Gprs TIM a singhiozzo?

Un lettore racconta come gli è accaduto di non riuscire a fruire pienamente dell'offerta TIM GPRS Free Summer. Dal 119 nessuna buona nuova
Un lettore racconta come gli è accaduto di non riuscire a fruire pienamente dell'offerta TIM GPRS Free Summer. Dal 119 nessuna buona nuova


Roma – Cara redazione di Punto Informatico, Vi seguo fin dalla vostra nascita, e devo dire che aspetto con ansia le vostre uscite. Ho visto che date ampio spazio alle lettere dei vostri lettori e per questo vi scrivo, per cercare di portare alla luce il mio problema.

Io sono il felice possessore di un notebook e di un cellulare GPRS Ericsson T39m . Verso la fine di maggio, decido di aderire ad una promozione (GPRS FreeSummer) del mio gestore di telefonia mobile, e cioè TIM. Il tutto si evolve senza problemi fino a qualche settimana fa e precisamente quando sono iniziati i disservizi. Infatti, mentre l’indicatore del cellulare, mi segna il massimo segnale di ricezione del GPRS, i problemi fioccano! Una volta, ho un errore generico, a volte problemi di autentificazione, altre volte il pc non riesce a proiettarsi in rete per il mancato assegnamento di un IP!

Armato di pazienza chiamo il servizio clienti TIM, ovvero il 119. Dopo un po’ di attesa, mi risponde un operatore, spiego il mio problema, e secondo lui, è colpa mia. Ho toccato, e di conseguenza rovinato la configurazione del cellulare. Pertanto mi fa rifare la procedura di configurazione, che si rivela però del tutto inutile. Dopo di ché mi liquida, dicendo che è tutto normale e che il servizio riprenderà a funzionare al più presto. Non ho avuto neanche l’opportunità di replicare che mi ha chiuso il telefono in faccia.

Ri-telefono al 119 e appena mi risponde l’operatore chiedo di parlare con la sezione GPRS di Palermo, (visto che io sono in Sicilia, e faccio capo a quella zona). Risponde un operatore che, sentita la mia storia, mi risponde: “Si, siamo a conoscenza del problema. Non le resta che aspettare”. Alquanto turbato, mi rassegno e decido di aspettare. Dopo circa 5 ore il servizio riparte… e si riferma dopo poche ore.

Stavolta, molto irritato, chiamo il 119 e mi faccio ripassare la sezione GPRS di Palermo, chiedo spiegazioni all’operatore che mi dice che hanno problemi e che stanno potenziando il servizio, pertanto non mi resta che aspettare!

Alquanto turbato da questa risposta “non le resta che aspettare”, gli chiedo di passarmi qualche responsabile. Mi risponde con tono turbato che non è possibile. Allora, insistendo, chiedo di fare almeno una segnalazione di disservizio/reclamo, l’operatore molto turbato mi accontenta.

Questa storia, di funzionamento a singhiozzo và avanti per quasi tutta la scorsa settimana e ad ogni telefonata al 119 la risposta è sempre la stessa: “Controlli la configurazione del cellulare”. Quando insisto e gli spiego che non ho toccato nulla, che la navigazione WAP funziona e non va solo quella del PC arriva la fatidica risposta: “Non le resta che aspettare”.

Ok, ma io non faccio altro che aspettare. Ma intanto ho pagato, quanto TIM mi ha chiesto, e cioè 10 euro per 30 giorni solari… Di conseguenza… Tutti questi stop e disservizi a me chi li paga?

Vi auguro buon lavoro, e vi porgo un caloroso abbraccio!

Ciao!
Luciano Blancato

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 06 2002
Link copiato negli appunti