I nei del software Sophos

Un ricercatore di Google punta il dito sulle debolezze del noto antivirus. Aggiornare il database delle infezioni non basterebbe

Roma – Il più delle volte è Sophos , che opera nel settore della sicurezza informatica, a mettere in guardia gli utenti Google dagli attacchi dei malintenzionati. In questo caso però è un ricercatore che lavora per Google, Tavis Ormandy , a rivelare di aver scoperto alcune vulnerabilità nella versione 9.5 del noto antivirus.

Secondo il rapporto dell’ingegnere l’attuale strumento Sophos utilizzerebbe “tecniche di cifratura deboli per le firme dei virus e un sistema di rilevazione malware alquanto scadente”. Nelle sue prove, il ricercatore ha notato che la “frettolosa” scansione esamina solo una parte di codice per quanto riguarda i malware e che la chiave per cifrare i dati utilizzata dal programma viene pericolosamente memorizzata insieme ai dati, nello stesso percorso.

Dal canto suo Sophos ha rilasciato una contro-dichiarazione per difendere la tecnologia sotto accusa. Nella risposta a Ormandy si cerca anche di rassicurare gli utenti ridimensionando, ad esempio, l’importanza dell’algoritmo di cifratura, che viene chiamato in causa molto raramente dall’antivirus.

In questo momento i tecnici Sophos stanno comunque lavorando ad un aggiornamento che risolverà le varie debolezze sottolineate dal ricercatore. Il portavoce dell’azienda ha inoltre dichiarato: “Apprezziamo l’aiuto di Tavis Ormandy e di tutti quelli che collaborano per rendere i nostri prodotti più forti e più sicuri”.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • il solito bene informato scrive:
    E i treni?
    Oltre alle auto che si guidano da sole, ho scoperto che il pilota automatico di un aereo moderno sarebbe in grado, in caso di emergenza, di far atterrare da solo l'apparecchio*. Allora mi chiedo: a che <i
    ozzac </i
    servono i macchinisti dei treni?*fonte: Mythbusters, un episodio in cui hanno provato a testare il "mito" del civile che fa atterrare un aereo con il solo aiuto della torre di controllo :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 agosto 2011 09.14-----------------------------------------------------------
    • MacGeek scrive:
      Re: E i treni?
      - Scritto da: il solito bene informato
      Oltre alle auto che si guidano da sole, ho
      scoperto che il pilota automatico di un aereo
      moderno sarebbe in grado, in caso di emergenza,
      di far atterrare da solo l'apparecchio*. Allora
      mi chiedo: a che <i
      ozzac </i

      servono i macchinisti dei
      treni?Tengono premuto tutto il tempo un pulsantone rosso che verifica che non si addormentano...
    • attonito scrive:
      Re: E i treni?
      - Scritto da: il solito bene informato
      Oltre alle auto che si guidano da sole, ho
      scoperto che il pilota automatico di un aereo
      moderno sarebbe in grado, in caso di emergenza,
      di far atterrare da solo l'apparecchio*. Allora
      mi chiedo: a che <i
      ozzac </i

      servono i macchinisti dei
      treni?il macchinista serve a bloccare il treno appena muore (il macchinista)http://old.radicali.it/view.php?id=48515
      • il solito bene informato scrive:
        Re: E i treni?
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: il solito bene informato

        Oltre alle auto che si guidano da sole, ho

        scoperto che il pilota automatico di un aereo

        moderno sarebbe in grado, in caso di
        emergenza,

        di far atterrare da solo l'apparecchio*.
        Allora

        mi chiedo: a che <i
        ozzac </i


        servono i macchinisti dei

        treni?

        il macchinista serve a bloccare il treno appena
        muore (il
        macchinista)
        http://old.radicali.it/view.php?id=48515maroooò :)mi ricorda Lino Banfi in Vieni avanti cretinoMi dispiace per i macchinisti ma la loro inutilità mi pare palese. Oltretutto, da divoratore di documentari catastrofici, ho capito che quasi tutti i disastri ferroviari sono causati da errori umani, sia di chi si trova nella cabina di guida, che di chi gestisce il traffico dai centri di controllo.E poi se venissero automatizzate le ferrovie i treni potrebbero viaggiare anche di notte, togliendo così diversi automobilisti dalla strada (e permettendoci di ubriacarci senza pensieri :D)
        • MacGeek scrive:
          Re: E i treni?
          La Metro C di Roma sarà automatica.http://www.romametropolitane.it/articolo.asp?CodMenu=1&CodArt=58Gia oggi lo sono alcuni treni navetta di aeroporti, es. a Fiumicino.
  • Vindicator scrive:
    Paura per il futuro
    Quando Microsoft si metterà a sviluppare la sua toccherà prendere casa nuova, possibilmente molto distante da qualunque strada.
  • MeX scrive:
    Android è insicuro?
    no no... errore umano di chi da l'autorizzazione a registrare le chiamate... :D
  • MacGeek scrive:
    Mia opinione
    Per me la Google car non potrà mai funzionare sulle ATTUALI strade, cioè in ambito urbano. Penso alle caotiche città italiane, non a quelle americane con le strade larghe, relativamente poco traffico e la gente con la guida pacioccosa. Nè gli daranno mai l'autorizzazione legale per circolare.Però per potrebbero funzionare, e anche molto bene, in autostrade predisposte. Penso ad autostrade che dispongono una sorta di "guida" per le macchine automatiche. Possono essere delle strisce per terra, apposita segnaletica ai bordi strada, guide magnetiche affogate nell'asfalto... non so. Ma qualcosa che renda più affidabile la guida computerizzata, senza stravolgere la guida per tutti gli altri. Secondo me in quel caso potrebbero ridurre davvero gli incidenti in modo sostanziale con auto che non necessitano di elettronica troppo fantascientifica e software troppo complesso che potrebbe fallire in situazioni non prevedibili.
    • Be&O scrive:
      Re: Mia opinione
      In una qualunque città Italiana la Google Car........starebbe ferma....è l'unica scelta sensata...(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • anony scrive:
        Re: Mia opinione
        - Scritto da: Be&O
        In una qualunque città Italiana la Google Car....
        ....starebbe ferma....è l'unica scelta sensata...più che altro sarebbe <i
        obbligata </i
        a stare ferma, imbottigliata in qualche coda non si sa dove...
      • Andrea scrive:
        Re: Mia opinione
        E' vero che gli italiani guidano male.Ma c'è di peggio, estremamente peggio, non so siete mai stati in India o a Bali.Il codice della strada se lo inventano seduta stante quindi è molto personale e in continuo mutamento :)
        • Guybrush scrive:
          Re: Mia opinione
          - Scritto da: Andrea
          E' vero che gli italiani guidano male.
          Ma c'è di peggio, estremamente peggio, non so
          siete mai stati in India o a
          Bali.
          Il codice della strada se lo inventano seduta
          stante quindi è molto personale e in continuo
          mutamento
          :)Senza arrivare laggiù, basta andare a Napoli.La' il codice della strada è una OPINIONE, più a sud è interessante l'interpretazione del concetto di "precedenza" agli incroci.Di solito è di chi "arriva prima" e non di chi viene da destra... tant'è che un romano risulta essere molto avvantaggiato, almeno finché non taglia la strada al boss locale.Tornando serio: una "servoguida" è sicuramente la benvenuta, si eviterebbero moltissimi incidenti, anche se ci sarebbe una mezza rivolta per via dei limiti di velocità spesso assurdi, come i "50" su una nota strada romana a 6 corsie e riservata agli autoveicoli.O i limiti piazzati per i cantieri (da 30 a 10 km/h) e mai rimossi.La servoguida limiterebbe automaticamente la velocità, ma in molti casi provocherebbe la ribellione da parte del guidatore che, comunque, sarebbe costretto a tenere le mani sul volante senza poter fare altro che smoccolare a 30km/h mentre guarda una strada vuota.GT
      • Gia Gia scrive:
        Re: Mia opinione
        Vorrei veramente vedere, in mezzo al traffico di una "citta" come Napoli, Roma, Milano. Con gente che ne fa di tutti i colori, dal sorpassarti a destra, a tagliarti la strada all'ultimo momento, ai pedoni che ACCURATAMENTE evitano di attraversare sui passaggi pedonali, e lo fanno all'improvviso, causando chi precede a brusche "inchiodate" etc. Chissa' se il robo driver ha anche una modalita "bestemmia" o "imprecazione" per queste situazioni ;-)
    • kafka scrive:
      Re: Mia opinione
      Di che ti preoccupi ? Quando mai la burocrazia italiana autorizzerebbe una cosa simile.
    • vintage scrive:
      Re: Mia opinione
      - Scritto da: MacGeek
      Per me la Google car non potrà mai funzionare
      sulle ATTUALI strade, cioè in ambito urbano.
      Penso alle caotiche città italiane, non a quelle
      americane con le strade larghe, relativamente
      poco traffico e la gente con la guida pacioccosa.
      Nè gli daranno mai l'autorizzazione legale per
      circolare.
      L' università di Bologna l' ha fatto Una loro auto pilotata da un computer ha attraversato mezza europa, città comprese, fino in Asia
      Però per potrebbero funzionare, e anche molto
      bene, in autostrade predisposte.

      Penso ad autostrade che dispongono una sorta di
      "guida" per le macchine automatiche. Possono
      essere delle strisce per terra, apposita
      segnaletica ai bordi strada, guide magnetiche
      affogate nell'asfalto... non so. Ma qualcosa che
      renda più affidabile la guida computerizzata,
      senza stravolgere la guida per tutti gli altri.
      Secondo me in quel caso potrebbero ridurre
      davvero gli incidenti in modo sostanziale con
      auto che non necessitano di elettronica troppo
      fantascientifica e software troppo complesso che
      potrebbe fallire in situazioni non
      prevedibili.
    • Lemon scrive:
      Re: Mia opinione

      Però per potrebbero funzionare, e anche molto
      bene, in autostrade predisposte.

      Penso ad autostrade che dispongono una sorta di
      "guida" per le macchine automatiche. Possono
      essere delle strisce per terra, apposita
      segnaletica ai bordi strada, guide magnetiche
      affogate nell'asfalto... non so. Ma qualcosa che
      renda più affidabile la guida computerizzata,
      Ci sono già queste autostrade predisposte, si chiamano ROTAIE, sono fatte per delle macchine che viaggiano senza distanza di sicurezza tutte attaccate.saluti
      • MacGeek scrive:
        Re: Mia opinione
        - Scritto da: Lemon

        Però per potrebbero funzionare, e anche molto

        bene, in autostrade predisposte.



        Penso ad autostrade che dispongono una sorta
        di

        "guida" per le macchine automatiche. Possono

        essere delle strisce per terra, apposita

        segnaletica ai bordi strada, guide magnetiche

        affogate nell'asfalto... non so. Ma qualcosa
        che

        renda più affidabile la guida computerizzata,



        Ci sono già queste autostrade predisposte, si
        chiamano ROTAIE, sono fatte per delle macchine
        che viaggiano senza distanza di sicurezza tutte
        attaccate.Stai prendendo in giro e intendi i treni o cosa?Si, pensavo a delle guide tipo quelle utilizzate in alcune fabbriche evolute per i carrellini interni. Un po' meno rigide per consentire un traffico più disomogeneo (anche le auto tradizionali), la possibilità di cambio corsia, ecc.Non servirebbe una cosa particolarmente complessa, penso che anche una semplice riga speciale sull'asfalto ridurrebbe enormemente la complessità dell'hardware/software necessario in un'auto di tipo automatico.
        • krane scrive:
          Re: Mia opinione
          - Scritto da: MacGeek
          - Scritto da: Lemon


          Però per potrebbero funzionare, e anche
          molto


          bene, in autostrade predisposte.





          Penso ad autostrade che dispongono una
          sorta

          di


          "guida" per le macchine automatiche.
          Possono


          essere delle strisce per terra, apposita


          segnaletica ai bordi strada, guide
          magnetiche


          affogate nell'asfalto... non so. Ma
          qualcosa

          che


          renda più affidabile la guida
          computerizzata,






          Ci sono già queste autostrade predisposte, si

          chiamano ROTAIE, sono fatte per delle
          macchine

          che viaggiano senza distanza di sicurezza
          tutte

          attaccate.

          Stai prendendo in giro e intendi i treni o cosa?
          Si, pensavo a delle guide tipo quelle utilizzate
          in alcune fabbriche evolute per i carrellini
          interni. Un po' meno rigide per consentire un
          traffico più disomogeneo (anche le auto
          tradizionali), la possibilità di cambio corsia,
          ecc.

          Non servirebbe una cosa particolarmente
          complessa, penso che anche una semplice riga
          speciale sull'asfalto ridurrebbe enormemente la
          complessità dell'hardware/software necessario in
          un'auto di tipo automatico.In realta' se si eliminasse la guida umana scenderebbero di moltissimo i fattori di complessita' della guida automatica; il problema dei robot sono gli esseri umani.
        • Lemon scrive:
          Re: Mia opinione


          Stai prendendo in giro e intendi i treni o cosa?
          Si, ti prendevo in giro intendendo i treni, ma senza offesa. Il punto a mio avviso è che o c'è libertà di andare dove si vuole con una macchina automatizzata, o tanto vale usare i mezzi dei quali già disponiamo, ad esempio i treni. Quindi escluderei la tua proposta.Oppure la valuterei solo dove la macchina deve andare a velocità maggiori di 70 km/h, come le autostrade ad esempio.slauti
          • MacGeek scrive:
            Re: Mia opinione
            - Scritto da: Lemon
            Si, ti prendevo in giro intendendo i treni, ma
            senza offesa. Il punto a mio avviso è che o c'è
            libertà di andare dove si vuole con una macchina
            automatizzata, o tanto vale usare i mezzi dei
            quali già disponiamo, ad esempio i treni. Quindi
            escluderei la tua proposta.Il treno non ha nulla a che fare con l'auto. Non ti da la libertà di andare dove vuoi, quando vuoi, facendo le tappe che vuoi... e costa pure caro per le lunghe distanze (in Italia). Oggetto ormai inutile, se non per i pendolari.
            Oppure la valuterei solo dove la macchina deve
            andare a velocità maggiori di 70 km/h, come le
            autostrade ad esempio.Esatto. Sarebbe molto più facile iniziare solo su strade predisposte, come possono essere le autostrade. Appena l'auto "sente" la guida, si attiva il "pilota automatico" e da l'opzione di andare da sola. Una specie di regolatore automatico di velocità, che non solo regola, ma guida direttamente. Ormai il passo è breve.
          • anony scrive:
            Re: Mia opinione
            - Scritto da: MacGeek
            Il treno non ha nulla a che fare con l'auto. Non
            ti da la libertà di andare dove vuoi, quando
            vuoi, facendo le tappe che vuoi... e costa pure
            caro per le lunghe distanze (in Italia). Oggetto
            ormai inutile, se non per i
            pendolari.beh, se pensiamo agli efficienti treni super-veloci a levitazione magnetica giapponesi, non direi tanto inutili...di sicuro sempre meglio che rimanere bloccati nel traffico per ore e ore.certo non hai la libertà di andare dove vuoi, quando ti pare...ma se non hai la necessità di andare in posti altrimenti raggiungibili solo tramite auto, qualsiasi altro mezzo va bene.
          • Lemon scrive:
            Re: Mia opinione

            Il treno non ha nulla a che fare con l'auto. Non
            ti da la libertà di andare dove vuoi, quando
            vuoi, facendo le tappe che vuoi... Sono d'accordo ma sei tu che hai detto di mettere le strisce per terra o qualcosa del genere, in questo caso non potresti andare più dove vuoi! per questo ho pensato che tantovale andare in treno se devo essere legato ad un "binario", tutto qua.
          • MacGeek scrive:
            Re: Mia opinione
            Ho detto solo che non mi sembra (ancora) il caso di far guidare l'auto da sola dappertutto, ma solo in strade predisposte e più adatte, direi iniziando da quelle a scorrimento più veloce (autostrade, superstrade, strade statali, ecc). Finita la strada predisposta torneresti a guidare tu.
    • collione scrive:
      Re: Mia opinione
      ma se google sta lavorando da anni proprio per creare un sistema che non abbia bisogno di guide per le macchine automatizzateriguardo gli spazi, sicuramente un computer è più abile di un guidatore umano e ci vede pure meglio
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Mia opinione
      - Scritto da: MacGeek
      Per me la Google car non potrà mai funzionare
      sulle ATTUALI strade, cioè in ambito urbano.
      Penso alle caotiche città italiane, non a quelle
      americane con le strade larghe, relativamente
      poco traffico e la gente con la guida pacioccosa.
      Nè gli daranno mai l'autorizzazione legale per
      circolare.E' un dato di fatto: l'essere umano non ha i riflessi adatti nemmeno per una velocità di 50 km/h. Pensare che un uomo (della donna non parliamo nemmeno :D) possa essere un guidatore più sicuro di un computer non ha nessun fondamento logico.
      Però per potrebbero funzionare, e anche molto
      bene, in autostrade predisposte.

      Penso ad autostrade che dispongono una sorta di
      "guida" per le macchine automatiche. Possono
      essere delle strisce per terra, apposita
      segnaletica ai bordi strada, guide magnetiche
      affogate nell'asfalto... non so. Ma qualcosa che
      renda più affidabile la guida computerizzata,Se non sei sicuro di un sistema computerizzato perché introdurre una seconda variabile? L'auto che si guida da sola è una realtà che funziona. Gli ostacoli sono nella burocrazia, nelle fobie degli umani e nei tamarri :)
      senza stravolgere la guida per tutti gli altri.
      Secondo me in quel caso potrebbero ridurre
      davvero gli incidenti in modo sostanziale con
      auto che non necessitano di elettronica troppo
      fantascientifica e software troppo complesso che
      potrebbe fallire in situazioni non
      prevedibili.Se c'é una fallibilità è sempre nella componente umana.
      • MacGeek scrive:
        Re: Mia opinione
        - Scritto da: il solito bene informato
        E' un dato di fatto: l'essere umano non ha i
        riflessi adatti nemmeno per una velocità di 50
        km/h. Pensare che un uomo (della donna non
        parliamo nemmeno :D) possa essere un guidatore
        più sicuro di un computer non ha nessun
        fondamento logico.Sì ma l'essere umano (almeno in alcuni casi...) è intelligente, un computer fa solo quello che è stato programmato di fare. Quindi in casi con troppe variabili e poche regole, come può essere una caotica città italiana, la vedo dura. Meglio iniziare con le cose più facili, come un'autostrada che già di suo ha delle caratteristiche standard, delle regole, elimina certe variabili (pedoni, animali, motorini, buche, ecc).Sistemi attivi per la sicurezza, tipo radar che possono controllare i freni, già stanno arrivando sulle auto di fascia alta ed è sicuramente un passo importante. Ma ancora i costruttori si autolimitano sulle loro possibilità.
        Se c'é una fallibilità è sempre nella componente
        umana.Anche i computer sbagliano quando sono programmati male. I computer li fanno gli uomini.
        • il solito bene informato scrive:
          Re: Mia opinione
          - Scritto da: MacGeek
          - Scritto da: il solito bene informato

          E' un dato di fatto: l'essere umano non ha i

          riflessi adatti nemmeno per una velocità di
          50

          km/h. Pensare che un uomo (della donna non

          parliamo nemmeno :D) possa essere un
          guidatore

          più sicuro di un computer non ha nessun

          fondamento logico.

          Sì ma l'essere umano (almeno in alcuni casi...) è
          intelligente, un computer fa solo quello che è
          stato programmato di fare.la variabile dell'intelligenza e dell'imprevedibilità umana sono necessarie se si parla di un caccia in combattimento, ma se si parla di una strada di città che ha regole ben precise, parliamo del terreno perfetto per un computer. La guida viene accompagnata a tipi di sensore che consentono di percepire ostacoli e deformazioni della strada molto meglio dell'occhio umano ed in qualsiasi condizione, di valutare la corretta distanza dal veicolo precedente in base alla velocità ed alle condizioni della strada; per quanto riguarda il rischio di un ostacolo improvviso, i riflessi di un computer sono migliaia di volte migliori di quelli umani e consentirebbero di evitare parecchi incidenti (infatti in diverse auto di alto livello vengono già inseriti degli aiuti elettronici alla frenata)Quindi in casi con
          troppe variabili e poche regole, come può essere
          una caotica città italiana, la vedo dura. Meglio
          iniziare con le cose più facili, come
          un'autostrada che già di suo ha delle
          caratteristiche standard, delle regole, elimina
          certe variabili (pedoni, animali, motorini,
          buche,
          ecc).

          Sistemi attivi per la sicurezza, tipo radar che
          possono controllare i freni, già stanno arrivando
          sulle auto di fascia alta ed è sicuramente un
          passo importante. Ma ancora i costruttori si
          autolimitano sulle loro
          possibilità.


          Se c'é una fallibilità è sempre nella
          componente

          umana.

          Anche i computer sbagliano quando sono
          programmati male. I computer li fanno gli
          uomini.primo, mi hai dato ragione :)secondo, ogni modello di auto viene testato a campione appena uscito dalla catena di montaggio e poi errori di programmazione, di questi giorni, mi sembrano davvero un'ipotesi remota. L'unico problema potrebbero essere guasti improvvisi, ma questo si può risolvere con sistemi di diagnostica, di backup o, al limite, lo spegnimento totale in caso estremo
          • MacGeek scrive:
            Re: Mia opinione
            - Scritto da: il solito bene informato
            la variabile dell'intelligenza e
            dell'imprevedibilità umana sono necessarie se si
            parla di un caccia in combattimento, ma se si
            parla di una strada di città che ha regole ben
            precise, Ahah!!Mai guidato a Roma? O, peggio... a NAPOLI?QUALI regole??? Quelle scritte nel codice? (rotfl)In autostrada è già relativamente meglio.Per i caccia, piuttosto, è molto più facile.Infatti ormai stanno facendo droni a tutto spiano e hanno di molto ridimensionato la produzione dei caccia a guida "umana" next-gen (es. F22).
            primo, mi hai dato ragione :)Si certo, ma una cosa è intervenire in caso di emergenza per evitare un incidente ormai certo (per i sensori), un altro è prendere l'iniziativa. E comunque mi pare che, almeno sulle Volvo, il dispositivo di frenatura automatica si attiva solo a bassissime velocità. Ma sicuramente questi dispositivi miglioreranno.
  • my 2 cents scrive:
    Giustificazioni
    Sono favorevole allo sviluppo di auto-robot, mi sentirei più sicuro visto quanto male guidano gli umani (specie italiani).E non è un singolo incidente che deve inficiare un intero progetto, però rimane il dubbio se quell'incidente sia stato causato dal sitema robotizzato e google copre l'accaduto con una giustificazione (guidava un addetto) che non potrà mai essere verificata.
    • Enrico Richetti scrive:
      Re: Giustificazioni
      Secondo me si puo' appurare che guidava.... sicuramente l'auto e' piena di sensori che segnalano e registrano ogni operazione eseguita.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Giustificazioni
      Può essere verificata; suppongo che ci sia l'equivalente di una "scatola nera". Ovvio, non possiamo verificarla noi.
    • collione scrive:
      Re: Giustificazioni
      c'è una scatola nera a bordo e non penso che google abbia insabbiato l'incidente, anche perchè fino ad oggi ha reso noti i dettagli dei vari incidenti accaduti, tra cui uno in cui una googlecar è stata tamponanta ad un semaforo da un'autista disattentoi media USA hanno approfittato di questa notizia per spingere ancora di più sulle auto robotizzate, sostenendo che questo incidente dimostra che il problema su strada è l'uomoonestamente è assai difficile che un computer sbagli a guidare o vada troppo forte nonostante l'asfalto è sdrucciolevole oppure non mantenga le distanze di sicurezzacerto può andare in tilt ( c'è ovviamente ridondanza ) e può crashare il software o saltare un bit ogni 10^36, ma parliamo di un incidente ogni decine di miliardi di ore di guida
Chiudi i commenti