Grafene masterizzato per supercondensatori

Ricercatori USA utilizzano Lightscribe e supporti da 12cm come i DVD. E promettono un futuro hi-tech meno ansiogeno dove i gadget si ricarichino in un lampo e durino di più

Roma – Un team di ricercatori della University of California Los Angeles (UCLA) ha ideato un metodo per realizzare condensatori flessibili e ad alte prestazioni , promettendo un futuro di gadget hi-tech e non solo che non richieda l’utilizzo della presa di corrente dopo un giorno di utilizzo. Neanche a dirlo, anche in questo caso l’ingrediente “segreto” è il grafene .

Nella ricerca degli scienziati californiani il super (mono-)materiale che è già valso un Nobel ai suoi scopritori è in realtà un sottoprodotto di un processo di “burning” di un disco da 12 cm (esattamente come un DVD qualsiasi) tramite laser di un masterizzatore che supporti la tecnologia LightScribe per la stampa di etichette serigrafate.

Il disco in questo caso contiene due strati di ossido di grafite separati da un dielettrico, e il processo di masterizzazione tramite LightScribe trasforma la grafite in layer di grafene che funzionano poi come elettrodi.

Il risultato dello studio è lo sviluppo di un condensatore flessibile, durevole e altamente efficiente, capace di immagazzinare (e rilasciare) grandi quantità di energia ritenendo la carica per un periodo di tempo prolungato.

I supercondesatori si caricano “centinaia o migliaia di volte più velocemente” rispetto alle batterie al litio tradizionali, dicono i ricercatori, dunque rappresentano il probabile futuro dell’immagazzinamento energetico nei gadget hi-tech ma anche sulle auto elettriche, gli impianti fotovoltaici domestici e via elencando.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • marietto2008 scrive:
    ruoter gps
    invece che far volare i droni,perché non nascondono dei router gps sotto terra o sotto l'acqua ?
  • Carletto scrive:
    buona idea
    Dopotutto non sarebbe una cattiva idea, almeno cosi' i videotechini potrebbero fare un po' di tiro al bersaglio aggratis! (rotfl)
    • brain scrive:
      Re: buona idea
      - Scritto da: Carletto
      Dopotutto non sarebbe una cattiva idea, almeno
      cosi' i videotechini potrebbero fare un po' di
      tiro al bersaglio aggratis!
      (rotfl)pull :D
  • il solito bene informato scrive:
    io farò la mia parte...
    installerò sul muro di casa mia una delle "casette per droni volanti" che vendono nei negozi di bricolage.
  • alvaro scrive:
    cosa fumano
    non so cosa fumano ma deve essere roba buona per sparare simili kazzate
  • uno che passava di qui scrive:
    secondo me...
    http://www.youtube.com/watch?v=8RCTWY8PrpI
  • TuttoaSaldo scrive:
    Gergo
    Il modo do dire: "il server è giù" acquisterebbe un significato più letterale..(commenti chiusi)
  • Surak 2.0 scrive:
    Sì, vabbè...
    ..l'unica cosa degna di nota è la citazione di Capitan Harlock.Già altri hanno spiegato la debolezza dell'idea, ma va aggiunto che per mettere in aria qualcosa oltre una certa altezza occorre avere i permessi e dichiararlo (dare un piano di volo), che per abbattere una cosa di privati scalcagnati bastano due secondi (altro che sicurezza) quando poi non lo "dirottassero" come insegnano gli iraniani.Quindi perchè qualcuno si da da fare per dare spazio ad un'idea così balzana e fantasiosa e non si è limitato a chiamare l'ambulanza per il dichiarante?
  • P.Inquino scrive:
    piccioni viaggiatori
    sfrutteranno l'rfc 1149http://www.ietf.org/rfc/rfc1149.txt:D:D
    • lol scrive:
      Re: piccioni viaggiatori
      - Scritto da: P.Inquino
      sfrutteranno l'rfc 1149

      http://www.ietf.org/rfc/rfc1149.txt

      :D:Dè il massimo per la latenzahttp://www.blug.linux.no/rfc1149/pinglogg.txt
      • P.Inquino scrive:
        Re: piccioni viaggiatori
        fantastico! :) dipenderà dalle condizioni di volo dei piccioni, o dalle condizioni meteo....se sono o meno in amore etc :D :Dquanti bei nanosecondi ha ha
  • capelli scrive:
    ho controllato il calendario, ho pensato
    ho controllato il calendario, ho pensato al 1° aprile
  • RobyR scrive:
    ...
    Quoto, tecnoXXXXXXXta
  • attonito scrive:
    sono dubbioso
    se non sono le solite tecnoXXXXXXXte che "direbbe" mariuccia (non ho controllato le fonti) un sistema come quello riportato nell'articolo mi sembra che richieda risorse che vanno al di la' della disponibilita della baia. magari una sottoscrizione pubblica alla banca stellare potrebbe raccogliere dei fondi, chi lo sa...
    • Guybrush scrive:
      Re: sono dubbioso
      - Scritto da: attonito
      se non sono le solite tecnoXXXXXXXte che
      "direbbe" mariuccia (non ho controllato le fonti)
      un sistema come quello riportato nell'articolo mi
      sembra che richieda risorse che vanno al di la'
      della disponibilita della baia. magari una
      sottoscrizione pubblica alla banca stellare
      potrebbe raccogliere dei fondi, chi lo
      sa...Un pallone caricato a idrogeno avrebbe sufficiente potere di sollevamento e offrirebbe anche una modesta "autodifesa".Se lo tocchi esplode.Certo sarebbe un problemaccio per gli aerei.GT
      • daniele_dll scrive:
        Re: sono dubbioso
        avevo scritto un post enorme ... ma la realtà dei fatti è che è solo una bufala oppure il parto di una mente malata (non l'articolo, ma l'ideatore del progetto)a parte i soldi necessari (probabilmente una nave da crociera da 5000 persone piena di banconote da 100$ basterebbe) ci vorrebbero laboratori dove fare ricerca e sviluppo e poi un sistema capace di coprire l'intero globo con questi "droni"ve lo immaginate voi?"è un uccello...è un aereo....è un missile...no è un drone della baia!"
        • attonito scrive:
          Re: sono dubbioso
          - Scritto da: daniele_dll
          avevo scritto un post enorme ... ma la realtà dei
          fatti è che è solo una bufala oppure il parto di
          una mente malata (non l'articolo, ma l'ideatore
          del progetto)maruccia ultimamente sembra provare un piacere tutto suo nel riportare tecnoXXXXXXXte come questa.
          a parte i soldi necessari (probabilmente una nave
          da crociera da 5000 persone piena di banconote da
          100$ basterebbe) basta un motoscafo, dai.
          ci vorrebbero laboratori dove
          fare ricerca e sviluppola ricerca e' stata gia fatta a partire dagli anni del progetto mercury.
          e poi un sistema capace
          di coprire l'intero globo con questi "droni"ecco il vero problema.

          ve lo immaginate voi?

          "è un uccello...è un aereo....è un
          missile...no è un drone della
          baia!"ed ecco alzarsi in volo due F-16 dalla portaerei piu vicina, mezzora dopo il drone vine giu come un mattone....
        • lol scrive:
          Re: sono dubbioso

          "è un uccello...è un aereo....è un
          missile...no è un drone della
          baia!"fantastico :D
      • attonito scrive:
        Re: sono dubbioso
        - Scritto da: Guybrush
        - Scritto da: attonito

        se non sono le solite tecnoXXXXXXXte che

        "direbbe" mariuccia (non ho controllato le
        fonti)

        un sistema come quello riportato nell'articolo
        mi

        sembra che richieda risorse che vanno al di la'

        della disponibilita della baia. magari una

        sottoscrizione pubblica alla banca stellare

        potrebbe raccogliere dei fondi, chi lo

        sa...

        Un pallone caricato a idrogeno avrebbe
        sufficiente potere di sollevamento e offrirebbe
        anche una modesta
        "autodifesa".

        Se lo tocchi esplode.
        Certo sarebbe un problemaccio per gli aerei.

        GTsenza contare che un pallone aereostatico se ne fa un po dove XXXXX pare la vento. poi verrei vedere chi mettera' in orbita il satellite proxy geostazionario di cui tecnoXXXXXXX alfonso...
Chiudi i commenti