Gratis una guida a Google

Come cercare efficacemente su Internet


Roma – Adrien Hingert, ideatore del noto sito italiano pc-facile.com , distribuisce gratuitamente su Internet il libro “Google Power – L’arte di trovare”.

Disponibile qui in formato PDF, il volume si propone come una guida all’uso del celebre motore di ricerca Google, e si rivolge sia ai principianti che agli utenti più esperti.

L’autore, che afferma di aver scritto il libro utilizzando un linguaggio semplice e diretto, fornisce molti esempi pratici (ad esempio: come ottenere sconti con l’e-commerce, come scoprire il titolo di una canzone, ecc.) e introduce il lettore alle tecniche di ricerca più avanzate. Un capitolo è poi dedicato alla “Search Engine Optimisation”, quella pratica per posizionare un sito in testa ai risultati di una ricerca.

“Seguendo questi consigli ho personalmente quadruplicato le visite del mio sito in un mese”, ha detto Hingert a Punto Informatico.

Di seguito si riporta una breve traccia dei capitoli del libro.

— Introduzione
Perché è importante la ricerca su Internet e cosa si può trovare.

1. Google per principianti
Le tecniche di base per cercare su Internet: operatori, keyword, sinonimi…
Molti esempi pratici.

2. Tecniche avanzate
Tecniche e operatori avanzati. Questo capitolo prende spunto dalle attività degli hacker per mostrare la potenza di Google. Specifiche query mostrano quanto sia facile trovare informazioni delicate e come ci si può proteggere da chi sa usare bene Google.

3. Gli altri servizi di Google
Una panoramica sui principali servizi offerti da Google e come questi siano tutti accomunati dalla ricerca (GMail, Google Desktop, Froogle, News…)

4. Google per webmaster
Tecniche di Search Engine Optimisation. Come il buon senso e la conoscenza dei meccanismi interni di questo motore possono portare a dei notevoli risultati in termini di posizionamento.

5. La storia di Google
Come e da dove viene Google.

6. Il futuro di Google
Speculazioni sulle sfide e sulle possibili scelte che questo motore dovrà intraprendere per restare ai vertici del mercato.

7. Google matematicamente
Un’analisi matematica dell’algoritmo del PageRank.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Murdock non è stupido.
    Ha fatto bene a ripensarci ed a dare alla Rete il giusto peso che ha e che avrà sempre +.Internet è la vera e unica Rete democratica e che permette e permetterà di interagire in real time anche nell' informazione rivoluzionalando il lavoro degli stessi giornalisti che non potranno + appartenere a lobbies economiche o politiche di parte senza esser immediatamente sputtanati.Quindi, Murdoch vede giusto e se prima aveva diverse opinioni su Internet ha fatto bene a cambiarle.L' Alieno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Murdock non è stupido.
      Le sue opinioni sono esclusivamente a sfondo economico, l'opinione che il web era un modello perdente era una delle poche cose sensate dette in quel periodo, e se adesso dice una cosa diversa significa che vede qualche modo di farci soldi, ovvero constata le pressioni sempre maggiori per trasformare la rete in qualcosa con cui far soldi, a scapito ovvimamente della libertà...- Scritto da: Anonimo
      Ha fatto bene a ripensarci ed a dare alla Rete il
      giusto peso che ha e che avrà sempre +.
      Internet è la vera e unica Rete democratica e che
      permette e permetterà di interagire in real time
      anche nell' informazione rivoluzionalando il
      lavoro degli stessi giornalisti che non potranno
      + appartenere a lobbies economiche o politiche di
      parte senza esser immediatamente sputtanati.
      Quindi, Murdoch vede giusto e se prima aveva
      diverse opinioni su Internet ha fatto bene a
      cambiarle.
      L' Alieno.
    • francescor82 scrive:
      Re: Murdock non è stupido.

      Internet è la vera e unica Rete democratica e che
      permette e permetterà di interagire in real time
      anche nell' informazione rivoluzionalando ilPermettimi una punta di pessimismo: finchè gli utenti hanno poca banda in upload non potranno fornire contenuti di un certo tipo, o per lo meno non a basso costo. Questo IMHO ovviamente.
  • Anonimo scrive:
    che sfiga!
    ci mancava solo il magnate della tv a rompere i mar%&i ai poveri naviganti.non poteva continuare a pensarla come prima!!
Chiudi i commenti