House of Hackers, quota mille

Localizzata nel condominio Ning, La nuova Casa degli Hacker è popolata di inquilini. Un hacking social network? No, una fonte di competenze

Roma – Anche gli hacker debbono socializzare: GnuCitizen ha promosso la nascita di una vera e propria social network di hacker, battezzata The House of Hacker .

Nata con il supporto di Ning, sistema specializzato nella creazione di reti sociali ad hoc, ha già raccolto oltre mille adesioni in poche settimane e si propone come portavoce dell’ etica hacker : in altre parole, “non promuoviamo alcuna attività criminale: la rete sociale è concepita per mettere in grado i suoi iscritti di scambiarsi idee tra loro, comunicare, formare gruppi, circoli elitari, squadre di vario orientamento, riunirsi su progetti e partecipare al mercato hacker “, spiega Petko D. Petkov, fondatore di GnuCitizen.

In termini propositivi, il gruppo intende dunque creare un punto di riferimento per chi, nell’hacker, vede la preparazione, la creatività, l’intelligenza, la capacità di provocare, l’intensità degli intenti, la determinazione e tutte quelle qualità che diffondono sull’hacker un alone di eroismo.

Non tutti hanno accolto la novità con lo stesso stato d’animo: il direttore di BreakPoint Systems , ad esempio, ha espresso perplessità sulle conseguenze che una tal rete sociale potrebbe generare. Alcuni datori di lavoro potrebbero vedersi “abbagliati” dalla grande preparazione di tali personaggi e sorvolare sui pericoli ai quali, almeno teoricamente, si esporrebbero qualora ritenessero opportuno allacciare un rapporto professionale con qualcuno di loro. Opinione, tuttavia, che altri non condividono .

Obiettivo principale, infatti, è valorizzare il “know-how hacker” al servizio della sicurezza, una delle tecniche a cui alcune imprese meno attente hanno dato poca importanza, in alcuni casi pagando un caro prezzo.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • di.maso syria scrive:
    di.maso syriarttg
    oi ciao paperino.......buongiorno che fai....di speciale io niente di che....tu.......io sono felice perche oggi mio zio non chatta e sAI CHIUDO PORTA A CHIAVE A A AAAAAAAAAAAAAA
  • domenico luccisano scrive:
    lettara
    tu sei bravissimo nei programmi
  • muaro nava scrive:
    stilista
    voglio chatare con le ragazze italiane
  • M.R. scrive:
    Visto che lo sapevano in anticipo...
    perchè non implementare la funzione di aggiornamento in tutti i lettori in commercio?Hanno sempre sbandierato in giro che le funzionalità del Bluray erano solo all' inizio e che se ne sarebbero aggiunte tante altre, quindi sapevano benissimo che i lettori così come erano non sarebbero "durati" a lungo.Ancora una volta dimostrano che gli utenti sono solo fonte di denaro e al diavolo i loro diritti.E poi si lamentano delle scarse vendite....
    • Antony scrive:
      Re: Visto che lo sapevano in anticipo...
      Nn basta una funzione "di aggiornamento"...dubito che i primi lettori BluRay fossero provvisti di cavo Ethernet/LAN per la connessione ad un router/PC, quindi nn possono collegarsi in internet in ogni caso.Rimane il fatto che trovo inutile questa cosa "Live", ovviamente è un parere personale.
      • Cassio scrive:
        Re: Visto che lo sapevano in anticipo...

        Rimane il fatto che trovo inutile questa cosa
        "Live", ovviamente è un parere
        personale.Vero, i film dovrebbero rimanere FILM.Per i giochi e l'interattività esistono le console. Wii, Xbox360 e PS3. E vai a far parlare Paperino e tutta la banda Disney.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Visto che lo sapevano in anticipo...
        contenuto non disponibile
        • Terminator scrive:
          Re: Visto che lo sapevano in anticipo...
          Live nuovo mondo? Ah ah ah!Ho letto che ci vuole una vita a scaricare trailer e simili (niente streaming) e poi interagisci cosa?! Come avete giá detto, uno vuole guardarsi il film, mica girare su Internet e chattare. Secondo me sará una bellissima funzionalitá INUTILIZZATA!! :-D
  • fred scrive:
    Che bello !
    Pensate un po' le applicazioni sui BluRay porno: quando la moglie e' in casa, fa vedere "Heidi torna sui monti", quando non e' in casa, fa vedere "Le voglie di Samantha"!
    • Homer S. scrive:
      Re: Che bello !
      - Scritto da: fred
      Pensate un po' le applicazioni sui BluRay porno:
      quando la moglie e' in casa, fa vedere "Heidi
      torna sui monti", quando non e' in casa, fa
      vedere "Le voglie di
      Samantha"!O anche "Samantha & Heidi con le lesbo-caprette"... :$
  • yayo scrive:
    tentativo de ke?
    "si tratta del semplice tentativo di mantenere vivi i media"considerando che col blu-ray si propongono di sostituire il DVD come standard di fatto, se questo tentativo implica che dopo 6 mesi o un anno i player che hai acquistato sono già vecchi, a me pare un po' maldestro come tentativo: mi pare che fanno confusione tra eutanasia e rianimazione..y.
Chiudi i commenti