThEnOra


            Infatti, è chiaro che l'IP solo non
            determina
            la

            colpevolezza o no di un soggetto, e non ho
            mai

            detto il contrario.

            Veramente sì, persino in questo stesso post.


            Intanto identifica il

            responsabile legale,

            A parole tue: che significa "responsabile legale"?Dai non trollare ora.

            come dicevo, dell'utenza, e

            saranno poi gli eventuali ulteriori
            accertamenti

            a diveneri le fonti di prova "determinanti"
            alla

            dimostrazione del

            reato.

            Può essere solo un elemento di indagine, niente
            di
            +.Me nelle cause civili costituiscono prova e non elemento d'indagine. Nel penale, sono d'accordo, sono prevalentemente indizi investigativi, ma anche no, per certi reati specifici. Esempio pratico: diffusione materiale pedoXXXXX. Non credo debba dare ulteriori chiarimenti, giusto?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: ThEnOra




            Infatti, è chiaro che l'IP solo non

            determina

            la


            colpevolezza o no di un soggetto, e non
            ho

            mai


            detto il contrario.



            Veramente sì, persino in questo stesso post.




            Intanto identifica il


            responsabile legale,



            A parole tue: che significa "responsabile
            legale"?

            Dai non trollare ora.
            L'hai ripetuto + volte, secondo me a sproposito, quindi è legittimo il dubbio che io e te non diamo lo stesso significato a "responsabile legale".


            come dicevo, dell'utenza, e


            saranno poi gli eventuali ulteriori

            accertamenti


            a diveneri le fonti di prova
            "determinanti"

            alla


            dimostrazione del


            reato.



            Può essere solo un elemento di indagine,
            niente

            di

            +.

            Me nelle cause civili costituiscono prova e non
            elemento d'indagine.Chi lo dice, scusa?Mi sfugge.
            Nel penale, sono d'accordo,
            sono prevalentemente indizi investigativi, ma
            anche no, per certi reati specifici. Esempio
            pratico: diffusione materiale pedoXXXXX. Non
            credo debba dare ulteriori chiarimenti,
            giusto?Guarda che non hanno mai condannato nessuno per pedoXXXXXgrafia sulla base di un mero IP.Almeno non mi risulta e se lo facessero credo proprio che sarebbe un bel abuso.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            L'hai ripetuto + volte, secondo me a sproposito,
            quindi è legittimo il dubbio che io e te non
            diamo lo stesso significato a "responsabile
            legale".Se avessi omesso "utenza", avresti ragione.



            come dicevo, dell'utenza, e



            saranno poi gli eventuali ulteriori


            accertamenti



            a diveneri le fonti di prova

            "determinanti"


            alla



            dimostrazione del



            reato.





            Può essere solo un elemento di indagine,

            niente


            di


            +.



            Me nelle cause civili costituiscono prova e
            non

            elemento d'indagine.

            Chi lo dice, scusa?
            Mi sfugge.Perchè tu non sai chi è l'intestario, in sede civile. Dunque la denuncia è nei confronti di ignoti che operano attraverso l'indizio dell'IP che per il ricorrente è prova.Nell'articolo in inglese il giudice stesso ha rilevato come questo troll del (C) avessero sfruttato il "sistema giudiziario" per fare ciò che hanno fatto: singola causa (pago una volta solo i diritti di cancelleria - se si chiamano così anche negli USA) contro però una moltitudine di soggetti.
            Guarda che non hanno mai condannato nessuno per
            pedoXXXXXgrafia sulla base di un mero
            IP.Ma non ho detto questo.
            Almeno non mi risulta e se lo facessero credo
            proprio che sarebbe un bel
            abuso.E ci mancherebbe!Ma pensa ad una caso nato dall'offline. Per la diffusione via Internet, devo provare che il PC era collegato ad internet, o no? E qual'è il modo più semplice?
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            L'hai ripetuto + volte, secondo me a
            sproposito,

            quindi è legittimo il dubbio che io e te non

            diamo lo stesso significato a "responsabile

            legale".

            Se avessi omesso "utenza", avresti ragione.Ha ragione per il semplice fatto che IP!=Utenza!Utenza = contratto (nominativo) IP non è ne un contratto ne è nominativo!La associazione tra le 2 cose VA DIMOSTRATA per essere assunta in sede di giudizio!Non hai proprio idea di quello che scrivi!
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Santo cielo, cioè stai capendo che io considero l'IP alla stregua di una targa?Certo che i dati vanno associati, ma capperi, io lo davo per scontato!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Santo cielo, cioè stai capendo che io considero
            l'IP alla stregua di una
            targa?Il problema è che lo consideri a torto.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Cioè allora questa storia anche del garante sulla privacy è una balla!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Cioè allora questa storia anche del garante sulla
            privacy è una
            balla!Scusami ma qui ti ho perso completamente.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Come, non ti ricordi del caso Pepperemint? Siamo poi in tema!Il garante all'epoca aveva sostenuto che l'IP fosse un dato sensibile e dunque non trattabile in sede civile.
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Come, non ti ricordi del caso Pepperemint? Siamo
            poi in
            tema!
            Il garante all'epoca aveva sostenuto che l'IP
            fosse un dato sensibile e dunque non trattabile
            in sede
            civile.La privacy non c'entra nulla!È proprio perchè non un dato ne personale ne sensibile che non è associabile ad alcuna responsabilità "personale" (appunto)L'errore nel caso peppermint è che non c'era appunto alcuna prova L'IP infatti non prova nulla!La violazione della privacy ci sarebbe se peppermint avesse ottenuto la associazione nome/ip dal provider e il provider sarebbe stato (nel caso) responsabile della violazione!Vedi che non ci capisci veramente un tubo?Perchè insisti?Ti vuoi male?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Ti rammento:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=3417096#p3417096
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Ti rammento:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=341Esatto come ho sempre sostenuto!Esattamente al contrario di quanto da te detto qui sopra!Cito tra virgolette:1)"Sinceramente con uno che sostiene che "riprodurre" non vuole dire "copiare", ho poche cose da dire..."2) "Scusa, ma è possibile che tu fossi quello diceva che "riprodurre" vuol dire fare "play" sullo sterero e non "copiare"?"Come vedi io ho sempre detto che fare "play" e "riprodurre" sono cose diverse!Tu invece ti ricordavi (male) il contrario!Peccato!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            E ma si si è!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            E ma si si è!Lo hai scritto chiaro e tondo proprio in quel thread che riprodurre secondo te è premere play!E adesso qui hai detto il contrario!(rotfl)(rotfl)Peccato!Come ho detto la memoria ti ha fatto un brutto scherzo e tu stesso ne hai linkato le prove!(rotfl)(rotfl)Che figura di palta!Hai il coraggio di insistere?Perchè ti fai del male?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            E ma si si è!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            E ma si si è!eheh !che pena....Sai perchè ci sei cascato?Non tanto per ignoranza (ne hai in abbondanza ma in fondo non è direttamente una colpa) ci sei cascato per banale stupidissima e infantile presunzione...Torna pure a farti prendere per i fondelli la prossima volta che ci troveremo su questo forum...Ormai coi ruppoli e i mex non mi diverto più!Almeno fino a che mi saro stufato pure delle tue bambinate! ;)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            E ma si si è!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Santo cielo, cioè stai capendo che io considero
            l'IP alla stregua di una
            targa?

            Certo che i dati vanno associati, ma capperi, io
            lo davo per
            scontato!Purtroppo per te non è "associato" in nessun contratto di utenza!Peccato!La targa invece si!E la associa lo stato non il sig. ThEnOra e neppure il sig. tucumcari!(rotfl)Non ti pare che ci sia qualcosa di diverso?Davvero no?(rotfl)(rotfl)Vogliamo andare a vedere il codice civile e quello stradale? o ci siamo convinti che non è la stessa cosa?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Sinceramente con uno che sostiene che "riprodurre" non vuole dire "copiare", ho poche cose da dire...Però grazie, perchè mi fai venire il buon umore (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Sinceramente con uno che sostiene che
            "riprodurre" non vuole dire "copiare", ho poche
            cose da
            dire...

            Però grazie, perchè mi fai venire il buon umore
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Veramente eri tu che sostenevi questoIo ho sempre sostenuto il contrario!Infatti la nostra legge (con tutti i suoi limiti) ***ammette la riproduzione***!Basta che non ci sia lucro!
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Ora sono io che dicevo che riprodurre NON è copiare?
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Ora sono io che dicevo che riprodurre NON è
            copiare?SI esattamente!Perchè sostenevi (come è ovvio per tutti quelli che ti conoscono benissimo su questo forum) che la riproduzione è un reato (mentre è ammessa dalla nostra legge) cosa che ovviamente IO e non TU sostenevi!Vuoi insistere anche su questo argomento e renderti ancora più ridcolo di quello che già sei? ;)La gente ti conosce eh?(rotfl)(rotfl)Conosce le tue tesi balzane!
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Ripetimi: cosa vuol dire "riproduzione di un fonogramma"?
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Ripetimi: cosa vuol dire "riproduzione di un
            fonogramma"?Ma io veramente lo ho già detto!E c'è scritto (ripeto) sul vocabolario della lingua italiana!Sei appunto tu che sostieni che significa "suonare un fonogramma" cioè pigiare "play"... :DTi è tornata improvvisamente la memoria?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Ti rammento:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=3417096#p3417096
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Ti rammento:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=341Te lo dovrei rammentare io dato che hai sostenuto pochi post sopra che io sostenevo che "riprodurre" = "play" cioè suonare... come vedi io sostenevo l'esatto contrario!Brutti scherzi fa la memoria eh?(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            E ma sisi è!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            E ma sisi è!Argomento ricco!insisti a fare figure di palta?ti ci sei tirato dentro da solo!E si che te lo avevo anche detto!(rotfl)(rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: tucumcari
            Infatti la nostra legge (con tutti i suoi limiti)
            ***ammette la
            riproduzione***!
            Basta che non ci sia lucro!La riproduzione è espressamente vietata, e pure l'utilizzo:Legge 633/1941, Art.171:"Salvo quanto disposto dall'art. 171-bis e dall'articolo 171-ter è punito con la multa da euro 51 a euro 2.065 chiunque, senza averne diritto, a qualsiasi scopo e in qualsiasi forma:a) <b
            riproduce </b
            , trascrive, recita in pubblico, diffonde, vende o mette in vendita o pone altrimenti in commercio un'opera altrui o ne rivela il contenuto prima che sia reso pubblico, o introduce e mette in circolazione nello Stato esemplari prodotti all'estero contrariamente alla legge italiana;[...]"(il 171-ter contempla il lucro, con sanzioni più pesanti.)inoltre:Art. 174-ter"1.Chiunque abusivamente <b
            utilizza </b
            , anche via etere o via cavo, duplica, <b
            riproduce </b
            , in tutto o in parte, con qualsiasi procedimento, anche avvalendosi di strumenti atti ad eludere le misure tecnologiche di protezione, opere o materiali protetti, oppure acquista o noleggia supporti audiovisivi, fonografici, informatici o multimediali non conformi alle prescrizioni della presente legge, ovvero attrezzature, prodotti o componenti atti ad eludere misure di protezione tecnologiche è punito, purché il fatto non concorra con i reati di cui agli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 171­quater, 171-quinquies, 171-septies e 171-octies, con la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 154 e con le sanzioni acXXXXXrie della confisca del materiale e della pubblicazione del provvedimento su un giornale quotidiano a diffusione nazionale."Buona lettura!http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Santo cielo, cioè stai capendo che io considero
            l'IP alla stregua di una
            targa?

            Certo che i dati vanno associati, ma capperi, io
            lo davo per
            scontato!Non vanno associati va DIMOSTRATA la associazione!Quale è la parte di "va dimostrata" che ti sfugge?Ti serve un vocabolario?Nel caso della targa non c'è proprio da dimostrare nulla invece quella targa e il suo titolare sono GIÀ associati in modo certo dallo stato!Lo stesso che ti da la carta di identità!Chiaro?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Tutte considerazioni scontate... ma da uno che non conosce nemmeno il significato di "riproduzione" che si può pretendere...?
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Tutte considerazioni scontate... ma da uno che
            non conosce nemmeno il significato di
            "riproduzione" che si può
            pretendere...?Guarda che tu sostenevi che riprodurre=play (cioè suonare) io sostenevo (e sostengo) che la riproduzione (che non è play) è ammessa se non c'è fine di lucro dalla nostra pur limitata legge!Ti spiace riportare il link?Tanto per farci vedere che non stai sparando stupidate a caso?Sai io ricordo perfettamente il thread ... e il suo senso!Ci posti il link grazie?(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Si hai ragione. Contento?
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Si hai ragione. Contento?Non ho motivo di non esserlo!Io non ho mai sostenuto che "riprodurre" un pezzo è un reato se non c'è fine di lucro tu invece si e più volte!Pensi che se lo siano tutti scordato?(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            A parte che la nostra discussione non è mai andata oltre la disquisizione semantica... non credo di aver mai parlato con te di reati...
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            A parte che la nostra discussione non è mai
            andata oltre la disquisizione semantica... non
            credo di aver mai parlato con te di
            reati...No?Allora facciamolo ora!cosa dice la legge italiana a proposito di "riproduzione" ? :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Ovvio PLAY (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Ovvio PLAY (rotfl)(rotfl)(rotfl)Mi sa che questa è la tua tesi... iInfatti nei link che tu hai postato io dico esattamente il contrario!Ripeto la domanda...è o non è ammessa la riproduzione ?Perchè ti vuoi così male?(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            E ma si si è!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            E ma si si è!ti si sono "intrecciati i diti" ?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Ti rinfresco la memoria:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=3417096#p3417096Il tutto nasce qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=3417046#p3417046
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Ti rinfresco la memoria:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=341

            Il tutto nasce qui:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3416347&m=341LA mia memoria infatti era freschissima io sostengo (come è facile leggere dal link da te fornito) che riprodurre (in italiano) significa appunto copiare!La "controparte" invece che significa pigiare "play"...Come Volevasi Dimostrare!(rotfl)(rotfl)Perchè ti fai del male?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            E ma si si è!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            E ma si si è!Scarso come troll una volta ci stavi più attento! ;)Adesso hai qualche problemino... sarà la stanchezza...o la certezza della inevitabile fine...Come dice il signor smith in matrix?Anche li non hai capito un tubo del finale vero?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            E quindi?
            Continuo a non capire perchè cio' che non può
            essere considerato altro che indizio in sede
            penale diventi prova schiacciante in caso di
            giudizio
            civile.
            Non è polemica, non capisco proprio cosa vuoi
            dire.
            Fammi un esempio scemo.
            Ci ho pensato un po' e ho capito che stavo affrontando il tema da una posizione di parte, ossia del querelante, danneggiato, parte offesa, per cui l'unico elemento di prova in mio possesso, nel caso del (C), riguardavo il mero indirizzo IP.Ma anche qui rilevao che il mero indirizzo è un pezzo d'informazione e, senza entrare nei tecnicismi, l'IP deve inevitabilmente essere associato ad altre informazioni, come l'effettiva trasmissione dei dati e cosi via.Cmq, in fase di denuncia il dato oggettivo del colpevole che indicherò sarà appunto l'IP, perchè solo questo ho.Questo era il mio pensiero. E riflettendoci e rilegendoti ulteriormente (il post iniziale) ho capito che il mio ragiomento era solo in direzione di supportare gli elementi di colpevolezza, senza invece partire dal presupposto d'innocenza, com'è invece dovrebbe essere.My Epic Fail. Buon w.e.!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: prova123



            Problema: io ho la macchina in garage, me la

            rubano ed io non me ne accorgo perchè per il
            fine

            settimana non la uso o perchè sono altrove.
            Fanno

            una rapina con l'auto e ovviamente il primo

            indiziato sono io in quanto non ho
            denunciato
            il

            furto. Ma a questo punto per incolparmi del
            furto

            bisogna dimostrare che io sono in possesso
            della

            refurtiva o parte, ovvero in questo caso dei

            proprio quei file scaricati con quell'ip.

            Infatti attraverso la targa sono risaliti al
            potenziale
            indigato.
            Ulteriori accertamenti li puoi fare solo sulla
            base di questo elemento iniziale. Senza di esso,
            considerando che sia l'unica informazione in tuo
            possesso, non vai da nessuna
            parte.La targa te la da lo stato è registrata (come la carta di identità) a TUO nome!Un IP non te lo da lo stato e non è affatto ne tuo ne registrato a tuo nome!Sveglia!


            Adesso

            pensa di utilizzare una connessione wireless
            e

            che tu in buona fede non avrai mai la
            certezza

            matematica di sapere se qualcuno l'ha
            utilizzata

            in maniera fraudolenta e di non potere
            dimostrare

            l'eventuale uso fraudolento: saresti
            colpevole

            solo a causa

            dell'iP.

            Infatti, è chiaro che l'IP solo non determina la
            colpevolezza o no di un soggetto, e non ho mai
            detto il contrario. Intanto identifica il
            responsabile legale, come dicevo, dell'utenza, e
            saranno poi gli eventuali ulteriori accertamenti
            a diveneri le fonti di prova "determinanti" alla
            dimostrazione del
            reato.No non identifica neppure il "responsabile" legale a volere essere "larghi" è al più un vago e poco solido indizio!L'IP (ripeto) non è tuo e nessuno te lo può avere venduto ne tantomeno la associazione tra un IP e una macchina (tua o non tua) è possibile!È semplicemente una sequenza di numeri che chiunque può utilizzare e si può tranquillamente (e legalmente) cambiare tutte le macchine che vuoi (tue o non tue).Non c'è alcuna associazione "anagrafica" tra te e un IP ne quindi c'è prova di responsabilità civile se non dimostrata per altre vie!è ora di cercare di capire la realtà e il **codice** sia quello civile che quello che "gira" sui computers e sui routers prima di sparare cavolate a vanvera che stanno alla realtà come il libro dei sogni di Alice!
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Cosa non ti è chiaro di "responsabile legale dell'utenza"?
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Cosa non ti è chiaro di "responsabile legale
            dell'utenza"?A te forse non è chiaro che un IP non è una utenza!E tantomeno che un IP (o più) non identificano affatto una UTENZA!L'utenza è un contratto (appunto) di servizio e non esiste alcun contratto di servizio in cui ti si ceda un IP anche perchè un IP non (ripeto non) è LEGALMENTE cedibile (neppure in uso) da alcuno a nessun altro!Neppure se sei un AS (autonomous system).Faresti meglio a leggerti un contratto (qualunque) di utenza e a collegare qualche neurone alle dita!Digitare affermazioni a caso non fa giurisprudenza ne riscrive il codice (ne quello civile ne quello che gira su computers e routers)!
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Vedo che ti è tutto chiaro. Ma non capisco il tuo non capire l'espressione "responsabile legale dell'utenza". Oppure ti è più chiaro se scrivo "soggetto firmatario maggiorenne del contratto di fornitura Internet che ti assegna un indirizzo IP"?Boh!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Vedo che ti è tutto chiaro. Ma non capisco il tuo
            non capire l'espressione "responsabile legale
            dell'utenza". Oppure ti è più chiaro se scrivo
            "soggetto firmatario maggiorenne del contratto di
            fornitura Internet che ti assegna un indirizzo
            IP"?

            Boh!Ancora?Non esiste ALCUN CONTRATTO ( e leggine almeno uno prima di sparare idiozie!) che ti assegni un IP per il semplice motivo che nessuno è in grado di rispettarlo o di cederti l'uso di uno specifico IP!Ma lo hai mai visto in vita tua un contratto di utenza o no?Da quello che scrivi ci sono 2 possibili risposte:1) non lo hai mai visto (in questo caso procuratene uno e leggilo!)2) lo hai visto ma fai finta di non averlo visto perchè sai benissimo che non c'è (ne ci sarà mai scritto) perchè non è possibile legalmente!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!

            Ancora?
            Non esiste ALCUN CONTRATTO ( e leggine almeno uno
            prima di sparare idiozie!) che ti assegni un IP
            per il semplice motivo che nessuno è in grado di
            rispettarlo o di cederti l'uso di uno <b
            specifico </b

            IP!nessuno dice che hai sempre lo stesso SPECIFICO IP, ma che il tuo provider può dire alle forse dell'ordine che l'IP 17.20.10.11 dalle 16.22 alle 18.34 di oggi era assegnato al router di The Onra
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX

            Ancora?

            Non esiste ALCUN CONTRATTO ( e leggine
            almeno
            uno

            prima di sparare idiozie!) che ti assegni un
            IP

            per il semplice motivo che nessuno è in
            grado
            di

            rispettarlo o di cederti l'uso di uno
            <b
            specifico </b



            IP!

            nessuno dice che hai sempre lo stesso SPECIFICO
            IP, ma che il tuo provider può dire alle forse
            dell'ordine che l'IP 17.20.10.11 dalle 16.22 alle
            18.34 di oggi era assegnato al router di The
            OnraAssegnato?E da chi?Di grazia?C'è un notaio che attesta che quella registrazione fa fede?Che non è un errore?Che nessun dipendente del provider (che non è ne polizia giudiziaria ne notaio ne stato) ha modificato la registrazione?E chi dice che io non abbia bucato (e succede molto più spesso di qello che le anime pie come te pensano) proprio il provider?In quel caso chi è responsabile?Più insisti e più ti infogni..Perchè non c'è fondamento ne giuridico e neppure di fatto!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            Il protocollo DHCP viene usato anche per <b
            assegnare al computer </b
            diversi parametri necessari per il suo corretto funzionamento sulla rete a cui è collegato. Tra i più comuni, oltre all'assegnazione dinamica dell'indirizzo IP, si possono citare:http://it.wikipedia.org/wiki/Dynamic_Host_Configuration_Protocol#Parametri_gestiti_da_DHCP
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Scusa, ma è possibile che tu fossi quello diceva che "riprodurre" vuol dire fare "play" sullo sterero e non "copiare"?
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Scusa, ma è possibile che tu fossi quello diceva
            che "riprodurre" vuol dire fare "play" sullo
            sterero e non
            "copiare"?Si è possibile anche perchè è quello che dice il vocabolario della lingua italiana!Play=SUONA (in italiano) e (sempre in italiano) se voglio dire suona o suonare scrivo suona o suonare non "riproduco" o "riprodurre".Ovviamente tu hai con il suddetto oggetto (vocabolario) la stessa dimestichezza che hai coi contratti di utenza!Vorremmo vederne tutti qui sul forum vederne almeno uno di contratti (uno bada bene uno su oltre 2 miliardi e passa di connessioni) in cui ci sia uno specifico indirizzo IP! ;)A risentirci quando lo avrai trovato....Sarà una ricerca LUNGA!(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Ah, ecco, adesso capisco.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Ah, ecco, adesso capisco.



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Ne sono certo infatti! È da un pezzo che hai capito!È proprio per questo che non riuscirai mai a dimostrare l'equivalenza tra IP e responsabilità civile o penale e a trovare un contratto da postare qui fatto nel modo che pretendi che sia fatto!Risparmiaci altre arrampicate sullo specchio abbiamo capito tutti che di codice (che sia codice civile o codice che gira su una macchina) non ci capisci nulla! ;)
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente!
            http://forum.wordreference.com/showthread.php?t=1907156Saprai l'italiano, ma devi anche sapere l'inglese!
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: MeX
            http://forum.wordreference.com/showthread.php?t=19

            Saprai l'italiano, ma devi anche sapere l'inglese!Come al solito arrivi col rumore solo dopo la puzza!E quindi?La legge è in italiano!E purtroppo "riprodurre" (che è attività legalissima se non è a scopo di lucro) è diverso da suonare!E tra l'altro il senso è chiarissimo la legge non si riferisce ad un solo "supporto" fisico (come sarebbe nel caso di sunoare o "to play") ma si riferisce ESPRESSAMENTE nel testo a diversi supporti!E si comunque... anche in inglese esiste questa distinzione se proprio la vogliamo applicare!Si può ovviamente (sia in Inglese che in italiano) usare la parola in senso "lato" ma rimane appunto un senso "lato" mentre invece le leggi sono scritte in senso "stretto" nella fattispecie:v. re·pro·duced, re·pro·duc·ing, re·pro·duc·esv.tr.1. To produce a counterpart, image, or copy of.2. Biology To generate (offspring) by sexual or asexual means.3. To produce again or anew; re-create.4. To bring (a memory, for example) to mind again; recall.v.intr.1. To generate offspring.2. To undergo copying: graphics that reproduce well.Quindi la legge come io sostengo e sostenevo nel thread riprodurre è lecito purchè sia copia privata e non a fini di lucro!Thenora e compare sostenevano loro in realtà che si trattava di "suonare"..."to play"...CVDL'amichetto ha appunto avuto un "vuoto di memoria" era lui che sosteneva che riprodurre voleva dire in senso "stretto" solo suonare!O tu pensi che fossi io a sostenere che la copia è reato?conosci mica questa legge?Legge 633/41 basta leggerla e caXXXXX.L'articolo in questione è questo:Art. 71-sexies1. E' consentita la riproduzione privata di fonogrammi e videogrammi su qualsiasi supporto, effettuata da una persona fisica per uso esclusivamente personale, purché senza scopo di lucro e senza fini direttamente o indirettamente commerciali, nel rispetto delle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quaterAdesso indovina un po caro trollone chi sosteneva che la copia è sempre illegale?E indovina che argomento usava?Siete proprio dei polli!Basta buttarvi l'amo!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: tucumcari
            conosci mica questa legge?

            Legge 633/41 basta leggerla e caXXXXX.Vedi di farlo anche tu, perché da quanto scrivi dimostri proprio il contrario.

            L'articolo in questione è questo:

            Art. 71-sexies

            1. E' consentita la riproduzione privata di
            fonogrammi e videogrammi su qualsiasi supporto,
            effettuata da una persona fisica per uso
            esclusivamente personale, purché senza scopo di
            lucro e senza fini direttamente o indirettamente
            commerciali, nel rispetto delle misure
            tecnologiche di cui all'articolo
            102-quater

            Adesso indovina un po caro trollone chi sosteneva
            che la copia è sempre
            illegale?
            E indovina che argomento usava?Dài, sforzati di leggere un po' più avanti, e magari ce la farai pure a capire. (rotfl)La riproduzione è espressamente vietata, e pure l'utilizzo, quando non ne hai il diritto, ovvero se lo fai abusivamente:Legge 633/1941, Art.171:"Salvo quanto disposto dall'art. 171-bis e dall'articolo 171-ter è punito con la multa da euro 51 a euro 2.065 <i
            chiunque, senza averne diritto, a qualsiasi scopo e in qualsiasi forma </i
            :a) <b
            riproduce </b
            , trascrive, recita in pubblico, diffonde, vende o mette in vendita o pone altrimenti in commercio un'opera altrui o ne rivela il contenuto prima che sia reso pubblico, o introduce e mette in circolazione nello Stato esemplari prodotti all'estero contrariamente alla legge italiana;[...]"(il 171-ter contempla il lucro, con sanzioni più pesanti)inoltre:Art. 174-ter"1.Chiunque <i
            abusivamente </i
            <b
            utilizza </b
            , anche via etere o via cavo, duplica, <b
            riproduce </b
            , in tutto o in parte, con qualsiasi procedimento, anche avvalendosi di strumenti atti ad eludere le misure tecnologiche di protezione, opere o materiali protetti, oppure acquista o noleggia supporti audiovisivi, fonografici, informatici o multimediali non conformi alle prescrizioni della presente legge, ovvero attrezzature, prodotti o componenti atti ad eludere misure di protezione tecnologiche è punito, purché il fatto non concorra con i reati di cui agli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 171­quater, 171-quinquies, 171-septies e 171-octies, con la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 154 e con le sanzioni acXXXXXrie della confisca del materiale e della pubblicazione del provvedimento su un giornale quotidiano a diffusione nazionale."Se ti serve, ecco il link:http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            :'( Su, dài, non piangere! :'(Meglio venirlo a sapere da me che non dala viva voce dei finanzieri, vero? ;)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            è inutile rispondergli. Ritratta pure cose che ha scritto, per cui rilevo che non ci sia la certezza che sia il tucumcaco di allora in quanto nn registrato.Non sa distiguere nemmeno la copia privata con la copia tecnica di riserva aka backup.Distorce la realtà solo per i suoi infantili fini!Ti dirà sicuramente che lui stava dicendo la stessa tua cosa, anzi ti dirà che eri tu a dire il contrario!
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            è inutile rispondergli.Ha citato la legge 633/1941 a sproposito. Io gli ho indicato dove guardare attentamente, perché guidato da una falsa convinzione può cacciarsi in gravi rogne. Oltre al fatto che simili falsità ribadite con sicumera son proprio fastidiose da leggere.
            Ritratta pure cose che ha
            scritto, per cui rilevo che non ci sia la
            certezza che sia il tucumcaco di allora in quanto
            nn
            registrato.Sarà un po' volubile, che vuoi farci... cmq dopo aver letto il mio post delle 21.15 avrà buoni elementi per rivedere almeno una sua convinzione.
            Non sa distiguere nemmeno la copia privata con la
            copia tecnica di riserva aka
            backup.
            Distorce la realtà solo per i suoi infantili fini!

            Ti dirà sicuramente che lui stava dicendo la
            stessa tua cosa, anzi ti dirà che eri tu a dire
            il
            contrario!Voglio proprio vedere come fa, visto che dagli articoli della 633/41 non abbiamo citato solo il numero (71 vs. 171, un refuso, eh ;) ).
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            L'aveva citato pure lui...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3511642&m=3512120#p3512120e guarda cosa mi ha risposto allora, a me e a Basta Piracy, e cosa dice oggi!
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            Per lui esisteva solo il 71-sexies, da oggi saprà che in agguato ci sono il 171 e il 174-ter, e magari rifletterà su finezze quali "chiunque, senza averne diritto, a qualsiasi scopo e in qualsiasi forma" e "abusivamente". ;)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Mi piace il tuo ottimismo! :D
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            Grazie!Ma secondo te ora il tucumcari:1. se ne sbatte allegramente della sezione II della 633/1941;2. se la sta leggendo avidamente alla ricerca di un cavillo inesistente;3. ha già effettuato il punto 2 e procede alla distruzione di tutto il materiale piratato prima che lo becchino;4. si sta studiando il manuale di truecrypt escogitando nel frattempo una password formidabile.Visto che non mi ha risposto...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: Super CarloScusa eh, ma visto che fai tanto il ganzo potresti spiegare come va interpretato il fatto che l'articolo 71-sexies permette delle cose che poi in un articolo successivo vengono punite?Perchè è vero quello che dici che uno non può leggere SOLO gli articoli che gli fanno comodo come appunto il 71-sexies, ma per lo stesso motivo uno non può leggere solo il 171, o no?Allora potresti tu dirimere questo dubbio?
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Super Carlo

            Scusa eh, ma visto che fai tanto il ganzo
            potresti spiegare come va interpretato il fatto
            che l'articolo 71-sexies permette delle cose che
            poi in un articolo successivo vengono
            punite?Prima bisogna vedere bene quale limitat(issim)o diritto conceda il 71-sexies (cfr. infra), al di fuori di questo diritto si ricade nelle sanzioni di 171 e 174-ter pure restando nell'ambito del "senza scopo di lucro" (cfr. infra).
            Perchè è vero quello che dici che uno non può
            leggere SOLO gli articoli che gli fanno comodo
            come appunto il 71-sexies, ma per lo stesso
            motivo uno non può leggere solo il 171, o
            no?Ho proposto di leggere solo il 171? Certo che no, tanto che nel mio post (04 mag, 21.15) ho pure riportato integralmente il suo comma 1 del 71-sexies, oltre che il link all'intera Legge 633/1941 e successive modifiche.
            Allora potresti tu dirimere questo dubbio?Ben volentieri!Il 'tucumcari' si era espresso in questi termini:
            - Scritto da: tucumcari
            Infatti la nostra legge (con tutti i suoi limiti)
            ***ammette la
            riproduzione***!
            <b
            Basta che non ci sia lucro! </b
            e anche
            - Scritto da: tucumcari
            Quindi la legge come io sostengo e sostenevo nel thread riprodurre è lecito <b
            purchè sia copia privata e non a fini di lucro! </b
            individuando il "non esserci il fine di lucro" (e "copia privata") quale condizione <b
            sufficiente </b
            ("Basta che") per ottenere il diritto di riproduzione. Cosa assolutamente non vera in quanto estenderebbe a dismisura un diritto che in realtà è molto più limitato. Le intenzioni del legislatore sono chiare, ma bisogna leggere con attenzione tutto l'articolo 71-sexies, non solamente il primo comma: con l'Art.71-sexies il legislatore concede il diritto di farsi una copia di backup SOLO alla "persona fisica che <b
            abbia acquisito il possesso legittimo </b
            di esemplari dell'opera". Tanto per capirci: o te lo comperi o te lo regalano dopo averlo a loro volta comprato (o te lo regala direttemente l'autore...). Questa è la condizione fondamentale affinché sussista tale diritto: il possesso legittimo dell'esemplare. Poi c'è tutta una serie di "paletti" tra cui il "senza scopo di lucro", "senza fini direttamente o indirettamente commerciali", ecc.L'interpretazione che la legge consenta di riprodurre <b
            purchè sia copia privata e non a fini di lucro </b
            autorizzerebbe, per esempio, a farsi una "copia privata e non a fini di lucro" dal dvd prestato dall'amico o noleggiato in videoteca. Palesemente non vero, almeno secondo la legge sul diritto d'autore oggi vigente.Tra l'altro dell'Art.71-sexies il 'tucumcari' ha citato solo il comma 1, omettendo il comma 3 ("La disposizione di cui al comma 1 <b
            non si applica </b
            alle opere o ai materiali protetti [...]", che vanifica il permesso di cui al comma 1 per una molteplicità di casi, comunque attenuato dal successivo comma 4 e alla fin fine 'sto backup del dvd legittimamente acquisito ce lo possiamo fare).Una volta capito bene cosa concede all'art.71-sexies (un diritto molto delimitato), lo confrontiamo con i comportamenti sanzionati all'Art.171 e Art.174-ter, che riguarda i "senza scopo di lucro". Nel mio post (04 mag, 21.15) avevo pure evidenziato con l' <i
            italic </c
            "chiunque, <b
            senza averne diritto </b
            , a qualsiasi scopo e in qualsiasi forma" "Chiunque <b
            abusivamente </b
            " che è la chiave per comprendere l'apparente contrasto (71-sexies vs. 171 + Art.174-ter) e giungere alla corretta interpretazione: al di fuori della copia di backup dell'esemplare dell'opera di cui si è in legittimo possesso, la riproduzione e l'utilizzo sono vietati, pur sussistendo il "senza scopo di lucro".C.V.D. (rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            FIX:Una volta capito bene cosa concede all'art.71-sexies (un diritto molto delimitato), lo confrontiamo con i comportamenti sanzionati all'Art.171 e Art.174-ter, che riguarda i "senza scopo di lucro". Nel mio post (04 mag, 21.15) avevo pure evidenziato con l' <i
            italic </i
            "chiunque, <b
            senza averne diritto </b
            , a qualsiasi scopo e in qualsiasi forma" "Chiunque <b
            abusivamente </b
            " che è la chiave per comprendere l'apparente contrasto (71-sexies vs. 171 + Art.174-ter) e giungere alla corretta interpretazione: al di fuori della copia di backup dell'esemplare dell'opera di cui si è in legittimo possesso, la riproduzione e l'utilizzo sono vietati, pur sussistendo il "senza scopo di lucro".C.V.D. (rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Vedo che conosci la legge sul diritto d'autore. La cosa mi fa, ovviamente piacere.Permettimi solo qualche precisazioni, per maggiore chiarezza e correttezza.1. Copia di backup, o copia di riserva (64 ter comma 2), si riferisce solo al software, mentre per i fonogrammi e audiogrammi si usa il termine copia privata (il 71 sexies).2. Il comma 3 del 71 sexies, si riferisce alle opere diffuse tramite Internet. La copia privata non è concessa per tali opere.3. Riguardo "all'eccezione" che hai sollevato parlando di opere protette, in quel caso subentra il comma 4 per cui se l'opera dispone di un DRM la copia privata non è consentita. Purtroppo non è così in quanto il senso della protezione richiamata dalla direttiva eu (credo il 48, ma non son sicuro dovrei rivedere) è applicabile solo a quelle opere le cui protezioni non permettono la riproduzione analogica: i CD e DVD non possono godere di questa protezione di legge, forse i BR si... ma più no.
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Vedo che conosci la legge sul diritto d'autore.
            La cosa mi fa, ovviamente
            piacere.
            Permettimi solo qualche precisazioni, per
            maggiore chiarezza e
            correttezza.

            1. Copia di backup, o copia di riserva (64 ter
            comma 2), si riferisce solo al software, mentre
            per i fonogrammi e audiogrammi si usa il termine
            copia privata (il 71
            sexies).Visto che "backup" non è esplicitamente citato dalla 633/41 l'avevo utilizzato per esemplificare il tipo di operazione permesso pensando ad un'opera digitalizzata tipo cd o dvd. Ok, meglio la precisione dei termini.
            2. Il comma 3 del 71 sexies, si riferisce alle
            opere diffuse tramite Internet.Ma non solo:3. La disposizione di cui al comma 1 non si applica [...] quando l'opera è protetta dalle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater [...]
            3. Riguardo "all'eccezione" che hai sollevato
            parlando di opere protette, in quel caso subentra
            il comma 4 per cui se l'opera dispone di un DRM
            la copia privata non è consentita.Scusa, ma questa proibizione la vedo al comma 3.Un dubbio: non è che stiamo consultando due versioni diverse? La mia fonte èhttp://www.interlex.it/testi/l41_633.htmche l'Art. 71-sexies lo riporta così:"1. E' consentita la riproduzione privata di fonogrammi e videogrammi su qualsiasi supporto, effettuata da una persona fisica per uso esclusivamente personale, purché senza scopo di lucro e senza fini direttamente o indirettamente commerciali, nel rispetto delle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater.2. La riproduzione di cui al comma 1 non può essere effettuata da terzi. La prestazione di servizi finalizzata a consentire la riproduzione di fonogrammi e videogrammi da parte di persona fisica per uso personale costituisce attività di riproduzione soggetta alle disposizioni di cui agli articoli 13, 72, 78-bis, 79 e 80.3. La disposizione di cui al comma 1 non si applica alle opere o ai materiali protetti messi a disposizione dei pubblico in modo che ciascuno possa avervi acXXXXX dal luogo e nel momento scelti individualmente, quando l'opera è protetta dalle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater ovvero quando l'acXXXXX è consentito sulla base di accordi contrattuali.4. Fatto salvo quanto disposto dal comma 3, i titolari dei diritti sono tenuti a consentire che, nonostante l'applicazione delle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater, la persona fisica che abbia acquisito il possesso legittimo di esemplari dell'opera o del materiale protetto, ovvero vi abbia avuto acXXXXX legittimo, possa effettuare una copia privata, anche solo analogica, per uso personale, a condizione che tale possibilità non sia in contrasto con lo sfruttamento normale dell'opera o degli altri materiali e non arrechi ingiustificato pregiudizio ai titolari dei diritti."
            Purtroppo non
            è così in quanto il senso della protezione
            richiamata dalla direttiva eu (credo il 48, ma
            non son sicuro dovrei rivedere) è applicabile
            solo a quelle opere le cui protezioni non
            permettono la riproduzione analogica: i CD e DVD
            non possono godere di questa protezione di legge,
            forse i BR si... ma più
            no.Puoi chiarire? A me sembra che il comma 4 obblighi i titolari dei diritti a consentire la copia privata per uso personale al legittimo possessore a determinate condizioni.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Finalmente!
            Stesso testo.Se leggi i comma 1, 3 e 4 trovi i riferimenti sui drm, ma è proprio il 4 che, letto assieme al 1 chiarisce meglio quali sono le limitazioni sulla della copia privata.I drm del 3 sono comunque riferite alle opere diffuse tramite Internet. È un'eccezione al'interno delle eccezioni.
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Stesso testo.Ora mi sento più tranquillo! :)
            Se leggi i comma 1, 3 e 4 trovi i riferimenti sui
            drm, ma è proprio il 4 che, letto assieme al 1
            chiarisce meglio quali sono le limitazioni sulla
            della copia
            privata.
            I drm del 3 sono comunque riferite alle opere
            diffuse tramite Internet. È un'eccezione
            al'interno delle
            eccezioni.3. La disposizione di cui al comma 1 non si applica alle opere o ai materiali protetti messi a disposizione dei pubblico in modo che ciascuno possa avervi acXXXXX dal luogo e nel momento scelti individualmente, quando l'opera è protetta dalle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater ovvero quando l'acXXXXX è consentito sulla base di accordi contrattuali.Io lo intendevo così:3. La disposizione di cui al comma 1 non si applica:- alle opere o ai materiali protetti messi a disposizione dei pubblico in modo che ciascuno possa avervi acXXXXX dal luogo e nel momento scelti individualmente,- quando l'opera è protetta dalle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater,- quando l'acXXXXX è consentito sulla base di accordi contrattuali.(virgola come disgiunzione tra tre casi distinti)Mentre va inteso:3. La disposizione di cui al comma 1 non si applica:- alle opere o ai materiali protetti messi a disposizione dei pubblico in modo che ciascuno possa avervi acXXXXX dal luogo e nel momento scelti individualmente quando: - quando l'opera è protetta dalle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater, - quando l'acXXXXX è consentito sulla base di accordi contrattuali.(Un unico caso con 2 sottocasi)Grazie per il chiarimento! ;)
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            PS: strano, il tucumcari non mi ha ancora risposto... (rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            Una precisazione.- Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Scusa eh, ma visto che fai tanto il ganzo [...]Stimolavo una risposta di 'tucumcari' al mio post (04 mag, 21.15) utilizzando un tono scherzoso e paternalistico viste le espressioni strafottenti e offensive con cui infarcisce i propri post quando è convinto di aver ragione. Qui di seguito un piccolo campionario:
            - Scritto da: tucumcari
            O insistiamo con lo stupidario da sapientino clementoni?
            Non hai proprio idea di quello che scrivi!
            Vedi che non ci capisci veramente un tubo? Perchè insisti? Ti vuoi male?
            Non tanto per ignoranza (ne hai in abbondanza ma in fondo non è direttamente una colpa) ci sei cascato per banale stupidissima e infantile presunzione
            Faresti meglio [...] a collegare qualche neurone alle dita!
            [...] abbiamo capito tutti che di codice (che sia codice civile o codice che gira su una macchina) non ci capisci nulla!
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!

            Ormai coi ruppoli e i mex non mi diverto più!E allora divertiti con Super Carlo... se ci riesci! (rotfl)
          • Super Carlo scrive:
            Re: Finalmente!
            Eh sì, Eraser è un po' lento ma fa sparire ben bene tutti quei file piratati p) brutti e cattivi che affollavano il tuo hard disk.E poi da bravo a nanna! O)
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: ThEnOra

            Cosa non ti è chiaro di "responsabile legale

            dell'utenza"?
            A te forse non è chiaro che un IP non è una
            utenza!
            E tantomeno che un IP (o più) non identificano
            affatto una
            UTENZA!
            L'utenza è un contratto (appunto) di servizio e
            non esiste alcun contratto di servizio in cui ti
            si ceda un IP anche perchè un IP non (ripeto non)
            è LEGALMENTE cedibile (neppure in uso) da alcuno
            a nessun
            altro!
            Neppure se sei un AS (autonomous system).
            Faresti meglio a leggerti un contratto
            (qualunque) di utenza e a collegare qualche
            neurone alle
            dita!
            Digitare affermazioni a caso non fa
            giurisprudenza ne riscrive il codice (ne quello
            civile ne quello che gira su computers e
            routers)!Per me l'ip non basta per condannare, però può essere sufficiente per autorizzare una perquisizione e da quella trovare prove schiaccianti sul computer dell'indiziato.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Per me http://us9.memecdn.com/very-interesing_o_149988.jpg
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: ThEnOra


            Cosa non ti è chiaro di "responsabile
            legale


            dell'utenza"?

            A te forse non è chiaro che un IP non è una

            utenza!

            E tantomeno che un IP (o più) non
            identificano

            affatto una

            UTENZA!

            L'utenza è un contratto (appunto) di
            servizio
            e

            non esiste alcun contratto di servizio in
            cui
            ti

            si ceda un IP anche perchè un IP non (ripeto
            non)

            è LEGALMENTE cedibile (neppure in uso) da
            alcuno

            a nessun

            altro!

            Neppure se sei un AS (autonomous system).

            Faresti meglio a leggerti un contratto

            (qualunque) di utenza e a collegare qualche

            neurone alle

            dita!

            Digitare affermazioni a caso non fa

            giurisprudenza ne riscrive il codice (ne
            quello

            civile ne quello che gira su computers e

            routers)!

            Per me l'ip non basta per condannare, però può
            essere sufficiente per autorizzare una
            perquisizione e da quella trovare prove
            schiaccianti sul computer
            dell'indiziato.Se le trovi siamo d'accordo al 100% !Ma sono quelle prove che devi portare in giudizio!L' IP non è una prova in se non è proprio nulla in giudizio!Quindi non trovi alcun giudice in Italia (se non si è ubriacato e non vuole che il giudizio venga rigettato nei gradi successivi) che ti scriverà su una sentenza che l' IP è una "prova" o stabilisce una responsabilità civile o penale di per se!
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: ThEnOra



            Cosa non ti è chiaro di
            "responsabile

            legale



            dell'utenza"?


            A te forse non è chiaro che un IP non è
            una


            utenza!


            E tantomeno che un IP (o più) non

            identificano


            affatto una


            UTENZA!


            L'utenza è un contratto (appunto) di

            servizio

            e


            non esiste alcun contratto di servizio
            in

            cui

            ti


            si ceda un IP anche perchè un IP non
            (ripeto

            non)


            è LEGALMENTE cedibile (neppure in uso)
            da

            alcuno


            a nessun


            altro!


            Neppure se sei un AS (autonomous
            system).


            Faresti meglio a leggerti un contratto


            (qualunque) di utenza e a collegare
            qualche


            neurone alle


            dita!


            Digitare affermazioni a caso non fa


            giurisprudenza ne riscrive il codice (ne

            quello


            civile ne quello che gira su computers e


            routers)!



            Per me l'ip non basta per condannare, però
            può

            essere sufficiente per autorizzare una

            perquisizione e da quella trovare prove

            schiaccianti sul computer

            dell'indiziato.
            Se le trovi siamo d'accordo al 100% !
            Ma sono quelle prove che devi portare in giudizio!
            L' IP non è una prova in se non è proprio nulla
            in
            giudizio!
            Quindi non trovi alcun giudice in Italia (se non
            si è ubriacato e non vuole che il giudizio venga
            rigettato nei gradi successivi) che ti scriverà
            su una sentenza che l' IP è una "prova" o
            stabilisce una responsabilità civile o penale di
            per
            se!E' quello che ho detto.
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            E' quello che ho detto.Se ne desume quindi che siamo daccordo?Ovvero l'IP non prova in se alcuna responsabilità? :DScusa se te lo torno a chiedere ma sarebbe davvero un avvenimento che siamo d'accordo su qualcosa! :|Per carità... niente di male.... ma...Vorrei essere sicuro che ci siamo capiti! ;)
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Dottor Stranamore




            E' quello che ho detto.
            Se ne desume quindi che siamo daccordo?
            Ovvero l'IP non prova in se alcuna responsabilità?
            :D
            Scusa se te lo torno a chiedere ma sarebbe
            davvero un avvenimento che siamo d'accordo su
            qualcosa!
            :|

            Per carità... niente di male.... ma...
            Vorrei essere sicuro che ci siamo capiti!
            ;)L'ho già detto. Per me parlando in generale non è una prova, è solo una traccia per eseguire le indagini. Altrimenti non farebbero neanche le perquisizioni.
          • becker scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: ThEnOra
            Cosa non ti è chiaro di "responsabile legale
            dell'utenza"?Dammi un link di una legge di qualsiasi codice del mondo che dice questa cosa? Nessuno è responsanbile dell'Ip al limite può essere usato per rintracciare il luogo da dove avviene la connessione sospetta e poi indagare..A certa gente piace essere schedata, ci gode!! Fatti mettere l'IP in fronte!! (rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: becker
            - Scritto da: ThEnOra

            Cosa non ti è chiaro di "responsabile legale

            dell'utenza"?

            Dammi un link di una legge di qualsiasi codice
            del mondo che dice questa cosa? Nessuno è
            responsanbile dell'Ip al limite può essere usato
            per rintracciare il luogo da dove avviene la
            connessione sospetta e poi
            indagare..

            A certa gente piace essere schedata, ci gode!!
            Fatti mettere l'IP in fronte!!
            (rotfl)Ha capito benissimo!Lo sa BENISSIMO che non esiste contratto al mondo che ti assegna un IP (o più di uno) fa lo gnorri per non pagare dazio!;)Peccato che ormai lo hanno capito tutti!
        • harvey scrive:
          Re: Finalmente!
          Ma quando quindi se ti entrano dentro la wireless sparisce pure il router?
      • filippo scrive:
        Re: Finalmente!
        La legge Gasparri (forse è un altra, ma mi pare proprio questa) ha un articolo che da la responsabilità civile al titolare del contratto con un isp per tutto quello che viene fatto attraverso internet. Mentre chi cede la connessione temporaneamente a terzi (Internet Point Alberghi ecc) è obbligato a prendere i dati anagrafici e il periodo di connessione.Questo articolo ha sempre dato problemi nelle connessioni wifi, causandone una diffusione piuttosto lenta (persino bucarest ha il wifi ovunque) Persino la provincia di roma che ha degli hot spot gratuiti, per permettere le connessione ti da un codice che devi inviare ad un numero telefonico attraverso un sms, ricevi un altro codice da inserire in una pagina web insieme al tuo codice fiscale ed ad un numero di documento per potere connetterti ad internet.La responsabilità civile può essere di terzi, ma non la penale: se tuo figlio di 10 anni commette un omicidio, i genitori non saranno ma condannati per tale omicidio, lo sarà il figlio, ma il risarcimento per il danno ricevuto ai famigliari dell'ucciso dovranno darlo i genitori, tutori legali. Lo stesso valle per le società, l'AD o il presidente ne è responsabile civile, se un camionista getta rifiuti pericolosi in un fiume su ordine del suo capo, ne sarà responsabile penalmente, ma la multa la pagherà la società, se questa nel frattempo dovesse fallire sarà il responsabile legale di tasca sua a doverla pagare.Per fortuna nella suddetta legge Gasparri quell'articolo è stato modificato, oggi il titolare del contratto con l'ISP non ha responsabilità alcuna, se lì volete vi fornirò anche qualche link domani (sicuramente c'è qualcosa sul blog di Guido Scorza, riportato anche da PI)
Chiudi i commenti