I transistor dormono per non consumare

Per risolvere l'enorme problema dei consumi energetici dovuti a processori sempre più potenti, Intel ha in progetto l'adozione di transistor in grado di andare in letargo se inutilizzati. Dormono ma se si svegliano mostrano i muscoli


New Orleans (USA) – Uno dei maggiori problemi che si pone davanti ai progettisti di CPU è quello di mantenere i consumi energetici dei chip entro valori accettabili al salire della frequenza di clock. Una sfida che per i chipmaker si rinnova sempre più di frequente, sia perché il clock dei processori cresce ormai a ritmi frenetici, sia perché si avvicina sempre più il limite invalicabile delle tecnologie basate sul silicio.

L’ultima soluzione escogitata da Intel per ovviare a tutto ciò è l’impiego, nei propri chip, dei cosiddetti “sleep transistor”, circuiti in grado di disattivarsi in caso di inutilizzo. Intel ha spiegato che con questa tecnica, che somiglia da vicino a quella già impiegata per disattivare il segnale di clock in certe aree di un chip, è possibile tagliare i consumi di corrente da 10 fino a 100 volte.

“Invece di bloccare il clock – ha spiegato un ricercatore di Intel – blocchiamo l’alimentazione elettrica”.

Per implementare questa tecnica Intel dovrà sviluppare ex novo degli strumenti di computer-aided design (CAD) che le permettano di suddividere un chip in varie aree, le stesse che all’occorrenza possono essere messe “in letargo”. Al momento lo scotto da pagare per avvantaggiarsi di questo tipo di circuiti è quella di ottenere chip di dimensioni un po’ più grandi e transistor con una risposta leggermente più lenta di quelli attuali.

Intel pensa di impiegare questa nuova tecnologia nei prossimi processori fabbricati con un processo a 0,10 e 0,065 micron: in termini di tempo, questo potrebbe voler dire fra 3 o 4 anni.

Va detto che il consumo energetico legato all’attività dei computer è oggi al centro di intensi dibattiti in aree, come lo stato americano della California, dove più alta è la penetrazione dei computer e maggiore è il problema energetico che ne deriva. Con l’aumentare della performance dei sistemi tende ad aumentare anche la richiesta energetica, un problema che si annuncia sempre più urgente anche in altre aree dei paesi più sviluppati.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Pirateria? Fà danni, può darsi ma....
    Chi è il più ricco uomo del mondo? Nonostante la pirateria è diventato quello che è ora quindi secondo me poi tanti danni la pirateria non arreca, se mai leva una parte di introiti destinati più che altro ad arrichire persone potenti o comunque che già stanno molto bene, non mi risulta che ditte famose d'informatica, major o case discografiche famose siano fallite a causa della pirateria. Bisogna fare anche i conti con il budget che ha a disposizione da spendere la gente, non è detto che uno che usa i prodotti pirata, abbia i soldi per comprare i prodotti originali. Se tutti avessero i soldi necessari a comprare i prodotti originali penso non si sbatterebbero a copiarli.
  • Anonimo scrive:
    [OT]: RIAA - Addio anche Audiogalaxy:
    Fonte: Forum www.audiogalaxy.comD: Why are unknown bands blocked?R: they have to contact AG now and give them permition to share their songs. I also have a few of my own files on the network and those are blocked as well. r.i.p. aglx, il migliore filesharing musicale su cui io personalmente sia mai passato, un minuto di silenzio.
  • Anonimo scrive:
    BSA Boomerang Software Annihilation
    La BSA non ha idea di cosa sarebbe l'informatica senza la pirateria, loro sono capaci di pensare e affermare che stroncando la pirateria le società che tentano di tutelare venderebbero tutto il software che ora circola, il mondo spenderebbe una parte enorme del suo reddito per comprare programmi e le software house cambierebbero nome in softwareWhitehouse.Dicono ridurrebbero i prezzi, e si vede, quanti milioni di copie deve vendere MS per ridurre i prezzi?Peccato non poter dire forza BSA, perché con la banda larga usando cucchiaini per svuotare il mare che incoraggiamento gli si può dare? Prendete un mestolo? Mi sarebbe proprio piaciuto assistere all?estinzione del software proprietario per harakiri. Senza saperlo tentano di strozzarsi con le loro stesse mani e neanche si rendono conto che non potrebbero riuscirci.Meglio di un film di Totò.http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=208369&fid=40438Si puo fare?
  • Anonimo scrive:
    Ma perchè mi offendi???
    Mi devi spiegare perchè mi offendi...ma che cosa ho detto di male??E poi che ne sai tu se io non pago le tasse?? E invece le pago e tante volte devo fare a meno di qualcosina che vorrei avere per pagarle...e allora? Perchè mi offendi???Se sei invidioso dei veronesi sono affari tuoi, però in un singolo post che io abbia scritto qui non ho mai offeso nessuno...è troppo facile offendere chi afferma una cosa...ti ripeto che conosco molta gente in giro per l'Italia e tutti pagano le tasse...quindi lascia da parte la fede calcistica e cerca di essere realista...mah...a volte mi vien voglia di non esprimere più la mia opinione...qui esiste solo l'insulto!Van'zz
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè mi offendi???
      purtroppo da che mondo è mondo usenet è popolata da TROLL...bisogna solo ignorarli..ciaoun'altro italiano ke paga le tasse- Scritto da: Van'zz
      Mi devi spiegare perchè mi offendi...ma che
      cosa ho detto di male??
      E poi che ne sai tu se io non pago le
      tasse?? E invece le pago e tante volte devo
      fare a meno di qualcosina che vorrei avere
      per pagarle...e allora? Perchè mi offendi???
      Se sei invidioso dei veronesi sono affari
      tuoi, però in un singolo post che io abbia
      scritto qui non ho mai offeso nessuno...
      è troppo facile offendere chi afferma una
      cosa...
      ti ripeto che conosco molta gente in giro
      per l'Italia e tutti pagano le
      tasse...quindi lascia da parte la fede
      calcistica e cerca di essere realista...
      mah...a volte mi vien voglia di non
      esprimere più la mia opinione...qui esiste
      solo l'insulto!

      Van'zz
  • Anonimo scrive:
    Verona-Napoli 1-1 hahahah
    HAHAHAHA, io sono veronese e mi vien da ridere...non seguo il calcio, non seguo le diatribe nazionali e non voglio interessarmene, però quando leggo queste news mi vien da ridere, per diversi motivi...E' la stessa storia che c'era qui nella bassa veronese, "EVASIONE PER 10 MILIONI DI EURO"....su 22 aziende controllate!Ma allora sono solo i miei genitori gli idioti che pagano tutto e sempre? Non credo, più realisticamente credo che la maggioranza paga e lavora onestamente, ma come sappiamo il can can lo fanno sempre in pochi...e poi se conosco anche gente del nord che non paga l'abbonamento RAI, mica solo al sud...però se lo fa uno del nord è perchè Roma è ladrona, se lo fa uno del sud è perchè sono un branco di fancazzisti....e se invece tutti facessero la loro parte?E comunque evadono le tasse anche all'estero...visto con i miei occhiolini....Van'zz
  • Anonimo scrive:
    lo facciamo un esperimento ?
    come tutti sappiamo il sw viene scambiato anche online con il sistema p2pla bsa e' contraria al p2p per ovvie ragionise prendiamo un software open lo condividiamo come se fosse del warez nel giro di pocovedrete che altri avranno quel software nel loro hddho fatto la prova ita (en language) OPEN_SSHlo ho condiviso e il gioro dopo lo avevamo in 2il punto e che molto software propietario finisce nella rete p2p e se molti si condividesse anche open source molti software propietari sparirebbero dalla circolazione (ovvio che chi sa programmare non rimane senza lavoro)Prima di commettere un reato cercate se esiste un alternativa open al software che volete acquistaree vi rendete conto che potete risparmiare moltosenza commettere reati specialmente in ambito aziendalenon commetete un reato e li fate incazzare perche usano formati propietari leggibili solo dal loro software e quindi non difondete/obbligate altri a usare i loro programmi
    • Anonimo scrive:
      Re: lo facciamo un esperimento ?

      si condividesse anche open source molti
      software propietari sparirebbero dalla
      circolazione Ma va. Lo scopo del P2P è condividere roba per non pagare. Chissenefrega di scaricare roba Open, quella me la prendo in modo legittimo, altrove.
  • Anonimo scrive:
    Non ci credo
    Non credo proprio che il 75% delle aziende controllate nel veneto usi software pirata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci credo
      "delle aziende controllate"Parte di queste avranno avuto una soffiata e si sono messe a posto giusto per l'ispezione...anch'io credo che le aziende medio-piccole in generale che usano software in un qualche modo illegale siano certamente di più del 75%.Ma (paradossalmente) anche nel pubblico sono presenti programmi senza licenza...
  • Anonimo scrive:
    in marche, liguria e basilicata?
    non si capisce perché Napoletano e veneto!!!!!!beh??? ma non c'hanno un cazzo nelle altre regioni?
    • Anonimo scrive:
      Re: in marche, liguria e basilicata?
      semplice il veneto è considerata la regione più ricca di imprese, mentre napoli da che mondo è la patria della contraffazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: in marche, liguria e basilicata?
        Pregiudizi da contadino.- Scritto da: sole
        semplice il veneto è considerata la regione
        più ricca di imprese, mentre napoli da che
        mondo è la patria della contraffazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: in marche, liguria e basilicata?
          - Scritto da: fix
          Pregiudizi da contadino.
          Beh, se vuoi ti dico che la ruota è quadrata e piove all'insù!E' ora di finirla con le pioggie durante il week-end! E se comandassi io non ci sarebbero più terremoti!Ma finiamo con 'sto perbenismo da quattro soldi.Ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: in marche, liguria e basilicata?
          - Scritto da: fix
          Pregiudizi da contadino.No è statisticamente provato.In veneto ci sono molte piccole imprese.A Napoli c'è molta truffa e contraffazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: in marche, liguria e basilicata?
            da napoletano confermo... e ne vado anche fiero! :D
Chiudi i commenti