I Pirati non si comprano. E navigano verso Est

Scaduta l'opzione d'acquisto di GGF, mentre il sito continua a dover cambiare provider. Sbarcando così in Ucraina

Roma – Continuano le disavventure per i Pirati svedesi che non sembrano riuscire a trovare un porto sicuro, né acque tranquille in cui navigare, in una moderna Odissea di processi e sfortune. Scaduto il termine dell’opzione d’acquisto di Global Gaming Factory (GGF) su The Pirate Bay, sembra tramontata l’ennesima controversa vicenda legata al portale BitTorrent.

Sembra passata un’era (digitale) da quando i Pirati svedesi si contrapponevano con sfrontatezza alle Major, diventando bandiera del movimento di riforma del copyright che ha poi sfondato lo sbarramento elettorale arrivando ad ottenere un seggio al parlamento europeo .

Anche l’aria sembra cambiata intorno ai gestori della Baia, che non fanno più quel pieno di supporto, forse da quando è stata annunciata la vendita . Ad acquistarla doveva essere GGF, che voleva rendere il sito legale e profittevole . Ma anche questa vicenda, come molte altre legate alla Baia, non è andata come doveva e si è risolta con un nulla di fatto. E con la scadenza del termine per l’acquisto e i dissesti finanziari in cui si versa GGF, l’opzione appare ormai definitivamente tramontata.

Intanto il processo prosegue fra conflitti di interesse e ricusazioni di giudici. E anche in Italia è stato rimesso in discussione il sequestro da una sentenza della Cassazione.

Ora TPB si ritrova inoltre senza un porto franco in cui tornare, dal momento che anche l’ultimo ISP è stato costretto a rifiutarle la connessione. Già poche settimane fa Black Internet aveva disconnesso il sito da Internet per evitare un’ingente multa in seguito ad una causa civile intentata dalle Major. La Baia aveva così dovuto cambiare host, ma sono bastati appena 20 minuti ai detentori dei diritti per rintracciare il nuovo ISP e inviargli una diffida a fornire il servizio. Alla minaccia di ricorrere in appello anche loro sono crollati e, non avendo le risorse per affrontare una causa così grande, hanno ceduto all’ultimatum disconnettendo i Pirati .

Con le spalle al muro e tutte le porte sbarrate in Svezia, TPB è stata costretta a fuggire all’estero , rifugiandosi precisamente in Ucraina , dove trovano ospitalità numerosi siti torrent.

Nei giorni scorsi la Baia era anche sparita da Google . Ma si dovrebbe essere trattato solo di un errore da parte di BigG: su richiesta dei detentori di diritti e rispondendo alle disposizioni del Digital Millennium Copyright Act (DMCA) Google prevede la possibilità di filtrare i suoi risultati. Questa volta però, in risposta alla richiesta sottoposta da alcuni produttori a luci rosse, a essere eliminata era stata la homepage di TPB , che in realtà non contiene nessuna lista di Torrent. Probabilmente è solo mancato un controllo da parte di BigG che poi ha riportato l’indirizzo nel suo indice.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Wolf01 scrive:
    Anche io amo l'iPhone
    Certo, devo ammettere che sia una grande opera d'ingegno: multitouch, accelerometri, GPS, esteticamente carino... peccato che ci sia una vena di DRM dietro che mi fa desistere dall'acquistarlo
    • Yellow scrive:
      Re: Anche io amo l'iPhone
      Peccato che tu possa condividere con solo 5 utenti...
      • p4bl0 scrive:
        Re: Anche io amo l'iPhone
        peccato che non c'entri niente
        • Yellow scrive:
          Re: Anche io amo l'iPhone
          - Scritto da: p4bl0
          peccato che non c'entri nientePeccato che non sai associare "drm" e "5 utenti" e quindi non ne capisci la portata.Riprovaci
          • Wolf01 scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            Magari se spiegassi, invece di pensare che tutti sappiano già le cose e che invece ammettono la loro ignoranza, sarebbe anche un gesto carino da parte tua
          • Yellow scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            - Scritto da: Wolf01
            Magari se spiegassi, invece di pensare che tutti
            sappiano già le cose e che invece ammettono la
            loro ignoranza, sarebbe anche un gesto carino da
            parte
            tuaMagari se usassi google per documentarti sul drm di apple prima di sparare razzate.Non se ne fosse mai parlato qua dentro...
    • MeX scrive:
      Re: Anche io amo l'iPhone
      ? intendi il DRM sulle applicazioni? non mi sembra una limitazione cosi pesante, se poi lo fai per coerenza ideologica, tanto di cappello
      • Wolf01 scrive:
        Re: Anche io amo l'iPhone
        Pensa che mi rifiuto di installare i giochi che compro con Starforce e scasso le balle ai relativi servizi di assistenza per cercare possibili soluzioni al problema.
        • MeX scrive:
          Re: Anche io amo l'iPhone
          cioé sono giochi protetti da DRM?
          • botero scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            Perche' essere contrari al DRM non e' un atteggiamento corretto se si e' un utente?? O mi trovo in un portale di industriali?
          • MeX scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            dove l'ho scritto scusa?Io tendo a non fare di tutta un'erba un fascio... il DRM di Apple sulle app per iPod e iPhone non mi limitano in nessun modo, per cui non mi interessa...Ho chiesto a Wolf di chiarire il suo post, in quanto non conosco il servizio a cui fa riferimento
          • Wolf01 scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            Certo, sono giochi protetti da DRM, Starforce per esattezza.Se io voglio giocarci non posso installare il DRM in quanto probabilmente gli risulta indigesto il chipset di emulazione IDE (quelle cagate JMicron che montano nelle ultime schede madri), praticamente al riavvio non "vede" più nessuna unità DVD.Tolgo Starforce, riavvio e la vede di nuovo, ma va?Praticamente o posso leggere il cd e non giocare perchè non installo i driver, o posso sproteggere il gioco ma non leggere il cd e quindi non posso comunque giocare... nessuna alternativa.Apple è uguale a Starforce: puoi usare solo quello che ti dicono loro.In più:- non posso sviluppare mie applicazioni magari facendole anche in casa col blocco note e compilandole da riga di comando (si sono riuscito anche a fare questo per Windows Mobile, ma era roba estremamente semplice: hello world! [ESCI].. tanto per provare).- anche pagando per la licenza del SDK le applicazioni che sviluppo devono comunque passare sotto il vaglio dell'AppStore- non posso installare applicazioni di terze parti- non posso usufruire di tutte le potenzialità dell'hardware dell'iPhone- Apple mantiene in modo latente il controllo sull'iPhoneCerto, posso sempre fare il XXXXXXXXX, ma si tratta sempre di una pratica illegale, così come comprare un gioco e crackarlo perchè non funziona a causa della protezione.Io cerco il dialogo, e il 90% delle volte non ottengo risposta, oppure ottengo risposte negative, solo in qualche caso mi è capitato che mi rispondessero che hanno rilasciato una patch che rimuove la protezione DRM.Chissà se magari chiedendo gentilmente ad Apple di rimuovere la limitazione all'installazione di prodotti di terze parti si può ricevere qualche risposta.
          • Liosandro scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            - Scritto da: Wolf01
            Certo, sono giochi protetti da DRM, Starforce per
            esattezza.
            Se io voglio giocarci non posso installare il DRM
            in quanto probabilmente gli risulta indigesto il
            chipset di emulazione IDE (quelle cagate JMicron
            che montano nelle ultime schede madri),
            praticamente al riavvio non "vede" più nessuna
            unità
            DVD.
            Tolgo Starforce, riavvio e la vede di nuovo, ma
            va?
            Praticamente o posso leggere il cd e non giocare
            perchè non installo i driver, o posso sproteggere
            il gioco ma non leggere il cd e quindi non posso
            comunque giocare... nessuna
            alternativa.

            Apple è uguale a Starforce: puoi usare solo
            quello che ti dicono
            loro.
            In più:
            - non posso sviluppare mie applicazioni magari
            facendole anche in casa col blocco note e
            compilandole da riga di comando (si sono riuscito
            anche a fare questo per Windows Mobile, ma era
            roba estremamente semplice: hello world! [ESCI]..
            tanto per
            provare).
            - anche pagando per la licenza del SDK le
            applicazioni che sviluppo devono comunque passare
            sotto il vaglio
            dell'AppStore
            - non posso installare applicazioni di terze parti
            - non posso usufruire di tutte le potenzialità
            dell'hardware
            dell'iPhone
            - Apple mantiene in modo latente il controllo
            sull'iPhone

            Certo, posso sempre fare il XXXXXXXXX, ma si
            tratta sempre di una pratica illegale, così come
            comprare un gioco e crackarlo perchè non funziona
            a causa della
            protezione.
            Io cerco il dialogo, e il 90% delle volte non
            ottengo risposta, oppure ottengo risposte
            negative, solo in qualche caso mi è capitato che
            mi rispondessero che hanno rilasciato una patch
            che rimuove la protezione
            DRM.
            Chissà se magari chiedendo gentilmente ad Apple
            di rimuovere la limitazione all'installazione di
            prodotti di terze parti si può ricevere qualche
            risposta.Il discorso del controllo Apple è piuttosto semplice: se lascio libero acXXXXX a qualsiasi risorsa come capita per gli altri, rischio che succeda quello che è sucXXXXX agli altri.Symbian: entravo in un locale con il BT attivato e venivo tempestato di richieste di scarico di virus, partite INDIPENDENTEMENTE dai telefoni infettati. A chi chiedevo conto? Mi toccava evitare di usare un auricolare BT per non essere annoiato dalle continue richieste.http://www.informit.com/articles/article.aspx?p=337069A me, che pago tutto, non sono un programmatore e che sono perfettamente soddisfatto della velocità con cui iPhone fa quello che gli chiedo, i limiti non pesano nemmeno un po'.E se mi pesassero, penserei ad un altro telefono.Mi domando come mai ci sia chi si lamenta di qualcosa che NON usa.
          • botero scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            Quindi il problema e' che tutto va bene fin quando non me ne accorgo!Non fin quando ledono la liberta' dell'utente...! Bella filosofia!
          • Liosandro scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            - Scritto da: botero
            Quindi il problema e' che tutto va bene fin
            quando non me ne accorgo!Non fin quando ledono la
            liberta' dell'utente...! Bella
            filosofia!MA QUALE LIBERTA' LESA??????Oh, ma ne avete bella a parlare di libertà lesa! Se io sono capace di farmi una applicazione me la posso fare di qualunque genere, sull'iPhone! SOLO se la voglio distribuire devo sottostare alle limitazioni chieste dalla Apple! Com'è giusto che sia! Io, finchè giro su un circuito privato, posso farmi l'automobile che voglio! Posso mettere parti assurde, non targarla, non mettere i fanali e fare esperimenti di qualunque genere! Ma SE VOGLIO CIRCOLARE SU STRADA DEVO SOTTOSTARE A DELLE REGOLE. Non si lede la llibertà di nessuno, ma sono regole che accetti se vuoi essere parte di una comunità regolamentata!Libertà lese ci sarebbero se iPhone fosse l'UNICO smartphone!Ma non fatemi ridere...Inoltre: se uno è un power user SA BENISSIMO a quali limitazioni va incontro, se compra un device di qualsiasi genere.
          • Yellow scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            - Scritto da: botero
            Quindi il problema e' che tutto va bene fin
            quando non me ne accorgo!Non fin quando ledono la
            liberta' dell'utente...! Bella
            filosofia!Non puoi parlare di libertà lesa ad ogni occasione solo perché non ti documenti e non sai le cose. Google è uno strumento utilissimo, impara ad usarlo o resta gnurant.
          • botero scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            Andate a leggere il motivo per cui sono nati i DRM e poi ne riparliamo! La Apple non e' il padrone dell'informatica ed io non sono dovuto a pensarla come un manager quando sono un utente. A me della politica della Apple non me ne frega nulla perche' sono un utente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 ottobre 2009 23.20-----------------------------------------------------------
          • Yellow scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            - Scritto da: botero
            Andate a leggere il motivo per cui sono nati i
            DRM e poi ne riparliamo! riparliamone così nel frattempo ti studio anche il concetto di "licenza"La Apple non e' il
            padrone dell'informatica ed io non sono dovuto a
            pensarla come un manager quando sono un utente.Peccato che non c'azzecchi molto dato che i drm non ci sono per volontà di apple ma dei "fornitori" di musica A
            me della politica della Apple non me ne frega
            nulla perche' sono un
            utente.A te dovrebbe XXXXXXX di documentarti sulle cose di cui cianci, che tu sia utente o manager o il padreterno.
          • botero scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            - Scritto da: Yellow
            - Scritto da: botero

            Andate a leggere il motivo per cui sono nati i

            DRM e poi ne riparliamo!

            riparliamone così nel frattempo ti studio anche
            il concetto di
            "licenza"
            Bene parliamone: la licenza ha un significato per cosi dire passivo cioe' di per se ti permette di infrangerla e ne paghi le conseguenze; il DRM e' una violazione della mia liberta' perche' e' coercitivo ed oltretutto per poterlo ospitare deve girare sul MIO dispositivo che io ho pagato con i MIEI soldi e per il quale nessuno mi ha chiesto se lo voglio. Capovolge i fondamenti del diritto e cioe' siamo tutti colpevoli a priori e non come dovrebbe essere, dimostrare la colpevolezza del tragressore.Ridurre la questione con "allora non comprarlo" e come dire che in Italia puoi cambiare canale quando le televisioni sono sempre le stesse, gira e rigira siamo sempre li!Inoltre le licenze di solito regolamentano la fruizione con degli obblighi, non impongono dei blocchi!

            La Apple non e' il

            padrone dell'informatica ed io non sono dovuto a

            pensarla come un manager quando sono un utente.


            Peccato che non c'azzecchi molto dato che i drm
            non ci sono per volontà di apple ma dei
            "fornitori" di
            musica
            Errato!! Il drm a.k.a. TC (trusted computing) e' un consorzio fondato da diversi vendor del settore ICT tra cui Microsoft, AMD , Hp ed altri, al quale partecipa anche Apple per dare una risposta ai "fornitori" di musica solo che, guarda un po', tutte le grandi major si sono ritirate perche' non vendevano piu' un brano e sono rimaste quelle poche che fanno affari d'oro con le proprie piattaforme di vendita on-line a scapito degli utenti.Attento perche' i drm non sono propriamente software e non interessano solo la musica. Siamo solo alla prima fase, cioe' l'implementazione software ma quando i chip (i vecchi Fritz in onore del senatore americano che ne ha caldeggiato la diffusione attraverso azioni politiche) ci sara' anche un meccanismo totale di hardware e software firmato. Mi chiedo che OS hai installato sul pc e se e' originale perche' poi ci sara' da ridere!
            A

            me della politica della Apple non me ne frega

            nulla perche' sono un

            utente.

            A te dovrebbe XXXXXXX di documentarti sulle cose
            di cui cianci, che tu sia utente o manager o il
            padreterno.Non basta documentarsi caro mio, poi bisogna anche sapersi fare un opinione evitando di giocare a fare i piccoli industriali, esperti di economia e poi incapaci di difendersi, divenuti ormai dei "compratori digitali" completamente indottrinati ed alienati, senza alcuna forma di diritto!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 ottobre 2009 01.44-----------------------------------------------------------
          • Liosandro scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            Modificato dall' autore il 07 ottobre 2009 01.44
            --------------------------------------------------Il compratore digitale è un tipo di compratore completamente differente dal compratore del mondo fisico. Nel mondo digitale puoi comprare una cosa e moltiplicarla all'infinito.Ribadisco il concetto delle pesche.Riguardo alla "fiducia" nei confronti di chi compra rispetto a chi pirata: ti ricordo che i negozi sono chiusi anche per te, quando non compri. Anche se non sei un ladro.La protezione di un bene non deve essere vista come l'assunzione che TUTTI sono ladri.Altro: ricordati che potrai SEMPRE comprare la musica nel mondo fisico.
          • botero scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            [cut]

            Ridurre la questione con "allora non comprarlo"
            e

            come dire che in Italia puoi cambiare canale

            quando le televisioni sono sempre le stesse,
            gira

            e rigira siamo sempre

            li!

            Inoltre le licenze di solito regolamentano la

            fruizione con degli obblighi, non impongono dei

            blocchi!

            Io la vedo in un'altra maniera.
            Tu accosti il DRM ad un mondo ideale, dove la
            pirateria non esiste. Purtroppo invece il DRM
            risponde ad una esigenza nuova, o quantomeno mai
            presentata in queste dimensioni, ossia che la
            stragrande maggioranza di chi ha un computer
            ottiene la musica senza pagarne il giusto
            conquibus.Ti sei mai chiesto se IO sono onesto?? Hai mai pensato alla presunzione d'innocenza?? Hai mai pensato che ormai ragioni come se fossi tu a garantire i loro interessi??La pirateria e' un problema delle aziende non degli utenti. Tu sei un utente o un produttore?
            Il problema tutto peculiare dei sw, delle musiche
            e dei video è che, partendo dall'originale, si
            possono ottenere infinite copie identiche senza
            spese particolari. Sarebbe come se io andassi da
            un fruttivendolo, comprassi una cassetta di
            pesche, e la potessi moltiplicare all'infinito
            magicamente, senza farti il XXXX che serve per
            piantarne i semi e coltivarle. Il venditore di
            pesche andrebbe sul
            lastrico.Quindi per garantire un vecchio modello economico la nostra civilta' e' costretta a rimanere congelata. Ti sei mai chiesto il perche' la musica non ha lo statuto di bene di cultura con una tassazione al 4%? Perche' in automatico cadrebbe lo scopo di lucro quando delle persone scambiano beni di culutra. E' come se ti obbligassero a non prestarti un libro.Incentivare la veicolazione di opere d'ingegno e' quanto meno auspicabile, la Apple come altre realta' limitano questi processi. Perche' non si parla mai di un canone annuale per poter scaricare cio' che si vuole e dividere i proventi?? Perche' ci devono spremere fino all'ultimo centesimo! E' una societa' mercato-centrica.
            Le major (ma anche chi produce sw) non hanno
            fatto altro che difendere i propri interessi.Io dovrei difendere i miei ed i tuoi dato che sei un consumatore come me!Questo mi sfugge! Tu da che parte stai? E' come se un operaio vota Berlusconi... capisco la simpatia ma che nesso c'e'?
            Quando compri un sw commerciale, ti viene
            richiesto di attivarlo, con un qualsiasi sistema,
            che sia pw o dongle. Da quel momento in avanti
            non hai più bisogno di inserire la pw perchè il
            sw risiede su quel computer e SOLO su quello (in
            teoria. I ladri trovano sempre il modo di
            rubare...)
            Per quanto riguarda la musica il problema è
            differente. Non ti può essere richiesto di
            validare ogni volta il pezzo, sarebbe fastidioso
            e molto complicato, perchè ad ogni brano
            praticamente dovrebbe corrispondere una
            validazione. E' un problema delle aziende!Allora è nato il DRM, che include un
            circuito che valida
            automaticamente.
            Il problema, visto dall'altro lato, è che la
            gente comprava un disco e lo regalava, senza
            alcun diritto, a centinaia di persone, se non
            migliaia.Visto che questo DRM firma qualsiasi cosa, un giorno potra' firmare un pc, un sito, un acquisto su ebay, un identita' su un social network... Sei contento di questo?

            E' evidente l'ingiustizia etica, oltre che
            l'illegalità della
            cosa.

            A meno che tu non mi dica che il tentativo di
            difendere il diritto di poter vendere un prodotto
            legittimamente è
            sbagliato.
            Se questo lede lo sviluppo anche culturale di una civilta' e' sbagliato.Bisogna coniugare gli interessi!






            La Apple non e' il



            padrone dell'informatica ed io non sono

            dovuto

            a



            pensarla come un manager quando sono un

            utente.








            Peccato che non c'azzecchi molto dato che i
            drm


            non ci sono per volontà di apple ma dei


            "fornitori" di


            musica




            Errato!! Il drm a.k.a. TC (trusted computing) e'

            un consorzio fondato da diversi vendor del

            settore ICT tra cui Microsoft, AMD , Hp ed
            altri,

            al quale partecipa anche Apple per dare una

            risposta ai "fornitori" di musica solo che,

            guarda un po', tutte le grandi major si sono

            ritirate perche' non vendevano piu' un brano e

            sono rimaste quelle poche che fanno affari d'oro

            con le proprie piattaforme di vendita on-line a

            scapito degli

            utenti.



            Attento perche' i drm non sono propriamente

            software e non interessano solo la musica. Siamo

            solo alla prima fase, cioe' l'implementazione

            software ma quando i chip (i vecchi Fritz in

            onore del senatore americano che ne ha

            caldeggiato la diffusione attraverso azioni

            politiche) ci sara' anche un meccanismo totale
            di

            hardware e software firmato. Mi chiedo che OS
            hai

            installato sul pc e se e' originale perche' poi

            ci sara' da

            ridere!




            A



            me della politica della Apple non me ne
            frega



            nulla perche' sono un



            utente.





            A te dovrebbe XXXXXXX di documentarti sulle
            cose


            di cui cianci, che tu sia utente o manager o
            il


            padreterno.



            Non basta documentarsi caro mio, poi bisogna

            anche sapersi fare un opinione evitando di

            giocare a fare i piccoli industriali, esperti di

            economia e poi incapaci di difendersi, divenuti

            ormai dei "compratori digitali" completamente

            indottrinati ed alienati, senza alcuna forma di

            diritto!
            Il compratore digitale è un tipo di compratore
            completamente differente dal compratore del mondo
            fisico.
            Nel mondo digitale puoi comprare una cosa e
            moltiplicarla
            all'infinito.E' un problema di chi vende che non puo' scaricare su chi compra!
            Ribadisco il concetto delle pesche.
            Riguardo alla "fiducia" nei confronti di chi
            compra rispetto a chi pirata: ti ricordo che i
            negozi sono chiusi anche per te, quando non
            compri. Anche se non sei un
            ladro.
            La protezione di un bene non deve essere vista
            come l'assunzione che TUTTI sono
            ladri
            Altro: ricordati che potrai SEMPRE comprare la
            musica nel mondo
            fisico.Davvero?
          • MeX scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            WOlf la storia del gioco è veramente assurda e capisco la tua battaglia!L'appStore penso abbia forse 5 applicazioni Apple, tutto il resto son di terze parti :)Nessuno ti impedisce di scivere app con il blocco note e trasfertile sul tuo iPhone, le limitazioni sorgono nel caso in cui tu vuoi usare il NEGOZIO di Apple... ma ripeto, in quanto UTENTE non soffro limitazione alcuna... e in più ho anche sviluppato due app per iPhone senza problemi... quindi?
          • Funz scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone

            Certo, posso sempre fare il XXXXXXXXX, ma si
            tratta sempre di una pratica illegale,Che sia illegale ho un bel po' di dubbi, mi piacerebbe arrivasse qui Yellow a spiegarmi come e quali leggi violerebbe...
    • lroby scrive:
      Re: Anche io amo l'iPhone
      - Scritto da: Wolf01
      Certo, devo ammettere che sia una grande opera
      d'ingegno: multitouch, accelerometri, GPS,
      esteticamente carino... peccato che ci sia una
      vena di DRM dietro che mi fa desistere
      dall'acquistarlohai mai provato ad usarlo? io si, l'ultimo modello 3GSmi hanno chiesto di configurare un account email di alice in push tramite wifi (si connette alla sua adsl alice di casa)un inferno da usare, scomodissimooltretutto se non arrivavi fino alla fine della configurazione dell account stesso e per errore uscivi, dovevi rifare tutto da capo!il cliente ha detto che l'ha comprato solo perchè è riuscito ad averlo ad un prezzo molto ridotto (inferiore ai 300 euro) altrimenti mai e poi mai l'avrebbe compratoha visto come funzionava il mio N97 e c'è rimasto un pò male, si rallegrava solo per il fatto del prezzo inferiore.
      • Yellow scrive:
        Re: Anche io amo l'iPhone
        - Scritto da: lroby
        - Scritto da: Wolf01

        Certo, devo ammettere che sia una grande opera

        d'ingegno: multitouch, accelerometri, GPS,

        esteticamente carino... peccato che ci sia una

        vena di DRM dietro che mi fa desistere

        dall'acquistarlo
        hai mai provato ad usarlo? io si, l'ultimo
        modello
        3GS
        mi hanno chiesto di configurare un account email
        di alice in push tramite wifi (si connette alla
        sua adsl alice di
        casa)
        un inferno da usare, scomodissimoO sei imbranato tu oppure dovrebbero lamentarsi tutti quelli che configurano email di alice.Più probabile la prima eh.
        oltretutto se non arrivavi fino alla fine della
        configurazione dell account stesso e per errore
        uscivi, dovevi rifare tutto da
        capo!O sei imbranato tu o sei imbranato tu...scegline una
        il cliente ha detto che l'ha comprato solo perchè
        è riuscito ad averlo ad un prezzo molto ridotto
        (inferiore ai 300 euro) altrimenti mai e poi mai
        l'avrebbe
        compratoEchissenefrega non lo diciamo?
        ha visto come funzionava il mio N97 e c'è rimasto
        un pò male, si rallegrava solo per il fatto del
        prezzo
        inferiore.Certo...adesso sappiamo che anche oggi ti possiamo dare del cazzaro!TOrna a giocare col nokia va che fai ridere a cianciare di cose che non conosciSei un emerito troll.
      • Liosandro scrive:
        Re: Anche io amo l'iPhone
        - Scritto da: lroby
        - Scritto da: Wolf01

        Certo, devo ammettere che sia una grande opera

        d'ingegno: multitouch, accelerometri, GPS,

        esteticamente carino... peccato che ci sia una

        vena di DRM dietro che mi fa desistere

        dall'acquistarlo
        hai mai provato ad usarlo? io si, l'ultimo
        modello
        3GS
        mi hanno chiesto di configurare un account email
        di alice in push tramite wifi (si connette alla
        sua adsl alice di
        casa)
        un inferno da usare, scomodissimo
        oltretutto se non arrivavi fino alla fine della
        configurazione dell account stesso e per errore
        uscivi, dovevi rifare tutto da
        capo!
        il cliente ha detto che l'ha comprato solo perchè
        è riuscito ad averlo ad un prezzo molto ridotto
        (inferiore ai 300 euro) altrimenti mai e poi mai
        l'avrebbe
        comprato
        ha visto come funzionava il mio N97 e c'è rimasto
        un pò male, si rallegrava solo per il fatto del
        prezzo
        inferiore.Non so come funziona la sincronizzazione su Win, ma la mia esperienza di attivazione di iPhone è stata: "quali account vuoi attivare anche sull'iphone?" "click, click, click, click." Scelti i miei 4 account. Fatto. Nulla da scrivere o fare sull'iphone. Avevo i miei 4 account attivi.Bah.
        • Wolf01 scrive:
          Re: Anche io amo l'iPhone
          Attacchi al pc, parte ActiveSync, fai Avanti
          Avanti
          Avanti
          ClickClickClick su quello che vuoi condividere e parte la prima sincronizzazione, alla fine basta solo che attacchi lo smartphone al pc e fa tutto da soloIn più hai la possibilità di installare e disinstallare le applicazioni dal pc, navigare nel filesystem dello smartphone e della scheda di memoria se presente, convertire automaticamente i file ad esempio da odf a doc semplicemente trascinandoli nella cartella dello smartphone.
          • Liosandro scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            - Scritto da: Wolf01
            Attacchi al pc, parte ActiveSync, fai
            Avanti
            Avanti
            Avanti
            ClickClickClick su quello
            che vuoi condividere e parte la prima
            sincronizzazione, alla fine basta solo che
            attacchi lo smartphone al pc e fa tutto da
            solo
            In più hai la possibilità di installare e
            disinstallare le applicazioni dal pc, navigare
            nel filesystem dello smartphone e della scheda di
            memoria se presente, convertire automaticamente i
            file ad esempio da odf a doc semplicemente
            trascinandoli nella cartella dello
            smartphone.Non mi sono spiegato bene.Intendevo dire che non so come funziona la sincronizzazione di iPhone su Win.Lo so che il palmare WinMo si sincronizza perfettamente con win (e ci mancherebbe altro).Quello che mi chiedevo è: come mai si è dovuto attivare un account Alice facendolo sull'iPhone e non semplicemente facendo fare tutto ad iTunes?
          • Yellow scrive:
            Re: Anche io amo l'iPhone
            Perché é un imbranato, un rigattiere IT che si spaccia per esperto e che dopo 14 anni di duro mestiere non sa fare nulla oltre a start -
            shutdown
      • Wolf01 scrive:
        Re: Anche io amo l'iPhone
        Si, ho provato ad usarlo una sola volta, versione 2G mi pare, sono rimasto molto sorpreso dalla fluidità dell'interfaccia, dalla semplicità della navigazione tramite Safari (Internet ExploDer Mobile al confronto non è neanche da tenere in considerazione, infatti uso pressochè solo Opera Mobile 9.7beta), però mi ha decisamente schifato il modo in cui visualizza i messaggi e l'impossibilità di effettuare tocchi precisi non avendo il pennino apposito.Per la configurazione non sono stato troppo lì a guardarla perchè sapevo che era un prodotto castrato e non aveva niente di più che l'AppStore e Safari rispetto ad un Nokia da 59 (escludendo il multitouch, molto carino per modificare le foto, infatti non ho fatto altro quella volta)
  • MeX scrive:
    dove sono i trollazzi?
    che si scatenavano con la news di GVoice? :D
Chiudi i commenti