Hanno violato SETI@HOME. Per spammare

Il progettone di ricerca extra-terrestre a cui collaborano milioni di utenti ha subìto un attacco ai server. Gli aggressori hanno recuperato tonnellate di indirizzi email che hanno poi provveduto a spammare


Roma – Il primo e più noto progetto di computing distribuito che ha preso vita grazie ad Internet, SETI@HOME , ha registrato un attacco senza precedenti ai propri server, un’aggressione che ha portato al furto di tonnellate di indirizzi di posta elettronica da parte degli ignoti aggressori.

Quelle email appartengono ad una parte delle centinaia di migliaia di utenti Internet che collaborano attivamente con il progetto, che si propone di scansionare le registrazioni radio ricevute dal telescopio di Arecibo a Puerto Rico notoriamente a “caccia” di segni di vita extraterrestre.

Secondo una ricostruzione degli eventi di David Anderson, direttore di SETI@HOME, in realtà non c’è stato un vero e proprio crack ai danni dei server del sistemone. Gli aggressori sono riusciti a “imbrogliare” il mail server che ha così forwardato loro circa 50mila indirizzi (su 3 milioni di partecipanti al progetto).

“Dopo aver recuperato quegli indirizzi email – ha spiegato Anderson – gli aggressori hanno inviato loro una sorta di email senza senso, che diceva qualcosa come: Siamo entrati dentro SETI@HOME e ora conosciamo tutti i tuoi dati.”

“Una frase – ha sottolineato Anderson – che è come un pugno in un occhio per il progetto”. Il direttore del SETI@HOME ha spiegato ancora una volta che l’uso dello screen saver “ricercatore” non rappresenta alcun rischio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Aria di monopolio...
    Ferderico Rampini scrive nell'ultimo Affari&Finanza di Repubblica: AOL ha aumentato le tariffe da 22 a 24 $ al mese... ...spiegando che lo fa "per il bene degli utenti"!Poi prosegue: "...l'ultimo upgrade me l'hanno praticamente imposto, e non ho gradito molto i miglioramenti. Ma che alternative ho, se non quella di pagare?" E... "e poi, per non pagare quie due dollari al mese di rincaro, quanta fatica dovrei fare: disdire il contratto, istruire la mia banca perchè interrompa il pagamento automatico della bolletta, cambiare indirizzo di posta elettronica, comunicarlo ad amici e colleghi... Ne vale la pena?" e si risponde: "No, subisco."Commento: fatelo voi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Aria di monopolio...
      - Scritto da: Wup
      E... "e poi, per non pagare quie due dollari
      al mese di rincaro, quanta fatica dovrei
      fare: disdire il contratto, istruire la mia
      banca perchè interrompa il pagamento
      automatico della bolletta, cambiare
      indirizzo di posta elettronica, comunicarlo
      ad amici e colleghi... Ne vale la pena?" e
      si risponde: "No, subisco."
      Commento: fatelo voi...Poi, a quanto si dice, rescindere il contratto con AOL secondo le modalità "normali" (tipo lettera raccomandata, per intenderci), sembra sia una specie di odissea...Pare sia più facile farsi sbattere fuori per "violazione del TOS". Una mia amica Statunitense raccomandò le modalità seguenti:"Vai in qualche chatroom e cominci a sparare oscenità, fino a quanto non vieni sbattuto fuori dal operatore. Ripeti 3 o 4 volte, in genere è sufficiente per farsi rescindere il contratto."Poi, però, una volta compiuta la rescissione, bisogna fare un pò di follow-up presso il reparto fatturazione, senno continueranno di fatturarti il servizio - non più fornito - per almeno sei mesi ancora :-)..."FD
  • Anonimo scrive:
    E allora? Anch'io!
    Mica ho tutto il giorno per navigare tutti i siti della directory di Yahoo, anch'io leggo i miei 3 quotidiani online, seguo i miei 4 newsgroups preferiti, e basta.In totale seguo costantemente 4-5 sito al massimo.Perche' la cosa stupisce tanto?
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora? Anch'io!
      - Scritto da: Gaul
      Mica ho tutto il giorno per navigare tutti i
      siti della directory di Yahoo, anch'io leggo
      i miei 3 quotidiani online, seguo i miei 4
      newsgroups preferiti, e basta.

      In totale seguo costantemente 4-5 sito al
      massimo.

      Perche' la cosa stupisce tanto?Il tuo discorso è giusto, anch'io seguo costantemente una manciatina di siti, ma hai idea di quanti milioni siano gli americani? E tutti sugli stessi quattro siti? Che sono, un branco di pecore?
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora? Anch'io!

        E tutti sugli stessi quattro siti? Che sono,
        un branco di pecore?A sentire in TV le stronzate che fanno direi proprio che sono tutti dei pecoroni :-)))))))
  • Anonimo scrive:
    è facile...
    Explorer si apre automaticamente sul sito Microsoft, e moltissimi utenti non sanno o non hanno voglia di cambiarlo.Si fa in fretta a diventare il + gettonato così ;)
  • Anonimo scrive:
    strano....
    strano davvero.....a leggere i post su P.I. mi aspettavo che il sito di maggior interesse fosse www.linux.com:-)))
    • Anonimo scrive:
      Re: strano....
      - Scritto da: Alberto
      strano davvero.....a leggere i post su P.I.
      mi aspettavo che il sito di maggior
      interesse fosse www.linux.com:-)))
      Eh..Eh..EH..!! Vero...!
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa va a fare tutta 'sta gente...
    ...a napster.com?
Chiudi i commenti