Hera, la risposta di Google alla frammentazione di Android?

Indiscrezioni parlano di un nuovo progetto di Mountain View per porre un freno alla frammentazione del suo ecosistema mobile. L'obiettivo (presunto) è integrare app, servizi e Android stesso via HTML5

Roma – Android un problema di frammentazione ce l’ha sempre avuto ma Google è seriamente intenzionata a risolvere la questione una volta per tutte. Il nuovo tentativo di unificazione/armonizzazione delle esperienze mobile si chiama Progetto Hera , dicono le indiscrezioni, e potrebbe fare la propria comparsa già a partire dalla prossima versione dell’OS mobile più popolare al mondo.

Con Project Hera, dicono ancora le indiscrezioni, Mountain View intende gettare un ponte fra Android, i propri servizi telematici e le app native per cellulare, dando all’utente la possibilità di interagire con detti servizi e dette app a partire da un’interfaccia centralizzata a base di notifiche e senza la necessità di caricare le applicazioni specifiche per il tipo di comunicazione in oggetto.

Al debutto Project Hera verrà accompagnato da una nuova interfaccia utente progettata allo scopo, e uno degli esempi usati per spiegare il funzionamento della nuova tecnologia prevede che l’utente possa rispondere a una email direttamente a partire dalla notifica di nuova comunicazione e senza dover prima caricare un client di posta (o sito web) apposito.

Al momento le indiscrezioni su Hera sono ancora nebulose , così come è incerto il livello di integrazione apparentemente deciso da Google tra Android, Chrome, Google Search, Now e tutto quanto. Sicuramente se ne riparlerà in occasione della conferenza Google I/O di giugno.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Ci spero proprio!
    Avere un box che consenta di includere tutte le funzioni di un dispositivo android e di portarle sul TV di casa in modo semplice e razionale sarebbe molto interessante... le smartTv per ora hanno un'implementazione piuttosto patetica rispetto a quelle offerte da tablet o smartphone, almeno le dotassero di un telecomando tastiera! Vedremo!
    • ottomano scrive:
      Re: Ci spero proprio!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Avere un box che consenta di includere tutte le
      funzioni di un dispositivo android e di portarle
      sul TV di casa in modo semplice e razionale
      sarebbe molto interessante... le smartTv per ora
      hanno un'implementazione piuttosto patetica
      rispetto a quelle offerte da tablet o smartphone,
      almeno le dotassero di un telecomando tastiera!
      Vedremo!Quoto in pieno... la LG non è stata nemmeno in grado di copiare quanto avevamo fatto sul progetto OPENLGTV in quanto ad usabilità delle interfacce (e là eravamo 3 persone che dedicavano qualche ora di tempo libero a settimana).Basti vedere che porcheria di interfaccia hanno implementato sulle nuove Smart TV.
    • Funz scrive:
      Re: Ci spero proprio!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Avere un box che consenta di includere tutte le
      funzioni di un dispositivo android e di portarle
      sul TV di casa in modo semplice e razionale
      sarebbe molto interessante... le smartTv per ora
      hanno un'implementazione piuttosto patetica
      rispetto a quelle offerte da tablet o smartphone,
      almeno le dotassero di un telecomando tastiera!
      Vedremo!Ho uno scatolotto mediacenter Android (Plunk), che va molto bene specialmente dopo che ci ho installato XBMC (cioè subito). Ci posso installare tutto quello che c'è sul play store, ma il telecomando/tastiera con sensore di movimento non è che sia eccessivamente comodo per puntare la freccina sulle icone. Ci va un po' di allenamento per avere una precisione sufficiente, e sicuramente non è così immediato come passare il dito su uno schermo.Probabilmente ci sono in commercio telecomendi più precisi, sto iniziando a informarmi per il prossimo scatolotto che sarà fai-da-me...
Chiudi i commenti