IBM inventa super-polimeri

Big Blue annuncia di aver scoperto una nuova famiglia di polimeri dotata di caratteristiche di notevole interesse per svariati tipi di applicazioni, dai semiconduttori all'industria aerospaziale

Roma – IBM Research ha sviluppato una nuova famiglia di polimeri, la prima da anni, che per di più è dotata di qualità da primato. Il materiale plastico, di tipo termoindurente (che si forma con il calore) potrebbe in futuro avere applicazioni in molti campi industriali ad alto contenuto tecnologico.

Big Blue spiega infatti che i nuovi polimeri sono più resistenti delle ossa, sono leggeri, resistenti ai solventi e riciclabili al 100 per cento in acqua. Non bastasse questo, la nuova classe di composti ha la capacità unica di “auto-riparare” i legami chimici delle molecole nel caso in cui due pezzi di uno stesso polimero vengano messi a contatto l’uno con l’altro.

Le varie caratteristiche dei polimeri sono modificabili a seconda della temperatura con cui questi vengono creati, ottenendo ad esempio un composto plastico estremamente resistente (che i ricercatori di IBM hanno già soprannominato “Titano”) oppure un materiale flessibile che è possibile allungare come un elastico.

Le applicazioni pratiche della nuova scoperta non sono attese in tempi brevi, tuttavia IBM promette meraviglie per il futuro prossimo o meno prossimo: già oggi i polimeri sono presenti in ogni genere di materiale o componente, e la nuova classe di composti avrebbe le caratteristiche ideali per rinforzare i telai delle automobili o le ali degli aeroplani di linea (Titano), creare nuovi meccanismi per la somministrazione di medicinali e molto altro ancora.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il Punto scrive:
    Il freemium.
    Il freemium è solo l'ultima delle ritrovate per fare soldi, da sempre esca perfetta per gli utonti, io dico che, da un lato hanno ragione chi dice che il freemium è da condannare perchè bisogna tutelare in qualche modo il consumatore, ma dall'altra(e io do ragione su questo) gli utonti sono sempre utonti e devono essere cavoli loro se non sanno nemmeno dire di no al meglio di uno stupido gioco(vedi esempio Clash Of Clans ma anche i giochi online su Facebook che se non sbaglio ci scoppiò anche una causa su Report) che poi va a finire che o ti si perde a causa di una corruzione dati o ti compromettono l'account e se ti accade una di queste cose l'impresa ti dice "tanti saluti, arrivederci e grazie", le imprese devono pensare ai propri affari e non a rimediare rimettendoci all'ignoranza degli utonti.Poi(in base alla mia esperienza) non ho mai sentito parlare di un gioco freemium che non ti permette di andare avanti se non pagando, certo è difficile, però è possibile.
  • rico scrive:
    acquisti in-app
    Sono riservati agli adulti. Se dai a un minorenne una carta di credito e il tuo account, sei già sicuro che te la prosciuga.
  • prova123 scrive:
    Ok ...
    un tempo si parlava di DEMO ...Se domani mattina al bar mi viene offerto gratuitamente un nuovo cioccolatino da assaggiare è normale che lo facciano affinchè io ne compri una scatola, sarei un gran XXXXXXXX a pensare che ci sia qualcuno che ha un'attività imprenditoriale e regali i propri prodotti senza avere nulla in cambio ...
    • Teze scrive:
      Re: Ok ...
      - Scritto da: prova123
      sarei un gran XXXXXXXX a pensare che
      ci sia qualcuno che ha un'attività
      imprenditoriale e regali i propri prodotti senza
      avere nulla in cambio
      dillo ai fan di google+android...
      • Panda Rosa scrive:
        Re: Ok ...
        Secondo me dovrebbero dirlo a quelli della mela... Ma che sono polli non è una novità...
        • Teze scrive:
          Re: Ok ...
          - Scritto da: Panda Rosa
          Secondo me dovrebbero dirlo a quelli della
          mela... Ma che sono polli non è una
          novitàl'italiano poi cosa c'entrano "quelli della mela".E' il mondo google a essere abituato al tutto "gratis".
        • NemoTizen scrive:
          Re: Ok ...
          per quanto costa la mela dovrebbero regalarti tutti i giochi dello shop :D
          • aphex_twin scrive:
            Re: Ok ...
            - Scritto da: NemoTizen
            per quanto costa la mela dovrebbero regalarti
            tutti i giochi dello shop
            :DEcco perché quasi tutte le app sullo store Android , oltre a fare schifo, sono gratis. (rotfl)
  • Leguleio scrive:
    Un tentativo!?!?
    " è al centro di un tentativo di class action negli Stati Uniti ".Ma cos'è un tentativo di azione di classe? Io mi immagino il rappresentante di un gruppo di consumatori che va alla procura e la trova sempre chiusa perché l'orario è dalle 10 alle 12.
    • ... scrive:
      Re: Un tentativo!?!?
      - Scritto da: Leguleio
      " è al centro di un tentativo di class action
      negli Stati
      Uniti ".

      Ma cos'è un tentativo di azione di classe? Io mi
      immagino il rappresentante di un gruppo di
      consumatori che va alla procura e la trova sempre
      chiusa perché l'orario è dalle 10 alle 12.ma ancora ti ostini a cercare un senso logico negli articoli di PI?
  • ggwp scrive:
    Mah
    Magari così imparano che i suddetti "infanti incapaci" non dovrebbero avere uno smart in mano a 9 anni. E' giusto che ci siano i dovuti avvisi prima di un acquisto ben visibili, ma a volte si esagera.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: ggwp
      Magari così imparano che i suddetti "infanti
      incapaci" non dovrebbero avere uno smart in mano
      a 9 anni. E' giusto che ci siano i dovuti avvisi
      prima di un acquisto ben visibili, ma a volte si
      esagera.I vari SO per tablet e smartphone, permettono di disabilitare gli acquisti in app ed altre restrizioni per i bambini, il problema che molte di queste app, invitano a disabilitare tale impostazioni.
      • collione scrive:
        Re: Mah
        e molti genitori nemmeno sanno che esistono tali restrizioni :D
      • Panda Rosa scrive:
        Re: Mah
        Se ti invito a buttarti a mare, tu lo fai?
        • Nauseato scrive:
          Re: Mah
          - Scritto da: Panda Rosa
          Se ti invito a buttarti a mare, tu lo fai? Io si, da buon ligure esiliato a Torino.Il problema in questione è appunto il fatto che l'invito a "buttarsi a mare" viene presentato al bimbominkia di turno come irrinunciabileXXXXXta.
      • NemoTizen scrive:
        Re: Mah
        si ma sono caxxate dagiocatore vi dico che gameloft è piuttosto chiara quando si tratta di acquisti con soldi reali e acquisti con soldi virtuali.Non solo in genere la maggior parte delle cose puoi farle anche gratis ma ovviamente richiede uno sforzo notevole per ottenere i stessi risultati.Insomma ti regalano intrattenimento ma se vuoi la macchina piùXXXXX a tempo zero paghi ed è normale che sia cosi.La cosa che odio è quando paghi il gioco e all'interno ti trovi robba da comprare con soldi veri.Vedi Asphalt 8 che era a pagamento lo hanno trasformato in f2p con macchine a pagamento.
Chiudi i commenti