Hyperloop, esordio europeo ad alta velocità?

La Slovacchia sembra aver raggiunto un accordo con Hyperloop Transportation Technologies, che si sta occupando di trasformare in realtà l'idea di Elon Musk

Roma – Hyperloop, sistema di trasporto viaggiatori fatto di tubi e capsule che viaggerà ad una velocità di 1200 chilometri all’ora, potrebbe arrivare in Europa nei prossimi anni.

velocitasmodata

A rivelarlo sono alcune indiscrezioni, apparentemente confermate da fonti locali , secondo cui la Slovacchia avrebbe firmato un accordo con Hyperloop Transportation Technologies (HTT), l’azienda che, in un’opera di crowdsourcing, si sta occupando di sviluppare l’omonimo sistema di trasporto che promette di portare da Washington DC a New York in meno di mezz’ora, e che collegherebbe Bratislava con Vienna in appena 8 minuti creando un nuovo ed unico triangolo mitteleuropeo.

Presentata nel 2013, l’idea dell’imprenditore Elon Musk consiste in un sistema di trasporto per viaggiatori alimentato ad energia solare e costituito da tubi d’acciaio depressurizzati per far schizzare a mezzo aria compressa e propulsione elettromagnetica capsule da 40 passeggeri a oltre 1000 chilometri orari ed è tuttora in fase di sperimentazione .

Secondo l’accordo ora sottoscritto con la Slovacchia, HTT “verificherà la possibilità” di costruire un sistema hyperloop per connettere Bratislava con Ko?ice, nella parte più orientale del paese, e poi anche con Vienna e Budapest .

Oltre agli evidenti vantaggi economici determinati dalle possibili sinergie tra i tre paesi, che sarebbero collegati come mai prima d’ora, l’eventuale esordio europeo di Hyperloop rappresenterebbe un sviluppo tecnologico fondamentale per il settore dei trasporti.

Il CEO di Hyperloop Transportation Technologies Dirk Ahlborn, in ogni caso, pur parlando di “tempi abbastanza rapidi” per il sistema Hyperloop slovacco, non ha fornito una tabella di marcia dettagliata, anche perché altre due nazioni sono coinvolte e sono diversi i fattori da prendere in considerazione, a partire dai fondi nazionali ed eventualmente europei disponibili.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    ho la soluzione
    filtrare alla morte tutta la XXXXX (pubblicita, applet, suoni, video, filmanti ecc) che ti pubbano nel pc: poi vedi se non va a mille la velocita'.
  • rico scrive:
    Lo voglio nel browser!
    E' vero, spesso mi accade che il browser ricarichi un sito dopo due secondi, come se non riuscisse a capire dove piazzare ogni elemento.Spero che il MIT riesca ad implementare Polaris anche nei maggiori browser.
    • underground scrive:
      Re: Lo voglio nel browser!
      - Scritto da: rico
      E' vero, spesso mi accade che il browser
      ricarichi un sito dopo due secondi, come se non
      riuscisse a capire dove piazzare ogni
      elemento.Sei sicuro che non ricarichi in seguito all'accettazione della cookie policy?
    • Caio scrive:
      Re: Lo voglio nel browser!
      Guarda che se parli di Punto Informatico, è normale che mentre stai scrivendo un messaggio sul forum la pagina si aggiorna improvvisamente e perdi tutto quello che avevi scritto...E' un baco che c'è da anni e che nessuno vuole risolvere, d'altronde siamo su Punto Informatico....
      • Ultraman82 scrive:
        Re: Lo voglio nel browser!

        E' un baco che c'è da anni e che nessuno vuole risolvere, d'altronde siamo su Punto Informatico...Strano... eppure mooooolti anni fà non aveva sti problemi (quando non aveva ancora il nuovo stile dei commenti)Tra l'altro pure P.I. si è convertito alla... passatemi il termine "moda" di quei stramaledettissimi WebFonts (che personalmente odio con tutto il mio cuore).Tra l'altro... perchè l'area per inserire i commenti è su un frame esterno?
      • Jack scrive:
        Re: Lo voglio nel browser!
        - Scritto da: Caio
        E' un baco che c'è da anni e che nessuno vuole risolvereNon è un bug, è una feature voluta per far ricaricare i banner pubblicitari quando gli utOnti lasciano il browser aperto.Si, perché quando lo lasciano aperto gli utEnti, la pubblicità non la vedono già la prima volta, e la pagina non si ricarica.....
    • Funz scrive:
      Re: Lo voglio nel browser!
      - Scritto da: rico
      E' vero, spesso mi accade che il browser
      ricarichi un sito dopo due secondi, come se non
      riuscisse a capire dove piazzare ogni
      elemento.
      Spero che il MIT riesca ad implementare Polaris
      anche nei maggiori
      browser.L'ho notato sul sito della Stampa, ma credo che sia per aumentare surrettiziamente i click...
Chiudi i commenti