Gopher rivive su Android

Gopher rivive su Android

Il vetusto protocollo pre-Web può essere utilizzato sui dispositivi Android grazie ad un client open source. Il software, indirizzato soprattutto ai nostalgici, si trova ancora in uno stadio preliminare dello sviluppo
Il vetusto protocollo pre-Web può essere utilizzato sui dispositivi Android grazie ad un client open source. Il software, indirizzato soprattutto ai nostalgici, si trova ancora in uno stadio preliminare dello sviluppo

Il caro vecchio protocollo Gopher, predecessore dell'attuale World Wide Web, può ora rivivere sui piccoli schermi degli smartphone Android grazie ad un client sviluppato da Cameron Kaiser, uno degli sviluppatori che si celano dietro all' Overbite Project . Questo progetto open source ha l'obiettivo di portare il supporto a Gopher sui moderni browser e sistemi operativi, tenendone in vita il caratteristico modello di navigazione text-oriented.

Il client Overbrite per Android si trova attualmente in stato di alpha testing, ma è già piuttosto stabile e funzionale: il programma si integra peraltro con il browser nativo di Android, ed è automaticamente chiamato in causa ogniqualvolta l'utente apra una URL del tipo gopher:// . L'home page del client fornisce un link diretto a Veronica-2, il motore di ricerca di server Gopher che attualmente indicizza oltre un centinaio di risorse.

Kaiser crede che Gopher possa ancora ritagliarsi una nicchia del mercato mobile, ad esempio per rimpiazzare tecnologie come WAP e I-mode. Un ritorno di Gopher sembra però un'ipotesi davvero remota, soprattutto considerando come anche i videofonini più modesti siano oggi provvisti di browser web.

Oggi Gopher vive quasi esclusivamente sui server di pochi nostalgici, ed è visto dall'utente del Web come una curiosità del passato: qualcosa da provare un paio di minuti per poi riporre, senza troppi rimpianti, nella soffitta dei ricordi.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti