Hardware, le brevi della settimana

Tre navigatori GPS portatili da Navman - Box esterni Lindy per hard disk - Nuovo drive USB Kingston U3 - Primi prodotti 802.11n da Linksys - Da Pny memory card SD e CF da 4 GB - Notebook Asus Lamborghini VX1

Tre navigatori GPS da Navman
Navman ha presentato tre nuovi navigatori satellitari portatili: iCN530 , iCN720 e iCN750 . iCN530 ha uno spessore di 22 millimetri e pesa meno di 200 grammi. È dotato di un’antenna integrata SiRF Star III GPS e di uno schermo touch screen QVGA antiriflesso da 3,5 pollici. L’iCN530 presenta caratteristiche quali guida vocale con incroci e numeri civici, mappe 3D con dettaglio progressivo delle curve e report dettagliati delle distanze, localizzazione rapida delle stazioni di servizio e dei parcheggi più vicini. Il dispositivo, che include la cartografia TeleAtlas di 17 paesi europei, verrà venduto a maggio al prezzo di 399 euro, IVA inclusa.

iCN720 e iCN750 hanno un display da 4 pollici ad alta definizione e un nuovo software di navigazione con informazioni live sul traffico. I due navigatori portatili dispongono inoltre della nuova tecnologia NavPix, che permette di scattare una foto con la fotocamere integrata nel navigatore a associarla ad un qualunque punto della mappa o coordinata geografica: in questo modo è possibile, ad esempio, contrassegnare il luogo in cui si erige il Colosseo inserendo una foto del celebre monumento nella mappa. Sul sito di Navman sarà presto possibile scaricare e condividere foto con la comunità di utenti iCN7xx. I due dispositivi si basano sul chipset GPS SiRF Star III di seconda generazione e includono la cartografia di 17 paesi europei. Il prezzo è di 599 euro per l’iCN720 e 699 euro per l’l’iCN750.

Box esterni Lindy per hard disk
L’azienda tedesca Lindy ha annunciato tre nuovi box esterni per hard disk: due IDE e uno SATA. Tutti i modelli sono dotati di interfaccia esterna USB 2.0, case in alluminio, alimentatore esterno e pulsante One Push Backup , che consente di eseguire il backup dei file sul disco esterno: la funzione può essere personalizzata via software.

Il modello IDE da 2,5 pollici , studiato per contenere hard disk per notebook, è dotato di una ventola interna con tasto di spegnimento e tasto di accensione globale. Le sue dimensioni sono di 73 x 133 x 16 mm mentre il peso è di 0,08 Kg. Il prezzo al pubblico è di 26,95 euro. Il modello IDE da 3,5 pollici , progettato per contenere hard disk in formato desktop, ha caratteristiche simili al modello precedente ma dimensioni di 124 x 229 x 33mm e peso di 0,59 Kg. Il modello SATA da 3,5 pollici è identico al precedente salvo l’interfaccia interna, che gli consente di ospitare hard disk Serial ATA da 3,5 pollici. Entrambi i box da 3,5 pollici costano al pubblico 49,95 euro.

Nuovo drive USB Kingston con tecnologia U3
Il produttore di memorie Kingston ha lanciato un drive USB della dimensione di un pacchetto di chewing gum in grado di contenere fino a 2 GB di dati. Il DataTraveler Smart Drive da 2 GB ( DTIU3/2GB ) è dotato della tecnologia U3, che permette di lanciare le applicazioni compatibili direttamente dalla chiavetta USB, senza la necessità di installarle su hard disk. Il drive include una suite di software con cui archiviare, organizzare e condividere immagini fotografiche, compilare moduli automaticamente, generare, gestire e proteggere password e leggere e interagire con i contenuti digitali. Tra le applicazioni preinstallate si trovano Pass2Go, che consente di crittografare i dati e generare password casuali senza lasciare tracce sul PC; ACDSee, che consente di creare e gestire album digitali; e Zinio, utilizzabile per trasformare le riviste cartacee in formato digitale e leggere quelle pubblicate on-line. Il prezzo del DataTraveler Smart Drive da 2 GB è di 83 euro (IVA esclusa), mentre la versione da 1 GB costa 38 euro (IVA esclusa).

Primi prodotti 802.11n da Linksys
Linksys ha introdotto sul mercato i suoi primi prodotti wireless basati sulla bozza della specifica IEEE 802.11n . Si tratta del Gateway Wireless-N (WAG300N), del Router Broadband Wireless-N (WRT300N) e del Notebook Adapter Wireless-N ( WPC300N ).

Grazie alla nuova tecnologia 802.11n, l’azienda afferma che i suoi nuovi prodotti forniscono una portata fino a quattro volte superiore e un throughput fino a dodici volte superiore rispetto ai tradizionali prodotti basati sullo standard 802.11g. Ciò permette, secondo Linksys, di effettuare lo streaming multiplo di video ad alta definizione, di ascoltare musica digitale e di telefonare tramite Internet in contemporanea.

I nuovi router wireless WAG300N e WRT300N possono cifrare le trasmissioni wireless grazie al supporto del protocollo WPA, dispongono di un server DHCP, supportano i pass-through VPN e sono dotati di un firewall SPI (Stateful Packet Inspection) per proteggere la rete dalle intrusioni e dagli attacchi provenienti da internet. L’abilitazione di queste funzionalità di sicurezza può avvenire per mezzo di un browser Web. I nuovi prodotti WAG300N, WRT300N e WPC300N saranno disponibili nel mese di maggio ad un prezzo consigliato di 249, 189 e 149 euro rispettivamente.

Da Pny memory card SD e CF da 4 GB
PNY Technologies ha annunciato la disponibilità delle proprie schede Secure Digital (SD) e CompactFlash (CF) con capacità di 4 GB, sia nelle versioni standard che ad alta velocità. L’azienda afferma che una capacità di 4 GB permette di archiviare su una sola scheda fino a 67 ore di audio MP3, 24 ore di video MPEG 4 e più di 2.000 foto a 6 Mpixel. Le nuove schede, che nella versione high speed forniscono fino al 30% in più di performance, sono compatibili con le fotocamere più diffuse, ma anche con diversi altri apparecchi elettronici come PDA e lettori MP3.

I nuovi prodotti di PNY Technologies sono in vendita a questi prezzi consigliati:
PNY SD Secure Digital Card 4GB 149,90 euro
PNY 133x SD Secure Digital Card 4GB 199,90 euro
PNY Compact Flash card 4GB 189,00 euro
PNY 80x Compact Flash card 4GB 229,00 euro

Notebook Asus Lamborghini VX1
Il Lamborghini VX1 è il primo notebook nato dalla partnership tra Asus , Intel e Automobili Lamborghini . Basato sulla tecnologia Intel Centrino Duo, il VX1 promette di coniugare alla potenza una buona autonomia. Il sistema è dotato di CPU Core Duo T2500, chipset Intel 945PM, 1 GB di memoria RAM DDR2 a 667 MHz, display da 15 pollici con risoluzione di 1.400 x 1.050 pixel, scheda video con chipset GeForce 7400/512MB Turbocache di Nvidia, modulo WLAN Intel 3945ABG 802.11a/b/g integrato, Bluetooth 2.0 Enhanced Data Rate, hard disk da 120 GB, masterizzatore DVD dual-layer e Windows XP Professional. Come altri notebook Asus, anche il VX1 include la tecnologia di power management Power4Gear che regola la velocità della CPU in relazione al carico di lavoro del sistema. Il notebook sarà disponibile a maggio ad un prezzo al pubblico di 2.799 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    RIVOGLIAMO IL VECCHIO FORUM
    RIVOGLIAMO IL VECCHIO FORUM
  • Anonimo scrive:
    MySQL? Non supporta neanche unicode...
    Affidarsi a MySQL? Povera HP, sta proprio fallendo come dicono... Il driver ODBC per windows non supporta unicode (o meglio, lo supporta solo sulla carta), e da sempre viene promesso un fix (si suppone nella 5.0), ma la versione di MyODBC per windows resta ferma alla 3.5, nonostante centinaia di messaggi nei forum che da 3 anni pregano (letteralmente) i responsabili risolvere il problema. La cosa incredibile è che in anni di lamentele, il problema unicode è stato semplicemente ignorato, e neanche uno dei centinaia di post sul forum ha ricevuto l'ombra di una una risposta, anche solo formale.MySQL è l'esempio più palese del perchè bisogna stare alla larga dall'Open Source.
    • Anonimo scrive:
      Re: MySQL?

      MySQL è l'esempio più palese del perchè bisogna
      stare alla larga dall'Open
      Source.Ma (rotfl) (rotfl) (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: MySQL?

        MySQL è l'esempio più palese del perchè bisogna
        stare alla larga dall'Open
        Source.Ogni tanto mi chiedo se vi fate o cosa... :
    • Anonimo scrive:
      Re: MySQL? Non supporta neanche unicode.
      Ma chi è quel mongoloide che vuole usare MySQL su Winschif e poi vuole pure feature avanzate come il supporto all'unicode?Win non mi legge neppure CD prodotti in Cina e paesi dove si usano caratteri a ideogrammi. Mi mostra tutti quadratini nei nomi dei file e delle directory.È già in Win che manca il supporto multilingue alle lingue a ideogrammi o con scrittura da destra a sinistra, a meno che non installi la versione completamente in quella lingua.MySQL non può fare miracoli pur supportando UTF8 e tabelle caratteri di ogni genere.Ti garantisco che sotto Linux mischio qualsiasi lingua senza problemi.
      • Anonimo scrive:
        Re: MySQL? Non supporta neanche unicode.
        - Scritto da:
        Ma chi è quel mongoloide che vuole usare MySQL su
        Winschif e poi vuole pure feature avanzate come
        il supporto
        all'unicode?

        Win non mi legge neppure CD prodotti in Cina e
        paesi dove si usano caratteri a ideogrammi. Mi
        mostra tutti quadratini nei nomi dei file e delle
        directory.

        È già in Win che manca il supporto multilingue
        alle lingue a ideogrammi o con scrittura da
        destra a sinistra, a meno che non installi la
        versione completamente in quella
        lingua.

        MySQL non può fare miracoli pur supportando UTF8
        e tabelle caratteri di ogni
        genere.

        Ti garantisco che sotto Linux mischio qualsiasi
        lingua senza
        problemi.Intanto postgres (che è molto meglio) lo supporta :)
      • Anonimo scrive:
        Re: MySQL? Non supporta neanche unicode.
        - Scritto da:
        Ma chi è quel mongoloide che vuole usare MySQL su
        Winschif e poi vuole pure feature avanzate come
        il supporto
        all'unicode? Quel "mongoloide" è un azienda con 65 dipendenti che dopo aver scritto a tutti gli sviluppatori MySQL per una indicazione su quando sarebbe stato risolto il bug (aperto da 2 anni sul bugtracker), senza ottenere risposta, ha deciso di passare a Microsoft SQL Server (che supporta unicode da sempre). Costa di più, ma almeno è un prodotto che non da sorprese.
      • Anonimo scrive:
        Re: MySQL? Non supporta neanche unicode.
        - Scritto da:
        e poi vuole pure feature avanzate come
        il supporto all'unicode? Feature avanzata il supporto unicode? Ma dove vivi, nel mondo delle favole dove nessun utente inseriesce testo se non nella lingua che dici tu? Ma evidentemente hai scritto software solo per il tuo sitino php in italiano stretto. Vai a scoprire il mondo reale, invece di star qui a spararle grosse sul supporto lingue di Windows (che è il migliore al mondo, per la cronaca).
Chiudi i commenti