Hasta la vista, OOXML

Critiche da alcuni paesi membri per la scelta di ISO di rigettare l'appello. E dichiarazioni forti sulla futura credibilità dell'organismo degli standard, anche da parte degli addetti ai lavori

Roma – A qualcuno l’annuncio ferragostano non è andato giù. La decisione di ISO e IEC di andare avanti con le procedure di pubblicazione delle specifiche dello standard DIS 29500 non è stata un successo indiscusso: lo testimonia una lettera aperta firmata da 6 rappresentanti ufficiali di altrettanti organismi nazionali coinvolti nella vicenda, alcuni dei quali anche protagonisti dell’appello mancato. Che fanno sapere di aver perso la propria fiducia nel ruolo svolto da ISO nell’intera procedura di approvazione.

I firmatari della dichiarazione “Ciò che risulta evidente è che dovremo, con riluttanza, rivalutare i nostri giudizi su ISO/IEC (…) – scrivono i rappresentanti di Cuba, Paraguay, Ecuador, Venezuela, Brasile e Sud Africa in un comunicato diffuso a margine della conferenza CONSEGI 2008 – Se in passato abbiamo sempre ritenuto di dover considerare automaticamente gli standard ISO/IEC per essere impiegati dalle pubbliche amministrazioni, chiaramente questa posizione non ha più senso”.

Parole pesanti, che minano agli occhi dei sei paesi la credibilità e l’immagine dell’organizzazione che si occupa di standard: Brasile, Sud Africa e Venezuela, che avevano portato avanti un ricorso contro l’approvazione di OOXML come standard, fanno anche sapere di non avere intenzione di “disperdere altre risorse nel convincere i nostri organismi nazionali a portare avanti altri appelli”. Prima di far calare il sipario sulla vicenda, tuttavia, desiderano puntualizzare tre questioni .

La prima è “la distorsione delle regole per facilitare la procedura fast trak di DIS 29500”, definita un “problema significativo”. Ma forse ancora più significativa è la risultante sovrapposizione tra i contenuti dello standard per OOXML e quello relativo a ODF : “Alcuni dei nostri paesi hanno fatto sostanziali passi in avanti per l’adozione di ISO/IEC26300 (ODF, ndr), non ultimo perché era stato pubblicato come standard ISO nel 2006”. Infine, la già citata sovrapposizione tra i due formati non è un problema da sottovalutare dal punto di vista economico: “È un lungo e dispendioso procedimento (…) – puntualizzano i firmatari – Per esempio, in Brasile, il processo di traduzione in portoghese di ISO/IEC26300 ha richiesto più di un anno”.

La conclusione del ragionamento è ancora più pessimista sul futuro di ISO : “Le questioni emerse durante l’ultimo anno ci pongono dinanzi ad un bivio: vista l’incapacità dell’organizzazione di seguire le sue stesse regole, non riteniamo più che ISO/IEC sarà in grado di trasformarsi in una organizzazione aperta e indipendente dalle aziende”. Un punto, quest’ultimo, definito “un requisito urgente”.

Lo scetticismo dei sei paesi è condiviso anche dall’esperto Andrew Updegrove , che sul suo blog sentenzia : “Fino ad oggi, i rappresentati del sistema tradizionale hanno spesso liquidato le critiche sul procedimento OOXML come semplice rumore di avvocati del free software che non capiscono come gli standard vengono sviluppati (…). Ma – prosegue – questo non è mai stato il caso: ISO/IEC dovrebbe prendere seriamente queste dichiarazioni, poiché alle parole seguiranno anche serie iniziative al livello di agenzie governative dei paesi che hanno firmato la dichiarazione e altri”.

In corso ci sarebbero persino discussioni tra vari stati membri di ISO per la creazione di una nuova organizzazione per la creazione di standard alternativa a quella attuale, per “coprire i bisogni di mercato che ISO e IEC sono all’apparenza incapaci di garantire”. Lapidario Jomar Silva , tra i primi a sollevare la questione procedurale pochi giorni dopo l’ormai famigerato Ballot Resolution Meeting (BRM) di febbraio: “Leggendo il testo della lettera (…) – scrive sul suo blog – mi è tornata in mente la terza legge di Newton: Ad ogni azione corrisponde una reazione, uguale e contraria “.

Luca Annunziata

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • palmiero nicola scrive:
    wireless usb adapter 54 m
    i drive
  • denil emaldi scrive:
    anno del wireless usb? direi piuttosto..
    Direi piuttosto che l'anno 2009 sarà più l'anno del duopen, del touch-screen e del blu-ray.La tecnologia wifi è stata una grande scoperta ma in parte già soppiantata dai powerline.Il 2009 sarà più un anno per l'evoluzione e la fusione tra le molteplici tecnologie già presenti sul mercato, come risultato l'avvicinamento allo stato tecnologico di un ormai lontano film.. minority r.^^
  • Hiei3600 scrive:
    Il Problema Della Batteria...
    ...alzerà sicuramente i costi.Integrare un chip per il collegamento Wireless non dovrebbe essere rilevante ne in termini di costi ne in termini di dimensioni,tuttavia le cose sono ben diverse visto che questi dispositivi avranno necessariamente bisogno di una batteria,e fino ad ora non si sono viste batterie piccole quanto un microchip quindi temo che avremmo delle Pen Drive un pò più grandi,un pò più pesanti ed un pò più costose...senza parlare dei problemi di sicurezza del Wireless(Pensa se si andasse in giro con la paura che la gente vicina magari con una piccola antenna si colleghi alla tua Pen Drive e ti freghi tutti i dati...magari anche in barba ai sistemi di sicurezza,il tutto mentre stai tranquillamente parlando con un amico al Bar o mentre cammini nelle vie della città).Quindi io personalmente preferirò ancora per molto tempo almeno le classiche Pen Drive"Wire",magari USB 3(Sarebbe anche ora).
    • Frank scrive:
      Re: Il Problema Della Batteria...
      Invece è utilissimo, pensate ad altri dispositivi :- tastiere- mouse- stampanti- scannerI primi funzionano già wireless senza problemi, i secondi hanno comunque bisogno di alimentazione. Un unico standard sarebbe l'ideale...
      • Das873 scrive:
        Re: Il Problema Della Batteria...
        Aggiungo i monitor (anni fa c'e' stato un timido tentativo di connettere i monitor tramite usb).Aggiungo inoltre che gli odierni kit tastiera/mouse hanno comunque un adattatore wireless che si connette con posta usb e che deve stare vicino al pc. Magari con questa tecnologia wireless usb si potrebbe eliminare anche questo adattatore ingombrante a favore di una piu' piccola chiavetta.Le stampanti, infine, per la maggior parte devono comunque essere alimentate, quindi si eliminerebbe totalemnte il cavo usb senza problemi.
  • Pietro scrive:
    Troppo wireless
    Mi capita sempre più spesso di sentire persone che hanno un grosso problema con la rete wi-fi: funziona a momenti.Vado a vedere e scopro che in alcuni momenti del giorno ci sono 7/10 reti wireless visibili.Chiaramente litigano tra di loro e bisogna trovare un canale libero da impostare sull'access point.Fino qui tutto facile, il problema è che appena ne trovi uno libero si accende una nuova rete wifi che lo disturba. Per non parlare di quelli che nascondono il sid (che quindi non sai che canale usano).Una guerra di frequenze.Purtroppo uno dei problemi è l'ignoranza di chi imposta le reti: per coprire un ufficietto di 30mq tiene l'AP al 100% disturbando gli altri (2 piani sopra, 2 sotto, tutto il piano su cui si trova e anche qualcuno nelle palazzine vicine).Siamo sicuri che sia necessario tutto questo wireless?Se hai una postazione di lavoro "fissa" nel senso che lavori sempre alla tua scrivania, che la stampante e lo spinotto adsl sono sempre nello posto, insomma che non fai feng-shui informatico, credo che convenga spendere qualche ora a fare un piccolo cablaggio.
  • benvenuto nell AIZZ scrive:
    NO! 2009 sarà l'anno di...
    Vista!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • vardenughi scrive:
    ma saremo circondati da radiazioni?
    i cavi son brutti, d'accordo.ma ... saremo circondati da radiazioni?e... da oggetti che vanno alimentati (mica gli trasmettono la corrente via radio...)?
    • Pedro scrive:
      Re: ma saremo circondati da radiazioni?
      "e... da oggetti che vanno alimentati (mica gli trasmettono la corrente via radio...)"si può già alimentare via radio....
      • Red scrive:
        Re: ma saremo circondati da radiazioni?
        Per ora ci accendono solo una lampadina...ci vorrà un po' di tempo ;-)
        • XYZ scrive:
          Re: ma saremo circondati da radiazioni?
          - Scritto da: Red
          Per ora ci accendono solo una lampadina...
          ci vorrà un po' di tempo ;-)Una lampadina con una dispersione energetica pari al 70%.. altro che "un pò" di tempo! ^^"
          • Mystico scrive:
            Re: ma saremo circondati da radiazioni?
            - Scritto da: XYZ
            - Scritto da: Red

            Per ora ci accendono solo una lampadina...

            ci vorrà un po' di tempo ;-)

            Una lampadina con una dispersione energetica pari
            al 70%..

            Fandonia bella e buona! Aggiornati, sei indietro di un secolo.
            altro che "un pò" di tempo! ^^"bah, se dopo un secolo dalla sua ideazione ancora dobbiamo iniziarne la produzione è per nostra miopia.http://www.google.com/patents?id=CLJIAAAAEBAJ&pg=PA1&dq=649621&source=gbs_selected_pages&cad=0_1
      • tuba scrive:
        Re: ma saremo circondati da radiazioni?
        induzione elettromagnetica per chi non lo sapesselo stesso principio per cui ti si ricarica lo spazzolino da denti elettrico senza che nella base ci sia alcun contatto metallico esposto
    • Zarbon scrive:
      Re: ma saremo circondati da radiazioni?
      - Scritto da: vardenughi
      i cavi son brutti, d'accordo.
      ma ... saremo circondati da radiazioni?

      e... da oggetti che vanno alimentati (mica gli
      trasmettono la corrente via
      radio...)

      ?io sinceramente mi tengo i buoni e vecchi cavi...non ne vedo il motivo di prendere usb wireless...
    • tizio scrive:
      Re: ma saremo circondati da radiazioni?
      ma siamo già circondati da radiazioni: luce visibile, ultravioletti, infrarossi, radiazioni cosmiche secondarie, radioattività naturale di fondo. e poi anche quelle generate dall'uomo.ah, e hanno inventato delle strane cose chiamate batterie.
  • Sconosciuto qualunque scrive:
    Wow che genialata
    "i sempre più diffusi hard disk esterni da 2,5 pollici, si alimentano direttamente attraverso l'interfaccia USB. Tutti i device Wireless USB, quindi, dovranno necessariamente integrare una batteria."GENIALE!!!!! togliamo i cavi per collegare l'hd portatile, ma lo facciamo diventare più pesante e ci aggiungiamo un alimentatore x caricarlo!GENIALE!!!ma fatemi il piacere....
    • ndr scrive:
      Re: Wow che genialata

      GENIALE!!!!! togliamo i cavi per collegare l'hd
      portatile, ma lo facciamo diventare più pesante e
      ci aggiungiamo un alimentatore x
      caricarlo!

      GENIALE!!!


      ma fatemi il piacere....Tra l'altro ha da una parte il WiFi, dall'altra il Bluetooth 3.0, e, come detto, non sostituisce in toto l'USB...ma allora che diamine fanno, sembra di rivedere la moltiplicazione degli standard tipo Blue Ray e HD DVD...usciranno macchine per questo e per quello, poi uno prevarrà, e metà dei consumatori saranno inc*lati.
    • Paolino scrive:
      Re: Wow che genialata
      Ma che razza di batterie saranno necessarie per far funzionare un HD esterno da 1 TB!!!!! Poi man mano che si scricano faranno come i vecchi walkman, inizieranno a girare sempre più piani fino a fermarsi...ahahahasai che risate!!! La testina dell'HD che sbatte da tutte le parti!!!Così ricompriamo pile e HD tutti insieme!!! Magari però ci fanno lo sconto!!!Non credo sia applicabile agli HDSaluti
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Wow che genialata
      - Scritto da: Sconosciuto qualunque
      "i sempre più diffusi hard disk esterni da 2,5
      pollici, si alimentano direttamente attraverso
      l'interfaccia USB. Tutti i device Wireless USB,
      quindi, dovranno necessariamente integrare una
      batteria."


      GENIALE!!!!! togliamo i cavi per collegare l'hd
      portatile, ma lo facciamo diventare più pesante e
      ci aggiungiamo un alimentatore x
      caricarlo!

      GENIALE!!!


      ma fatemi il piacere....batteria, non alimentatoreusi il cellulare a batteria, credo, non hai sempre dietro un alimentatore. ah gia, pensavi che funzionasse senza batteria, a distanza, e magari anche sempreGrande !:DLucaS-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2008 21.18-----------------------------------------------------------
      • ndr scrive:
        Re: Wow che genialata

        batteria, non alimentatore

        usi il cellulare a batteria, credo, non hai
        sempre dietro un alimentatore.


        ah gia, pensavi che funzionasse senza batteria, a
        distanza, e magari anche
        sempre

        Grande !:D

        LucaS...ma che commento del ca**o è?La sostanza del post che critichi così sterilmente è giusta, inutile menarla tanto con il wireless quando il wireless è già disponibile sotto mille altre forme.Ed il wireless per dispositivi che possono tranquillamente farne a meno è oltremodo ulteriormente insensato, perchè introduce più svantaggi che vantaggi...
        • Luca Schiavoni scrive:
          Re: Wow che genialata
          - Scritto da: ndr
          ...ma che commento del ca**o è?scusami ma come ci si puo lamentare di una chiavetta usb WIRELESS solo perche' ha bisogno di una batteria? :De senno' come va? ci fosse l'elettricita' wi-fi, ma non c'e'. :)se poi non sei d'accordo con me non te la prendere cosi', su
          La sostanza del post che critichi così
          sterilmente è giusta, inutile menarla tanto con
          il wireless quando il wireless è già disponibile
          sotto mille altre
          forme.io le trovo tutte preistoriche, come questa. Ma una di piu non fa mai male.dicevano che anche la rete gsm non sarebbe servita, ed era un doppione. guarda la'. era inutile persino internet. lasciamoli fare, qualche volta c azzeccano, ma siamo troppo lontani dal futuro per vederlo.LucaS
  • sabbiolina scrive:
    Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
    Una volta c'era l'avvertimento: non inserite prima di installare i drivers.Ora scriveranno: avvolgete con la stagnola prima di entrare nel raggio d'azione del dispositivo......
    • Paolo B. scrive:
      Re: Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
      - Scritto da: sabbiolina
      Una volta c'era l'avvertimento: non inserite
      prima di installare i
      drivers.

      Ora scriveranno: avvolgete con la stagnola prima
      di entrare nel raggio d'azione del
      dispositivo......Ma anche: "attenzione all SWL del condominio"(Mhz più Mhz meno)......;-)
    • benvenuto nell AIZZ scrive:
      Re: Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
      - Scritto da: sabbiolina
      Una volta c'era l'avvertimento: non inserite
      prima di installare i
      drivers.(se state usando un SO bacato)
    • fsn scrive:
      Re: Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
      sarà senz'altro divertente craccare il meccanismo di pairing o la criptazione per sniffare la cam della vicina 17enne che si fa vedere in cam dall'amichetto :D
      • io io scrive:
        Re: Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
        U a U !!!!
      • tuba scrive:
        Re: Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
        tu scherzi ma bisogna pensare al fatto che tutte le periferische dovranno essere criptate
      • miguel v scrive:
        Re: Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
        - Scritto da: fsn
        sarà senz'altro divertente craccare il meccanismo
        di pairing o la criptazione per sniffare la cam
        della vicina 17enne che si fa vedere in cam
        dall'amichetto
        :Dconcordo grandissimo!!!
      • soulista scrive:
        Re: Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
        - Scritto da: fsn
        sarà senz'altro divertente craccare il meccanismo
        di pairing o la criptazione per sniffare la cam
        della vicina 17enne che si fa vedere in cam
        dall'amichetto
        :Dda come "parli" di vicina del genere ne hai già una :-D eheheh
    • Das873 scrive:
      Re: Chissa cosa scriveranno sui dispositivi.
      :-D :-D :-D
Chiudi i commenti