Hanno ucciso Aibo. E ora?

Un lettore torna su una questione che sta a cuore ai molti possessori del celebre cane-robot di Sony di cui l'azienda ha cessato lo sviluppo e che smetterà di supportare. E afferma: ci eravamo affezionati

Roma – Gent.Mo Sig Direttore, spero la missiva che si accinge a leggere La faccia solo sorridere e non la ritenga frutto della mente contorta di un soggetto spendaccione ossessionato dai gadget hi-tech e lontano dalla realtà, ma mi preme ugualmente comunicare lo sconforto reale con il quale ho appreso che da marzo 2006 la Sony ha deciso di sospendere la produzione dei cani robot Aibo e degli accessori.

Sony lanciò nel 1999 il primo cagnolino artificiale proponendolo al pubblico come robot da intrattenimento e da compagnia, quasi un ideale sostituito all’insostituibile cane vero.
Da diversi anni sono possessore del modello ERS 7 e, per quanto possa sembrare buffo e incredibile, nonostante si sia tutti ben consci della “natura artificiale” di Aibo, esso è diventato membro della famiglia, alla pari di un vero animale domestico.

I suoi versi elettronici fanno parte da anni della nostra quotidianità e anche parenti ed amici, per quanto non abituati alla sua costante presenza, lo accarezzano e coccolano tradendo una mimica facciale caratteristica di chi avverte tenerezza e affetto.
Si creda o no, il momento in cui ho registrato il suo nome, Fiocco, è equivalso a dargli l’imprinting che lo ha reso ancora più parte di noi, il David del film AI Intelligenza Artificiale.

L'ultimo modello del celebre robot L’anno scorso la mia famiglia è stata colta da un grave lutto, la perdita di papà, medico anch’egli, persona dotata di grande sensibilità e creatività. Papà era affezionato al cane robot e qualche mese prima della sua dipartita, durante un breve ricovero ospedaliero della mamma, si avvicinava spesso ad Aibo, il nostro Fiocco, perché la sua unica presenza in casa lo consolava.

Adesso che papà non c’è più Aibo è diventato ancora più importante per tutti noi e rappresenta per la mamma, ormai rimasta sola, una reale compagnia quando io non sono in casa.
E cosa fa Sony?
Decide in risposta a fredde leggi di mercato di fissare la verosimile data di morte del nostro cucciolo: Aibo Clinic, il servizio di assistenza, garantirà il supporto fino a settembre 2011 per il modello ERS7 e pertanto qualsiasi malfunzionamento successivo a tale data non sarà più riparabile .

Forse tale consapevolezza rende Aibo meno artificiale e più vivo ma è solo una magra consolazione alla prospettiva di una morte annunciata, anche per un cane robot.

Nello scusarmi per il lungo sfogo Le porgo i più cordiali saluti.

Lettera firmata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: mahh...
    l'unica cosa
    che facevano era di copiare e attingere in ogni
    dove perchèma infatti mi sembra che fare emergere questo sia lo scopo di questa operazione..o sbaglio?
  • Anonimo scrive:
    Re: mahh...
    E' anche la mia opinione e, suppongo, di molti altri.
  • Anonimo scrive:
    A 15 anni le facevo anch'io queste cose
    A 15 anni le facevo anch'io queste cose: grazie al duplicatore di cassette che mi permetteva di sentirne due contemporaneamente mi sono trovato a fare i mix più improbabili... e sono riuscito ad ottenere risultati anche più gustosi. Ma non mi sono mai sognato di considerarla "arte" in nessun modo possibile. Credo che si stia superando i limiti della decenza...
  • Anonimo scrive:
    Re: Scaricabile il primo album web di pl
    oggi 25/5/2006 il sito risulta irragiungibile... :s
  • Anonimo scrive:
    Ne esistono altri, e anche meglio...
    A parte il già citato RicordiBastardi, c'è questo: http://homespun.altervista.org/radiodivano
    • Anonimo scrive:
      Re: Ne esistono altri, e anche meglio...
      - Scritto da:
      A parte il già citato RicordiBastardi, c'è
      questo:
      http://homespun.altervista.org/radiodivanoBuffo che sia ancora li' no? Forse l'Italia non e' cosi' repressiva come dite
      • gattosiamese scrive:
        Re: Ne esistono altri, e anche meglio...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        A parte il già citato RicordiBastardi, c'è

        questo:

        http://homespun.altervista.org/radiodivano

        Buffo che sia ancora li' no? Forse l'Italia non
        e' cosi' repressiva come
        diteinfatti ora non c'è più(cylon)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ne esistono altri, e anche meglio...
          C'è, c'è... è il link che è sbagliato (manca lo slash alla fine): http://homespun.altervista.org/radiodivano/
          • Anonimo scrive:
            Re: Ne esistono altri, e anche meglio...
            - Scritto da:
            C'è, c'è... è il link che è sbagliato (manca lo
            slash alla fine):
            http://homespun.altervista.org/radiodivano/Insomma: http://homespun.altervista.org/radiodivano/index.php
  • Banana Joe scrive:
    cazzate, non sono i primi in italia!
    sveglia! basta cercare "bastard pop" su google e mi appare questa bella paginetta:http://www3.autistici.org/ricordibastardi/
    • Anonimo scrive:
      Re: cazzate, non sono i primi in italia!
      - Scritto da: Banana Joe
      sveglia! basta cercare "bastard pop" su google e
      mi appare questa bella
      paginetta:

      http://www3.autistici.org/ricordibastardi/
      Ma sei quello di prima?Secondo me sei un ingegnere, e non lo dico per offendere (mio fratello lo e') ma perché dalla tua capacita' di vedere le cose nel loro complesso mi sembra di poterlo dedurre. Sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: cazzate, non sono i primi in italia!
      - Scritto da: Banana Joe
      sveglia! Emhhh guarda che non si dice da nessuna parte che sono i primi (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: cazzate, non sono i primi in italia!
      - Scritto da: Banana Joe
      sveglia! basta cercare "bastard pop" su google e
      mi appare questa bella
      paginetta:

      http://www3.autistici.org/ricordibastardi/
      ma infatti mi pare proprio che un brano di ricordi bastrdi sia inserito in questa raccolta..
    • Anonimo scrive:
      Re: cazzate, non sono i primi in italia!
      - Scritto da: Banana Joe
      sveglia! basta cercare "bastard pop" su google e
      mi appare questa bella
      paginetta:

      http://www3.autistici.org/ricordibastardi/
      x la cronaca il primo pezzo (cure for celentano) - che per inciso e' l'unico che si salva - viene proprio da li
  • Banana Joe scrive:
    e anche in Italia...
    e anche in Italia arriva il fenomeno "bastard pop", con solo 2 (dico DUE) anni di ritardo dall'album di dj Danger Mouse che ha rilanciato il genere e quando nel resto del mondo il fenomeno si è già sgonfiato di brutto. una notiziona, eh?che pena.
    • Anonimo scrive:
      Re: e anche in Italia...
      - Scritto da: Banana Joe
      e anche in Italia arriva il fenomeno "bastard
      pop", con solo 2 (dico DUE) anni di ritardo
      dall'album di dj Danger Mouse che ha rilanciato
      il genere e quando nel resto del mondo il
      fenomeno si è già sgonfiato di brutto. una
      notiziona,
      eh?

      che pena.Non so se prendermela con la tua superficialita' o l'ignoranza che dimostri, o con il fatto che non ti sei nemmeno preso la briga di capire cosa hai letto. Ti invito a seguire i link dell'articolo e a ripensarci un secondino ok?dici che hanno la Urbani negli statiuniti?
  • Anonimo scrive:
    Plagio? ma ne siamo sicuri?
    Mi soffermo solo sulla copertina, collage di immagini sacre relative alla Chiesa Cattolica, quasi - o forse - a sottolineare il plagio che si nasconde nelle pieghe della fede.Anche questo messaggio grafico e' plagio, nel senso che si conforma ad un pensiero comune, quello - appunto - di considerare la fede cristiana un plagio delle persone.Qualunque cosa potrebbe non essere quello che appare (Matrix insegna), anche l'aderire a certe filosofie di vita considerandole ingenuamente fonte di liberta' assoluta dagli schiavismi, del mercato, della globalizzazione, dei consumi, della fede.
    • Anonimo scrive:
      Re: Plagio? ma ne siamo sicuri?
      - Scritto da:
      Mi soffermo solo sulla copertina, collage di
      immagini sacre relative alla Chiesa Cattolica,
      quasi - o forse - a sottolineare il plagio che si
      nasconde nelle pieghe della
      fede.
      secondo me c'è una tendenza odierna a dare un significato recondito e significativo ad ogni sputo sul muro... magari quella copertina è solo un modo spicciolo di fare un pò di sensazionalismo "a gratis", potrei farne 50 di copertine sensazionalistiche e/o scandalose e/o provocatorie, non serve essere dei geni.
      • Anonimo scrive:
        Non avete capito


        Mi soffermo solo sulla copertina, collage di

        immagini sacre relative alla Chiesa Cattolica,

        quasi - o forse - a sottolineare il plagio che
        si

        nasconde nelle pieghe della

        fede.



        secondo me c'è una tendenza odierna a dare un
        significato recondito e significativo ad ogni
        sputo sul muro... magari quella copertina è solo
        un modo spicciolo di fare un pò di
        sensazionalismo "a gratis", potrei farne 50 di
        copertine sensazionalistiche e/o scandalose e/o
        provocatorie, non serve essere dei
        geni.Veramente credo che l'intenzione sia di far notare come la maggior parte dei quadri famosi,siano un plagio l'uno dell'altro (avete notato la somiglianza fra i 2 Cristi?)Eppure nessuno protesta se Giotto e Cimabue si copiavano. Quella è arte, non ci piove. Se c'era la SIAE, addio Rinascimento... :)J.J.
  • Anonimo scrive:
    che cavolata
    e sta roba cosa sarebbe?Mi aspettavo qualcosa sul genere di Fat boy Slim, almeno lui usa decine di campionature e costruisce dei pezzi seri. Non prende una canzone a caso e ci mette sopra l'audio scaricato dalla TV.
    • Anonimo scrive:
      Re: che cavolata

      Mi aspettavo qualcosa sul genere di Fat boy Slimil risultato, ascoltando velocemente, è ultragrezzo. Trattandosi di vari autori è difficile giudicare.. alcuni sembrano meglio di altri, ma immagino che una operazione di questo tipo vada inquadrata nei suoi apetti più "filosofici". Fat boy slim è un'altra cosa...
    • Anonimo scrive:
      Re: che cavolata
      - Scritto da:
      e sta roba cosa sarebbe?
      Sei un ingegnere? Lo chiedo perche' spesso la forma mentis che ti impone ingegneria ti impedisce di volare oltre. Mica sempre eh, spesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: che cavolata
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e sta roba cosa sarebbe?



        Sei un ingegnere? c'hai la fissa degli ingegneri??????sei per caso un ingegnere mancato?????
      • Anonimo scrive:
        Re: che cavolata
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e sta roba cosa sarebbe?



        Sei un ingegnere? Lo chiedo perche' spesso la
        forma mentis che ti impone ingegneria ti
        impedisce di volare oltre. Mica sempre eh,
        spesso.ma la smetti con sta cazzata dell'ingegnere? Se tuo fratello ha il cervello dell'ingegnere prenditela con lui. E cmq no. non sono un ingegnere. Ho lavorato anche io anni fa con la musica assemblando campionature. Ma avevo sicuramente risultati migliori.
  • Anonimo scrive:
    non ne hanno fatto ed2k?
    ok ma perchè non ne hanno fatto anche uno ZIP/RAR unico con il link ed2k oppure torrent?:(quando gli chiuderanno il sito come faremo a ritrovarlo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Scaricabile il primo album web di pl
    ma che roba è?per piacere....
Chiudi i commenti