IBM, dall'Italia 102 brevetti nel 2020

IBM, dall'Italia 102 brevetti nel 2020

IBM comunica un nuovo primato di brevetti registrati, confermando la propria attività anche sul 2020 con oltre 2000 proprietà intellettuali depositate.
IBM comunica un nuovo primato di brevetti registrati, confermando la propria attività anche sul 2020 con oltre 2000 proprietà intellettuali depositate.

Anche nel 2020 IBM si conferma una macchina per proprietà intellettuali, trovandosi a registrare ancora una volta un numero record di brevetti a tutela dei risultati del proprio lavoro di ricerca e sviluppo. Il 2020, nella fattispecie, si chiude con 9130 brevetti USA e con ulteriori registrazioni poste in essere in ulteriori 54 nazioni in tutto il mondo.

IBM, record di brevetti nel 2020

L'importanza dei brevetti in questa fase di transizione tra il 2020 della pandemia ed il 2021 del (auspicato) rilancio, è spiegata da Dario Gil, Senior Vice President e Director IBM Research:

Di fronte a sfide senza precedenti, il mondo ha più che mai bisogno del pensiero scientifico e dell'azione guidata dalla scienza. L'impegno di IBM per ricerca e sviluppo a lungo termine ha aperto la strada a nuovi prodotti e alla leadership di mercato, portando grandi benefici ai nostri clienti e alla società. Il 2020 è stato un altro anno eccezionale per IBM, grazie ai nostri inventor, in tutto il mondo, che giorno dopo giorno si dedicano a far evolvere la conoscenza nei rispettivi campi.

Gli ambiti su cui la ricerca IBM ha conseguito i risultati più importanti nell'annata trascorsa, almeno in termini di proprietà intellettuali depositate, sono:

  • Intelligenza Artificiale (2300 brevetti): “l'adozione: dalla soluzione per rendere gli agenti virtuali più reattivi in base alle emozioni rilevate nelle conversazioni al supporto nel prendere decisioni complesse, riassumendo i punti chiave da una varietà di fonti, sia scritte che verbali, e presentandole in visualizzazioni di facile comprensione“;
  • Cloud ibrido (3000 brevetti): “Gli inventor di IBM hanno sviluppato una tecnologia per distribuire in modo intelligente l'elaborazione tra cloud, dispositivi edge e device intermedi ottimizzando il cloud ibrido per progetti che implicano l'IoT, come le istruzioni di guida fornite da GPS sensibili alla latenza“;
  • Quantum computing: “IBM ha ottenuto un brevetto che pone le basi per indagare in modo più accurato ed efficiente le analisi dei rischi su un
    computer quantistico: in questo ambito sono già in corso ricerche in collaborazione con le principali istituzioni finanziarie“;
  • Crittografia: “la crittografia omomorfica, un metodo pionieristico in grado di eseguire calcoli su dati che rimangono crittografati durante l'intera elaborazione al fine di massimizzarne la sicurezza. Nel dicembre 2020 IBM Security ha lanciato un servizio che consente alle aziende di sperimentare la crittografia omomorfica“.

Una nota interessante è relativa all'attività italiana: con 102 invenzioni registrate, il nostro Paese si classifica al 12esimo posto tra gli Stati con la maggior attività nella ricerca IBM.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 01 2021
Link copiato negli appunti