Hi-Can, il superletto calabro

Hi-Can, il superletto calabro

Nuove esperienze sensoriali: questo e nientemeno promettono quelli di Deta , che presenteranno nei prossimi giorni Hi-Can (hi-fidelity canopy), un coso che sembra un letto ma è in realtà un dispositivo alieno che si posa amabilmente nelle stan
Nuove esperienze sensoriali: questo e nientemeno promettono quelli di Deta , che presenteranno nei prossimi giorni Hi-Can (hi-fidelity canopy), un coso che sembra un letto ma è in realtà un dispositivo alieno che si posa amabilmente nelle stan

Nuove esperienze sensoriali: questo e nientemeno promettono quelli di Deta , che presenteranno nei prossimi giorni Hi-Can (hi-fidelity canopy), un coso che sembra un letto ma è in realtà un dispositivo alieno che si posa amabilmente nelle stanze di chi può permetterselo: chi dovesse solo dormirci sopra probabilmente perderebbe il grosso del divertimento.
E' un letto per guardare film, ascoltare musica, gestire l'ambiente intorno a sé, luci, colori e temperature, navigare in Internet e fare tutte quelle cose che si fanno su un letto più tutte quelle altre che si fanno in un'astronave .

Lo ha immaginato il designer calabrese Edoardo Carlino e sarà il pezzo forte al prossimo convegno che si terrà all'Università della Calabria Il design nuovo interprete dell'identità locale (13 febbraio – Centro Congressi – Aula Magna, Arcavacata di Rende – Cosenza).

[ Deta ]

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 02 2008
Link copiato negli appunti