Huawei dice no a Windows Phone e Tizen

L'aziende cinese per il suo futuro punta tutto su Android. I terminali con Windows Phone sono in standby, visto lo scarso successo di pubblico. Samsung, poi, non ha nessuna speranza con il suo OS

Roma – Huawei è sulla cresta dell’onda , il business dei terminali mobile va bene e l’azienda cinese intende espandere le proprie attività anche al di fuori dei pur confortevoli confini del mercato domestico. Qualche informazione su come intenda procedere in tal senso la fornisce Richard Yu, responsabile del business consumer di Huawei intervistato dal Wall Street Journal .

Huawei è in piena fase di transizione da produttore di apparati per le telecomunicazioni a player di livello mondiale nel settore mobile, spiega Yu, e per i propri terminali l’azienda non ha altra scelta che rivolgersi al sistema operativo Google Android. Le alternative? Inesistenti o peggio dannose, rivela il dirigente: Windows Phone non lo vuole nessuno , suggerisce Yu, Huawei ci ha provato a vendere terminali basati sull’OS di Microsoft (Ascend W1 e Ascend W2) ma non ha fatto altro che collezionare due anni di vendite in perdita.

Persino per Microsoft è estremamente difficile avere successo in un mercato mobile monopolizzato dall’onnipresente Android, spiega Yu, ragion per cui il debutto del tanto chiacchierato Ascend W3 verrà messo in pausa a tempo indefinito.

Ancora più pessimistiche le previsioni di Yu su Tizen, il sistema operativo “fatto in casa” di Samsung che però tarda ad arrivare sul mercato : se la situazione di Windows Phone è difficile, spiega il manager di Huawei, l’OS del colosso coreano semplicemente non ha alcuna possibilità di successo .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Skywalker scrive:
    Uh?
    ...suppongo che sai il Kill Switch che l'identificativo univoco debbano essere hardware, altrimenti una breve sovrascrittura del firmware e dell'OS e l'oggetto è come nuovo. Non certo come l'IMEI che si può cambiare...L'unica differenza sarebbe che ora viene rivenduto direttamente dal ladro, domani il ladro lo rivende al ricettatore con alle spalle una buona organizzazione.Inoltre prevedo un certo "irrigidimento" nella vendita di cellulari usati: in Italia mi basta dimostrare che l'ho comprato in buona fede ed il cellulare resta mio. Così il rischio è che mi venga spedito spento, ed appena lo connetto ad Internet "muore". E' sempre mio, ma come soprammobile.
  • qwery scrive:
    Utopie
    "Presto, rubare uno smartphone non varrà il disturbo, e tutti i crimini efferati nelle strade saranno un ricordo del passato. I device che usiamo ogni giorno non ci renderanno più un obiettivo per i criminali violenti"Questo vive nel mondo dei balocchi.Crede veramente che chi ti frega lo smartphone si faccia fermare da un software, facilmente cancellabile brasando giù tutto il sistema operativo?
    • ruppolo scrive:
      Re: Utopie
      - Scritto da: qwery
      Questo vive nel mondo dei balocchi.È lì che l'hai incontrato?
      Crede veramente che chi ti frega lo smartphone si
      faccia fermare da un software, facilmente
      cancellabile brasando giù tutto il sistema
      operativo?Con l'iPhone puoi brasare fin che vuoi, ma quando busserà in casa Apple troverà la porta chiusa. A quel punto chi l'ha comprato denuncerà la cosa e a ritroso il ladro verrà beccato. E se anche non verrà beccato, non appena la notizia si sparge il ladro resterà senza clienti.
      • nessuno scrive:
        Re: Utopie
        mahhh a un mio amico hanno rubato un iphone. E' andato a finire in marocco. Lui ogni tanto lo spegne da remoto, insulta il proprietario, ma dopo poco ritorna attivo. Non mi pare sta gran soluzione.
        • ... scrive:
          Re: Utopie
          - Scritto da: nessuno
          mahhh a un mio amico hanno rubato un iphone.
          E' andato a finire in marocco. Lui ogni tanto lo
          spegne da remoto, insulta il proprietario, ma
          dopo poco ritorna attivo. Non mi pare sta gran
          soluzione.In compenso puoi fare la stessa cosa a coloro a che te l'hanno comprato legittimamente.
          • paolinux scrive:
            Re: Utopie
            - Scritto da: ...
            In compenso puoi fare la stessa cosa a coloro a che te l'hanno comprato legittimamente.WIN
        • Funz scrive:
          Re: Utopie
          - Scritto da: nessuno
          mahhh a un mio amico hanno rubato un iphone.
          E' andato a finire in marocco. Lui ogni tanto lo
          spegne da remoto, insulta il proprietario, ma
          dopo poco ritorna attivo. Non mi pare sta gran
          soluzione.Lascia perdere Lucignuppolo :p
Chiudi i commenti