I patent troll passano alla nuova generazione

Typhoon Touch sostiene di avere diritto di veto sui prodotti che implementano il touch screen. Trascina in tribunale una caterva di aziende di settore, sperando di fare man bassa di risarcimenti e royalty

Roma – Come dimostra anche il recente caso che ha coinvolto HP ed Apple, l’attività del patent trolling rappresenta l’ultima frontiera dell’accattonaggio e dell’opportunismo di società IT oramai a briglia sciolta . La ben poco nobile arte di citare in tribunale tutto e tutti in funzione dei discussi brevetti tecnologici depositati presso l’ USPTO statunitense si arricchisce ora di un nuovo, clamoroso episodio nel quale Typhoon Touch Technologies ha denunciato dieci aziende di settore, colpevoli a suo dire di infrangere talune Proprietà Intellettuali inerenti alle interfacce touch-screen.

Typhoon Touch ha aggiunto le società di cui sopra ad una causa per infrazione di copyright già avviata nel dicembre 2007 nei confronti del colosso dei PC “brandizzati” Dell, richiamando i soggetti coinvolti al rispetto dei presunti diritti di sfruttamento di certi brevetti, basilari per il buon funzionamento delle interfacce touch.

E se si parla di patent fighting sul touch-screen non può mancare naturalmente la citazione automatica nei confronti di Apple . È proprio la Mela Morsicata uno dei grossi nomi chiamati alla sbarra da Typhoon Touch, assieme alle non meno colossali Fujitsu Computer Systems, Toshiba America Information, Lenovo USA, Panasonic Corporation of North America, HTC America, Palm, Samsung Electronics America, Nokia ed LG Electronics USA.

“L’aggiunta di questi imputati è un ulteriore passo nella difesa delle IP Typhoon dallo sfruttamento non autorizzato. Si auspica che i potenziali trasgressori prendano nota delle intenzioni della Società di voler proteggere aggressivamente la sua proprietà intellettuale”, ha dichiarato minaccioso Craig Weiner dello studio legale di New York City Hofheimer, Gartlir & Gross, uggiolando sul fatto che l’infrazione delle IP di Typhoon verrebbe perpetrata con la vendita di “milioni di dispositivi” nel mondo.

Tablet PC, UMPC, subnotebook, PDA, smartphone e “melafonini” assortiti: niente si salva dalla furia trolleggiante legale di Typhoon, intenzionata a difendere con ogni mezzo possibile i brevetti N. 5.379.057 e 5.675.362, risalenti rispettivamente a 13 e 11 anni fa, per proteggere una facile rendita in un settore che non fa sconti a nessuno e l’accordo esclusivo per lo sfruttamento dei suddetti brevetti da parte della società Nova Mobility Systems .

Precedentemente alla mega-causa contro il mondo intero dell’IT, Typhoon ha già segnato sul proprio “score” personale accordi extragiudiziali con le società Motion Computing ed Electrovaya , ottenendo nel secondo caso il riconoscimento della validità dell’esclusiva sui brevetti con tanto di royalty – almeno il 20% del prezzo – da percepire sui tablet PC della serie Scribbler passati, presenti e futuri venduti negli States.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    La migliore foto del giovane Bill
    Notare l'espressione :D[img]http://www.computermania.org/speciali/bill.jpg[/img](si, sto rosicando, non c'è bisogno che lo diciate :p )
  • gino scrive:
    povero allen
    se avesse saputo che adesso avrebbe potuto avere anche solo metà dei soldi personali che ha bill, mi sa che ci avrebbe pensato un po' prima di mollare :P
    • Dark Profet scrive:
      Re: povero allen
      - Scritto da: gino
      se avesse saputo che adesso avrebbe potuto avere
      anche solo metà dei soldi personali che ha bill,
      mi sa che ci avrebbe pensato un po' prima di
      mollare
      :Pevidentemente ha preferito sentirsi a posto con la coscienza, per qualcuno è più importante...(ghost)
      • Maciste scrive:
        Re: povero allen
        Povero? Lol, altro che povero, si e' fatto i BIG BUCKS sotto la MS. Possiede un ricchissimo conto in banca, aerei, navi (uno yatch da quasi 130 metri), tre squadre sportive professioniste, vasti appezzamenti di terreno, innumerevoli proprieta' immobilitari e molte altre cose che sicuramente mi sono scordato.
  • SENSIBILE scrive:
    A me queste foto mi commuovono
    vedere come erano prima, come sono adesso, quanta storia c'è dietro a queste foto, chi non c'è più... a me un po' mi commuovono.
  • Wolf01 scrive:
    Qualche malalingua... spirito innovatore
    "Qualche malalingua sostiene che l'esame delle due foto racconta molto sullo spirito innovatore di allora e quello corporativo di oggi."Sinceramente... anche secondo me, cioè quanti Hippie vedi adesso nel consiglio di amministrazione di una società?Mi guardano male già me che sono un tecnico e vengo al lavoro con la maglietta degli Iron o dei Manowar
    • Andrea scrive:
      Re: Qualche malalingua... spirito innovatore
      franz?
    • Sad0felix scrive:
      Re: Qualche malalingua... spirito innovatore
      Perché, quanti altri hippie ci sono in giro nel mondo oggi?Voglio dire, se uno è hippie allora è innovatore?E come ha fatto l'umanità fino agli anni '60 allora!!!!E viceversa se uno è innovatore è hippie? Non credo.L'unica cosa certa è che non si può giudicare l'attitudine di un essere umano da come porta i capelli.Altrimenti io dovrei essere un nazi ... ROFL
    • pinuccio scrive:
      Re: Qualche malalingua... spirito innovatore
      fanno bene a guardarti male, come minimo squarti le capre per passare il tempo fra un formattone e l'altro :D
      • Animale79 scrive:
        Re: Qualche malalingua... spirito innovatore
        grandia ManoWar e Iron!!!!!
      • Wolf01 scrive:
        Re: Qualche malalingua... spirito innovatore
        Ma almeno sono innovativo, quando entro in un'azienda faccio cambiare le cose in modo che vadano bene a me :D :D :D (o almeno ci tento)
    • simo scrive:
      Re: Qualche malalingua... spirito innovatore
      Io non ti farei nemmeno entrare
  • USD scrive:
    ma....
    Ma la signora con la maglia rossa al centro...nel 78 era un uomo??non mi torna qualcosa...
    • Wolf01 scrive:
      Re: ma....
      Si parla dei "spravvissuti", probabilmente manco gli altri sono tutti gli stessi, sai, la gente cambia lavoro, muore, va e viene...
      • iRoby scrive:
        Re: ma....
        Beh perché no? La gente cambia pure sesso con molta facilità oggi...Non sai mai con chi (o che cosa) ti puoi ritrovare a letto...Brrrrrrr
        • Chazer scrive:
          Re: ma....
          Basta chiederglielo prima. O guardare le mani :)
          • Geek scrive:
            Re: ma....
            - Scritto da: Chazer
            Basta chiederglielo prima. O guardare le mani :)Eh...tipo gioco di prestigio ? "guarda le mani...guarda la mani...."......ZAK!
    • Star scrive:
      Re: ma....
      No, è semplicemente Miriam Lubow che faceva parte del team originario ma era assente nella foto del '78 a causa di una tempesta di neve. In compenso manca Bob Wallace morto nel 2002.
Chiudi i commenti