HP doma i nanochip

Nella corsa verso i chip molecolari HP rivendica un importantissimo traguardo. Obiettivo: produzione di computer più piccoli della punta di uno spillo


San Francisco (USA) – I chip in silicio andranno presto o tardi incontro a limiti invalicabili, ma per allora grossi chipmaker come HP e IBM contano di aver già messo a punto nanotecnologie che possano permettere di costruire computer molecolari capaci di essere “comodamente” contenuti nella punta di un ago.

Dopo i passi avanti compiuti da IBM, con la tecnologia dei nanotubi in carbonio, e da Bell Labs, con il recente annuncio dei nanotransistor più piccoli al mondo, HP sostiene ora di aver brevettato, insieme all’Università della California (UCLA), un modo per aggirare uno dei più grossi ostacoli alla creazione di computer molecolari.

La scoperta di HP potrebbe dare ai ricercatori un mezzo per controllare il flusso di informazioni in questi minuscoli circuiti e integrare in un singolo nanochip, attraverso la sua suddivisione in diverse aree di calcolo indipendenti, uno svariato numero di funzioni.

Lo scorso anno HP e l’UCLA hanno sviluppato alcune soluzioni per far comunicare circuiti di dimensioni microscopiche con il mondo esterno e per risolvere il problema delle imprecisioni che, con i metodi attuali, affliggono spesso le complesse trame di connessioni molecolari di un biochip.

Sebbene HP avesse risolto quest’ultimo problema attraverso un processo che costruisce connessioni casuali, le mappa come fossero strade cittadine e sceglie poi quelle “sane” attraverso uno specifico algoritmo, rimaneva aperto il problema di come riuscire a gestire il modo con cui i segnali viaggiano attraverso questo intrico di connessioni.

HP e l’UCLA hanno trovato ora la soluzione creando una sorta di semafori elettro-chimici in grado di interrompere la conduttività di certi punti della griglia: questo è possibile, secondo gli scienziati, attraverso l’uso di una serie di conduttori di lunghezza variabile che imitino i circuiti degli attuali computer. Questo permetterebbe anche la creazione di aree della mappa di connessioni in grado di operare indipendentemente dalle altre, pur rimanendo in comunicazione con le maggiori arterie.

“Non è tanto una questione di velocità — qui si viaggia sempre molto velocemente — ma una questione di quante cose si possono impacchettare insieme”, ha detto Phil Kuekes, scienziato di HP.

“Io penso che nel giro di 10 anni avremo certamente un circuito ibrido composto da molecole e silicio”, ha affermato Stanley Williams, lo scienziato di HP che insieme a Kuekes ed a James Heath dell’UCLA stanno lavorando a questo progetto. “Le molecole costituiranno il ‘motore pensante’ del sistema mentre il silicio sarà il dispositivo di input/output e il fornitore di elettricità”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    carissimo.....pero'
    be' si non e' il massimo del risparmio, ma se uno come me abita in zona che non verra'mai coperta da adsl e cmq dovrò forse aspettare un paio di anni per una isdn, e' l'unica soluzione.il problema visto che uso gia opensky in fase di test e europeonline, ambedue non sono il massimo della conessione satellitare, inutilizzabili con P2P, mirc e parecchi ftp.Infatti volevo informarmi su questo servizio di Aconet, se anche loro sono limitati o se davvero compatibili come una vera adsl con tutti i programmi, pero' scrivendo una email a "info@aconet.it" mi ritorna indietro l'email con errore di indirizzo e anche sulla linea telefonica di Milano, risulta continuamente occupato..come se isolato.
    • Anonimo scrive:
      Re: carissimo.....pero'
      - Scritto da: telecomemarginato
      be' si non e' il massimo del risparmio, ma
      se uno come me abita in zona che non
      verra'mai coperta da adsl e cmq dovrò forse
      aspettare un paio di anni per una isdn, e'
      l'unica soluzione.il sistema e' un altro: banda larga in modulazione di frequenza!
      • Anonimo scrive:
        Re: modulazione di frequenza ??
        - Scritto da: mikr
        - Scritto da: telecomemarginat

        be' si non e' il massimo del risparmio, ma

        se uno come me abita in zona che non

        verra'mai coperta da adsl e cmq dovrò
        forse

        aspettare un paio di anni per una isdn, e'

        l'unica soluzione.
        il sistema e' un altro: banda larga in
        modulazione di frequenza!In che senso ?Onde radio ?No more ... Telecozz ??FACCI SAPERE, PLIS! ;-D
  • Anonimo scrive:
    carissimo..
    ma come pensano che si vadano a spendere milioni di lire per una adsl che normalmente costa 80 mila al mese !?!?ragazzi ma stiamo scherzando !?!?!beati i milanesi che hanno fastweb a prezzi ragionevoli..
    • Anonimo scrive:
      Re: carissimo..
      - Scritto da: metiu
      ma come pensano che si vadano a spendere
      milioni di lire per una adsl che normalmente
      costa 80 mila al mese !?!?
      ragazzi ma stiamo scherzando !?!?!
      beati i milanesi che hanno fastweb a prezzi
      ragionevoli.. Non hai torto, ma penso che noi cittadini di serie B che non abiamo la "copertura" per la miopia di qualcuno ci dobbiamo accontentare... e poi mi pare che quest'affare abbia le prestazioni di un HDSL, senza tariffazione a Mb scaricati, e per di più non passa per telecozz. Piuttosto che niente, l'è mei piuttost...
  • Anonimo scrive:
    Perchè no !
    "MZ: Uno dei vantaggi della nostra offerta sta nel fatto che il pacchetto IP per arrivare a destinazione viaggia principalmente via satellite dove non è congestionato, sfruttando un'architettura TDMA che non consente congestionamenti....MZ: Per le imprese interessate alle soluzioni LAN ovviamente dipende dal progetto di network. Come single station, il canone mensile con banda garantita è di 187 euro al mese.La parte che incide maggiormente rispetto ad un ADSL terrestre è lo start up, legato ai costi di installazione e all'equipment, che sfiora i 1.500 euro. È d'altra parte un prodotto legato alle attività delle aziende, ovviamente disponibile anche per gli entusiasti "heavy-user", ma è un prodotto per un business, capace di offrire costi fissi e non variabili."Che dire... TDMA, mi fido, mi pare ottimo, costa anche meno di HDSL perchè non ha quella schifosissima supplementare sul traffico... come se non bastasse quel che costa! io poi ho già la parabola, magari risparmio anche sull'installazione. Bravi, finalmente una bella pensata per chi non vuole aspettare in eterno per quel troiaio di ADSL o (BRRRRRR) fastwebbe.
  • Anonimo scrive:
    E' Carissimo
    Così si rallenta lo sviluppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
      Penso che se hai veramente bisogno di velocita', always-on e sicurezza in tempi di fornitura decenti e non puoi aspettare che portino il cavo ADSL nella tua area non si possa definire carissimo un servizio che sembra costare come un altro PC per l'Azienda. Lo verifichiamo...E' invece molto piu' che carissimo per uso personale casalingo se serve scaricare MP3 e giochi, come le alternative Netsystem e Tiscali.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
        - Scritto da: massimo
        Penso che se hai veramente bisogno di
        velocita', always-on e sicurezza in tempi di
        fornitura decenti e non puoi aspettare che
        portino il cavo ADSL nella tua area non si
        possa definire carissimo un servizio che
        sembra costare come un altro PC per
        l'Azienda. Lo verifichiamo...be' solo l'attivazione del servizio costa sui 3 milioni di lire quindi molto piu' di un pc;IMHO a quel punto e' meglio una cdn
        • Anonimo scrive:
          Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
          - Scritto da: z2
          - Scritto da: massimo

          Penso che se hai veramente bisogno di

          velocita', always-on e sicurezza in tempi
          di

          fornitura decenti e non puoi aspettare che

          portino il cavo ADSL nella tua area non si

          possa definire carissimo un servizio che

          sembra costare come un altro PC per

          l'Azienda. Lo verifichiamo...
          be' solo l'attivazione del servizio costa
          sui 3 milioni di lire quindi molto piu' di
          un pc;Dipende da che PC compri. Io in Azienda uso solo WS Compaq ed HP, con tremilioni ti danno la tastiera + il case e forse un HD.Il prezzo mi pare perfettamente allineato al budget telefonico di un'utenza aziendale come la mia, e soprattutto costituisce un'ottima garanzia contro il sovraffollamento sregolato della banda da parte dei soliti, che tra l'altro ha contribuito pesantemente a colare a picco le flat. Staremo a vedere i risultati sul campo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria

            Dipende da che PC compri. Io in Azienda uso
            solo WS Compaq ed HP, con tremilioni ti
            danno la tastiera + il case e forse un HD.con 2,5 ti compri un comp ultimo modello con schermo piatto...;-0)naturalmente non c'e il marchio compaq sopra, ma resistono come quelli...
            Il prezzo mi pare perfettamente allineato al
            budget telefonico di un'utenza aziendale
            come la mia, e soprattutto costituisce
            un'ottima garanzia contro il
            sovraffollamento sregolato della banda da
            parte dei soliti, che tra l'altro ha
            contribuito pesantemente a colare a picco le
            flat.
            Staremo a vedere i risultati sul campo.insomma fanno pagare il massimo che siete disposti a pagare...;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: blah
            con 2,5 ti compri un comp ultimo modello con
            schermo piatto...Beh, evidentemente hai altri punti di riferimento. Per il lavoro che facciamo noi, "monitor" è un termine che si applica ad un oggetto dai 19" effettivi in su... :-) mi pare che costi tremilioni solo quello, in versione flat di media qualità.
            naturalmente non c'e il marchio compaq
            sopra, ma resistono come quelli...Beh, questo rimane tutto da dimostrare: oggettivamente, non ho nessuna voglia di rischiare esperimenti. Io non ho nessun bisogno di infilare dentro schede strane un giorno sì e l'altro anche, le mie macchine di solito "muoiono" (leggasi che me le porto a casa, chè dopo sei-sette anni sono ancora ottime) con la configurazione di default, a meno di banali upgrade di memorie e dischi (rigorosamente SCSI). In oltre quindici anni di attività non sono mai rimasto "a piedi" a causa di guasti, e le nostre macchine sono accese 24hx365. Sicuramente altre macchine costano 1/4 o meno, e le puoi anche prendere a calci, ma non hanno 3+2 anni di garanzia on site 12h, la garanzia sui ricambi per almeno 8 anni o un paio di milioni di licenze (inutili, ma tant'è) in bundle... la qualità si paga, sempre e comunque.

            Il prezzo mi pare perfettamente allineato
            al

            budget telefonico di un'utenza aziendale

            come la mia, e soprattutto costituisce

            un'ottima garanzia contro il

            sovraffollamento sregolato della banda da

            parte dei soliti, che tra l'altro ha

            contribuito pesantemente a colare a picco
            le

            flat.

            Staremo a vedere i risultati sul campo.
            insomma fanno pagare il massimo che siete
            disposti a pagare...Esatto, un tipico esempio di marketing ben studiato. Quanto sono disposti a pagare i potenziali clienti per questo servizio ? Bilanci alla mano, uno studio di engineering, un professionista, insomma una tipica realtà SOHO può spendere tranquillamente quei 2.5k? all'anno per la connettività, purchè la qualità del servizio sia garantita. Se poi il prezzo serve anche a scoraggiare gli utenti residenziali "mi attacco ora e smetto solo se si fulmina il modem", per dirla alla Mantellini, tanto meglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Valerio Sandron
            Beh, evidentemente hai altri punti di
            riferimento. Per il lavoro che facciamo noi,
            "monitor" è un termine che si applica ad un
            oggetto dai 19" effettivi in su... :-) mi
            pare che costi tremilioni solo quello, in
            versione flat di media qualità. Se parli di monitor TFT per un 19" ci vogliono molto più di 5 milioni. Ma se parli di Flat CRT...da quanto tempo non guardi i prezzi ???
            Beh, questo rimane tutto da dimostrare:
            oggettivamente, non ho nessuna voglia di
            rischiare esperimenti.
            Io non ho nessun bisogno di infilare dentro
            schede strane un giorno sì e l'altro anche,
            le mie macchine di solito "muoiono" (leggasi
            che me le porto a casa, chè dopo sei-sette
            anni sono ancora ottime) con la
            configurazione di default, a meno di banali
            upgrade di memorie e dischi (rigorosamente
            SCSI). (CUT)Non c'è niente da dimostrare, visto che i componenti sono gli stessi. Se io compro un assemblato semplicemente mi scelgo io quello che voglio, senza andar dietro alle scelte del produttore (vedi utilizzo smodato di inutili processori Pentium 4, prestazionalmente decisamente inferiori agli Athlon...ma certo vende di più dire che hai un P4 2GHz....se i tuoi compratori guardano solo la marca. La differenza tra un compaq e un assemblato è il case: i case compaq fanno schifo.
            Esatto, un tipico esempio di marketing ben
            studiato. Quanto sono disposti a pagare i
            potenziali clienti per questo servizio ?
            Bilanci alla mano, uno studio di
            engineering, un professionista, insomma una
            tipica realtà SOHO può spendere
            tranquillamente quei 2.5k? all'anno per la
            connettività, purchè la qualità del servizio
            sia garantita.
            Se poi il prezzo serve anche a scoraggiare
            gli utenti residenziali "mi attacco ora e
            smetto solo se si fulmina il modem", per
            dirla alla Mantellini, tanto meglio.Io direi più un tipico esempio di truffa ben studiato: farti pagare 400 quello che costa 100, e convincerti anche che è giusto. Con te ci sono riusciti.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Hakkar
            Se parli di monitor TFT per un 19" ci
            vogliono molto più di 5 milioni. Si parlava di TFT, ovviamente.
            Non c'è niente da dimostrare, visto che i
            componenti sono gli stessi. Se io compro un
            assemblato semplicemente mi scelgo io quello
            che voglio, senza andar dietro alle scelte
            del produttore (vedi utilizzo smodato di
            inutili processori Pentium 4,
            prestazionalmente decisamente inferiori agli
            Athlon...ma certo vende di più dire che hai
            un P4 2GHz....se i tuoi compratori guardano
            solo la marca. La differenza tra un compaq e
            un assemblato è il case: i case compaq fanno
            schifo.Certo, certo. E' arrivato il signor sotutto a farci la sua lezioncina. Naturalmente tu non hai mai visto una WS6000 o un Kajak XU800 da vicino, figuriamoci aperti. Vogliamo parlare dell'alimentatore sovradimensionato, dell'ingegnerizzazione modulare (le memorie si montano su un PCB separato, giusto per dire... se cambia moda, tu devi cambiare tutta la MB), della circolazione d'aria forzata, della solidità dei case, della garanzia on site, dei test al collaudo, dell'MTBF garantito, e perchè no del fatto che uso solo biprocessori... Ma credo proprio che tu non abbia ben presente una workstation, magari hai visto solo qualche deskpro in fiera, e con la tipica supponenza dell'amatore imbottito di c@zzatine stile "pcprofessionale", pretendi di confrontare un qualsiasi assemblato con una WS. A noi non servono prestazioni dell'ultima ora per fare il nostro mestiere, ma macchine assolutamente affidabili, durevoli e garantite: per questo scegliamo da sempre macchine brand, a ragion veduta, ed ogni lira spesa è ripagata ampiamente dal servizio e dall'affidabilità. I tuoi giudizi da dilettante riservali a qualche altro parvenu tuo pari, che compra il PC per fare i giochini.
            Io direi più un tipico esempio di truffa ben
            studiato: farti pagare 400 quello che costa
            100, e convincerti anche che è giusto. Con
            te ci sono riusciti. Dopo quindici anni di mestiere non sto ad aspettare il primo frescone che passa per convincermi di qualcosa. A me questo prezzo politico sta benissimo, visto che non posso avere l'HDSL in tempi ragionevoli e la cdn è di una lentezza spaventosa in relazione al costo. Te fai un pò come ti pare, se non puoi permettertelo, sarai semplicemente uno di meno ad occupare banda sul satellite.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            Calma, Valerio, calma... qui non siamo più su FIDOnet (purtroppo). Non ti devi inkazzare così se qualcuno trolleggia, amico mio...Certo, lo sanno anche i bambini che un PC non è una WS. SGI, HP, Compaq, IBM... anch'io ho ancora una vecchia Apollo, ha più di dieci anni eppure è una locomotiva. Macchine robuste, ben progettate per il servizio continuo, con una grande attenzione ai flussi d'aria interni: i case supermicro che vendono oggi sono un entry level per chi è abituato a quel tipo di macchine. Ma certo non le puoi confrontare con i PC, assemblati o meno... il tizio era un pò distratto, evidentemente: di certo i case dei deskpro fanno piuttosto schifo, soprattutto rispetto alla tradizione Compaq dei vecchi presario di fascia alta.In ogni caso, tornando al topic, a me questa flat satellitare pare overpriced, anche se non probitiva. E' evidentemente una scelta politica, a prescindere dai costi effettivi: il target è chiaramente aziendale, lo ha ben sottolineato l'articolo, e non si può prescindere da questo nel valutare la formazione del prezzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            Veramente se qui ci sono 2 ignoranti siete tu e il tizio che ha postato prima di te, un assemblato monta gli stessi pezzi di un compaq o di quel che vuoi tu, poi come la giri la giri sono sempre x86, nulla a che vedere con una workstation sun ultrasparc 64bit ad esempio, che paghi quanto un compaq e rende 10 volte di piu'.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: z2
            Veramente se qui ci sono 2 ignoranti siete
            tu e il tizio che ha postato prima di te, un
            assemblato monta gli stessi pezzi di un
            compaq o di quel che vuoi tu, poi come la
            giri la giri sono sempre x86, nulla a che
            vedere con una workstation sun ultrasparc
            64bit ad esempio, che paghi quanto un compaq
            e rende 10 volte di piu'.Quanto a ignoranza, ecco un altro bel campione, che non comprende neanche il rapporto utenti:modem di un contratto flat e le conseguenti limitazioni.Evidentemente non arrivi neanche a capire che nelle applicazioni di cui si parla l'aspetto prestazionale è secondario di fronte all'AFFIDABILITA', alla robustezza, alla ridondanza, ai test sull'intero set. Evidentemente non conosci la differenza tra componenti consumer ed a range industriale, nè l'importanza elettronica del sovradimensionamento, dei componenti discreti e delle circuiterie di supporto sull'affidabilità complessiva e sul MTBF, visto che continui a parlare di "stessi pezzi". Le MB delle WS sono interamente progettate dal produttore, tanto per dire, e della modularità estrema abbiamo già detto. Leggere certe rivistine fa malissimo ai male informati. Ci sono validi motivi, non cazzate commerciali, se le WS HP, SGI e Compaq, montando processori ed architetture collaudate e quindi non all'ultima moda, hanno 3+2 anni di garanzia, cosa che nessun assemblato ti dà. Se questa cosa ti sfugge, è ovvio che tu ed il tuo amichetto di sopra non siete mai entrati in un'azienda, cambiate macchina ogni sei mesi ed sognate il PC superveloce e taroccato buono per i giochini e poco più.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria

            Ci sono validi motivi, non cazzate
            commerciali, se le WS HP, SGI e Compaq,
            montando processori ed architetture
            collaudate e quindi non all'ultima moda,
            hanno 3+2 anni di garanzia, cosa che nessun
            assemblato ti dà. ovviamente, pero ti faccio notare una cosa...;-0)solo una: la garanzia 3+2 anni di garanzia la paghi anche se il produttore ha notato che nessuna macchina si rompe prima dei 5 anni...;-0)inoltre ripeto, intendevo uso normale e chiaro che una workstation della SGI e diversa da un computer...e anche per i prezzi come dicevo si puo arrivare a svariati millioni...
            Se questa cosa ti sfugge, è ovvio che tu ed
            il tuo amichetto di sopra non siete mai
            entrati in un'azienda, cambiate macchina
            ogni sei mesi ed sognate il PC superveloce e
            taroccato buono per i giochini e poco più. nonostante tutto, un pc di due anni fa e tecnicamente inferiore ad uno attuale...se non altro per le tecnologie usate...possiamo sempre tirarla avanti, ma la tecnologia avanza...quindi almeno di non lavorare alla nasa convine pagare 10 millioni per cambiare 2-3 volte computer piuttosto che per uno solo considerando pure che resiste una vita...;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: blah

            solo una: la garanzia 3+2 anni di garanzia
            la paghi anche se il produttore ha notato
            che nessuna macchina si rompe prima dei 5
            anni...Naturalmente, questo fa parte del gioco (e del prezzo) :-)Ti posso dire che, mediamente, abbiamo avuto mortalità infantile di qualche scheda ISA/PCI o drive in tre o quattro casi su 15 anni, più un paio di alimentatori defunti prematuramente. Quel tipo di macchine dura molto più di cinque anni, in effetti, se si fa un minimo di manutenzione.
            inoltre ripeto, intendevo uso normale e
            chiaro che una workstation della SGI e
            diversa da un computer...
            e anche per i prezzi come dicevo si puo
            arrivare a svariati millioni...Vedi, per me l'uso "normale" è fare CAD/CAE elettronico, EDA per applicazioni controllistiche, sintesi di PLD con AHDL, VHDL e Verilog. Gli applicativi sono gli stessi da dieci anni a questa parte, con più o meno fronzoli, sostanzialmente dei CAD bidimensionali multilayer con un buon database ed un potente motore di calcolo, che certo non ha bisogno di prestazioni video estreme 3D. Il biprocessore, invece, ed una generosa quantità di RAM aiutano molto sui calcoli matriciali fatti in background: simulazione circuitale e termica, modelli di irradiazione ed accoppiamento, calcoli di impedenza, induttanza e capacità sulle piste del PCB, sintesi booleana, mappe di Karnaugh, compilazione ITL, eccetera. Tutte cose che si facevano benissimo, in tempi accettabili, col 486 per schede di medie dimensioni e chip con qualche migliaio di porte, oggi l'uso intensivo di ottimizzazioni MMX ha semplicemente reso più reattive certe applicazioni. La cosa più importante è che non si parla di rendering realtime, ma piuttosto un'elaborazione batch. Non c'è la necessità di fare modellazione realtime, anche perchè l'architettura di una WS non lo consentirebbe mai... per quello ci sono ben altre piattaforme, come il PXI di National Instruments con scheda realtime e LW-CVI in versione RT, un altro balocco da 100 milioni tra ferraglia e software, nel quale il PC (sempre ben carrozzato, come da specifiche) fa semplicemente da stumento di misura tramite un link OF.
            nonostante tutto, un pc di due anni fa e
            tecnicamente inferiore ad uno attuale...se
            non altro per le tecnologie usate...
            possiamo sempre tirarla avanti, ma la
            tecnologia avanza...quindi almeno di non
            lavorare alla nasa convine pagare 10
            millioni per cambiare 2-3 volte computer
            piuttosto che per uno solo considerando pure
            che resiste una vita...Beh, la filosofia rimane quella di cambiare workstation dopo 3 o 4 anni, in ogni caso: quando ci sono aggiornamenti importanti del CAD, per esempio, che le "vecchie" macchine non possono più supportare (altra bella furbata dei produttori). Tieni presente che le licenze EDA, dal semplice OrCad PC a Zucken-Redac o Mentor, hanno costi a partire dai 30 milioni comprensivi di upgrades per le librerie, e spesso la piattaforma include anche la workstation.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria

            Tieni presente che le licenze EDA, dal semplice OrCad PC a Zucken-Redac o Mentor, hanno costi a partire dai 30 milioni comprensivi di upgrades per le librerie, e spesso la piattaforma include anche la workstation.Beh, se e' per quello, prima che SGI cominciasse a fare "troiate" basate su x86 per farci girare uinDOS e tentare di risollevare cosi' le proprie sorti finanziarie, nel costo di una workstation Silicon era compreso il corso per la manutenzione di base e le tecniche di upgrading. A quel tempo, l'intervento dell'assistenza costava come un gioiello di Cartier.Ma d'altro canto le workstation avevano prezzi dai sette zeri in su (e sono diventate vecchie velocemente lo stesso!).Questa industria ha trovato un modo migliore per fare soldi: il mito dei megahertz (come lo chiamano alla Apple).Evidentemente, si sta diffondendo il concetto di "ridondanza" anche nel mondo pc (spero che la battuta sia chiara).Acotel sembra aver capito ed immediatamente applicato questo concetto.Niente di nuovo, ma c'e' molta "fame" in questo senso ed ecco "giustificato" il costo...Mi vien da ridere... qualcuno qui insiste sull'affidabilita' e poi mi parla di connessioni satellitari.Piu' che altro, questo qualcuno sta dando l'impressione di fare classismo di serie B: puoi permetterti Acotel, ma non puoi permetterti l'HDSL, questa e' la verita'.Per quanto mi riguarda, l'offerta Acotel costa almeno il doppio di quanto vale (potete fare confronti con offerte simili proposte sull'altra costa dell'Atlantico...); certo, se non si possono spendere ("a partire da") 80 milioni l'anno per una linea dedicata... beh, ti puoi accontentare di Acotel.Ma almeno lascia stare i discorsi "uso aziendale", "affidabilita'" e altre stronzate del genere. E, quando i clienti Acotel saranno piu' di "n", salutami la banda a tua disposizione!Carlo S.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Carlo S.Qui l'HDSL non arriverà per i prossimi due o tre anni, ecco la "verità". Quanto a costi, mi pare ampiamente confrontabile con l'offerta del satellitare, anche considerando le 80 lire a Mb.Pertanto, il tuo castello di grette supposizioni gratuite crolla miseramente. Il resto è solo folklore e sentito dire... tutti bravi a blaterare, certo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Valerio Sandron

            - Scritto da: Carlo S.
            Qui l'HDSL non arriverà per i prossimi due o
            tre anni, ecco la "verità". Quanto a costi,
            mi pare ampiamente confrontabile con
            l'offerta del satellitare, anche
            considerando le 80 lire a Mb.Scusa ma a che ti serve tutta quella banda? Devi offrire servizi di hosting o cosa? Oppure sei come quelli che si comprano l'automobile che puo' fare i 300 all'ora quando il limite e' di 150?
            Pertanto, il tuo castello di grette
            supposizioni gratuite crolla miseramente. Il
            resto è solo folklore e sentito dire...
            tutti bravi a blaterare, certo.no il piu' brevo sei tu visto che ti fai rifilare una ws x86 al prezzo di una ws sparc o alpha.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria

            Qui l'HDSL non arriverà per i prossimi due o tre anni, ecco la "verità". Quanto a costi, mi pare ampiamente confrontabile con l'offerta del satellitare, anche considerando le 80 lire a Mb.Pertanto, il tuo castello di grette supposizioni gratuite crolla miseramente. Il resto è solo folklore e sentito dire... tutti bravi a blaterare, certo.Le linee dedicate te le portano anche in camera da letto. Posto che te le possa permettere...Forse non sono io quello che parla per sentito dire...Carlo S.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            HDSL dipende dalla disponibilità di ADSL in centrale, questo m'hanno detto in Telecom. Se non c'è l'uno, non c'è neppure l'altro.Continui a cercare di fare i conti in tasca a persone che non conosci, solo per dimostrare una tua supposizione imbecille ed offensiva: sei solo un idiota supponente e disinformato.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Valerio Sandron
            HDSL dipende dalla disponibilità di ADSL in
            centrale, questo m'hanno detto in Telecom.
            Se non c'è l'uno, non c'è neppure l'altro.Il tizio ha ragione, è successo anche a me. Basta che vai sul sito di arubba per l'hdsl, ti chiede i dati per verificare la copertura.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria

            Il tizio ha ragione, è successo anche a me. Basta che vai sul sito di arubba per l'hdsl, ti chiede i dati per verificare la copertura.Io ho parlato di HDSL e di linee dedicate.L'HDSL proposta da Aruba fa ridere: chi ha FastWeb adesso ha MOLTO di piu', paga MOLTO meno e la velocita' e' un MULTIPLO di quanto offerto da Aruba. Entrambe hanno limitazioni di tipo geografico.Le linee dedicate, come gia' detto, te le portano anche a letto: l'unico limite e' quello di potersele permettere, perche' i prezzi partono da un multiplo del costo di UNA delle workstation che "il tizio" si vanta di avere.Non ho ancora parlato del suo atteggiamento nei confronti degli altri e della sua capacita' di considerare "affidabile come una delle sue workstation" una (modesta, comune) connessione internet satellitare.La sua insistenza, comunque, rimane sospetta.Carlo S.
          • Anonimo scrive:
            Valerio torna pure a casa...

            HDSL dipende dalla disponibilità di ADSL in centrale, questo m'hanno detto in Telecom. Se non c'è l'uno, non c'è neppure l'altro.Ci voleva davvero il tuo genio illuminante per capirlo. Grazie da parte di tutti.Per quanto riguarda la seconda parte della tua risposta (che non riporto), prendi nota di quanto segue:1) Non me ne frega un cazzo delle tue tasche (non vorrei essere frainteso)2) Non ti devo dimostrare un cazzo (vedi sopra)3) A differenza di quanto hai fatto tu, io non ti ho offeso ne' alla prima risposta, ne' alla seconda4) Ribadisco severamente il mio concetto: o hai i soldi per una linea dedicata (visto che ti vanti di quanto viene speso per workstations) o il tuo e' "classismo dei poveri". E da come ti sei espresso sinora, propendo per la seconda ipotesi.5) Tu non sai chi sono e che cosa faccio, quindi finora la supponenza e' tua nei miei confronti; lascio perdere l'ignoranza dimostrata con la tua insistenza nel voler considerare affidabile a livello di mission-critical una (modesta) connessione internet satellitare.La tua insistenza anche con gli altri, a questo punto, e' sospetta.Carlo S.PS: Vuoi rispetto? Dai rispetto. Non c'e' altra soluzione. Impara a stare al mondo: l'eta' dovresti averla...PS2: Complimenti a Punto Informatico che lascia incensurati per ore messaggi contenenti insulti personali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Valerio torna pure a casa...
            - Scritto da: Carlo S.

            HDSL dipende dalla disponibilità di ADSL in
            centrale, questo m'hanno detto in Telecom.
            Se non c'è l'uno, non c'è neppure l'altro.

            Ci voleva davvero il tuo genio illuminante
            per capirlo. Grazie da parte di tutti.Tu hai scritto "non puoi permetterti HDSL". Qui HDSL non arriva. Fine della questione, non ci annoiare più con la tua finta sufficienza da sedicente esperto del ramo.Per il resto, prendi pure nota del fatto che me ne impippo di chi sei e cosa fai, se vendi connettività o sei figlio segreto di tronchetti provera: se trovi in uno qualsiasi dei miei msg precedenti espressioni tipo "questa aconet è affidabile per usi mission critical", significa che hai un browser MOLTO personalizzato o fumi roba molto forte. Io non ho mai scritto nè pensato niente di tutto ciò.Se poi vivi solo di meschini sospetti ed appartieni alla categoria apoftegmatica:"Che auto hai ?""Porsche Carrera S4""Cazzo, ma ti stai vantando"Allora hai veramente dei seri problemi, che di certo non riguardano me.Se poi sei in grado di elencare connettività dedicate che non siano cdn o le vecchie cda, fornibili in qualsiasi punto del territorio ad una ventina di milioni all'anno, siamo qui ad ascoltare. Se invece preferisci andare in tribunale a TV a vedere i bilanci asseverati della mia srl, per poter giudicare "quanto posso spendere" dal mio margine di contribuzione, accomodati pure. In ogni caso non ho nulla da dimostrare a te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Valerio torna pure a casa...
            Troppi "se poi...", per i miei gusti.Sembra quasi che tu debba in qualche modo correre ai ripari.Troppi "se" e troppi "ma" per uno che fino a pochi post fa faceva "snobismo dei poveri", vantandosi di cio' che ha e disprezzando cio' che non puo' avere.Troppa maleducazione ti ha contraddistinto per eventuali ulteriori chiarimenti.Troppa anche l'ignoranza dimostrata al di fuori del tuo usuale campo d'azione.Troppe le supposizioni che concedi a te stesso, nessuna quella che concedi agli altri.Troppo ridicolo per continuare a destare il mio interesse.I fatti? Ho colpito, ho affondato.Non vedo altro d'interessante.Troppo rumore per nulla, insomma.E, da quello che capisco, non dev'essere una novita' per te.Carlo S.PS: Senza contare che non ho avuto il bisogno di scendere al tuo livello.
          • Anonimo scrive:
            Re: Valerio torna pure a casa...
            Certo, caro, certo, hai vinto la tua battaglia quotidiana contro il Male ed i Cattivoni che si comprano le workstations.Ora prepara il cestino e le figurine dei pokemon, che domattina devi andare all'asilo...Sogni d'oro.
          • Anonimo scrive:
            Mi avete fatto sdraiare...
            ROFL !Ora smettetela però... anche il cabaret ha un limite :-)
          • Anonimo scrive:
            PER LA REDAZIONE
            Scusate, ma cosa c'entrano ormai questi due con il topic? vabbene tutto il cad minuto per minuto, era anche interessante, ma questa lite da cortile ce la potevano proprio risparmiare.PI, siate coerenti e cancellate ! Ho visto messaggi con la X rossa per molto meno, in tutto il tempo che vi leggo...grazie.
          • Anonimo scrive:
            PER LA REDAZIONE 2
            Concordo.Anch'io ho visto la X rossa per molto meno.Fantastica anche la scelta di mandare OT solo i miei post.BRAVO PUNTO-INFORMATICO.Cosi' si fa!Carlo S.PS: Messaggio per Valerio: succhiamelo, sbruffone dei poveri!PS2: Cosi' finalmente potete anche censurarmi il post.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            ;-0)mercato che vai, monopolio che trovi...;-0)in effetti qua il risparmio non c'e tanto...quindi tanto vale tenervi quello che avete...;-0)certamente non intendevo questo uso quando parlavo...;-0)e comunque parlando del costo satel (topic originale) bhe mi sa che fatte prima a mandare fuori i cd con la posta prioritaria piuttossto che spedire quei giga di dati via internet...se vi serve a quello...;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Valerio Sandron
            Quanto a ignoranza, ecco un altro bel
            campione, che non comprende neanche il
            rapporto utenti:modem di un contratto flat e
            le conseguenti limitazioni.ma scherzi? Quindi visto che un isp fa' piu' contratti flat di quelli che puo' gestire e' colpa degli utenti che stanno troppo trempo collegati???

            Evidentemente non arrivi neanche a capire
            che nelle applicazioni di cui si parla
            l'aspetto prestazionale è secondario di
            fronte all'AFFIDABILITA', alla robustezza,
            alla ridondanza, ai test sull'intero set. no sei tu che non lo capisci visto che ancora usi workstation x86
            Evidentemente non conosci la differenza tra
            componenti consumer ed a range industriale,stessi componenti l'unica differenza e' che li testano piu' accuratamente, ma tanto se c'e' un difetto il 99% delle volte viene fuori nel primo periodo di utilizzo e quindi anche una garanzia di un anno (quella che in genere si ha con un assemblato) va bene.
            nè l'importanza elettronica del
            sovradimensionamento, dei componenti
            discreti e delle circuiterie di supporto
            sull'affidabilità complessiva e sul MTBF,guarda che se il pezzo e' progettato per reggere certi carichi non c'e' motivo di sovradimensionarlo, questo lo dicono a te per levarti piu' soldi possibile.
            visto che continui a parlare di "stessi
            pezzi". Le MB delle WS sono interamente
            progettate dal produttore, tanto per dire, e
            della modularità estrema abbiamo già detto.e allora? il chipset e' lo stesso degli assemblatied e' quello che fa' la differenza su una MB.
            Leggere certe rivistine fa malissimo ai male
            informati. io leggo Linux&C. e Linux Journal non so' tu
            Ci sono validi motivi, non cazzate
            commerciali, se le WS HP, SGI e Compaq,
            montando processori ed architetture
            collaudate e quindi non all'ultima moda,ahaha x86 fa' cagare se non lo capisci non so' che farti; comunque prova una ws sun e poi mi dici
            hanno 3+2 anni di garanzia, cosa che nessun
            assemblato ti dà. certo con quello che ti fanno pagare se lo possono permettere di darti quel genere di garanzia, a loro conviene lo stesso.
            Se questa cosa ti sfugge, è ovvio che tu ed
            il tuo amichetto di sopra non siete mai
            entrati in un'azienda, cambiate macchina
            ogni sei mesi ed sognate il PC superveloce e
            taroccato buono per i giochini e poco più. 1)forse il centro di calcolo della mia facolta' e' un attimo meglio di 'un azienda', stai tranquillo che macchine serie ne ho viste quante vuoi, infatti non sono un ignorante che ancora corre dietro a ws x86 a prezzi di ws sparc o alpha2) io usando sistemi operativi seri non ho bisogno di cambiare macchina ogni 6 mesi3)i giochini li farai tu visto che al 99% usi windows
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: z2
            ma scherzi? Quindi visto che un isp fa' piu'
            contratti flat di quelli che puo' gestire e'
            colpa degli utenti che stanno troppo trempo
            collegati???Questa faccenda è già stata oggetto di innumerevoli scannamenti su altri forum. Non ho certo voglia di ripetere tutta la trafila.
            1)forse il centro di calcolo della mia
            facolta' e' un attimo meglio di 'un
            azienda', Anche questo è del tutto gratuito, al dipartimento di elettronica della mia facoltà ci ho passato 4 anni dopo la laurea e so benissimo che genere di installazioni hanno... questo è un classico esempio di informazione asimmetrica, io so quel che sai tu per ovvi motivi anagrafici, più molte altre cose che ignori ampiamente.
            stai tranquillo che macchine serie
            ne ho viste quante vuoi, infatti non sono un
            ignorante che ancora corre dietro a ws x86 a
            prezzi di ws sparc o alphaAbbiamo avuto anche le sparc in passato, caro il mio studentello.
            2) io usando sistemi operativi seri non ho
            bisogno di cambiare macchina ogni 6 mesi
            3)i giochini li farai tu visto che al 99%
            usi windowsPurtroppo la tua ignoranza in materia non ti aiuta per niente. Mentor e Zucken-Redac, come la maggioranza dei buoni CAD/CAE e relativi postprocessori Gerber ed Excellon, sono nativi Unix, dunque hai commesso un ulteriore errore di valutazione. Purtroppo per linux non esiste ancora niente di professionale, Eagle è solo un entry level e labview rimane un surrogato di LW-CVI, inutilizzabile per le nostre applicazioni. Magari in futuro... in ogni caso, da noi si usano solo SO "seri", ovvero Unix come HP-UX, True64, Irix.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Valerio Sandron

            1)forse il centro di calcolo della mia

            facolta' e' un attimo meglio di 'un

            azienda',
            Anche questo è del tutto gratuito, al
            dipartimento di elettronica della mia
            facoltà ci ho passato 4 anni dopo la laurea
            e so benissimo che genere di installazioni
            hanno... questo è un classico esempio di
            informazione asimmetrica, io so quel che sai
            tu per ovvi motivi anagrafici, più molte
            altre cose che ignori ampiamente.il fatto che tu abbia piu' anni di me non vuol dire che tu ne sappia piu' di me su tutto; siamo un tantino arroganti e'?
            Abbiamo avuto anche le sparc in passato,
            caro il mio studentello. ahaha e nonostante cio' ti fai rifilare degli x86 a quel prezzo pur essendo decisamente inferiori a ws alpha o sparc? Sei masochista?

            2) io usando sistemi operativi seri non
            ho

            bisogno di cambiare macchina ogni 6 mesi

            3)i giochini li farai tu visto che al 99%

            usi windows
            Purtroppo la tua ignoranza in materia non ti
            aiuta per niente. Mentor e Zucken-Redac,
            come la maggioranza dei buoni CAD/CAE e
            relativi postprocessori Gerber ed Excellon,
            sono nativi Unix, dunque hai commesso un
            ulteriore errore di valutazione. Purtroppo
            per linux non esiste ancora niente di
            professionale, Eagle è solo un entry level e
            labview rimane un surrogato di LW-CVI,
            inutilizzabile per le nostre applicazioni.
            Magari in futuro... in ogni caso, da noi si
            usano solo SO "seri", ovvero Unix come
            HP-UX, True64, Irix.ok ammetto la mia ignoranza in questo campo (mai usato CAD in vita mia; studiando matematica il mio campo di interessa e' tutt'altro); quello che mi lascia perplesso a questo punto e' la scelta di usare un architettura inferiore quando allo stesso prezzo si possono avere delle ws serie.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Valerio Sandron
            Ah, interessante. Anche mio cugino si è
            laureato in matematica, qualche annetto fa a
            dire il vero. Hai scelto la specializzazione
            applicativa, immagino...indirizzo geometrico-algebrico, pero' ho una passione per i cluster per calcoli paralleli ad alte prestazioni (beowulf :)) e ovviamente per linux (anche se il primo contatto che ho avuto con sistemi seri e' stato con VMS e Digital-Unix).

            quello che mi lascia perplesso

            a questo punto e' la scelta di usare un

            architettura inferiore quando allo stesso

            prezzo si possono avere delle ws serie.
            Come ho già detto, abbiamo anche delle
            sparc, ma ultimamente non ne abbiamo
            acquistate di nuove.
            A prescindere dal resto, la scelta della WS
            è libera fino ad un certo punto: anzi, di
            solito è condizionata dalla disponibiltà del
            CAD/CAM per quella specifica piattaforma, e[....]
            Come vedi, non tutto è semplice e lineare
            quando si devono usare combinazioni
            complesse di software di mercato (spesso
            anche integrate con sw ad hoc) e
            relazionarsi con altri, come i servizi di
            photoplotting o i produttori di PCB, o gli
            stessi chipmaker per produrre micro e PLD da
            file QTP.grazie per la spiegazione, non credevo che la scelta dell'HW avesse tali limitazioni e problemi nel tuo campo; be' non si finisce mai di imparare ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: z2

            indirizzo geometrico-algebrico, pero' ho una
            passione per i cluster per calcoli paralleli
            ad alte prestazioni (beowulf :)) e
            ovviamente per linux (anche se il primo
            contatto che ho avuto con sistemi seri e'
            stato con VMS e Digital-Unix).VMS è un vero colosso: solidissimo, immarcescibile, a prova di cataclisma. Se non esistessero gli RTOS, mi verrebbe voglia di indicarlo come IL Sistema Operativo.Vedo con piacere che le specializzazioni in matematica si sono moltiplicate: una volta, per bene che andasse, c'era l'indirizzo didattico, quello generico/applicativo, e magari quello fisico.
            grazie per la spiegazione, non credevo che
            la scelta dell'HW avesse tali limitazioni e
            problemi nel tuo campo; be' non si finisce
            mai di imparare ;)E' quello che dico sempre anche io. All'epoca della logica cablata e dei primi controller industriali, l'hardware era veramente tutto: oggi ci son produttori che fanno HW spettacolari, lontani dalla vetusta architettura wintel, ma pesantemente limitati dalla mancanza di OS ed applicazioni specifiche. Non è facile trovare un produttore che si sobbarchi l'onere di scrivere una verticalizzazione complessa come un CAD EDA multifunzione per certe piattaforme che faccia esattamente tutto quel che serve, restando entro i cinquanta (ma anche cento) milioni a licenza di equivalenti prodotti shelf...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            Ovviamente il mio discorso era centrato non sulle WS grafiche, di cui effettivamente non so molto (anche se chiunque sa che le SUN/SPARC per applicativi CAS sono migliori di qualunque WS con architettura x86, per cui tanto genio non sei neanche tu), ma su livelli di pc molto più popolari. Cmq in linea generale nel tuo caso hai ragione, meglio spendere un po' di più per avere la sicurezza di un prodotto, che pur essendo uguale ad altri, almeno ha una garanzia molto estesa, e una valida assistenza tecnica inclusa.Detto questo, rimane sempre l'argomento del forum, cioè questa fantomatica connessione via satellite in Full Duplex. Nonostante tu sembri disposto a spendere quella cifra incredibile, per una semplicissima 2 Mbit con un lag notevole, tra l'altro, questo non significa che sia giusto. Con molto meno puoi avere connessioni alla stessa velocità, su doppino, con costi di installazione almeno 10 volte inferiori. Il discorso non è quanto uno è disposto a spendere, ma quanto sia stupido pagare molto di più per un servizio identico. Un conto è spendere molto di più per servizi nettamente superiori, come quelli a banda minima garantita. La tecnologia non dev'essere solo per quei pochi che hanno la disponibilità di grandi budget, come le aziende o i ricchi idioti. La tecnologia dev'essere per tutti, quindi i tuoi discorsi elitari del tipo "se non puoi permettertelo tanto meglio così non occupi banda" è meglio che li vai a fare da qualche altra parte. Che poi è molto stupido fare certe affermazioni, perchè la banda più critica non è quella tra te e il provider, ma tra il provider e i server a cui accedi. Anche se non mi compro questa MEGA-COLOSSALE ADSL-truffa, e mi collego allo stesso server a cui ti colleghi tu, la banda te la occupo lo stesso. Soprattutto se mi collego con FastWeb....che va molto più veloce di questa Aconet e costa anche molto meno....
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Hakkar
            Ovviamente il mio discorso era centrato non
            sulle WS grafiche, di cui effettivamente non
            so molto (anche se chiunque sa che le
            SUN/SPARC per applicativi CAS sono miglioriOps ovviamente intendevo applicativi CAD.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Hakkar

            Ops ovviamente intendevo applicativi CAD.Beh, poco male: in effetti usiamo anche qualche applicazione CAS di supporto alla progettazione, come muPAD. Ma non c'entra niente, naturalmente, si accontenterebbe di molto meno che una WS :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria

            Beh, evidentemente hai altri punti di
            riferimento. Per il lavoro che facciamo noi,
            "monitor" è un termine che si applica ad un
            oggetto dai 19" effettivi in su... :-) mi
            pare che costi tremilioni solo quello, in
            versione flat di media qualità. ;-0)oggettivamente si puo arrivare anche a decine di millioni...intendevo un uso normale...;-0)

            naturalmente non c'e il marchio compaq

            sopra, ma resistono come quelli...
            Beh, questo rimane tutto da dimostrare:
            oggettivamente, non ho nessuna voglia di
            rischiare esperimenti. non e da dimostrare credimi...se e fatto bene resiste alla pari...inoltre:1) sono MOLTO piu upgradabili2) con gli stessi soldi invece di tenere uno per 10 anni me ne prendo due cambiandoli ogni 5 anni;-0)
            In oltre quindici anni di attività non sono
            mai rimasto "a piedi" a causa di guasti, e
            le nostre macchine sono accese 24hx365. i componenti sono gli stessi...non e che ti mettono processori con chissa che cosa di strano dentro...;-0)
            Sicuramente altre macchine costano 1/4 o
            meno, e le puoi anche prendere a calci, ma
            non hanno 3+2 anni di garanzia on site 12h,
            la garanzia sui ricambi per almeno 8 anniin 8 anni la tecnica cambia alla grande...;-0)
            un paio di milioni di licenze (inutili, ma
            tant'è) in bundle... la qualità si paga,
            sempre e comunque. vabbe pero te le compri tu come ti pare, magari puoi hai anche lo sconto 3X2 ;-0)
            Se poi il prezzo serve anche a scoraggiare
            gli utenti residenziali "mi attacco ora e
            smetto solo se si fulmina il modem", per
            dirla alla Mantellini, tanto meglio.allora perche non la vendono solo come connettivita aziendale ??? semplicemente non attivano a persone fisiche ???;-0)e poi non la vendono come connettivita FULL TIME ???;-0)e nemmeno i residenti non restano attaccati 24/24 a volte passano giorni senza usare il colelgamento che ho a casa...;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria

            insomma fanno pagare il massimo che siete
            disposti a pagare...Le opere pie non le fa nessuno!
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Bernabei VT
            Le opere pie non le fa nessuno!no infatti e' molto meglio spennare i polli che la pensano cosi'
          • Anonimo scrive:
            Re: E' Carissimo. Farei una precisazione seria
            - Scritto da: Valerio Sandron

            be' solo l'attivazione del servizio costa

            sui 3 milioni di lire quindi molto piu' di

            un pc;
            Dipende da che PC compri. Io in Azienda uso
            solo WS Compaq ed HP, con tremilioni ti
            danno la tastiera + il case e forse un HD.guarda che un assemblato senza marchio sopra ti costa molto meno ed ha le stesse prestazioni, poi dipende da l'utilizzo che ne devi fare, ovviamente e' inutile comprare il pc ultimo modello se ci devi scrivere le letterine con word, mandare mail, e magari farci qualche tabella con excell.
            Il prezzo mi pare perfettamente allineato al
            budget telefonico di un'utenza aziendale
            come la mia, e soprattutto costituisceche c'entra il budget? Quello che si dovrebbe guardare sono le effettive necessita'che si hanno; se io ho bisogno ad esempio di 256kbps di banda mi faccio un adsl anche se il mio budget mi consentirebbe una T1 (magari :-9 )
            un'ottima garanzia contro il
            sovraffollamento sregolato della banda da
            parte dei soliti, che tra l'altro ha
            contribuito pesantemente a colare a picco le
            flat. la flat si chiama flat proprio perche'uno paga un tot fisso e poi puo' usufruire della connessione 24/24, e' nel pieno diritto di un utente flat usare la connessione ininterrottamente se vuole.
            Staremo a vedere i risultati sul campo.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' Carissimo. CDN:UAHAHAHAHAH!!!!!
          UAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!UNA CDN?!?!?!Cosa?!?!UAHAHAHAHAHAHAHAHAHASotto i 3 milioni ti costa 19 milliuoni (proprio milliuoni e non milioni) !!!E per una sede sola !!!!!!Se ne hai due devi farne due!!!!A questo punto è meglio una CDN!!!!!UAHAHAHAHAHA UaHAHAHAHAHAHQ!!!!
  • Anonimo scrive:
    Servizio attivo in tre giorni....
    con 10 clienti al mese forse. Ma se ne avessero 1000 al giorno vorrei vedere....
    • Anonimo scrive:
      Re: Servizio attivo in tre giorni....
      Che vuoi dire o, meglio, che ne sai?A me pare che sia un servizioo strutturato bene, perché non dovrebbero darmelo in tre giorni come dicono?
    • Anonimo scrive:
      Re: Servizio attivo in tre giorni....
      Io ho parlato con i commerciali:5 giorni-
      max 15.Mi sembra sesmpre meno di una CDN o HDSL Telecom!!!
  • Anonimo scrive:
    (Curiosita') potenza in TX
    Solo qualche curiosita' ...Che potenza deve sparare l'illuminatore per arrivare in TX a 512 Kb/s fino a 36.000 kmdi distanza (sei volte il raggio terrestre!).Una normale parabola e' cosi direttiva se purben orientata da riuscire a far arrivare unapercentuale sufficiente della potenza che emetteal satellite ?E sul satellite c'e' un'antenna non direttivadi ascolto (visto che deve ricevere da varipunti del globo) oppure tante parabole orientatequa e la' ?Scusate se sono domande ingenue, ma a me 36.000kme 512 Kb/s in upstream sembrano una cosa dafantascienza.Ciao,-Ale
    • Anonimo scrive:
      Re: (Curiosita') potenza in TX
      uhmmm....saggia domanda...per quello che ho potuto capire con 0.45 Watt arrivano a 128Kb sicuri... con 1W e passa si potrebbe fare...
      • Anonimo scrive:
        Re: (Curiosita') potenza in TX
        Infatti penso ci sia un minimo di confusione perche' l'analogia con ADSL non convince se poi si parla di 512 kbps in salita.Per quello che ne so io la stessa Tiscali si limita a 128 Kbps o giu' di li' e questo ha piu' senso sia per le questioni di potenza in TX che sollevate, ma soprattutto per i costi delle apparecchiature che altrimenti dovrebbero essere piu' alti penso.Andrebbe letto il contratto al di la' di qualche refuso di stampa o errori.
        • Anonimo scrive:
          Re: (Curiosita') potenza in TX
          - Scritto da: massimo
          Infatti penso ci sia un minimo di confusione
          perche' l'analogia con ADSL non convince se
          poi si parla di 512 kbps in salita.l'analogia credo sia riferita all'asimmetria tra upstream e downstream
  • Anonimo scrive:
    se se
    gli str*nzi vogliono ben 400.000 carte circa al mese!!Siamo matti?? Fate conto quando si spende all'anno!! Ricordatevi che NESSUNO ci REGALA NIENTE!!ByezAyaT0LLaH
    • Anonimo scrive:
      Re: se se
      - Scritto da: AyaT0LLaH
      gli str*nzi vogliono ben 400.000 carte circa
      al mese!!Siamo matti??
      Fate conto quando si spende all'anno!!
      Ricordatevi che NESSUNO ci REGALA NIENTE!!
      Byez
      AyaT0LLaHRicordate che la qualità ha sempre un prezzo; sono ampiamente noti i problemi di società che fornivan accesso ad internet a prezzi "competitivi/stracciati" .
  • Anonimo scrive:
    ... senza telecom
    almeno con questo sistema è possibile non dover avere una linea telefonica per poter usufruire di una connessione ad alta velocità.
    • Anonimo scrive:
      Re: ... senza telecom
      - Scritto da: Tje Fly
      almeno con questo sistema è possibile non
      dover avere una linea telefonica per poter
      usufruire di una connessione ad alta
      velocità.Esatto, ho appena traslocato e piuttosto che aprire un contratto Telecom per regalargli 15euro/mese di canone base e aggiungere il costo dell'ADSL mi faccio il satellite.. se poi cambio casa mi porto dietro l'attrezzatura... devo solo spiegare ai vicini che non è tele+ e non possono venire a vedere le partite da me... :-)
  • Anonimo scrive:
    E il traffico?
    Mi sta' bene il 1500 euro di installazione.Mi sta' bene il circa 200 euro al mese.Ma il traffico? E' compreso nelle due cifre riportate sopra, o c'e' un tot al mega da pagare?
    • Anonimo scrive:
      Re: E il traffico?
      come riportato nella sezione leggo che e' FLAT nel canone e' compreso....alemeno cosi' e' scritto...
      • Anonimo scrive:
        Re: E il traffico?
        A te starà anche bene...vuol dire che hai un sacco di soldi da buttare via ;-)Sinceramente 187 euro + IVA al mese "solo" per navigare su Internet mi sembrano veramente fuori dal mondo...
        • Anonimo scrive:
          Re: E il traffico?
          - Scritto da: Beppe
          A te starà anche bene...vuol dire che hai un
          sacco di soldi da buttare via ;-)
          Sinceramente 187 euro + IVA al mese "solo"
          per navigare su Internet mi sembrano
          veramente fuori dal mondo...Se fai conto dell'uso domestico...se fai il conto nell'ottica di un utente del mercato businnes...
          • Anonimo scrive:
            Re: E il traffico?
            - Scritto da: tutor
            Se fai conto dell'uso domestico...se fai il
            conto nell'ottica di un utente del mercato
            businnes...L'utente del mercato 'busines' (ma dire affari no e'?) in genere deve far uscire su internet la sua lan di pc windogs per mandare e ricevere mail e vedere qualche pagina web; per quanto riguarda le mail non generano tantissimo traffico, e per il web si puo' benissimo usare un proxy (squid:)che cachando le pagine riduce il traffico; in sostanza a meno di persone che abbiano una lan veramente grande il piu' delle volte basta un adsl semplice. Io non capisco questa mania di avere sistemi sovradimensionati rispetto all'uso che se ne deve fare (vedi lo scemo di turno che si fa' un PIV con super scheda grafica ecc.. per scriverci qualche cavolata in word e mandare mail)
          • Anonimo scrive:
            Re: E il traffico?
            osservazioni sacrosante.. ma credo che in questo caso il sistema sia valido per tutti quelle realta' "affari" , e ce ne sono tante non coperte dall'AADSL terrestre..un esempio stupido..... gli alberghi sulle Alpi... Costa e' vero ma "copre" chiunque....
        • Anonimo scrive:
          Re: E il traffico?
          Non sono d'accordo. Io ho un ufficio poco fuori roma. Non posso utilizzare l'adsl "terrestere" perché non c'è e Internet mi serve.Sinceramente questi 200 euro circa mi pare sia una cifra più che ragionevole. Sempre che il servizio funzioni come descritto...D'altra parte se il mio ufficio era collegabile adsl "terrestere" non avrei risparmiato poi molto e piuttosto che usare una squallida linea isdn... pago volentieri qualcosa in più.Ti sembra sempre una follia? Come potrei fare?Ciao
  • Anonimo scrive:
    Impossibile il gaming on-line...
    peccato, ma c'e' un ritardo troppo alto dalla trasmissione alla ricezione di un pacchetto, per cui si potrebbe anche essere laggati fino a 1 secondo
    • Anonimo scrive:
      Re: Impossibile il gaming on-line...
      ...Non credo che chi scelga questa soluzione abbia dell'interesse verso il game on line.....- Scritto da: Tony compratutto
      peccato, ma c'e' un ritardo troppo alto
      dalla trasmissione alla ricezione di un
      pacchetto, per cui si potrebbe anche essere
      laggati fino a 1 secondo
    • Anonimo scrive:
      Re: Impossibile il gaming on-line...
      - Scritto da: Tony compratutto
      peccato, ma c'e' un ritardo troppo alto
      dalla trasmissione alla ricezione di un
      pacchetto, per cui si potrebbe anche essere
      laggati fino a 1 secondo***********************************************PI: Qualche tempo fa, Tiscali annunciò TiscaliSat, che si proponeva come prima soluzione satellitare bidirezionale per la connettività internet. La proposta di Aconet è la stessa?MZ: Le tecnologie sono simili, ma il carrier è diverso. Basti pensare che il nostro progetto nasce da una partnership con un leader di mercato, la Hughes Network System. E rispetto a Tiscali noi ci rivolgiamo ad un target aziendale, coprendo un'esigenza business.************************************************
    • Anonimo scrive:
      Re: Impossibile il gaming on-line...
      davvero ero gia li che stavo godendo perché volevo farmelo poi leggo l´impossibilitá per il gaming online :( sighhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Impossibile il gaming on-line...
        Volevi spendere 3 milioni di attivazione solo per giocare in rete??
        • Anonimo scrive:
          Re: Impossibile il gaming on-line...
          - Scritto da: z2
          Volevi spendere 3 milioni di attivazione
          solo per giocare in rete??Beato lui che ha il tempo e i soldi per farlo....:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Impossibile il gaming on-line...
            beh oltre a giocare ho pure una azienda... quindi utile + dilettevole...
        • Anonimo scrive:
          Re: Impossibile il gaming on-line...
          - Scritto da: z2
          Volevi spendere 3 milioni di attivazione
          solo per giocare in rete??Io si perche'?C'e' chi li spende per andare in vacanza alle maldive, io li spendo per la connessione a Intardet.Pace and love!MaD Uzul
  • Anonimo scrive:
    Peccato....
    Peccato che FastWeb (per quanto limitata sul territorio) costo MOLTO meno e viaggi MOLTO di piu
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato....
      (rif. copertura territoriale) se la tua mucca non ti fa il latte compri quello in scatola...
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato....
      e ha i problemi ormai noti a tuttibau
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato....
      - Scritto da: jury
      Peccato che FastWeb (per quanto limitata sul
      territorio) costo MOLTO meno e viaggi MOLTO
      di piuDubito che con FW tu possa farti una VPN internazionale a banda larga :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato....
      - Scritto da: jury
      Peccato che FastWeb (per quanto limitata sul
      territorio) costo MOLTO meno e viaggi MOLTO
      di piuPeccato che fastweb sia dietro NAT e se vuoi aprire 3 porte (di piu' non si puo') paghi intorno alle 900.000 lire al mese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Peccato....

        Peccato che fastweb sia dietro NAT e se vuoi
        aprire 3 porte (di piu' non si puo') paghi
        intorno alle 900.000 lire al mese.???????3 porte ????durante la normale navigazione ne avro almeno 20 aperte...non conosco fastweb quindi non so come funziona esattamente...;-0)IN PRATICA COME *AZZ* funziona realmente fastweb ???ho sempre sentito voci questo va, questo non va, quest'altro va con modifiche, ecc...qual'e REALE situazione ???
        • Anonimo scrive:
          Re: Peccato....
          http://www.s0ftpj.org/bfi/bfi10.tar.gzleggi l'articolo inerenre a fastweb chiarisce abbastanza bene la situazione :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Peccato....
            *azz**;-0)vabbene non avevo grandi aspettative...pero cazzo...vale proprio i soldi che spendi...;-0)hahhahahahahhahahhaaaahhaahahahahhahahahahahahahhaha/me ROTFLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL- Scritto da: z2
            http://www.s0ftpj.org/bfi/bfi10.tar.gz
            leggi l'articolo inerenre a fastweb
            chiarisce abbastanza bene la situazione :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Peccato....
            certo pero che alcune idee malate...;-0)di solito li leggo, ma questo articolo non so come *azzz** m'e sfuggito...hahahhaa...FTP con routing asincrono...hahhaha;-0)- Scritto da: blah
            *azz**
            ;-0)
            vabbene non avevo grandi aspettative...pero
            cazzo...vale proprio i soldi che spendi...
            ;-0)
            hahhahahahahhahahhaaaahhaa
            hahahahhahahahahahahahhaha
            /me ROTFLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL

            - Scritto da: z2

            http://www.s0ftpj.org/bfi/bfi10.tar.gz

            leggi l'articolo inerenre a fastweb

            chiarisce abbastanza bene la situazione :)
  • Anonimo scrive:
    250mS
    Il ritardo 'fisico' è di 250mS, non 500...Rit=(DistSat/VelLuce)*2=(36000/330000)*2=0,218S= 218mS
    • Anonimo scrive:
      Re: 250mS
      fai conto che devono smistare tutto e giu pure di una bella encryptata...;-0)- Scritto da: HotEngine
      Il ritardo 'fisico' è di 250mS, non 500...
      Rit=(DistSat/VelLuce)*2

      =(36000/330000)*2

      =0,218S

      = 218mS
      • Anonimo scrive:
        Re: 250mS x 2 - Bichero !
        Si ma fai conto che sono 36.000 Terra-Satellite + 36.000 Km Satellite-Terraquindi devi moltiplicare x2 come vedi sono ~500ms- Scritto da: blah
        fai conto che devono smistare tutto e giu
        pure di una bella encryptata...
        ;-0)

        - Scritto da: HotEngine

        Il ritardo 'fisico' è di 250mS, non 500...

        Rit=(DistSat/VelLuce)*2



        =(36000/330000)*2



        =0,218S



        = 218mS

        • Anonimo scrive:
          Re: 250mS x 2 - Bichero !
          infatti se guardi bene aveva moltiplicato per 2;-0)


          Rit=(DistSat/VelLuce)*2


          =(36000/330000)*2


          =0,218S


          = 218mS
    • Anonimo scrive:
      Re: 250mS
      Si, ma stai usando la velocità della luce nel vuoto, non quella nell'aria (un po' inferiore, per via della rifrazione).Sfido chiunque abiti nel vuoto a lamentarsi della mancata copertura territoriale per l'ADSL :-)A parte questo, ci sono da considerarsi altri limiti tecnologici, per cui la stima dei 500 ms mi appare - a naso - più prossima alla realtà che non quella dei 250 ms, più da laboratorio ;-)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: 250mS
      Si la formula e' giusta ma i salti son 4 e non 2... Utente --
      sat----
      uplink e sono 2.. poi dall uplink va inella Rete e torna all'Uplink ergo altri..2...no no e' giusto 500ms ma costanti
      • Anonimo scrive:
        Re: 250mS
        - Scritto da: No cable
        Si la formula e' giusta ma i salti son 4 e
        non 2... Utente --
        sat----
        uplink e sono 2..
        poi dall uplink va inella Rete e torna
        all'Uplink ergo altri..2...Hai ragione. Il satellite deve pur scaricare ciò che viene richiesto dalla rete... quindi a sua volta ritorna verso terra il segnale verso la centrale ed aspetta di ricevere i dati da ritrasmettere al client... Solo nel caso di roba già in cache sul satellite il tempo sarebbe dimezzato.Quindi effettivamente sono 500mS (come minimo) di ritardo 'fisico'.
        • Anonimo scrive:
          Re: 250mS
          Interessante questa discussione. Io non so come navigate voi però spesso quando mi capita di fare dei tracert mi accordo chge i tempi di passaggio tra i server sono più o meno altrettanto... a volte solo 80, 100ms ma capita anche 200, 300...Comuqnue penso sia inevitabile che un qualche ritardo "in più" ci dovrebbe essere anche se, a rigor di logica, quando effettui una richiesta c'è il ritardo, idem quando ti torna il dato... però il dato dovrebbe arrivare tutto insieme velocemente. no?
          • Anonimo scrive:
            Re: 250mS
            - Scritto da: cdr
            torna il dato... però il dato dovrebbe
            arrivare tutto insieme velocemente. no?Infatti una cosa e' la latenza (ritardo di arrivo) una cosa la velocita' di trasmissione (i K/s)
          • Anonimo scrive:
            Re: 250mS
            Il problema con il satellite non è il breve lag se si scaricano dati. Il problema è, per esempio, sui giochi in rete. Un ping MINIMO di 500mS che si somma agli altri LAG presenti nella rete facilmente porta a ritardi dell'ordine del secondo... Molte applicazioni sarebbero ingiocabili, per esempio. Un altro dubbio mi viene sulla navigazione web. Quando scarichi una pagina la richiesta è singola, verso la pagina cercata, e tutte le componenti della pagina (immagini, collegamenti verso link esterni o interni), sono ulteriori chiamate che il browser deve fare verso internet.
          • Anonimo scrive:
            Re: 250mS
            - Scritto da: HotEngine
            Un altro dubbio mi viene sulla
            navigazione web. Quando scarichi una pagina
            la richiesta è singola, verso la pagina
            cercata, e tutte le componenti della pagina
            (immagini, collegamenti verso link esterni o
            interni), sono ulteriori chiamate che il
            browser deve fare verso internet. Si infatti il browser fa una serie di GET che, in teoria, contribuiscono a fare singole chiamate. PEro' basta fare una banale modifica al Registry per dire al Browsere di fare i GET in un'unica mandata... io gia' lo uso con ADSL..dovrebbe andare anche colS AT
      • Anonimo scrive:
        Re: 250mS

        Si la formula e' giusta ma i salti son 4 e non 2... basta mettere un hard disk sul satellite e i siti ospitati non devono essere letti da Terra... :-)
Chiudi i commenti