I nuovi Mac? Forse entro oggi

Apple Store offline, voci ricorrenti: se due indizi fanno una prova, tra poche ore appariranno nuovi desktop targati Cupertino
Apple Store offline, voci ricorrenti: se due indizi fanno una prova, tra poche ore appariranno nuovi desktop targati Cupertino

Potrebbe significare tutto oppure niente, sta di fatto che l’Apple Store – vale a dire il marketplace online dell’azienda fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak – è offline da qualche minuto: un segno che forse già nella giornata di oggi potrebbero arrivare i tanto desiderati aggiornamenti dei sistemi desktop della Mela.

Le indiscrezioni, in ogni caso, parlano chiaro: non solo circolano le foto della confezione del Mac Mini da qualche giorno, ma ora ci sarebbero pure i model number e le caratteristiche complete dei nuovi allestimenti descritte per intero. Tra le novità più significative ci dovrebbe essere l’adozione dei chipset Nvidia su tutta la gamma, gli stessi già visti all’opera sui MacBook: un miglioramento per iMac, un deciso salto in avanti per il Mini.

I nuovi iMac dovrebbero essere declinati in quattro varianti: la prima, quella di ingresso, sarà dotata di un monitor da 20 pollici e risponderà alla sigla MB417. A salire, altri tre modelli da 24 pollici – il primo dei quali dovrebbe essere la cosiddetta versione “per le masse”, segno che Apple punta al formato più grosso per questo restyling – che oltre allo schermo più grande aggiungeranno megahertz, memoria RAM DDR3 e saranno contraddistinti dai model number MB418, MB419, MB420. La velocità massima dei processori Core 2 Duo (niente quad?) dovrebbe essere di 3,06GHz. Connettività DisplayPort e fino a 8 gigabyte di RAM.

Per il Mac Mini, le specifiche dovrebbero ricalcare quelle già discusse le scorse settimane . Due soltanto i modelli, entrambi con SuperDrive e un form factor pressoché identico all’attuale, con in più 5 porte USB e una Firewire 800 (sparita dal MacBook), e collegamenti Mini DVI e DisplayPort (uno a testa per i due standard) per collegare un monitor esterno. Memorie tutte DDR3 fino a un massimo di 4 gigabyte, processori Intel Core 2 Duo, hard disk a partire da 120GB (massimo 320). Model number MB463 per la versione base, MB464 per quella estrema.

Per il Mac Pro , per il quale si attendono novità importanti come l’adozione delle CPU Nehalem di Intel, l’aggiornamento dovrebbe essere invece rinviato alla fine del mese. La sorpresa di oggi, inoltre, potrebbe essere costituita da un aggiornamento alle caratteristiche di Airport Extreme e Time Machine , rispettivamente l’hub di rete e il dispositivo che incorpora anche un disco rigido per il backup incrementale, che Apple mette a disposizione ai suoi clienti. Sempre che, al ritorno online dell’Apple Store, tutte queste novità trovino conferma nel nuovo listino.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 03 2009
Link copiato negli appunti