I DVD player cinesi costeranno ancora meno?

Due costruttori cinesi danno battaglia sulle licenze della tecnologia e accusano: a noi le fanno pagare di più. Se vincono non avranno più concorrenza


Roma – I DVD player cinesi hanno da tempo invaso i mercati occidentali grazie ad una discreta affidabilità ma soprattutto grazie al prezzo stracciato. Un prezzo che nei prossimi mesi potrebbe calare ulteriormente se va in porto una clamorosa azione giudiziaria intentata da due big del settore.

Wuxi Multimedia e Orient Power , produttori cinesi di dispositivi DVD, hanno accusato il 3C Patent Group americano di aver violato la leggi statunitensi sul copyright e di rilasciare alle industrie cinese le licenze per l’uso delle tecnologie DVD ad un costo maggiorato rispetto a quello praticato alle imprese di altri paesi.

La questione è di enorme importanza, visto che il 3C gestisce le licenze per conto di alcune case che detengono brevetti per diverse tecnologie e tra queste colossi come Sony, Pioneer e Philips. Qualora alle due aziende cinesi venisse riconosciuta la fondatezza della denuncia presentata alle autorità americane, i costi di produzione dei DVD player si abbasserebbero ulteriormente se è vero, come asseriscono, che ai loro competitor internazionali il 3C offre tutt’altro trattamento. Attualmente per ogni DVD player cinese vengono versati 20 dollari in licenze mentre ai produttori occidentali verrebbe praticato un prezzo assai inferiore.

Questa sorta di “discriminazione industriale” è sentita anche al di fuori della Cina, tanto che anche la coreana LG Electronics sembra intenzionata a far sentire la sua voce.

Aton Handal, il legale americano che sta seguendo il caso per conto della Wuxi, ha spiegato che “intendiamo ottenere una sentenza che renda invalido il gruppo di brevetti 3C e chiederemo un rimborso di tutte le royalty sui player DVD fin qui raccolte”. In più vengono chiesti danni pari a tre volte quella cifra. Dalla loro, i produttori cinesi hanno le associazioni di categoria locali che al ChinaDaily hanno spiegato di ritenere che, se la cosa va in porto, tutta l’industria cinese ne trarrà giovamento.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Vorrei capire
    - Scritto da: Anonimo
    A livello di WTO, potranno fare qualcosa i
    cinesi? O ormai la globalizazione è
    morta e defunta?Se guardi sul dizionario scoprirai che la "globalizazione" non e` neanche mai esistita.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bravi USA!
    - Scritto da: CalicoJack
    - Scritto da: Anonimo



    smettila di guardale troppa tv...

    aprire una ditta in cina per un non
    cinese

    e' roba da 4 ore:

    vai all'ufficio economico per gli
    stranieri

    compili un documento di 4 pagine (in
    inglese)

    mostri visto, passaporto

    e dopo 20 minuti hai un documento
    pronto che

    e' una "pre-approvazione". Dopo circa 1

    settimana, hai il documento pronto che
    e' la

    registrazione della tua ditta, che devi

    rinnovare ogni 1 o 2 anni, come

    preferisci...

    spesa totale: 800 rmb -
    meno di 80
    euro

    tempo speso: 1 ora nell'ufficio, 1
    settimana

    per avere il documento finale.



    probabilmente tu non hai mai provato ad

    aprire una ditta in italia partendo

    dall'inizio (senza P.IVA)...

    Ho l'impressione di conoscerti :)
    Mi risulta che la Cina abbia anche dato
    agevolazioni ad imprese straniere che erano
    sul punto di trasferire i loro uffici in
    altri paesi per farle restare in Cina,
    confermi?
    Ci vediamo lì fra qualche
    settimana... ciao cicci


    ==================================
    Modificato dall'autore il 26/01/2005 5.24.14Interessante, perchè non ci dite qualcosa di più preciso?:)La televisione ormai è inguardabile...
  • Anonimo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: edc
    Mette tristezza e disgusto l'abissale
    distanza tra i principi teorici e l'azione
    pratica degli americani. L'idea di fondo
    è che la libertà, che sia
    politica o di mercato, vale solo quando va
    bene a loro.Ma questo lo fanno un po' tutti, francesi e tedeschi spesso con più arroganza degli americani.Il guaio degli americani è che in politica estera sono dei pasticcioni, quindi a volte riescono a non fare l'intersse di nessuno, neanche il loro.L'esempio più eclatante?L'Europa dal nazismo è stata liberata quasi interamente da loro e ne hanno dato metà a Stalin, ma si può essere c°gli°ni?
  • Anonimo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Giambo



    - Scritto da: Anonimo





    Ah, la democrazia ed il libero

    mercato



    americani!





    Hey! Se non ti sta bene così

    allora


    vattene a vivere in Russia!



    E' ritornato il comunismo ?

    www.the-ocean.com/simpsons/homer/go2ussr.wav Sono solo i miei gusti o i doppiatori italiani nel 99% dei casi sono meglio delle voci originali?
  • Anonimo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: Giambo

    - Scritto da: Anonimo



    Ah, la democrazia ed il libero
    mercato


    americani!



    Hey! Se non ti sta bene così
    allora

    vattene a vivere in Russia!

    E' ritornato il comunismo ?Non vorrei dire, ma capitalisti e politici dei paesi ex comunisti sono tutti ex funzionari comunisti... devono averlo studiato proprio bene "Il Gattopardo" e ora hanno venduto le copie usate ai burosauri cinesi, che si stanno riciclando anche loro della nuova Cina capitalcomunista.Quando si è convinto una volta il popolo a cambiare padrone facendogli credere di liberarlo e poi per 50 o 70 anni si ha la possibilità di educarlo secondo i propri scopi, poi fregarlo un'altra volta è facile come bere un bicchier d'acqua.C'è una sola cosa meglio del popolo bue: un popolo bue educato fin da piccolo ad essere un buon bue.
  • Anonimo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: AlphaC

    - Scritto da: jokanaan



    - Scritto da: Anonimo


    Tendenzialmente sono
    filoamericano, ma


    preferivo mille volte Clinton, a
    me i


    conservatori bacchettoni e avidi
    che


    dell'idea liberale prendono solo il


    liberismo economico e solo

    finché gli


    fa comodo stanno proprio sulle OO
    e

    sul


    (_|_)


    E Bush è la feccia dei
    bigotti,

    come


    male minore rispetto agli
    integralisti


    lascia proprio a desiderare.


    Se solo Bush padre avesse mandato
    a quel


    paese le disposizioni ONU al
    momento

    giusto


    e avesse annientato la guardia

    repubblicana


    di Saddam dopo aver liberato il
    Kuwaitt

    non


    saremmo in questo schifo di
    situazione.





    a te non è mai passata per la
    testa,

    così, per assurdità, che

    esista una collusione tra queste due
    finte

    fazioni rette da qualcosa di
    "superiore"?



    sì, non badare troppo alle mie

    fesserie, ogni tanto mi accorgo di
    essere

    *troppo* paranoico...

    mah allora anch'io sono paranoico....
    Diaciamo che l'interesse di allora era quelo
    di mantenere il controllo sul petrolio,
    prendendo il potere avrebbero rischiato
    influenze iraniane e quindi meno
    controllabili di una dittatura laica come
    quella di Saddam.
    Adesso sono andati su sempre per il petrolio
    perchè gli brucia il c..o, e l'IRAQ
    ha una delle più grosse riserve
    mondiali, ovviamente quello che temevano nel
    90 si è verificato ora...
    Ma probabilmente l'hanno considerato
    erroneamente come un effetto collaterale
    accettabile.A volte ci penso anch'io, però mi ricordo bene che Schwartzkopf voleva proseguire la campagna altre 2 settimane perché aveva capito che Saddam aveva preservato interamente la guardia repubblicana per mantenersi saldamente al potere e libero da condizionamenti (anche a costo di affamare il popolo non ottemperando alle risoluzioni ONU, come ha fatto), ma Powell e l'ONU glielo hanno proibito.Ora non so quanto c'è stato di calcolo e quanto di stupidità, probabilmente un po' di tutte e due le cose.Quello che è certo è che Bush approfitta di quella che è davvero un'emergenza per misure illiberali che nulla fanno contro il terrorismo e finiscono solo col danneggiare gli onesti.E non mi riferisco agli interventi militari, quelli andrebbero bene se i servizi segreti USA fossero adeguati a preparare interventi in medio oriente, invece devono farsi prestare agenti inglesi perché i loro non sanno lingue e dialetti orientali e quel che è peggio si affidano anche ai servizi pakistani che sono pesantemente infiltrati da integralisti islamici. Ma poppiacere! Per fortuna l'elettore americano medio sarà anche ignorante di geografia e semplicista nella politica estera, ma vuole i risultati e se Bush e la lobby dei bigotti continuano a produrne così pochi il mondo dovrà sopportarli ancora pochi anni. Certo che se i democratici avessero avuto un candidato all'altezza di Clinton.Oh beh, non si lamentino, in Italia i DS son messi peggio, ho visto uno dei manifesti elettorali di Burlando, che oltre che nescio dev'essere anche vanesio, per sembrare più bello e più furbo ha cercato per la foto 7 operai più brutti e con la faccia più da fesso di lui: ha fallito entrambi gli obbiettivi!Sembrano i Brutos clonati e lui è il più "brutos " di tutti! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Questi USA
    - Scritto da: Anonimo
    voglio vedere se c'eri tu l'11 settembre di
    qualche anno fa' in una delle due torriQuindi la soluzione e' quella di portare il terrore in Iraq?
  • Anonimo scrive:
    Bella scusa per non far perdere posti...
    di lavoro in patria.Invece il governo italiano "favorisce" gli imprenditori perche' producano all'estero lasciando a casa gli italiani.:(
  • Anonimo scrive:
    Re: ma gli amarricani..
    AMEN!mi vien da piangere...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma gli amarricani..

    ..non sono per il libero mercato? solo
    quando gli pare eh?Beh, du, vediamo:-chiudi stabilimenti in occidente-li apri in oriente per pagare meno i lavoratori-pretendi di vendere i beni con prezzi da occidente, ma non li puoi certi vendere agli occidentali che hai lasciato senza lavoro nè agli orientali che stai sfruttando-ti rimane la roba in magazzino e rischi di fallire-gli orientali nel frattempo mica sono fessi, ti copiano le tecnologie e assorbono il tuo know how-già sei indebitato, poi loro ti attaccano sul mercato vendendo a meno perchè non solo hanno lavoratori meno costosi ma anche stato e management meno esosorisultato 1) (entro 10 anni) fallimenti di massa delle aziende occidentali tradizionali (neocolonialiste)risultato 2) (entro 30 anni) l'occidente finisce i soldi che ha rapinato al terzo mondo (che ora hanno i nostri genitori o nonni) perchè non lavora e non fa più impresa e innovazione (servivano i soldi delle aziende...) e non compra più un ca***, l'oriente continua a vivere in austerity perchè fonda il suo successo su lavoratori e management sfruttato e su scarsa o nulla innovazione (costa, mica vorrai diventare non competitivo)risultato 3) entro 40 anni anche l'oriente va fallito, i poveri occidentali e orientali sono sempre meno ragionevoli e più fanatizzabili dei ricchi, prima o poi qualche testa di razzo convincerà un potentato a lanciarli davvero i razzi, e allora fine della storia.pessimismo? se fossi pessimista dimezzerei i tempi...
  • puccio scrive:
    Re: ma gli amarricani..
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ..non sono per il libero mercato?

    Sono pure una democrazia e combattono per la
    liberta' :D !AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
  • Anonimo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: Giambo

    - Scritto da: Anonimo



    Ah, la democrazia ed il libero
    mercato


    americani!



    Hey! Se non ti sta bene così
    allora

    vattene a vivere in Russia!

    E' ritornato il comunismo ?http://www.the-ocean.com/simpsons/homer/go2ussr.wav
  • Anonimo scrive:
    Re: Questi USA
    - Scritto da: Anonimo
    Ormai vivono nel perenne terrore anche del
    vicino di casa.voglio vedere se c'eri tu l'11 settembre di qualche anno fa' in una delle due torrima per capire queste cose non basta la foto del Che :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Questi USA
    - Scritto da: Ultimo
    Coscienza sporca forse?
    Magari gli americani quando dormono vedono i
    fantasmi di tutta la gente che hanno
    ammazzato/fatto ammazzare.
    Non parliamo poi della schiavitù
    nera....
    E si sono proprio un bell'esempio per noi
    europei!Visto quello che i francesi hanno combinato di recente in Costa D'Avorio, non mi sembra che abbiamo nulla da imparare.
  • TPK scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: TPK

    Ah, la democrazia ed il libero mercato

    americani!

    Hey! Se non ti sta bene così allora
    vattene a vivere in Russia!E la differenza sarebbe?
  • AlphaC scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: jokanaan

    - Scritto da: Anonimo

    Tendenzialmente sono filoamericano, ma

    preferivo mille volte Clinton, a me i

    conservatori bacchettoni e avidi che

    dell'idea liberale prendono solo il

    liberismo economico e solo
    finché gli

    fa comodo stanno proprio sulle OO e
    sul

    (_|_)

    E Bush è la feccia dei bigotti,
    come

    male minore rispetto agli integralisti

    lascia proprio a desiderare.

    Se solo Bush padre avesse mandato a quel

    paese le disposizioni ONU al momento
    giusto

    e avesse annientato la guardia
    repubblicana

    di Saddam dopo aver liberato il Kuwaitt
    non

    saremmo in questo schifo di situazione.


    a te non è mai passata per la testa,
    così, per assurdità, che
    esista una collusione tra queste due finte
    fazioni rette da qualcosa di "superiore"?

    sì, non badare troppo alle mie
    fesserie, ogni tanto mi accorgo di essere
    *troppo* paranoico...mah allora anch'io sono paranoico....Diaciamo che l'interesse di allora era quelo di mantenere il controllo sul petrolio, prendendo il potere avrebbero rischiato influenze iraniane e quindi meno controllabili di una dittatura laica come quella di Saddam.Adesso sono andati su sempre per il petrolio perchè gli brucia il c..o, e l'IRAQ ha una delle più grosse riserve mondiali, ovviamente quello che temevano nel 90 si è verificato ora... Ma probabilmente l'hanno considerato erroneamente come un effetto collaterale accettabile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:

    - Scritto da: TPK

    Ah, la democrazia ed il libero mercato

    americani!

    Hey! Se non ti sta bene così allora
    vattene a vivere in Russia!il problema e' che io non voglio andare in russia ma e' la russia(intesa come stato padre padrone) che sta' venendo qui.
  • edc scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    Mette tristezza e disgusto l'abissale distanza tra i principi teorici e l'azione pratica degli americani. L'idea di fondo è che la libertà, che sia politica o di mercato, vale solo quando va bene a loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma gli amarricani..
    - Scritto da: Anonimo
    ..non sono per il libero mercato?Sono pure una democrazia e combattono per la liberta' :-D !
  • Giambo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: Anonimo

    Ah, la democrazia ed il libero mercato

    americani!

    Hey! Se non ti sta bene così allora
    vattene a vivere in Russia!E' ritornato il comunismo ?
  • Anonimo scrive:
    Vorrei capire
    A livello di WTO, potranno fare qualcosa i cinesi? O ormai la globalizazione è morta e defunta?
  • Anonimo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: TPK
    Ah, la democrazia ed il libero mercato
    americani!Hey! Se non ti sta bene così allora vattene a vivere in Russia!
  • CalicoJack scrive:
    Re: Bravi USA!
    - Scritto da: Anonimo

    smettila di guardale troppa tv...
    aprire una ditta in cina per un non cinese
    e' roba da 4 ore:
    vai all'ufficio economico per gli stranieri
    compili un documento di 4 pagine (in inglese)
    mostri visto, passaporto
    e dopo 20 minuti hai un documento pronto che
    e' una "pre-approvazione". Dopo circa 1
    settimana, hai il documento pronto che e' la
    registrazione della tua ditta, che devi
    rinnovare ogni 1 o 2 anni, come
    preferisci...
    spesa totale: 800 rmb -
    meno di 80 euro
    tempo speso: 1 ora nell'ufficio, 1 settimana
    per avere il documento finale.

    probabilmente tu non hai mai provato ad
    aprire una ditta in italia partendo
    dall'inizio (senza P.IVA)...Ho l'impressione di conoscerti :)Mi risulta che la Cina abbia anche dato agevolazioni ad imprese straniere che erano sul punto di trasferire i loro uffici in altri paesi per farle restare in Cina, confermi?Ci vediamo lì fra qualche settimana... ciao cicci==================================Modificato dall'autore il 26/01/2005 5.24.14
  • Anonimo scrive:
    Re: Bravi USA!
    - Scritto da: Anonimo
    Bisogna proteggere la propria economia.
    Dovremmo farlo anche noi invece di parlare
    sempre di calcio e tv.
    La Cina sa proteggere in maniera assoluta il
    proprio mercato (aprire una ditta in cina
    per un non cinese è un'impresa
    titanica), mentre noi stiamo svendendo la
    nostra a pezzi.smettila di guardale troppa tv...aprire una ditta in cina per un non cinese e' roba da 4 ore:vai all'ufficio economico per gli straniericompili un documento di 4 pagine (in inglese)mostri visto, passaportoe dopo 20 minuti hai un documento pronto che e' una "pre-approvazione". Dopo circa 1 settimana, hai il documento pronto che e' la registrazione della tua ditta, che devi rinnovare ogni 1 o 2 anni, come preferisci...spesa totale: 800 rmb -
    meno di 80 eurotempo speso: 1 ora nell'ufficio, 1 settimana per avere il documento finale.probabilmente tu non hai mai provato ad aprire una ditta in italia partendo dall'inizio (senza P.IVA)...
  • Anonimo scrive:
    Sono stato in america
    C'erano più orientali lì che in Cina
  • Ultimo scrive:
    Re: Questi USA
    Coscienza sporca forse?Magari gli americani quando dormono vedono i fantasmi di tutta la gente che hanno ammazzato/fatto ammazzare.Non parliamo poi della schiavitù nera....E si sono proprio un bell'esempio per noi europei!
  • Anonimo scrive:
    Bravi USA!
    Bisogna proteggere la propria economia.Dovremmo farlo anche noi invece di parlare sempre di calcio e tv.La Cina sa proteggere in maniera assoluta il proprio mercato (aprire una ditta in cina per un non cinese è un'impresa titanica), mentre noi stiamo svendendo la nostra a pezzi.
  • jokanaan scrive:
    Re: Questi USA
    - Scritto da: Anonimo
    Ormai vivono nel perenne terrore anche del
    vicino di casa.beh, si dice mica: "chi la fa l'aspetti" ?loro... beh, l'aspettano eccome!!! :D :D
  • jokanaan scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    - Scritto da: Anonimo
    Tendenzialmente sono filoamericano, ma
    preferivo mille volte Clinton, a me i
    conservatori bacchettoni e avidi che
    dell'idea liberale prendono solo il
    liberismo economico e solo finché gli
    fa comodo stanno proprio sulle OO e sul
    (_|_)
    E Bush è la feccia dei bigotti, come
    male minore rispetto agli integralisti
    lascia proprio a desiderare.
    Se solo Bush padre avesse mandato a quel
    paese le disposizioni ONU al momento giusto
    e avesse annientato la guardia repubblicana
    di Saddam dopo aver liberato il Kuwaitt non
    saremmo in questo schifo di situazione.a te non è mai passata per la testa, così, per assurdità, che esista una collusione tra queste due finte fazioni rette da qualcosa di "superiore"?sì, non badare troppo alle mie fesserie, ogni tanto mi accorgo di essere *troppo* paranoico...
  • Anonimo scrive:
    Re: Dunque, oggi su PI:
    Tendenzialmente sono filoamericano, ma preferivo mille volte Clinton, a me i conservatori bacchettoni e avidi che dell'idea liberale prendono solo il liberismo economico e solo finché gli fa comodo stanno proprio sulle OO e sul (_|_) E Bush è la feccia dei bigotti, come male minore rispetto agli integralisti lascia proprio a desiderare.Se solo Bush padre avesse mandato a quel paese le disposizioni ONU al momento giusto e avesse annientato la guardia repubblicana di Saddam dopo aver liberato il Kuwaitt non saremmo in questo schifo di situazione.
  • TPK scrive:
    Dunque, oggi su PI:
    A rischio l'intesa IBM-Lenovo sui PC Le autorità federali americane sembrano intenzionate ad aprire un'inchiesta: si teme che il trasferimento ai cinesi possa rappresentare una minaccia alla sicurezza nazionalehttp://punto-informatico.it/p.asp?i=51262 Bush dà la caccia ai siti iraniani? Questa l'ipotesi dopo l'inesplicabile chiusura di un celebre sito di news iraniano ospitato su server americani. Teheran parla di censure e si prepara a far da séhttp://punto-informatico.it/p.asp?i=51264 I DVD player cinesi costeranno ancora meno? Due costruttori cinesi danno battaglia sulle licenze della tecnologia e accusano: a noi le fanno pagare di più. Se vincono non avranno più concorrenza...Wuxi Multimedia e Orient Power, produttori cinesi di dispositivi DVD, hanno accusato il 3C Patent Group americano di aver violato la leggi statunitensi sul copyright e di rilasciare alle industrie cinese le licenze per l'uso delle tecnologie DVD ad un costo maggiorato rispetto a quello praticato alle imprese di altri paesi.http://punto-informatico.it/p.asp?i=51270 Ah, la democrazia ed il libero mercato americani!==================================Modificato dall'autore il 26/01/2005 0.21.39
  • Anonimo scrive:
    Questi USA
    Ormai vivono nel perenne terrore anche del vicino di casa.
  • Anonimo scrive:
    ma gli amarricani..
    ..non sono per il libero mercato? solo quando gli pare eh?
Chiudi i commenti