HP spinge Linux sulla workstation grafica

HP mette Linux alla guida di una nuova workstation basata su architettura Intel e dedicata prevalentemente a far girare applicativi grafici 2D e 3D
HP mette Linux alla guida di una nuova workstation basata su architettura Intel e dedicata prevalentemente a far girare applicativi grafici 2D e 3D


Milano – Confermando la sua strategia pro-Linux, la stessa che la porterà allo sviluppo del supercomputer Linux più potente al mondo, HP ha annunciato la disponibilità di una nuova workstation, la x2100, che adotta il sistema operativo free.

Dedicata ai professionisti del settore dell’entertainment, dell’ingegneria elettronica e dei servizi finanziari, HP sostiene che questa workstation è in grado di far girare una vasta gamma di applicazioni per la grafica 2D e 3D: questo anche grazie all’iniziativa HP Leadership Graphics Program, che fornisce la certificazione ISV di produttori e pacchetti grafici come ad esempio Nothing Real, Alias|Wavefront Maya, Softimage XSI, Arete, Side Effects, Kaydara e Toonboom.

La x2100, che appartiene all?offerta di workstation mid-range di HP, è equipaggiata con Red Hat Linux 7.1 preinstallato e offre supporto a soluzioni dual-display e ad una gamma di schede grafiche che va dalla Nvidia Quadro4 900 XGL, dedicata alla grafica 3D hi-end, fino ad arrivare alla ben più economica Matrox Millennium G450, destinata alla grafica 2D professionale.

La workstation, già disponibile sul mercato italiano, può essere equipaggiata con un Pentium 4, fino a 2 GB di memoria Rambus PC800 e hard disk SCSI Ultra 160 o Ultra ATA/100.

HP dichiara che il supporto a Linux fa parte di quella sua strategia globale volta a potenziare lo sviluppo del sistema operativo open source in tutta la propria gamma di prodotti basati su piattaforma Intel e ad offrire ai clienti un?ampia scelta di sistemi operativi adatti per qualunque ambiente IT eterogeneo.

HP è attualmente promotrice di diverse iniziative tese ad accelerare l’adozione di Linux e dell’open source nel mondo aziendale, accademico e delle istituzioni pubbliche: fra queste si può citare la Gelato Federation , un consorzio focalizzato nello sviluppare soluzioni di computing open source basate sui processori Itanium, e la Linux Standards Base , un’organizzazione tesa a sviluppare e promuovere un insieme di standard che incrementino la compatibilità all’interno del variegato mondo di Linux.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 04 2002
Link copiato negli appunti