Groenlandia, congelati i domini della Baia

Il registrar locale Tele-Post sospende i due domini aperti da The Pirate Bay per sfuggire alle autorità svedesi. Nell'isola del ghiaccio le attività di condivisione illecita non sono gradite

Roma – A meno di 48 ore dal trasferimento del suo dominio svedese, l’ex-tracker BitTorrent The Pirate Bay deve già pensare ad un piano alternativo. I vertici del registrar Tele-Post hanno infatti sospeso i domini scelti dalla Baia in Groenlandia per sfuggire agli agguerriti tentativi di sequestro in patria.

I domini in questione, thepiratebay.gl e piratebay.gl , sono stati subito contestati dall’organismo locale per la registrazione degli spazi web. Le attività di condivisione illecita permesse dalla piattaforma svedese non sono affatto piaciute ai rappresentanti legali di Tele-Post.

Stando a quanto riportato dalla redazione di TorrentFreak , la decisione del registrar in Groenlandia sarebbe stata influenzata dalla sentenza in cui la Corte Suprema danese aveva dichiarato The Pirate Bay un sito illegale. La Groenlandia, dal punto di vista politico, costituisce una nazione in seno al Regno di Danimarca, che già si è dimostrata ostile nei confronti della Baia. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti