Google vuole il corpo di Booble

Il motore del porno aperto di recente scatena le ire del motore di ricerca più noto, secondo cui Booble non è una semplice parodia perché cerca di lucrare su un nome che somiglia troppo al proprio. Corporation avanti tutta


Roma – Google, l’azienda che gestisce l’omonimo celebre motore di ricera , ormai prossima alla quotazione in Borsa, non ha alcuna intenzione di far buon viso a cattivo gioco ed ha dunque deciso di diffidare gli autori di Booble.com dal portare avanti il proprio sito.

Come noto Booble.com è un motore aperto di recente, esplicitamente dedicato alla pornografia in rete. Pur non essendo il primo del genere è stato salutato dai media generalisti di mezzo mondo come “il motore a luci rosse” ed ha immediatamente acquisito grande visibilità . Questo è probabilmente uno degli elementi che ha spinto i legali di Google.com a minacciare un’azione legale per violazione di trademark contro la società per certi versi ritenuta concorrente.

La querelle , per ora limitata ad uno scambio di lettere piuttosto “secche” tra Google e Booble, può essere letta su una pagina dedicata proprio da Booble alla questione.

In una lettera di diffida di pochi giorni fa, Google afferma che l’apparenza del sito di Booble nonché il nome e il logo costituiscono un’aggressione ai trademark di Google. “Questo nome a dominio – scrivono anche gli avvocati di Google – crea confusione rispetto all’arcinoto trademark Google”. “Il vostro sito – dichiarano senza aggiungere commenti – è un sito pornografico”. “Il vostro sito – aggiungono anche – duplica impropriamente il look and feel distintivo e proprietario del sito di Google, compreso il logo e la presentazione di Google”.

Conseguenza di tutto questo, secondo Google, è la sostanziale illegalità di Booble. In particolare le accuse sono di:
– violazione di trademark
– concorrenza sleale
– aggressione alla reputazione di Google perché Booble può far ritenere che le due aziende siano collegate
– cybersquatting: l’uso del dominio Booble costituisce una speculazione

Nelle sue conclusioni Google chiede a Booble di trasferire immediatamente a Google la proprietà del dominio Boogle.com, di cessare tutte le attività e di non usare mai più alcun genere di nome che possa generare confusione con Google.

La levata di scudi del portalone della ricerca, però, non sembra aver spaventato quelli di Booble che, anzi, sembrano decisi a far valere i propri diritti, in particolare rivendicando:
– la natura parodistica del sito
– il fatto che Booble sia assolutamente diverso da Google sebbene a quello sia ispirato
– il fatto che Booble dichiari palesemente di non avere nulla a che fare con Google
– il fatto che Booble si occupi esclusivamente del settore pornografico

Booble fa anche notare come altri siti, come elgoog.nl o elgoog.de, non abbiano ricevuto da Google una simile attenzione e invita i dirigenti di Google ad accettare Booble per quello che è: una parodia. E’ chiedere troppo?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    chiamali laureati
    personalmente ho alle mie dipendenze circa 10 sistemisti unix...per assumerli ho fatto centinaia di colloqui.Quelli che ho assunto sono tutti autodidatta con la terza media, e sono mooolto in gamba, i laureati che mi sono capitati non sapevano nemmeno cosa fosse un "ls"...
    • Anonimo scrive:
      Re: chiamali laureati
      Che c'entrano i laureati con la Polonia? (troll)Comunque nessuno si è ricordato di quando se ne è andata la luce e tutti gli italiani hanno ricevuto un SMS sul cellulare...
  • Anonimo scrive:
    Messaggio Utile
    Ricordati che devi morire.
  • Anonimo scrive:
    Se è un messaggio utile e per tutti
    Allora hanno ragione, la TIM e le altre mi mandano 1 messaggio del piffero al giorno su suonerie e company, mi infastidiscono e non mi pagano!Tantomento sono servizi utili...
  • Anonimo scrive:
    Massoni europeisti
    I massoni che sponsorizzano questa versognosa europa politicante borocrate e centralista non si pestano certo i piedi fra loro. Quindi dicono ben venga lo spam quando questo e' inviato dai fratelli col grembiulino. Vergogna!
  • Anonimo scrive:
    1984
    VERO! NON E' SPAM! SPAM E' ROBA INUTILE... E IL GRANDE FRATELLO NON PUO' FORNIRE AI PROPRI SUDDITI ROBA INUTILE!VIVA IL GRANDE FRATELLO!
    • Anonimo scrive:
      Re: 1984
      - Scritto da: Anonimo
      VERO! NON E' SPAM! SPAM E' ROBA INUTILE... E
      IL GRANDE FRATELLO NON PUO' FORNIRE AI
      PROPRI SUDDITI ROBA INUTILE!
      VIVA IL GRANDE FRATELLO!Preferisco ricevere un messaggio che mi ricorda di un mio diritto e della possibili(à di esercitarlo piuttosto che ricevere tonnellate di proposte commerciali nella mia casella postale....tra un po' anche il discorso del presidente della repubblica a reti unificate sarà considerato spam e violazione del diritto del cittadino di continuare a vedersi il film con il proprio televisore... :-S
      • Anonimo scrive:
        Re: 1984
        - Scritto da: AnonimoBIG BROTHER IS WATCHING YOU

        Preferisco ricevere un messaggio che miquesto è quello che TU *PREFERISCI*.ma in primo luogo se TU e non IO.in secondo luogo tu esprimi una preferenza.il caso vuole che coincida con quella particolare IMPOSIZIONE del governo.per tutto il resto la legge è legge. Quando la si modifica o la si crea per agire in un modo che normalmente viene considerato in un altro modo (il verde è verde, ma se serve a me che faccio la legge, allora è rosso perchè lo dice la legge) si può far chiacchiere fin che si vuole, ma il buon senso di chiunque parla chiaro.
        tra un po' anche il discorso del presidente
        della repubblica a reti unificate
        sarà considerato spam e violazione
        del diritto del cittadino di continuare a
        vedersi il film con il proprio televisore...
        :seffettivamente se succede su canali che non sono di proprietà dello stato, direi di si.
        • Anonimo scrive:
          Re: 1984

          questo è quello che TU *PREFERISCI*.
          ma in primo luogo se TU e non IO.
          in secondo luogo tu esprimi una preferenza.
          il caso vuole che coincida con quella
          particolare IMPOSIZIONE del governo.Levati codesto minestrone pseudo-politico che ti bolle nella testa. Sei malato.
      • Anonimo scrive:
        Re: 1984
        sono concorde, nella mia città alcuni cittadini si lamentavano del fatto che l'anagrafe comunale spedisce l'avviso di scadenza della propria carta di identità ....ok non è lo stesso caso .... ma cmq sono favorevole allo "spam" di stato .... basta che non diventi propagandail Berlusca ha spedito, se non ricordo male, ben oltre 10 milioni di opusculi(abbastanza ingombranti) per fare propaganda al suo partito ..... ma nessuno gli ha detto nulla ..... come mai??????
        • Anonimo scrive:
          Re: 1984
          - Scritto da: Anonimo

          il Berlusca ha spedito, se non ricordo male,
          ben oltre 10 milioni di opusculi(abbastanza
          ingombranti) per fare propaganda al suo
          partito ..... ma nessuno gli ha detto nulla
          ..... come mai??????è stato detto è stato detto.....attendo ancora di sapere con quali soldi son stati stampati e spediti....
          • Anonimo scrive:
            Re: 1984
            Ti ha chiesto soldi? No.Indi, se lo sarà pagato di tasca sua.E poi il grande fratello sapeva che noi bramavamo quell'opuscolo... Non si è fatto pubblicità, ha soddisfatto una nostra necessità.Anche la calcolatrice. Non si trattava di un gadget pubblicitario: serviva a calcolare di quanto ci avrebbe impoveriti...
          • Anonimo scrive:
            Re: 1984
            sembra proprio di tasca suase non ricordo male l'operazione è costata sui 35 miliardi di lire ..... e un "qualche" albero
          • Anonimo scrive:
            Re: 1984
            Solo 35 miliardi? Orbene, preparatevi a ricevere a casa, molto presto, la storia della mia vita. Tanto non è spam... sono un dipendente statale... è la stessa cosa, no?
Chiudi i commenti