I computer di oggi sono più affidabili

Lo sostiene uno studio Gartner: negli ultimi anni lo sviluppo dei componenti hardware per PC è giunto ad un livello che ridurrebbe grandemente il rischio di danneggiamento. Per la felicità degli utenti che se ne accorgono
Lo sostiene uno studio Gartner: negli ultimi anni lo sviluppo dei componenti hardware per PC è giunto ad un livello che ridurrebbe grandemente il rischio di danneggiamento. Per la felicità degli utenti che se ne accorgono

L’affidabilità dell’hardware dei computer prodotti dalle industrie di settore sta notevolmente migliorando. Lo indica una ricerca Gartner , nella quale si parla di un decremento del 25% di guasti alle parti ferrose dei computer costruiti negli ultimi due anni rispetto a quanto accadeva in precedenza.

Anche i portatili, solitamente più soggetti a rischi rispetto ai cugini “fissi”, mostrano un discreto aumento dell’affidabilità del proprio hardware.
Per i notebook prodotti tra il 2003 e il 2004, il 20 per cento degli utenti ha lamentato almeno un guasto nell’arco del primo anno di utilizzo, una percentuale che cresce al 28 per cento se si arriva al quarto anno di utilizzo.
Una musica senz’altro migliore è quella che riguarda i portatili usciti nel 2005 e nel 2006, per cui la percentuale di guasti hardware si riduce, arrivando fino al 15% nel corso dei primi dodici mesi dall’acquisto .

Per quanto riguarda i numeri sui desktop, il rischio di “hardware failure” è invece diminuito dal 7 al 5 per cento , sempre prendendo in considerazione il primo anno di attività.

Gartner ha spiegato che poiché le case produttrici tendono a non rivelare dati sulle rotture dei propri prodotti, gli analisti si sono rivolti alle società che gestiscono le garanzie sull’hardware, dalle quali sarebbe così possibile estrapolare dati attendibili.

Sono peraltro molte le tecnologie introdotte, soprattutto nel mondo del mobile , per ridurre le rotture o i guasti, dai sistemi antishock al parcheggio rapido delle puntine: i più avanzati laptop possono “capire”, ad esempio, quando stanno cadendo , grazie a sensori di inclinazione, ed attivare sistemi di emergenza a protezione ad esempio del disco rigido.

Secondo Lesile Fiering, analista Gartner, l’incremento dell’innovazione nel campo della stabilità degli hardware è da ricercare nella maggiore attenzione prestata durante le operazioni di testing dei componenti. Fino ad un paio di anni fa i costruttori di PC era praticamente costretti, dalle regole di mercato, a produrre elementi hardware sempre più in fretta e a basso costo.

Giorgio Pontico

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 06 2006
Link copiato negli appunti